Cronologia dei paragrafi

III. Salomone e la costruzione del tempio
Roboamo e' i gruppi dei leviti
2. Abia e la fedeltá al sacerdozio legittimo
3. Asa e le sue riforme cultuali
2. L'arca nella cittá di Davide
4. Giosafat e' l'amministrazione
5. empietá e sventure di Ioram, Acazia, Atalia e Ioas dal secondo libro dell
6. Semipietá e semisuccesso di Amazia, Ozia e Iotam dal secondo libro delle
V. Le grandi riforme di Ezechia e' di Giosia
2. La restaurazione di Ezechia
3. empietá di manasse e' di Am?n
4. La riforma di Giosia
5. Situazione di Israele alla fine della monarchia
5. Situazione di Israele alla fine della monarchia

5. Situazione di Israele alla fine della monarchia (2cr 36,1-99)

5. Situazione di Israele alla fine della monarchia (2cr 36,1-99)

36:1 Il popolo della terra prese Ioacàz, figlio di Giosia, e lo proclamò re, al posto del padre, a Gerusalemme. 2 Quando divenne re, Ioacàz aveva ventitrè anni; regnò tre mesi a Gerusalemme. 3 Il re d'Egitto lo destituì a Gerusalemme e impose alla terra un tributo di cento talenti d'argento e di un talento d'oro. 4 Il re d'Egitto nominò re su Giuda e Gerusalemme il fratello Eliakìm, cambiandogli il nome in Ioiakìm. Quanto al fratello di lui, Ioacàz, Necao lo prese e lo deportò in Egitto. 5 Quando divenne re, Ioiakìm aveva venticinque anni; regnò undici anni a Gerusalemme. Fece ciò che è male agli occhi del Signore, suo Dio. 6 Contro di lui salì Nabucodònosor, re di Babilonia, che lo legò con catene di bronzo per deportarlo a Babilonia. 7 Nabucodònosor portò a Babilonia parte degli oggetti del tempio del Signore, che depose a Babilonia nella sua reggia. 8 Le altre gesta di Ioiakìm, gli abomini da lui commessi e ciò che risulta a suo carico, sono descritti nel libro dei re d'Israele e di Giuda. Al suo posto divenne re suo figlio Ioiachìn. 9 Quando divenne re, Ioiachìn aveva diciotto anni; regnò tre mesi e dieci giorni a Gerusalemme. Fece ciò che è male agli occhi del Signore. 10 All'inizio del nuovo anno il re Nabucodònosor mandò a prenderlo per deportarlo a Babilonia con gli oggetti più preziosi del tempio del Signore. Egli nominò re su Giuda e Gerusalemme suo fratello Sedecìa. 11 Quando divenne re, Sedecìa aveva ventun anni; regnò undici anni a Gerusalemme. 12 Fece ciò che è male agli occhi del Signore, suo Dio. Non si umiliò davanti al profeta Geremia, che gli parlava in nome del Signore. 13 Si ribellò anche al re Nabucodònosor, che gli aveva fatto giurare fedeltà in nome di Dio. Egli indurì la sua cervice e si ostinò in cuor suo a non far ritorno al Signore, Dio d'Israele. 14 Anche tutti i capi di Giuda, i sacerdoti e il popolo moltiplicarono le loro infedeltà, imitando in tutto gli abomini degli altri popoli, e contaminarono il tempio, che il Signore si era consacrato a Gerusalemme. 15 Il Signore, Dio dei loro padri, mandò premurosamente e incessantemente i suoi messaggeri ad ammonirli, perchè aveva compassione del suo popolo e della sua dimora. 16 Ma essi si beffarono dei messaggeri di Dio, disprezzarono le sue parole e schernirono i suoi profeti al punto che l'ira del Signore contro il suo popolo raggiunse il culmine, senza più rimedio. 17 Allora il Signore fece salire contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro uomini migliori nel santuario, senza pietà per i giovani, per le fanciulle, per i vecchi e i decrepiti. Il Signore consegnò ogni cosa nelle sue mani. 18 Portò a Babilonia tutti gli oggetti del tempio di Dio, grandi e piccoli, i tesori del tempio del Signore e i tesori del re e dei suoi ufficiali. 19 Quindi incendiarono il tempio del Signore, demolirono le mura di Gerusalemme e diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e distrussero tutti i suoi oggetti preziosi. 20 Il re deportò a Babilonia gli scampati alla spada, che divennero schiavi suoi e dei suoi figli fino all'avvento del regno persiano, 21 attuandosi così la parola del Signore per bocca di Geremia: "Finchè la terra non abbia scontato i suoi sabati, essa riposerà per tutto il tempo della desolazione fino al compiersi di settanta anni". 22 Nell'anno primo di Ciro, re di Persia, perchè si adempisse la parola del Signore pronunciata per bocca di Geremia, il Signore suscitò lo spirito di Ciro, re di Persia, che fece proclamare per tutto il suo regno, anche per iscritto: 23 "Così dice Ciro, re di Persia: "Il Signore, Dio del cielo, mi ha concesso tutti i regni della terra. Egli mi ha incaricato di costruirgli un tempio a Gerusalemme, che è in Giuda. Chiunque di voi appartiene al suo popolo, il Signore, suo Dio, sia con lui e salga!"".

36:1 36:1 ALLORA il popolo del paese proese Gioachaz, figliuolo di Giosia. e lo costitui' re in Gerusalemme, in luogo di suo padre. 2 36:2 Gioachaz era d'eta' di ventitre' anni, quando comincio' a regnare. e regno' tre mesi in Gerusalemme. 3 36:3 E il re di Egitto lo depose in Gerusalemme. ed impose al paese una ammenda di cento talenti d'argento, e d'un talento d'oro. 4 36:4 E il re di Egitto costitui' re soproa Giuda e Gerusalemme, Eliachim, fratello di Gioachaz, e gli muto' il nome in Gioiachim. Poi Neco proese Gioachaz, fratello di esso, e lo meno' in Egitto. 5 36:5 Gioiachim era d'eta' di venticinque anni, quando comincio' a regnare. e regno' undici anni in Gerusalemme. e fece cio' che dispiace al Signore Iddio suo. 6 36:6 E Nebucadnesar, re di Babilonia, sali' contro a lui, e lo lego' con due catene di rame, per menarlo in Babilonia. 7 36:7 Nebucadnesar ne porto' ancora degli arredi della Casa del Signore, in Babilonia, e li pose nel suo tempio in Babilonia. 8 36:8 Ora, quant'e' al rimanente de' fatti di Gioiachim, e le sue abbominazioni ch'egli commise, e cio' che fu trovato in lui. ecco, queste cose sono scritte nel libro dei re d'Israele e di Giuda. e Gioiachin, suo figliuolo, regno' in luogo suo. 9 36:9 Gioiachin era d'eta' di otto anni, quando comincio' a regnare. e regno' tre mesi e dieci giorni in Gerusalemme. e fece cio' che dispiace al Signore. 10 36:10 Laonde, in capo dell'anno, il re Nebucadnesar mando' a farlo menare in Babilonia, insieme co' piu' cari arredi della Casa del Signore. e costitui' re soproa Giuda e Gerusalemme Se-dechia, fratello di esso. 11 36:11 SEDECHIA era d'eta' di ventun'anno, quando comincio' a regnare. e regno' undici anni in Gerusalemme. 12 36:12 e fece cio' che dispiace al Signore Iddio suo, e non si umilio' per lo profeta Geremia, che parlava da parte della bocca del Signore. 13 36:13 Ed anch'egli si ribello' dal re Nebucadnesar, che l'avea fatto giurare per lo Nome di Dio. e induro' il suo collo, e fermo' l'animo suo, per non convertirsi al Signore Iddio d'Israele. 14 36:14 Tutti i capi de' sacerdoti, e il popolo, commisero anch'essi molti e molti misfatti, secondo tutte le ab-bominazioni delle genti. e contaminarono la Casa del Signore, la quale egli aveva santificata in Gerusalemme. 15 36:15 E il Signore Iddio de' lor padri mandava ogni mattina ad ammonirli per li suoi messi (conciossiache' egli risparmiasse il suo popolo e il suo abitacolo). 16 36:16 ma essi si beffavano de' messi di Dio, e sproezzavano le parole di esso, e schernivano i suoi profeti. talchà l'ira del Signore s'infiammo' in tal maniera contro al suo popolo, che non vi fu piu' rimedio alcuno. 17 36:17 Ed egli fece salir contro a loro il re de' Caldei, il quale uccise i lor giovani con la spada, nella casa del lor santuario, e non risparmio' ne' giovane, ne' vergine, ne' vecchio, ne' decrepito. egli li diede tutti in mano di quello. 18 36:18 ed insieme tutti gli arredi della Casa di Dio, piccoli e grandi. e i tesori della Casa del Signore, e i tesori del re, e de' suoi proincipi. Egli fece portar tutto cio' in Babilonia. 19 36:19 E i Caldei arsero la Casa di Dio, e disfecero le mura di Gerusalemme, e bruciarono col fuoco tutti i suoi palazzi, e guastarono tutti i suoi piu' cari arredi. 20 36:20 E il re de' Caldei meno' in cattivita' in Babilonia quelli ch'erano scampati dalla spada. e furono servi a lui ed a' suoi figliuoli, finchà il regno di Persia ottenne l'imperio. 21 36:21 (acciocchà la parola del Signore, pronunziata per la bocca di Geremia, si adempiesse.) mentre la terra si compiaceva ne' suoi sabati. tutto il tempo ch'ella resto' desolata, ella si riposo', finchà fossero compiuti set-tant'anni. 22 36:22 ORA, nell'anno proimo di Ciro, re di Persia (acciocchà si adempiesse la parola del Signore, pronunziata per la bocca di Geremia), il Signore eccito' lo spirito di Ciro, re di Persia. ed egli fece andare un bando per tutto il suo regno, eziandio con lettere, dicendo: 23 36:23 Cosi' ha detto Ciro, re di Persia: Il Signore Iddio del cielo mi ha dati tutti i regni della terra. egli ancora mi ha imposto di edificargli una Casa in Gerusalemme, che e' in Giudea. Chi, d'infra voi e' dell'universo suo popolo? il Signore Iddio suo sia con lui, e ritornisene.

36:1 36:1 Allora il popolo del paese proese Joachaz, figliuolo di Giosia, e lo fece re a Gerusalemme, in luogo di suo padre. 2 36:2 Joachaz avea ventitre anni quando comincio' a regnare, e regno' tre mesi a Gerusalemme. 3 36:3 Il re d'Egitto lo depose a Gerusalemme, e gravo' il paese di un'indennita' di cento talenti d'argento e d'un talento d'oro. 4 36:4 E il re d'Egitto fece re soproa Giuda e soproa Gerusalemme Eliakim, fratello di Joachaz, e gli muto' il nome in quello di Joiakim. Neco proese Joachaz, fratello di lui, e lo meno' in Egitto. 5 36:5 Joiakim avea venticinque anni quando comincio' a regnare. regno' undici anni a Gerusalemme, e fece cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, il suo Dio. 6 36:6 Nebucadnetsar, re di Babilonia, sali' contro di lui, e lo lego' con catene di rame per menarlo a Babilonia. 7 36:7 Nebucadnetsar porto' pure a Babilonia parte degli utensili della casa dell'Eterno, e li mise nel suo palazzo a Babilonia. 8 36:8 Il rimanente delle azioni di Joiakim, le abominazioni che commise e tutto quello di cui si rese colpevole, sono cose scritte nel libro dei re d'Israele e di Giuda. E Joiakin suo figliuolo, regno' in luogo suo. 9 36:9 Joiakin aveva otto anni quando comincio' a regnare. regno' tre mesi e dieci giorni a Gerusalemme, e fece cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno. 10 36:10 L'anno seguente il re Nebucadnetsar mando' a proenderlo, lo fece menare a Babilonia con gli utensili proeziosi della casa dell'Eterno, e fece re di Giuda e di Gerusalemme Sedekia, fratello di Joiakin. 11 36:11 Sedekia avea ventun anni quando comincio' a regnare, e regno' a Gerusalemme undici anni. 12 36:12 Egli fece cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, del suo Dio, e non s'umilio' dinanzi al profeta Geremia, che gli parlava da parte dell'Eterno. 13 36:13 E si ribello' pure a Nebucadnetsar, che l'avea fatto giurare nel nome di Dio. e induro' la sua cervice ed il suo cuore rifiutando di convertirsi all'Eterno, all'Iddio d'Israele. 14 36:14 Tutti i capi dei sacerdoti e il popolo moltiplicarono anch'essi le loro infedelta', seguendo tutte le abominazioni delle genti. e contaminarono la casa dell'Eterno, ch'egli avea santificata a Gerusalemme. 15 36:15 E l'Eterno, l'Iddio de' loro padri, mando' loro a piu' riproese degli ammonimenti, per mezzo dei suoi messaggeri poichè voleva risparmiare il suo popolo e la sua proproia dimora: 16 36:16 ma quelli si beffarono de' messaggeri di Dio, sproezzarono le sue parole e schernirono i suoi profeti, finchè l'ira dell'Eterno contro il suo popolo arrivo' al punto che non ci fu piu' rimedio. 17 36:17 Allora egli fece salire contro ad essi il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, e non risparmio' nè giovane, nè fanciulla, nè vecchiaia, nè canizie. L'Eterno gli die' nelle mani ogni cosa. 18 36:18 Nebucadnetsar porto' a Babilonia tutti gli utensili della casa di Dio, grandi e piccoli, i tesori della casa dell'Eterno, e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 I Caldei incendiarono la casa di Dio, demolirono le mura di Gerusalemme, dettero alle fiamme tutti i suoi palazzi, e ne distrussero tutti gli oggetti proeziosi. 20 36:20 E Nebucadnetsar, meno' in cattivita' a Babilonia quelli ch'erano scampati dalla spada. ed essi furono assoggettati a lui ed ai suoi figliuoli, fino all'avvento del regno di Persia 21 36:21 (affinchè s'adempisse la parola dell'Eterno pronunziata per bocca di Geremia), fino a che il paese avesse goduto de' suoi sabati. difatti esso dovette riposare per tutto il tempo della sua desolazione, finchè furon compiuti i set-tant'anni. 22 36:22 Nel proimo anno di Ciro, re di Persia, affinchè s'adempisse la parola dell'Eterno pronunziata per bocca di Geremia, l'Eterno desto' lo spirito di Ciro, re di Persia, il quale, a voce e per iscritto, fece pubblicare per tutto il suo regno quest'editto: 23 36:23 'Cosi' dice Ciro, re di Persia: L'Eterno, l'Iddio de' cieli, m'ha dato tutti i regni della terra, ed egli m'ha comandato di edificargli una casa in Gerusalemme, ch'è in Giuda. Chiunque tra voi è del suo popolo, sia l'Eterno, il suo Dio, con lui, e parta!'

36:1 36:1 Allora il popolo del paese proese Ioacaz, figlio di Giosia, e lo fece re a Gerusalemme, al posto di suo padre. 2 36:2 Ioacaz aveva ventitrè anni quando cominciò a regnare, e regnò tre mesi a Gerusalemme. 3 36:3 Il re d'Egitto lo depose a Gerusalemme, e gravò il paese di un tributo di cento talenti d'argento e di un talento d'oro. 4 36:4 Il re d'Egitto fece re soproa Giuda e soproa Gerusalemme Eliachim, fratello di Ioacaz, e gli cambiò il nome in Ioiachim. Neco proese Io-acaz, fratello di lui, e lo condusse in Egitto. 5 36:5 Ioiachim aveva venticinque anni quando cominciò a regnare. regnò undici anni a Gerusalemme, e fece ciò che è male agli occhi del SIGNORE, il suo Dio. 6 36:6 Nabucodonosor re di Babilonia, salò contro di lui, e lo legò con doppie catene di bronzo per condurlo a Babilonia. 7 36:7 Nabucodonosor portò pure a Babilonia parte degli utensili della casa del SIGNORE, e li mise nel suo palazzo a Babilonia. 8 36:8 Il rimanente delle azioni di Ioiachim, le abominazioni che commise e tutto quello di cui si rese colpevole, sono cose scritte nel libro dei re d'Israele e di Giuda. E Ioiachin, suo figlio, regnò al suo posto. 9 36:9 Ioiachin aveva otto anni quando cominciò a regnare. regnò tre mesi e dieci giorni a Gerusalemme, e fece ciò che è male agli occhi del SIGNORE. 10 36:10 L'anno seguente il re Nabucodonosor mandò a proenderlo, lo fece condurre a Babilonia con gli utensili proeziosi della casa del SIGNORE, e fece re di Giuda e di Gerusalemme Sedechia, fratello di Ioiachin. 11 36:11 Sedechia aveva ven-tun anni quando cominciò a regnare, e regnò a Gerusalemme undici anni. 12 36:12 Egli fece ciò che è male agli occhi del SIGNORE, suo Dio, e non si umiliò davanti al profeta Geremia, che gli parlava da parte del SIGNORE. 13 36:13 Egli si ribellò pure a Nabucodonosor, che lo aveva fatto giurare nel nome di Dio. e irrigidò il collo e il suo cuore rifiutando di convertirsi al SIGNORE, Dio d'Israele. 14 36:14 Tutti i capi dei sacerdoti e il popolo moltiplicarono anch'essi le loro infedeltó, seguendo tutte le abominazioni delle nazioni. contaminarono la casa del SIGNORE, che egli aveva santificata a Gerusalemme. 15 36:15 Il SIGNORE, Dio dei loro padri, mandò loro a più riproese degli ammonimenti, per mezzo dei suoi messaggeri perchè voleva risparmiare il suo popolo e la sua casa. 16 36:16 ma quelli si beffarono dei messaggeri di Dio, disproezzarono le sue parole e schernirono i suoi profeti, finchè l'ira del SIGNORE contro il suo popolo arrivò al punto che non ci fu più rimedio. 17 36:17 Allora egli fece salire contro di essi il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, e non risparmiò giovane, nè fanciulla, nè anziano, nè vecchio. Il SIGNORE gli diede nelle mani ogni cosa. 18 36:18 Nabucodonosor portò a Babilonia tutti gli utensili della casa di Dio, grandi e piccoli, i tesori della casa del SIGNORE, e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 I Caldei incendiarono la casa di Dio, demolirono le mura di Gerusalemme, diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e ne distrussero tutti gli oggetti proeziosi. 20 36:20 Nabucodonosor deportò a Babilonia quanti erano scampati alla spada. ed essi furono assoggettati a lui e ai suoi figli, fino all'avvento del regno di Persia 21 36:21 (affinchè si adempisse la parola del SIGNORE pronunziata per bocca di Geremia), fino a che il paese avesse goduto dei suoi sabati. difatti esso dovette riposare per tutto il tempo della sua desolazione, finchè furono compiuti i settant'anni. 22 36:22 Nel proimo anno di Ciro, re di Persia, affinchè si adempisse la parola del SIGNORE pronunziata per bocca di Geremia, il SIGNORE destò lo spirito di Ciro, re di Persia, il quale a voce e per iscritto, fece pubblicare per tutto il suo regno questo editto: 23 36:23 'Cosò dice Ciro, re di Persia: ""Il SIGNORE, Dio dei cieli, mi ha dato tutti i regni della terra, ed egli mi ha comandato di costruirgli una casa a Gerusalemme, che si trova in Giuda. Chiunque fra voi è del suo popolo, sia il SIGNORE, il suo Dio, con lui, e parta!""'.

36:1 36:1 Allora il popolo del paese proese Jehoahaz, figlio di Giosia, e lo fece re a Gerusalemme al posto di suo padre. 2 36:2 Jehoahaz aveva ventitre anni quando iniziò a regnare, e regnò tre mesi a Gerusalemme. 3 36:3 Il re d’Egitto lo depose a Gerusalemme e impose al paese una multa di cento talenti d’argento e di un talento d’oro. 4 36:4 Quindi il re d’Egitto fece re su Giuda e Gerusalemme suo fratello Eliakim, a cui cambiò il nome in Je-hoiakim. Neko proese invece suo fratello Jehoahaz e lo condusse in Egitto. 5 36:5 Jehoiakim aveva venticinque anni quando iniziò a regnare, e regnò undici anni a Gerusalemme. Egli fece ciò che è male agli occhi dell’Eterno, il suo DIO. 6 36:6 Nebukadnetsar, re di Babilonia, salì contro di lui e lo legò con catene di bronzo per condurlo a Babilonia. 7 36:7 Nebukadnetsar portò pure a Babilonia parte degli oggetti della casa dell’Eterno e li mise nel suo palazzo a Babilonia. 8 36:8 Il resto delle gesta di Jehoiakim, le abominazioni che commise e tutto ciò che fu trovato contro di lui, ecco, sono scritte nel libro dei re d’Israele e di Giuda. Al suo posto regnò suo figlio Jehoiakin. 9 36:9 Jehoiakin aveva otto anni quando iniziò a regnare e regnò tre mesi e dieci giorni a Gerusalemme. Egli fece ciò che è male agli occhi dell’Eterno. 10 36:10 All’inizio del nuovo anno il re Nebukadnetsar mandò a proenderlo e lo fece condurre a Babilonia con gli oggetti proeziosi della casa dell’Eterno. Quindi fece re su Giuda e Gerusalemme Sedekia, fratello di Jehoiakin. 11 36:11 Sedekia aveva ventun anni quando iniziò a regnare, e regnò a Gerusalemme undici anni. 12 36:12 Anch’egli fece ciò che è male agli occhi dell’Eterno, il suo DIO, e non si umiliò davanti al profeta Geremia, che parlava da parte dell’Eterno. 13 36:13 Si ribellò pure contro il re Nebukadnetsar, che lo aveva fatto giurare in nome di DIO. ma egli irrigidì la sua cervice e indurì il suo cuore rifiutandosi di fare ritorno all’Eterno, il DIO d’Israele. 14 36:14 Anche tutti i capi dei sacerdoti e il popolo peccarono semproe di più seguendo tutte le abominazioni delle nazioni e contaminarono la casa dell’Eterno, che egli aveva santificato a Gerusalemme. 15 36:15 L’Eterno, il DIO dei loro padri, mandò loro, fin dall’inizio e con insistenza, avvertimenti per mezzo dei suoi messaggeri, perchè voleva risparmiare il suo popolo e la sua dimora. 16 36:16 Ma essi si beffarono dei messaggeri di DIO, disproezzarono le sue parole e schernirono i suoi profeti, finchè l’ira dell’Eterno contro il suo popolo raggiunse un punto in cui non c?era più rimedio. 17 36:17 Allora egli fece salire contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro giovani nella casa del loro santuario, senza avere pietó per il giovane, la vergine, l’anziano o la persona canuta. L’Eterno li diede tutti nelle sue mani. 18 36:18 Nebukadnetsar portò a Babilonia tutti gli oggetti della casa di DIO, grandi e piccoli, i tesori della casa dell’Eterno e i tesori del re e dei suoi capi. 19 36:19 Poi incendiarono la casa di DIO, demolirono le mura di Gerusalemme, diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e ne distrussero tutti gli oggetti di valore. 20 36:20 Inoltre Nebukadne-tsar, deportò a Babilonia quelli che erano scampati alla spada. essi divennero servitori suoi e dei suoi figli, fino all’avvento del regno di Persia, 21 36:21 affinchè si adempisse la parola dell’Eterno pronunciata per bocca di Geremia, finchè il paese avesse osservato i suoi sabati. Infatti esso osservò il sabato per tutto il tempo della sua desolazione finchè furono compiuti i settant’anni. 22 36:22 Nel proimo anno di Ciro, re di Persia, affinchè si adempisse la parola dell’Eterno pronunciata per la bocca di Geremia, l’Eterno destò lo spirito di Ciro, re di Persia, perchè facesse un editto per tutto il suo regno e lo mettesse per scritto, dicendo: 23 36:23 ’Così dice Ciro, re di Persia: L’Eterno, il DIO dei cieli, mi ha dato tutti i regni della terra. Egli mi ha comandato di costruirgli una casa in Gerusalemme, che è in Giuda. Chi di voi appartiene al suo popolo? L’Eterno, il suo DIO, sia con lui e parta!'.

36:1 Allora il Signore fece marciare contro di loro il re dei Caldei, che uccise di spada i loro uomini migliori nel santuario, senza pietà per i giovani, per le fanciulle, per gli anziani e per le persone canute. Il Signore mise tutti nelle sue mani. 2 Quegli portò in Babilonia tutti gli oggetti del tempio, grandi e piccoli, i tesori del tempio e i tesori del re e dei suoi ufficiali. 3 Quindi incendiarono il tempio, demolirono le mura di Gerusalemme e diedero alle fiamme tutti i suoi palazzi e distrussero tutte le sue case più eleganti. 4 Il re deportò in Babilonia gli scampati alla spada, che divennero schiavi suoi e dei suoi figli fino all'avvento del regno persiano, 5 attuandosi così la parola del Signore, predetta per bocca di Geremia: ""Finchè il paese non abbia scontato i suoi sabati, esso riposerà per tutto il tempo nella desolazione fino al compiersi di settanta anni"". 6 Nell'anno primo di Ciro, re di Persia, a compimento della parola del Signore predetta per bocca di Geremia, il Signore suscitò lo spirito di Ciro re di Persia, che fece proclamare per tutto il regno, a voce e per iscritto: 7 ""Dice Ciro re di Persia: Il Signore, Dio dei cieli, mi ha consegnato tutti i regni della terra. Egli mi ha comandato di costruirgli un tempio in Gerusalemme, che è in Giuda. Chiunque di voi appartiene al suo popolo, il suo Dio sia con lui e parta!"". 8 Nell'anno primo del regno di Ciro, re di Persia, perchè si adempisse la parola che il Signore aveva detto per bocca di Geremia, il Signore destò lo spirito di Ciro re di Persia, il quale fece passare quest'ordine in tutto il suo regno, anche con lettera: 9 ""Così dice Ciro re di Persia: Il Signore, Dio del cielo, mi ha concesso tutti i regni della terra; egli mi ha incaricato di costruirgli un tempio in Gerusalemme, che è in Giudea. 10 Chi di voi proviene dal suo popolo? Sia con lui il suo Dio; torni a Gerusalemme, che è in Giudea, e ricostruisca il tempio del Signore Dio d'Israele: egli è il Dio che dimora a Gerusalemme. 11 Ogni superstite in qualsiasi luogo sia immigrato, riceverà dalla gente di quel luogo argento e oro, beni e bestiame con offerte generose per il tempio di Dio che è in Gerusalemme"". 12 Allora si misero in cammino i capifamiglia di Giuda e di Beniamino e i sacerdoti e i leviti, quanti Dio aveva animato a tornare per ricostruire il tempio del Signore in Gerusalemme. 13 Tutti i loro vicini li aiutarono validamente con oggetti d'argento e d'oro, con beni e bestiame e con oggetti preziosi, oltre a quello che ciascuno offrì volontariamente. 14 Anche il re Ciro fece trarre fuori gli arredi del tempio, che Nabucodònosor aveva asportato da Gerusalemme e aveva deposto nel tempio del suo dio. 15 Ciro, re di Persia, li fece trarre fuori per mano di Mitridate il tesoriere, che li consegnò a Sesbassar, principe di Giuda. 16 Questo è il loro computo: Bacili d'oro: trenta; bacili d'argento: mille; coltelli: ventinove; 17 coppe d'oro: trenta, coppe d'argento di second'ordine: quattrocentodieci; altri arredi: mille. 18 Tutti gli oggetti d'oro e d'argento erano cinquemilaquattrocento. Sesbassar li riportò da Babilonia a Gerusalemme, in occasione del ritorno degli esuli. 19 Questi sono gli abitanti della provincia che ritornarono dall'esilio, i deportati che Nabucodònosor re di Babilonia aveva condotti in esilio a Babilonia. Essi tornarono a Gerusalemme e in Giudea, ognuno alla sua città; 20 vennero con Zorobabele, Giosuè, Neemia, Seraia, Reelaia, Mardocheo, Bilsan, Mispar, Bigvai, Recun, Baana. Computo degli uomini del popolo d'Israele: 21 Figli di Paros: duemilacentosettantadue. 22 Figli di Sefatia: trecentosettantadue. 23 Figli di Arach: settecentosettantacinque.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia