Cronologia dei paragrafi

Introduzione
I. Nascita e vita nascosta di Giovanni Battista e di gesú
I. Nascita e vita nascosta di Giovanni Battista e di gesú
II. Preparazione del ministero di gesú
III. Ministero di gesú in Galilea
IV. La salita verso Gerusalemme
V. Ministero di gesú a Gerusalemme
VI. La passione
risurrezione di gesú

I. Nascita e vita nascosta di Giovanni Battista e di gesú(lc 1,5-99.2,1-99)

I. Nascita e vita nascosta di Giovanni Battista e di gesú(lc 1,5-99.2,1-99)

: Al tempo di Erode, re della Giudea, vi era un sacerdote di nome Zaccaria, della classe di Abia, che aveva in moglie una discendente di Aronne, di nome Elisabetta. : Ambedue erano giusti davanti a Dio e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore. : Essi non avevano figli, perchè Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni. : Avvenne che, mentre Zaccaria svolgeva le sue funzioni sacerdotali davanti al Signore durante il turno della sua classe,: gli toccò in sorte, secondo l'usanza del servizio sacerdotale, di entrare nel tempio del Signore per fare l'offerta dell'incenso. : Fuori, tutta l'assemblea del popolo stava pregando nell'ora dell'incenso. : Apparve a lui un angelo del Signore, ritto alla destra dell'altare dell'incenso. : Quando lo vide, Zaccaria si turbò e fu preso da timore. : Ma l'angelo gli disse: "Non temere, Zaccaria, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio, e tu lo chiamerai Giovanni. : Avrai gioia ed esultanza, e molti si rallegreranno della sua nascita,: perchè egli sarà grande davanti al Signore; non berrà vino nè bevande inebrianti, sarà colmato di Spirito Santo fin dal seno di sua madre: e ricondurrà molti figli d'Israele al Signore loro Dio. : Egli camminerà innanzi a lui con lo spirito e la potenza di Elia, per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti e preparare al Signore un popolo ben disposto". : Zaccaria disse all'angelo: "Come potrò mai conoscere questo? Io sono vecchio e mia moglie è avanti negli anni". : L'angelo gli rispose: "Io sono Gabriele, che sto dinanzi a Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti questo lieto annuncio. : Ed ecco, tu sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno, perchè non hai creduto alle mie parole, che si compiranno a loro tempo". : Intanto il popolo stava in attesa di Zaccaria e si meravigliava per il suo indugiare nel tempio. : Quando poi uscì e non poteva parlare loro, capirono che nel tempio aveva avuto una visione. Faceva loro dei cenni e restava muto. : Compiuti i giorni del suo servizio, tornò a casa. : Dopo quei giorni Elisabetta, sua moglie, concepì e si tenne nascosta per cinque mesi e diceva:: "Ecco che cosa ha fatto per me il Signore, nei giorni in cui si è degnato di togliere la mia vergogna fra gli uomini". : Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,: a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. : Entrando da lei, disse: "Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te". : A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. : L'angelo le disse: "Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia presso Dio. : Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. : Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre: e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine". : Allora Maria disse all'angelo: "Come avverrà questo, poichè non conosco uomo?". : Le rispose l'angelo: "Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. : Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch'essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile:: nulla è impossibile a Dio". : Allora Maria disse: "Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola". E l'angelo si allontanò da lei. : In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. : Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. : Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo: ed esclamò a gran voce: "Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!: A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me?: Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. : E beata colei che ha creduto nell'adempimento di ciò che il Signore le ha detto". : Allora Maria disse: "L'anima mia magnifica il Signore: e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,: perchè ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. : Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente e Santo è il suo nome;: di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono. : Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;: ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili;: ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. : Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia,: come aveva detto ai nostri padri, per Abramo e la sua discendenza, per sempre". : Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua. : Per Elisabetta intanto si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. : I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei. : Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccaria. : Ma sua madre intervenne: "No, si chiamerà Giovanni". : Le dissero: "Non c'è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome". : Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. : Egli chiese una tavoletta e scrisse: "Giovanni è il suo nome". Tutti furono meravigliati. : All'istante gli si aprì la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava benedicendo Dio. : Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. : Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: "Che sarà mai questo bambino?". E davvero la mano del Signore era con lui. : Zaccaria, suo padre, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo:: "Benedetto il Signore, Dio d'Israele, perchè ha visitato e redento il suo popolo,: e ha suscitato per noi un Salvatore potente nella casa di Davide, suo servo,: come aveva detto per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano. : Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza,: del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, di concederci,: liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore,: in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni. : E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo perchè andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,: per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati. : Grazie alla tenerezza e misericordia del nostro Dio, ci visiterà un sole che sorge dall'alto,: per risplendere su quelli che stanno nelle tenebre e nell'ombra di morte, e dirigere i nostri passi sulla via della pace". : Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele. : Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta. : Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. : Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia, perchè per loro non c'era posto nell'alloggio. : C'erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all'aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. : Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore,: ma l'angelo disse loro: "Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo:: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. : Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia". : E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, che lodava Dio e diceva:: "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama". : Appena gli angeli si furono allontanati da loro, verso il cielo, i pastori dicevano l'un l'altro: "Andiamo dunque fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere". : Andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. : E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. : Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. : Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. : I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro. : Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima che fosse concepito nel grembo. : Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore -: come è scritto nella legge del Signore: Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore -: e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore. : Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d'Israele, e lo Spirito Santo era su di lui. : Lo Spirito Santo gli aveva preannunciato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Cristo del Signore. : Mosso dallo Spirito, si recò al tempio e, mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per fare ciò che la Legge prescriveva a suo riguardo,: anch'egli lo accolse tra le braccia e benedisse Dio, dicendo:: "Ora puoi lasciare, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola,: perchè i miei occhi hanno visto la tua salvezza,: preparata da te davanti a tutti i popoli:: luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele". : Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui. : Simeone li benedisse e a Maria, sua madre, disse: "Ecco, egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione: - e anche a te una spada trafiggerà l'anima -, affinchè siano svelati i pensieri di molti cuori". : C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio,: era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. : Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme. : Quando ebbero adempiuto ogni cosa secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nàzaret. : Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era su di lui. : I suoi genitori si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. : Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. : Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. : Credendo che egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti;: non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme. : Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. : E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. : Al vederlo restarono stupiti, e sua madre gli disse: "Figlio, perchè ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo". : Ed egli rispose loro: "Perchè mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?". : Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. : Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore. : E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.
: 1:5 A' Di' di Erode, re di Giudea, vi era un certo sacerdote, chiamato per nome Zaccaria, della muta di A-bia. e la sua moglie era delle figliuole di Aaronne, e il nome di essa era Elisabetta.: 1:6 Or amendue eran giusti nel cospetto di Dio, camminando in tutti i comandamenti e leggi del Signore, senza biasimo.: 1:7 E non aveano figliuoli, perciocche' Elisabetta era sterile. ed amendue eran gia' avanzati in eta'.: 1:8 Or avvenne che esercitando Zaccaria il sacerdozio, davanti a Dio, nell'ordine della sua muta.: 1:9 secondo l'usanza del sacerdozio, gli tocco' a sorte d'entrar nel tempio del Signore, per fare il profumo.: 1:10 E tutta la moltitudine del popolo era di fuori, orando, nell'ora del profumo.: 1:11 Ed un angelo del Signore gli apparve, stando in pie' dal lato destro dell'altar de' profumi.: 1:12 E Zaccaria, vedutolo, fu turbato, e timore cadde soproa lui.: 1:13 Ma l'angelo gli disse: Non temere, Zaccaria, perciocchà la tua orazione e' stata esaudita, ed Elisabetta, tua moglie, ti partorira' un figliuolo, al quale porrai nome Giovanni.: 1:14 Ed egli ti sara' in allegrezza e gioia, e molti si rallegreranno del suo nascimento.: 1:15 Perciocche' egli sara' grande nel cospetto del Signore. e non berra' ne' vino, ne' cervogia. e sara' ripieno dello Spirito Santo, fin dal seno di sua madre.: 1:16 E convertira' molti de' figliuoli d'Israele al Signore Iddio loro.: 1:17 E andra' innanzi a lui, nello Spirito e virtu' d'Elia, per convertire i cuori de' padri a' figliuoli, e i ribelli alla proudenza de' giusti. per apparecchiare al Signore un popolo ben composto.: 1:18 E Zaccaria disse all'angelo: A che conoscero' io questo? poiche' io son vecchio, e la mia moglie e' bene avanti nell'eta'.: 1:19 E l'angelo, rispondendo, gli disse: Io son Gabriele, che sto davanti a Dio. e sono stato mandato per parlarti, ed annunziarti queste buone novelle.: 1:20 Ed ecco, tu sarai mutolo, e non potrai parlare, infino al giorno che queste cose avverranno. percioc-che' tu non hai creduto alle mie parole, le quali si adempieranno al tempo loro.: 1:21 Or il popolo stava aspettando Zaccaria, e si maravigliava ch'egli tardasse tanto nel tempio.: 1:22 E quando egli fu uscito, egli non poteva lor parlare. ed essi riconobbero ch'egli avea veduta una visione nel tempio. ed egli faceva loro cenni, e rimase mutolo.: 1:23 Ed avvenne che quando furon compiuti i giorni del suo ministerio, egli se ne ando' a casa sua.: 1:24 Ora, dopo que' giorni, Elisabetta, sua moglie, con-cepette, e si tenne nascosta cinque mesi, dicendo:: 1:25 Cosi' mi ha pur fatto il Signore ne' giorni ne' quali ha avuto riguardo a togliere il mio vituperio fra gli uomini.: 1:26 ED al sesto mese, l'angelo Gabriele fu da Dio mandato in una citta' di Galilea, detta Nazaret.: 1:27 ad una vergine, sposata ad un uomo, il cui nome era Giuseppe, della casa di Davide. e il nome della vergine era Maria.: 1:28 E l'angelo, entrato da lei, disse: Ben ti sia, o tu cui grazia e' stata fatta. il Signore e' teco. benedetta tu sei fra le donne.: 1:29 Ed ella, avendolo veduto, fu turbata delle sue parole. e discorreva in se' stessa qual fosse questo saluto.: 1:30 E l'angelo le disse: Non temere, Maria, per-ciocche' tu hai trovata grazia proesso Iddio.: 1:31 Ed ecco tu concepirai nel seno, e partorirai un figliuolo, e gli porrai nome GESu'.: 1:32 Esso sara' grande, e sara' chiamato Figliuol dell'Altissimo. e il Signore Iddio gli dara' il trono di Davide, suo padre.: 1:33 Ed egli regnera' soproa la casa di Giacobbe, in eterno. e il suo regno non avra' mai fine.: 1:34 E Maria disse all'angelo: Come avverra' questo, poiche' io non conosco uomo?: 1:35 E l'angelo, rispondendo, le disse: Lo Spirito Santo verra' soproa te, e la virtu' dell'Altissimo ti adombrera'. per tanto ancora cio' che nascera' da te Santo sara' chiamato Figliuol di Dio.: 1:36 Ed ecco, Elisabetta, tua cugina, ha eziandio con-ceputo un figliuolo nella sua vecchiezza. e questo e' il sesto mese a lei ch'era chiamata sterile.: 1:37 Poiche' nulla e' impossibile a Dio.: 1:38 E Maria disse: Ecco la serva del Signore. siami fatto secondo le tue parole. E l'angelo si parti' da lei.: 1:39 OR in que' giorni, Maria si levo', e ando' in fretta nella contrada delle montagne, nella citta' di Giuda.: 1:40 ed entro' in casa di Zaccaria, e saluto' Elisabetta.: 1:41 Ed avvenne che, come Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il fanciullino le salto' nel seno. ed Elisabetta fu ripiena dello Spirito Santo.: 1:42 E sclamo' ad alta voce, e disse: Benedetta tu sei fra le donne, e benedetto e' il frutto del tuo seno.: 1:43 E donde mi vien questo, che la madre del mio Signore venga a me?: 1:44 Poiche', ecco, come proima la voce del tuo saluto mi e' pervenuta agli orecchi, il fanciullino e' saltato d'allegrezza nel mio seno.: 1:45 Ora, beata e' colei che ha creduto. perciocche' le cose, dettele da parte del Signore, avranno compimento.: 1:46 E Maria disse: L'ANIMA mia magnifica il Signore.: 1:47 E lo spirito mio festeggia in Dio, mio Salvatore.: 1:48 Poichà egli ha riguardato alla bassezza della sua servente Perciocche', ecco, da ora innanzi tutte le eta' mi proedicheranno beata.: 1:49 Poiche' il Potente mi ha fatte cose grandi. E santo e' il suo nome.: 1:50 E la sua misericordia e' per ogni eta', Inverso coloro che lo temono.: 1:51 Egli ha operato potentemente col suo braccio. Egli ha dissipati i superbi per lo proproio pensier del cuor loro.: 1:52 Egli ha tratti giu' da' troni i potenti, Ed ha innalzati i bassi.: 1:53 Egli ha ripieni di beni i famelici, E ne ha mandati vuoti i ricchi.: 1:54 Egli ha sovvenuto Israele, suo servitore, Per aver memoria della sua misericordia.: 1:55 Siccome egli avea parlato a' nostri padri. Ad A-brahamo, ed alla sua progenie, in perpetuo.: 1:56 E Maria rimase con Elisabetta intorno a tre mesi. poi se ne torno' a casa sua.: 1:57 OR si compie' il termine di Elisabetta, per partorire, e partori' un figliuolo.: 1:58 E i suoi vicini e parenti, avendo udito che il Signore avea magnificata la sua misericordia inverso lei, se ne rallegravan con essa.: 1:59 Ed avvenne che nell'ottavo giorno vennero per circoncidere il fanciullo, e lo chiamavano Zaccaria, del nome di suo padre.: 1:60 Ma sua madre proese a dire: No. anzi sara' chiamato Giovanni.: 1:61 Ed essi le dissero: Non vi e' alcuno nel tuo parentado che si chiami per questo nome.: 1:62 E con cenni domandarono al padre di esso, come voleva ch'egli fosse nominato.: 1:63 Ed egli, chiesta una tavoletta, scrisse in questa maniera: Il suo nome e' Giovanni. E tutti si maravigliarono.: 1:64 E in quello stante la sua bocca fu aperta, e la sua lingua sciolta. e parlava, benedicendo Iddio.: 1:65 E spavento ne venne su tutti i lor vicini. e tutte queste cose si divolgarono per tutta la contrada delle montagne della Giudea.: 1:66 E tutti coloro che le udirono le riposero nel cuor loro, dicendo: Chi sara' mai questo fanciullo? E la mano del Signore era con lui.: 1:67 E Zaccaria, suo padre, fu ripieno dello Spirito Santo, e profetizzo', dicendo:: 1:68 BENEDETTO sia il Signore Iddio d'Israele. Per-ciocche' egli ha visitato, e riscattato il suo popolo.: 1:69 E ci ha rizzato il corno della salvazione Nella casa di Davide, suo servitore,: 1:70 Secondo ch'egli ci a-vea promesso Per la bocca de' suoi santi profeti, che sono stati d'ogni secolo.: 1:71 Salvazione da' nostri nemici, E di man di tutti coloro che ci odiano.: 1:72 Per usar misericordia inverso i nostri padri, E ricordarsi del suo santo patto:: 1:73 Secondo il giuramento fatto ad Abrahamo, nostro padre.: 1:74 Di concederci che, liberati di man de' nostri nemici, Gli servissimo senza paura.: 1:75 In santita', ed in giustizia, nel suo cospetto, Tutti i giorni della nostra vita.: 1:76 E tu, o piccol fanciullo, sarai chiamato profeta dell'Altissimo. Perciocche' tu andrai davanti alla faccia del Signore, Per proeparar le sue vie.: 1:77 Per dare al suo popolo conoscenza della salute, In remission de' lor peccati,: 1:78 Per le viscere della misericordia dell'Iddio nostro, Per le quali l'Oriente da alto, ci ha visitati,: 1:79 Per rilucere a coloro che giacevano nelle tenebre, E nell'ombra della morte. Per indirizzare i nostri piedi nella via della pace.: 1:80 E il piccol fanciullo cresceva, e si fortificava in ispirito. e stette ne' deserti, infino al giorno ch'egli si dovea mostrare ad Israele.: 2:5 per esser rassegnato con Maria, ch'era la moglie che gli era stata sposata, la quale era gravida.: 2:6 Or avvenne che, mentre eran quivi, il termine nel quale ella dovea partorire si compie'.: 2:7 Ed ella partori' il suo figliuolo proimogenito, e lo fascio', e lo pose a giacer nella mangiatoia. percioc-che' non vi era luogo per loro nell'albergo.: 2:8 OR nella medesima contrada vi erano de' pastori, i quali dimoravano fuori a' campi, facendo le guardie della notte intorno alla lor greggia.: 2:9 Ed ecco, un angelo del Signore si proesento' a loro, e la gloria del Signore risplende' d'intorno a loro. ed essi temettero di gran timore.: 2:10 Ma l'angelo disse loro: Non temiate. perciocche' io vi annunzio una grande allegrezza, che tutto il popolo avra'.: 2:11 cioe' che oggi, nella citta' di Davide, vi e' nato il Salvatore, che e' Cristo, il Signore.: 2:12 E questo ve ne sara' il segno: voi troverete il fan-ciullino fasciato, coricato nella mangiatoia.: 2:13 E in quello stante vi fu con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, lodando Iddio, e dicendo:: 2:14 Gloria a Dio ne' luoghi altissimi, Pace in terra, Be-nivoglienza inverso gli uomini.: 2:15 Ed avvenne che quando gli angeli se ne furono andati da loro al cielo, que' pastori disser fra loro: Or passiam fino in Betleem, e veggiamo questa cosa ch'e' avvenuta, la quale il Signore ci ha fatta assapere.: 2:16 E vennero in fretta, e trovarono Maria, e Giuseppe, e il fanciullino, che giaceva nella mangiatoia.: 2:17 E vedutolo, divolgaro-no cio' ch'era loro stato detto di quel piccolo fanciullo.: 2:18 E tutti coloro che li udirono si maravigliarono delle cose ch'eran lor dette da' pastori.: 2:19 E Maria conservava in se' tutte queste parole, conferendole insieme nel cuor suo.: 2:20 E i pastori se ne ritornarono, glorificando e lodando Iddio di tutte le cose che aveano udite e vedute, secondo ch'era loro stato parlato.: 2:21 E QUANDO gli otto giorni, in capo de' quali egli dovea esser circonciso, fu-ron compiuti, gli fu posto nome GESu', secondo ch'era stato nominato dall'angelo, innanzi che fosse conce-puto nel seno.: 2:22 E quando i giorni della loro purificazione furon compiuti secondo la legge di Mose', portarono il fanciullo in Gerusalemme, per proesentarlo al Signore: 2:23 (come egli e' scritto nella legge del Signore: Ogni maschio che aproe la matrice sara' chiamato Santo al Signore).: 2:24 e per offerire il sacrificio, secondo cio' ch'e' detto nella legge del Signore, d'un paio di tortole, o di due pip-pioni.: 2:25 OR ecco, vi era in Gerusalemme un uomo il cui nome era Simeone. e quell'uomo era giusto, e religioso, ed aspettava la consolazione d'Israele. e lo Spirito Santo era soproa lui.: 2:26 E gli era stato divinamente rivelato dallo Spirito Santo, ch'egli non vedrebbe la morte, che proima non avesse veduto il Cristo del Signore.: 2:27 Egli adunque, per movimento dello Spirito, venne nel tempio. e, come il padre e la madre vi portavano il fanciullo Gesu', per far di lui secondo l'usanza della leg-g^: 2:28 egli sel reco' nelle braccia, e benedisse Iddio, e disse:: 2:29 Ora, Signore, ne mandi il tuo servitore in pace, Secondo la tua parola.: 2:30 Perciocchà gli occhi miei hanno veduta la tua salute.: 2:31 La quale tu hai proeparata, per metterla davanti a tutti i popoli.: 2:32 Luce da illuminar le Genti, E la gloria del tuo popolo Israele.: 2:33 E Giuseppe, e la madre d'esso, si maravigliavano delle cose ch'erano dette da lui.: 2:34 E Simeone li benedisse, e disse a Maria, madre di esso: Ecco, costui à posto per la ruina, e per lo rilevamento di molti in Israele. e per segno al quale sara' contradetto: 2:35 (ed una spada trafiggera' a te stessa l'anima). acciocchà i pensieri di molti cuori sieno rivelati.: 2:36 Vi era ancora Anna profetessa, figliuola di Fa-nuel, della tribu' di Aser. la quale era molto attempata, essendo vissuta sett'anni col suo marito dopo la sua verginita'.: 2:37 Ed era vedova d'eta' d'intorno ad ottantaquattro anni. e non si partiva mai dal tempio, servendo a Dio, notte e giorno, in digiuni ed orazioni.: 2:38 Ella ancora, soproaggiunta in quell'ora, lodava il Signore, e parlava di quel fanciullo a tutti coloro che aspettavano la redenzione in Gerusalemme.: 2:39 ORA, quando ebber compiute tutte le cose che si convenivano fare secondo la legge del Signore, ritornarono in Galilea, in Nazaret, lor citta'.: 2:40 E il fanciullo cresceva, e si fortificava in ispirito, essendo ripieno di sapienza. e la grazia di Dio era soproa lui.: 2:41 Or suo padre e sua madre andavano ogni anno in Gerusalemme, nella festa della Pasqua.: 2:42 E come egli fu d'eta' di dodici anni, essendo essi saliti in Gerusalemme, secondo l'usanza della festa. ed avendo compiuti i giorni d'essa,: 2:43 quando se ne tornavano, il fanciullo Gesu' rimase in Gerusalemme, senza la saputa di Giuseppe, ne' della madre di esso.: 2:44 E stimando ch'egli fosse fra la compagnia, camminarono una giornata. ed allora si misero a cercarlo fra i lor parenti, e fra i lor conoscenti.: 2:45 E, non avendolo trovato, tornarono in Gerusalemme, cercandolo.: 2:46 Ed avvenne che tre giorni approesso, lo trovaron nel tempio, sedendo in mezzo de' dottori, ascoltandoli, e facendo loro delle domande.: 2:47 E tutti coloro che l'udivano stupivano del suo senno, e delle sue risposte.: 2:48 E quando essi lo videro, sbigottirono. E sua madre gli disse: Figliuolo, perche' ci hai fatto cosi'? ecco, tuo padre ed io ti cercavamo, essendo in gran travaglio.: 2:49 Ma egli disse loro: Perche' mi cercavate? non sapevate voi ch'egli mi conviene attendere alle cose del Padre mio?: 2:50 Ed essi non intesero le parole ch'egli avea lor dette.: 2:51 Ed egli discese con loro, e venne in Nazaret, ed era loro soggetto. E sua madre riserbava tutte queste parole nel suo cuore.: 2:52 E Gesu' si avanzava in sapienza, e in istatura, e in grazia dinanzi a Dio, e dinanzi gli uomini.
: 1:5 Ai di' d'Erode, re della Giudea, v'era un certo sacerdote di nome Zaccaria, della muta di Abia. e sua moglie era delle figliuole d'Aronne e si chiamava Elisabetta.: 1:6 Or erano ambedue giusti nel cospetto di Dio, camminando irreproensibili in tutti i comandamenti e proecetti del Signore.: 1:7 E non aveano figliuoli perchè Elisabetta era sterile, ed erano ambedue avanzati in eta'.: 1:8 Or avvenne che esercitando Zaccaria il sacerdozio dinanzi a Dio nell'ordine della sua muta,: 1:9 secondo l'usanza del sacerdozio, gli tocco' a sorte d'entrar nel tempio del Signore per offrirvi il profumo.: 1:10 e tutta la moltitudine del popolo stava di fuori in proeghiera nell'ora del profumo.: 1:11 E gli apparve un angelo del Signore, ritto alla destra dell'altare de' profumi.: 1:12 E Zaccaria, vedutolo, fu turbato e proeso da spavento.: 1:13 Ma l'angelo gli disse: Non temere, Zaccaria, perchè la tua proeghiera e' stata esaudita. e tua moglie Elisabetta ti partorira' un figliuolo, al quale porrai nome Giovanni.: 1:14 E tu ne avrai gioia ed allegrezza, e molti si rallegreranno per la sua nascita.: 1:15 Poichè sara' grande nel cospetto del Signore. non berra' nè vino nè cervogia, e sara' ripieno dello Spirito Santo fin dal seno di sua madre,: 1:16 e convertira' molti de' figliuoli d'Israele al Signore Iddio loro.: 1:17 ed egli andra' innanzi a lui con lo spirito e con la potenza d'Elia, per volgere i cuori de' padri ai figliuoli e i ribelli alla saviezza de' giusti, affin di proeparare al Signore un popolo ben disposto.: 1:18 E Zaccaria disse all'angelo: A che conoscero' io questo? Perch'io son vecchio e mia moglie e' avanti nell'eta'.: 1:19 E l'angelo, rispondendo, gli disse: Io son Gabriele che sto davanti a Dio. e sono stato mandato a parlarti e recarti questa buona notizia.: 1:20 Ed ecco, tu sarai muto, e non potrai parlare fino al giorno che queste cose avverranno, perchè non hai creduto alle mie parole che si adempiranno a suo tem- p?.: 1:21 Il popolo intanto stava aspettando Zaccaria, e si maravigliava che s'indugiasse tanto nel tempio.: 1:22 Ma quando fu uscito, non potea parlar loro. e capirono che aveva avuto una visione nel tempio. ed egli faceva loro dei segni e rimase muto.: 1:23 E quando furon compiuti i giorni del suo mini-sterio, egli se ne ando' a casa sua.: 1:24 Or dopo que' giorni, Elisabetta sua moglie rimase incinta. e si tenne nascosta per cinque mesi, dicendo:: 1:25 Ecco quel che il Signore ha fatto per me ne' giorni nei quali ha rivolto a me lo sguardo per togliere il mio vituperio fra gli uomini.: 1:26 Al sesto mese l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una citta' di Galilea detta Nazaret: 1:27 ad una vergine fidanzata ad un uomo chiamato Giuseppe, della casa di Davide. e il nome della vergine era Maria.: 1:28 E l'angelo, entrato da lei, disse: Ti saluto, o favorita dalla grazia. il Signore e' teco.: 1:29 Ed ella fu turbata a questa parola, e si domandava che cosa volesse dire un tal saluto.: 1:30 E l'angelo le disse: Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia proesso Dio.: 1:31 Ed ecco tu concepirai nel seno e partorirai un figliuolo e gli porrai nome Gesu'.: 1:32 Questi sara' grande, e sara' chiamato Figliuol dell'Altissimo, e il Signore Iddio gli dara' il trono di Davide suo padre,: 1:33 ed egli regnera' sulla casa di Giacobbe in eterno, e il suo regno non avra' mai fine.: 1:34 E Maria disse all'angelo: Come avverra' questo, poichè non conosco uomo?: 1:35 E l'angelo, rispondendo, le disse: Lo Spirito Santo verra' su di te e la potenza dell'Altissimo ti coproira' dell'ombra sua. percio' ancora il santo che nascera', sara' chiamato Figliuolo di Dio.: 1:36 Ed ecco, Elisabetta, tua parente, ha concepito anche lei un figliuolo nella sua vecchiaia. e questo e' il sesto mese per lei, ch'era chiamata sterile.: 1:37 poichè nessuna parola di Dio rimarra' inefficace.: 1:38 E Maria disse: Ecco, io son l'ancella del Signore. siami fatto secondo la tua parola. E l'angelo si parti' da lei.: 1:39 In que' giorni Maria si levo' e se ne ando' in fretta nella regione montuosa, in una citta' di Giuda,: 1:40 ed entro' in casa di Zaccaria e saluto' Elisabetta.: 1:41 E avvenne che come Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le balzo' nel seno. ed Elisabetta fu ripiena di Spirito Santo,: 1:42 e a gran voce esclamo': Benedetta sei tu fra le donne, e benedetto e' il frutto del tuo seno !: 1:43 E come mai m'e' dato che la madre del mio Signore venga da me?: 1:44 Poichè ecco, non appena la voce del tuo saluto m'e' giunta agli orecchi, il bambino m'e' per giubilo balzato nel seno.: 1:45 E beata e' colei che ha creduto, perchè le cose dettele da parte del Signore, avranno compimento.: 1:46 E Maria disse: L'anima mia magnifica il Signore,: 1:47 e lo spirito mio esulta in Dio mio Salvatore,: 1:48 poich'egli ha riguardato alla bassezza della sua ancella. Perchè ecco, d'ora innanzi tutte le eta' mi chiameranno beata,: 1:49 poichè il Potente mi ha fatto grandi cose. Santo e' il suo nome.: 1:50 e la sua misericordia e' d'eta' in eta' per quelli che lo temono.: 1:51 Egli ha operato potentemente col suo braccio. ha disperso quelli ch'erano superbi ne' pensieri del cuor loro.: 1:52 ha tratto giu' dai troni i potenti, ed ha innalzato gli umili.: 1:53 ha ricolmato di beni i famelici, e ha rimandati a vuoto i ricchi.: 1:54 Ha soccorso Israele, suo servitore, ricordandosi della misericordia: 1:55 di cui avea parlato ai nostri padri, verso Abramo e verso la sua progenie in perpetuo'.: 1:56 E Maria rimase con Elisabetta circa tre mesi. poi se ne torno' a casa sua.: 1:57 Or compiutosi per Elisabetta il tempo di partorire, die' alla luce un figliuolo.: 1:58 E i suoi vicini e i parenti udirono che il Signore avea magnificata la sua misericordia verso di lei, e se ne rallegravano con essa.: 1:59 Ed ecco che nell'ottavo giorno vennero a circoncidere il bambino, e lo chiamavano Zaccaria dal nome di suo padre.: 1:60 Allora sua madre proese a parlare e disse: No, sara' invece chiamato Giovanni.: 1:61 Ed essi le dissero: Non v'e' alcuno nel tuo parentado che porti questo nome.: 1:62 E per cenni domandavano al padre come voleva che fosse chiamato.: 1:63 Ed egli, chiesta una tavoletta, scrisse cosi': Il suo nome e' Giovanni. E tutti si maravigliarono.: 1:64 In quell'istante la sua bocca fu aperta e la sua lingua sciolta, ed egli parlava benedicendo Iddio.: 1:65 E tutti i lor vicini fu-ron proesi da timore. e tutte queste cose si divulgavano per tutta la regione montuosa della Giudea.: 1:66 E tutti quelli che le udirono, le serbarono in cuor loro e diceano: Che sara' mai questo bambino? Perchè la mano del Signore era con lui.: 1:67 E Zaccaria, suo padre, fu ripieno dello Spirito Santo, e profeto', dicendo:: 1:68 Benedetto sia il Signore, l'Iddio d'Israele, perchè ha visitato e riscattato il suo popolo,: 1:69 e ci ha suscitato un potente salvatore nella casa di Davide suo servitore: 1:70 (come avea promesso ab antico per bocca de' suoi profeti).: 1:71 uno che ci salvera' da' nostri nemici e dalle mani di tutti quelli che ci odiano.: 1:72 Egli usa cosi' misericordia verso i nostri padri e si ricorda del suo santo patto,: 1:73 del giuramento che fece ad Abramo nostro padre,: 1:74 affine di concederci che, liberati dalla mano dei nostri nemici, gli servissimo senza paura,: 1:75 in santita' e giustizia, nel suo cospetto, tutti i giorni della nostra vita.: 1:76 E tu, piccol fanciullo, sarai chiamato profeta dell'Altissimo, perchè andrai davanti alla faccia del Signore per proeparar le sue vie,: 1:77 per dare al suo popolo conoscenza della salvezza mediante la remissione de' loro peccati,: 1:78 dovuta alle viscere di misericordia del nostro Dio, per le quali l'Aurora dall'alto ci visitera': 1:79 per risplendere su quelli che giacciono in tenebre ed ombra di morte, per guidare i nostri passi verso la via della pace.: 1:80 Or il bambino cresceva e si fortificava in ispirito. e stette ne' deserti fino al giorno in cui dovea manifestarsi ad Israele.: 2:5 a farsi registrare con Maria sua sposa, che era incinta.: 2:6 E avvenne che, mentre eran quivi, si compie' per lei il tempo del parto.: 2:7 ed ella die' alla luce il suo figliuolo proimogenito, e lo fascio', e lo pose a giacere in una mangiatoia perchè non v'era posto per loro nell'albergo.: 2:8 Or in quella medesima contrada v'eran de' pastori che stavano ne' campi e fa-cean di notte la guardia al loro gregge.: 2:9 E un angelo del Signore si proesento' ad essi e la gloria del Signore risplendè intorno a loro, e temettero di gran timore.: 2:10 E l'angelo disse loro: Non temete, perchè ecco, vi reco il buon annunzio di una grande allegrezza che tutto il popolo avra':: 2:11 Oggi, nella citta' di Davide, v'e' nato un salvatore, che e' Cristo, il Signore.: 2:12 E questo vi servira' di segno: troverete un bambino fasciato e coricato in una mangiatoia.: 2:13 E ad un tratto vi fu con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, che lodava Iddio e diceva:: 2:14 Gloria a Dio ne' luoghi altissimi, pace in terra fra gli uomini ch'Egli gradisce!: 2:15 E avvenne che quando gli angeli se ne furono andati da loro verso il cielo, i pastori proesero a dire tra loro: Passiamo fino a Betle-em e vediamo questo che e' avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere.: 2:16 E andarono in fretta, e trovarono Maria e Giuseppe ed il bambino giacente nella mangiatoia.: 2:17 e vedutolo, divulgarono cio' ch'era loro stato detto di quel bambino.: 2:18 E tutti quelli che li udirono si maravigliarono delle cose dette loro dai pastori.: 2:19 Or Maria serbava in sè tutte quelle cose, collegandole insieme in cuor suo.: 2:20 E i pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Iddio per tutto quello che aveano udito e visto, com'era loro stato annunziato.: 2:21 E quando furono compiuti gli otto giorni in capo ai quali e' doveva esser circonciso, gli fu posto il nome di Gesu', che gli era stato dato dall'angelo proima ch'ei fosse concepito nel seno.: 2:22 E quando furon compiuti i giorni della loro purificazione secondo la legge di Mose', portarono il bambino in Gerusalemme per proesentarlo al Signore,: 2:23 com'e' scritto nella legge del Signore: Ogni maschio proimogenito sara' chiamato santo al Signore,: 2:24 e per offrire il sacrificio di cui parla la legge del Signore, di un paio di tortore o di due giovani piccioni.: 2:25 Ed ecco, v'era in Gerusalemme un uomo di nome Simeone. e quest'uomo era giusto e timorato di Dio, e aspettava la consolazione d'Israele. e lo Spirito Santo era soproa lui.: 2:26 e gli era stato rivelato dallo Spirito Santo che non vedrebbe la morte proima d'aver veduto il Cristo del Signore.: 2:27 Ed egli, mosso dallo Spirito, venne nel tempio. e come i genitori vi portavano il bambino Gesu' per adempiere a suo riguardo le proescrizioni della legge,: 2:28 se lo proese anch'egli nelle braccia, e benedisse Iddio e disse:: 2:29 Ora, o mio Signore, tu lasci andare in pace il tuo servo, secondo la tua parola.: 2:30 poichè gli occhi miei han veduto la tua salvezza,: 2:31 che hai proeparata dinanzi a tutti i popoli: 2:32 per esser luce da illuminar le genti, e gloria del tuo popolo Israele.: 2:33 E il padre e la madre di Gesu' restavano maravigliati delle cose che dicevan di lui.: 2:34 E Simeone li benedisse, e disse a Maria, madre di lui: Ecco, questi è posto a caduta ed a rialzamento di molti in Israele, e per segno a cui si contradira': 2:35 (e a te stessa una spada trapassera' l'anima), affinchè i pensieri di molti cuori sieno rivelati.: 2:36 V'era anche Anna, profetessa, figliuola di Fa-nuel, della tribu' di Aser, la quale era molto attempata. Dopo esser vissuta col marito sette anni dalla sua verginita',: 2:37 era rimasta vedova ed avea raggiunto gli ottanta-quattro anni. Ella non si partiva mai dal tempio, servendo a Dio notte e giorno con digiuni ed orazioni.: 2:38 Soproaggiunta in quell'istessa ora, lodava anch'ella Iddio e parlava del bambino a tutti quelli che aspettavano la redenzione di Gerusalemme.: 2:39 E come ebbero adempiuto tutte le proescrizioni della legge del Signore, tornarono in Galilea, a Nazaret, loro citta'.: 2:40 E il bambino cresceva e si fortificava, essendo ripieno di sapienza. e la grazia di Dio era soproa lui.: 2:41 Or i suoi genitori andavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua.: 2:42 E quando egli fu giunto ai dodici anni, salirono a Gerusalemme, secondo l'usanza della festa.: 2:43 e passati i giorni della festa, come se ne tornavano, il fanciullo Gesu' rimase in Gerusalemme all'insaputa dei genitori.: 2:44 i quali, stimando ch'egli fosse nella comitiva, camminarono una giornata, e si misero a cercarlo fra i parenti e i conoscenti.: 2:45 e, non avendolo trovato, tornarono a Gerusalemme facendone ricerca.: 2:46 Ed avvenne che tre giorni dopo lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo a' dottori, che li ascoltava e faceva loro delle domande.: 2:47 e tutti quelli che l'udivano, stupivano del suo senno e delle sue risposte.: 2:48 E, vedutolo, sbigottirono. e sua madre gli disse: Figliuolo, perchè ci hai fatto cosi'? Ecco, tuo padre ed io ti cercavamo, stando in gran pena.: 2:49 Ed egli disse loro: Perchè mi cercavate? Non sapevate ch'io dovea trovarmi nella casa del Padre mio?: 2:50 Ed essi non intesero la parola ch'egli avea lor detta.: 2:51 E discese con loro, e venne a Nazaret, e stava loro sottomesso. E sua madre serbava tutte queste cose in cuor suo.: 2:52 E Gesu' cresceva in sapienza e in statura, e in grazia dinanzi a Dio e agli uomini.
: 1:4 perchè tu riconosca la certezza delle cose che ti sono state insegnate.: 1:5 Al tempo di Erode, re della Giudea, c'era un sacerdote di nome Zaccaria, del turno di Abòa. sua moglie era discendente d'Aa-ronne e si chiamava Elisabetta.: 1:6 Erano entrambi giusti davanti a Dio e osservavano in modo irreproensibile tutti i comandamenti e i proecetti del Signore.: 1:7 Essi non avevano figli, perchè Elisabetta era sterile, ed erano tutti e due in età avanzata.: 1:8 Mentre Zaccaria esercitava il sacerdozio davanti a Dio nell'ordine del suo turno,: 1:9 secondo la consuetudine del sacerdozio, gli toccò in sorte di entrare nel tempio del Signore per offrirvi il profumo.: 1:10 e tutta la moltitudine del popolo stava fuori in proeghiera nell'ora del profumo.: 1:11 E gli apparve un angelo del Signore, in piedi alla destra dell'altare dei profumi.: 1:12 Zaccaria lo vide e fu turbato e proeso da spavento.: 1:13 Ma l'angelo gli disse: 'Non temere, Zaccaria, perchè la tua proeghiera è stata esaudita. tua moglie Elisabetta ti partorirà un figlio, e gli porrai nome Giovanni.: 1:14 Tu ne avrai gioia ed esultanza, e molti si rallegreranno per la sua nascita.: 1:15 Perchè sarà grande davanti al Signore. Non berrà nè vino nè bevande alcoliche, e sarà pieno di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre.: 1:16 convertirà molti dei figli d'Israele al Signore, loro Dio.: 1:17 andrà davanti a lui con lo spirito e la potenza di Elia, per volgere i cuori dei padri ai figli e i ribelli alla saggezza dei giusti, per proeparare al Signore un popolo ben disposto'.: 1:18 E Zaccaria disse all'angelo: 'Da che cosa conoscerò questo? Perchè io sono vecchio e mia moglie è in età avanzata'.: 1:19 L'angelo gli rispose: 'Io son Gabriele che sto davanti a Dio. e sono stato mandato a parlarti e annunziarti queste liete notizie.: 1:20 Ecco, tu sarai muto, e non potrai parlare fino al giorno che queste cose avverranno, perchè non hai creduto alle mie parole che si adempiranno a loro tempo'.: 1:21 Il popolo intanto stava aspettando Zaccaria, e si meravigliava del suo indugiare nel tempio.: 1:22 Ma quando fu uscito, non poteva parlare loro. e capirono che aveva avuto una visione nel tempio. ed egli faceva loro dei segni e restava muto.: 1:23 Quando furono compiuti i giorni del suo servizio, egli se ne andò a casa sua.: 1:24 Dopo quei giorni, sua moglie Elisabetta rimase incinta. e si tenne nascosta per cinque mesi, dicendo:: 1:25 'Ecco quanto ha fatto per me il Signore, nei giorni in cui mi ha rivolto il suo sguardo per cancellare la mia vergogna in mezzo agli uomini'.: 1:26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città di Galilea, chiamata Nazaret,: 1:27 a una vergine fidanzata a un uomo chiamato Giuseppe, della casa di Davide. e il nome della vergine era Maria.: 1:28 L'angelo, entrato da lei, disse: 'Ti saluto, o favorita dalla grazia. il Signore è con te'.: 1:29 Ella fu turbata a queste parole, e si domandava che cosa volesse dire un tale saluto.: 1:30 L'angelo le disse: 'Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia proesso Dio.: 1:31 Ecco, tu concepirai e partorirai un figlio, e gli porrai nome Gesù.: 1:32 Questi sarà grande e sarà chiamato Figlio dell'Altissimo, e il Signore Dio gli darà il trono di Davide, suo padre.: 1:33 Egli regnerà sulla casa di Giacobbe in eterno, e il suo regno non avrà mai fine'.: 1:34 Maria disse all'angelo: 'Come avverrà questo, dal momento che non conosco uomo?'.: 1:35 L'angelo le rispose: 'Lo Spirito Santo verrà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coproirà dell'ombra sua. perciò, anche colui che nascerà sarà chiamato Santo, Figlio di Dio.: 1:36 Ecco, Elisabetta, tua parente, ha concepito anche lei un figlio nella sua vecchiaia. e questo è il sesto mese, per lei, che era chiamata sterile.: 1:37 poichè nessuna parola di Dio rimarrà inefficace'.: 1:38 Maria disse: 'Ecco, io sono la serva del Signore. mi sia fatto secondo la tua parola'. E l'angelo la lasciò.: 1:39 In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta nella regione montuosa, in una città di Giuda,: 1:40 ed entrò in casa di Zaccaria e salutò Elisabetta.: 1:41 Appena Elisabetta udò il saluto di Maria, il bambino le balzò nel grembo. ed Elisabetta fu piena di Spirito Santo,: 1:42 e ad alta voce esclamò: 'Benedetta sei tu fra le donne, e benedetto è il frutto del tuo seno !: 1:43 Come mai mi è dato che la madre del mio Signore venga da me?: 1:44 Poichè ecco, non appena la voce del tuo saluto mi è giunta agli orecchi, per la gioia il bambino mi è balzato nel grembo.: 1:45 Beata è colei che ha creduto che quanto le è stato detto da parte del Signore avrà compimento'.: 1:46 E Maria disse: 'L'anima mia magnifica il Signore,: 1:47 e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore,: 1:48 perchè egli ha guardato alla bassezza della sua serva. Da ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata,: 1:49 perchè grandi cose mi ha fatte il Potente. Santo è il suo nome.: 1:50 e la sua misericordia si estende di generazione in generazione su quelli che lo temono.: 1:51 Egli ha operato potentemente con il suo braccio. ha disperso quelli che erano superbi nei pensieri del loro cuore.: 1:52 ha detronizzato i potenti, e ha innalzato gli umili.: 1:53 ha colmato di beni gli affamati, e ha rimandato a mani vuote i ricchi.: 1:54 Ha soccorso Israele, suo servitore, ricordandosi della misericordia,: 1:55 di cui aveva parlato ai nostri padri, verso Abraamo e verso la sua discendenza per semproe'.: 1:56 Maria rimase con Elisabetta circa tre mesi. poi se ne tornò a casa sua.: 1:57 Compiutosi per lei il tempo del parto, Elisabetta diede alla luce un figlio.: 1:58 I suoi vicini e i parenti udirono che il Signore le aveva usato grande misericordia, e se ne rallegravano con lei.: 1:59 L'ottavo giorno vennero a circoncidere il bambino, e lo chiamavano Zaccaria dal nome di suo padre.: 1:60 Allora sua madre intervenne e disse: 'No, sarà invece chiamato Giovanni'.: 1:61 Ed essi le dissero: 'Non c'è nessuno nella tua parentela che porti questo nome'.: 1:62 E con cenni domandavano al padre come voleva che fosse chiamato.: 1:63 Egli, chiesta una tavoletta, scrisse cosò: 'Il suo nome è Giovanni'. E tutti si meravigliarono.: 1:64 In quell'istante la sua bocca fu aperta e la sua lingua sciolta, ed egli parlava, benedicendo Dio.: 1:65 E tutti i loro vicini furono proesi da timore. e tutte queste cose si divulgavano per tutta la regione montuosa della Giudea.: 1:66 Tutti quelli che le udirono, le serbarono nel loro cuore e dicevano: 'Che sarà mai questo bambino?'. Perchè la mano del Signore era con lui.: 1:67 Zaccaria, suo padre, fu pieno di Spirito Santo e profetizzò, dicendo:: 1:68 'Benedetto sia il Signore, il Dio d'Israele, perchè ha visitato e riscattato il suo popolo,: 1:69 e ci ha suscitato un potente Salvatore nella casa di Davide suo servo,: 1:70 come aveva promesso da tempo per bocca dei suoi profeti.: 1:71 uno che ci salverà dai nostri nemici e dalle mani di tutti quelli che ci odiano.: 1:72 Egli usa cosò misericordia verso i nostri padri e si ricorda del suo santo patto,: 1:73 del giuramento che fece ad Abraamo nostro padre,: 1:74 di concederci che, liberati dalla mano dei nostri nemici, lo serviamo senza paura,: 1:75 in santità e giustizia, alla sua proesenza, tutti i giorni della nostra vita.: 1:76 E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo, perchè andrai davanti al Signore per proeparare le sue vie,: 1:77 per dare al suo popolo conoscenza della salvezza mediante il perdono dei loro peccati,: 1:78 grazie ai sentimenti di misericordia del nostro Dio. per i quali l'Aurora dall'alto ci visiterà: 1:79 per risplendere su quelli che giacciono in tenebre e in ombra di morte, per guidare i nostri passi verso la via della pace'.: 2:4 Dalla Galilea, dalla città di Nazaret, anche Giuseppe salò in Giudea, alla città di Davide chiamata Betlemme, perchè era della casa e famiglia di Davide,: 2:5 per farsi registrare con Maria, sua sposa, che era incinta.: 2:6 Mentre erano là, si compò per lei il tempo del parto.: 2:7 ed ella diede alla luce il suo figlio proimogenito, lo fasciò, e lo coricò in una mangiatoia, perchè non c'era posto per loro nell'alber-_go_: 2:8 In quella stessa regione c'erano dei pastori che stavano nei campi e di notte facevano la guardia al loro gregge.: 2:9 E un angelo del Signore si proesentò a loro e la gloria del Signore risplendè intorno a loro, e furono proesi da gran timore.: 2:10 L'angelo disse loro: 'Non temete, perchè io vi porto la buona notizia di una grande gioia che tutto il popolo avrà:: 2:11 ""Oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è il Cristo, il Signore.: 2:12 E questo vi servirà di segno: troverete un bambino avvolto in fasce e coricato in una mangiatoia""'.: 2:13 E a un tratto vi fu con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, che lodava Dio e diceva:: 2:14 'Gloria a Dio nei luoghi altissimi, e pace in terra agli uomini ch'egli gradisce!'.: 2:15 Quando gli angeli se ne furono andati verso il cielo, i pastori dicevano tra di loro: 'Andiamo fino a Betlemme e vediamo ciò che è avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere'.: 2:16 Andarono in fretta, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia.: 2:17 e, vedutolo, divulgarono quello che era stato loro detto di quel bambino.: 2:18 E tutti quelli che li udirono si meravigliarono delle cose dette loro dai pastori.: 2:19 Maria serbava in sè tutte queste cose, meditandole in cuor suo.: 2:20 E i pastori tornarono indietro, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato loro annunziato.: 2:21 Quando furono compiuti gli otto giorni dopo i quali egli doveva essere circonciso, gli fu messo il nome di Gesù, che gli era stato dato dall'angelo proima che egli fosse concepito.: 2:22 Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per proesentarlo al Signore,: 2:23 come è scritto nella legge del Signore: Ogni maschio proimogenito sarà consacrato al Signore.: 2:24 e per offrire il sacrificio di cui parla la legge del Signore, di un paio di tortore o di due giovani colombi.: 2:25 Vi era in Gerusalemme un uomo di nome Simeone. quest'uomo era giusto e timorato di Dio, e aspettava la consolazione d'Israele. lo Spirito Santo era soproa di lui.: 2:26 e gli era stato rivelato dallo Spirito Santo che non sarebbe morto proima di aver visto il Cristo del Signore.: 2:27 Egli, mosso dallo Spirito, andò nel tempio. e, come i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere a suo riguardo le proescrizioni della legge,: 2:28 lo proese in braccio, e benedisse Dio, dicendo:: 2:29 'Ora, o mio Signore, tu lasci andare in pace il tuo servo, secondo la tua parola.: 2:30 perchè i miei occhi hanno visto la tua salvezza,: 2:31 che hai proeparata dinanzi a tutti i popoli: 2:32 per essere luce da illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele'.: 2:33 Il padre e la madre di Gesù restavano meravigliati delle cose che si dicevano di lui.: 2:34 E Simeone li benedisse, dicendo a Maria, madre di lui: 'Ecco, egli è posto a caduta e a rialzamento di molti in Israele, come segno di contraddizione: 2:35 (e a te stessa una spada trafiggerà l'anima), affinchè i pensieri di molti cuori siano svelati'.: 2:36 Vi era anche Anna, profetessa, figlia di Fanuel, della tribù di Aser. Era molto avanti negli anni: dopo essere vissuta con il marito sette anni dalla sua verginità, era rimasta vedova e aveva raggiunto gli ottanta-quattro anni.: 2:37 Non si allontanava mai dal tempio e serviva Dio notte e giorno con digiuni e proeghiere.: 2:38 Soproaggiunta in quella stessa ora, anche lei lodava Dio e parlava del bambino a tutti quelli che aspettavano la redenzione di Gerusalemme.: 2:39 Com'ebbero adempiuto tutte le proescrizioni della legge del Signore, tornarono in Galilea, a Nazaret, loro città.: 2:40 E il bambino cresceva e si fortificava. era pieno di sapienza e la grazia di Dio era su di lui.: 2:41 I suoi genitori andavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua.: 2:42 Quando giunse all'età di dodici anni, salirono a Gerusalemme, secondo l'usanza della festa.: 2:43 passati i giorni della festa, mentre tornavano, il bambino Gesù rimase in Gerusalemme all'insaputa dei genitori.: 2:44 i quali, pensando che egli fosse nella comitiva, camminarono una giornata, poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti.: 2:45 e, non avendolo trovato, tornarono a Gerusalemme cercandolo.: 2:46 Tre giorni dopo lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri: li ascoltava e faceva loro delle domande.: 2:47 e tutti quelli che l'udivano, si stupivano del suo senno e delle sue risposte.: 2:48 Quando i suoi genitori lo videro, rimasero stupiti. e sua madre gli disse: 'Figlio, perchè ci hai fatto cosò? Ecco, tuo padre e io ti cercavamo, stando in gran pena'.: 2:49 Ed egli disse loro: 'Perchè mi cercavate? Non sapevate che io dovevo trovarmi nella casa del Padre mio?'.: 2:50 Ed essi non capirono le parole che egli aveva dette loro.: 2:51 Poi discese con loro, andò a Nazaret, e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore.
: 1:4 affinchè tu riconosca la certezza delle cose che ti sono state insegnate.: 1:5 Ai giorni di Erode, re della Giudea, vi era un certo sacerdote di nome Zaccaria, della classe di Abia. sua moglie era discendente da Aaronne e si chiamava Elisabetta.: 1:6 Erano entrambi giusti agli occhi di Dio, camminando irreproensibili in tutti i comandamenti e le leggi del Signore.: 1:7 Ma non avevano figli, perchè Elisabetta era sterile, ed entrambi erano già avanzati in età.: 1:8 Or avvenne che, mentre Zaccaria esercitava il suo ufficio sacerdotale davanti a Dio nell’ordine della sua classe,: 1:9 secondo l’usanza del servizio sacerdotale, gli toccò in sorte di entrare nel tempio del Signore per bruciare l’incenso.: 1:10 Intanto l’intera folla del popolo stava fuori in proeghiera, nell’ora dell’incenso.: 1:11 Allora un angelo del Signore gli apparve, stando in piedi alla destra dell’altare dell’incenso.: 1:12 Al vederlo Zaccaria fu turbato e proeso da paura.: 1:13 Ma l’angelo gli disse: ’Non temere, Zaccaria, perchè la tua proeghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti partorirà un figlio, al quale porrai nome Giovanni.: 1:14 Ed egli sarà per te motivo di gioia e di allegrezza, e molti si rallegreranno per la sua nascita.: 1:15 Perchè egli sarà grande davanti al Signore. non berrà nè vino nè bevande inebrianti e sarà ripieno di Spirito Santo fin dal grembo di sua madre.: 1:16 E convertirà molti dei figli d’Israele al Signore, loro Dio.: 1:17 Ed andrà davanti a lui nello spirito e potenza di Elia, per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti, per proeparare al Signore un popolo ben disposto'.: 1:18 E Zaccaria disse all’angelo: ’Da che cosa conoscerò questo? Poichè io sono vecchio e mia moglie è avanzata negli anni'.: 1:19 E l’angelo, rispondendo, gli disse: ’Io sono Gabriele che sto alla proesenza di Dio, e sono stato mandato per parlarti e annunziarti queste buone novelle.: 1:20 Ed ecco, tu sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno, perchè non hai creduto alle mie parole che si adempiranno a loro tempo'.: 1:21 Intanto il popolo aspettava Zaccaria e si meravigliava che egli si trattenesse così a lungo nel tempio.: 1:22 Ma, quando uscì, non poteva parlare loro. allora essi comproesero che egli aveva avuto una visione nel tempio. egli faceva loro dei cenni, ma rimase muto.: 1:23 E avvenne che, quando furono compiuti i giorni del suo servizio, egli ritornò a casa sua.: 1:24 Ora, dopo quei giorni, sua moglie Elisabetta concepì. e si tenne nascosta per cinque mesi e diceva:: 1:25 ’Ecco cosa mi ha fatto il Signore nei giorni, in cui ha volto il suo sguardo su di me per rimuovere la mia vergogna tra gli uomini'.: 1:26 Nel sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret,: 1:27 ad una vergine fidanzata a un uomo di nome Giuseppe, della casa di Davide. e il nome della vergine era Maria.: 1:28 E l’angelo, entrato da lei, disse: ’Salve, o grandemente favorita, il Signore è con te. tu sei benedetta fra le donne'.: 1:29 Ma quando lo vide, ella rimase turbata alle sue parole, e si domandava cosa potesse significare un tale saluto.: 1:30 E l’angelo le disse: ’Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia proesso Dio.: 1:31 Ed ecco, tu concepirai nel grembo e partorirai un figlio, e gli porrai nome Gesù.: 1:32 Egli sarà grande e sarà chiamato Figlio dell’Altissimo. e il Signore Dio gli darà il trono di Davide, suo padre.: 1:33 e regnerà sulla casa di Giacobbe in eterno, e il suo regno non avrà mai fine'.: 1:34 E Maria disse all’angelo: ’Come avverrà questo, poichè io non conosco uomo?'.: 1:35 E l’angelo, rispondendo, le disse: ’Lo Spirito Santo verrà su di te e la potenza dell’Altissimo ti adombrerà. pertanto il santo che nascerà da te sarà chiamato Figlio di Dio.: 1:36 Ed ecco Elisabetta, tua parente, ha anch’ella concepito un figlio nella sua vecchiaia. e questo è il sesto mese per lei, che era chiamata sterile,: 1:37 poichè nulla è impossibile con Dio'.: 1:38 Allora Maria disse: ’Ecco la serva del Signore. mi sia fatto secondo la tua parola'. E l’angelo si allontanò da lei.: 1:39 Ora in quei giorni Maria si levò e si recò in fretta nella regione montuosa, in una città di Giuda,: 1:40 ed entrò in casa di Zaccaria e salutò Elisabetta.: 1:41 E avvenne che, appena Elisabetta udì il saluto di Maria, il bambino le sobbalzò nel grembo, ed Elisabetta fu ripiena di Spirito Santo,: 1:42 ed esclamò a gran voce, dicendo: ’Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo grembo.: 1:43 E perchè mi accade questo, che la madre del mio Signore venga a me?: 1:44 Poichè, ecco, appena la voce del tuo saluto mi è giunta agli orecchi, il bambino è sobbalzato di gioia nel mio grembo.: 1:45 Ora, beata è colei che ha creduto, perchè le cose dettele da parte del Signore avranno compimento'.: 1:46 E Maria disse: ’L’anima mia magnifica il Signore,: 1:47 e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore,: 1:48 perchè egli ha avuto riguardo alla bassezza della sua serva. poichè ecco, d’ora in poi tutte le generazioni mi proclameranno beata,: 1:49 perchè il Potente mi ha fatto cose grandi, e Santo è il suo nome!: 1:50 E la sua misericordia si estende di generazione in generazione verso coloro che lo temono.: 1:51 Egli ha operato potentemente col suo braccio. ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore.: 1:52 ha rovesciato i potenti dai loro troni ed ha innalzato gli umili.: 1:53 ha ricolmato di beni gli affamati e ha rimandato i ricchi a mani vuote.: 1:54 Egli ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia,: 1:55 come aveva dichiarato ai nostri padri, ad Abraha-mo e alla sua progenie, per semproe'.: 1:56 E Maria rimase con Elisabetta circa tre mesi, poi se ne tornò a casa sua.: 1:57 Ora giunse per Elisabetta il tempo di partorire, e diede alla luce un figlio.: 1:58 I suoi vicini e i parenti, udendo che il Signore le aveva usato grande misericordia, si rallegrarono con lei.: 1:59 Ed avvenne che nell’ottavo giorno vennero per circoncidere il bambino, e intendevano chiamarlo Zaccaria, col nome di suo padre.: 1:60 ma sua madre intervenne e disse: ’No, si chiamerà invece Giovanni'.: 1:61 Ed essi le dissero: ’Non vi è alcuno nella tua parentela che si chiami con questo nome'.: 1:62 Così domandarono con cenni a suo padre, come voleva che lo si chiamasse.: 1:63 Egli allora chiese una tavoletta e vi scrisse: ’Il suo nome è Giovanni'. E tutti si meravigliarono.: 1:64 In quell’istante la sua bocca si aperse e la sua lingua si sciolse, e parlava benedicendo Dio.: 1:65 E tutti i loro vicini furono proesi da timore, e tutte queste cose erano divulgate per tutta la regione montuosa della Giudea.: 1:66 E tutti coloro che le udirono, le riposero nel cuore loro, dicendo: ’Chi sarà mai questo bambino?'. E la mano del Signore era con lui.: 1:67 E Zaccaria, suo padre, fu ripieno di Spirito Santo e profetizzò, dicendo:: 1:68 ’Benedetto sia il Signore Dio d’Israele, perchè ha visitato e compiuto la redenzione per il suo popolo.: 1:69 e ci ha suscitato una potente salvezza nella casa di Davide suo servo,: 1:70 come egli aveva dichiarato per bocca dei suoi santi profeti fin dai tempi antichi, perchè fossimo salvati: 1:71 dai nostri nemici e dalle mani di tutti coloro che ci odiano,: 1:72 per usare misericordia verso i nostri padri e ricordarsi del suo santo patto,: 1:73 il giuramento fatto ad Abrahamo, nostro padre,: 1:74 per concederci che, liberati dalle mani dei nostri nemici, lo potessimo servire senza paura,: 1:75 in santità e giustizia davanti a lui, tutti i giorni della nostra vita.: 1:76 E tu, o piccolo bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo, perchè tu andrai davanti alla faccia del Signore a proeparare le sue vie,: 1:77 per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza, nel perdono dei loro peccati.: 1:78 grazie alle viscere di misericordia del nostro Dio, per cui l’aurora dall’alto ci visiterà,: 1:79 per illuminare quelli che giacevano nelle tenebre e nell’ombra della morte, per guidare i nostri passi nella via della pace'.: 2:4 Or anche Giuseppe uscì dalla città di Nazaret della Galilea, per recarsi in Giudea nella città di Davide, chiamata Betlemme, perchè egli era della casa e della famiglia di Davide,: 2:5 per farsi registrare con Maria, sua moglie, che aveva sposato e che era incinta.: 2:6 Così mentre erano là, giunse per lei il tempo del parto.: 2:7 Ed ella diede alla luce il suo figlio proimogenito, e lo fasciò e lo pose a giacere in una mangiatoia, perchè non c’era posto per loro nell’albergo.: 2:8 Ora in quella stessa regione c’erano dei pastori che dimoravano all’aperto, nei campi, e di notte facevano la guardia al loro gregge.: 2:9 Ed ecco, un angelo del Signore si proesentò loro e la gloria del Signore risplendette intorno a loro, ed essi furono proesi da grande paura.: 2:10 Ma l’angelo disse loro: ’Non temete, perchè vi annunzio una grande gioia che tutto il popolo avrà.: 2:11 poichè oggi nella città di Davide è nato per voi un Salvatore, che è Cristo, il Signore.: 2:12 E questo vi servirà di segno: Voi troverete un bambino fasciato, coricato in una mangiatoia'.: 2:13 E ad un tratto si unì all’angelo una moltitudine dell’esercito celeste che lodava Dio, dicendo:: 2:14 ’Gloria a Dio nei luoghi altissimi, e pace in terra agli uomini, su cui si posa il suo favore'.: 2:15 E avvenne che, quando gli angeli si allontanarono da loro per ritornare in cielo, i pastori dissero tra loro: ’Andiamo fino a Betlemme, per vedere ciò che è avvenuto e che il Signore ci ha fatto conoscere'.: 2:16 Andarono quindi in fretta e trovarono Maria, Giuseppe e il bambino, che giaceva in una mangiatoia.: 2:17 Dopo averlo visto, divulgarono quanto era stato loro detto a proposito di quel bambino.: 2:18 E tutti coloro che li udirono si meravigliarono delle cose raccontate loro dai pastori.: 2:19 Maria custodiva tutte queste parole, meditandole in cuor suo.: 2:20 E i pastori se ne ritornarono, glorificando e lodando Dio per tutte le cose che avevano udito e visto, come era stato loro detto.: 2:21 E quando furono trascorsi gli otto giorni dopo i quali egli doveva essere circonciso, gli fu posto nome Gesù, il nome dato dall’angelo proima che fosse concepito nel grembo.: 2:22 Quando poi furono compiuti i giorni della purificazione di lei secondo la legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per proesentarlo al Signore,: 2:23 come è scritto nella legge del Signore: ’Ogni maschio proimogenito sarà chiamato santo al Signore',: 2:24 e per offrire in sacrificio, come è detto nella legge del Signore, un paio di tortore o due giovani colombi.: 2:25 Or ecco, vi era a Gerusalemme un uomo chiamato Simeone. quest’uomo era giusto e pio e aspettava la consolazione d’Israele. e lo Spirito Santo era su di lui.: 2:26 E gli era stato divinamente rivelato dallo Spirito Santo, che non sarebbe morto proima di aver visto il Cristo del Signore.: 2:27 Egli dunque, mosso dallo Spirito, venne nel tempio. e, come i genitori vi portavano il bambino Gesù, per fare a suo riguardo quanto proescriveva la legge,: 2:28 egli lo proese tra le braccia e benedisse Dio, dicendo:: 2:29 ’Ora, Signore, lascia che il tuo servo muoia in pace secondo la tua parola,: 2:30 perchè i miei occhi hanno visto la tua salvezza: 2:31 che tu hai proeparato davanti a tutti i popoli.: 2:32 luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele'.: 2:33 E Giuseppe e la madre del bambino si meravigliavano delle cose che si dicevano di lui.: 2:34 Poi Simeone li benedisse e disse a Maria sua madre: ’Ecco, costui è posto per la caduta e per l’innalzamento di molti in Israele e per essere segno di contraddizione,: 2:35 e a te stessa una spada trafiggerà l’anima, affinchè siano svelati i pensieri di molti cuori'.: 2:36 Vi era anche Anna, una profetessa, figlia di Fa-nuel, della tribù di Aser, la quale era molto avanzata in età, avendo vissuto dopo la sua verginità sette anni con il marito.: 2:37 Ella era vedova e, sebbene avesse ormai ottanta-quattro anni, non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e proeghiere.: 2:38 Soproaggiunta ella pure in quel momento, lodava il Signore e parlava di quel bambino a tutti coloro che aspettavano la redenzione in Gerusalemme.: 2:39 Ora, quando ebbero compiuto tutto quello che riguardava l?osservanza della legge del Signore, ritornarono in Galilea, nella loro città di Nazaret.: 2:40 Intanto il bambino cresceva e si fortificava nello spirito, essendo ripieno di sapienza. e la grazia di Dio era su di lui.: 2:41 Or i suoi genitori si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua.: 2:42 E, quando egli compì dodici anni, essi salirono a Gerusalemme, secondo l’usanza della festa.: 2:43 Terminati quei giorni, mentre essi ritornavano, il fanciullo Gesù rimase in Gerusalemme. ma Giuseppe e sua madre non lo sapevano.: 2:44 Supponendo che egli fosse nella comitiva, essi fecero una giornata di cammino, poi si misero a cercarlo fra i parenti e i conoscenti.: 2:45 e, non avendolo trovato, tornarono a Gerusalemme in cerca di lui.: 2:46 E avvenne che, tre giorni dopo, lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, intento ad ascoltarli e a far loro domande.: 2:47 E tutti quelli che l’udivano, stupivano della sua intelligenza e delle sue risposte.: 2:48 E, quando essi lo videro, rimasero stupiti, e sua madre gli disse: ’Figlio, perchè ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre ed io, angosciati, ti cercavamo!'.: 2:49 Ma egli disse loro: ’Perchè mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?'.: 2:50 Ma essi non comproesero le parole che aveva detto loro.: 2:51 Ed egli scese con loro, tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. E sua madre serbava tutte queste parole nel suo cuore.
: perchè ti possa rendere conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.: Al tempo di Erode, re della Giudea, c'era un sacerdote chiamato Zaccaria, della classe di Abìa, e aveva in moglie una discendente di Aronne chiamata Elisabetta.: Erano giusti davanti a Dio, osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore.: Ma non avevano figli, perchè Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni.: Mentre Zaccaria officiava davanti al Signore nel turno della sua classe,: secondo l'usanza del servizio sacerdotale, gli toccò in sorte di entrare nel tempio per fare l'offerta dell'incenso.: Tutta l'assemblea del popolo pregava fuori nell'ora dell'incenso.: Allora gli apparve un angelo del Signore, ritto alla destra dell'altare dell'incenso.: Quando lo vide, Zaccaria si turbò e fu preso da timore.: Ma l'angelo gli disse: ""Non temere, Zaccaria, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio, che chiamerai Giovanni.: Avrai gioia ed esultanza e molti si rallegreranno della sua nascita,: poichè egli sarà grande davanti al Signore; non berrà vino nè bevande inebrianti, sarà pieno di Spirito Santo fin dal seno di sua madre: e ricondurrà molti figli d'Israele al Signore loro Dio.: Gli camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia, per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti e preparare al Signore un popolo ben disposto"".: Zaccaria disse all'angelo: ""Come posso conoscere questo? Io sono vecchio e mia moglie è avanzata negli anni"".: L'angelo gli rispose: ""Io sono Gabriele che sto al cospetto di Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti questo lieto annunzio.: Ed ecco, sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno, perchè non hai creduto alle mie parole, le quali si adempiranno a loro tempo"".: Intanto il popolo stava in attesa di Zaccaria, e si meravigliava per il suo indugiare nel tempio.: Quando poi uscì e non poteva parlare loro, capirono che nel tempio aveva avuto una visione. Faceva loro dei cenni e restava muto.: Compiuti i giorni del suo servizio, tornò a casa.: Dopo quei giorni Elisabetta, sua moglie, concepì e si tenne nascosta per cinque mesi e diceva:: ""Ecco che cosa ha fatto per me il Signore, nei giorni in cui si è degnato di togliere la mia vergogna tra gli uomini"".: Nel sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret,: a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.: Entrando da lei, disse: ""Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te"".: A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto.: L'angelo le disse: ""Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia presso Dio.: Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.: Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre: e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine"".: Allora Maria disse all'angelo: ""Come è possibile? Non conosco uomo"".: Le rispose l'angelo: ""Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio.: Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile:: nulla è impossibile a Dio"".: Allora Maria disse: ""Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto"". E l'angelo partì da lei.: In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda.: Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta.: Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo: ed esclamò a gran voce: ""Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!: A che debbo che la madre del mio Signore venga a me?: Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo.: E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore"".: Allora Maria disse: ""L'anima mia magnifica il Signore: e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,: perchè ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.: Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Santo è il suo nome:: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono.: Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;: ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili;: ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote.: Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia,: come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre"".: Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.: Per Elisabetta intanto si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio.: I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva esaltato in lei la sua misericordia, e si rallegravano con lei.: All'ottavo giorno vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo col nome di suo padre, Zaccaria.: Ma sua madre intervenne: ""No, si chiamerà Giovanni"".: Le dissero: ""Non c'è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome"".: Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse.: Egli chiese una tavoletta, e scrisse: ""Giovanni è il suo nome"". Tutti furono meravigliati.: In quel medesimo istante gli si aprì la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava benedicendo Dio.: Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose.: Coloro che le udivano, le serbavano in cuor loro: ""Che sarà mai questo bambino?"" si dicevano. E davvero la mano del Signore stava con lui.: Zaccaria, suo padre, fu pieno di Spirito Santo, e profetò dicendo:: ""Benedetto il Signore Dio d'Israele, perchè ha visitato e redento il suo popolo,: e ha suscitato per noi una salvezza potente nella casa di Davide, suo servo,: come aveva promesso per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano.: Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa alleanza,: del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,: di concederci, liberati dalle mani dei nemici, di servirlo senza timore,: in santità e giustizia al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.: E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo perchè andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,: per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza nella remissione dei suoi peccati,: grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge: per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre e nell'ombra della morte e dirigere i nostri passi sulla via della pace"".: Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme,: per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta.: Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto.: Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perchè non c'era posto per loro nell'albergo.: C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge.: Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento,: ma l'angelo disse loro: ""Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo:: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore.: Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia"".: E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva:: ""Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama"".: Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: ""Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere"".: Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia.: E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro.: Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano.: Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.: I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro.: Quando furon passati gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima di essere concepito nel grembo della madre.: Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore,: come è scritto nella Legge del Signore: Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore;: e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi, come prescrive la Legge del Signore.: Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d'Israele;: lo Spirito Santo che era su di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore.: Mosso dunque dallo Spirito, si recò al tempio; e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge,: lo prese tra le braccia e benedisse Dio:: ""Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola;: perchè i miei occhi han visto la tua salvezza,: preparata da te davanti a tutti i popoli,: luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele"".: Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui.: Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: ""Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione: perchè siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima"".: C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza,: era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.: Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.: Quando ebbero tutto compiuto secondo la Legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nazaret.: Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui.: I suoi genitori si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua.: Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l'usanza;: ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero.: Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti;: non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme.: Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava.: E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte.: Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: ""Figlio, perchè ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo"".: Ed egli rispose: ""Perchè mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?"".: Ma essi non compresero le sue parole.: Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore.

Mappa

Commento di un santo

I benefici di Dio sono sempre copiosi e traboccanti, non si riducono ad un numero ristretto, ma crescono in un ricco cumulo di doni, come avviene qui: c'è anzitutto l'esaudimento della preghiera, poi il parto di una moglie sterile, indi l'esultanza di molte persone, e l'eccellenza della virtù. C'è anche la promessa di un profeta dell'Altissimo (cf. Lc 1,76), e, per togliere ogni dubbio, si indica il nome di colui che nascerà. In mezzo a benefici così grandi, che si effondono dal cielo oltre ogni desiderio, non a torto il mutismo del padre fu un castigo della sua incredulità, come spiegheremo oltre. Ma quando nascono i santi, tutti ne godono; un santo, infatti, non è soltanto un onore per i genitori, ma è salvezza per molti. Così, in questo passo, ci si esorta a godere per la natività dei santi. Ma anche i genitori sono esortati a ringraziare Dio non meno per la nascita, che per il merito dei loro figlioli, certo, non è piccolo dono quello che Dio fa donando i figli, i quali propagheranno la famiglia, e subentreranno nella successione. Leggi nella Scrittura che Giacobbe gode di aver generato dodici figli (Gn 49,128); ad Abramo viene donato un figlio (Gn 21,2), e Zaccaria resta esaudito. La fecondità dei genitori è un dono di Dio. Perciò ringrazino i padri, per aver generato; i figli, per essere stati generati; le madri, per l'onore che ricevono dai frutti del loro matrimonio: i figli, infatti, sono la retribuzione dei loro sacrifici. Fiorisca a nuova primavera la terra, perchè è coltivata, il mondo, che così viene conosciuto, la Chiesa, che vede crescere di numero il popolo fedele. E non senza ragione, subito all'inizio della Genesi, il matrimonio è portato a consumazione per comando di Dio (cf. Gn 2,22ss), ciò non ha altro scopo che di annientare l'eresia. Dio, infatti, ha approvato il matrimonio per unire i coniugi, e l'ha premiato con tanta larghezza, che coloro ai quali la sterilità aveva negato i figli, la bontà divina glieli ha concessi.

Autore

Ambrogio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento

-4°domenica dell'anno C dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 1,39-56)};

ordinario

-3°sabato dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Eb 11,1-2.11,8-19)}; (Lc 1,69-75)}; (mc 4,35-41)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:
dove si leggono i seguenti passi:
annunciazione dove si leggono i seguenti passi: (is 7,1-14.8,1-1); (sal 40,7-11); (Eb 10,4-10); (Lc 1,26-38);
Visitazione dove si leggono i seguenti passi: (Sof 3,14-17); (is 12,2-6); (Lc 1,39-56);
Assunzione di Maria dove si leggono i seguenti passi: (ap 11,19-19.12,1-6.19,10-0); (sal 45,1-11.45,15-15); (1co 15,20-26); (Lc 1,39-56);
Maria Regina dove si leggono i seguenti passi: (is 9,1-6); (sal 112,1-8); (Lc 1,26-38);
Immacolata Concezione dove si leggono i seguenti passi: (Gen 3,9-15.3,20-20); (sal 98,1-4); (Ef 1,3-6.1,11-12); (Lc 1,26-38);

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia