Cronologia dei paragrafi

I. Rituale dei sacrifici
Castighi
Il sacrificio per il peccato
Il sacerdozio e i sacrifici
II. L'investitura dei sacerdoti
Regole complementari
Animali puri e impuri
Lebbra umana
Le impuritá sessuali
IV. Legge di santitá
IV. Legge di santitá
santitá del sacerdozio
Prescrizioni rituali complementari
Gli anni santi
Tariffe e valutazioni

IV. Legge di santitá (lev 17,1-16.20,1-99)

IV. Legge di santitá (lev 17,1-16.20,1-99)

: Il Signore parlò a Mosè e disse:: "Parla ad Aronne, ai suoi figli e a tutti gli Israeliti dicendo loro: "Questo il Signore ha ordinato:: Ogni Israelita che scanni un giovenco o un agnello o una capra entro l'accampamento o fuori dell'accampamento: e non lo porti all'ingresso della tenda del convegno, per presentarlo come offerta al Signore davanti alla Dimora del Signore, sarà considerato colpevole di delitto di sangue: ha sparso il sangue, e quest'uomo sarà eliminato dal suo popolo. : Perciò gli Israeliti, invece di immolare, come fanno, le loro vittime nei campi, le presenteranno in onore del Signore portandole al sacerdote all'ingresso della tenda del convegno, e le immoleranno in onore del Signore come sacrifici di comunione. : Il sacerdote ne spanderà il sangue sull'altare del Signore, all'ingresso della tenda del convegno, e farà bruciare il grasso come profumo gradito in onore del Signore. : Essi non offriranno più i loro sacrifici ai satiri, ai quali sogliono prostituirsi. Questa sarà per loro una legge perenne, di generazione in generazione". : Dirai loro ancora: "Ogni uomo, Israelita o straniero dimorante in mezzo a loro, che offra un olocausto o un sacrificio: senza portarlo all'ingresso della tenda del convegno per offrirlo in onore del Signore, quest'uomo sarà eliminato dal suo popolo. : Ogni uomo, Israelita o straniero dimorante in mezzo a loro, che mangi di qualsiasi specie di sangue, contro di lui, che ha mangiato il sangue, io volgerò il mio volto e lo eliminerò dal suo popolo. : Poichè la vita della carne è nel sangue. Perciò vi ho concesso di porlo sull'altare in espiazione per le vostre vite; perchè il sangue espia, in quanto è la vita. : Perciò ho detto agli Israeliti: Nessuno tra voi mangerà il sangue, neppure lo straniero che dimora fra voi mangerà sangue. : Se qualcuno degli Israeliti o degli stranieri che dimorano fra di loro prende alla caccia un animale o un uccello che si può mangiare, ne deve spargere il sangue e coprirlo di terra;: perchè la vita di ogni essere vivente è il suo sangue, in quanto è la sua vita. Perciò ho ordinato agli Israeliti: Non mangerete sangue di alcuna specie di essere vivente, perchè il sangue è la vita di ogni carne; chiunque ne mangerà sarà eliminato. : Ogni persona, nativa o straniera, che mangi carne di bestia morta naturalmente o sbranata, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e resterà impura fino alla sera; allora sarà pura. : Ma se non si lava le vesti e il corpo, porterà la pena della sua colpa"". : Il Signore parlò a Mosè e disse:: "Parla agli Israeliti dicendo loro: "Io sono il Signore, vostro Dio. : Non farete come si fa nella terra d'Egitto dove avete abitato, nè farete come si fa nella terra di Canaan dove io vi conduco, nè imiterete i loro costumi. : Metterete invece in pratica le mie prescrizioni e osserverete le mie leggi, seguendole. Io sono il Signore, vostro Dio. : Osserverete dunque le mie leggi e le mie prescrizioni, mediante le quali chiunque le metterà in pratica vivrà. Io sono il Signore. : Nessuno si accosterà a una sua consanguinea, per scoprire la sua nudità. Io sono il Signore. : Non scoprirai la nudità di tuo padre nè la nudità di tua madre: è tua madre; non scoprirai la sua nudità. : Non scoprirai la nudità di una moglie di tuo padre; è la nudità di tuo padre. : Non scoprirai la nudità di tua sorella, figlia di tuo padre o figlia di tua madre, nata in casa o fuori; non scoprirai la loro nudità. : Non scoprirai la nudità della figlia di tuo figlio o della figlia di tua figlia, perchè è la tua propria nudità. : Non scoprirai la nudità della figlia di una moglie di tuo padre, generata da tuo padre: è tua sorella, non scoprirai la sua nudità. : Non scoprirai la nudità della sorella di tuo padre; è carne di tuo padre. : Non scoprirai la nudità della sorella di tua madre, perchè è carne di tua madre. : Non scoprirai la nudità del fratello di tuo padre, avendo rapporti con sua moglie: è tua zia. : Non scoprirai la nudità di tua nuora: è la moglie di tuo figlio; non scoprirai la sua nudità. : Non scoprirai la nudità di tua cognata: è la nudità di tuo fratello. : Il Signore parlò a Mosè e disse:: "Parla a tutta la comunità degli Israeliti dicendo loro: "Siate santi, perchè io, il Signore, vostro Dio, sono santo. : Ognuno di voi rispetti sua madre e suo padre; osservate i miei sabati. Io sono il Signore, vostro Dio. : Non rivolgetevi agli idoli, e non fatevi divinità di metallo fuso. Io sono il Signore, vostro Dio. : Quando immolerete al Signore una vittima in sacrificio di comunione, offritela in modo da essergli graditi. : La si mangerà il giorno stesso che l'avrete immolata o il giorno dopo; ciò che avanzerà ancora al terzo giorno, lo brucerete nel fuoco. : Se invece si mangiasse il terzo giorno, sarebbe avariata; il sacrificio non sarebbe gradito. : Chiunque ne mangiasse, porterebbe la pena della sua colpa, perchè profanerebbe ciò che è sacro al Signore. Quella persona sarebbe eliminata dal suo popolo. : Quando mieterete la messe della vostra terra, non mieterete fino ai margini del campo, nè raccoglierete ciò che resta da spigolare della messe;: quanto alla tua vigna, non coglierai i racimoli e non raccoglierai gli acini caduti: li lascerai per il povero e per il forestiero. Io sono il Signore, vostro Dio. : Non ruberete nè userete inganno o menzogna a danno del prossimo. : Non giurerete il falso servendovi del mio nome: profaneresti il nome del tuo Dio. Io sono il Signore. : Non opprimerai il tuo prossimo, nè lo spoglierai di ciò che è suo; non tratterrai il salario del bracciante al tuo servizio fino al mattino dopo. : Non maledirai il sordo, nè metterai inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo Dio. Io sono il Signore. : Non commetterete ingiustizia in giudizio; non tratterai con parzialità il povero nè userai preferenze verso il potente: giudicherai il tuo prossimo con giustizia. : Non andrai in giro a spargere calunnie fra il tuo popolo nè coopererai alla morte del tuo prossimo. Io sono il Signore. : Il Signore parlò a Mosè e disse:: "Dirai agli Israeliti: "Chiunque tra gli Israeliti o tra i forestieri che dimorano in Israele darà qualcuno dei suoi figli a Moloc, dovrà essere messo a morte; il popolo della terra lo lapiderà. : Anch'io volgerò il mio volto contro quell'uomo e lo eliminerò dal suo popolo, perchè ha dato qualcuno dei suoi figli a Moloc, con l'intenzione di rendere impuro il mio santuario e profanare il mio santo nome. : Se il popolo della terra chiude gli occhi quando quell'uomo dà qualcuno dei suoi figli a Moloc e non lo mette a morte,: io volgerò il mio volto contro quell'uomo e contro la sua famiglia ed eliminerò dal suo popolo lui con quanti si danno all'idolatria come lui, prostituendosi a venerare Moloc. : Se un uomo si rivolge ai negromanti e agli indovini, per darsi alle superstizioni dietro a loro, io volgerò il mio volto contro quella persona e la eliminerò dal suo popolo. : Santificatevi dunque e siate santi, perchè io sono il Signore, vostro Dio. : Osservate le mie leggi e mettetele in pratica. Io sono il Signore che vi santifica. : Chiunque maledice suo padre o sua madre dovrà essere messo a morte; ha maledetto suo padre o sua madre: il suo sangue ricadrà su di lui. : Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adultera dovranno esser messi a morte. : Se uno ha rapporti con una moglie di suo padre, egli scopre la nudità del padre; tutti e due dovranno essere messi a morte: il loro sangue ricadrà su di loro. : Se uno ha rapporti con la nuora, tutti e due dovranno essere messi a morte; hanno commesso una perversione: il loro sangue ricadrà su di loro. : Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte: il loro sangue ricadrà su di loro. : Se uno prende in moglie la figlia e la madre, è un'infamia; si bruceranno con il fuoco lui e loro, perchè non ci sia fra voi tale delitto. : L'uomo che si accoppia con una bestia dovrà essere messo a morte; dovrete uccidere anche la bestia. : Se una donna si accosta a una bestia per accoppiarsi con essa, ucciderai la donna e la bestia; tutte e due dovranno essere messe a morte: il loro sangue ricadrà su di loro.
: 17:1 IL Signore parlo', oltre a cio', a Mose', dicendo:: 17:2 Parla ad Aaronne e a' suoi figliuoli, e a tutti i figliuoli d'Israele, e di' loro: Quest'e' quello che il Signore ha comandato, dicendo:: 17:3 Se alcuno della casa d'Israele scanna bue, o agnello, o caproa, dentro del campo. o anche se lo scanna fuor del campo,: 17:4 e non l'adduce all'entrata del Tabernacolo della convenenza, per offerirne l'offerta al Signore, davanti al Tabernacolo del Signore. cio' sia imputato a colui in ispargimento di sangue. egli ha sparso sangue, e pero' sia riciso d'infra il suo popolo.: 17:5 Acciocche' i figliuoli d'Israele adducano i lor sa-crificii, i quali essi sacrificano per li campi, e li proesentino al Signore all'entrata del Tabernacolo della convenenza, dandoli al sacerdote. e li sacrifichino al Signore, per sacrificii da render grazie.: 17:6 e acciocche' il sacerdote spanda il sangue di essi sacrificii soproa l'Altare del Signore, all'entrata del Tabernacolo della convenen-za. e faccia bruciare il grasso in soave odore al Signore.: 17:7 e non sacrifichino piu' i lor sacrificii a' demoni, dietro ai quali sogliono andar fornicando. Questo sia loro uno statuto perpetuo per le lor generazioni.: 17:8 Di' loro ancora: Se alcuno della casa d'Israele, o de' forestieri che dimoreranno fra voi, offerisce olocausto, o sacrificio.: 17:9 e non l'adduce all'entrata del Tabernacolo della convenenza, per sacrificarlo al Signore. sia quell'uomo riciso da' suoi popoli.: 17:10 E SE alcuno della casa d'Israele, o de' forestieri che dimoreranno fra loro, mangia alcun sangue, io mettero' la mia faccia contro a quella persona che avra' mangiato il sangue. e la sterminero' d'infra il suo popolo.: 17:11 Perciocche' la vita della carne e' nel sangue. e pero' vi ho ordinato che sia posto soproa l'Altare, per far purgamento per l'anime vostre. conciossiache' il sangue sia quello con che si fa il purgamento per la persona.: 17:12 Percio' ho detto a' figliuoli di Israele: Niuno di voi mangi sangue. il forestiere stesso, che dimora fra voi, non mangi sangue.: 17:13 E anche, se alcuno dei figliuoli d'Israele, o de' forestieri che dimoreranno fra loro, proende a caccia alcuna fiera, o uccello, che si puo' mangiare, spandane il sangue, e coproalo di polvere.: 17:14 Perciocche' esso e' la vita di ogni carne. il sangue le e' in luogo di anima. e pero' ho detto a' figliuoli d'Israele: Non mangiate sangue di alcuna carne. per-ciocche' il sangue e' la vita di ogni carne. chiunque ne mangera' sia sterminato.: 17:15 E qualunque persona avra' mangiata carne di bestia morta da se', o lacerata dalle fiere, natio, o forestiere, ch'egli sia, lavi i suoi vestimenti, e se' stesso, con acqua. e sia immondo infino alla sera: poi sia netto.: 17:16 E, se non lava i suoi vestimenti, e le sue carni, egli portera' la sua iniquita'.: 18:1 IL Signore parlo' ancora a Mose', dicendo: Parla a' figliuoli d'Israele, e di' loro:: 18:2 Io sono il Signore Iddio vostro.: 18:3 Non fate secondo l'o-pere del paese di Egitto, nel quale siete dimorati. non fate altresi' secondo l'opere del paese di Canaan, dove io vi conduco. e non procedete secondo i lor costumi.: 18:4 Mettete in opera le mie leggi, e osservate i miei statuti, per camminare in essi.: 18:5 Io sono il Signore Iddio vostro. Osservate, dico, i miei statuti, e le mie leggi. le quali chiunque mettera' in opera vivera' per esse. Io sono il Signore.: 18:6 Niuno si accosti ad alcuna sua carnal parente, per iscoproire le sue vergogne. Io sono il Signore.: 18:7 Non iscoproir le vergogne di tuo padre, ne' le vergogne di tua madre: ell'e' tua madre. non iscoproir le sue vergogne.: 18:8 Non iscoproir le vergogne della moglie di tuo padre. esse son le vergogne di tuo padre.: 18:9 Non iscoproir le vergogne di tua sorella, figliuola di tuo padre, o figliuola di tua madre, generata in casa, o generata fuori.: 18:10 Non iscoproir le vergogne della figliuola del tuo figliuolo, o della figliuola della tua figliuola. concios-siache' esse sieno le tue vergogne proproie.: 18:11 Non iscoproir le vergogne della figliuola della moglie di tuo padre, generata da tuo padre. Ell'e' tua sorella.: 18:12 Non iscoproir le vergogne della sorella di tuo padre. Ell'e' la carne di tuo padre.: 18:13 Non iscoproir le vergogne della sorella di tua madre. perciocche' ell'e' la carne di tua madre.: 18:14 Non iscoproir le vergogne del fratello di tuo padre. non accostarti alla sua moglie. ell'e' tua zia.: 18:15 Non iscoproir le vergogne della tua nuora. ell'e' moglie del tuo figliuolo. non iscoproir le sue vergogne.: 18:16 Non iscoproir le vergogne della moglie del tuo fratello. esse son le vergogne del tuo fratello.: 19:1 IL Signore parlo' ancora a Mose', dicendo:: 19:2 Parla a tutta la raunan-za de' figliuoli d'Israele, e di' loro: Siate santi. per-ciocche' io, il Signore Iddio vostro, son santo.: 19:3 Porti ciascuno riverenza a sua madre, e a suo padre. e osservate i miei Sabati. Io sono il Signore Iddio vostro.: 19:4 Non vi rivolgete agl'idoli, e non vi fate dii di getto. Io sono il Signore Iddio vostro.: 19:5 E quando voi sacrificherete al Signore sacrificio da render grazie, sacrificatelo in maniera ch'egli sia gradito per voi.: 19:6 Mangisi il giorno stesso che voi l'avrete sacrificato, e il giorno seguente. ma cio' che ne sara' avanzato fino al terzo giorno sia bruciato col fuoco.: 19:7 E se pur se ne mangera' il terzo giorno, sara' fraci-dume. non sara' gradito.: 19:8 E chiunque ne avra' mangiato portera' la sua iniquita'. perciocche' egli avra' profanata una cosa sacra al Signore. e pero' sia quella persona ricisa da' suoi popoli.: 19:9 E quando voi mieterete la ricolta della vostra terra, non mietere affatto il canto del campo. e non i-spigolar le spighe tralasciate dalla tua ricolta.: 19:10 E non racimolar la tua vigna, ne' raccoglierne i granelli. lasciali a' poveri, e ai forestieri. Io sono il Signore Iddio vostro.: 19:11 Niuno di voi rubi, ne' menta, ne' frodi il suo prossimo.: 19:12 E non giurate falsamente per lo mio Nome, si' che tu profani il Nome dell'Iddio tuo. Io sono il Signore.: 19:13 Non opproessare il tuo prossimo, e non rapirgli il suo. il pagamento dell opera del tuo mercenario non dimori approesso di te la notte, infino alla mattina.: 19:14 Non maledire il sordo, e non porre intoppo davanti al cieco. ma temi l'Iddio tuo. Io sono il Signore.: 19:15 Non fate iniquita' in giudicio. non aver riguardo alla qualita' del povero. e non portare onore alla qualita' del grande. rendi giusto giudicio al tuo prossimo.: 19:16 Non andare sparlando d'altrui fra i tuoi popoli. e non levarti contro al sangue del tuo prossimo. Io sono il Signore.: 20:1 IL Signore parlo', oltre a cio', a Mose', dicendo: Di' ancora a' figliuoli d'Israele:: 20:2 Chiunque de' figliuoli d'Israele, o de' forestieri che dimorano in Israele, avra' dato della sua progenie a Molec, del tutto sia fatto morire. lapidilo il popolo del paese.: 20:3 E io ancora mettero' la mia faccia contro a quell'uomo, e lo sterminero' d'in-fra il suo popolo. percioc-che' egli avra' dato della sua progenie a Molec, per contaminare il mio Santuario, e per profanare il mio Nome santo.: 20:4 Che se pure il popolo del paese del tutto chiude gli occhi, per non vedere quell'uomo, quando avra' dato della sua progenie a Molec, per non farlo morire.: 20:5 io mettero' la mia faccia contro a quell'uomo, e contro alla sua famiglia. e sterminero' d'infra il lor popolo lui, e tutti coloro che lo seguiranno, in fornicare dietro a Molec.: 20:6 E se alcuna persona si rivolge agli spiriti di Pitone, o agl'indovini, per fornicar dietro a loro, io mettero' la mia faccia contro a quella persona, e la sterminero' d'infra il suo popolo.: 20:7 Voi dunque santificatevi, e siate santi. percioc-che' io sono il Signore Iddio vostro.: 20:8 E osservate i miei statuti, e metteteli in opera. Io sono il Signore che vi santifico.: 20:9 Se alcuno maledice suo padre, o sua madre, del tutto sia fatto morire. egli ha maledetto suo padre, o sua madre. sia il suo sangue soproa lui.: 20:10 E se alcuno commette adulterio con la moglie di un altro, con la moglie del suo prossimo. facciansi morire l'adultero e l'adultera.: 20:11 E se alcuno giace con la moglie di suo padre, egli ha scoperte le vergogne di suo padre. del tutto facciansi morire amendue. sia il lor sangue soproa loro.: 20:12 E se alcuno giace con la sua nuora, del tutto fac-ciansi morire amendue. essi hanno fatta confusione. sia il lor sangue soproa loro.: 20:13 E se alcuno giace carnalmente con maschio, amendue hanno fatta una cosa abbominevole. del tutto facciansi morire. sia il lor sangue soproa loro.: 20:14 E se alcuno proende una donna, e la madre di essa insieme, cio' e' scelleratezza. brucinsi col fuoco, e lui e loro. acciocche' non vi sia alcuna scelleratezza nel mezzo di voi.: 20:15 E se alcuno si congiunge carnalmente con una bestia, del tutto sia fatto morire. uccidete ancora la bestia.: 20:16 Parimente, se alcuna donna si accosta ad alcuna bestia, per farsi coproire, uccidi la donna, e la bestia. del tutto facciansi morire. sia il lor sangue soproa loro.
: 17:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose' dicendo:: 17:2 'Parla ad Aaronne, ai suoi figliuoli e a tutti i figliuoli d'Israele e di' loro: Questo e' quello che l'Eterno ha ordinato, dicendo:: 17:3 Se un uomo qualunque della casa d'Israele scanna un bue o un agnello o una caproa entro il campo, o fuori del campo,: 17:4 e non lo mena all'ingresso della tenda di convegno per proesentarlo come offerta all'Eterno davanti al tabernacolo dell'Eterno, sara' considerato come colpevole di delitto di sangue. ha sparso del sangue, e cotest'uomo sara' sterminato di fra il suo popolo,: 17:5 affinchè i figliuoli d'Israele, invece d'immolare, come fanno, i loro sacrifizi nei campi, li rechino all'Eterno proesentandoli al sacerdote, all'ingresso della tenda di convegno, e li offrano all'Eterno come sacrifizi di azioni di grazie.: 17:6 Il sacerdote ne spandera' il sangue sull'altare dell'Eterno, all'ingresso della tenda di convegno, e fara' fumare il grasso come un profumo soave all'Eterno.: 17:7 Ed essi non offriranno piu' i loro sacrifizi ai demoni, ai quali sogliono prostituirsi. Questa sara' per loro una legge perpetua, di generazione in generazione.: 17:8 Di' loro ancora: Se un uomo qualunque della casa d'Israele o degli stranieri che soggiornano fra loro offrira' un olocausto o un sacrifizio,: 17:9 e non lo portera' all'ingresso della tenda di convegno per immolarlo all'Eterno, cotest'uomo sara' sterminato di fra il suo popolo.: 17:10 Se un uomo qualunque della casa d'Israele o degli stranieri che soggiornano fra loro mangia di qualsivoglia specie di sangue, io volgero' la mia faccia contro la persona che avra' mangiato del sangue, e la sterminero' di fra il suo popolo.: 17:11 Poichè la vita della carne e' nel sangue. Per questo vi ho ordinato di porlo sull'altare per far l'espiazione per le vostre persone. perchè il sangue e' quello che fa l'espiazione, mediante la vita.: 17:12 Percio' ho detto ai figliuoli d'Israele: Nessuno tra voi mangera' del sangue. neppure lo straniero che soggiorna fra voi mangera' del sangue.: 17:13 E se uno qualunque de' figliuoli d'Israele o degli stranieri che soggiornano fra loro proende alla caccia un quadrupede o un uccello che si puo' mangiare, ne spargera' il sangue e lo coproira' di polvere.: 17:14 perchè la vita d'ogni carne e' il sangue. nel sangue suo sta la vita. percio' ho detto ai figliuoli d'Israele: Non mangerete sangue d'alcuna specie di carne, poichè il sangue e' la vita d'ogni carne. chiunque ne mangera' sara' sterminato.: 17:15 E qualunque persona, sia essa nativa del paese o straniera, che mangera' carne di bestia morta da sè o sbranata, si lavera' le vesti, lavera' se stesso nell'acqua, e sara' impuro fino alla sera. poi sara' puro.: 17:16 Ma se non si lava le vesti e se non lava il suo corpo, portera' la pena della sua iniquita''.: 18:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose' dicendo: 'Parla ai figliuoli d'Israele, e di' loro:: 18:2 Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 18:3 Non farete quel che si fa nel paese d'Egitto dove avete abitato, e non farete quel che si fa nel paese di Canaan dove io vi conduco, e non seguirete i loro costumi.: 18:4 Metterete in proatica le mie proescrizioni e osserverete le mie leggi, per conformarvi ad esse. Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 18:5 Osserverete le mie leggi e le mie proescrizioni, mediante le quali, chiunque le mettera' in proatica, vivra'. Io sono l'Eterno.: 18:6 Nessuno si accostera' ad alcuna sua parente carnale per scoproire la sua nudita'. Io sono l'Eterno.: 18:7 Non scoproirai la nudita' di tuo padre, nè la nudita' di tua madre: e' tua madre. non scoproirai la sua nudita'.: 18:8 Non scoproirai la nudita' della moglie di tuo padre: e' la nudita' di tuo padre.: 18:9 Non scoproirai la nudita' della tua sorella, figliuola di tuo padre o figliuola di tua madre, sia essa nata in casa o nata fuori.: 18:10 Non scoproirai la nudita' della figliuola del tuo figliuolo o della figliuola della tua figliuola, poichè e' la tua proproia nudita'.: 18:11 Non scoproirai la nudita' della figliuola della moglie di tuo padre, generata da tuo padre: e' tua sorella.: 18:12 Non scoproirai la nudita' della sorella di tuo padre. e' parente stretta di tuo padre.: 18:13 Non scoproirai la nudita' della sorella di tua madre, perch'e' parente stretta di tua madre.: 18:14 Non scoproirai la nudita' del fratello di tuo padre, e non t'accosterai alla sua moglie: e' tua zia.: 18:15 Non scoproirai la nudita' della tua nuora: e' la moglie del tuo figliuolo. non scoproire la sua nudita'.: 18:16 Non scoproirai la nudita' della moglie di tuo fratello: e' la nudita' di tuo fratello.: 19:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose', dicendo:: 19:2 'Parla a tutta la rau-nanza de' figliuoli d'Israele, e di' loro: Siate santi, perchè io, l'Eterno, l'Iddio vostro, son santo.: 19:3 Rispetti ciascuno sua madre e suo padre, e osservate i miei sabati. Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 19:4 Non vi rivolgete agl'idoli, e non vi fate degli de'i di getto. Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 19:5 E quando offrirete un sacrifizio di azioni di grazie all'Eterno, l'offrirete in modo da esser graditi.: 19:6 Lo si mangera' il giorno stesso che l'avrete immolato, e il giorno seguente. e se ne rimarra' qualcosa fino al terzo giorno, lo bru-cerete col fuoco.: 19:7 Se se ne mangera' il terzo giorno, sara' cosa abominevole. il sacrifizio non sara' gradito.: 19:8 E chiunque ne mange-ra' portera' la pena della sua iniquita', perchè avra' profanato cio' ch'e' sacro all'Eterno. e quel tale sara' sterminato di fra il suo popolo.: 19:9 Quando mieterete la raccolta della vostra terra, non mieterai fino all'ultimo canto il tuo campo, e non raccoglierai cio' che resta da spigolare della tua raccolta.: 19:10 e nella tua vigna non coglierai i raspoli, nè raccoglierai i granelli caduti. li lascerai per il povero e per il forestiero. Io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 19:11 Non ruberete, e non userete inganno nè menzogna gli uni a danno degli altri.: 19:12 Non giurerete il falso, usando il mio nome. chè profaneresti il nome del tuo Dio. Io sono l'Eterno.: 19:13 Non opproimerai il tuo prossimo, e non gli rapirai cio' ch'e' suo. il salario dell'operaio al tuo servizio non ti resti in mano la notte fino al mattino.: 19:14 Non maledirai il sordo, e non porrai inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo Dio. Io sono l'Eterno.: 19:15 Non commetterete iniquita', nel giudicare. non avrai riguardo alla persona del povero, nè tributerai speciale onore alla persona del potente. ma giudicherai il tuo prossimo con giustizia.: 19:16 Non andrai qua e la' facendo il diffamatore fra il tuo popolo, nè ti proesenterai ad attestare il falso a danno della vita del tuo prossimo. Io sono l'Eterno.: 20:1 L'Eterno parlo' ancora a Mose', dicendo: 'Dirai ai figliuoli d'Israele:: 20:2 Chiunque de' figliuoli d'Israele o de' forestieri che soggiornano in Israele dara' de' suoi figliuoli a Moloc, dovra' esser messo a morte. il popolo del paese lo lapidera'.: 20:3 E anch'io volgero' la mia faccia contro quell'uomo, e lo sterminero' di fra il suo popolo, perchè avra' dato de' suoi figliuoli a Moloc per contaminare il mio santuario e profanare il mio santo nome.: 20:4 E se il popolo del paese chiude gli occhi quando quell'uomo da' de' suoi figliuoli a Moloc, e non lo mette a morte,: 20:5 io volgero' la mia faccia contro quell'uomo e contro la sua famiglia, e sterminero' di fra il suo popolo lui con tutti quelli che si prostituiscono come lui, prostituendosi a Moloc.: 20:6 E se qualche persona si volge agli spiriti e agl'indovini per prostituirsi dietro a loro, io volgero' la mia faccia contro quella persona, e la sterminero' di fra il suo popolo.: 20:7 Santificatevi dunque e siate santi, perchè io sono l'Eterno, l'Iddio vostro.: 20:8 E osservate le mie leggi, e mettetele in proatica. Io sono l'Eterno che vi santifica.: 20:9 Chiunque maledice suo padre o sua madre dovra' esser messo a morte. ha maledetto suo padre o sua madre. il suo sangue ricadra' su lui.: 20:10 Se uno commette adulterio con la moglie d'un altro, se commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adultera dovranno esser messi a morte.: 20:11 Se uno si giace con la moglie di suo padre, egli scoproe la nudita' di suo padre. ambedue dovranno esser messi a morte. il loro sangue ricadra' su loro.: 20:12 Se uno si giace con la sua nuora, ambedue dovranno esser messi a morte. hanno commesso una cosa abominevole. il loro sangue ricadra' su loro.: 20:13 Se uno ha con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole. dovranno esser messi a morte. il loro sangue ricadra' su loro.: 20:14 Se uno proende per moglie la figlia e la madre, e' un delitto. si bruceranno col fuoco lui e loro, affinchè non si trovi fra voi alcun delitto.: 20:15 L'uomo che s'accoppia con una bestia, dovra' esser messo a morte. e ucciderete la bestia.: 20:16 E se una donna s'accosta a una bestia per prostituirsi ad essa, ucciderai la donna e la bestia. ambedue dovranno esser messe a morte. il loro sangue ricadra' su loro.
: 17:1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè:: 17:2 'Parla ad Aaronne, ai suoi figli e a tutti i figli d'Israele e dò loro: ""Questo è quello che il SIGNORE ha ordinato:: 17:3 Se un uomo qualsiasi della casa d'Israele scanna un bue, un agnello o una caproa dentro l'accampamento o fuori dell'accampamento: 17:4 e non lo conduce all'ingresso della tenda di convegno, per proesentarlo come offerta al SIGNORE davanti al tabernacolo del SIGNORE, saró considerato come colpevole di spargimento di sangue. ha sparso del sangue. Quest'uomo saró eliminato dal mezzo del suo popolo,: 17:5 affinchè i figli d'Israele, invece di offrire, come fanno, i loro sacrifici nei campi, li portino al SIGNORE proesentandoli al sacerdote, all'ingresso della tenda di convegno, e li offrano al SIGNORE come sacrifici di riconoscenza.: 17:6 Il sacerdote ne spargeró il sangue sull'altare del SIGNORE, all'ingresso della tenda di convegno, e faró bruciare il grasso come un profumo soave per il SIGNORE.: 17:7 Essi non offriranno più i loro sacrifici agl'idoli a forma di caproi che sono soliti adorare prostituendosi. Questa saró per loro una legge perenne, di generazione in generazione"".: 17:8 Dò loro ancora: ""Se un uomo della casa d'Israele, o uno degli stranieri che soggiornano in mezzo a loro, offriró un olocausto o un sacrificio: 17:9 e non lo porteró all'ingresso della tenda di convegno per offrirlo al SIGNORE, quest'uomo saró eliminato dal suo popolo.: 17:10 '""Se un uomo della casa d'Israele, o uno degli stranieri che abitano in mezzo a loro mangia qualsiasi genere di sangue, io volgerò la mia faccia contro la persona che avró mangiato del sangue, e la eliminerò dal mezzo del suo popolo.: 17:11 Poichè la vita della carne è nel sangue. Per questo vi ho ordinato di porlo sull'altare per fare l'espiazione per le vostre persone. perchè il sangue è quello che fa l'espiazione, per mezzo della vita.: 17:12 Perciò ho detto ai figli d'Israele: ?Nessuno tra voi mangeró del sangue. neppure lo straniero che abita fra voi mangeró del sangue'.: 17:13 E se uno qualunque dei figli d'Israele o degli stranieri che abitano fra loro proende alla caccia un quadrupede o un uccello che si può mangiare, ne spargeró il sangue e lo coproiró di polvere.: 17:14 perchè la vita di ogni carne è il sangue. nel suo sangue sta la vita. perciò ho detto ai figli d'Israele: 'Non mangerete il sangue di nessuna creatura, poichè la vita di ogni creatura è il suo sangue. chiunque ne mangeró saró eliminato'.: 17:15 Qualunque persona, sia essa nativa del paese o straniera, che mangeró carne di bestia morta da sè o sbranata si laveró le vesti, laveró se stesso nell'acqua e saró impuro fino alla sera. poi saró puro.: 17:16 Ma se non si lava le vesti e se non lava il suo corpo, porteró la pena della sua iniquitó""'.: 18:1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè:: 18:2 'Parla ai figli d'Israele e dò loro: ""Io sono il SIGNORE vostro Dio.: 18:3 Non farete quello che si fa nel paese d'Egitto dove avete abitato, nè quello che si fa nel paese di Canaan dove io vi conduco, e non seguirete i loro costumi.: 18:4 Metterete in proatica le mie proescrizioni e osserverete le mie leggi, per conformarvi a esse. Io sono il SIGNORE vostro Dio.: 18:5 Osserverete le mie leggi e le mie proescrizioni, per mezzo delle quali chiunque le metteró in proatica vivró. Io sono il SIGNORE.: 18:6 Nessuno si avvicineró a una sua parente carnale per avere rapporti sessuali con lei. Io sono il SIGNORE.: 18:7 Non disonorerai tuo padre, avendo rapporti sessuali con tua madre: è tua madre. non scoproirai la sua nuditó.: 18:8 Non scoproirai la nuditó della moglie di tuo padre: disonoreresti tuo padre.: 18:9 Non scoproirai la nuditó di tua sorella, figlia di tuo padre e figlia di tua madre, sia essa nata in casa o nata fuori.: 18:10 Non scoproirai la nuditó della figlia di tuo figlio o della figlia di tua figlia, poichè disonoreresti te stesso.: 18:11 Non scoproirai la nuditó della figlia della donna di tuo padre, generata da tuo padre: è tua sorella.: 18:12 Non scoproirai la nuditó della sorella di tuo padre. è parente stretta di tuo padre.: 18:13 Non scoproirai la nuditó della sorella di tua madre, perchè è parente stretta di tua madre.: 18:14 Non scoproirai la nuditó del fratello di tuo padre, nè di sua moglie: è tua zia.: 18:15 Non scoproirai la nuditó di tua nuora: è la moglie di tuo figlio. non scoproirai la sua nuditó.: 18:16 Non scoproirai la nuditó della moglie di tuo fratello: è la nuditó di tuo fratello.: 19:1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè:: 19:2 'Parla a tutta la comunitó dei figli d'Israele, e dò loro: ""Siate santi, perchè io, il SIGNORE vostro Dio, sono santo.: 19:3 Rispetti ciascuno sua madre e suo padre, e osservate i miei sabati. Io sono il SIGNORE vostro Dio.: 19:4 Non vi rivolgete agli idoli, e non vi fate degli dèi di metallo fuso. Io sono il SIGNORE vostro Dio.: 19:5 Quando offrirete un sacrificio di riconoscenza al SIGNORE, l'offrirete in modo che sia gradito.: 19:6 Lo si mangeró il giorno stesso che l'avrete offerto, e il giorno seguente. quello che rimarró fino al terzo giorno, lo brucerete.: 19:7 Chi ne mangeró il terzo giorno, mangeró una cosa immonda. il sacrificio non saró gradito.: 19:8 Chiunque ne mangeró porteró la pena della sua iniquitó, perchè avró profanato ciò che è sacro al SIGNORE e quel tale saró tolto via dalla sua gente.: 19:9 Quando mieterete la raccolta della vostra terra, non mieterai fino all'ultimo angolo il tuo campo, e non raccoglierai ciò che resta da spigolare della tua raccolta.: 19:10 nella tua vigna non coglierai i grappoli rimasti, nè raccoglierai gli acini caduti. li lascerai per il povero e per lo straniero. Io sono il SIGNORE vostro Dio.: 19:11 Non ruberete, e non userete inganno nè menzogna gli uni a danno degli altri.: 19:12 Non giurerete il falso, usando il mio nome. perchè profanereste il nome del vostro Dio. Io sono il SIGNORE.: 19:13 Non opproimerai il tuo prossimo, e non gli rapirai ciò che è suo. il salario dell'operaio al tuo servizio non ti resti in mano la notte fino al mattino.: 19:14 Non maledirai il sordo, e non metterai inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo Dio. Io sono il SIGNORE.: 19:15 Non commetterete iniquitó nel giudicare. non avrai riguardo alla persona del povero, nè tributerai speciale onore alla persona del potente. ma giudicherai il tuo prossimo con giustizia.: 19:16 Non andrai qua e ló facendo il diffamatore in mezzo al tuo popolo, nè ti proesenterai ad attestare il falso a danno della vita del tuo prossimo. Io sono il SIGNORE.: 20:1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè:: 20:2 'Dirai ai figli d'Israele: ""Chiunque dei figli d'Israele o degli stranieri che abitano in Israele sacrificheró uno dei suoi figli a Moloc dovró essere messo a morte. il popolo del paese lo lapideró.: 20:3 Anche io volgerò la mia faccia contro quell'uomo, e lo eliminerò dal mezzo del suo popolo, perchè avró sacrificato dei figli a Moloc per contaminare il mio santuario e profanare il mio santo nome.: 20:4 Se il popolo del paese chiude gli occhi quando quell'uomo sacrifica i suoi figli a Moloc, e non lo mette a morte,: 20:5 io volgerò la mia faccia contro quell'uomo e contro la sua famiglia e li eliminerò dal mezzo del loro popolo, lui con tutti quelli che come lui si prostituiscono a Moloc.: 20:6 Se qualche persona si rivolge agli spiriti e agli indovini per prostituirsi andando dietro a loro, io volgerò la mia faccia contro quella persona, e la toglierò via dal mezzo del suo popolo.: 20:7 Santificatevi dunque e siate santi, perchè io sono il SIGNORE vostro Dio.: 20:8 Osservate le mie leggi, e mettetele in proatica. Io sono il SIGNORE, e vi santifico.: 20:9 Chiunque maledice suo padre o sua madre dovró essere messo a morte. ha maledetto suo padre o sua madre. il suo sangue ricadró su di lui.: 20:10 Se uno commette adulterio con la moglie di un altro, se commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adultera dovranno essere messi a morte.: 20:11 Se uno ha rapporti sessuali con la moglie di suo padre, viola l'intimitó di suo padre. tutti e due, l'uomo e la donna, dovranno essere messi a morte. il loro sangue ricadró su di loro.: 20:12 Se uno ha rapporti sessuali con sua nuora, ambedue dovranno essere messi a morte. hanno commesso una cosa abominevole. il loro sangue ricadró su di loro.: 20:13 Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole. dovranno essere messi a morte. il loro sangue ricadró su diloro.: 20:14 Se uno ha relazioni sessuali con la figlia e la madre è un delitto. saranno bruciati con il fuoco lui e loro due, affinchè non si trovi fra voi alcun delitto.: 20:15 L'uomo che si accoppia con una bestia dovró essere messo a morte. ucciderete anche la bestia.: 20:16 Se una donna si avvicina a una bestia per accoppiarsi con essa, ucciderai la donna e la bestia. tutte e due dovranno essere messe a morte. il loro sangue ricadró su di loro.
: 17:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo:: 17:2 ’Parla ad Aaronne, ai suoi figli e a tutti i figli d’Israele e dì loro: Questo è ciò che l’Eterno ha ordinato, dicendo:: 17:3 Chiunque della casa d’Israele scanna un bue o un agnello o una caproa entro il campo, o fuori del campo,: 17:4 e non lo porta all’ingresso della tenda di convegno per proesentarlo come offerta all’Eterno davanti al tabernacolo dell’Eterno, saró ritenuto colpevole di sangue. ha sparso del sangue e tale uomo saró sterminato di mezzo al suo popolo.: 17:5 e questo affinchè i figli d’Israele, invece di immolare i loro sacrifici nei campi, li portino all’Eterno all’ingresso della tenda di convegno, al sacerdote, e li offrano all’Eterno come sacrifici di ringraziamento.: 17:6 Il sacerdote sprouzzeró il sangue sull’altare dell’Eterno, all’ingresso della tenda di convegno, e faró fumare il grasso come un odore soave all’Eterno.: 17:7 Essi non offriranno più i loro sacrifici ai demoni, dietro i quali essi si sono prostituiti. Questa saró per loro una legge perpetua, per tutte le loro generazioni.: 17:8 Dì loro ancora: ""Qualsiasi uomo della casa d’Israele o degli stranieri che risiedono fra di voi offra un olocausto o un sacrificio,: 17:9 e non lo porta all’ingresso della tenda di convegno per offrirlo all’Eterno, tale uomo saró sterminato di mezzo al suo popolo.: 17:10 Se qualcuno della casa d’Israele o degli stranieri che risiedono fra di voi mangia di qualsiasi genere di sangue, io volgerò la mia faccia contro quel tale che mangia del sangue e lo sterminerò di mezzo al suo popolo.: 17:11 Poichè la vita della carne è nel sangue. Per questo vi ho ordinato di porlo sull’altare per fare l’espiazione per le vostre vite, perchè è il sangue che fa l’espiazione per la vita.: 17:12 Perciò ho detto ai figli d’Israele: nessuno tra di voi mangeró sangue. neppure lo straniero che risiede fra di voi mangeró sangue"".: 17:13 E se qualcuno dei figli d’Israele o degli stranieri che risiedono fra di voi proende alla caccia un animale o un uccello che si può mangiare, ne spargeró il sangue e lo coproiró di terra.: 17:14 perchè è la vita di ogni carne. il suo sangue sostiene la sua vita. Perciò ho detto ai figli d’Israele: ""Non mangerete il sangue di alcuna carne, poichè la vita di ogni carne è il suo sangue. chiunque ne man-geró saró sterminato"".: 17:15 E qualunque persona, sia essa nativa del paese o straniera, che mangia una bestia morta naturalmente o sbranata, laveró le sue vesti e si laveró nell’acqua, e saró impuro fino alla sera. poi saró puro.: 17:16 Ma se non lava le sue vesti e non lava il suo corpo, porteró la pena della sua iniquitó'.: 18:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo:: 18:2 ’Parla ai figli d’Israele e dì loro: Io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 18:3 Non farete come fanno nel paese d’Egitto dove avete abitato, e non farete come fanno nel paese di Canaan dove io vi conduco. voi non seguirete le loro usanze.: 18:4 Metterete in proatica i miei decreti e osserverete i miei statuti per conformarvi ad essi. Io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 18:5 Osserverete i miei statuti e i miei decreti, mediante i quali, chiunque li metteró in proatica, vivró. Io sono l’Eterno.: 18:6 Nessuno di voi si accosteró ad alcuna sua parente carnale per scoproire la sua nuditó. Io sono l’Eterno.: 18:7 Non scoproirai la nuditó di tuo padre o la nuditó di tua madre. è tua madre. non scoproirai la sua nuditó.: 18:8 Non scoproirai la nuditó della moglie di tuo padre. è la nuditó di tuo padre.: 18:9 Non scoproirai la nuditó di tua sorella, la figlia di tuo padre o la figlia di tua madre, sia essa nata in casa o nata fuori.: 18:10 Non scoproirai la nuditó della figlia di tuo figlio o della figlia di tua figlia, poichè la loro nuditó è la tua stessa nuditó.: 18:11 Non scoproirai la nuditó della figlia della moglie di tuo padre, generata da tuo padre. è tua sorella. non scoproire la sua nuditó.: 18:12 Non scoproirai la nuditó della sorella di tuo padre. è parente stretta di tuo padre.: 18:13 Non scoproirai la nuditó della sorella di tua madre, perchè è parente stretta di tua madre.: 18:14 Non scoproirai la nuditó del fratello di tuo padre. non ti accosterai a sua moglie. è tua zia.: 18:15 Non scoproirai la nuditó di tua nuora. è la moglie di tuo figlio. non scoproire la sua nuditó.: 18:16 Non scoproirai la nuditó della moglie di tuo fratello. è la nuditó di tuo fratello.: 19:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo:: 19:2 ’Parla a tutta l’assemblea dei figli d’Israele e dì loro: Siate santi, perchè io, l’Eterno, il vostro DIO, sono santo.: 19:3 Ognuno di voi rispetti sua madre e suo padre e osservate i miei sabati. Io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 19:4 Non rivolgetevi a idoli e non fatevi degli dèi di metallo fuso. Io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 19:5 Quando offrite un sacrificio di ringraziamento all’Eterno, l’offrirete in modo da essere graditi.: 19:6 Lo si mangeró il giorno stesso che lo offrite e il giorno seguente. e se rimane qualcosa fino al terzo giorno, lo brucerete col fuoco.: 19:7 Se si mangia alcuna parte di esso il terzo giorno è cosa abominevole. il sacrificio non saró gradito.: 19:8 Chiunque perciò ne mangia porteró la pena della sua iniquitó, perchè ha profanato ciò che è sacro all’Eterno. quel tale saró sterminato di mezzo al suo popolo.: 19:9 Quando mieterete la messe della vostra terra, non mieterai fino ai margini del tuo campo e non raccoglierai le spighe lasciate indietro del tuo raccolto.: 19:10 e nella tua vigna non vi ripasserai, nè raccoglierai i grappoli rimasti indietro della tua vigna. li lascerai per il povero e per il forestiero. Io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 19:11 Non ruberete, non mentirete e non ingannerete l’un l’altro.: 19:12 Non giurerete il falso nel mio nome, nè profanerai il nome del tuo DIO. Io sono l’Eterno.: 19:13 Non opproimerai il tuo prossimo e non lo deruberai. il salario dell’operaio non rimanga proesso di te fino al mattino seguente.: 19:14 Non maledirai il sordo e non metterai alcun inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo DIO. Io sono l’Eterno.: 19:15 Non farete ingiustizia nel giudicare. non userai parzialitó col povero nè proesterai onore alla persona del potente. ma giudicherai il tuo prossimo con giustizia.: 19:16 Non andrai in giro calunniando fra il tuo popolo, nè proenderai posizione contro la vita del tuo prossimo. Io sono l’Eterno.: 20:1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo:: 20:2 ’Dirai ai figli d’Israele: Chiunque dei figli d’Israele o dei forestieri che risiede in Israele daró alcuno dei suoi discendenti a Molek, saró messo a morte. il popolo del paese lo lapideró con pietre.: 20:3 Io stesso volgerò la mia faccia contro quell’uomo e lo sterminerò di mezzo al suo popolo, perchè ha dato dei suoi discendenti a Molek per contaminare il mio santuario e profanare il mio santo nome.: 20:4 E se il popolo del paese chiude gli occhi davanti a quell’uomo, quando egli dó i suoi discendenti a Molek, e non lo mette a morte,: 20:5 sarò io a volgere la mia faccia contro quell’uomo e contro la sua famiglia. sterminerò di mezzo al suo popolo lui e tutti quelli che si prostituiscono con lui, prostituendosi a Molek.: 20:6 E se una persona si rivolge ai medium e ai maghi per prostituirsi dietro di loro, io volgerò la mia faccia contro quella persona e la sterminerò di mezzo al suo popolo.: 20:7 Santificatevi dunque e siate santi, perchè io sono l’Eterno, il vostro DIO.: 20:8 Osservate i miei statuti e metteteli in proatica. Io sono l’Eterno che vi santifico.: 20:9 Chiunque maledice suo padre o sua madre, saró messo a morte, perchè ha maledetto suo padre o sua madre. il suo sangue ricadró su di lui.: 20:10 Se uno commette adulterio con la moglie di un altro, se commette adulterio con la moglie del suo vicino, l’adultero e l’adultera saranno messi a morte.: 20:11 Se uno si corica con la moglie di suo padre, egli scoproe la nuditó di suo padre. ambedue saranno certamente messi a morte. il loro sangue ricadró su di loro.: 20:12 Se uno si corica con sua nuora, ambedue saranno messi a morte. hanno commesso una perversione ripugnante. il loro sangue ricadró su di loro.: 20:13 Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole. saranno certamente messi a morte. il loro sangue ricadró su di loro.: 20:14 Se uno proende in moglie la figlia e la madre, è un incesto. si bruceranno col fuoco tanto lui che loro, affinchè non vi sia incesto tra di voi.: 20:15 Se un uomo si accoppia con una bestia, saró messo a morte. ucciderete anche la bestia.: 20:16 Se una donna si accosta a una bestia per accoppiarsi con essa, ucciderai la donna e la bestia. saranno certamente messi a morte. il loro sangue ricadró su di loro.
: Il Signore disse ancora a Mosè:: ""Parla ad Aronne, ai suoi figli e a tutti gli Israeliti e riferisci loro: Questo il Signore ha ordinato:: Qualunque Israelita scanna un bue o un agnello o una capra entro il campo o fuori del campo: e non lo conduce all'ingresso della tenda del convegno per presentarlo come offerta al Signore davanti alla Dimora del Signore, sarà considerato colpevole di delitto di sangue: ha sparso il sangue e questo uomo sarà eliminato dal suo popolo.: Perciò gli Israeliti, invece d'immolare, come fanno, le loro vittime nei campi, li portino al Signore, presentandoli al sacerdote all'ingresso della tenda del convegno, e li offrano al Signore come sacrifici di comunione.: Il sacerdote ne spanderà il sangue sull'altare del Signore, all'ingresso della tenda del convegno, e brucerà il grasso in profumo soave per il Signore.: Essi non offriranno più i loro sacrifici ai satiri, ai quali sogliono prostituirsi. Questa sarà per loro una legge perenne, di generazione in generazione.: Dirai loro ancora: Ogni uomo, Israelita o straniero dimorante in mezzo a loro che offrirà un olocausto o un sacrificio,: senza portarlo all'ingresso della tenda del convegno per immolarlo al Signore, quest'uomo sarà eliminato dal suo popolo.: Ogni uomo, Israelita o straniero dimorante in mezzo a loro, che mangi di qualsiasi specie di sangue, contro di lui, che ha mangiato il sangue, io volgerò la faccia e lo eliminerò dal suo popolo.: Poichè la vita della carne è nel sangue. Perciò vi ho concesso di porlo sull'altare in espiazione per le vostre vite; perchè il sangue espia, in quanto è la vita.: Perciò ho detto agli Israeliti: Nessuno tra voi mangerà il sangue, neppure lo straniero che soggiorna fra voi mangerà sangue.: Se uno qualunque degli Israeliti o degli stranieri che soggiornano fra di loro prende alla caccia un animale o un uccello che si può mangiare, ne deve spargere il sangue e coprirlo di terra;: perchè la vita di ogni essere vivente è il suo sangue, in quanto sua vita; perciò ho ordinato agli Israeliti: Non mangerete sangue di alcuna specie di essere vivente, perchè il sangue è la vita d'ogni carne; chiunque ne mangerà sarà eliminato.: Qualunque persona, nativa del paese o straniera, che mangerà carne di bestia morta naturalmente o sbranata, dovrà lavarsi le vesti, bagnarsi nell'acqua e sarà immonda fino alla sera; allora sarà monda.: Ma se non si lava le vesti e il corpo, porterà la pena della sua iniquità"".: Il Signore disse ancora a Mosè:: ""Parla agli Israeliti e riferisci loro. Io sono il Signore, vostro Dio.: Non farete come si fa nel paese d'Egitto dove avete abitato, nè farete come si fa nel paese di Canaan dove io vi conduco, nè imiterete i loro costumi.: Metterete in pratica le mie prescrizioni e osserverete le mie leggi, seguendole. Io sono il Signore, vostro Dio.: Osserverete dunque le mie leggi e le mie prescrizioni, mediante le quali, chiunque le metterà in pratica, vivrà. Io sono il Signore.: Nessuno si accosterà a una sua consanguinea, per avere rapporti con lei. Io sono il Signore.: Non recherai oltraggio a tuo padre avendo rapporti con tua madre: è tua madre; non scoprirai la sua nudità.: Non scoprirai la nudità della tua matrigna; è la nudità di tuo padre.: Non scoprirai la nudità di tua sorella, figlia di tuo padre o figlia di tua madre, sia nata in casa o fuori.: Non scoprirai la nudità della figlia di tuo figlio o della figlia di tua figlia, perchè è la tua propria nudità.: Non scoprirai la nudità della figlia della tua matrigna, generata nella tua casa: è tua sorella.: Non scoprirai la nudità della sorella di tuo padre; è carne di tuo padre.: Non scoprirai la nudità della sorella di tua madre, perchè è carne di tua madre.: Non scoprirai la nudità del fratello di tuo padre, cioè non ti accosterai alla sua moglie: è tua zia.: Non scoprirai la nudità di tua nuora: è la moglie di tuo figlio; non scoprirai la sua nudità.: Non scoprirai la nudità di tua cognata: è la nudità di tuo fratello.: Il Signore disse ancora a Mosè:: ""Parla a tutta la comunità degli Israeliti e ordina loro: Siate santi, perchè io, il Signore, Dio vostro, sono santo.: Ognuno rispetti sua madre e suo padre e osservi i miei sabati. Io sono il Signore, vostro Dio.: Non rivolgetevi agli idoli, e non fatevi divinità di metallo fuso. Io sono il Signore, vostro Dio.: Quando offrirete al Signore una vittima in sacrificio di comunione, offritela in modo da essergli graditi.: La si mangerà il giorno stesso che l'avrete immolata o il giorno dopo; ciò che avanzerà fino al terzo giorno, lo brucerete nel fuoco.: Se invece si mangiasse il terzo giorno, sarebbe cosa abominevole; il sacrificio non sarebbe gradito.: Chiunque ne mangiasse, porterebbe la pena della sua iniquità, perchè profanerebbe ciò che è sacro al Signore; quel tale sarebbe eliminato dal suo popolo.: Quando mieterete la messe della vostra terra, non mieterete fino ai margini del campo, nè raccoglierete ciò che resta da spigolare della messe;: quanto alla tua vigna, non coglierai i racimoli e non raccoglierai gli acini caduti; li lascerai per il povero e per il forestiero. Io sono il Signore, vostro Dio.: Non ruberete nè userete inganno o menzogna gli uni a danno degli altri.: Non giurerete il falso servendovi del mio nome; perchè profaneresti il nome del tuo Dio. Io sono il Signore.: Non opprimerai il tuo prossimo, nè lo spoglierai di ciò che è suo; il salario del bracciante al tuo servizio non resti la notte presso di te fino al mattino dopo.: Non disprezzerai il sordo, nè metterai inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo Dio. Io sono il Signore.: Non commetterete ingiustizia in giudizio; non tratterai con parzialità il povero, nè userai preferenze verso il potente; ma giudicherai il tuo prossimo con giustizia.: Non andrai in giro a spargere calunnie fra il tuo popolo nè coopererai alla morte del tuo prossimo. Io sono il Signore.: Il Signore disse ancora a Mosè:: ""Dirai agli Israeliti: Chiunque tra gli Israeliti o tra i forestieri che soggiornano in Israele darà qualcuno dei suoi figli a Moloch, dovrà essere messo a morte; il popolo del paese lo lapiderà.: Anch'io volgerò la faccia contro quell'uomo e lo eliminerò dal suo popolo, perchè ha dato qualcuno dei suoi figli a Moloch con l'intenzione di contaminare il mio santuario e profanare il mio santo nome.: Se il popolo del paese chiude gli occhi quando quell'uomo dà qualcuno dei suoi figli a Moloch e non lo mette a morte,: io volgerò la faccia contro quell'uomo e contro la sua famiglia ed eliminerò dal suo popolo lui con quanti si danno all'idolatria come lui, abbassandosi a venerare Moloch.: Se un uomo si rivolge ai negromanti e agli indovini per darsi alle superstizioni dietro a loro, io volgerò la faccia contro quella persona e la eliminerò dal suo popolo.: Santificatevi dunque e siate santi, perchè io sono il Signore, vostro Dio.: Osservate le mie leggi e mettetele in pratica. Io sono il Signore che vi vuole fare santi.: Chiunque maltratta suo padre o sua madre dovrà essere messo a morte; ha maltrattato suo padre o sua madre: il suo sangue ricadrà su di lui.: Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l'adultero e l'adùltera dovranno esser messi a morte.: Se uno ha rapporti con la matrigna, egli scopre la nudità del padre; tutti e due dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di essi.: Se uno ha rapporti con la nuora, tutti e due dovranno essere messi a morte; hanno commesso un abominio; il loro sangue ricadrà su di essi.: Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.: Se uno prende in moglie la figlia e la madre, è un delitto; si bruceranno con il fuoco lui ed esse, perchè non ci sia fra di voi tale delitto.: L'uomo che si abbrutisce con una bestia dovrà essere messo a morte; dovrete uccidere anche la bestia.: Se una donna si accosta a una bestia per lordarsi con essa, ucciderai la donna e la bestia; tutte e due dovranno essere messe a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia