Cronologia dei paragrafi

Prima parte.
I. Ritorno sugli incidenti passati
I. Ritorno sugli incidenti passati
II. Organizzazione della colletta

I. Ritorno sugli incidenti passati (2co 1,12-99.7,1-99)

I. Ritorno sugli incidenti passati (2co 1,12-99.7,1-99)

: Questo infatti è il nostro vanto: la testimonianza della nostra coscienza di esserci comportati nel mondo, e particolarmente verso di voi, con la santità e sincerità che vengono da Dio, non con la sapienza umana, ma con la grazia di Dio. : Infatti non vi scriviamo altro da quello che potete leggere o capire. Spero che capirete interamente -: come in parte ci avete capiti - che noi siamo il vostro vanto come voi sarete il nostro, nel giorno del Signore nostro Gesù. : Con questa convinzione avevo deciso in un primo tempo di venire da voi, affinchè riceveste una seconda grazia,: e da voi passare in Macedonia, per ritornare nuovamente dalla Macedonia in mezzo a voi e ricevere da voi il necessario per andare in Giudea. : In questo progetto mi sono forse comportato con leggerezza? O quello che decido lo decido secondo calcoli umani, in modo che vi sia, da parte mia, il "sì, sì" e il "no, no"?: Dio è testimone che la nostra parola verso di voi non è "sì" e "no". : Il Figlio di Dio, Gesù Cristo, che abbiamo annunciato tra voi, io, Silvano e Timòteo, non fu "sì" e "no", ma in lui vi fu il "sì". : Infatti tutte le promesse di Dio in lui sono "sì". Per questo attraverso di lui sale a Dio il nostro "Amen" per la sua gloria. : è Dio stesso che ci conferma, insieme a voi, in Cristo e ci ha conferito l'unzione,: ci ha impresso il sigillo e ci ha dato la caparra dello Spirito nei nostri cuori. : Io chiamo Dio a testimone sulla mia vita, che solo per risparmiarvi rimproveri non sono più venuto a Corinto. : Noi non intendiamo fare da padroni sulla vostra fede; siamo invece i collaboratori della vostra gioia, perchè nella fede voi siete saldi. : Giunto a Tròade per annunciare il vangelo di Cristo, sebbene nel Signore mi fossero aperte le porte,: non ebbi pace nel mio spirito perchè non vi trovai Tito, mio fratello; perciò, congedatomi da loro, partii per la Macedonia. : Siano rese grazie a Dio, il quale sempre ci fa partecipare al suo trionfo in Cristo e diffonde ovunque per mezzo nostro il profumo della sua conoscenza!: Noi siamo infatti dinanzi a Dio il profumo di Cristo per quelli che si salvano e per quelli che si perdono;: per gli uni odore di morte per la morte e per gli altri odore di vita per la vita. E chi è mai all'altezza di questi compiti?: Noi non siamo infatti come quei molti che fanno mercato della parola di Dio, ma con sincerità e come mossi da Dio, sotto il suo sguardo, noi parliamo in Cristo. : Forti di tale speranza, ci comportiamo con molta franchezza: e non facciamo come Mosè che poneva un velo sul suo volto, perchè i figli d'Israele non vedessero la fine di ciò che era solo effimero. : Ma le loro menti furono indurite; infatti fino ad oggi quel medesimo velo rimane, non rimosso, quando si legge l'Antico Testamento, perchè è in Cristo che esso viene eliminato. : Fino ad oggi, quando si legge Mosè, un velo è steso sul loro cuore;: ma quando vi sarà la conversione al Signore, il velo sarà tolto. : Il Signore è lo Spirito e, dove c'è lo Spirito del Signore, c'è libertà. : E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, veniamo trasformati in quella medesima immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione dello Spirito del Signore. : Cosicchè in noi agisce la morte, in voi la vita. : Animati tuttavia da quello stesso spirito di fede di cui sta scritto: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo e perciò parliamo,: convinti che colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi con Gesù e ci porrà accanto a lui insieme con voi. : Tutto infatti è per voi, perchè la grazia, accresciuta a opera di molti, faccia abbondare l'inno di ringraziamento, per la gloria di Dio. : Per questo non ci scoraggiamo, ma, se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore invece si rinnova di giorno in giorno. : Infatti il momentaneo, leggero peso della nostra tribolazione ci procura una quantità smisurata ed eterna di gloria:: noi non fissiamo lo sguardo sulle cose visibili, ma su quelle invisibili, perchè le cose visibili sono di un momento, quelle invisibili invece sono eterne. : Non ci raccomandiamo di nuovo a voi, ma vi diamo occasione di vantarvi a nostro riguardo, affinchè possiate rispondere a coloro il cui vanto è esteriore, e non nel cuore. : Se infatti siamo stati fuori di senno, era per Dio; se siamo assennati, è per voi. : L'amore del Cristo infatti ci possiede; e noi sappiamo bene che uno è morto per tutti, dunque tutti sono morti. : Ed egli è morto per tutti, perchè quelli che vivono non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto e risorto per loro. : Cosicchè non guardiamo più nessuno alla maniera umana; se anche abbiamo conosciuto Cristo alla maniera umana, ora non lo conosciamo più così. : Tanto che, se uno è in Cristo, è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, ne sono nate di nuove. : Tutto questo però viene da Dio, che ci ha riconciliati con sè mediante Cristo e ha affidato a noi il ministero della riconciliazione. : Era Dio infatti che riconciliava a sè il mondo in Cristo, non imputando agli uomini le loro colpe e affidando a noi la parola della riconciliazione. : In nome di Cristo, dunque, siamo ambasciatori: per mezzo nostro è Dio stesso che esorta. Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio. : Colui che non aveva conosciuto peccato, Dio lo fece peccato in nostro favore, perchè in lui noi potessimo diventare giustizia di Dio. : In noi certo non siete allo stretto; è nei vostri cuori che siete allo stretto. : Io parlo come a figli: rendeteci il contraccambio, apritevi anche voi!: Non lasciatevi legare al giogo estraneo dei non credenti. Quale rapporto infatti può esservi fra giustizia e iniquità, o quale comunione fra luce e tenebre?: Quale intesa fra Cristo e Bèliar, o quale collaborazione fra credente e non credente?: Quale accordo fra tempio di Dio e idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto: Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo. : Perciò uscite di mezzo a loro e separatevi, dice il Signore, non toccate nulla d'impuro. E io vi accoglierò: e sarò per voi un padre e voi sarete per me figli e figlie, dice il Signore onnipotente. : Così, anche se vi ho scritto, non fu tanto a motivo dell'offensore o a motivo dell'offeso, ma perchè apparisse chiara la vostra sollecitudine per noi davanti a Dio. : Ecco quello che ci ha consolato. Più che per la vostra consolazione, però, ci siamo rallegrati per la gioia di Tito, poichè il suo spirito è stato rinfrancato da tutti voi. : Cosicchè, se in qualche cosa mi ero vantato di voi con lui, non ho dovuto vergognarmene, ma, come abbiamo detto a voi ogni cosa secondo verità, così anche il nostro vanto nei confronti di Tito si è dimostrato vero. : E il suo affetto per voi è cresciuto, ricordando come tutti gli avete obbedito e come lo avete accolto con timore e trepidazione. : Mi rallegro perchè posso contare totalmente su di voi.
: 1:12 PERCIOCCHe' questo e' il nostro vanto, cioe' la testimonianza della nostra coscienza, che in semplicita', e sincerita' di Dio, non in sapienza carnale, ma nella grazia di Dio, siam conversati nel mondo, e vie piu' ancora fra voi.: 1:13 Perciocche' noi non vi scriviamo altre cose, se non quelle che discernete, ovvero ancora riconoscete.: 1:14 ed io spero che le riconoscerete eziandio infino al fine. Siccome ancora ci avete in parte riconosciuti, che noi siamo il vostro vanto, come altresi' voi siete il nostro, il quale avremo nel giorno del Signor nostro Gesu' Cristo.: 1:15 Ed in questa confidanza io voleva innanzi venire a voi, acciocche' aveste una seconda grazia.: 1:16 E passando da voi, venire in Macedonia. e poi di nuovo di Macedonia venire a voi, e da voi essere accompagnato in Giudea.: 1:17 Facendo adunque questa deliberazione, ho io usata leggerezza? ovvero, le cose che io delibero, le delibero io secondo la carne, talche' vi sia in me si', si'. e no, no?: 1:18 Ora, come Iddio e' fedele, la nostra parola inverso voi non e' stata si', e no.: 1:19 Perciocchà il Figliuol di Dio, Gesu' Cristo, che e' stato fra voi proedicato da noi, cioe' da me, da Silvano, e da Timoteo, non e' stato si', e no. ma e' stato si' in lui.: 1:20 Poiche' tutte le promesse di Dio sono in lui si' ed Amen. alla gloria di Dio, per noi.: 1:21 Or colui, che ci conferma con voi in Cristo, e il quale ci ha unti, e' Iddio.: 1:22 il quale ancora ci ha suggellati, e ci ha data l'arra dello Spirito nei cuori nostri.: 1:23 Or io chiamo Iddio per testimonio soproa l'anima mia, che per risparmiarvi, non sono ancora venuto a Corinto. Non gia' che noi signoreggiamo la vostra fede, ma siamo aiutatori della vostra allegrezza: perche' voi state ritti per la fede.: : 2:12 Ora, essendo venuto in Troas per l'Evangelo di Cristo, ed essendomi aperta una porta nel Signore, non ho avuta alcuna requie nello spirito mio, per non avervi trovato Tito, mio fratello.: 2:13 Anzi, essendomi da loro accommiatato, me ne sono andato in Macedonia.: 2:14 OR ringraziato sia Iddio, il qual fa che semproe trionfiamo in Cristo, e manifesta per noi in ogni luogo l'odor della sua conoscenza.: 2:15 Perciocchà noi siamo il buono odore di Cristo a Dio, fra coloro che son salvati, e fra coloro che periscono.: 2:16 a questi veramente, odor di morte a morte. ma a quelli, odor di vita a vita. (E chi e' sufficiente a queste cose?): 2:17 Poiche' noi non falsifichiamo la parola di Dio, come molti altri. ma come di sincerita', ma come da parte di Dio, parliamo in Cristo, nel cospetto di Dio.: 3:12 Avendo adunque questa speranza, usiamo gran liberta' di parlare.: 3:13 E non facciamo come Mose', il quale si metteva un velo su la faccia. acciocche' i figliuoli d'Israele non riguardassero fiso nella fine di quello che avea ad essere annullato.: 3:14 Ma le lor menti son divenute stupide. poiche' sino ad oggi, nella lettura del vecchio testamento, lo stesso velo dimora senza esser rimosso. il quale e' annullato in Cristo.: 3:15 Anzi, infino al di' d'oggi, quando si legge Mose', il velo e' posto soproa il cuor loro.: 3:16 Ma, quando Israele si sara' convertito al Signore, il velo sara' rimosso.: 3:17 Or il Signore e' quello Spirito. e dove e' lo Spirito del Signore, ivi e' liberta'.: 3:18 E noi tutti, contemplando a faccia scoperta, come in uno specchio, la gloria del Signore, siam trasformati nella stessa immagine, di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore.: 4:12 Talche' la morte opera in noi, ma la vita in voi.: 4:13 Ma pure, avendo noi lo stesso spirito della fede, secondo che e' scritto: Io ho creduto, percio' ho parlato. noi ancora crediamo, percio' eziandio parliamo.: 4:14 Sapendo che colui che ha risuscitato il Signor Gesu', risuscitera' ancora noi per Gesu', e ci fara' comparire con voi.: 4:15 Perciocche' tutte queste cose son per voi. acciocche' la grazia, essendo abbondata, soproabbondi, per lo ringraziamento di molti, alla gloria di Dio.: 4:16 PERCIo' noi non ve-niam meno dell'animo. ma, benche' il nostro uomo esterno si disfaccia, pur si rinnova l'interno di giorno in giorno.: 4:17 Perciocche' la leggiera nostra afflizione, che e' sol per un momento, ci produce un soproa modo eccellente peso eterno di gloria.: 4:18 mentre non abbiamo il riguardo fisso alle cose che si veggono, ma a quelle che non si veggono. poiche' le cose che si veggono sono sol per un tempo. ma quelle che non si veggono sono eterne.: 5:12 Perciocche' noi non ci raccomandiamo di nuovo a voi, ma vi diamo cagione di gloriarvi di noi. acciocche' abbiate di che gloriarvi inverso coloro che si gloriano di faccia, e non di cuore.: 5:13 Imperocche', se noi siam fuori del senno, lo siamo a Dio. se altresi' siamo in buon senno, lo siamo a voi.: 5:14 Poiche' l'amor di Cristo ci possiede.: 5:15 Avendo fatta questa determinazione: che, se uno e' morto per tutti, tutti adunque erano morti. e ch'egli e' morto per tutti, acciocche' coloro che vivono non vivano piu' per l'innanzi a se' stessi, ma a colui che e' morto, e risuscitato per loro.: 5:16 Talche' noi da quest'ora non conosciamo alcuno secondo la carne. e se abbiam conosciuto Cristo secondo la carne, pur ora non lo conosciamo piu'.: 5:17 Se adunque alcuno e' in Cristo, egli e' nuova creatura. le cose vecchie son passate. ecco, tutte le cose son fatte nuove.: 5:18 Or il tutto e' da Dio, che ci ha riconciliati a se', per Gesu' Cristo. e ha dato a noi il ministerio della riconciliazione.: 5:19 Poiche' Iddio ha riconciliato il mondo a se' in Cristo, non imputando agli uomini i lor falli. ed ha posta in noi la parola della riconciliazione.: 5:20 Noi adunque facciam l'ambasciata per Cristo, come se Iddio esortasse per noi. e vi esortiamo per Cristo: Siate riconciliati a Dio.: 5:21 Perciocche' egli ha fatto esser peccato per noi colui che non ha conosciuto peccato. acciocche' noi fossimo fatti giustizia di Dio in lui.: 6:12 Voi non siete allo stretto in noi, ma ben siete stretti nelle vostre viscere.: 6:13 Ora, per far par pari, io parlo come a figliuoli, allargatevi ancora voi.: 6:14 Non vi accoppiate con gl'infedeli. perciocche', che partecipazione vi e' egli tra la giustizia e l'iniquita'? e che comunione vi e' egli della luce con le tenebre?: 6:15 E che armonia vi e' egli di Cristo con Belial? o che parte ha il fedele con l'infedele?: 6:16 E che accordo vi e' egli del tempio di Dio con gl'idoli? poiche' voi siete il tempio dell'Iddio vivente. siccome Iddio disse: Io abitero' nel mezzo di loro, e camminero' fra loro. e saro' lor Dio, ed essi mi saranno popolo.: 6:17 Percio', dipartitevi del mezzo di loro, e separate-vene, dice il Signore. e non toccate nulla d'immondo, ed io vi accogliero'.: 6:18 e vi saro' per padre, e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore Onnipotente.: 7:12 Benchà adunque io vi abbia scritto, io non l'ho fatto, nà per colui che ha fatta l'ingiuria, nà per colui a cui e' stata fatta. ma, acciocchà fosse manifestato fra voi, davanti a Dio, lo studio nostro, che noi abbiamo per voi.: 7:13 Percio', noi siamo stati consolati. ed oltre alla consolazione che noi abbiamo avuta di voi, vie piu' ci siam rallegrati per l'allegrezza di Tito, perciocchà il suo spirito à stato ricreato da voi tutti.: 7:14 Perciocchà, se mi sono proesso lui gloriato di voi in cosa alcuna, non sono stato confuso. ma, come vi ab-biam parlato in tutte le cose in verita', cosi' ancora cio' di che ci eravamo gloriati a Tito si à trovato verita'.: 7:15 Laonde ancora egli à vie piu' sviscerato inverso voi, quando si ricorda dell'ubbidienza di voi tutti, come l'avete ricevuto con timore, e tremore.: 7:16 Io mi rallegro adunque che in ogni cosa io mi posso confidar di voi.
: 1:12 Questo, infatti, e' il nostro vanto: la testimonianza della nostra coscienza, che ci siam condotti nel mondo, e piu' che mai verso voi, con santita' e sincerita' di Dio, non con sapienza carnale, ma con la grazia di Dio.: 1:13 Poichè noi non vi scriviamo altro se non quel che leggete o anche riconoscete.: 1:14 e spero che sino alla fine riconoscerete, come in parte avete gia' riconosciuto, che noi siamo il vostro vanto, come anche voi sarete il nostro nel giorno del nostro Signore, Gesu'.: 1:15 E in questa fiducia, per procurarvi un duplice beneficio, io volevo venire proima da voi,: 1:16 e, passando da voi, volevo andare in Macedonia. e poi dalla Macedonia venir di nuovo a voi, e da voi esser fatto proseguire per la Giudea.: 1:17 proendendo dunque questa decisione ho io agito con leggerezza? Ovvero, le cose che delibero, le delibero io secondo la carne, talchè un momento io dica ' Si', si'', e l'altro 'No, no?': 1:18 Or com'e' vero che Dio e' fedele, la parola che vi abbiam rivolta non e' 'si'' e 'no'.: 1:19 Perchè il Figliuol di Dio, Cristo Gesu', che e' stato da noi proedicato fra voi, cioe' da me, da Silvano e da Timoteo, non e' stato 'si'' e 'no'. ma e' 'si'' in lui.: 1:20 Poichè quante sono le promesse di Dio, tutte hanno in lui il loro 'si''. percio' pure per mezzo di lui si pronunzia l'Amen alla gloria di Dio, in grazia del nostro ministerio.: 1:21 Or Colui che con voi ci rende fermi in Cristo e che ci ha unti, e' Dio,: 1:22 il quale ci ha pur segnati col proproio sigillo, e ci ha data la caparra dello Spirito nei nostri cuori.: 1:23 Or io chiamo Iddio a testimone sull'anima mia ch'egli e' per risparmiarvi ch'io non son piu' venuto a Corinto.: 1:24 Non gia' che signoreggiamo sulla vostra fede, ma siamo aiutatori della vostra allegrezza. poichè nella fede voi state saldi.: 2:12 Or essendo venuto a Troas per l'Evangelo di Cristo ed essendomi aperta una porta nel Signore,: 2:13 non ebbi requie nel mio spirito perchè non vi trovai Tito, mio fratello. cosi', accomiatatomi da loro, partii per la Macedonia.: 2:14 Ma grazie siano rese a Dio che semproe ci conduce in trionfo in Cristo, e che per mezzo nostro spande da per tutto il profumo della sua conoscenza.: 2:15 Poichè noi siamo dinanzi a Dio il buon odore di Cristo fra quelli che son sulla via della salvezza e fra quelli che son sulla via della perdizione:: 2:16 a questi, un odore di morte, a morte. a quelli, un odore di vita, a vita. E chi e' sufficiente a queste cose?: 2:17 Poichè noi non siamo come quei molti che adulterano la parola di Dio. ma parliamo mossi da sincerita', da parte di Dio, in proesenza di Dio, in Cristo.: 3:12 Avendo dunque una tale speranza, noi usiamo grande franchezza,: 3:13 e non facciamo come Mose', che si metteva un velo sulla faccia, perchè i figliuoli d'Israele non fissassero lo sguardo nella fine di cio' che doveva sparire.: 3:14 Ma le loro menti furon rese ottuse. infatti, sino al di' d'oggi, quando fanno la lettura dell'antico patto, lo stesso velo rimane, senz'essere rimosso, perchè e' in Cristo ch'esso e' abolito.: 3:15 Ma fino ad oggi, quando si legge Mose', un velo rimane steso sul cuor loro.: 3:16 quando pero' si saranno convertiti al Signore, il velo sara' rimosso.: 3:17 Ora, il Signore e' lo Spirito. e dov'e' lo Spirito del Signore, quivi e' liberta'.: 3:18 E noi tutti contemplando a viso scoperto, come in uno specchio, la gloria del Signore, siamo trasformati nell'istessa immagine di lui, di gloria in gloria, secondo che opera il Signore, che e' Spirito.: 4:12 Talchè la morte opera in noi, ma la vita in voi.: 4:13 Ma siccome abbiam lo stesso spirito di fede, ch'e' in quella parola della Scrittura: Ho creduto, percio' ho parlato, anche noi crediamo, e percio' anche parliamo,: 4:14 sapendo che Colui che risuscito' il Signor Gesu', risuscitera' anche noi con Gesu', e ci fara' comparir con voi alla sua proesenza.: 4:15 Poichè tutte queste cose avvengono per voi, affinchè la grazia essendo abbondata, faccia si' che sovrabbondi per bocca di un gran numero il ringraziamento alla gloria di Dio.: 4:16 Percio' noi non veniamo meno nell'animo. ma quantunque il nostro uomo esterno si disfaccia, pure il nostro uomo interno si rinnova di giorno in giorno.: 4:17 Perchè la nostra momentanea, leggera afflizione ci produce un semproe piu' grande, smisurato peso eterno di gloria,: 4:18 mentre abbiamo lo sguardo intento non alle cose che si vedono, ma a quelle che non si vedono. poichè le cose che si vedono son solo per un tempo, ma quelle che non si vedono sono eterne.: 5:12 Noi non ci raccomandiamo di nuovo a voi, ma vi diamo l'occasione di gloriarvi di noi, affinchè abbiate di che rispondere a quelli che si gloriano di cio' che e' apparenza e non di cio' che e' nel cuore.: 5:13 Perchè, se siamo fuor di senno, lo siamo a gloria di Dio e se siamo di buon senno lo siamo per voi.: 5:14 poichè l'amore di Cristo ci costringe. perchè siamo giunti a questa conclusione: che uno solo mori' per tutti, quindi tutti morirono.: 5:15 e ch'egli mori' per tutti, affinchè quelli che vivono non vivano piu' per loro stessi, ma per colui che e' morto e risuscitato per loro.: 5:16 Talchè, da ora in poi, noi non conosciamo piu' alcuno secondo la carne. e se anche abbiam conosciuto Cristo secondo la carne, ora pero' non lo conosciamo piu' cosi'.: 5:17 Se dunque uno e' in Cristo, egli e' una nuova creatura. le cose vecchie son passate: ecco, son diventate nuove.: 5:18 E tutto questo vien da Dio che ci ha riconciliati con sè per mezzo di Cristo e ha dato a noi il ministerio della riconciliazione.: 5:19 in quanto che Iddio riconciliava con sè il mondo in Cristo non imputando agli uomini i loro falli, ed ha posta in noi la parola della riconciliazione.: 5:20 Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro. vi supplichiamo nel nome di Cristo: Siate riconciliati con Dio.: 5:21 Colui che non ha conosciuto peccato, Egli l'ha fatto esser peccato per noi, affinchè noi diventassimo giustizia di Dio in lui.: 6:12 Voi non siete allo stretto in noi, ma e' il vostro cuore che si e' ristretto.: 6:13 Ora, per renderci il contraccambio (parlo come a figliuoli), allargate il cuore anche voi!: 6:14 Non vi mettete con gl'infedeli sotto un giogo che non e' per voi. perchè qual comunanza v'e' egli fra la giustizia e l'iniquita'? O qual comunione fra la luce e le tenebre?: 6:15 E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v'e' di comune tra il fedele e l'infedele?: 6:16 E quale accordo fra il tempio di Dio e gl'idoli? Poichè noi siamo il tempio dell'Iddio vivente, come disse Iddio: Io abitero' in mezzo a loro e camminero' fra loro. e saro' loro Dio, ed essi saranno mio popolo.: 6:17 Percio' Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d'immondo. ed io v'accogliero',: 6:18 e vi saro' per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente.: 7:12 Sebbene dunque io v'abbia scritto, non è a motivo di chi ha fatto l'ingiuria nè a motivo di chi l'ha patita, ma perchè la proemura che avete per noi fosse manifestata proesso di voi nel cospetto di Dio.: 7:13 Percio' siamo stati consolati. e oltre a questa nostra consolazione ci siamo piu' che mai rallegrati per l'allegrezza di Tito, perchè il suo spirito è stato ricreato da voi tutti.: 7:14 Che se mi sono in qualcosa gloriato di voi con lui, non sono stato confuso. ma come v'abbiam detto in ogni cosa la verita', cosi' anche il nostro vanto di voi con Tito è risultato verita'.: 7:15 Ed egli vi ama piu' che mai svisceratamente, quando si ricorda dell'ubbidienza di voi tutti, e come l'avete ricevuto con timore e tremore.: 7:16 Io mi rallegro che in ogni cosa posso aver fiducia in voi.
: 1:12 Questo, infatti, è il nostro vanto: la testimonianza della nostra coscienza di esserci comportati nel mondo, e specialmente verso di voi, con la semplicità e la sincerità di Dio, non con sapienza carnale ma con la grazia di Dio.: 1:13 Poichè non vi scriviamo altro se non quello che potete leggere e comproendere. e spero che sino alla fine capirete,: 1:14 come in parte avete già capito, che noi siamo il vostro vanto, come anche voi sarete il nostro nel giorno del nostro Signore Gesù.: 1:15 Con questa fiducia, per procurarvi un duplice beneficio, volevo venire proima da voi: 1:16 e, passando da voi, volevo andare in Macedonia. poi dalla Macedonia ritornare in mezzo a voi e voi mi avreste fatto proseguire per la Giudea.: 1:17 proendendo dunque questa decisione ho forse agito con leggerezza? Oppure le mie decisioni sono dettate dalla carne, in modo che in me ci sia allo stesso tempo il 'sò, sò' e il 'no, no'?: 1:18 Or come è vero che Dio è fedele, la parola che vi abbiamo rivolta non è 'sò' e 'no'.: 1:19 Perchè il Figlio di Dio, Cristo Gesù, che è stato da noi proedicato fra voi, cioè da me, da Silvano e da Timoteo, non è stato 'sò' e 'no'. ma è semproe stato 'sò' in lui.: 1:20 Infatti tutte le promesse di Dio hanno il loro 'sò' in lui. perciò pure per mezzo di lui noi pronunciamo l'Amen alla gloria di Dio.: 1:21 Or colui che con voi ci fortifica in Cristo e che ci ha unti, è Dio.: 1:22 egli ci ha pure segnati con il proproio sigillo e ha messo la caparra dello Spirito nei nostri cuori.: 1:23 Ora io chiamo Dio come testimone sulla mia vita che è per risparmiarvi che non sono più venuto a Corinto.: 1:24 Noi non signoreggiamo sulla vostra fede, ma siamo collaboratori della vostra gioia, perchè nella fede già state saldi.: 2:12 Giunto a Troas per il vangelo di Cristo, una porta mi fu aperta dal Signore,: 2:13 ma non ero tranquillo nel mio spirito perchè non vi trovai Tito, mio fratello. cosò, congedatomi da loro, partii per la Macedonia.: 2:14 Ma grazie siano rese a Dio che semproe ci fa trionfare in Cristo e che per mezzo nostro spande dappertutto il profumo della sua conoscenza.: 2:15 Noi siamo infatti davanti a Dio il profumo di Cristo fra quelli che sono sulla via della salvezza e fra quelli che sono sulla via della perdizione.: 2:16 per questi, un odore di morte, che conduce a morte. per quelli, un odore di vita, che conduce a vita. E chi è sufficiente a queste cose?: 2:17 Noi non siamo infatti come quei molti che falsificano la parola di Dio. ma parliamo mossi da sincerità, da parte di Dio, in proesenza di Dio, in Cristo.: 3:12 Avendo dunque una tale speranza, ci comportiamo con molta franchezza,: 3:13 e non facciamo come Mosè, che si metteva un velo sul volto, perchè i figli d'Israele non fissassero lo sguardo sulla fine di ciò che era transitorio.: 3:14 Ma le loro menti furono rese ottuse. infatti, sino al giorno d'oggi, quando leggono l'antico patto, lo stesso velo rimane, senza essere rimosso, perchè è in Cristo che esso è abolito.: 3:15 Ma fino a oggi, quando si legge Mosè, un velo rimane steso sul loro cuore.: 3:16 però quando si saranno convertiti al Signore, il velo sarà rimosso.: 3:17 Ora, il Signore è lo Spirito. e dove c'è lo Spirito del Signore, lò c'è libertà.: 3:18 E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione del Signore, che è lo Spirito.: 4:12 Di modo che la morte opera in noi, ma la vita in voi.: 4:13 Siccome abbiamo lo stesso spirito di fede, che è esproesso in questa parola della Scrittura: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo, perciò parliamo,: 4:14 sapendo che colui che risuscitò il Signore Gesù, risusciterà anche noi con Gesù, e ci farà comparire con voi alla sua proesenza.: 4:15 Tutto ciò infatti avviene per voi, affinchè la grazia, che abbonda per mezzo di un numero maggiore di persone, moltiplichi il ringraziamento alla gloria di Dio.: 4:16 Perciò non ci scoraggiamo. ma, anche se il nostro uomo esteriore si va disfacendo, il nostro uomo interiore si rinnova di giorno in giorno.: 4:17 Perchè la nostra momentanea, leggera afflizione ci produce un semproe più grande, smisurato peso eterno di gloria,: 4:18 mentre abbiamo lo sguardo intento non alle cose che si vedono, ma a quelle che non si vedono. poichè le cose che si vedono sono per un tempo, ma quelle che non si vedono sono eterne.: 5:12 Non ci raccomandiamo di nuovo a voi, ma vi diamo l'occasione di essere fieri di noi, affinchè abbiate di che rispondere a quelli che si vantano di ciò che è apparenza e non di ciò che è nel cuore.: 5:13 Perchè se siamo fuor di senno, è per Dio, e se siamo di buon senno, è per voi.: 5:14 infatti l'amore di Cristo ci costringe, perchè siamo giunti a questa conclusione: che uno solo morò per tutti, quindi tutti morirono.: 5:15 e ch'egli morò per tutti, affinchè quelli che vivono non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro.: 5:16 Quindi, da ora in poi, noi non conosciamo più nessuno da un punto di vista umano. e se anche abbiamo conosciuto Cristo da un punto di vista umano, ora però non lo conosciamo più cosò.: 5:17 Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura. le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove.: 5:18 E tutto questo viene da Dio che ci ha riconciliati con sè per mezzo di Cristo e ci ha affidato il ministero della riconciliazione.: 5:19 Infatti Dio era in Cristo nel riconciliare con sè il mondo, non imputando agli uomini le loro colpe, e ha messo in noi la parola della riconciliazione.: 5:20 Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro. vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio.: 5:21 Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinchè noi diventassimo giustizia di Dio in lui.: 6:12 Voi non siete allo stretto in noi, ma è il vostro cuore che si è ristretto.: 6:13 Ora, per renderci il contraccambio (parlo come a figli), allargate il cuore anche voi !: 6:14 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo che non è per voi. infatti che rapporto c'è tra la giustizia e l'iniquità? O quale comunione tra la luce e le tenebre?: 6:15 E quale accordo fra Cristo e Beliar? O quale relazione c'è tra il fedele e l'infedele?: 6:16 E che armonia c'è fra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come disse Dio: Abiterò e camminerò in mezzo a loro, sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo.: 6:17 Perciò, uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d'impuro. e io vi accoglierò.: 6:18 E sarò per voi come un padre e voi sarete come figli e figlie, dice il Signore onnipotente.: 7:12 Se dunque vi ho scritto, non fu a motivo dell'offensore nè dell'offeso, ma perchè la proemura che avete per noi si manifestasse in mezzo a voi, davanti a Dio.: 7:13 Perciò siamo stati consolati. e oltre a questa nostra consolazione ci siamo più che mai rallegrati per la gioia di Tito, perchè il suo spirito è stato rinfrancato da voi tutti.: 7:14 Anche se mi ero un pò vantato di voi con lui, non ne sono stato deluso. ma come tutto ciò che a voi abbiamo detto era verità, cosò anche il nostro vanto con Tito è risultato verità.: 7:15 Ed egli vi ama più che mai intensamente, perchè ricorda l'ubbidienza di voi tutti, e come l'avete accolto con timore e tremore.: 7:16 Mi rallegro perchè in ogni cosa posso aver fiducia in voi.
: 1:12 Il nostro vanto infatti è questo: la testimonianza della nostra coscienza, che nel mondo e specialmente davanti a voi, ci siamo comportati con la semplicità e sincerità di Dio, non con sapienza carnale, ma con la grazia di Dio.: 1:13 Perchè non vi scriviamo altre cose, se non quelle che potete leggere o comproendere. e io spero che le comproenderete fino in fondo.: 1:14 come in parte ci avete già comproeso, che noi siamo il vostro vanto, così anche voi sarete il nostro nel giorno del Signore nostro Gesù Cristo.: 1:15 E con questa fiducia io volevo venire proima da voi affinchè poteste avere un secondo beneficio,: 1:16 e, passando da voi, andare in Macedonia, e poi di nuovo dalla Macedonia venire da voi e da voi essere accompagnato in Giudea.: 1:17 Facendo dunque questa decisione, ho io agito con leggerezza? O le cose che io decido, le decido io secondo la carne, di modo che vi sia in me allo stesso tempo il sì, sì, e il no, no?: 1:18 Ora, come è vero che Dio è fedele, la nostra parola verso di voi non è stata sì e no.: 1:19 Perchè il Figlio di Dio, Gesù Cristo, che è stato fra voi proedicato da noi, cioè da me, da Silvano e da Timoteo, non è stato ’sì' e ’no', ma è stato ’sì' in lui.: 1:20 Poichè tutte le promesse di Dio hanno in lui il ’sì' e l’’Amen', alla gloria di Dio per mezzo di noi.: 1:21 Or colui che ci conferma assieme a voi in Cristo e ci ha unti è Dio,: 1:22 il quale ci ha anche sigillati e ci ha dato la caparra dello Spirito nei nostri cuori.: 1:23 Or io chiamo Dio come testimone sulla mia stessa vita che, per risparmiarvi, non sono ancora venuto a Corinto.: 1:24 Non già che dominiamo sulla vostra fede, ma siamo collaboratori della vostra gioia, perchè voi state saldi per fede.: 2:12 Ora, quando giunsi a Troas per l’evangelo di Cristo e mi fu aperta una porta nel Signore,: 2:13 non ebbi alcuna requie nel mio spirito, per non avervi trovato Tito, mio fratello: perciò congedandomi da loro, me ne andai in Macedonia.: 2:14 Or sia ringraziato Dio, il quale ci fa semproe trionfare in Cristo e attraverso noi manifesta in ogni luogo il profumo della sua conoscenza.: 2:15 Perchè noi siamo per Dio il buon odore di Cristo fra quelli che sono salvati, e fra quelli che periscono.: 2:16 per questi un odore di morte a morte, ma per quelli un odore di vita a vita. E chi è sufficiente a queste cose?: 2:17 Noi non falsifichiamo infatti la parola di Dio come molti altri, ma parliamo in sincerità come da parte di Dio, davanti a Dio in Cristo.: 3:12 Avendo dunque questa speranza, usiamo una grande franchezza nel parlare,: 3:13 e non facciamo come Mosè, che si metteva un velo sul proproio volto, affinchè i figli d’Israele non fissassero il loro sguardo sulla fine di ciò che doveva essere annullato.: 3:14 Ma le loro menti sono diventate ottuse. infatti, nella lettura dell’antico patto lo stesso velo rimane senza essere rimosso, perchè il velo viene annullato in Cristo.: 3:15 Anzi fino ad oggi, quando si legge Mosè un velo rimane sul loro cuore.: 3:16 Ma quando Israele si sarà convertito al Signore, il velo sarà rimosso.: 3:17 Or il Signore è lo Spirito, e dov’è lo Spirito del Signore, vi è libertà.: 3:18 E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore.: 4:12 Cosicchè in noi opera la morte, ma in voi la vita.: 4:13 Ma pure, avendo noi lo stesso spirito di fede, come sta scritto: ’Io ho creduto, perciò ho parlato', anche noi crediamo e perciò parliamo,: 4:14 sapendo che colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi per mezzo di Gesù e ci farà comparire con voi.: 4:15 Tutte queste cose infatti sono per voi, affinchè la grazia, raggiungendo un numero semproe maggiore di persone, produca ringraziamento per abbondare alla gloria di Dio.: 4:16 Perciò noi non ci perdiamo d’animo. ma, anche se il nostro uomo esteriore va in rovina, pure quello interiore si rinnova di giorno in giorno.: 4:17 Infatti la nostra leggera afflizione, che è solo per un momento, produce per noi uno smisurato, eccellente peso eterno di gloria.: 4:18 mentre abbiamo lo sguardo fisso non alle cose che si vedono, ma a quelle che non si vedono, poichè le cose che si vedono sono solo per un tempo, ma quelle che non si vedono sono eterne.: 5:12 Perchè non ci raccomandiamo di nuovo a voi, ma vi diamo l’opportunità di essere orgogliosi di noi, affinchè possiate rispondere a coloro che si gloriano nell’apparenza e non nel cuore.: 5:13 Infatti se siamo fuori di senno, lo siamo per Dio, e se siamo di buon senno, lo siamo per voi.: 5:14 Poichè l’amore di Cristo ci costringe, essendo giunti alla conclusione che, se uno è morto per tutti, dunque tutti sono morti.: 5:15 e che egli è morto per tutti, affinchè quelli che vivono, non vivano più d’ora in avanti per sè stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro.: 5:16 Perciò d’ora in avanti noi non conosciamo nessuno secondo la carne. e anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora però non lo conosciamo più così.: 5:17 Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura. le cose vecchie sono passate. ecco, tutte le cose sono diventate nuove.: 5:18 Ora tutte le cose sono da Dio, che ci ha riconciliati a sè per mezzo di Gesù Cristo e ha dato a noi il ministero della riconciliazione,: 5:19 poichè Dio ha riconciliato il mondo con sè in Cristo, non imputando agli uomini i loro falli, ed ha posto in noi la parola della riconciliazione.: 5:20 Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro. e noi vi esortiamo per amore di Cristo: Siate riconciliati con Dio.: 5:21 Poichè egli ha fatto essere peccato per noi colui che non ha conosciuto peccato, affinchè noi potessimo diventare giustizia di Dio in lui.: 6:12 Voi non state allo stretto in noi, ma è nei vostri cuori che siete allo stretto.: 6:13 Ora in contraccambio, parlo come a figli, allargate il cuore.: 6:14 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo diverso, perchè quale relazione c?è tra la giustizia e l’iniquità? E quale comunione c?è tra la luce e le tenebre?: 6:15 E quale armonia c?è fra Cristo e Belial? O che parte ha il fedele con l’infedele?: 6:16 E quale accordo c?è tra il tempio di Dio e gli idoli? Poichè voi siete il tempio del Dio vivente, come Dio disse: ’Io abiterò in mezzo a loro, e camminerò fra loro. e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo'.: 6:17 Perciò ’uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo, ed io vi accoglierò,: 6:18 e sarò come un padre per voi, e voi sarete per me come figli e figlie, dice il Signore Onnipotente'.: 7: 12 Anche se vi ho scritto, non l?ho fatto nè per colui che ha fatto l’offesa nè per colui che l’ha ricevuta, ma affinchè la nostra proemura per voi fosse manifestata in mezzo a voi davanti a Dio.: 7:13 Perciò noi siamo stati consolati a motivo della vostra consolazione e ci siamo tanto più rallegrati per la gioia di Tito, perchè il suo spirito è stato ricreato da voi tutti.: 7:14 Per questo se in qualche cosa mi sono gloriato di voi con lui, non sono stato confuso ma, come vi abbiamo detto tutte le cose in verità, così anche ciò di cui ci eravamo gloriati con Tito è risultato verità.: 7:15 Ed egli ha un grande affetto per voi, ricordandosi dell’ubbidienza di voi tutti e del come l’avete ricevuto con timore e tremore.: 7:16 Io mi rallegro dunque che in ogni cosa mi posso confidare in voi.
: grazie alla vostra cooperazione nella preghiera per noi, affinchè per il favore divino ottenutoci da molte persone, siano rese grazie per noi da parte di molti.: Questo infatti è il nostro vanto: la testimonianza della coscienza di esserci comportati nel mondo, e particolarmente verso di voi, con la santità e sincerità che vengono da Dio.: Non vi scriviamo in maniera diversa da quello che potete leggere o comprendere; spero che comprenderete sino alla fine,: come ci avete già compresi in parte, che noi siamo il vostro vanto, come voi sarete il nostro, nel giorno del Signore nostro Gesù.: Con questa convinzione avevo deciso in un primo tempo di venire da voi, perchè riceveste una seconda grazia,: e da voi passare in Macedonia, per ritornare nuovamente dalla Macedonia in mezzo a voi ed avere da voi il commiato per la Giudea.: Forse in questo progetto mi sono comportato con leggerezza? O quello che decido lo decido secondo la carne, in maniera da dire allo stesso tempo ""sì,sì"" e ""no,no,""?: Il Figlio di Dio, Gesù Cristo che abbiamo predicato tra voi, io, Silvano e Timoteo, non fu ""sì"" e ""no"", ma in lui c'è stato il ""sì"".: E in realtà tutte le promesse di Dio in lui sono divenute ""sì"". Per questo sempre attraverso lui sale a Dio il nostro ""Amen"" per la sua gloria.: è Dio stesso che ci conferma, insieme a voi, in Cristo, e ci ha conferito l'unzione,: ci ha impresso il sigillo e ci ha dato la caparra dello Spirito Santo nei nostri cuori.: Io chiamo Dio a testimone sulla mia vita, che solo per risparmiarvi non sono più venuto a Corinto.: Noi non intendiamo far da padroni sulla vostra fede; siamo invece i collaboratori della vostra gioia, perchè nella fede voi siete già saldi.: Giunto pertanto a Troade per annunziare il vangelo di Cristo, sebbene la porta mi fosse aperta nel Signore,: non ebbi pace nello spirito perchè non vi trovai Tito, mio fratello; perciò, congedatomi da loro, partii per la Macedonia.: Siano rese grazie a Dio, il quale ci fa partecipare al suo trionfo in Cristo e diffonde per mezzo nostro il profumo della sua conoscenza nel mondo intero!: Noi siamo infatti dinanzi a Dio il profumo di Cristo fra quelli che si salvano e fra quelli che si perdono;: per gli uni odore di morte per la morte e per gli altri odore di vita per la vita. E chi è mai all'altezza di questi compiti?: Noi non siamo infatti come quei molti che mercanteggiano la parola di Dio, ma con sincerità e come mossi da Dio, sotto il suo sguardo, noi parliamo in Cristo.: Forti di tale speranza, ci comportiamo con molta franchezza: e non facciamo come Mosè che poneva un velo sul suo volto, perchè i figli di Israele non vedessero la fine di ciò che era solo effimero.: Ma le loro menti furono accecate; infatti fino ad oggi quel medesimo velo rimane, non rimosso, alla lettura dell'Antico Testamento, perchè è in Cristo che esso viene eliminato.: Fino ad oggi, quando si legge Mosè, un velo è steso sul loro cuore;: ma quando ci sarà la conversione al Signore, quel velo sarà tolto.: Il Signore è lo Spirito e dove c'è lo Spirito del Signore c'è libertà.: E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, veniamo trasformati in quella medesima immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione dello Spirito del Signore.: Di modo che in noi opera la morte, ma in voi la vita.: Animati tuttavia da quello stesso spirito di fede di cui sta scritto: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo e perciò parliamo,: convinti che colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi con Gesù e ci porrà accanto a lui insieme con voi.: Tutto infatti è per voi, perchè la grazia, ancora più abbondante ad opera di un maggior numero, moltiplichi l'inno di lode alla gloria di Dio.: Per questo non ci scoraggiamo, ma se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore si rinnova di giorno in giorno.: Infatti il momentaneo, leggero peso della nostra tribolazione, ci procura una quantità smisurata ed eterna di gloria,: perchè noi non fissiamo lo sguardo sulle cose visibili, ma su quelle invisibili. Le cose visibili sono d'un momento, quelle invisibili sono eterne.: Non ricominciamo a raccomandarci a voi, ma è solo per darvi occasione di vanto a nostro riguardo, perchè abbiate di che rispondere a coloro il cui vanto è esteriore e non nel cuore.: Se infatti siamo stati fuori di senno, era per Dio; se siamo assennati, è per voi.: Poichè l'amore del Cristo ci spinge, al pensiero che uno è morto per tutti e quindi tutti sono morti.: Ed egli è morto per tutti, perchè quelli che vivono non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro.: Cosicchè ormai noi non conosciamo più nessuno secondo la carne; e anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora non lo conosciamo più così.: Quindi se uno è in Cristo, è una creatura nuova; le cose vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove.: Tutto questo però viene da Dio, che ci ha riconciliati con sè mediante Cristo e ha affidato a noi il ministero della riconciliazione.: è stato Dio infatti a riconciliare a sè il mondo in Cristo, non imputando agli uomini le loro colpe e affidando a noi la parola della riconciliazione.: Noi fungiamo quindi da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro. Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio.: Colui che non aveva conosciuto peccato, Dio lo trattò da peccato in nostro favore, perchè noi potessimo diventare per mezzo di lui giustizia di Dio.: Non siete davvero allo stretto in noi; è nei vostri cuori invece che siete allo stretto.: Io parlo come a figli: rendeteci il contraccambio, aprite anche voi il vostro cuore!: Non lasciatevi legare al giogo estraneo degli infedeli. Quale rapporto infatti ci può essere tra la giustizia e l'iniquità, o quale unione tra la luce e le tenebre?: Quale intesa tra Cristo e Beliar, o quale collaborazione tra un fedele e un infedele?: Quale accordo tra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto: Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo.: Perciò uscite di mezzo a loro e riparatevi, dice il Signore, non toccate nulla d'impuro. E io vi accoglierò,: e sarò per voi come un padre, e voi mi sarete come figli e figlie, dice il Signore onnipotente.: Così se anche vi ho scritto, non fu tanto a motivo dell'offensore o a motivo dell'offeso, ma perchè apparisse chiara la vostra sollecitudine per noi davanti a Dio.: Ecco quello che ci ha consolati. A questa nostra consolazione si è aggiunta una gioia ben più grande per la letizia di Tito, poichè il suo spirito è stato rinfrancato da tutti voi.: Cosicchè se in qualche cosa mi ero vantato di voi con lui, non ho dovuto vergognarmene, ma come abbiamo detto a voi ogni cosa secondo verità, così anche il nostro vanto con Tito si è dimostrato vero.: E il suo affetto per voi è cresciuto, ricordando come tutti gli avete obbedito e come lo avete accolto con timore e trepidazione.: Mi rallegro perchè posso contare totalmente su di voi.

Mappa

Commento di un santo

Più distintamente è stato esaltato Catone. Di lui ha detto Sallustio: Quando meno cercava la gloria, tanto più essa lo seguiva 33. Ma se la gloria, della cui passione ardevano, è il giudizio di individui che hanno una buona opinione di altri, è migliore la virtù che non è contenta del riconoscimento umano, salvo quello della propria coscienza. Per questo dice l'Apostolo: La nostra gloria è questa, il riconoscimento della nostra coscienza 34; e in un altro passo: Ciascuno esamini la propria azione e allora avrà gloria soltanto in se stesso e non in un altro 35. Dunque la virtù non deve seguire la gloria, l'onore e il potere, cui i Romani aspiravano e che i buoni tendevano a raggiungere con le buone arti, ma questi beni devono seguire la virtù. Infatti non è vera virtù se non tende a quel fine che è per l'uomo il bene ottimo. Quindi Catone non avrebbe dovuto aspirare alle cariche onorifiche, cui aspirò, ma lo Stato avrebbe dovuto conferirgliele anche se non vi aspirava.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-10°martedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(2co 1,18-22)}; (mat 5,13-16)}; (sal 119,129-133.119,135-135)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia