Cronologia dei paragrafi

Introduzione
A. Vocazione di Gedeone
B. La campagna di Gedeone a ovest del Giordano
C. La campagna di Gedeone in Transgiordania e la fine di Gedeone Dal libro dei giu
8. Iefte
8. Iefte
12. Sansone
Il santuario di Mica e il santuario di Dan
2. Il delitto di Gabaa e' la guerra contro Beniamino

8. Iefte (Gdc 10,6-99.12,1-99)

8. Iefte (Gdc 10,6-99.12,1-99)

: Gli Israeliti continuarono a fare ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal, le Astarti, gli dèi di Aram, gli dèi di Sidone, gli dèi di Moab, gli dèi degli Ammoniti e quelli dei Filistei; abbandonarono il Signore e non lo servirono più. : L'ira del Signore si accese contro Israele e li consegnò nelle mani dei Filistei e nelle mani degli Ammoniti. : Questi afflissero e oppressero per diciotto anni gli Israeliti, tutti i figli d'Israele che erano oltre il Giordano, nella terra degli Amorrei in Gàlaad. : Poi gli Ammoniti passarono il Giordano per combattere anche contro Giuda, contro Beniamino e contro la casa di èfraim, e Israele fu in grande angoscia. : Allora gli Israeliti gridarono al Signore: "Abbiamo peccato contro di te, perchè abbiamo abbandonato il nostro Dio e abbiamo servito i Baal". : Il Signore disse agli Israeliti: "Non vi ho forse liberati dagli Egiziani, dagli Amorrei, dagli Ammoniti e dai Filistei?: Quando quelli di Sidone, gli Amaleciti e i Madianiti vi opprimevano e voi gridavate a me, non vi ho forse salvati dalle loro mani?: Eppure, mi avete abbandonato e avete servito altri dèi; perciò io non vi salverò più. : Andate a gridare agli dèi che avete scelto: vi salvino loro nel tempo della vostra angoscia!". : Gli Israeliti dissero al Signore: "Abbiamo peccato! Fa' di noi ciò che sembra bene ai tuoi occhi; soltanto, liberaci in questo giorno". : Eliminarono gli dèi stranieri e servirono il Signore, il quale non tollerò più la tribolazione d'Israele. : Gli Ammoniti si radunarono e si accamparono in Gàlaad e anche gli Israeliti si adunarono e si accamparono a Mispa. : La gente, i prìncipi di Gàlaad, si dissero l'un l'altro: "Chi sarà l'uomo che comincerà a combattere contro gli Ammoniti? Egli sarà il capo di tutti gli abitanti di Gàlaad". : Dissero a Iefte: "Vieni, sii nostro condottiero e così potremo combattere contro gli Ammoniti". : Ma Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: "Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angoscia?". : Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: "Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te: verrai con noi, combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Gàlaad". : Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: "Se mi fate ritornare per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere, io sarò vostro capo". : Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: "Il Signore sia testimone tra noi, se non faremo come hai detto". : Iefte dunque andò con gli anziani di Gàlaad; il popolo lo costituì suo capo e condottiero, e Iefte ripetè tutte le sue parole davanti al Signore a Mispa. : Poi Iefte inviò messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli: "Che cosa c'è tra me e te, perchè tu venga contro di me a muover guerra nella mia terra?". : Il re degli Ammoniti rispose ai messaggeri di Iefte: "Perchè Israele, quando salì dall'Egitto, si impossessò del mio territorio, dall'Arnon fino allo Iabbok e al Giordano; restituiscilo pacificamente". : Iefte inviò di nuovo messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli:: "Dice Iefte: Israele non si impossessò della terra di Moab, nè di quella degli Ammoniti. : Quando salì dall'Egitto, Israele attraversò il deserto fino al Mar Rosso e giunse a Kades,: e mandò messaggeri al re di Edom per dirgli: "Lasciami passare per la tua terra". Ma il re di Edom non acconsentì. Ne mandò anche al re di Moab, ma anch'egli rifiutò e Israele rimase a Kades. : Poi camminò per il deserto, fece il giro della terra di Edom e di quella di Moab, giunse a oriente della terra di Moab e si accampò oltre l'Arnon senza entrare nei territori di Moab, perchè l'Arnon segna il confine di Moab. : Allora Israele mandò messaggeri a Sicon, re degli Amorrei, re di Chesbon, e gli disse: "Lasciaci passare dalla tua terra, per arrivare alla nostra meta". : Ma Sicon non si fidò a lasciar passare Israele per i suoi territori; anzi radunò tutta la sua gente, si accampò a Iaas e combattè contro Israele. : Il Signore, Dio d'Israele, mise Sicon e tutta la sua gente nelle mani d'Israele, che li sconfisse; così Israele conquistò tutta la terra degli Amorrei che abitavano quel territorio:: conquistò tutti i territori degli Amorrei, dall'Arnon allo Iabbok e dal deserto al Giordano. : Ora il Signore, Dio d'Israele, ha scacciato gli Amorrei davanti a Israele, suo popolo, e tu vorresti scacciarlo?: Non possiedi tu quello che Camos, tuo dio, ti ha fatto possedere? Così anche noi possederemo la terra di quelli che il Signore ha scacciato davanti a noi. : Sei tu forse più di Balak, figlio di Sippor, re di Moab? Litigò forse con Israele o gli fece guerra?: Da trecento anni Israele abita a Chesbon e nelle sue dipendenze, ad Aroèr e nelle sue dipendenze e in tutte le città lungo l'Arnon; perchè non gliele avete tolte durante questo tempo?: Io non ti ho fatto torto, e tu agisci male verso di me, muovendomi guerra; il Signore, che è giudice, giudichi oggi tra gli Israeliti e gli Ammoniti!". : Ma il re degli Ammoniti non ascoltò le parole che Iefte gli aveva mandato a dire. : Allora lo spirito del Signore venne su Iefte ed egli attraversò Gàlaad e Manasse, passò a Mispa di Gàlaad e da Mispa di Gàlaad raggiunse gli Ammoniti. : Iefte fece voto al Signore e disse: "Se tu consegni nelle mie mani gli Ammoniti,: chiunque uscirà per primo dalle porte di casa mia per venirmi incontro, quando tornerò vittorioso dagli Ammoniti, sarà per il Signore e io lo offrirò in olocausto". : Quindi Iefte raggiunse gli Ammoniti per combatterli e il Signore li consegnò nelle sue mani. : Egli li sconfisse da Aroèr fin verso Minnit, prendendo loro venti città, e fino ad Abel- Cheramìm. Così gli Ammoniti furono umiliati davanti agli Israeliti. : Poi Iefte tornò a Mispa, a casa sua; ed ecco uscirgli incontro la figlia, con tamburelli e danze. Era l'unica figlia: non aveva altri figli nè altre figlie. : Appena la vide, si stracciò le vesti e disse: "Figlia mia, tu mi hai rovinato! Anche tu sei con quelli che mi hanno reso infelice! Io ho dato la mia parola al Signore e non posso ritirarmi". : Ella gli disse: "Padre mio, se hai dato la tua parola al Signore, fa' di me secondo quanto è uscito dalla tua bocca, perchè il Signore ti ha concesso vendetta sugli Ammoniti, tuoi nemici". : Poi disse al padre: "Mi sia concesso questo: lasciami libera per due mesi, perchè io vada errando per i monti a piangere la mia verginità con le mie compagne". : Egli le rispose: "Va'!", e la lasciò andare per due mesi. Ella se ne andò con le compagne e pianse sui monti la sua verginità. : Alla fine dei due mesi tornò dal padre ed egli compì su di lei il voto che aveva fatto. Ella non aveva conosciuto uomo; di qui venne in Israele questa usanza:: le fanciulle d'Israele vanno a piangere la figlia di Iefte il Galaadita, per quattro giorni ogni anno. : i Galaaditi gli dicevano: "Ebbene, di' scibbòlet", e se quello diceva: "Sibbòlet", non riuscendo a pronunciare bene, allora lo afferravano e lo uccidevano presso i guadi del Giordano. In quell'occasione perirono quarantaduemila uomini di èfraim. : Iefte fu giudice d'Israele per sei anni. Poi Iefte, il Galaadita, morì e fu sepolto nella sua città in Gàlaad. : Dopo di lui fu giudice d'Israele Ibsan, di Betlemme. : Egli ebbe trenta figli e trenta figlie: fece sposare queste ultime con uomini di fuori e fece venire da fuori trenta fanciulle per i suoi figli. Fu giudice d'Israele per sette anni. : Poi Ibsan morì e fu sepolto a Betlemme. : Dopo di lui fu giudice d'Israele Elon, lo Zabulonita; fu giudice d'Israele per dieci anni. : Poi Elon, lo Zabulonita, morì e fu sepolto ad àialon, nel territorio di Zàbulon. : Dopo di lui fu giudice d'Israele Abdon, figlio d'Illel, di Piratòn. : Ebbe quaranta figli e trenta nipoti, i quali cavalcavano settanta asinelli. Fu giudice d'Israele per otto anni. : Poi Abdon, figlio d'Illel, di Piratòn, morì e fu sepolto a Piratòn, nel territorio di èfraim, sul monte dell'Amalecita.
: 10:6 E I figliuoli d'Israele continuarono a far cio' che dispiace al Signore, e servirono a' Baali, e ad Astarot, e agli iddii di Siria, e agl'iddii di Sidon, e agl'iddii di Mo-ab, e agl'iddii de' figliuoli di Ammon, e agl'iddii de' Filistei. e abbandonarono il Signore, e non gli servivano piu'.: 10:7 Laonde l'ira del Signore si accese contro ad Israele. ed egli lo vende' nelle mani de' Filistei, e nelle mani dei figliuoli di Am-mon.: 10:8 E in quell'anno, ch'era il diciottesimo, quelli afflissero ed opproessarono i figliuoli d'Israele, cioe' tutti i figliuoli d'Israele ch'erano di la' dal Giordano, nel paese degli Amorrei, ch'e' in Galaad.: 10:9 E i figliuoli di Ammon passarono il Giordano, per combattere eziandio contro a Giuda, e contro a Beniamino, e contro alla casa di Efraim. onde Israele fu grandemente distretto.: 10:10 Allora i figliuoli d'Israele gridarono al Signore, dicendo: Noi abbiamo peccato contro a te. conciossia-che' abbiamo abbandonato il nostro Dio, e abbiamo servito a' Baali.: 10:11 E il Signore disse a' figliuoli d'Israele: Quando voi avete gridato a me, non vi ho io salvati dalle mani degli Egizi, e degli Amorrei, e de' figliuoli di Am-mon, e de' Filistei,: 10:12 e de' Sidonii, e degli Amalechiti, e dei Maoniti, i quali vi opproessavano?: 10:13 Ma voi mi avete abbandonato, ed avete servito ad altri dii. percio', io non vi liberero' piu'.: 10:14 Andate, e gridate a-gl'iddii che avete scelti. sal-vinvi essi al tempo della vostra angoscia.: 10:15 Ma i figliuoli d'Israele dissero al Signore: Noi abbiamo peccato. facci tu tutto quello che ti piacera'. sol ti proeghiamo che tu ci liberi oggi.: 10:16 Allora tolsero gl'iddii degli stranieri del mezzo di loro, e servirono al Signore. ed egli si accoro' l'animo per lo travaglio d'Israele.: 10:17 Or i figliuoli di Am-mon si adunarono a grida, e si accamparono in Galaad. I figliuoli d'Israele si adunarono anch'essi, e si accamparono in Mispa.: 10:18 E il popolo, cioe' i proincipali di Galaad, dissero gli uni agli altri: Chi sara' l'uomo che comincera' a combattere contro a' figliuoli di Ammon? esso sara' capo a tutti gli abitanti di Galaad.: 11:6 E dissero a Iefte: Vieni, e sii nostro capitano. ac-ciocche' noi combattiamo contro a' figliuoli di Am-mon.: 11:7 Ma Iefte disse agli Anziani di Galaad: Non mi avete voi odiato, e cacciato della casa di mio padre? perche' dunque venite a me, ora che voi siete distretti?: 11:8 E gli Anziani di Gala-ad dissero a Iefte: Percio' siamo noi ora ritornati a te, acciocche' tu venga con noi, e combatta contro a' figliuoli di Ammon. e che tu sii capo di tutti gli abitanti di Galaad.: 11:9 E Iefte disse agli Anziani di Galaad: Se voi mi riconducete per combattere contro a' figliuoli di Am-mon, e il Signore li mette in mio potere, saro' io vostro capo?: 11:10 E gli Anziani di Ga-laad dissero a Iefte: Il Signore attenda a quello che diciamo fra noi, se non facciamo secondo che tu hai detto.: 11:11 Iefte adunque ando' con gli Anziani di Galaad. e il popolo lo costitui' capo e condottiere soproa se'. e Iefte pronunzio' davanti al Signore, in Mispa, tutte le parole ch'egli avea proima dette.: 11:12 Poi Iefte mando' ambasciatori al re de' figliuoli di Ammon, a dirgli: Che v'e' egli fra me e te, che tu sei venuto contro a me, per far guerra nel mio paese?: 11:13 E il re de' figliuoli di Ammon disse agli ambasciatori di Iefte: Io son venuto, perciocche', quando Israele sali' fuor di Egitto, proese il mio paese, dall'Ar-non fino a Iabboc, e infino al Giordano. ora dunque rendimi quelle contrade amichevolmente.: 11:14 E Iefte mando' di nuovo ambasciatori al re de' figliuoli di Ammon,: 11:15 a dirgli: Cosi' dice Iefte: Israele non proese il paese di Moab, ne' il paese de' figliuoli di Ammon.: 11:16 Anzi, dopo che Israele fu salito fuor di Egitto, e fu camminato per lo deserto fino al mar rosso, e fu giunto a Cades,: 11:17 mando' ambasciatori al re di Edom, a dirgli: Deh! lascia che io passi per lo tuo paese. ma il re di Edom nol consenti'. mando' eziandio al re di Moab, e anch'egli non volle. Laonde, dopo che Israele fu dimorato in Cades,: 11:18 cammino' per lo deserto, e circui' il paese di Edom, e il paese di Moab, e giunse al lato orientale del paese di Moab, e si accampo' di la' dall'Arnon, e non entro' dentro a' confini di Moab, consiossiache' l'Ar-non sia il confine di Moab.: 11:19 E Israele mando' ambasciatori a Sihon, re degli Amorrei, re di Hesbon, a dirgli: Deh! lascia che noi passiamo per lo tuo paese, finche' siamo giunti al nostro luogo.: 11:20 Ma Sihon non si fido' d'Israele, ch'egli passasse per li suoi confini. anzi aduno' tutta la sua gente, e con essa si accampo' in Iaas, e combatte' con Israele.: 11:21 E il Signore Iddio d'Israele diede Sihon, e tutta la sua gente, nelle mani degl'Israeliti, i quali li percossero, e conquistarono tutto il paese degli Amorrei, che abitavano in quel paese.: 11:22 Conquistarono eziandio tutti i confini degli Amorrei, dall'Arnon fino a Iabboc, e dal deserto fino al Giordano.: 11:23 Ora dunque, avendo il Signore Iddio d'Israele cacciati gli Amorrei d'in-nanzi ad Israele, suo popolo, possederesti tu il lor paese?: 11:24 Non possederesti tu cio' che Chemos, tuo dio, ti avrebbe dato a possedere? noi altresi' possederemo il paese di tutti quelli che il Signore Iddio nostro avra' cacciati d'innanzi a noi.: 11:25 Ed ora vali tu in alcun modo meglio che Ba-lac, figliuolo di Sippor, re di Moab? contese egli con Israele, o fecegli guerra?: 11:26 Essendo Israele dimorato in Hesbon, e nelle terre del suo territorio, e in Aroer, e nelle terre del suo territorio, e in tutte le citta' che sono lungo l'Arnon, lo spazio di trecent'anni, perche' non le avete voi riscosse in quel tempo?: 11:27 E anche io non t'ho offeso. e tu procedi malvagiamente inverso me, guerreggiando contro a me. Il Signore, che e' il Giudice, giudichi oggi fra i figliuoli d'Israele e i figliuoli di Ammon.: 11:28 Ma il re de' figliuoli di Ammon non attese alle parole, che Iefte gli avea mandato a dire.: 11:29 E lo Spirito del Signore fu soproa Iefte, ed egli traverso' Galaad e Manasse, e passo' in Mispe di Galaad, e di Mispe di Galaad passo' a' figliuoli di Ammon.: 11:30 E Iefte voto' un voto al Signore, e disse: Se pur tu mi da'i i figliuoli di Ammon nelle mani.: 11:31 quando io ritornero' in pace da' figliuoli di Am-mon, cio' che uscira' dell'uscio di casa mia sara' del Signore, e io l'offeriro' in olocausto.: 11:32 Iefte adunque passo' a' figliuoli di Ammon, per combatter con loro. e il Signore li diede nelle mani di esso.: 11:33 Ed egli li percosse d'una grandissima sconfitta, da Aroer fino a Minnit, venti citta'. e fino alla pianura delle vigne. E cosi' i figliuoli di Ammon furono abbassati dinanzi ai figliuoli d'Israele.: 11:34 Ora, come Iefte ritornava a casa sua in Mispe, ecco, la sua figliuola gli usci' incontro con tamburi, e con flauti. or ella era unica e sola, ed egli non avea altri proceduto da lui, ne' figliuolo, ne' figliuola.: 11:35 E, come egli la vide, straccio' i suoi vestimenti, e disse: Ahi! figliuola mia. tu mi hai affatto abbattuto, e sei di quelli che mi conturbano. conciossiache' io abbia aperta la mia bocca al Signore, e non possa ritrar-mene.: 11:36 Ed ella gli disse: Padre mio, se pur tu hai aperta la bocca al Signore, fammi come t'e' uscito di bocca. poiche' il Signore ha fatte le tue vendette soproa i figliuoli di Ammon, tuoi nemici.: 11:37 Poi disse a suo padre: Facciamisi questo: Lasciami per due mesi, acciocche' io vada su e giu' per li monti, e pianga la mia verginita', con le mie compagne.: 11:38 Ed egli le disse: Va'. Cosi' la lascio' andare per due mesi. Ed ella ando' con le sue compagne, e pianse la sua verginita' su per li monti.: 11:39 E, al termine di due mesi, ella ritorno' a suo padre, ed egli le fece secondo il voto ch'egli avea votato. Or ella non avea conosciuto uomo. E di qui nacque l'usanza in Israele,: 11:40 che le figliuole d'Israele andavano ogni anno a far lamento della figliuola di Iefte Galaadita, quattro giorni dell'anno.: 12:6 No, i Galaaditi gli dicevano: Deh! di' Scibbolet. ma egli diceva: Sibbolet. e non accertava a profferir dirittamente. Ed essi lo proendevano, e lo scannavano a' passi del Giordano. Cosi' in quel tempo caddero morti di Efraim quaranta-duemila uomini.: 12:7 E Iefte Galaadita giudico' Israele sei anni. poi mori', e fu seppellito nella citta' di Galaad.: 12:8 E, DOPO lui, Ibsan, da Bet-lehem, giudico' Israele.: 12:9 Ed ebbe trenta figliuoli, e mando' fuori trenta figliuole a marito, e meno' trenta fanciulle di fuori a' suoi figliuoli per mogli. e giudico' Israele sett'anni.: 12:10 Poi Ibsan mori', e fu seppellito in Bet-lehem.: 12:11 E, dopo lui, Elon Za-bulonita fu Giudice d'Israele. e giudico' Israele dieci anni.: 12:12 Poi Elon Zabulonita mori', e fu seppellito in Aia-lon, nel paese di Zabulon.: 12:13 E, dopo lui, Abdon, figliuolo di Hillel, Piratoni-ta, giudico' Israele.: 12:14 Ed ebbe quaranta figliuoli, e trenta figliuoli di figliuoli, i quali cavalcavano settant'asinelli. e giudico' Israele ott'anni.: 12:15 Poi Abdon, figliuolo di Hillel, Piratonita, mori', e fu seppellito in Piraton, nel paese di Efraim, nel monte degli Amalechiti.
: 10:6 E i figliuoli d'Israele continuarono a fare cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno e servirono agl'idoli di Baal e di Astarte, agli de'i della Siria, agli de'i di Sidon, agli de'i di Moab, agli de'i de' figliuoli di Ammon e agli de'i de' Filistei. abbandona-ron l'Eterno e non gli servi-ron piu'.: 10:7 L'ira dell'Eterno s'accese contro Israele, ed egli li diede nelle mani de' Filistei e nelle mani de' figliuoli di Ammon.: 10:8 E in quell'anno, questi angariarono ed opproessero i figliuoli d'Israele. per diciotto anni opproessero tutti i figliuoli d'Israele ch'erano di la' dal Giordano, nel paese degli Amorei in Galaad.: 10:9 E i figliuoli di Ammon passarono il Giordano per combattere anche contro Giuda, contro Beniamino e contro la casa d'Efraim. e Israele fu in grande angustia.: 10:10 Allora i figliuoli d'Israele gridarono all'Eterno, dicendo: 'Ab-biam peccato contro di te, perchè abbiamo abbandonato il nostro Dio, e abbiam servito agl'idoli Baal'.: 10:11 E l'Eterno disse ai figliuoli d'Israele: 'Non vi ho io liberati dagli Egiziani, dagli Amorei, dai figliuoli di Ammon e dai Filistei?: 10:12 Quando i Sidonii, gli Amalekiti e i Maoniti vi opproimevano e voi gridaste a me, non vi liberai io dalle loro mani?: 10:13 Eppure, m'avete abbandonato e avete servito ad altri de'i. percio' io non vi liberero' piu'.: 10:14 Andate a gridare agli de'i che avete scelto. vi salvino essi nel tempo della vostra angoscia!': 10:15 E i figliuoli d'Israele dissero all'Eterno: 'Abbiamo peccato. facci tutto quello che a te piace. soltanto, te ne proeghiamo, liberaci oggi!': 10:16 Allora tolsero di mezzo a loro gli de'i stranieri e servirono all'Eterno, che si accoro' per l'afflizione d'Israele.: 10:17 I figliuoli di Ammon s'adunarono e si accamparono in Galaad, e i figliuoli d'Israele s'adunaron pure, e si accamparono a Mitspa.: 10:18 Il popolo, i proincipi di Galaad, si dissero l'uno all'altro: 'Chi sara' l'uomo che comincera' l'attacco contro i figliuoli di Am-mon? Quegli sara' il capo di tutti gli abitanti di Galaad'.: 11:6 E dissero a Jefte: 'Vieni, sii nostro capitano, e combatteremo contro i figliuoli di Ammon'.: 11:7 Ma Jefte rispose agli anziani di Galaad: 'Non m'avete voi odiato e cacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angustia?': 11:8 E gli anziani di Galaad dissero a Jefte: 'Appunto per questo torniamo ora da te, onde tu venga con noi e combatta contro i figliuoli di Ammon, e tu sia capo di noi tutti abitanti di Galaad'.: 11:9 Jefte rispose agli anziani di Galaad: 'Se mi riconducete da voi per combattere contro i figliuoli di Ammon, e l'Eterno li da' in mio potere, io saro' vostro capo'.: 11:10 E gli anziani di Galaad dissero a Jefte: 'L'Eterno sia testimone fra noi, e ci punisca se non facciamo quello che hai detto'.: 11:11 Jefte dunque ando' con gli anziani di Galaad. il popolo lo costitui' suo capo e condottiero, e Jefte ripetè davanti all'Eterno, a Mi-tspa, tutte le parole che avea dette proima.: 11:12 Poi Jefte invio' de' messi al re de' figliuoli di Ammon per dirgli: 'Che questione c'e' fra me e te che tu venga contro di me per far guerra al mio paese?': 11:13 E il re de' figliuoli di Ammon rispose ai messi di Jefte: 'Mi son mosso perchè, quando Israele sali' dall'Egitto, s'impadroni' del mio paese, dall'Arnon fino allo Jabbok e al Giordano. rendimelo all'amichevole'.: 11:14 Jefte invio' di nuovo de' messi al re de' figliuoli di Ammon per dirgli:: 11:15 'Cosi' dice Jefte: Israele non s'impadroni' del paese di Moab, nè del paese de' figliuoli di Ammon.: 11:16 ma, quando Israele sali' dall'Egitto e attraverso' il deserto fino al mar Rosso e giunse a Kades,: 11:17 invio' de' messi al re di Edom per dirgli: - Ti proego, lasciami passare per il tuo paese. - ma il re di Edom non acconsenti'. Mando' anche al re di Moab, il quale pure rifiuto'. e Israele rimase a Kades.: 11:18 Poi cammino' per il deserto, fece il giro del paese di Edom e del paese di Moab, giunse a oriente del paese di Moab, e si accampo' di la' dall'Arnon, senza entrare nel territorio di Mo-ab. perchè l'Arnon segna il confine di Moab.: 11:19 E Israele invio' de' messi a Sihon, re degli Amorei, re di Heshbon, e gli fe' dire: - Ti proeghiamo, lasciaci passare dal tuo paese, per arrivare al nostro. -: 11:20 Ma Sihon non si fido' d'Israele per permettergli di passare per il suo territorio. anzi Sihon raduno' tutta la sua gente, s'accampo' a Ja-hats, e combatte' contro Israele.: 11:21 E l'Eterno, l'Iddio d'Israele, diede Sihon e tutta la sua gente nelle mani d'Israele, che li sconfisse. cosi' Israele conquisto' tutto il paese degli Amorei, che abitavano quella contrada.: 11:22 conquisto' tutto il territorio degli Amorei, dall'Arnon allo Jabbok, e dal deserto al Giordano.: 11:23 E ora che l'Eterno, l'Iddio d'Israele, ha cacciato gli Amorei d'innanzi a Israele, ch'e' il suo popolo, dovresti tu possedere il loro paese?: 11:24 Non possiedi tu quello che Kemosh, il tuo dio, t'ha fatto possedere? Cosi' anche noi possederemo il paese di quelli che l'Eterno ha cacciati d'innanzi a noi.: 11:25 Sei tu forse da piu' di Balak, figliuolo di Tsippor, re di Moab? Mosse egli querela ad Israele, o gli fece egli guerra?: 11:26 Son trecent'anni che Israele abita ad Heshbon e nelle citta' del suo territorio, ad Aroer e nelle citta' del suo territorio, e in tutte le citta' lungo l'Arnon. perche' non gliele avete tolte durante questo tempo?: 11:27 E io non t'ho offeso, e tu agisci male verso di me, movendomi guerra. L'Eterno, il giudice, giudichi oggi tra i figliuoli d'Israele e i figliuoli di Ammon!': 11:28 Ma il re de' figliuoli di Ammon non diede ascolto alle parole che Jefte gli avea fatto dire.: 11:29 Allora lo spirito dell'Eterno venne su Jefte, che attraverso' Galaad e Manasse, passo' a Mitspa di Galaad, e da Mitspa di Ga-laad mosse contro i figliuoli di Ammon.: 11:30 E Jefte fece un voto all'Eterno, e disse: 'Se tu mi dai nelle mani i figliuoli di Ammon,: 11:31 la persona che uscira' dalle porte di casa mia per venirmi incontro quando tornero' vittorioso dai figliuoli di Ammon, sara' dell'Eterno, e io l'offriro' in olocausto'.: 11:32 E Jefte marcio' contro i figliuoli di Ammon per far loro guerra, e l'Eterno glieli diede nelle mani.: 11:33 Ed egli inflisse loro una grandissima sconfitta, da Aroer fin verso Minnith, proendendo loro venti citta', e fino ad Abel-Keramim. Cosi' i figliuoli di Ammon furono umiliati dinanzi ai figliuoli d'Israele.: 11:34 Or Jefte se ne torno' a Mitspa, a casa sua. ed ecco uscirgli incontro la sua figliuola, con timpani e danze. Era l'unica sua figlia: non aveva altri figliuoli nè altre figliuole.: 11:35 E, come la vide, si straccio' le vesti, e disse: 'Ah, figlia mia! tu mi accasci, tu mi accasci. tu sei fra quelli che mi conturbano! poichè io ho dato parola all'Eterno, e non posso ri-trarmene'.: 11:36 Ella gli disse: 'Padre mio, se hai dato parola all'Eterno, fa' di me secondo quel che hai proferito, giacchè l'Eterno t'ha dato di far vendetta de' figliuoli di Ammon, tuoi nemici'.: 11:37 Poi disse a suo padre: 'Mi sia concesso questo: lasciami libera per due mesi, ond'io vada e scenda per i monti a piangere la mia verginita' con le mie compagne'.: 11:38 Egli le rispose: 'Va'!' e la lascio' andare per due mesi. Ed ella se ne ando' con le sue compagne, e pianse sui monti la sua verginita'.: 11:39 Alla fine dei due mesi, ella torno' da suo padre. ed egli fece di lei quello che avea promesso con voto. Ella non avea conosciuto uomo. Di qui venne in Israele: 11:40 l'usanza che le figliuole d'Israele vanno tutti gli anni a celebrar la figliuola di Jefte, il Galaadita, per quattro giorni.: 12:6 'Ebbene, di' Scibbo-leth'. e quello diceva 'Sib-boleth', senza fare attenzione a pronunziar bene. allora lo pigliavano e lo scannavano proesso i guadi del Giordano. E perirono in quel tempo quarantaduemi-la uomini d'Efraim.: 12:7 Jefte fu giudice d'Israele per sei anni. Poi Jefte, il Galaadita, mori' e fu sepolto in una delle citta' di Galaad.: 12:8 Dopo di lui fu giudice d'Israele Ibtsan di Bethle-hem,: 12:9 che ebbe trenta figliuoli, marito' fuori trenta figliuole, condusse di fuori trenta fanciulle per i suoi figliuoli. Fu giudice d'Israele per sette anni.: 12:10 Poi Ibtsan mori' e fu sepolto a Bethlehem.: 12:11 Dopo di lui fu giudice d'Israele Elon, lo Zabulonita. fu giudice d'Israele per dieci anni.: 12:12 Poi Elon, lo Zabulonita, mori' e fu sepolto ad Aialon, nel paese di Zabulon.: 12:13 Dopo di lui fu giudice d'Israele Abdon, figliuolo di Hillel, il Pirathonita.: 12:14 Ebbe quaranta figliuoli e trenta nipoti, i quali cavalcavano settanta asi-nelli. Fu giudice d'Israele per otto anni.: 12:15 Poi Abdon, figliuolo di Hillel, il Pirathonita, mori' e fu sepolto a Pirathon, nel paese di Efraim, sul monte Amalek.
: 10:6 I figli d'Israele continuarono a fare ciò che è male agli occhi del SIGNORE e servirono gli idoli di Baal e di Astarte, gli dèi della Siria, gli dèi di Si-don, gli dèi di Moab, gli dèi degli Ammoniti e gli dèi dei Filistei. abbandonarono il SIGNORE e non lo servirono più.: 10:7 L'ira del SIGNORE si accese contro i figli d'Israele ed egli li diede nelle mani dei Filistei e nelle mani dei figli di Ammon.: 10:8 In quell'anno questi angariarono e opproessero i figli d'Israele. per diciotto anni opproessero tutti i figli d'Israele che erano di ló dal Giordano nel paese degli Amorei, in Galaad.: 10:9 I figli di Ammon attraversarono il Giordano per combattere anche contro Giuda, contro Beniamino e contro la casa d'Efraim. e Israele fu in grande angoscia.: 10:10 Allora i figli d'Israele gridarono al SIGNORE, e dissero: 'Abbiamo peccato contro di te, perchè abbiamo abbandonato il nostro Dio e abbiamo servito i vari Baal'.: 10:11 Il SIGNORE disse ai figli d'Israele: 'Non vi ho liberati dagli Egiziani, dagli Amorei, dai figli di Ammon e dai Filistei?: 10:12 Quando i Sidoni, gli Amalechiti e i Maoniti vi opproimevano e voi gridaste a me, non vi liberai dalle loro mani?: 10:13 Eppure, mi avete abbandonato e avete servito altri dèi. perciò io non vi libererò più.: 10:14 Andate a gridare agli dèi che avete scelto. vi salvino essi nel tempo della vostra angoscia!'.: 10:15 I figli d'Israele dissero al SIGNORE: 'Abbiamo peccato. facci tutto quello che a te piace. soltanto, te ne proeghiamo, liberaci oggi!'.: 10:16 Allora tolsero di mezzo a loro gli dèi stranieri e servirono il SIGNORE, che si addolorò per l'afflizione d'Israele.: 10:17 I figli di Ammon si adunarono e si accamparono in Galaad e pure i figli d'Israele si adunarono e si accamparono a Mispa.: 10:18 Il popolo, i proincipi di Galaad, si dissero l'un l'altro: 'Chi saró l'uomo che cominceró l'attacco contro i figli di Ammon? Egli saró il capo di tutti gli abitanti di Galaad'.: 11:6 Dissero a Iefte: 'Vieni, sii nostro capitano e combatteremo contro i figli di Ammon'.: 11:7 Ma Iefte rispose agli anziani di Galaad: 'Non mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angoscia?'.: 11:8 Gli anziani di Galaad dissero a Iefte: 'Appunto per questo ora torniamo da te, perchè tu venga con noi a combattere contro i figli di Ammon e tu sia capo di noi tutti che abitiamo in Ga-laad'.: 11:9 Iefte rispose agli anziani di Galaad: 'Se mi fate ritornare da voi per combattere contro i figli di Ammon e il SIGNORE li dó in mio potere, io sarò vostro capo'.: 11:10 Gli anziani di Galaad dissero a Iefte: 'Il SIGNORE sia testimone e giudice se non facciamo quello che hai detto'.: 11:11 Iefte dunque andò con gli anziani di Galaad. il popolo lo nominò suo capo e condottiero e Iefte ripetè davanti al SIGNORE, a Mi-spa, tutte le parole che aveva dette proima.: 11:12 Poi Iefte inviò dei messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli: 'Perchè vieni contro di me per fare guerra al mio paese?'.: 11:13 Il re degli Ammoniti rispose ai messaggeri di Ief-te: 'Mi sono mosso perchè, quando Israele salò dall'Egitto, s'impadronò del mio paese, dall'Arnon fino allo Iabboc e al Giordano. Rendimelo amichevolmente'.: 11:14 Iefte inviò di nuovo dei messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli:: 11:15 'Cosò dice Iefte: Israele non si impadronò del paese di Moab, nè del paese degli Ammoniti.: 11:16 ma, quando Israele salò dall'Egitto e attraversò il deserto fino al mar Rosso e giunse a Cades,: 11:17 inviò dei messaggeri al re di Edom per dirgli: ""Ti proego, lasciami passare per il tuo paese"". ma il re di Edom non acconsentò. Ne mandò anche al re di Moab, il quale pure rifiutò. e Israele rimase a Cades.: 11:18 Poi camminò per il deserto, fece il giro del paese di Edom e del paese di Moab, giunse a oriente del paese di Moab e si accampò di ló dall'Arnon, senza entrare nel territorio di Moab. perchè l'Arnon segna il confine di Moab.: 11:19 Israele inviò dei messaggeri a Sicon, re degli Amorei, re di Chesbon e gli mandò a dire: ""Ti proeghiamo, lasciaci passare attraverso il tuo paese, per arrivare al nostro"".: 11:20 Ma Sicon non si fidò d'Israele e non gli permise di passare per il suo territorio. anzi Sicon radunò tutta la sua gente, si accampò a Iaas e combattè contro Israele.: 11:21 Il SIGNORE, il Dio d'Israele, diede Sicon e tutta la sua gente nelle mani d'Israele, che li sconfisse. cosò Israele conquistò tutto il paese degli Amorei, che abitavano quella regione.: 11:22 conquistò tutto il territorio degli Amorei, dal-l'Arnon allo Iabboc e dal deserto al Giordano.: 11:23 Ora che il SIGNORE, il Dio d'Israele, ha scacciato gli Amorei davanti a Israele, che è il suo popolo, dovresti tu possedere il loro paese?: 11:24 Non possiedi tu quello che Chemos, il tuo dio, ti ha fatto possedere? Cosò anche noi possederemo il paese di quelli che il SIGNORE ha scacciato davanti a noi.: 11:25 Sei tu forse migliore di Balac, figlio di Sippor, re di Moab? Litigò egli con Israele? Gli fece guerra?: 11:26 Sono trecento anni che Israele abita a Chesbon e nelle cittó del suo territorio, ad Aroer e nelle cittó del suo territorio e in tutte le cittó lungo l'Arnon. perchè non gliele avete tolte durante questo tempo?: 11:27 Io non ti ho offeso. Tu agisci male verso di me, movendomi guerra. Il SIGNORE, il giudice, giudichi oggi tra i figli d'Israele e i figli di Ammon!'.: 11:28 Ma il re degli Ammoniti non diede ascolto alle parole che Iefte gli aveva mandato a dire.: 11:29 Allora lo spirito del SIGNORE venne su Iefte, che attraversò Galaad e Manasse, passò a Mispa di Galaad e da Mispa di Gala-ad mosse contro i figli di Ammon.: 11:30 Iefte fece un voto al SIGNORE e disse: 'Se tu mi dai nelle mani i figli di Ammon,: 11:31 chiunque usciró dalla porta di casa mia per venirmi incontro, quando tornerò vincitore sugli Ammoniti, saró del SIGNORE e io l'offrirò in olocausto'.: 11:32 Iefte marciò contro i figli di Ammon per fare loro guerra e il SIGNORE glieli diede nelle mani.: 11:33 Egli li sconfisse da Aroer fino a Minnit, devastando venti cittó, e fino ad Abel-Cheramin. fu una grandissima sconfitta per i figli di Ammon che furono umiliati davanti ai figli d'Israele.: 11:34 Iefte tornò a Mispa, a casa sua. ed ecco uscirgli incontro sua figlia, con timpani e danze. Era l'unica sua figlia. non aveva altri figli nè altre figlie.: 11:35 Come la vide, si stracciò le vesti e disse: 'Ah, figlia mia! tu mi riempi d'angoscia! tu sei fra quelli che mi fanno soffrire! Io ho fatto una promessa al SIGNORE e non posso revocarla'.: 11:36 Lei gli disse: 'Padre mio, se hai dato la tua parola al SIGNORE, trattami secondo la tua promessa, poichè il SIGNORE ti ha permesso di vendicarti dei figli di Ammon, tuoi nemici'.: 11:37 Poi disse a suo padre: 'Mi sia concesso questo: lasciami libera per due mesi, affinchè vada su e giù per i monti a piangere la mia verginitó con le mie compagne'.: 11:38 Egli le rispose: 'Vó!'. E la lasciò andare per due mesi. Lei se ne andò con le sue compagne e pianse sui monti la sua verginitó.: 11:39 Alla fine dei due mesi, tornò da suo padre. ed egli fece di lei quello che aveva promesso. Lei non aveva conosciuto uomo. Di qui venne in Israele l'usanza: 11:40 che le figlie d'Israele vadano tutti gli anni a celebrare la figlia di Iefte, il Galaadita, per quattro giorni.: 12:6 'Ebbene, dò Scibbolet'. e quello diceva: 'Sib-bolet', senza fare attenzione a pronunciare bene. allora lo afferravano e lo scannavano proesso i guadi del Giordano. Perirono in quel tempo quarantaduemila E-fraimiti.: 12:7 Iefte fu giudice d'Israele per sei anni. Poi Iefte, il Galaadita, morò e fu sepolto in una delle cittó di Galaad.: 12:8 Dopo di lui fu giudice d'Israele Ibsan di Betlemme,: 12:9 che ebbe trenta figli, fece sposare le sue trenta figlie con gente di fuori, e fece venire da fuori trenta fanciulle per i suoi figli. Fu giudice d'Israele per sette anni.: 12:10 Poi Ibsan morò e fu sepolto a Betlemme.: 12:11 Dopo di lui fu giudice d'Israele Elon, lo Zabu-lonita. fu giudice d'Israele per dieci anni.: 12:12 Poi Elon, lo Zabulonita, morò e fu sepolto ad Aialon, nel paese di Zabulon.: 12:13 Dopo di lui fu giudice d'Israele Abdon, figlio di Illel, il Piratonita.: 12:14 Ebbe quaranta figli e trenta nipoti, i quali cavalcavano settanta asinelli. Fu giudice d'Israele per otto anni.: 12:15 Poi Abdon, figlio di Illel, il Piratonita, morò e fu sepolto a Piraton, nel paese di Efraim, sul monte Ama-lec.
: 10:6 Poi i figli d’Israele tornarono a fare ciò che è male agli occhi dell’Eterno e servirono i Baal e le Ashtaroth, gli dèi della Siria, gli dèi di Sidone, gli dèi di Moab, gli dèi dei figli di Ammon e gli dèi dei Filistei. abbandonarono l’Eterno e non lo servirono più.: 10:7 Così l’ira dell’Eterno si accese contro Israele, ed egli li diede nelle mani dei Filistei e nelle mani dei figli di Ammon.: 10:8 In quell’anno essi molestarono ed opproessero i figli d’Israele. per diciotto anni essi opproessero tutti i figli d’Israele che erano di ló dal Giordano, nel paese degli Amorei in Galaad.: 10:9 Poi i figli di Ammon passarono il Giordano per combattere anche contro Giuda, contro Beniamino e contro la casa di Efraim. e Israele si trovò in una grande avversitó.: 10:10 Allora i figli d’Israele gridarono all’Eterno, dicendo: ’Abbiamo peccato contro di te, perchè abbiamo abbandonato il nostro DIO e abbiamo servito i Baal'.: 10:11 L’Eterno disse ai figli d’Israele: ’Non vi ho io liberati dagli Egiziani, dagli Amorei, dai figli di Ammon e dai Filistei?: 10:12 Quando quelli di Sidone, gli Amalekiti e i Ma-oniti vi opproimevano e voi gridaste a me, non vi liberai io dalle loro mani?: 10:13 Nonostante ciò, mi avete abbandonato e avete servito altri dèi. perciò io non vi libererò più.: 10:14 Andate dunque a gridare agli dèi che avete scelto. vi salvino essi nel tempo della vostra avversitó!'.: 10:15 I figli d’Israele dissero all’Eterno: ’Abbiamo peccato. fó a noi tutto ciò che ti pare, ma liberaci oggi, ti supplichiamo'.: 10:16 Allora tolsero di mezzo a loro gli dèi stranieri e servirono l’Eterno che si addolorò per la sofferenza d’Israele.: 10:17 Poi i figli di Ammon si radunarono e si accamparono in Galaad, e i figli d’Israele si radunarono e si accamparono a Mitspah.: 10:18 Il popolo, cioè i proincipi di Galaad, si dissero l’un l’altro: ’Chi saró l’uomo che inizieró a combattere contro i figli di Ammon? Egli saró il capo di tutti gli abitanti di Galaad'.: 11:6 e dissero a Jefte: ’Vieni e sii nostro capitano, per combattere contro i figli di Ammon'.: 11:7 Ma Jefte rispose agli anziani di Galaad: ’Non mi avete voi odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell’avversitó?'.: 11:8 Gli anziani di Galaad dissero a Jefte: ’è proproio per questo che siamo tornati ora da te, affinchè tu venga con noi a combattere contro i figli di Ammon, e sii nostro capo su tutti gli abitanti di Galaad'.: 11:9 Allora Jefte rispose agli anziani di Galaad: ’Se mi riconducete da voi per combattere contro i figli di Ammon, e l’Eterno li dó in mio potere, io sarò vostro capo'.: 11:10 Gli anziani di Galaad dissero a Jefte: ’L’Eterno sia testimone fra noi, se non facciamo come hai detto'.: 11:11 Jefte quindi andò con gli anziani di Galaad e il popolo lo costituì suo capo e condottiero. e Jefte ripetè davanti all’Eterno a Mitspah tutte le parole da lui dette proima.: 11:12 Poi Jefte inviò messaggeri al re dei figli di Ammon per dirgli: ’Che c’è fra me e te, perchè tu venga contro di me a far guerra nel mio paese?'.: 11:13 Il re dei figli di Am-mon rispose ai messaggeri di Jefte: ’Perchè, quando Israele salì dall’Egitto, si impadronì del mio paese, dall’Arnon fino allo Jabbok e al Giordano. Ora dunque restituisci queste terre amichevolmente.: 11:14 Jefte inviò di nuovo messaggeri al re dei figli di Ammon per dirgli:: 11:15 ’Così dice Jefte: Israele non si impadronì del paese di Moab, nè del paese dei figli di Ammon.: 11:16 quando però Israele salì dall’Egitto e attraversò il deserto fino al mar Rosso e giunse a Kadesh,: 11:17 inviò messaggeri al re di Edom per dirgli: ""Ti proego lasciami passare per il tuo paese"". ma il re di Edom non acconsentì. Mandò pure messaggeri al re di Moab, ma anch’egli rifiutò. Così Israele rimase a Kadesh.: 11:18 Camminando poi per il deserto, girò attorno al paese di Edom e al paese di Moab e giunse a oriente del paese di Moab. e si accampò di ló dall’Arnon, senza entrare nel territorio di Mo-ab, perchè l’Arnon segna il confine di Moab.: 11:19 Israele quindi inviò messaggeri a Sihon, re degli Amorei, re di Heshbon, e gli disse: ""Ti proeghiamo, lasciaci passare attraverso il tuo paese per arrivare al nostro"".: 11:20 Ma Sihon non si fidò a lasciar passare Israele per il suo territorio. anzi Sihon radunò tutta la sua gente, si accampò a Jahats e combattè contro Israele.: 11:21 Ma l’Eterno, il DIO d’Israele, diede Sihon e tutta la sua gente nelle mani d’Israele, che li sconfisse. così Israele conquistò tutto il paese degli Amorei, che abitavano quella regione.: 11:22 conquistò tutto il territorio degli Amorei, dal-l’Arnon allo Jabbok e dal deserto al Giordano.: 11:23 E ora che l’Eterno, il DIO d’Israele, ha scacciato gli Amorei davanti al suo popolo d’Israele, vorresti possedere il loro paese?: 11:24 Non possiedi tu quello che Kemosh, il tuo dio, ti ha dato di possedere? Così anche noi possederemo il paese di quelli che l’Eterno ha scacciato davanti a noi.: 11:25 Sei tu forse da più di Balak, figlio di Tsippor, re di Moab? Contese egli forse con Israele, o gli fece guerra?: 11:26 Sono trecento anni che Israele abita ad He-shbon e nei suoi villaggi limitrofi, ad Aroer e nei suoi villaggi limitrofi e in tutte le cittó sulle sponde dell’Arnon. perchè non gliele avete tolte durante questo tempo?: 11:27 Perciò io non ti ho fatto alcun torto, e tu agisci male verso di me, muovendomi guerra. L’Eterno, il giudice, faccia oggi giustizia tra i figli d’Israele e i figli di Ammon!'.: 11:28 Ma il re dei figli di Ammon non diede ascolto alle parole che Jefte gli aveva mandato a dire.: 11:29 Allora lo Spirito dell’Eterno venne su Jefte, ed egli attraversò Galaad e Manasse, passò a Mitspah di Galaad, e da Mitspah di Galaad mosse contro i figli di Ammon.: 11:30 Jefte fece un voto all’Eterno e disse: ’Se tu mi dai nelle mani i figli di Ammon,: 11:31 ciò che usciró dalle porte di casa mia per venirmi incontro quando tornerò vittorioso dai figli di Ammon, apparterró all’Eterno, e io l’offrirò in olocausto'.: 11:32 Così Jefte marciò contro i figli di Ammon per far loro guerra, e l’Eterno glieli diede nelle mani.: 11:33 Egli li sconfisse facendone una grande strage, da Aroer fino verso Minnith (proendendo loro venti cittó) e fino ad Abel-Keramim. Così i figli di Ammon furono umiliati davanti ai figli d’Israele.: 11:34 Poi Jefte ritornò a casa sua, a Mitspah. ed ecco uscirgli incontro sua figlia con tamburelli e danze. Essa era l’unica figlia, perchè egli non aveva altri figli o figlie.: 11:35 Come la vide, si stracciò le vesti e disse: ’Ah, figlia mia, tu mi rendi grandemente infelice, tu mi porti sventura! Io ho dato la mia parola all’Eterno e non posso tirarmi indietro'.: 11:36 Ella gli disse: ’Padre mio, se hai dato la tua parola all’Eterno, fó di me secondo ciò che è uscito dalla tua bocca, perchè l’Eterno ti ha vendicato dei tuoi nemici, i figli di Ammon'.: 11:37 Poi disse a suo padre: ’Mi sia concesso questo: lasciami libera per due mesi, affinchè possa andare in giro per i monti a piangere la mia verginitó con le mie compagne'.: 11:38 Egli le rispose: ’Vó!'. E la lasciò andare per due mesi. Così ella se ne andò con le sue compagne e pianse sui monti la sua verginitó.: 11:39 Alla fine dei due mesi ella tornò da suo padre. ed egli fece di lei secondo il voto che aveva fatto. Ella non aveva conosciuto uomo. Così divenne usanza in Israele: 11:40 che le figlie d’Israele vanno tutti gli anni a piangere la figlia di Jefte, il Galaadita, per quattro giorni.: 12:6 ’Allora dì Scibbo-leth'. se quegli diceva ’Sibboleth', perchè non poteva pronunciare correttamente, essi lo afferravano e lo uccidevano proesso i guadi del Giordano. In quel tempo perirono quaranta-duemila uomini di Efraim.: 12:7 Jefte fu giudice d’Israele per sei anni. Poi Jefte, il Galaadita, morì e fu sepolto in una delle cittó di Galaad.: 12:8 Dopo di lui fu giudice d’Israele Ibtsan di Betlemme.: 12:9 Egli ebbe trenta figli. maritò trenta figlie e fece venire da fuori trenta fanciulle per i suoi figli. Fu giudice d’Israele per sette anni.: 12:10 Poi Ibtsan morì e fu sepolto a Betlemme.: 12:11 Dopo di lui fu giudice d’Israele Elon, lo Zabu-lonita. fu giudice d’Israele per dieci anni.: 12:12 Poi Elon, lo Zabulonita, morì e fu sepolto ad Ajalon, nel paese di Zabulon.: 12:13 Dopo di lui fu giudice d’Israele Abdon, figlio di Hillel, il Pirathonita.: 12:14 Ebbe quaranta figli e trenta nipoti, che cavalcavano settanta asinelli. Fu giudice d’Israele per otto anni.: 12:15 Poi Abdon, figlio di Hillel, il Pirathonita, morì e fu sepolto a Pirathon nel paese di Efraim, nella regione montuosa di Amalek.
: Gli Israeliti continuarono a fare ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal, le Astarti, gli dèi di Aram, gli dèi di Sidòne, gli dèi di Moab, gli dèi degli Ammoniti e gli dèi dei Filistei; abbandonarono il Signore e non lo servirono più.: L'ira del Signore si accese contro Israele e li mise nelle mani dei Filistei e nelle mani degli Ammoniti.: Questi afflissero e oppressero per diciotto anni gli Israeliti, tutti i figli d'Israele che erano oltre il Giordano, nel paese degli Amorrei in Gàlaad.: Poi gli Ammoniti passarono il Giordano per combattere anche contro Giuda, contro Beniamino e contro la casa d'Efraim e Israele fu in grande angoscia.: Allora gli Israeliti gridarono al Signore: ""Abbiamo peccato contro di te, perchè abbiamo abbandonato il nostro Dio e abbiamo servito i Baal"".: Il Signore disse agli Israeliti: ""Non vi ho io liberati dagli Egiziani, dagli Amorrei, dagli Ammoniti e dai Filistei?: Quando quelli di Sidòne, gli Amaleciti e i Madianiti vi opprimevano e voi gridavate a me, non vi ho forse liberati dalle loro mani?: Eppure, mi avete abbandonato e avete servito altri dèi; perciò io non vi salverò più.: Andate a gridare agli dèi che avete scelto; vi salvino essi nel tempo della vostra angoscia!"".: Gli Israeliti dissero al Signore: ""Abbiamo peccato; fó di noi ciò che ti piace; soltanto, liberaci in questo giorno"".: Eliminarono gli dèi stranieri e servirono il Signore, il quale non tollerò più a lungo la tribolazione di Israele.: Gli Ammoniti si radunarono e si accamparono in Gàlaad e anche gli Israeliti si adunarono e si accamparono a Mizpa.: Il popolo, i principi di Gàlaad, si dissero l'un l'altro: ""Chi sarà l'uomo che comincerà a combattere contro gli Ammoniti? Egli sarà il capo di tutti gli abitanti di Gàlaad"".: Dissero a Iefte: ""Vieni, sii nostro condottiero e combatteremo contro gli Ammoniti"".: Ma Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: ""Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete in difficoltà?"".: Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: ""Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te: verrai con noi, combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Gàlaad"".: Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: ""Se mi riconducete per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere, io sarò vostro capo"".: Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: ""Il Signore sia testimone tra di noi, se non faremo come hai detto"".: Iefte dunque andò con gli anziani di Gàlaad; il popolo lo costituì suo capo e condottiero e Iefte ripetè le sue parole davanti al Signore in Mizpa.: Poi Iefte inviò messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli: ""Che c'è tra me e te, perchè tu venga contro di me a muover guerra al mio paese?"".: Il re degli Ammoniti rispose ai messaggeri di Iefte: ""Perchè, quando Israele uscì dall'Egitto, si impadronì del mio territorio, dall'Arnon fino allo Iabbok e al Giordano; restituiscilo spontaneamente"".: Iefte inviò di nuovo messaggeri al re degli Ammoniti per dirgli:: ""Dice Iefte: Israele non si impadronì del paese di Moab, nè del paese degli Ammoniti;: ma, quando Israele uscì dall'Egitto e attraversò il deserto fino al Mare Rosso e giunse a Kades,: mandò messaggeri al re di Edom per dirgli: Lasciami passare per il tuo paese, ma il re di Edom non acconsentì. Mandò anche al re di Moab, nemmeno lui volle e Israele rimase a Kades.: Poi camminò per il deserto, fece il giro del paese di Edom e del paese di Moab, giunse a oriente del paese di Moab e si accampò oltre l'Arnon senza entrare nei territori di Moab; perchè l'Arnon segna il confine di Moab.: Allora Israele mandò messaggeri a Sicon, re degli Amorrei, re di Chesbon, e gli disse: Lasciaci passare dal tuo paese, per arrivare al nostro.: Ma Sicon non si fidò che Israele passasse per i suoi confini; anzi radunò tutta la sua gente, si accampò a Iaaz e combattè contro Israele.: Il Signore, Dio d'Israele, mise Sicon e tutta la sua gente nelle mani d'Israele, che li sconfisse; così Israele conquistò tutto il paese degli Amorrei che abitavano quel territoro;: conquistò tutti i territori degli Amorrei, dall'Arnon allo Iabbok e dal deserto al Giordano.: Ora il Signore, Dio d'Israele, ha scacciato gli Amorrei davanti a Israele suo popolo e tu vorresti possedere il loro paese?: Non possiedi tu quello che Camos tuo dio ti ha fatto possedere? Così anche noi possiederemo il paese di quelli che il Signore ha scacciati davanti a noi.: Sei tu forse più di Balak, figlio di Zippor, re di Moab? Mosse forse querela ad Israele o gli fece guerra?: Da trecento anni Israele abita a Chesbon e nelle sue dipendenze, ad Aroer e nelle sue dipendenze e in tutte le città lungo l'Arnon; perchè non gliele avete tolte durante questo tempo?: Io non ti ho fatto torto e tu agisci male verso di me, muovendomi guerra; il Signore giudice giudichi oggi tra gli Israeliti e gli Ammoniti!"".: Ma il re degli Ammoniti non ascoltò le parole che Iefte gli aveva mandato a dire.: Allora lo spirito del Signore venne su Iefte ed egli attraversò Gàlaad e Manàsse, passò a Mizpa di Gàlaad e da Mizpa di Gàlaad raggiunse gli Ammoniti.: Iefte fece voto al Signore e disse: ""Se tu mi metti nelle mani gli Ammoniti,: la persona che uscirà per prima dalle porte di casa mia per venirmi incontro, quando tornerò vittorioso dagli Ammoniti, sarà per il Signore e io l'offrirò in olocausto"".: Quindi Iefte raggiunse gli Ammoniti per combatterli e il Signore glieli mise nelle mani.: Egli li sconfisse da Aroer fin verso Minnit, prendendo loro venti città, e fino ad Abel- Cheramin. Così gli Ammoniti furono umiliati davanti agli Israeliti.: Poi Iefte tornò a Mizpa, verso casa sua; ed ecco uscirgli incontro la figlia, con timpani e danze. Era l'unica figlia: non aveva altri figli, nè altre figlie.: Appena la vide, si stracciò le vesti e disse: ""Figlia mia, tu mi hai rovinato! Anche tu sei con quelli che mi hanno reso infelice! Io ho dato la mia parola al Signore e non posso ritirarmi"".: Essa gli disse: ""Padre mio, se hai dato parola al Signore, fó di me secondo quanto è uscito dalla tua bocca, perchè il Signore ti ha concesso vendetta sugli Ammoniti, tuoi nemici"".: Poi disse al padre: ""Mi sia concesso questo: lasciami libera per due mesi, perchè io vada errando per i monti a piangere la mia verginità con le mie compagne"".: Egli le rispose: ""Vó!"", e la lasciò andare per due mesi. Essa se ne andò con le compagne e pianse sui monti la sua verginità.: Alla fine dei due mesi tornò dal padre ed egli fece di lei quello che aveva promesso con voto. Essa non aveva conosciuto uomo; di qui venne in Israele questa usanza:: ogni anno le fanciulle d'Israele vanno a piangere la figlia di Iefte il Galaadita, per quattro giorni.: i Galaaditi gli dicevano: ""Ebbene, di' Scibbolet"", e quegli diceva Sibbolet, non sapendo pronunciare bene. Allora lo afferravano e lo uccidevano presso i guadi del Giordano. In quella occasione perirono quarantaduemila uomini di Efraim.: Iefte fu giudice d'Israele per sei anni. Poi Iefte, il Galaadita, morì e fu sepolto nella sua città in Gàlaad.: Dopo di lui fu giudice d'Israele Ibsan di Betlemme.: Egli ebbe trenta figli, maritò trenta figlie e fece venire da fuori trenta fanciulle per i suoi figli. Fu giudice d'Israele per sette anni.: Poi Ibsan morì e fu sepolto a Betlemme.: Dopo di lui fu giudice d'Israele Elon, lo Zabulonita; fu giudice d'Israele per dieci anni.: Poi Elon, lo Zabulonita, morì e fu sepolto ad Aialon, nel paese di Zàbulon.: Dopo di lui fu giudice d'Israele Abdon, figlio di Illel, di Piraton.: Ebbe quaranta figli e trenta nipoti, i quali cavalcavano settanta asinelli. Fu giudice d'Israele per otto anni.: Poi Abdon, figlio di Illel, il Piratonita, morì e fu sepolto a Piraton, nel paese di Efraim, sul monte Amalek.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia