Cronologia dei paragrafi

III. Salomone e la costruzione del tempio
Roboamo e' i gruppi dei leviti
2. Abia e la fedeltá al sacerdozio legittimo
3. Asa e le sue riforme cultuali
2. L'arca nella cittá di Davide
4. Giosafat e' l'amministrazione
5. empietá e sventure di Ioram, Acazia, Atalia e Ioas dal secondo libro dell
6. Semipietá e semisuccesso di Amazia, Ozia e Iotam dal secondo libro delle
V. Le grandi riforme di Ezechia e' di Giosia
2. La restaurazione di Ezechia
2. La restaurazione di Ezechia
3. empietá di manasse e' di Am?n
4. La riforma di Giosia
5. Situazione di Israele alla fine della monarchia

2. La restaurazione di Ezechia (2cr 29,1-2.32,1-99)

2. La restaurazione di Ezechia (2cr 29,1-2.32,1-99)

: Ezechia divenne re a venticinque anni; regnò ventinove anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Abia, figlia di Zaccaria. : Fece ciò che è retto agli occhi del Signore, come aveva fatto Davide, suo padre. : Ezechia mandò messaggeri per tutto Israele e Giuda e scrisse anche lettere a èfraim e a Manasse per convocare tutti nel tempio del Signore a Gerusalemme, a celebrare la Pasqua per il Signore, Dio d'Israele. : Il re, i capi e tutta l'assemblea di Gerusalemme decisero di celebrare la Pasqua nel secondo mese. : Quando tutto questo finì, tutti gli Israeliti presenti andarono nelle città di Giuda a infrangere le stele, a tagliare i pali sacri e ad abbattere completamente le alture e gli altari da tutto Giuda e Beniamino e in èfraim e Manasse. Poi tutti gli Israeliti tornarono nelle loro città, ognuno nella sua proprietà. : Ezechia ricostituì le classi dei sacerdoti e dei leviti secondo le loro funzioni, assegnando a ognuno, ai sacerdoti e ai leviti, il proprio servizio riguardo all'olocausto e ai sacrifici di comunione, per celebrare e lodare con inni e per servire alle porte degli accampamenti del Signore. : Dopo questi fatti e queste prove di fedeltà, venne Sennàcherib, re d'Assiria. Penetrato in Giuda, assediò le città fortificate e ordinò di espugnarle. : Ezechia vide l'avanzata di Sennàcherib, che si dirigeva verso Gerusalemme per assediarla.
: 29:1 EZECHIA era d'eta' di venticinque anni, quando comincio' a regnare. e regno' ventinove anni in Gerusalemme. E il nome di sua madre era Abia, figliuola di Zaccaria.: 29:2 Ed egli fece cio' che piace al Signore, interamente come avea fatto Davide, suo padre.: 30:1 POI Ezechia mando' a dire a tutto Israele, ed a Giuda, ed anche scrisse lettere ad Efraim ed a Manasse, che venissero alla Casa del Signore in Gerusalemme, per celebrar la Pasqua al Signore Iddio d'Israele.: 30:2 Ora, il re, ed i suoi proincipali ufficiali, e tutta la raunanza, aveano proeso consiglio in Gerusalemme, di celebrar la Pasqua nel secondo mese.: 31:1 Ora, dopo che tutte queste cose furono compiute, tutti gl'Israeliti, che si ritrovarono quivi, uscirono per le citta' di Giuda, e spezzarono le statue, e tagliarono i boschi, e disfecero gli alti luoghi, e gli altari di tutto Giuda, e Beniamino. il medesimo fecero ancora in Efraim, ed in Manasse, senza lasciarne alcuna cosa di resto. Poi tutti i figliuoli d'Israele ritornarono ciascuno alla sua possessione nelle lor terre.: 31:2 EZECHIA ristabili' ancora gli spartimenti de' sacerdoti e de' Leviti, secondo gli spartimenti che n'erano stati fatti. ciascuno secondo il suo ministerio, sacerdoti e Leviti, per offerire olocausti e sacrificii da render grazie. per ministrare, e per celebrare e cantar laudi. e per istare alle porte del campo del Signore.: 32:1 DOPO queste cose, e questa fedelta', Sennacherib, re degli Assiri, venne, ed entro' in Giuda, e pose campo soproa le citta' forti, e delibero' di sforzarle, per ridurle sotto la sua ubbidienza.: 32:2 Ed Ezechia, veduto che Sennacherib era venuto, e ch'egli volgeva la faccia contro a Gerusalemme, per combatterla.
: 29:1 Ezechia avea venticinque anni quando comincio' a regnare, e regno' ventinove anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Abija, figliuola di Zaccaria.: 29:2 Egli fece cio' ch'e' giusto agli occhi dell'Eterno, interamente come avea fatto Davide suo padre.: 30:1 Poi Ezechia invio' de' messi a tutto Israele e a Giuda, e scrisse pure lettere ad Efraim ed a Manasse, perchè venissero alla casa dell'Eterno a Gerusalemme, a celebrar la Pasqua in onore dell'Eterno, dell'Iddio d'Israele.: 30:2 Il re, i suoi capi e tutta la raunanza, in un consiglio tenuto a Gerusalemme, avevano deciso di celebrare la Pasqua il secondo mese.: 31:1 Quando tutte queste cose furon compiute, tutti gl'Israeliti che si trovavano quivi partirono per le citta' di Giuda, e frantumarono le statue, abbatterono gl'idoli d'Astarte, demolirono gli alti luoghi e gli altari in tutto Giuda e Beniamino, e in Efraim e in Manasse, in guisa che nulla piu' ne rimase. Poi tutti i figliuoli d'Israele se ne tornarono nelle loro citta', ciascuno nel proproio possesso.: 31:2 Ezechia ristabili' le classi de' sacerdoti e de' Leviti nelle loro funzioni, ognuno secondo il genere del suo servizio, sacerdoti e Leviti, per gli olocausti e i sacrifizi di azioni di grazie, per il servizio, per la lode e per il canto, entro le porte del campo dell'Eterno.: 32:1 Dopo queste cose e questi atti di fedelta' di Ezechia, Sennacherib, re d'Assiria, venne, entro' in Giuda, e cinse d'assedio le citta' fortificate, con l'intenzione d ' imp adronirsene.: 32:2 E quando Ezechia vide che Sennacherib era giunto e si proponeva d'attaccar Gerusalemme,
: 29:1 Ezechia aveva venticinque anni quando cominciò a regnare, e regnò ventinove anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava A-biia, figlia di Zaccaria.: 29:2 Egli fece ciò che è giusto agli occhi del SIGNORE, proproio come aveva fatto Davide suo padre.: 30:1 Poi Ezechia inviò dei messaggeri per tutto Israele e Giuda, e scrisse anche lettere a Efraim e a Manasse, perchè venissero alla casa del SIGNORE, a Gerusalemme, a celebrare la Pasqua in onore del SIGNORE, Dio d'Israele.: 30:2 Il re, i suoi capi e tutta l'assemblea, in un consiglio tenuto a Gerusalemme, avevano deciso di celebrare la Pasqua il secondo mese.: 31:1 Quando tutte queste cose furono compiute, tutti gli Israeliti che si trovavano lò partirono per le cittó di Giuda, frantumarono le statue, abbatterono gli idoli di Astarte, demolirono gli alti luoghi e gli altari in tutto Giuda e Beniamino, e in E-fraim e in Manasse, in modo che nulla più ne rimase. Poi tutti i figli d'Israele se ne tornarono alle loro cittó, ciascuno nella sua proproietó.: 31:2 Ezechia ristabilò le classi dei sacerdoti e dei Leviti nelle loro funzioni, ognuno secondo il genere del suo servizio: sacerdoti e Leviti, per gli olocausti e i sacrifici di riconoscenza, per il servizio, per la lode e per il canto, entro le porte del campo del SIGNORE.: 32:1 Dopo queste cose e questi atti di fedeltó di Ezechia, Sennacherib, re d'Assi-ria, venne in Giuda, e cinse d'assedio le cittó fortificate, con l'intenzione d'impadro-nirsene.: 32:2 Quando Ezechia vide che Sennacherib era giunto e si proponeva di attaccare Gerusalemme,
: 29:1 Ezechia aveva venticinque anni quando iniziò a regnare, e regnò ventinove anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Abijah, figlia di Zaccaria.: 29:2 Egli fece ciò che è giusto agli occhi dell’Eterno, in tutto come aveva fatto Davide, suo padre.: 30:1 Poi Ezechia inviò messaggeri a tutto Israele e a Giuda e scrisse pure lettere a Efraim e a Manasse, perchè venissero alla casa dell’Eterno a Gerusalemme per celebrare la Pasqua in onore dell’Eterno, il DIO d’Israele.: 30:2 Il re, i suoi capi e tutta l’assemblea in Gerusalemme decisero di celebrare la Pasqua nel secondo mese.: 31:1 Terminato tutto questo, tutti gli Israeliti proesenti partirono per le cittó di Giuda, per fare a pezzi le colonne sacre, abbattere gli Ascerim e demolire gli alti luoghi e gli altari in tutto Giuda e Beniamino, come pure in Efraim e Manasse, fino alla completa distruzione. Poi tutti i figli d’Israele tornarono nelle loro cittó, ognuno nella sua proproietó.: 31:2 Ezechia ricostruì le classi dei sacerdoti e dei Leviti in base alle loro classi, ognuno secondo il suo servizio, i sacerdoti e i Leviti per gli olocausti e i sacrifici di ringraziamento per servire, per ringraziare e per lodare alle porte degli accampamenti dell’Eterno.: 32:1 Dopo queste cose e questi atti di fedeltó di Ezechia, Sennacherib, re di Assiria, venne, entrò in Giuda e cinse d’assedio le cittó fortificate, con l’intenzione d’impadronirsene.: 32:2 Quando Ezechia vide che Sennacherib era giunto con il proposito di attaccare Gerusalemme,
: Il primo mese cominciarono la purificazione; nel giorno ottavo del mese entrarono nel vestibolo del Signore, purificarono il tempio in otto giorni; finirono il sedici del primo mese.: Quindi entrarono negli appartamenti reali di Ezechia e gli dissero: ""Abbiamo purificato il tempio, l'altare degli olocausti con tutti gli accessori e la tavola dei pani dell'offerta con tutti gli accessori.: perchè molti dell'assemblea non si erano purificati. I leviti si occupavano dell'uccisione degli agnelli pasquali per quanti non avevano la purità richiesta per consacrarli al Signore.: In realtà la maggioranza della gente, fra cui molti provenienti da Efraim, da Manàsse, da Issacar e da Zàbulon, non si era purificata; mangiarono la pasqua senza fare quanto è prescritto. Ezechia pregò per loro: ""Il Signore che è buono perdoni: La registrazione dei sacerdoti era fatta secondo i loro casati; quella dei leviti, dai vent'anni in su, secondo le loro funzioni e secondo le loro classi.: Erano registrati con tutti i bambini, le mogli, i figli e le figlie di tutta la comunità, poichè dovevano consacrarsi con fedeltà a ciò che è sacro.: Sennàcherib aveva scritto anche lettere insultando il Signore Dio di Israele e sparlando di lui in questi termini: ""Come gli dèi dei popoli di quei paesi non hanno potuto liberare i loro popoli dalla mia mano, così il Dio di Ezechia non libererà dalla mia mano il suo popolo"".: Gli inviati gridarono a gran voce in ebraico al popolo di Gerusalemme che stava sulle mura, per spaventarlo e atterrirlo al fine di occuparne la città.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Come censore di un popolo inerte quell'emulo di Davide Ezechia sorse; restaurò la Legge per un popolo dimentico e incline al peccato, tutti gli antichi precetti di Dio egli ordinò al popolo di osservare egli che concluse la guerra con le sue preghiere, non con la punta delle spade: egli morendo ebbe una ricompensa di anni e tempi di vita fatti per le sue lacrime: meritatamente la sua carriera ottenne tale onore.

Autore

Tertulliiano

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia