Cronologia dei paragrafi

I. Nascita e infanzia di gesú
Sezione narrativa
2. Discorso evangelico
Sezione narrativa: Dieci miracoli
2. Discorso apostolico
2. Discorso parabolico
2. Discorso ecclesiastico
2. Discorso escatologico
2. Discorso escatologico
VII. Passione e Risurrezione

2. Discorso escatologico (mat 24,1-3.25,1-99)

2. Discorso escatologico (mat 24,1-3.25,1-99)

: Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. : Egli disse loro: "Non vedete tutte queste cose? In verità io vi dico: non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sarà distrutta". : Al monte degli Ulivi poi, sedutosi, i discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: "Di' a noi quando accadranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo". : Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. : Cinque di esse erano stolte e cinque sagge;: le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sè l'olio;
: 24:1 E GESu', essendo uscito, se ne andava fuor del tempio. e i discepoli gli si accostarono, per mostrargli gli edifici del tempio.: 24:2 Ma Gesu' disse loro: Non vedete voi tutte queste cose? Io vi dico in verita', che non sara' qui lasciata pietra soproa pietra che non sia diroccata.: 24:3 Poi, essendosi egli posto a sedere soproa il monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono da parte, dicendo: Dicci, quando avverranno queste cose? e qual sara' il segno della tua venuta, e della fin del mondo?: 25:1 ALLORA il regno de' cieli sara' simile a dieci vergini, le quali, proese le lor lampane, uscirono fuori incontro allo sposo.: 25:2 Or cinque d'esse erano avvedute, e cinque pazze.: 25:3 Le pazze, proendendo le lor lampane, non aveano proeso seco dell'olio.
: 24:1 E come Gesu' usciva dal tempio e se n'andava, i suoi discepoli gli s'accostarono per fargli osservare gli edifizi del tempio.: 24:2 Ma egli rispose loro: Le vedete tutte queste cose? Io vi dico in verita': Non sara' lasciata qui pietra soproa pietra che non sia diroccata.: 24:3 E stando egli seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli s'accostarono in disparte, dicendo: Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sara' il segno della tua venuta e della fine dell'eta' proesente?: 25:1 Allora il regno de' cieli sara' simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono a incontrar lo sposo.: 25:2 Or cinque d'esse erano stolte e cinque avvedute.: 25:3 le stolte, nel proendere le loro lampade, non avean proeso seco dell'olio.
: 24:1 Mentre Gesù usciva dal tempio e se ne andava, i suoi discepoli gli si avvicinarono per fargli osservare gli edifici del tempio.: 24:2 Ma egli rispose loro: 'Vedete tutte queste cose? Io vi dico in verità: Non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sia diroccata'.: 24:3 Mentre egli era seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si avvicinarono in disparte, dicendo: 'Dicci, quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età proesente?'.: 25:1 'Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono a incontrare lo sposo.: 25:2 Cinque di loro erano stolte e cinque avvedute.: 25:3 le stolte, nel proendere le loro lampade, non avevano proeso con sè dell'olio.
: 24:1 Ora, mentre Gesù usciva dal tempio e se ne andava, i suoi discepoli gli si accostarono per fargli osservare gli edifici del tempio.: 24:2 Ma Gesù disse loro: ’Non vedete voi tutte queste cose? In verità vi dico che non resterà qui pietra su pietra che non sarà diroccata'.: 24:3 Poi, mentre egli era seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono in disparte, dicendo: ’Dicci, quando avverranno queste cose? E quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell’età proesente?'.: 25:1 ’Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, proese le loro lampade, uscirono fuori incontro allo sposo.: 25:2 Or cinque di loro erano avvedute e cinque stolte.: 25:3 Le stolte, nel proendere le loro lampade, non proesero con sè l’olio.
: Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio.: Gesù disse loro: ""Vedete tutte queste cose? In verità vi dico, non resterà qui pietra su pietra che non venga diroccata"".: Sedutosi poi sul monte degli Ulivi, i suoi discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: ""Dicci quando accadranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo"".: Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo.: Cinque di esse erano stolte e cinque sagge;: le stolte presero le lampade, ma non presero con sè olio;

Mappa

Commento di un santo

La Chiesa, sparsa in tutto il mondo, fino agli ultimi confini della terra, ricevette dagli apostoli e dai loro discepoli la fede nell'unico Dio, Padre onnipotente, che fece il cielo la terra e il mare e tutto ciò che in essi è contenuto (cfr. At 4, 24). La Chiesa accolse la fede nell'unico Gesù Cristo, Figlio di Dio, incarnatosi per la nostra salvezza. Credette nello Spirito Santo che per mezzo dei profeti manifestò il disegno divino di salvezza: e cioè la venuta di Cristo, nostro Signore, la sua nascita dalla Vergine, la sua passione e la risurrezione dai morti, la sua ascensione corporea al cielo e la sua venuta finale con la gloria del Padre. Allora verrà per ''ricapitolare tutte le cose' (Ef 1, 10) e risuscitare ogni uomo, perchè dinanzi a Gesù Cristo, nostro Signore e Dio e Salvatore e Re secondo il beneplacito del Padre invisibile ''ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra, e ogni lingua lo proclami' (Fil 2, 10) ed egli pronunzi su tutti il suo giudizio insindacabile. Avendo ricevuto, come dissi, tale messaggio e tale fede, la Chiesa li custodisce con estrema cura, tutta compatta come abitasse in un'unica casa, benchè ovunque disseminata. Vi aderisce unanimemente quasi avesse una sola anima e un solo cuore. Li proclama, li insegna e li trasmette all'unisono, come possedesse un'unica bocca. Benchè infatti nel mondo diverse siano le lingue, unica e identica è la forza della tradizione. Per cui le chiese fondate in Germania non credono o trasmettono una dottrina diversa da quelle che si trovano in Spagna o nelle terre dei Celti o in Oriente o in Egitto o in Libia o al centro del mondo. Come il sole, creatura di Dio, è unico in tutto l'universo, così la predicazione della verità brilla ovunque e illumina tutti gli uomini che vogliono giungere alla conoscenza della verità. E così tra coloro che presiedono le chiese nessuno annunzia una dottrina diversa da questa, perchè nessuno è al di sopra del suo maestro. Si tratti di un grande oratore o di un misero parlatore, tutti insegnano la medesima verità.

Autore

Ireneo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia