Cronologia dei paragrafi

Prima parte.
I. Apologia personale
III. Parenesi
III. Parenesi

III. Parenesi (gal 5,1-12)

III. Parenesi (gal 5,1-12)

5:1 Ecco, io, Paolo, vi dico: se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà a nulla. 2 E dichiaro ancora una volta a chiunque si fa circoncidere che egli è obbligato ad osservare tutta quanta la Legge. 3 Non avete più nulla a che fare con Cristo voi che cercate la giustificazione nella Legge; siete decaduti dalla grazia. 4 Quanto a noi, per lo Spirito, in forza della fede, attendiamo fermamente la giustizia sperata. 5 Perchè in Cristo Gesù non è la circoncisione che vale o la non circoncisione, ma la fede che si rende operosa per mezzo della carità. 6 Correvate così bene! Chi vi ha tagliato la strada, voi che non obbedite più alla verità? 7 Questa persuasione non viene sicuramente da colui che vi chiama! 8 Un po' di lievito fa fermentare tutta la pasta. 9 Io sono fiducioso per voi, nel Signore, che non penserete diversamente; ma chi vi turba subirà la condanna, chiunque egli sia. 10 Quanto a me, fratelli, se predico ancora la circoncisione, perchè sono tuttora perseguitato? Infatti, sarebbe annullato lo scandalo della croce. 11 Farebbero meglio a farsi mutilare quelli che vi gettano nello scompiglio! 12 Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà. Che questa libertà non divenga però un pretesto per la carne; mediante l'amore siate invece a servizio gli uni degli altri.

5:1 5:1 STATE adunque fermi nella liberta', della quale Cristo ci ha francati, e non siate di nuovo ristretti sotto il giogo della servitu'. 2 5:2 Ecco, io Paolo vi dico che se siete circoncisi, Cristo non vi giovera' nulla. 3 5:3 E da capo testifico ad ogni uomo che si circoncide, ch'egli e' obbligato ad osservar tutta la legge. 4 5:4 O voi, che siete giustificati per la legge, Cristo non ha piu' alcuna virtu' in voi. voi siete scaduti dalla grazia. 5 5:5 Perciocche' noi, in Ispi-rito, per fede, aspettiamo la speranza della giustizia. 6 5:6 Poiche' in Cristo Gesu' ne' la circoncisione, ne' l'in-circoncisione non e' d'alcun valore. ma la fede operante per carita'. 7 5:7 Voi correvate bene. chi vi ha dato sturbo per non proestar fede alla verita'? 8 5:8 Questa persuasione non e' da colui che vi chiama. 9 5:9 Un poco di lievito lievita tutta la pasta. 10 5:10 Io mi confido di voi nel Signore, che non avrete altro sentimento. ma colui che vi turba ne portera' la pena, chiunque egli si sia. 11 5:11 Ora, quant'e' a me, fratelli, se io proedico ancora la circoncisione, perche' sono ancora perseguito? lo scandalo della croce e' pur tolto via. 12 5:12 Oh! fosser pur eziandio ricisi coloro che vi turbano!

5:1 5:1 Cristo ci ha affrancati perchè fossimo liberi. state dunque saldi, e non vi lasciate di nuovo porre sotto il giogo della schiavitu'! 2 5:2 Ecco, io, Paolo, vi dichiaro che, se vi fate circoncidere, Cristo non vi giovera' nulla. 3 5:3 E da capo protesto ad ogni uomo che si fa circoncidere, ch'egli e' obbligato ad osservare tutta quanta la legge. 4 5:4 Voi che volete esser giustificati per la legge, avete rinunziato a Cristo. siete scaduti dalla grazia. 5 5:5 Poichè, quanto a noi, e' in ispirito, per fede, che aspettiamo la speranza della giustizia. 6 5:6 Infatti, in Cristo Gesu', nè la circoncisione nè l'incirconcisione hanno valore alcuno. quel che vale e' la fede operante per mezzo dell'amore. 7 5:7 Voi correvate bene. chi vi ha fermati perchè non ubbidiate alla verita'? 8 5:8 Una tal persuasione non viene da colui che vi chiama. 9 5:9 Un po' di lievito fa lievitare tutta la pasta. 10 5:10 Riguardo a voi, io ho questa fiducia nel Signore, che non la penserete diversamente. ma colui che vi conturba ne portera' la pena, chiunque egli sia. 11 5:11 Quanto a me, fratelli, s'io proedico ancora la circoncisione, perchè sono ancora perseguitato? Lo scandalo della croce sarebbe allora tolto via. 12 5:12 Si facessero pur anche evirare quelli che vi mettono sottosoproa!

5:1 5:1 Cristo ci ha liberati perchè fossimo liberi. state dunque saldi e non vi lasciate porre di nuovo sotto il giogo della schiavitù. 2 5:2 Ecco, io, Paolo, vi dichiaro che, se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà a nulla. 3 5:3 Dichiaro di nuovo: ogni uomo che si fa circoncidere, è obbligato a osservare tutta la legge. 4 5:4 Voi che volete essere giustificati dalla legge, siete separati da Cristo. siete scaduti dalla grazia. 5 5:5 Poichè quanto a noi, è in spirito, per fede, che aspettiamo la speranza della giustizia. 6 5:6 Infatti, in Cristo Gesù non ha valore nè la circoncisione nè l'incirconcisione. quello che vale è la fede che opera per mezzo dell'amore. 7 5:7 Voi correvate bene. chi vi ha fermati perchè non ubbidiate alla verità? 8 5:8 Una tale persuasione non viene da colui che vi chiama. 9 5:9 Un pò di lievito fa lievitare tutta la pasta. 10 5:10 Riguardo a voi, io ho questa fiducia nel Signore, che non la penserete diversamente. ma colui che vi turba ne subirà la condanna, chiunque egli sia. 11 5:11 Quanto a me, fratelli, se io proedico ancora la circoncisione, perchè sono ancora perseguitato? Lo scandalo della croce sarebbe allora tolto via. 12 5:12 Si facciano pure evirare quelli che vi turbano!

5:1 5:1 State dunque saldi nella libertà con la quale Cristo ci ha liberati, e non siate di nuovo ridotti sotto il giogo della schiavitù. 2 5:2 Ecco, io, Paolo, vi dico che se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà nulla. 3 5:3 E daccapo attesto ad ogni uomo che si fa circoncidere che egli è obbligato ad osservare tutta la legge. 4 5:4 Voi, che cercate di essere giustificati mediante la legge, vi siete separati da Cristo. siete scaduti dalla grazia. 5 5:5 Noi infatti in Spirito, mediante la fede, aspettiamo la speranza della giustizia, 6 5:6 poichè in Cristo Gesù nè la circoncisione nè l’in-circoncisione hanno alcun valore, ma la fede che opera mediante l’amore. 7 5:7 Voi correvate bene. chi vi ha ostacolato impedendovi di ubbidire alla verità? 8 5:8 Questa persuasione non viene da colui che vi chiama. 9 5:9 Un pò di lievito fa fermentare tutta la pasta. 10 5:10 Io sono fiducioso per voi nel Signore, che non penserete diversamente. ma colui che vi turba ne subirà la punizione, chiunque egli sia. 11 5:11 Ora quanto a me, fratelli, se io proedico ancora la circoncisione, perchè sono perseguitato? Allora lo scandalo della croce sarebbe abolito. 12 5:12 Oh, si facessero pur anche mutilare coloro che vi turbano!

5:1 Cristo ci ha liberati perchè restassimo liberi; state dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù. 2 Ecco, io Paolo vi dico: se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà nulla. 3 E dichiaro ancora una volta a chiunque si fa circoncidere che egli è obbligato ad osservare tutta quanta la legge. 4 Non avete più nulla a che fare con Cristo voi che cercate la giustificazione nella legge; siete decaduti dalla grazia. 5 Noi infatti per virtù dello Spirito, attendiamo dalla fede la giustificazione che speriamo. 6 Poichè in Cristo Gesù non è la circoncisione che conta o la non circoncisione, ma la fede che opera per mezzo della carità. 7 Correvate così bene; chi vi ha tagliato la strada che non obbedite più alla verità? 8 Questa persuasione non viene sicuramente da colui che vi chiama! 9 Un po' di lievito fa fermentare tutta la pasta. 10 Io sono fiducioso per voi nel Signore che non penserete diversamente; ma chi vi turba, subirà la sua condanna, chiunque egli sia. 11 Quanto a me, fratelli, se io predico ancora la circoncisione, perchè sono tuttora perseguitato? è dunque annullato lo scandalo della croce? 12 Dovrebbero farsi mutilare coloro che vi turbano.

Mappa

Commento di un santo

Vedi in quanti modi cerca di allontanarli dall'errore giudaico? Lo fa mostrando innanzitutto che era estrema follia desiderare essere schiavi invece che liberi, mentre erano diventati liberi da schiavi che erano; che in secondo luogo, si sarebbero rivelati ingiusti e ingrati verso il loro benefattore, disprezzando colui che li aveva liberati e amando invece chi li aveva asserviti; che, infine, ciò non è possibile, perchè la legge non ha autorità, mentre è stato un altro che una volta per sempre ci ha riscattato tutti da essa.

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-13°domenica dell'anno C dove si leggono i seguenti passi
[(Lc 9,51-62)}; (1re 19,16-16.19,19-21)}; (sal 15,1-2.15,7-11)}; (Gal 5,1-1.5,13-18)}; (Lc 9,51-62)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia