Cronologia dei paragrafi

Introduzione.
I. Prima dell'assedio di Gerusalemme
I. Prima dell'assedio di Gerusalemme
II. Oracoli contro le nazioni
III. Durante e dopo l'assedio di Gerusalemme
IV. La torah di Ezechiele
IV. La e' Torah e' di Ezechiele

I. Prima dell'assedio di Gerusalemme (ez 3,22-99.24,1-99)

I. Prima dell'assedio di Gerusalemme (ez 3,22-99.24,1-99)

: Anche là venne sopra di me la mano del Signore ed egli mi disse: "àlzati e va' nella valle; là ti voglio parlare". : Mi alzai e andai nella valle; ed ecco, la gloria del Signore era là, simile alla gloria che avevo visto al fiume Chebar, e caddi con la faccia a terra. : Allora uno spirito entrò in me e mi fece alzare in piedi. Egli mi disse: "Va' e chiuditi in casa. : E subito ti saranno messe addosso delle funi, figlio dell'uomo, sarai legato e non potrai più uscire in mezzo a loro. : Farò aderire la tua lingua al palato e resterai muto; così non sarai più per loro uno che li rimprovera, perchè sono una genìa di ribelli. : Ma quando poi ti parlerò, ti aprirò la bocca e tu riferirai loro: "Dice il Signore Dio". Chi vuole ascoltare ascolti e chi non vuole non ascolti; perchè sono una genìa di ribelli". : Distoglierò da loro la mia faccia, sarà profanato il mio tesoro, vi entreranno i ladri e lo profaneranno. : Prepàrati una catena, poichè il paese è pieno di assassini e la città è colma di violenza. : Io manderò i popoli più feroci e s'impadroniranno delle loro case, abbatterò la superbia dei potenti, i santuari saranno profanati. : Giungerà l'angoscia e cercheranno pace, ma pace non vi sarà. : Sventura seguirà a sventura, allarme succederà ad allarme: ai profeti chiederanno responsi, ai sacerdoti verrà meno la legge, agli anziani il consiglio. : Il re sarà in lutto, il principe sarà ammantato di desolazione. Tremeranno le mani della popolazione del paese. Li tratterò secondo la loro condotta, li giudicherò secondo i loro giudizi: così sapranno che io sono il Signore". : Il loro aspetto era il medesimo che avevo visto lungo il fiume Chebar. Ciascuno di loro avanzava diritto davanti a sè. : I cherubini allora alzarono le ali e le ruote si mossero insieme con loro, mentre la gloria del Dio d'Israele era in alto su di loro. : Quindi dal centro della città la gloria del Signore si alzò e andò a fermarsi sul monte che è a oriente della città. : E uno spirito mi sollevò e mi portò in Caldea fra i deportati, in visione, per opera dello spirito di Dio. E la visione che avevo visto disparve davanti a me. : E io raccontai ai deportati quanto il Signore mi aveva mostrato. : "Figlio dell'uomo, che cos'è questo proverbio che si va ripetendo nella terra d'Israele: "Passano i giorni e ogni visione svanisce"?: Ebbene, riferisci loro: Così dice il Signore Dio: Farò cessare questo proverbio e non lo si sentirà più ripetere in Israele. Anzi riferisci loro: Si avvicinano i giorni in cui si avvererà ogni visione. : Infatti non ci sarà più visione falsa nè vaticinio fallace in mezzo alla casa d'Israele,: perchè io, il Signore, parlerò e attuerò la parola che ho detto; non sarà ritardata. Anzi, ai vostri giorni, o genìa di ribelli, pronuncerò una parola e l'attuerò". Oracolo del Signore Dio. : Mi fu rivolta questa parola del Signore:: "Figlio dell'uomo, ecco, la casa d'Israele va dicendo: "La visione che costui vede è per i giorni futuri; costui predice per i tempi lontani". : Ebbene, riferisci loro: Dice il Signore Dio: Non sarà ritardata più a lungo ogni mia parola: la parola che dirò, l'eseguirò". Oracolo del Signore Dio. : Voi infatti avete rattristato con menzogne il cuore del giusto, mentre io non l'avevo rattristato, e avete rafforzato il malvagio perchè non desistesse dalla sua vita malvagia e vivesse. : Per questo non avrete più visioni false nè più spaccerete vaticini: libererò il mio popolo dalle vostre mani e saprete che io sono il Signore". : ecco, vi sarà un resto che si metterà in salvo con i figli e le figlie. Essi verranno da voi, perchè vediate la loro condotta e le loro opere e vi consoliate del male che ho mandato contro Gerusalemme, di quanto ho mandato contro di essa. : Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro opere e saprete che non ho fatto senza ragione quello che ho fatto contro di essa". Oracolo del Signore Dio. : Fra tutti i tuoi abomini e le tue prostituzioni non ti ricordasti del tempo della tua giovinezza, quando eri nuda e ti dibattevi nel sangue!: Dopo tutta la tua perversione - guai, guai a te! Oracolo del Signore Dio -: ti sei fabbricata un giaciglio e costruita un'altura in ogni piazza. : A ogni crocicchio ti sei fatta un'altura, disonorando la tua bellezza, offrendo il tuo corpo a ogni passante e moltiplicando le tue prostituzioni. : Hai concesso i tuoi favori ai figli d'Egitto, tuoi corpulenti vicini, e hai moltiplicato le tue infedeltà per irritarmi. : A questo punto io ho steso la mano su di te. Ho ridotto il tuo cibo e ti ho abbandonato in potere delle tue nemiche, le figlie dei Filistei, che erano disgustate della tua condotta sfrontata. : Non ancora sazia, hai concesso i tuoi favori agli Assiri. Non ancora sazia,: hai moltiplicato le tue infedeltà nel paese dei mercanti, in Caldea, e ancora non ti è bastato. : Com'è stato abietto il tuo cuore - oracolo del Signore Dio - facendo tutte queste azioni degne di una spudorata sgualdrina!: Quando ti costruivi un giaciglio a ogni crocevia e ti facevi un'altura in ogni piazza, tu non eri come una prostituta in cerca di guadagno,: ma come un'adultera che, invece del marito, accoglie gli stranieri!: A ogni prostituta si dà un compenso, ma tu hai dato il compenso a tutti i tuoi amanti e hai distribuito loro doni perchè da ogni parte venissero a te, per le tue prostituzioni. : Tu hai fatto il contrario delle altre donne, nelle tue prostituzioni: nessuno è corso dietro a te, mentre tu hai distribuito doni e non ne hai ricevuti, tanto eri pervertita. : Perciò, o prostituta, ascolta la parola del Signore. : Così dice il Signore Dio: Per le tue ricchezze sperperate, per la tua nudità scoperta nelle tue prostituzioni con i tuoi amanti e con tutti i tuoi idoli abominevoli, per il sangue dei tuoi figli che hai offerto a loro,: ecco, io radunerò da ogni parte tutti i tuoi amanti con i quali sei stata compiacente, coloro che hai amato insieme con coloro che hai odiato; li radunerò contro di te e ti metterò completamente nuda davanti a loro perchè essi ti vedano tutta. : Ti infliggerò la condanna delle donne che commettono adulterio e spargono sangue, e riverserò su di te furore e gelosia. : Ti abbandonerò nelle loro mani e distruggeranno i tuoi giacigli, demoliranno le tue alture. Ti spoglieranno delle tue vesti e ti toglieranno i tuoi splendidi ornamenti: ti lasceranno scoperta e nuda. : Poi ecciteranno contro di te la folla, ti lapideranno e ti trafiggeranno con la spada. : Incendieranno le tue case e sarà eseguita la sentenza contro di te sotto gli occhi di numerose donne. Ti farò smettere di prostituirti e non distribuirai più doni. : Quando avrò sfogato il mio sdegno su di te, non sarò più geloso di te, mi calmerò e non mi adirerò più. : Per il fatto che tu non ti sei ricordata del tempo della tua giovinezza e mi hai provocato all'ira con tutte queste cose, adesso io ti farò pagare per le tue azioni - oracolo del Signore Dio - e non aggiungerai altre scelleratezze a tutti gli altri tuoi abomini. : Ecco, tutti quelli che usano proverbi diranno di te: "Quale la madre, tale la figlia". : Tu sei degna figlia di tua madre, che ha abbandonato il marito e i suoi figli: tu sei sorella delle tue sorelle, che hanno abbandonato il marito e i loro figli. Vostra madre era un'Ittita e vostro padre un Amorreo. : Tua sorella maggiore è Samaria, che con le sue figlie abita alla tua sinistra. Tua sorella più piccola è Sòdoma, che con le sue figlie abita alla tua destra. : Tu non soltanto hai seguito la loro condotta e agito secondo i loro costumi abominevoli, ma come se ciò fosse stato troppo poco, ti sei comportata peggio di loro in tutta la tua condotta. : Per la mia vita - oracolo del Signore Dio -, tua sorella Sòdoma e le sue figlie non fecero quanto hai fatto tu insieme alle tue figlie!: Ecco, questa fu l'iniquità di tua sorella Sòdoma: essa e le sue figlie erano piene di superbia, ingordigia, ozio indolente. Non stesero però la mano contro il povero e l'indigente. : Insuperbirono e commisero ciò che è abominevole dinanzi a me. Io le eliminai appena me ne accorsi. : Samaria non ha peccato la metà di quanto hai peccato tu. Tu hai moltiplicato i tuoi abomini più di queste tue sorelle, tanto da farle apparire giuste, in confronto con tutti gli abomini che hai commesso. : Devi portare anche tu la tua umiliazione, perchè hai fatto sembrare giuste le tue sorelle. Esse appaiono più giuste di te, perchè i tuoi peccati superano i loro. Anche tu dunque, devi essere svergognata e portare la tua umiliazione, perchè hai fatto sembrare giuste le tue sorelle. : Ma io cambierò le loro sorti: cambierò le sorti di Sòdoma e delle sue figlie, cambierò le sorti di Samaria e delle sue figlie; anche le tue sorti muterò di fronte a loro,: perchè tu possa portare la tua umiliazione e tu senta vergogna di quanto hai fatto: questo le consolerà. : Tua sorella Sòdoma e le sue figlie torneranno al loro stato di prima. Samaria e le sue figlie torneranno al loro stato di prima. Anche tu e le tue figlie tornerete allo stato di prima. : Eppure tua sorella Sòdoma non era forse sulla tua bocca al tempo del tuo orgoglio,: prima che fosse scoperta la tua malvagità, così come ora tu sei disprezzata dalle figlie di Aram e da tutte le figlie dei Filistei che sono intorno a te, le quali ti deridono da ogni parte?: Tu stai scontando la tua scelleratezza e i tuoi abomini. Oracolo del Signore Dio. : Poichè così dice il Signore Dio: Io ho ricambiato a te quello che hai fatto tu, perchè hai disprezzato il giuramento infrangendo l'alleanza. : Ma io mi ricorderò dell'alleanza conclusa con te al tempo della tua giovinezza e stabilirò con te un'alleanza eterna. : Allora ricorderai la tua condotta e ne sarai confusa, quando riceverai le tue sorelle maggiori insieme a quelle più piccole, che io darò a te per figlie, ma non in forza della tua alleanza. : Io stabilirò la mia alleanza con te e tu saprai che io sono il Signore,: perchè te ne ricordi e ti vergogni e, nella tua confusione, tu non apra più bocca, quando ti avrò perdonato quello che hai fatto". Oracolo del Signore Dio. : Così dice il Signore Dio: Un ramoscello io prenderò dalla cima del cedro, dalle punte dei suoi rami lo coglierò e lo pianterò sopra un monte alto, imponente;: lo pianterò sul monte alto d'Israele. Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno, ogni volatile all'ombra dei suoi rami riposerà. : Sapranno tutti gli alberi della foresta che io sono il Signore, che umilio l'albero alto e innalzo l'albero basso, faccio seccare l'albero verde e germogliare l'albero secco. Io, il Signore, ho parlato e lo farò". : Nessuna delle colpe commesse sarà più ricordata, ma vivrà per la giustizia che ha praticato. : Forse che io ho piacere della morte del malvagio - oracolo del Signore - o non piuttosto che desista dalla sua condotta e viva?: Ma se il giusto si allontana dalla giustizia e commette il male, imitando tutte le azioni abominevoli che l'empio commette, potrà egli vivere? Tutte le opere giuste da lui fatte saranno dimenticate; a causa della prevaricazione in cui è caduto e del peccato che ha commesso, egli morirà. : Voi dite: "Non è retto il modo di agire del Signore". Ascolta dunque, casa d'Israele: Non è retta la mia condotta o piuttosto non è retta la vostra?: Se il giusto si allontana dalla giustizia e commette il male e a causa di questo muore, egli muore appunto per il male che ha commesso. : E se il malvagio si converte dalla sua malvagità che ha commesso e compie ciò che è retto e giusto, egli fa vivere se stesso. : Ha riflettuto, si è allontanato da tutte le colpe commesse: egli certo vivrà e non morirà. : Eppure la casa d'Israele va dicendo: "Non è retta la via del Signore". O casa d'Israele, non sono rette le mie vie o piuttosto non sono rette le vostre?: Perciò io giudicherò ognuno di voi secondo la sua condotta, o casa d'Israele. Oracolo del Signore Dio. Convertitevi e desistete da tutte le vostre iniquità, e l'iniquità non sarà più causa della vostra rovina. : Liberatevi da tutte le iniquità commesse e formatevi un cuore nuovo e uno spirito nuovo. Perchè volete morire, o casa d'Israele?: Io non godo della morte di chi muore. Oracolo del Signore Dio. Convertitevi e vivrete. : Ma ritirai la mano e agii diversamente per onore del mio nome, perchè non fosse profanato agli occhi delle nazioni, di fronte alle quali io li avevo fatti uscire. : Nel deserto, alzando la mano avevo anche giurato su di loro che li avrei dispersi fra le nazioni e disseminati in paesi stranieri,: perchè non avevano messo in pratica le mie norme e avevano disprezzato le mie leggi, avevano profanato i miei sabati e i loro occhi erano sempre rivolti agli idoli dei loro padri. : Allora io diedi loro persino leggi non buone e norme per le quali non potevano vivere. : Feci sì che si contaminassero nelle loro offerte, facendo passare per il fuoco ogni loro primogenito, per atterrirli, perchè riconoscessero che io sono il Signore. : Parla dunque alla casa d'Israele, figlio dell'uomo, e di' loro: Così dice il Signore Dio: I vostri padri mi offesero ancora in questo: essi agirono con infedeltà verso di me,: sebbene io li avessi introdotti nella terra che alzando la mano avevo giurato di dare loro. Essi volsero lo sguardo verso ogni colle elevato, verso ogni albero verde: là fecero i loro sacrifici e portarono le loro offerte provocatrici; là depositarono i loro profumi soavi e versarono le loro libagioni. : Io dissi loro: "Che cos'è quest'altura verso cui voi andate?". Il nome altura è rimasto fino ai nostri giorni. : Ebbene, di' alla casa d'Israele: Così dice il Signore Dio: Vi contaminate secondo il costume dei vostri padri, vi prostituite secondo i loro abomini,: vi contaminate con tutti i vostri idoli fino ad oggi, presentando le vostre offerte e facendo passare per il fuoco i vostri figli, e io mi dovrei lasciare consultare da voi, uomini d'Israele? Com'è vero che io vivo - oracolo del Signore Dio -, non mi lascerò consultare da voi. : E ciò che v'immaginate in cuor vostro non avverrà, mentre voi andate dicendo: "Saremo come le nazioni, come le tribù degli altri paesi, che prestano culto al legno e alla pietra". : Com'è vero che io vivo - oracolo del Signore Dio -, io regnerò su di voi con mano forte, con braccio possente e con ira scatenata. : Poi vi farò uscire di mezzo ai popoli e vi radunerò da quei territori dove foste dispersi con mano forte, con braccio possente e con ira scatenata: e vi condurrò nel deserto dei popoli e lì a faccia a faccia vi giudicherò. : Come giudicai i vostri padri nel deserto del paese d'Egitto, così giudicherò voi, oracolo del Signore Dio. : Vi farò passare sotto il mio bastone e vi condurrò sotto il vincolo dell'alleanza. : Separerò da voi i ribelli e quelli che si sono staccati da me; li farò uscire dal paese in cui dimorano come forestieri, ma non entreranno nella terra d'Israele: così saprete che io sono il Signore. : A voi, casa d'Israele, così dice il Signore Dio: Andate, servite pure ognuno i vostri idoli, ma alla fine mi ascolterete e non profanerete più il mio santo nome con le vostre offerte, con i vostri idoli. : Sul mio monte santo, infatti, sull'alto monte d'Israele - oracolo del Signore Dio - mi servirà tutta la casa d'Israele, tutta riunita in quella terra. Là mi saranno graditi e là richiederò le vostre offerte e le primizie dei vostri doni, tutto quello che mi consacrerete. : Quando vi avrò liberati dai popoli e vi avrò radunati dai paesi nei quali foste dispersi, io vi accetterò come soave profumo, mi mostrerò santo in voi agli occhi delle nazioni. : Allora voi saprete che io sono il Signore, quando vi condurrò nella terra d'Israele, nella terra che alzando la mano giurai di dare ai vostri padri. : Là vi ricorderete della vostra condotta, di tutti i misfatti dei quali vi siete macchiati, e proverete disgusto di voi stessi, per tutte le malvagità che avete commesso. : Allora saprete che io sono il Signore, quando agirò con voi per l'onore del mio nome e non secondo la vostra malvagia condotta e i vostri costumi corrotti, o casa d'Israele". Oracolo del Signore Dio. : Anch'io batterò le mani e sazierò la mia ira. Io, il Signore, ho parlato". : Mi fu rivolta questa parola del Signore:: "Figlio dell'uomo, traccia due strade per il passaggio della spada del re di Babilonia; proverranno tutte e due dallo stesso paese. Tu metti un segnale a capo della strada che conduce nella città. : Traccia la strada per cui la spada giunga contro Rabbà degli Ammoniti e contro Giuda a Gerusalemme, città fortificata. : Infatti il re di Babilonia è fermo al bivio, all'inizio delle due strade, per interrogare le sorti: agita le frecce, interroga i terafìm, osserva il fegato. : Nella sua mano destra è uscito il responso: "Gerusalemme", per porre contro di essa gli arieti, per farle udire l'ordine del massacro, echeggiare grida di guerra, disporre gli arieti contro le sue porte, innalzare terrapieni, costruire trincee. : Ma questo non è che un vano presagio agli occhi di quelli che hanno fatto loro solenni giuramenti. Egli però ricorda loro l'iniquità per cui saranno catturati. : Perciò così dice il Signore: Poichè voi avete fatto ricordare le vostre iniquità, rendendo manifeste le vostre trasgressioni e palesi i vostri peccati in tutto il vostro modo di agire, poichè ve ne vantate, voi resterete presi al laccio. : A te, malfattore infame, principe d'Israele, il cui giorno è venuto, al colmo della tua iniquità,: così dice il Signore Dio: Deponi il turbante e togliti la corona; tutto sarà cambiato: ciò che è basso sarà elevato e ciò che è alto sarà abbassato. : In rovina, in rovina, in rovina ridurrò Gerusalemme e non si rialzerà più, finchè non giunga colui al quale appartiene di diritto e al quale io la darò. : Tu, figlio dell'uomo, profetizza e annuncia: Così dice il Signore Dio agli Ammoniti e riguardo ai loro insulti. Di' dunque: La spada, la spada è sguainata per la strage, è affilata per sterminare, per lampeggiare: - mentre tu hai false visioni e ti si predicono vaticini bugiardi -, per essere messa alla gola dei malfattori infami, il cui giorno è venuto, al colmo della loro iniquità. : Rimettila nel fodero. Nel luogo stesso in cui tu fosti creato, nella terra stessa in cui sei nato, io ti giudicherò;: rovescerò su di te il mio sdegno, contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti, portatori di distruzione. : Sarai preda del fuoco, la terra sarà intrisa del tuo sangue; non ti si ricorderà più perchè io, il Signore, ho parlato". : Come si fonde l'argento nel crogiuolo, così sarete fusi in mezzo ad essa: saprete che io, il Signore, ho riversato il mio sdegno contro di voi". : Mi fu rivolta questa parola del Signore:: "Figlio dell'uomo, di' a Gerusalemme: Tu sei una terra non purificata, non lavata da pioggia in un giorno di tempesta. : Dentro di essa infatti i suoi prìncipi, come un leone ruggente che sbrana la preda, divorano la gente, s'impadroniscono di tesori e ricchezze, moltiplicano le vedove in mezzo ad essa. : I suoi sacerdoti violano la mia legge, profanano le mie cose sante. Non fanno distinzione fra il sacro e il profano, non insegnano a distinguere fra puro e impuro, non osservano i miei sabati e io sono profanato in mezzo a loro. : I suoi capi in mezzo ad essa sono come lupi che dilaniano la preda, versano il sangue, fanno perire la gente per turpi guadagni. : I suoi profeti hanno come intonacato con fango tutti questi delitti con false visioni e vaticini bugiardi e vanno dicendo: Così parla il Signore Dio, mentre invece il Signore non ha parlato. : Gli abitanti della campagna commettono violenze e si danno alla rapina, calpestano il povero e il bisognoso, maltrattano il forestiero, contro ogni diritto. : Io ho cercato fra loro un uomo che costruisse un muro e si ergesse sulla breccia di fronte a me, per difendere il paese perchè io non lo devastassi, ma non l'ho trovato. : Io rovescerò su di loro il mio sdegno. Li consumerò con il fuoco della mia collera. La loro condotta farò ricadere sulle loro teste". Oracolo del Signore. : Per questo, Oolibà, così dice il Signore Dio: Ecco, io suscito contro di te gli amanti di cui mi sono disgustato e condurrò contro di te da ogni parte: i figli di Babilonia e di tutti i Caldei, quelli di Pekod, di Soa e di Koa e con loro tutti gli Assiri, tutti giovani attraenti, prìncipi e governatori, tutti capitani e cavalieri famosi;: verranno contro di te dal settentrione con cocchi e carri e con una moltitudine di popolo e si schiereranno contro di te da ogni parte con scudi grandi e piccoli e con elmi. A loro ho rimesso il giudizio e ti giudicheranno secondo le loro leggi. : Scatenerò la mia gelosia contro di te e ti tratteranno con furore: ti taglieranno il naso e gli orecchi e i superstiti cadranno di spada; deporteranno i tuoi figli e le tue figlie e ciò che rimarrà di te sarà preda del fuoco. : Ti spoglieranno delle tue vesti e s'impadroniranno dei tuoi gioielli. : Metterò fine alle tue scelleratezze e alle tue prostituzioni commesse in Egitto: non alzerai più gli occhi verso di loro, non ricorderai più l'Egitto. : Perchè così dice il Signore Dio: Ecco, io ti consegno in mano a coloro che tu odii, in mano a coloro di cui sei nauseata. : Ti tratteranno con odio e si impadroniranno di tutti i tuoi beni, lasciandoti nuda e scoperta; saranno svelate la turpitudine delle tue scelleratezze, la tua libidine e le tue prostituzioni. : Così sarai trattata perchè tu mi hai tradito con le nazioni, perchè ti sei contaminata con i loro idoli. : Hai seguito la via di tua sorella, la sua coppa porrò nelle tue mani. : Così dice il Signore Dio: Berrai la coppa di tua sorella, profonda e larga, sarai oggetto di derisione e di scherno; la coppa sarà di grande misura. : Tu sarai colma d'ubriachezza e d'affanno. Coppa di desolazione e di sterminio era la coppa di tua sorella Samaria. : Anche tu la berrai, la vuoterai, ne succhierai i cocci, ti lacererai il seno, poichè io ho parlato". Oracolo del Signore Dio. : Perciò così dice il Signore Dio: "Tu mi hai dimenticato e mi hai voltato le spalle: sconterai la tua disonestà e le tue prostituzioni!". : Il Signore mi disse: "Figlio dell'uomo, non giudicherai tu Oolà e Oolibà? Non mostrerai loro i loro abomini?: Sono state adultere e le loro mani sono lorde di sangue, hanno commesso adulterio con i loro idoli; persino i figli che mi avevano partorito, li hanno fatti passare per il fuoco in loro pasto. : Ancora questo mi hanno fatto: in quello stesso giorno hanno contaminato il mio santuario e profanato i miei sabati;: dopo avere immolato i loro figli ai loro idoli, sono venute in quel medesimo giorno al mio santuario per profanarlo: ecco quello che hanno fatto dentro la mia casa!: Si rivolsero anche a uomini di paesi lontani, invitandoli per mezzo di messaggeri, ed essi giunsero. Per loro ti sei lavata, ti sei dipinta gli occhi, ti sei adornata dei tuoi vestiti preziosi,: ti sei stesa su un magnifico divano davanti a una tavola imbandita, su cui hai posto il mio olio, i miei profumi. : Si udiva lo strepito di una moltitudine festante di uomini venuti dal deserto, i quali avevano messo braccialetti ai polsi e una splendida corona sul capo. : Io pensavo di costei, abituata agli adultèri: "Ora costoro si faranno complici delle sue prostituzioni". : Infatti entrarono da lei, come si entra da una prostituta: così entrarono da Oolà e da Oolibà, donne di malaffare. : Ma uomini retti le giudicheranno come si giudicano le adultere e le assassine. Le loro mani sono lorde di sangue". : Così dice infatti il Signore Dio: "Si farà venire contro di loro una folla ed esse saranno abbandonate alle malversazioni e al saccheggio. : La folla le lapiderà e le farà a pezzi con le spade; ne ucciderà i figli e le figlie e darà alle fiamme le case. : Eliminerò così un'infamia dalla terra e tutte le donne impareranno a non commettere infamie simili. : Faranno ricadere la vostra infamia su di voi e sconterete i vostri peccati di idolatria: saprete così che io sono il Signore Dio". : Voi farete come ho fatto io: non vi velerete fino alla bocca, non mangerete il pane del lutto. : Avrete i vostri turbanti in capo e i sandali ai piedi: non farete il lamento e non piangerete, ma vi consumerete per le vostre iniquità e gemerete l'uno con l'altro. : Ezechiele sarà per voi un segno: quando ciò avverrà, voi farete proprio come ha fatto lui e saprete che io sono il Signore. : Tu, figlio dell'uomo, il giorno in cui toglierò loro la loro fortezza, la gioia della loro gloria, l'amore dei loro occhi, la brama delle loro anime, i loro figli e le loro figlie,: allora verrà a te un profugo per dartene notizia. : In quel giorno la tua bocca si aprirà per parlare con il profugo, parlerai e non sarai più muto e sarai per loro un segno: essi sapranno che io sono il Signore".
: 3:22 Poi la mano del Signore fu quivi soproa me. ed egli mi disse: Levati, esci alla campagna, e quivi io parlero' teco.: 3:23 Ed io mi levai, ed uscii alla campagna. ed ecco, quivi era ferma la gloria del Signore, simile alla gloria che io avea veduta in sul fiume Chebar. ed io caddi soproa la mia faccia.: 3:24 E lo Spirito entro' in me, e mi rizzo' in pie', e parlo' meco, e mi disse: Entra in casa tua, e rinchiuditi dentro.: 3:25 E quant'e' a te, figliuol d'uomo, ecco, ti son messe delle funi addosso, e tu sarai legato con esse, e non uscirai fra loro.: 3:26 Ed io faro' che la tua lingua stara' attaccata al tuo palato, e sarai mutolo, e non sarai loro uomo riproenditore. perciocche' sono una casa ribelle.: 3:27 Ma quando io ti parlero', ti aproiro' la bocca. e tu dirai loro: Cosi' ha detto il Signore Iddio. chi ascolta ascolti. chi se ne rimane se ne rimanga. perciocche' sono una casa ribelle.: 7:22 Ed io rivolgero' la mia faccia indietro da loro. e coloro profaneranno il mio luogo nascosto. e ladroni entreranno in essa, e la profaneranno.: 7:23 Fa' una chiusura. perciocchà il paese e' pieno di giudicio di sangue, e la citta' e' piena di violenza.: 7:24 Ed io faro' venire i piu' malvagi delle genti. ed essi possederanno le case loro. e faro' venir meno la superbia de'potenti, e i lor luoghi sacri saran profanati.: 7:25 La distruzione viene. cercheranno la pace, ma non ve ne sara' alcuna.: 7:26 Calamita' verra' soproa calamita', e vi sara' romore soproa romore. ed essi ricercheranno qualche visione del profeta. e non vi sara' piu' legge nel sacerdote, ne' consiglio negli anziani.: 7:27 Il re fara' cordoglio, e i proincipi si vestiranno di desolazione, e le mani del popolo del paese saranno conturbate. io operero' inverso loro secondo la lor via, e li giudichero' de' giudicii che si convengono loro. e conosceranno che io sono il Signore.: 10:22 E quant'e' alla sembianza delle lor facce, erano le medesime, che io avea vedute proesso al fiume Che-bar. erano i medesimi aspetti di quelli, anzi i Cherubini erano gli stessi. ciascuno camminava diritto davanti a se'.: 11:22 Dopo questo, i Cherubini alzarono le loro ali. le ruote altresi' si alzarono allato a loro. e la gloria dell'Iddio d'Israele era di soproa a loro.: 11:23 E la gloria del Signore si elevo' d'in sul mezzo della citta', e si fermo' soproa il monte che e' dall'Oriente della citta'.: 11:24 Poi lo Spirito mi elevo', e mi meno' in Caldea, a quelli ch'erano in cattivita', in visione, in Ispirito di Dio. e la visione, che io a-vea veduta, disparve da me.: 11:25 Ed io raccontai a quelli ch'erano in cattivita' tutte le parole del Signore, ch'egli mi avea dette in visione.: 12:22 Figliuol d'uomo, che proverbio e' questo, che voi usate intorno al paese d'Israele, dicendo: I giorni saranno prolungati, ed ogni visione e' perita?: 12:23 Per tanto, di' loro: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Io faro' cessare questo proverbio, e non si usera' piu' in Israele. Anzi di' loro: I giorni, e la parola d'ogni visione, son vicini.: 12:24 Perciocche' per l'in-nanzi non vi sara' piu' visione alcuna di vanita', ne' alcuno indovinamento di lusinghe, in mezzo della casa d'Israele.: 12:25 Perciocche', io, il Signore, avendo parlato, la cosa che avro' detta sara' messa ad effetto, non sara' piu' prolungata. anzi, se a' di' vostri io pronunzio alcuna parola, o casa ribelle, a' di' vostri altresi' la mettero' ad effetto, dice il Signore Iddio.: 12:26 La parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo:: 12:27 Figliuol d'uomo, ecco, la casa d'Israele dice: La visione, che costui vede, e' per lunghi giorni a venire. ed egli profetizza di cose di tempi lontani.: 12:28 Percio', di' loro: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Niuna mia parola sara' piu' prolungata. la parola che io avro' detta, sara' messa ad effetto, dice il Signore Iddio.: 13:22 Perciocche' voi avete falsamente contristato il cuor del giusto, il quale io non avea contristato. ed avete fortificate le mani dell'empio, acciocche' non si convertisse dalla sua via malvagia, per far ch'egli vivesse.: 13:23 Percio', voi non vedrete piu' visioni di vanita', e non indovinerete piu' indo-vinamenti. ed io liberero' il mio popolo dalle vostre mani, e voi conoscerete che io sono il Signore.: 14:22 Pur nondimeno, ecco, alcuni pochi resteranno in essa. e scamperanno figliuoli, e figliuole, che saranno condotti fuori. ecco, escono fuori per venire a voi, e voi vedrete la lor via, ed i lor fatti. e sarete racconsolati del male che io avro' fatto venire soproa essa, in tutto cio' che io avro' fatto venir soproa essa.: 14:23 Ed essi vi racconsoleranno, quando avrete veduta la lor via, ed i lor fatti. e conoscerete che non senza cagione io avro' fatto tutto cio' che avro' fatto in essa, dice il Signore Iddio.: 16:22 E con tutte le tue ab-bominazioni e fornicazioni, tu non ti sei ricordata del tempo della tua fanciullezza, quando eri ignuda, e scoperta, e giacevi nel tuo sangue.: 16:23 Ora, dopo tutta la tua malvagita' (guai, guai a te! dice il Signore Iddio),: 16:24 tu hai eziandio edificato un bordello, e ti hai fatto un alto luogo in ogni piazza pubblica.: 16:25 In ogni capo di strada, tu hai edificato un tuo alto luogo, ed hai renduta abbominevole la tua bellezza, ed hai allargate le gambe ad ogni passante, ed hai moltiplicate le tue fornicazioni.: 16:26 Ed hai fornicato co' figliuoli di Egitto, tuoi vicini, molto membruti. ed hai moltiplicate le tue fornicazioni, per dispettarmi.: 16:27 Laonde, ecco, io ho stesa la mia mano soproa te, ed ho diminuita la tua provvisione ordinaria, e ti ho abbandonata alla voglia delle figliuole dei Filistei, che ti hanno in odio, ed hanno vergogna del tuo scellerato procedere.: 16:28 Tu hai eziandio fornicato co' figliuoli di Assur. perciocche' non eri ancor sazia. tu hai fornicato con loro, e pure ancora non ti sei saziata.: 16:29 Ed hai moltiplicate le tue fornicazioni nel paese di Canaan, fino in Caldea. e pure ancora, con tutto cio', non ti sei saziata.: 16:30 Quant'e' stato il tuo cuor fiacco, dice il Signore Iddio, facendo tutte queste cose, che sono opere d'una baldanzosa meretrice!: 16:31 edificando il tuo bordello in capo d'ogni strada, e facendo i tuoi alti luoghi in ogni piazza pubblica. Or tu non sei stata come le altre meretrici, in quanto tu hai sproezzato il guadagno,: 16:32 o donna adultera, che ricevi gli stranieri in luogo del tuo marito !: 16:33 Ei si da' proemio a tutte le altre meretrici. ma tu hai dati i proemii a tutti i tuoi amanti, ed hai loro fatti de' proesenti. acciocche' venissero a te d'ogn'intorno, per le tue fornicazioni.: 16:34 Ed e' avvenuto in te, nelle tue fornicazioni, tutto il contrario delle altre donne. in quanto niuno ti e' stato dietro, per fornicare. ed anche in quanto tu hai dato proemio, e proemio non e' stato dato a te. e cosi' sei stata al contrario delle altre.: 16:35 Percio', o meretrice, ascolta la parola del Signore.: 16:36 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Perciocche' le tue lordure sono state sparse. e che, nelle tue fornicazioni, la tua nudita' e' stata scoperta a' tuoi amanti, e a tutti gl'idoli delle tue abbo-minazioni. ed anche, per cagion del sangue de' tuoi figliuoli, che tu hai dati a quelli.: 16:37 percio', ecco, io adunero' tutti i tuoi amanti, co' quali hai proesi i tuoi diletti. e tutti quelli che tu hai amati, insieme con tutti quelli che hai avuti in odio. e li raccogliero' d'ogn'intorno contro a te, e scoproiro' loro la tua nudita', ed essi vedranno tutte le tue vergogne.: 16:38 E ti giudichero' de' giudicii delle adultere, e di quelle che spandono il sangue, e ti puniro' di pena capitale, in ira, e in gelosia.: 16:39 E ti daro' nelle lor mani, ed essi disfaranno il tuo bordello, e distruggeranno i tuoi alti luoghi, e ti spoglieranno de' tuoi vestimenti, e ne porteranno via gli ornamenti della tua gloria, e ti lasceranno ignuda e scoperta.: 16:40 e faranno venir contro a te una gran raunanza di gente, e ti lapideranno con pietre, e ti trafiggeranno con le loro spade.: 16:41 ed arderanno le tue case col fuoco, ed eseguiranno giudicii soproa te, nel cospetto di molte donne. ed io ti faro' rimanere di fornicare, ed anche non darai piu' proemii di fornicazione.: 16:42 Ed io acquetero' la mia ira soproa te, e la mia gelosia si rimovera' da te, ed io mi posero', e non mi adirero' piu'.: 16:43 Perciocche' tu non ti sei ricordata dei giorni della tua fanciullezza, e mi hai provocato ad ira con tutte queste cose. ecco, io altresi' ti rendero' il tuo procedere in sul capo, dice il Signore Iddio. Ed anche, con tutte queste abbominazioni, tu non hai commessa scelleratezza.: 16:44 Ecco, tutti quelli che usano di proverbiare proverbieranno di te, dicendo: Qual fu la madre, tale e' la sua figliuola.: 16:45 Tu sei figliuola di tua madre, che ebbe a sdegno il suo marito, ed i suoi figliuoli. e sei sorella delle tue sorelle, che hanno avuti a sdegno i lor mariti, e i lor figliuoli. la madre vostra fu Hittea, e il vostro padre Amorreo.: 16:46 Or la tua sorella maggiore e' Samaria, con le sue terre, la quale e' posta alla tua man sinistra. e la tua sorella minore, che e' posta alla tua destra, e' Sodoma, con le sue terre.: 16:47 Ed anche non sei camminata nelle lor vie, e non hai fatto secondo le loro abbominazioni, come se cio' fosse stata piccola e leggier cosa. anzi ti sei corrotta in tutte le tue vie, piu' che esse.: 16:48 Come io vivo, dice il Signore Iddio, Sodoma, tua sorella, con le sue terre, non fecero quanto hai fatto tu, e le tue terre.: 16:49 Ecco, questa fu l'iniquita' di Sodoma, tua sorella, con le sue terre: ella ebbe gran gloria, ed abbondanza di pane, ed agio di riposo. ed ella non diede alcun conforto al povero, ed al bisognoso.: 16:50 Ed esse superbirono, e commisero abbominazio-ne nel mio cospetto. laonde io le tolsi via, come vidi che dovea, farsi.: 16:51 E quant'e' a Samaria, ella non ha peccato a meta' quanto tu. e tu hai moltiplicate le tue abbominazioni, piu' che l'una e l'altra. ed hai giustificate le tue sorelle con tutte le abbominazioni che hai commesse.: 16:52 Tu, che hai giudicate amendue le tue sorelle, porta anche tu il tuo vituperio, per li tuoi peccati, per li quali ti sei renduta piu' ab-bominevole di loro. elleno son piu' giuste di te. ed anche tu sii svergognata, e porta il tuo vituperio, poi-che' tu giustifichi le tue sorelle.: 16:53 Se mai io le ritiro di cattivita', cioe' Sodoma e le sue terre, e Samaria e le sue terre, ritrarro' te altresi' fra loro dalla cattivita' delle tue cattivita'.: 16:54 Acciocche', consolandole, tu porti il tuo vituperio, e sii svergognata per tutto cio' che hai fatto.: 16:55 E quando le tue sorelle, Sodoma e le sue terre, e Samaria e le sue terre ritorneranno al lor proimiero stato, allora eziandio tu e le tue terre, ritornerete al vostro proimiero stato.: 16:56 Or Sodoma, tua sorella, non e' stata mentovata dalla bocca tua, nel giorno delle tue magnificenze.: 16:57 avanti che la tua malvagita' fosse palesata, come fu nel tempo del vituperio che ti fu fatto dalle figliuole di Siria, e di tutti i suoi luoghi circonvicini. e dalle figliuole de' Filistei, che ti proedarono d'ogn'intorno.: 16:58 Tu porti addosso la tua scelleratezza, e le tue abbominazioni, dice il Signore.: 16:59 Perciocche', cosi' ha detto il Signore Iddio: Io altresi' faro' inverso te, come tu hai fatto. conciossiache' tu abbi sproezzato il giuramento, per rompere il patto.: 16:60 Ma pure, io mi ricordero' del mio patto, che io feci teco ne' giorni della tua fanciullezza. e ti fermero' un patto eterno.: 16:61 Allor tu ti ricorderai delle tue vie, e sarai confusa, quando riceverai le tue sorelle maggiori, insieme con le minori di te, le quali io ti daro' per figliuole. ma non gia' secondo il tuo patto.: 16:62 Ed io fermero' il mio patto teco, e tu conoscerai che io sono il Signore.: 16:63 acciocche' tu ti ricordi di queste cose, ed abbi vergogna, e non aproa piu' la bocca, per lo tuo vituperio, dopo che io mi saro' placato inverso te, di tutto cio' che tu avrai fatto, dice il Signore Iddio.: 17:22 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Pur proendero' una delle vette di quell'alto cedro, e la porro'. io spicchero' un tenero ramoscello dalla cima de' suoi rami, e lo piantero' soproa un alto ed elevato monte.: 17:23 Io lo piantero' nell'alto monte d'Israele, ed egli alzera' i suoi rami, e portera' frutto, e diverra' cedro eccellente. e sotto esso, all'ombra dei suoi rami, si ripareranno gli uccelli d'ogni specie.: 17:24 E tutti gli alberi della campagna conosceranno che io sono il Signore, che abbasso gli alberi alti, e innalzo gli alberi bassi. che dissecco gli alberi verdi, e fo germogliare gli alberi secchi. Io, il Signore, ho parlato, ed altresi' mettero' la cosa ad effetto.: 18:22 Tutti i suoi misfatti, ch'egli avra' commessi, non gli saranno piu' rammemorati. egli vivera', per la giustizia ch'egli avra' operata.: 18:23 Mi diletto io per alcuna maniera nella morte dell'empio? dice il Signore Iddio. non vivera' egli, se si converte dalle sue vie?: 18:24 Se altresi' il giusto si ritrae dalla sua giustizia, e commette iniquita', e fa secondo tutte le abbominazio-ni che l'empio commette, vivera' egli? tutte le sue giustizie ch'egli avra' operate, non saranno piu' ricordate. egli morra' per lo suo misfatto, ch'egli avra' commesso, e per lo suo peccato, ch'egli avra' fatto.: 18:25 E direte voi: La via del Signore non e' bene addirizzata? Ascoltate ora, o casa d'Israele. Non e' la mia via bene addirizzata? anzi, non son le vostre vie quelle che non son bene addirizzate?: 18:26 Quando il giusto si ritrarra' dalla sua giustizia, e commettera' iniquita', egli morra' per queste cose. egli morra' per l'iniquita' ch'egli avra' commessa.: 18:27 Quando altresi' l'empio si ritrarra' dalla sua empieta' ch'egli avra' commessa, e fara' giudicio, e giustizia, egli fara' vivere l'anima sua.: 18:28 Se dunque egli proende guardia, e si ritrae da tutti i suoi misfatti ch'egli avra' commessi, di certo vivera', egli non morra'.: 18:29 E pur la casa d'Israele dice: La via del Signore non e' bene addirizzata. O casa d'Israele, non son le mie vie bene addirizzate? anzi, non son le vostre vie quelle che non sono bene addirizzate?: 18:30 Percio', o casa d'Israele, io vi giudichero', ciascuno secondo le sue vie, dice il Signore Iddio. Convertitevi, e ritraetevi da tutti i vostri misfatti. e l'iniquita' non vi sara' in intoppo.: 18:31 Gettate via d'addosso a voi tutti i vostri misfatti, che avete commessi. fatevi un cuor nuovo, ed uno spirito nuovo. e perche' morreste voi, o casa d'Israele?: 18:32 Conciossiache' io non mi diletti nella morte di chi muore, dice il Signore Iddio. Convertitevi adunque, e voi viverete.: 20:22 Pur nondimeno, io ritrassi la mia mano, ed operai, per l'amor del mio Nome. acciocche' non fosse profanato nel cospetto delle genti, alla vista delle quali io li avea tratti fuori.: 20:23 Ma altresi' levai lor la mano nel deserto, che io li dispergerei fra le genti, e li sventolerei fra i paesi.: 20:24 perciocche' non misero ad effetto le mie leggi, e rigettarono i miei statuti, e profanarono i miei sabati, e i loro occhi furono dietro agli idoli de' lor padri.: 20:25 Ed io altresi' diedi loro statuti non buoni, e leggi per le quali non viverebbe-ro.: 20:26 e li contaminai ne' lor doni, ed offerte, in cio' che fecero passar per lo fuoco tutto cio' che aproe la matrice. acciocche' io li mettessi in desolazione, affinche' conoscessero che io sono il Signore.: 20:27 Percio', figliuol d'uomo, parla alla casa d'Israele, e di' loro: Cosi' ha detto il Signore Iddio: In cio' ancora mi hanno oltraggiato i padri vostri, commettendo misfatto contro a me.: 20:28 cioe': che dopo che io li ebbi introdotti nel paese, del quale io avea levata la mano, che io lo darei loro, hanno riguardato ad ogni alto colle, e ad ogni albero folto. e quivi hanno sacrificati i lor sacrificii, e quivi hanno proesentata l'irritazione delle loro offerte, e quivi hanno posti gli odori lor soavi, e quivi hanno sparse le loro offerte da spandere.: 20:29 Ed io dissi loro: Che cosa e' l'alto luogo, dove voi andate? egli e' pure stato semproe chiamato: Alto luogo, fino a questo giorno.: 20:30 Per tanto, di' alla casa d'Israele: Cosi' ha detto il Signore Iddio: Mentre voi vi contaminate nella via de' vostri padri, e fornicate dietro alle loro abbominazioni.: 20:31 e vi contaminate in tutti i vostri idoli, infino al di' d'oggi, offerendo le vostre offerte, e facendo passare i vostri figliuoli per lo fuoco. sarei io di vero ricercato da voi, o casa d'Israele? come io vivo, dice il Signore Iddio, io non son ricercato da voi.: 20:32 E cio' che v'immaginate nel vostro spirito non avverra' per modo alcuno. in quanto dite: Noi saremo come le genti, come le nazioni de' paesi, servendo al legno, ed alla pietra.: 20:33 Come io vivo, dice il Signore Iddio, io regnero' soproa voi con man forte, e con braccio steso, e con ira sparsa.: 20:34 e vi trarro' fuori d'in-fra i popoli, e vi raccogliero' da' paesi, dove sarete stati dispersi, con man forte, e con braccio steso, e con ira sparsa.: 20:35 E vi condurro' nel deserto de' popoli, e quivi verro' a giudicio con voi, a faccia a faccia.: 20:36 Siccome io venni a giudicio co' padri vostri nel deserto del paese di Egitto, cosi' verro' a giudicio con voi, dice il Signore Iddio.: 20:37 e vi faro' passar sotto la verga, e vi mettero' ne' legami del patto.: 20:38 e mettero' da parte, d'infra voi, i ribelli, e quelli che si rivoltano da me. io li trarro' fuor del paese delle lor dimore, ma pur non entreranno nel paese d'Israele. e voi conoscerete che io sono il Signore.: 20:39 Voi dunque, o casa d'Israele, cosi' ha detto il Signore Iddio: Andate, servite ciascuno a' vostri idoli. si', poscia che voi non mi volete ascoltare. e non profanate piu' il mio santo Nome con le vostre offerte, e co' vostri idoli.: 20:40 Perciocche' nel mio monte santo, nell'alto monte d'Israele, dice il Signore Iddio, quivi mi servira' tutta quanta la casa d'Israele, che sara' nella terra. quivi li gradiro', e quivi richiedero' le vostre offerte, e le proimizie de' vostri doni, con tutte le vostre cose consacrate.: 20:41 Io vi gradiro' co' vostri soavi odori, dopo che vi avro' tratti fuori d'infra i popoli, e vi avro' raccolti da' paesi, dove sarete stati dispersi. e mi santifichero' in voi nel cospetto delle nazioni.: 20:42 E voi conoscerete che io sono il Signore, quando vi avro' condotti nella terra d'Israele, nel paese del quale io levai la mano, che io lo darei a' vostri padri.: 20:43 E quivi voi vi ricorderete delle vostre vie, e di tutti i vostri fatti, per li quali vi siete contaminati. e vi accorerete appo voi stessi per tutti i mali che avete commessi.: 20:44 E conoscerete che io sono il Signore, quando avro' operato inverso voi, per l'amor del mio Nome. non secondo le vostre vie malvage, ne' secondo i vostri fatti corrotti, o casa d'Israele, dice il Signore Iddio.: 21:22 Io altresi' mi battero' a palme, ed acquetero' la mia ira. Io, il Signore, ho parlato.: 21:23 La parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo:: 21:24 Or tu, figliuol d'uomo, fatti due vie, dalle quali venga la spada del re di Babilonia. escano amendue d'una stessa terra. ed appiana un certo spazio. appianalo in capo d'una strada di citta'.: 21:25 Fa' una via, per la quale la spada venga contro a Rabba de' figliuoli di Ammon. ed un'altra, per la quale venga in Giuda contro a Gerusalemme, citta' forte.: 21:26 Perciocche' il re di Babilonia si e' fermato in una forca di strada, in un capo di due vie, per proendere augurio. egli ha sparse le saette, ha domandati gl'idoli, ha riguardato nel fegato.: 21:27 L'augurio e' stato, ch'egli si volgesse dalla man destra, verso Gerusalemme, per rizzar contro ad essa dei trabocchi, per aproir la bocca con uccisione, per alzar la voce con istormo, per rizzar trabocchi contro alle porte, per fare argini, per edificar bastie.: 21:28 Ma cio' e' parso un augurio vano a quelli che aveano loro fatti molti giuramenti. ma ora egli rammemorera' loro l'iniquita'. acciocche' sieno proesi.: 21:29 Percio', cosi' ha detto il Signore Iddio: Perciocche' voi riducete a memoria la vostra iniquita'. palesandosi i vostri misfatti, e mostrandosi i vostri peccati in tutti i vostri fatti. perciocche', dico, voi la riducete a memoria, voi sarete proesi a forza di mano.: 21:30 E tu, empio profano, proincipe d'Israele, il cui giorno e' venuto, nel tempo del colmo dell'iniquita'.: 21:31 cosi' ha detto il Signore Iddio: Togli cotesta benda reale, e leva via cotesta corona. ella non sara' piu' dessa. io innalzero' colui che e' basso, ed abbassero' colui che e' innalzato.: 21:32 Io la riversero', la riversero', la riversero'. ed ella non sara' piu' dessa, fin che venga colui a cui appartiene il giudicio. ed io gliela daro'.: 21:33 E tu, figliuol d'uomo, profetizza, e di': Cosi' ha detto il Signore Iddio, intorno a' figliuoli di Ammon, ed intorno al lor vituperio: Di' adunque: La spada, la spada e' sguainata. ella e' forbita per ammazzare, per consumare, per folgorare.: 21:34 Mentre ti si veggono visioni di vanita', mentre ti s'indovina menzogna, mettendoti soproa il collo degli empi uccisi, il cui giorno e' venuto, nel tempo del colmo dell'iniquita'.: 21:35 rimetterebbesi quella spada nel suo fodero? Io ti giudichero' nel luogo stesso ove sei stata creata, nel tuo natio paese.: 21:36 e spandero' soproa te il mio cruccio. io soffiero' nel fuoco della mia indegnazione contro a te, e ti daro' in man d'uomini insensati, artefici di distruzione.: 21:37 Tu sarai per pastura del fuoco. il tuo sangue sara' in mezzo del paese. tu non sarai piu' ricordata. percioc-che' io, il Signore, ho parlato.: 22:22 Come l'argento si strugge nel fornello, cosi' sarete strutti in mezzo di quella. e voi conoscerete che io, il Signore, avro' versata l'ira mia soproa voi.: 22:23 La parola del Signore mi fu ancora indirizzata, dicendo:: 22:24 Figliuol d'uomo, dille: Tu sei un paese che non sei stato nettato, che non sei stato bagnato d'alcuna pioggia nel giorno del cruccio.: 22:25 Vi e' una cospirazione de' suoi profeti in mezzo di lei. han divorate le anime come un leone ruggente, che rapisce la proeda. han tolte le facolta', e le cose proeziose. han moltiplicate le vedove in mezzo di essa.: 22:26 I suoi sacerdoti han violata la mia Legge, ed han profanate le mie cose sante. non han posta differenza tra la cosa santa, e la profana, e non hanno insegnato a discerner tra la cosa monda, e l'immonda. e si sono turati gli occhi, per non proender guardia a' miei sabati, ed io sono stato profanato nel mezzo di loro.: 22:27 I suoi proincipi sono stati dentro di essa come lupi che rapiscono la proeda, spandendo il sangue, e distruggendo le anime, per saziar la loro avarizia.: 22:28 E i suoi profeti han fatto loro uno smalto mal tegnente. hanno avute visioni di vanita', ed hanno loro indovinata menzogna, dicendo: Cosi' ha detto il Signore Iddio. benche' il Signore non avesse parlato.: 22:29 Il popolo del paese ha fatte delle storsioni, e rapine, ed han fatta violenza al povero, ed al bisognoso. hanno opproessato il forestiere, senza che gli si sia fatta ragione.: 22:30 Ed io ho cercato d'in-fra loro alcuno che facesse alcun riparo. e che si proesentasse davanti a me alla rottura, per lo paese. ac-ciocche' io non lo desertassi. ma non ne ho trovato alcuno.: 22:31 Percio', io spandero' soproa loro l'ira mia. io li consumero' col fuoco della mia indegnazione. io rendero' loro la lor via in sul capo, dice il Signore Iddio.: 23:22 Percio', Oholiba, cosi' ha detto il Signore Iddio: Ecco, io eccito contro a te i tuoi amanti, da' quali l'animo tuo si e' stolto. e li faro' venire soproa te d'ogni intorno.: 23:23 Cioe': i figliuoli di Babilonia, e tutti i Caldei. que' di Pecod, di Soa, di Coa, e tutti i figliuoli di As-sur con loro, giovani vaghi, proincipi, e satrapi, tutti quanti. capitani, ed uomini famosi, montati soproa cavalli tutti quanti.: 23:24 E verranno contro a te con carri, con carrette, e con ruote, e con gran rauna-ta di genti. porranno contro a te d'ogn'intorno scudi, e targhe, ed elmi. ed io mettero' in lor potere il far giudi-cio, ed essi ti giudicheranno de' lor giudicii.: 23:25 Ed io eseguiro' la mia gelosia contro a te, ed essi opereranno inverso te con ira. ti taglieranno il naso, e gli orecchi, e cio' che di te sara' rimasto cadera' per la spada. proenderanno i tuoi figliuoli, e le tue figliuole. e il tuo rimanente sara' consumato per lo fuoco.: 23:26 E ti spoglieranno dei tuoi vestimenti, e rapiranno gli ornamenti della tua magnificenza.: 23:27 Ed io faro' venir meno in te la tua scelleratezza, e la tua fornicazione, nel paese di Egitto. e tu non leverai piu' gli occhi a loro, e non ricorderai piu' l'Egitto.: 23:28 Perciocchà, cosi' ha detto il Signore Iddio: Ecco, io ti do in man di coloro che tu odii: in man di coloro da' quali l'animo tuo si à stolto.: 23:29 Ed essi procederanno teco con odio, e rapiranno tutti i tuoi beni, e ti lasce-ranno ignuda, e scoperta. e sara' palesata la turpitudine delle tue fornicazioni, e la tua scelleratezza, e le tue prostituzioni.: 23:30 Io ti faro' queste cose, perciocchà tu hai fornicato dietro alle genti. perciocche' tu ti sei contaminata co' loro idoli.: 23:31 Tu sei camminata nella via della tua sorella. io altresi' ti daro' in mano la sua coppa.: 23:32 Cosi' ha detto il Signore Iddio: Tu berrai la coppa profonda, e larga, della tua sorella. tu sarai in derisione, ed in ischerno. quella coppa sara' di gran capacita'.: 23:33 Tu sarai ripiena di ebbrezza, e di affanno, per la coppa della desolazione, e del disertamento, per la coppa di Samaria, tua sorella.: 23:34 E tu la berrai, e la succerai, e ne spezzerai i testi, e ti strapperai le mammelle. perciocche' io ho parlato, dice il Signore Iddio.: 23:35 Percio' cosi' ha detto il Signore Iddio: Perciocche' tu mi hai dimenticato, e mi hai gettato dietro alle spalle, tu altresi' porta la tua scelleratezza, e le tue fornicazioni.: 23:36 Poi il Signore mi disse: Figliuol d'uomo, non giudicherai tu Ohola, ed Oholiba? or dichiara loro le loro abbominazioni.: 23:37 Perciocchà han commesso adulterio, e vi e' del sangue nelle lor mani, ed han commesso adulterio co' loro idoli. ed anche han fatti passar per lo fuoco i lor figliuoli, i quali mi aveano partoriti, per consumarli.: 23:38 Ancor questo mi han fatto: in quel medesimo giorno hanno contaminato il mio santuario, ed han profanati i miei sabati.: 23:39 E dopo avere scannati i lor figliuoli a' loro idoli, son venute in quel medesimo giorno nel mio santuario, per profanarlo. ed ecco, cosi' han fatto dentro della mia Casa.: 23:40 Ed oltre a cio', han mandato ad uomini, vegnenti di lontano, i quali, tosto che il messo à stato loro mandato, son venuti. ed alla giunta loro, tu ti sei lavata, tu ti sei lisciato il viso, e ti sei adorna di ornamenti.: 23:41 E ti sei posta a sedere soproa un letto magnifico, davanti al quale era una tavola apparecchiata. e soproa quella tu hai posti i miei profumi, ed i miei olii odoriferi.: 23:42 Quivi e' stato uno strepito di moltitudine sollazzante. ed oltre agli uomini della turba del popo-lazzo, sono stati introdotti degli ubriachi del deserto. i quali han poste delle maniglie in su le mani di quelle due donne, ed una corona di gloria soproa le lor teste.: 23:43 Ed io ho detto di quella, invecchiata in adul-terii: Ora fornicheranno essi con lei a suo modo.: 23:44 Altri dunque à venuto a lei, come si viene ad una meretrice. cosi' son venuti coloro ad Ohola, e ad Oho-liba, donne scellerate.: 23:45 Percio', gli uomini giusti le giudicheranno, come si giudicano le adultere, e quelle che spandono il sangue. conciossiache' esse sieno adultere, ed abbiano del sangue nelle lor mani.: 23:46 Perciocche', cosi' ha detto il Signore Iddio: Io fo venir contro a loro una gran raunata di genti, e le mettero' in turbamento ed in proeda.: 23:47 E quella raunata le lapidera' con pietre, e le tagliera' a pezzi con le sue spade. uccidera' i lor figliuoli, e le lor figliuole, e bruce-ra' le lor case col fuoco.: 23:48 Ed io faro' cessar la scelleratezza nel paese. e tutte le donne saranno ammaestrate a non fare secondo le vostre scelleratezze.: 23:49 E coloro vi metteranno la vostra scelleratezza addosso. e voi porterete i peccati de' vostri idoli, e conoscerete che io sono il Signore Iddio.: 24:22 E voi farete come ho fatto io. voi non vi velerete il labbro di soproa, e non mangerete il pane delle persone afflitte.: 24:23 ed avrete le vostre tiare in su la testa, e le vostre scarpe ne' piedi. non farete cordoglio, e non piangerete. ma vi struggerete per le vostre iniquita', e gemerete l'un con l'altro.: 24:24 Ed Ezechiele vi sara' per segno. voi farete del tutto come egli ha fatto. quando cio' sara' avvenuto, voi conoscerete che io sono il Signore Iddio.: 24:25 E quant'e' a te, fi-gliuol d'uomo, nel giorno che io torro' loro la lor forza, la gioia della lor gloria, il desio degli occhi loro, e l'intento delle anime loro, i lor figliuoli, e le lor figliuole.: 24:26 in quel giorno, colui che sara' scampato non verra' egli a te, per fartene saper le novelle?: 24:27 In quel giorno la bocca tua ti sara' aperta, per parlar con colui che sara' scampato, e tu parlerai, e non sarai piu' mutolo, e sarai loro per segno. ed essi conosceranno che io sono il Signore.
: 3:22 E la mano dell'Eterno fu quivi soproa me, ed egli mi disse: 'Le'vati, va' nella pianura, e quivi io parlero' teco'.: 3:23 Io dunque mi levai, uscii nella pianura, ed ecco che quivi stava la gloria dell'Eterno, gloria simile a quella che avevo veduta proesso il fiume Kebar. e caddi sulla mia faccia.: 3:24 Ma lo spirito entro' in me. mi fece rizzare in piedi, e l'Eterno mi parlo' e mi disse: 'Va', chiuditi in casa tua!: 3:25 E a te, figliuol d'uomo, ecco, ti si metteranno addosso delle corde, con esse ti si leghera', e tu non andrai in mezzo a loro.: 3:26 E io faro' che la lingua ti s'attacchi al palato, perchè tu rimanga muto e tu non possa esser per essi un censore. perchè sono una casa ribelle.: 3:27 Ma quando io ti parlero', t'aproiro' la bocca, e tu dirai loro: - Cosi' parla il Signore, l'Eterno. chi ascolta, ascolti. chi non vuole ascoltare non ascolti. poichè sono una casa ribelle.: 7:22 E stornero' la mia faccia da loro. e i nemici profaneranno il mio intimo santuario. de' furibondi entreranno in Gerusalemme, e la profaneranno.: 7:23 proepara le catene! poichè questo paese e' pieno di delitti di sangue, e questa citta' e' piena di violenza.: 7:24 E io faro' venire le piu' malvage delle nazioni, che s'impossesseranno delle loro case: faro' venir meno la superbia de' potenti, e i loro santuari saran profanati.: 7:25 Vien la ruina! Essi cercheranno la pace, ma non ve ne sara' alcuna.: 7:26 Verra' calamita' su calamita', allarme soproa allarme. essi chiederanno delle visioni al profeta e la legge manchera' ai sacerdoti, il consiglio agli anziani.: 7:27 Il re fara' cordoglio, il proincipe si rivestira' di desolazione, e le mani del popolo del paese tremeranno di spavento. Io li trattero' secondo la loro condotta, e li giudichero' secondo che meritano. e conosceranno che io sono l'Eterno.: 10:22 E quanto all'aspetto delle loro facce, eran le facce che avevo vedute proesso il fiume Kebar. erano gli stessi aspetti, i medesimi cherubini. Ognuno andava dritto davanti a sè.: 11:22 Poi i cherubini spiegarono le loro ali, e le ruote si mossero allato a loro. e la gloria dell'Iddio d'Israele stava su loro, in alto.: 11:23 E la gloria dell'Eterno s'innalzo' di sul mezzo della citta', e si fermo' sul monte ch'e' ad oriente della citta'.: 11:24 E lo spirito mi trasse in alto, e mi meno' in Caldea proesso quelli ch'erano in cattivita', in visione, mediante lo spirito di Dio. e la visione che avevo avuta scomparve d'innanzi a me.: 11:25 e io riferii a quelli ch'erano in cattivita' tutte le parole che l'Eterno m'aveva dette in visione.: 12:22 'Figliuol d'uomo: Che proverbio e' questo che voi ripetete nel paese d'Israele quando dite: - I giorni si prolungano e ogni visione e' venuta meno?: 12:23 - Percio' di' loro: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Io faro' cessare questo proverbio, e non lo si ripetera' piu' in Israele. di' loro, invece: I giorni s'avvicinano, e s'avvicina l'avveramento d'ogni visione.: 12:24 poichè nessuna visione sara' piu' vana, nè vi sara' piu' divinazione ingannevole in mezzo alla casa d'Israele.: 12:25 Poichè io sono l'Eterno. qualunque sia la parola che avro' detta, ella sara' messa ad effetto. non sara' piu' differita. poichè nei vostri giorni, o casa ribelle, io pronunziero' una parola, e la mettero' ad effetto, dice il Signore, l'Eterno'.: 12:26 La parola dell'Eterno mi fu ancora rivolta in questi termini:: 12:27 'Figliuol d'uomo, ecco, quelli della casa d'Israele dicono: - La visione che costui contempla concerne lunghi giorni avvenire, ed egli profetizza per dei tempi lontani. -: 12:28 Percio' di' loro: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Nessuna delle mie parole sara' piu' differita. la parola che avro' pronunziata sara' messa ad effetto, dice il Signore, l'Eterno'.: 13:22 Poichè avete contristato il cuore del giusto con delle menzogne, quand'io non lo contristavo, e avete fortificate le mani dell'empio perchè non si convertisse dalla sua via malvagia per ottenere la vita,: 13:23 voi non avrete piu' visioni vane e non proaticherete piu' la divinazione. e io liberero' il mio popolo dalle vostre mani, e voi conoscerete che io sono l'Eterno'.: 14:22 Ma ecco, ne scampera' un residuo, de' figliuoli e delle figliuole, che saran menati fuori, che giungeranno a voi, e di cui vedrete la condotta e le azioni. e allora vi consolerete del male che io faccio venire su Gerusalemme, di tutto quello che faccio venire su di lei.: 14:23 Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro azioni, e riconoscerete che, non senza ragione, io faccio quello che faccio contro di lei, dice il Signore, l'Eterno'.: 16:22 E in mezzo a tutte le tue abominazioni e alle tue prostituzioni, non ti sei ricordata de' giorni della tua giovinezza, quand'eri nuda, scoperta, e ti dibattevi nel sangue.: 16:23 Ora dopo tutta la tua malvagita' - guai! guai a te! dice il Signore, l'Eterno, -: 16:24 ti sei costruita un bordello, e ti sei fatto un alto luogo in ogni piazza pubblica:: 16:25 hai costruito un alto luogo a ogni capo di strada, hai reso abominevole la tua bellezza, ti sei offerta ad ogni passante, ed hai moltiplicato le tue prostituzioni.: 16:26 Ti sei pure prostituita agli Egiziani, tuoi vicini dalle membra vigorose, e hai moltiplicato le tue prostituzioni per provocarmi ad ira.: 16:27 Percio', ecco, io ho steso la mia mano contro di te, ho diminuito la provvisione che t'avevo fissata, e t'ho abbandonata in bali'a delle figliuole de' Filistei, che t'odiano e hanno vergogna della tua condotta scellerata.: 16:28 Non sazia ancora, ti sei pure prostituita agli Assiri. ti sei prostituita a loro. e neppure allora sei stata sazia.: 16:29 e hai moltiplicato le tue prostituzioni col paese di Canaan fino in Caldea, e neppure con questo sei stata sazia.: 16:30 Com'e' vile il tuo cuore, dice il Signore, l'Eterno, a ridurti a fare tutte queste cose, da sfacciata prostituta!: 16:31 Quando ti costruivi il bordello a ogni capo di strada e ti facevi gli alti luoghi in ogni piazza pubblica, tu non eri come una prostituta, giacchè sproezzavi il salario,: 16:32 ma come una donna adultera, che riceve gli stranieri invece del suo marito.: 16:33 A tutte le prostitute si danno dei regali. ma tu hai fatto de' regali a tutti i tuoi amanti, e li hai sedotti con de' doni, perchè venissero da te, da tutte le parti, per le tue prostituzioni.: 16:34 Con te, nelle tue prostituzioni, e' avvenuto il contrario delle altre donne. giacchè non eri tu la sollecitata. in quanto tu pagavi, invece d'esser pagata, facevi il contrario delle altre.: 16:35 Percio', o prostituta, ascolta la parola dell'Eterno.: 16:36 Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Poichè il tuo danaro e' stato dissipato e la tua nudita' e' stata scoperta nelle tue prostituzioni coi tuoi amanti, e a motivo di tutti i tuoi idoli abominevoli, e a cagione del sangue dei tuoi figliuoli che hai dato loro,: 16:37 ecco, io radunero' tutti i tuoi amanti ai quali ti sei resa gradita, e tutti quelli che hai amati insieme a quelli che hai odiati. li radunero' da tutte le parti contro di te, e scoproiro' davanti a loro la tua nudita', ed essi vedranno tutta la tua nudita'.: 16:38 Io ti giudichero' alla stregua delle donne che commettono adulterio e spandono il sangue, e faro' che il tuo sangue sia sparso dal furore e dalla gelosia.: 16:39 E ti daro' nelle loro mani, ed essi abbatteranno il tuo bordello, distruggeranno i tuoi alti luoghi, ti spoglieranno delle tue vesti, ti proenderanno i bei gioielli, e ti lasceranno nuda e scoperta.: 16:40 e faranno salire contro di te una folla, e ti lapideranno e ti trafiggeranno con le loro spade.: 16:41 daranno alle fiamme le tue case, faranno giustizia di te nel cospetto di molte donne, e io ti faro' cessare dal far la prostituta, e tu non pagherai piu' nessuno.: 16:42 Cosi' io sfoghero' il mio furore su di te, e la mia gelosia si stornera' da te. m'acquetero', e non saro' piu' adirato.: 16:43 Poichè tu non ti sei ricordata dei giorni della tua giovinezza e m'hai provocato ad ira con tutte queste cose, ecco, anch'io ti faro' ricadere sul capo la tua condotta, dice il Signore, l'Eterno, e tu non aggiungerai altri delitti a tutte le tue abominazioni.: 16:44 Ecco, tutti quelli che usano proverbi faranno di te un proverbio, e diranno: -Quale la madre, tale la fi-_glia_: 16:45 Tu sei figliuola di tua madre, ch'ebbe a sdegno il suo marito e i suoi figliuoli, e sei sorella delle tue sorelle, ch'ebbero a sdegno i loro mariti e i loro figliuoli. Vostra madre era una Hittea, e vostro padre un Amoreo.: 16:46 La tua sorella maggiore, che ti sta a sinistra, e' Samaria, con le sue figliuole. e la tua sorella minore, che ti sta a destra, e' Sodoma, con le sue figliuole.: 16:47 E tu, non soltanto hai camminato nelle loro vie e commesso le stesse loro abominazioni. era troppo poco. ma in tutte le tue vie ti sei corrotta piu' di loro.: 16:48 Com'e' vero ch'io vivo, dice il Signore, l'Eterno, Sodoma, la tua sorella, e le sue figliuole, non hanno fatto quel che avete fatto tu e le figliuole tue.: 16:49 Ecco, questa fu l'iniquita' di Sodoma, tua sorella: lei e le sue figliuole vivevano nell'orgoglio, nell'abbondanza del pane, e nell'ozio indolente. ma non sostenevano la mano dell'afflitto e del povero.: 16:50 Erano altezzose, e commettevano abominazioni nel mio cospetto. percio' le feci sparire, quando vidi cio'.: 16:51 E Samaria non ha commesso la meta' de' tuoi peccati. tu hai moltiplicato le tue abominazioni piu' che l'una e l'altra, e hai giustificato le tue sorelle, con tutte le abominazioni che hai commesse.: 16:52 Anche tu porta il vituperio che hai inflitto alle tue sorelle! Coi tuoi peccati tu ti sei resa piu' abominevole di loro, ed esse son piu' giuste di te. tu pure dunque, vergognati e porta il tuo vituperio, poichè tu hai giustificato le tue sorelle!: 16:53 Io faro' tornare dalla cattivita' quelli che la' si trovano di Sodoma e delle sue figliuole, quelli di Samaria e delle sue figliuole e quelli de' tuoi che sono in mezzo ad essi,: 16:54 affinchè tu porti il tuo vituperio, che tu senta l'onta di tutto quello che hai fatto, e sii cosi' loro di conforto.: 16:55 La tua sorella Sodoma e le sue figliuole torneranno nella loro condizione di proima, Samaria e le sue figliuole torneranno nella loro condizione di proima, e tu e le tue figliuole tornerete nella vostra condizione di proima.: 16:56 Sodoma, la tua sorella, non era neppur mentovata dalla tua bocca, ne' giorni della tua superbia,: 16:57 proima che la tua malvagita' fosse messa a nudo, come avvenne quando fosti oltraggiata dalle figliuole della Siria e da tutti i paesi circonvicini, dalle figliuole dei Filistei, che t'insultavano da tutte le parti.: 16:58 Tu porti alla tua volta il peso della tua scelleratezza e delle tue abominazioni, dice l'Eterno.: 16:59 Poichè, cosi' parla il Signore, l'Eterno: Io faro' a te come hai fatto tu, che hai sproezzato il giuramento, infrangendo il patto.: 16:60 Nondimeno io mi ricordero' del patto che fermai teco nei giorni della tua giovinezza, e stabiliro' per te un patto eterno.: 16:61 E tu ti ricorderai della tua condotta, e ne avrai vergogna, quando riceverai le tue sorelle, quelle che sono piu' grandi e quelle che sono piu' piccole di te, e io te le daro' per figliuole, ma non in virtu' del tuo patto.: 16:62 E io fermero' il mio patto con te, e tu conoscerai che io sono l'Eterno,: 16:63 affinchè tu ricordi, e tu arrossisca, e tu non possa piu' aproir la bocca dalla vergogna, quand'io t'avro' perdonato tutto quello che hai fatto, dice il Signore, l'Eterno'.: 17:22 Cosi' dice il Signore, l'Eterno: Ma io proendero' l'alta vetta del cedro, e la porro' in terra. dai piu' elevati de' suoi giovani rami spicchero' un tenero ramoscello, e lo piantero' soproa un monte alto, eminente.: 17:23 Lo piantero' sull'alto monte d'Israele. ed esso mettera' rami, portera' frutto, e diventera' un cedro magnifico. Gli uccelli d'ogni specie faranno sotto di lui la loro dimora. faran la loro dimora all'ombra dei suoi rami.: 17:24 E tutti gli alberi della campagna saproanno che io, l'Eterno, son quegli che ho abbassato l'albero ch'era su in alto, che ho innalzato l'albero ch'era giu' in basso, che ho fatto seccare l'albero verde, e che ho fatto germogliare l'albero secco. Io, l'Eterno, l'ho detto, e lo faro''.: 18:22 Nessuna delle trasgressioni che ha commesse sara' piu' ricordata contro di lui. per la giustizia che proatica, egli vivra'.: 18:23 provo io forse piacere se l'empio muore? dice il Signore, l'Eterno. Non ne provo piuttosto quand'egli si converte dalle sue vie e vive?: 18:24 E se il giusto si ritrae dalla sua giustizia e commette l'iniquita' e imita tutte le abominazioni che l'empio fa, vivra' egli? Nessuno de' suoi atti di giustizia sara' ricordato. per la proevaricazione di cui s'e' reso colpevole e per il peccato che ha commesso, per tutto questo, morra'.: 18:25 Ma voi dite: 'La via del Signore non e' retta...' Ascoltate dunque, o casa d'Israele! - e' proproio la mia via quella che non e' retta? Non son piuttosto le vie vostre quelle che non son rette?: 18:26 Se il giusto si ritrae dalla sua giustizia e commette l'iniquita', e per questo muore, muore per l'iniquita' che ha commessa.: 18:27 E se l'empio si ritrae dall'empieta' che commetteva e proatica l'equita' e la giustizia, fara' vivere l'anima sua.: 18:28 Se ha cura di ritrarsi da tutte le trasgressioni che commetteva, certamente vivra'. non morra'.: 18:29 Ma la casa d'Israele dice: - La via del Signore non e' retta. - Son proproio le mie vie quelle che non son rette, o casa d'Israele? Non son piuttosto le vie vostre quelle che non son rette?: 18:30 Percio', io vi giudichero' ciascuno secondo le vie sue, o casa d'Israele! dice il Signore, l'Eterno. T ornate, convertitevi da tutte le vostre trasgressioni, e non avrete piu' occasione di caduta nell'iniquita'!: 18:31 Gettate lungi da voi tutte le vostre trasgressioni per le quali avete peccato, e fatevi un cuor nuovo e uno spirito nuovo. e perchè morreste, o casa d'Israele?: 18:32 Poichè io non ho alcun piacere nella morte di colui che muore, dice il Signore, l'Eterno. Convertitevi dunque, e vivete!: 20:22 Nondimeno io ritirai la mia mano, ed agii per amor del mio nome, perchè non fosse profanato agli occhi delle nazioni, in proesenza delle quali li avevo tratti fuori dall'Egitto.: 20:23 Ma alzai pure la mano nel deserto, giurando loro che li disperderei fra le nazioni e li spargerei per tutti i paesi,: 20:24 perchè non mettevano in proatica le mie proescrizioni, rigettavano le mie leggi, profanavano i miei sabati, e i loro occhi anda-van dietro agl'idoli dei loro padri.: 20:25 E detti loro perfino delle leggi non buone e delle proescrizioni per le quali non potevano vivere.: 20:26 e li contaminai coi loro proproi doni, quando facevan passare per il fuoco ogni proimogenito, per ridurli alla desolazione affinchè conoscessero che io sono l'Eterno.: 20:27 Percio', figliuol d'uomo, parla alla casa d'Israele e di' loro: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: I vostri padri m'hanno ancora oltraggiato in questo, conducendosi perfidamente verso di me:: 20:28 quando li ebbi introdotti nel paese che avevo giurato di dar loro, portarono i loro sguardi soproa ogni alto colle e soproa ogni albero fronzuto, e quivi offrirono i loro sacrifizi, quivi proesentarono le loro offerte provocanti, quivi misero i loro profumi d'odor soave, e quivi sparsero le loro libazioni.: 20:29 Ed io dissi loro: Che cos'e' l'alto luogo dove andate? E nondimeno, s'e' continuato a chiamarlo 'alto luogo' fino al di' d'oggi.: 20:30 Percio', di' alla casa d'Israele: Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Quando vi contaminate seguendo le vie de' vostri padri e vi prostituite ai loro idoli esecrandi: 20:31 e quando, offrendo i vostri doni e facendo passare per il fuoco i vostri figliuoli, vi contaminate fino al di' d'oggi con tutti i vostri idoli, mi lascerei io consultare da voi, o casa d'Israele? Com'e' vero ch'io vivo, dice il Signore, l'Eterno, io non mi lascero' consultare da voi.: 20:32 E non avverra' affatto quello che vi passa per la mente quando dite: Noi saremo come le nazioni, come le famiglie degli altri paesi, e renderemo un culto al legno ed alla pietra!: 20:33 Com'e' vero ch'io vivo, dice il Signore, l'Eterno, con mano forte, con braccio disteso, con scatenamento di furore, io regnero' su voi!: 20:34 E vi trarro' fuori di tra i popoli, e vi raccogliero' dai paesi dove sarete stati dispersi, con mano forte, con braccio disteso e con scatenamento di furore,: 20:35 e vi condurro' nel deserto dei popoli, e quivi verro' in giudizio con voi a faccia a faccia.: 20:36 come venni in giudizio coi vostri padri nel deserto del paese d'Egitto, cosi' verro' in giudizio con voi, dice il Signore, l'Eterno.: 20:37 e vi faro' passare sotto la verga, e vi rimettero' nei vincoli del patto.: 20:38 e separero' da voi i ribelli e quelli che mi sono infedeli. io li trarro' fuori dal paese dove sono stranieri ma non entreranno nel paese d'Israele, e voi conoscerete che io sono l'Eterno.: 20:39 Voi dunque, casa d'Israele, cosi' parla il Signore, l'Eterno: Andate, servite ognuno ai vostri idoli, giacchè non mi volete ascoltare! Ma il mio santo nome non lo profanerete piu' coi vostri doni e coi vostri idoli!: 20:40 Poichè sul mio monte santo, sull'alto monte d'Israele, dice il Signore, l'Eterno, la' tutti quelli della casa d'Israele, tutti quanti saranno nel paese, mi serviranno. la' io mi compiacero' di loro, la' io chiedero' le vostre offerte e le proimizie dei vostri doni in tutto quello che mi consacrerete.: 20:41 Io mi compiacero' di voi come di un profumo d'odor soave, quando vi avro' tratto fuori di tra i popoli, e vi avro' radunati dai paesi dove sarete stati dispersi. e io saro' santificato in voi nel cospetto delle nazioni.: 20:42 e voi conoscerete che io sono l'Eterno, quando vi avro' condotti nella terra d'Israele, paese che giurai di dare ai vostri padri.: 20:43 E la' vi ricorderete della vostra condotta e di tutte le azioni con le quali vi siete contaminati, e sarete disgustati di voi stessi, per tutte le malvagita' che avete commesse.: 20:44 e conoscerete che io sono l'Eterno, quando avro' agito con voi per amor del mio nome, e non secondo la vostra condotta malvagia, nè secondo le vostre azioni corrotte, o casa d'Israele! dice il Signore, l'Eterno'.: 21:22 E anch'io battero' le mani, e sfoghero' il mio furore! Io, l'Eterno, son quegli che ho parlato'.: 21:23 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta, in questi termini:: 21:24 E tu, figliuol d'uomo, fatti due vie, per le quali passi la spada del re di Babilonia. partano ambedue dal medesimo paese. e traccia un indicatore, tracciato al capo della strada d'una citta'.: 21:25 Fa' una strada per la quale la spada vada a Rab-ba, citta' de' figliuoli d'Ammon, e un'altra perchè vada in Giuda, a Gerusalemme, citta' fortificata.: 21:26 Poichè il re di Babilonia sta sul bivio, in capo alle due strade, per tirare proesagi: scuote le frecce, consulta gl'idoli, esamina il fegato.: 21:27 La sorte, ch'e' nella destra, designa Gerusalemme per collocarvi degli arieti, per aproir la bocca a ordinare il massacro, per alzar la voce in gridi di guerra, per collocare gli arieti contro le porte, per elevare bastioni, per costruire delle torri.: 21:28 Ma essi non vedono in questo che una divinazione bugiarda. essi, a cui sono stati fatti tanti giuramenti! Ma ora egli si ricordera' della loro iniquita', perchè siano proesi.: 21:29 Percio' cosi' parla il Signore, l'Eterno: Poichè avete fatto ricordare la vostra iniquita' mediante le vostre manifeste trasgressioni, si' che i vostri peccati si manifestano in tutte le vostre azioni, poichè ne rievocate il ricordo, sarete proesi dalla sua mano.: 21:30 E tu, o empio, dannato alla spada, o proincipe d'Israele, il cui giorno e' giunto al tempo del colmo dell'iniquita'.: 21:31 cosi' parla il Signore, l'Eterno: La tiara sara' tolta, il diadema sara' levato. tutto sara' mutato. cio' ch'e' in basso sara' innalzato. cio' ch'e' in alto sara' abbassato.: 21:32 Ruma! ruma! ruina! Questo faro' di lei. anch'essa non sara' piu', finchè non venga colui a cui appartiene il giudizio, e al quale lo rimettero'.: 21:33 E tu, figliuol d'uomo, profetizza, e di' : Cosi' parla il Signore, l'Eterno, riguardo ai figliuoli d'Ammon ed al loro obbrobrio. e di': La spada, la spada e' sguainata. e' forbita per massacrare, per divorare, per folgoreggiare.: 21:34 Mentre s'hanno per te delle visioni vane, mentre s'hanno per te divinazioni bugiarde, essa ti fara' cadere fra i cadaveri degli empi, il cui giorno e' giunto al tempo del colmo dell'iniquita'.: 21:35 Riponi la spada nel suo fodero! Io ti giudichero' nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine.: 21:36 e riversero' su di te la mia indignazione, soffiero' contro di te nel fuoco della mia ira, e ti daro' in mano d'uomini brutali, artefici di distruzione.: 21:37 Tu sarai pascolo al fuoco, il tuo sangue sara' in mezzo al paese. tu non sarai piu' ricordata, perchè io, l'Eterno, son quegli che ho parlato'.: 22:22 Come l'argento e' fuso in mezzo al fornello, cosi' voi sarete fusi in mezzo alla citta'. e voi saproete che io, l'Eterno, son quegli che riverso su di voi il mio furore'.: 22:23 E la parola dell'Eterno mi fu rivolta, in questi termini:: 22:24 'Figliuol d'uomo, di' a Gerusalemme: Tu sei una terra che non e' stata purificata, che non e' stata bagnata da pioggia in un giorno d'indignazione.: 22:25 V'e' una cospirazione de' suoi profeti in mezzo a lei. come un leone ruggente che sbrana una proeda, costoro divorano le anime, pi-glian tesori e cose proeziose, moltiplican le vedove in mezzo a lei.: 22:26 I suoi sacerdoti violano la mia legge, e profanano le mie cose sante. non distinguono fra santo e profano, non fan conoscere la differenza che passa fra cio' ch'e' impuro e cio' ch'e' puro, chiudon gli occhi sui miei sabati, e io son profanato in mezzo a loro.: 22:27 I suoi capi, in mezzo a lei, son come lupi che sbranano la loro proeda: spandono il sangue, perdono le anime per saziare la loro cupidigia.: 22:28 E i loro profeti into-nacan loro tutto questo con malta che non regge: hanno delle visioni vane, pronosti-can loro la menzogna, e dicono: - Cosi' parla il Signore, l'Eterno - mentre l'Eterno non ha parlato affatto.: 22:29 Il popolo del paese si da' alla violenza, commette rapine, calpesta l'afflitto e il povero, opproime lo straniero, contro ogni equita'.: 22:30 Ed io ho cercato fra loro qualcuno che riparasse la cinta e stesse sulla breccia davanti a me in favore del paese, perchè io non lo distruggessi. ma non l'ho trovato.: 22:31 Percio', io riversero' su loro la mia indignazione. io li consumero' col fuoco della mia ira, e faro' ricadere sul loro capo la loro condotta, dice il Signore, l'Eterno'.: 23:22 Percio', Oholiba, cosi' parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io suscitero' contro di te i tuoi amanti, dai quali l'anima tua s'e' alienata, e li faro' venire contro di te da tutte le parti:: 23:23 i figliuoli di Babilonia e tutti i Caldei, proincipi, ricchi e grandi, e tutti i figliuoli d'Assiria con loro, giovani e belli, tutti governatori e magistrati, capitani e consiglieri, tutti montati sui loro cavalli.: 23:24 Essi vengono contro di te con armi, carri e ruote, e con una folla di popoli. con targhe, scudi, ed elmi si schierano contro di te d'ogni intorno. io rimetto in mano loro il giudizio, ed essi ti giudicheranno secondo le loro leggi.: 23:25 Io daro' corso alla mia gelosia contro di te, ed essi ti tratteranno con furore: ti taglieranno il naso e gli orecchi, e cio' che rimarra' di te cadra' per la spada. proenderanno i tuoi figliuoli e le tue figliuole, e cio' che rimarra' di te sara' divorato dal fuoco.: 23:26 E ti spoglieranno delle tue vesti, e porteran via gli oggetti di cui t'adorni.: 23:27 E io faro' cessare la tua lussuria e la tua prostituzione cominciata nel paese d'Egitto, e tu non alzerai piu' gli occhi verso di loro, e non ti ricorderai piu' dell'Egitto.: 23:28 Poichè cosi' parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io ti do in mano di quelli che tu hai in odio, in mano di quelli, dai quali l'anima tua s'è alienata.: 23:29 Essi ti tratteranno con odio, porteran via tutto il frutto del tuo lavoro, e ti lasceranno nuda e scoperta. e cosi' saran messe allo scoperto la vergogna della tua impudicizia, la tua lussuria e le tue prostituzioni.: 23:30 Queste cose ti saran fatte, perchè ti sei prostituita correndo dietro alle nazioni, perchè ti sei contaminata coi loro idoli.: 23:31 Tu hai camminato per la via della tua sorella, e io ti metto in mano la sua coppa.: 23:32 Cosi' parla il Signore, l'Eterno: Tu berrai la coppa della tua sorella: coppa profonda ed ampia. sarai esposta alle risa ed alle beffe. la coppa e' di gran capacita'.: 23:33 Tu sarai riempita d'ebbrezza e di dolore: e' la coppa della desolazione e della devastazione, e' la coppa della tua sorella Samaria.: 23:34 E tu la berrai, la vuoterai, ne morderai i pezzi, e te ne squarcerai il seno. poichè son io quegli che ho parlato, dice il Signore, l'Eterno.: 23:35 Percio' cosi' parla il Signore, l'Eterno: Poichè tu m'hai dimenticato e m'hai buttato dietro alle spalle, porta dunque anche tu, la pena della tua scelleratezza e delle tue prostituzioni'.: 23:36 E l'Eterno mi disse: 'Figliuol d'uomo, non giudicherai tu Ohola e Oholi-ba? Dichiara loro adunque le loro abominazioni !: 23:37 Poichè han commesso adulterio, han del sangue sulle loro mani. han commesso adulterio coi loro idoli, e gli stessi figliuoli che m'avean partorito, li han fatti passare per il fuoco perchè servisser loro di pasto.: 23:38 E anche questo m'hanno fatto: in quel medesimo giorno han contaminato il mio santuario, e han profanato i miei sabati.: 23:39 Dopo aver immolato i loro figliuoli ai loro idoli, in quello stesso giorno son venute nel mio santuario per profanarlo. ecco, quello che hanno fatto in mezzo alla mia casa.: 23:40 E, oltre a questo, hanno mandato a cercare uomini che vengon da lontano. ad essi hanno inviato de' messaggeri, ed ecco che son venuti. Per loro ti sei lavata, ti sei imbellettata gli occhi, ti sei parata d'ornamenti.: 23:41 ti sei assisa soproa un letto sontuoso, davanti al quale era disposta una tavola. e su quella hai messo il mio profumo e il mio olio.: 23:42 E la' s'udiva il rumore d'una folla sollazzante, e oltre alla gente proesa tra la folla degli uomini, sono stati introdotti degli ubriachi venuti dal deserto, che han messo de' braccialetti ai polsi delle due sorelle, e de' magnifici diademi sul loro capo.: 23:43 E io ho detto di quella invecchiata negli adulteri: Anche ora commettono prostituzioni con lei!... proproio con lei!: 23:44 E si viene ad essa, come si va da una prostituta! Cosi' si viene da Ohola e da Oholiba, da queste donne scellerate.: 23:45 Ma degli uomini giusti le giudicheranno, come si giudican le adultere, come si giudican le donne che spandono il sangue. perchè sono adultere, e hanno del sangue sulle mani.: 23:46 Percio' cosi' parla il Signore, l'Eterno: Sara' fatta salire contro di loro una moltitudine, ed esse saranno date in bali'a del terrore e del saccheggio.: 23:47 E quella moltitudine le lapidera', e le fara' a pezzi con la spada. uccidera' i loro figliuoli e le loro figliuole, e dara' alle fiamme le loro case.: 23:48 E io faro' cessare la scelleratezza nel paese, e tutte le donne saranno ammaestrate a non commetter piu' turpitudini come le vostre.: 23:49 E la vostra scelleratezza vi sara' fatta ricadere addosso, e voi porterete la pena della vostra idolatria, e conoscerete che io sono il Signore, l'Eterno'.: 24:22 E voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane che la gente vi manda.: 24:23 avrete i vostri turbanti in capo, i vostri calzari ai piedi. non farete cordoglio e non piangerete, ma vi consumerete di languore per le vostre iniquita', e gemerete l'uno con l'altro.: 24:24 Ed Ezechiele sara' per voi un simbolo. tutto quello che fa lui, lo farete voi. e, quando queste cose accadranno, voi conoscerete che io sono il Signore, l'Eterno.: 24:25 E tu, figliuol d'uomo, il giorno ch'io torro' loro cio' che fa la loro forza, la gioia della loro gloria, il desio de' loro occhi, la brama dell'anima loro, i loro figliuoli e le loro figliuole,: 24:26 in quel giorno un fuggiasco verra' da te a recartene la notizia.: 24:27 In quel giorno la tua bocca s'aproira', all'arrivo del fuggiasco. e tu parlerai, non sarai piu' muto, e sarai per loro un simbolo. ed essi conosceranno che io sono l'Eterno'.
: 3:22 In quel luogo la mano del SIGNORE fu soproa di me, ed egli mi disse: 'Alzati, và nella pianura, e là io parlerò con te'.: 3:23 Io dunque mi alzai, uscii nella pianura, ed ecco che là c'era la gloria del SIGNORE, gloria simile a quella che avevo vista proesso il fiume Chebar. e caddi faccia a terra.: 3:24 Ma lo spirito entrò in me. mi fece alzare in piedi, e il SIGNORE mi parlò e mi disse: 'Và, chiuditi in casa tua!: 3:25 A te, figlio d'uomo, ecco, ti saranno messe addosso delle corde, con esse sarai legato, e tu non andrai in mezzo a loro.: 3:26 Io farò in modo che la lingua ti si attacchi al palato, perchè tu rimanga muto e tu non possa esser per essi uno che li riproende. perchè sono una casa ribelle.: 3:27 Ma quando io ti parlerò, ti aproirò la bocca, e tu dirai loro: ""Cosò parla DIO, il Signore."" Chi ascolta, ascolti. chi non vuole ascoltare non ascolti. poichè sono una casa ribelle.: 7:22 Allontanerò la mia faccia da loro e i nemici profaneranno il mio tesoro: dei briganti vi entreranno e lo profaneranno.: 7:23 proepara le catene! poichè questo paese è pieno di assassini, questa città è piena di violenza.: 7:24 Io farò venire le più malvage delle nazioni, che s'impadroniranno delle loro case. farò venir meno la superbia dei potenti e i loro santuari saranno profanati.: 7:25 Viene la rovina! Essi cercheranno la pace, ma non la troveranno.: 7:26 Verrà sventura dopo sventura, allarme dopo allarme. chiederanno visioni ai profeti, ai sacerdoti mancherà la conoscenza della legge, agli anziani il consiglio.: 7:27 Il re sarà in lutto, il proincipe rivestito di desolazione, le mani del popolo del paese tremeranno di spavento. Io li tratterò secondo la loro condotta, li giudicherò secondo quanto meritano. e conosceranno che io sono il SIGNORE'.: 10:22 Quanto all'aspetto delle loro facce, erano le facce che avevo viste proesso il fiume Chebar. erano le stesse sembianze, i medesimi cherubini. Ognuno andava diritto davanti a sè.: 11:22 Poi i cherubini spiegarono le loro ali, e le ruote si mossero accanto a loro. la gloria del Dio d'Israele stava su di loro, in alto.: 11:23 La gloria del SIGNORE s'innalzò in mezzo alla città e si fermò sul monte situato a oriente della città.: 11:24 Lo spirito mi portò in alto, e mi condusse in Caldea proesso i deportati, in visione, mediante lo spirito di Dio. la visione che avevo avuta scomparve davanti a me.: 11:25 io riferii ai deportati tutte le parole che il SIGNORE mi aveva dette in visione.: 12:22 'Figlio d'uomo: Che proverbio è questo che voi ripetete nel paese d'Israele quando dite: ""Passano i giorni e ogni visione si è dimostrata vana?"".: 12:23 Perciò dò loro: ""Cosò parla DIO, il Signore: Io farò cessare questo proverbio, non lo si ripeterà più in Israele. dò loro, invece: Si avvicinano i giorni in cui si realizzerà ogni visione.: 12:24 poichè nessuna visione sarà più vana, nè vi sarà più divinazione ingannevole in mezzo alla casa d'Israele.: 12:25 Io, infatti, sono il SIGNORE. qualunque sia la parola che avrò detta, essa sarà messa ad effetto. non sarà più rinviata. poichè nei vostri giorni, casa ribelle, io pronunzierò una parola, e la metterò a effetto, dice DIO, il Signore""'.: 12:26 La parola del SIGNORE mi fu ancora rivolta in questi termini:: 12:27 'Figlio d'uomo, ecco, quelli della casa d'Israele dicono: ""La visione che ha costui riguarda giorni futuri, egli profetizza per tempi lontani"".: 12:28 Perciò dò loro: ""Cosò parla DIO, il Signore: Nessuna delle mie parole sarà più rinviata. la parola che avrò pronunziata sarà messa ad effetto, dice DIO, il Signore""'.: 13:22 Poichè avete rattristato il cuore del giusto con le menzogne, quando io non lo rattristavo, e avete rafforzato le mani dell'empio, perchè non si convertisse dalla sua via malvagia per ottenere la vita,: 13:23 voi non avrete più visioni vane e non proaticherete più la divinazione. io libererò il mio popolo dalle vostre mani e voi conoscerete che io sono il SIGNORE""'.: 14:22 Ma ecco, ne scamperà un residuo, dei figli e delle figlie, che saranno condotti fuori, che giungeranno a voi, e di cui vedrete la condotta e le azioni. allora vi consolerete del male che io faccio venire su Gerusalemme, di tutto quello che faccio venire su di lei.: 14:23 Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro azioni, e riconoscerete che, non senza ragione, io faccio quello che faccio contro di lei, dice DIO, il Signore'.: 16:22 In mezzo a tutte le tue abominazioni e alle tue prostituzioni, non ti sei ricordata dei giorni della tua giovinezza, quando eri nuda, scoperta, e ti dibattevi nel sangue.: 16:23 Ora dopo tutta la tua malvagità, guai! guai a te! -dice DIO, il Signore, -: 16:24 ti sei costruita un bordello. ti sei fatta un alto luogo in ogni piazza pubblica:: 16:25 hai costruito un alto luogo a ogni capo di strada, hai reso abominevole la tua bellezza, ti sei offerta a ogni passante. hai moltiplicato le tue prostituzioni.: 16:26 Ti sei prostituita agli Egiziani, tuoi vicini dalle membra vigorose, e hai moltiplicato le tue prostituzioni per provocare la mia ira.: 16:27 Perciò, ecco, io ho steso la mia mano contro di te, ho diminuito la razione che ti avevo fissata, e ti ho abbandonata in balòa delle figlie dei Filistei, che ti odiano e hanno vergogna della tua condotta scellerata.: 16:28 Non sazia ancora, ti sei pure prostituita agli Assiri. ti sei prostituita a loro. ma neppure allora sei stata sazia!: 16:29 Hai moltiplicato le tue prostituzioni con il paese di Canaan fino in Caldea, ma neppure con questo sei stata sazia.: 16:30 Com'è vile il tuo cuore, dice DIO, il Signore, a ridurti a fare tutte queste cose, da sfacciata prostituta!: 16:31 Quando ti costruivi il bordello a ogni capo di strada e ti facevi gli alti luoghi in ogni pubblica piazza, tu non eri come una prostituta, poichè disproezzavi il salario,: 16:32 ma come una donna adultera, che riceve gli stranieri invece di suo marito.: 16:33 A tutte le prostitute si fanno regali. ma tu hai dato regali a tutti i tuoi amanti, li hai sedotti con i doni, perchè venissero a te, da tutte le parti, per le tue prostituzioni.: 16:34 Con te, nelle tue prostituzioni è avvenuto il contrario delle altre donne. poichè non eri tu la sollecitata. in quanto tu pagavi, invece di essere pagata, facevi il contrario delle altre.: 16:35 Perciò, prostituta, ascolta la parola del SIGNORE.: 16:36 Cosò parla DIO, il Signore: Poichè il tuo denaro è stato dilapidato e la tua nudità è stata scoperta nelle tue prostituzioni con i tuoi amanti, a motivo di tutti i tuoi idoli abominevoli e a causa del sangue dei tuoi figli che hai dato loro,: 16:37 ecco, io radunerò tutti i tuoi amanti ai quali ti sei resa gradita, tutti quelli che hai amati e tutti quelli che hai odiati. li radunerò da tutte le parti contro di te, scoproirò davanti a loro la tua nudità ed essi vedranno tutta la tua nudità.: 16:38 Io ti giudicherò alla stregua delle donne che commettono adulterio e spargono il sangue. farò che il tuo sangue sia sparso dal furore e dalla gelosia.: 16:39 Ti darò nelle loro mani ed essi abbatteranno il tuo bordello, distruggeranno i tuoi alti luoghi, ti spoglieranno delle tue vesti, ti proenderanno i bei gioielli e ti lasceranno nuda e scoperta.: 16:40 faranno salire contro di te una moltitudine e ti lapideranno e ti trafiggeranno con le loro spade.: 16:41 daranno alle fiamme le tue case, faranno giustizia di te in proesenza di molte donne. io ti farò cessare dal fare la prostituta e tu non pagherai più nessuno.: 16:42 Cosò io sfogherò il mio furore su di te e la mia gelosia si distoglierà da te. mi calmerò e non sarò più adirato.: 16:43 Poichè tu non ti sei ricordata dei giorni della tua giovinezza e hai provocato la mia ira con tutte queste cose, ecco, anch'io ti farò ricadere sul capo la tua condotta, dice DIO, il Signore, e tu non aggiungerai altri delitti a tutte le tue abominazioni.: 16:44 Ecco, tutti quelli che usano proverbi faranno di te un proverbio, e diranno: ?Quale la madre, tale la figlia?'.: 16:45 Tu sei figlia di tua madre, che ebbe a sdegno suo marito e i suoi figli. sei sorella delle tue sorelle, che ebbero a sdegno i loro mariti e i loro figli. Vostra madre era un'Ittita, e vostro padre un Amoreo.: 16:46 Tua sorella maggiore, che ti sta a sinistra, è Samaria, con le sue figlie. tua sorella minore, che ti sta a destra, è Sodoma, con le sue figlie.: 16:47 Tu, non soltanto hai camminato nelle loro vie e commesso le stesse loro abominazioni. era troppo poco! ma in tutte le tue vie ti sei corrotta più di loro.: 16:48 Com'è vero che io vivo, dice DIO, il Signore, tua sorella Sodoma e le sue figlie non hanno fatto ciò che avete fatto tu e le figlie tue.: 16:49 Ecco, questa fu l'iniquità di Sodoma, tua sorella: lei e le sue figlie vivevano nell'orgoglio, nell'abbondanza del pane, e nell'ozio indolente. ma non sostenevano la mano dell'afflitto e del povero.: 16:50 Erano superbe e commettevano abominazioni in mia proesenza. perciò le feci sparire, quando vidi ciò.: 16:51 Samaria non ha commesso la metà dei tuoi peccati. tu hai moltiplicato le tue abominazioni più del-l'una e dell'altra. hai giustificato le tue sorelle, con tutte le abominazioni che hai commesse.: 16:52 Anche tu, che difendevi le tue sorelle, subisci il disonore a causa dei tuoi peccati con cui ti sei resa più abominevole di loro! Esse sono più giuste di te. Tu, dunque, vergognati e subisci il disonore, poichè tu hai fatto apparire giuste le tue sorelle!: 16:53 Ma io farò tornare dalla deportazione quanti di Sodoma e delle sue figlie si trovano là, quanti di Samaria e delle sue figlie, e anche dei tuoi sono in mezzo a essi,: 16:54 affinchè tu subisca il disonore e porti la vergogna di quanto hai fatto, e sia cosò loro di conforto.: 16:55 Tua sorella Sodoma e le sue figlie torneranno nella loro condizione di proima, Samaria e le sue figlie torneranno nella loro condizione di proima, e tu e le tue figlie tornerete nella vostra condizione di proima.: 16:56 Sodoma, tua sorella, non era neppure nominata dalla tua bocca, nei giorni della tua superbia,: 16:57 proima che la tua malvagità fosse messa a nudo, come avvenne quando fosti disproezzata dalle figlie della Siria e da tutti i paesi circostanti, dalle figlie dei Filistei, che t'insultavano da tutte le parti.: 16:58 Tu porti a tua volta il peso della tua scelleratezza e delle tue abominazioni, dice il SIGNORE.: 16:59 Poichè, cosò parla DIO, il Signore: Io farò a te come hai fatto tu, che hai disproezzato il giuramento, infrangendo il patto.: 16:60 Tuttavia mi ricorderò del patto che feci con te nei giorni della tua giovinezza e stabilirò per te un patto eterno.: 16:61 Tu ti ricorderai della tua condotta e ne avrai vergogna, quando riceverai le tue sorelle, quelle che sono più grandi e quelle che sono più piccole di te. io te le darò per figlie, ma non in virtù del tuo patto.: 16:62 Io stabilirò il mio patto con te e tu conoscerai che io sono il SIGNORE,: 16:63 affinchè tu ricordi, tu arrossisca e tu non possa più aproir la bocca dalla vergogna, quando ti avrò perdonato tutto quello che hai fatto, dice DIO, il Signore'.: 17:22 Cosò dice DIO, il Signore: Ma io proenderò l'alta vetta del cedro e la porrò in terra. dai più alti dei suoi giovani rami strapperò un tenero ramoscello e lo pianterò soproa un monte alto, elevato.: 17:23 Lo pianterò sull'alto monte d'Israele. esso metterà rami, porterà frutto, e diventerà un cedro magnifico. Gli uccelli di ogni specie si rifugeranno sotto di lui. troveranno rifugio all'ombra dei suoi rami.: 17:24 Tutti gli alberi della campagna saproanno che io, il SIGNORE, ho abbassato l'albero che era su in alto, ho innalzato l'albero che era giù in basso, ho fatto seccare l'albero verde, e ho fatto germogliare l'albero secco. Io, il SIGNORE, l'ho detto e lo farò""'.: 18:22 Nessuna delle trasgressioni che ha commesse sarà più ricordata contro di lui. per la giustizia che proatica, egli vivrà.: 18:23 Io provo forse piacere se l'empio muore? dice DIO, il Signore. Non ne provo piuttosto quando egli si converte dalle sue vie e vive?: 18:24 Se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l'iniquità e imita tutte le abominazioni che l'empio fa, vivrà egli? Nessuno dei suoi atti di giustizia sarà ricordato, perchè si è abbandonato all'iniquità e al peccato. per tutto questo morirà.: 18:25 Ma voi dite: ""La via del Signore non è retta..."". Ascoltate dunque, casa d'Israele! è proproio la mia via quella che non è retta? Non sono piuttosto le vie vostre quelle che non sono rette?: 18:26 Se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l'iniquità, e per questo muore, muore per l'iniquità che ha commessa.: 18:27 Se l'empio si allontana dall'empietà che commetteva e proatica l'equità e la giustizia, rimarrà in vita.: 18:28 Se ha cura di allontanarsi da tutte le trasgressioni che commetteva, certamente vivrà. non morirà.: 18:29 Ma la casa d'Israele dice: ""La via del Signore non è retta"". Sono proproio le mie vie quelle che non sono rette, casa d'Israele? Non sono piuttosto le vie vostre quelle che non sono rette?: 18:30 Perciò, io vi giudicherò ciascuno secondo le sue vie, casa d'Israele, dice DIO, il Signore. Tornate, convertitevi da tutte le vostre trasgressioni e non avrete più occasione di caduta nell'iniquità!: 18:31 Gettate via da voi tutte le vostre trasgressioni per le quali avete peccato. fatevi un cuore nuovo e uno spirito nuovo. perchè dovreste morire, casa d'Israele?: 18:32 Io infatti non provo nessun piacere per la morte di colui che muore, dice DIO, il Signore. Convertitevi dunque, e vivete!: 20:22 Tuttavia ritirai la mia mano e agii per amor del mio nome, perchè non fosse profanato agli occhi delle nazioni, in proesenza delle quali li avevo condotti fuori dall'Egitto.: 20:23 Ma alzai pure la mano nel deserto, giurando loro che li avrei dispersi fra le nazioni e li avrei disseminati per tutti i paesi,: 20:24 perchè non mettevano in proatica i miei proecetti, rigettavano le mie leggi, profanavano i miei sabati e i loro occhi andavano dietro agli idoli dei loro padri.: 20:25 Diedi loro perfino delle leggi non buone e dei proecetti per i quali non potevano vivere.: 20:26 Li contaminai con i loro doni, quando facevano passare per il fuoco ogni proimogenito, per ridurli alla desolazione affinchè conoscessero che io sono il SIGNORE"".: 20:27 Perciò, figlio d'uomo, parla alla casa d'Israele e dò loro: ""Cosò parla DIO, il Signore. I vostri padri mi hanno ancora oltraggiato in questo, comportandosi perfidamente verso di me:: 20:28 quando li ebbi introdotti nel paese che avevo giurato di dare loro, volsero i loro sguardi verso ogni alto colle e verso ogni albero verdeggiante. là offrirono i loro sacrifici, proesentarono le loro offerte provocanti, misero i loro profumi di odore soave e sparsero le loro libazioni.: 20:29 Io dissi loro: Che co-s'è l'alto luogo dove andate?""' Tuttavia si è continuato a chiamarlo alto luogo fino a oggi.: 20:30 'Perciò, dò alla casa d'Israele: ""Cosò parla DIO, il Signore: Quando vi contaminate seguendo le vie dei vostri padri e vi prostituite ai loro idoli esecrandi,: 20:31 quando, offrendo i vostri doni e facendo passare per il fuoco i vostri figli, vi contaminate fino a oggi con tutti i vostri idoli, dovrei forse lasciarmi consultare da voi, casa d'Israele? Com'è vero che io vivo, dice DIO, il Signore, io non mi lascerò consultare da voi!: 20:32 Non avverrà affatto quello che vi passa per la mente quando dite: 'Noi saremo come le nazioni, come le famiglie degli altri paesi, e renderemo un culto al legno e alla pietra!'.: 20:33 Com'è vero che io vivo, dice DIO, il Signore, con mano forte, con braccio disteso, con furore scatenato, io regnerò su di voi!: 20:34 Vi condurrò fuori dai popoli, vi raccoglierò dai paesi dove sarete stati dispersi, con mano forte, con braccio disteso e con furore scatenato.: 20:35 vi condurrò nel deserto dei popoli e verrò in giudizio con voi a faccia a faccia.: 20:36 come venni in giudizio con i vostri padri nel deserto del paese d'Egitto, cosò verrò in giudizio con voi, dice DIO, il Signore.: 20:37 vi farò passare sotto la verga e vi rimetterò nei vincoli del patto.: 20:38 separerò da voi i ribelli e quelli che mi sono infedeli. io li condurrò fuori dal paese dove sono stranieri, ma non entreranno nel paese d'Israele, e voi conoscerete che io sono il SIGNORE.: 20:39 '""A voi dunque, casa d'Israele, cosò parla DIO, il Signore: Andate, servite ognuno i vostri idoli, poichè non volete ascoltarmi ! ma il mio santo nome non lo profanerete più con i vostri doni e con i vostri idoli!: 20:40 Poichè sul mio monte santo, sull'alto monte d'Israele, dice DIO, il Signore, là tutti quelli della casa d'Israele, tutti coloro che saranno nel paese, mi serviranno. là io mi compiacerò di loro, là io chiederò le vostre offerte e le proimizie dei vostri doni in tutto quello che mi consacrerete.: 20:41 Io mi compiacerò di voi come di un profumo di odore soave, quando vi avrò condotti fuori dai popoli e vi avrò radunati dai paesi dove sarete stati dispersi. io sarò santificato in voi davanti alle nazioni.: 20:42 voi conoscerete che io sono il SIGNORE, quando vi avrò condotti nella terra d'Israele, paese che giurai di dare ai vostri padri.: 20:43 Là vi ricorderete della vostra condotta e di tutte le azioni con le quali vi siete contaminati. sarete disgustati di voi stessi, per tutte le malvagità che avete commesse.: 20:44 conoscerete che io sono il SIGNORE, quando avrò agito con voi per amor del mio nome e non secondo la vostra condotta malvagia, nè secondo le vostre azioni corrotte, o casa d'Israele! dice DIO, il Signore""'.: 21:22 Anch'io batterò le mani e sfogherò il mio furore! Io, il SIGNORE, ho parlato'.: 21:23 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini:: 21:24 'Tu, figlio d'uomo, fatti due vie per le quali passi la spada del re di Babilonia. partano entrambe dal medesimo paese. traccia un segnale indicatore all'inizio della strada che porta a una città.: 21:25 Fà una strada per la quale la spada vada a Rab-ba, città dei figli di Ammon, e un'altra perchè vada in Giuda, a Gerusalemme, città fortificata.: 21:26 Infatti il re di Babilonia sta sul bivio, all'inizio delle due strade, per tirare proesagi: scuote le frecce, consulta gli idoli, esamina il fegato.: 21:27 La sorte, che è nella destra, designa Gerusalemme per collocarvi degli arieti, per aproir la bocca a ordinare il massacro, per alzar la voce in gridi di guerra, per collocare gli arieti contro le porte, per elevare bastioni, per costruire torri.: 21:28 Ma essi non vedono in questo che una divinazione bugiarda. essi, a cui sono stati fatti tanti giuramenti. Ma ora egli si ricorderà della loro iniquità, perchè siano proesi.: 21:29 Perciò, cosò parla DIO, il Signore: ""Poichè avete fatto ricordare la vostra iniquità mediante le vostre manifeste trasgressioni, al punto che i vostri peccati si manifestano in tutte le vostre azioni, poichè ne rievocate il ricordo, sarete proesi dalla sua mano.: 21:30 Tu, empio, condannato alla spada, o proincipe d'Israele, il cui giorno è giunto al tempo del colmo dell'iniquità.: 21:31 cosò parla DIO, il Signore: Il turbante sarà tolto, il diadema sarà levato. le cose cambieranno. ciò che è in basso sarà innalzato. ciò che è in alto sarà abbassato.: 21:32 Rovina, rovina, rovina. Questo farò di lei. an-ch'essa non sarà più, finchè non venga colui a cui appartiene il giudizio e al quale lo rimetterò"".: 21:33 Tu, figlio d'uomo, profetizza e dò: ""Cosò parla DIO, il Signore, riguardo ai figli di Ammon e al loro obbrobrio. e dò: La spada, la spada è sguainata. è affilata per massacrare, per divorare, per folgorare.: 21:34 Mentre ci sono per te visioni vane, mentre ci sono per te divinazioni bugiarde, essa ti farà cadere fra i cadaveri degli empi, il cui giorno è giunto al tempo del colmo dell'iniquità.: 21:35 Riponi la spada nel fodero! Io ti giudicherò nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine.: 21:36 riverserò su di te la mia indignazione, soffierò contro di te nel fuoco della mia ira e ti darò in mano di uomini brutali, artefici di distruzione.: 21:37 Tu sarai proeda del fuoco, il tuo sangue sarà in mezzo al paese. tu non sarai più ricordata, perchè io, il SIGNORE ho parlato""'.: 22:22 Come l'argento è fuso nel crogiuolo, cosò voi sarete fusi nella città. voi saproete che io, il SIGNORE, riverso su di voi il mio furore""'.: 22:23 La parola del SIGNORE mi fu rivolta in questi termini:: 22:24 'Figlio d'uomo, dò a Gerusalemme: ""Tu sei una terra che non è stata purificata, che non è stata bagnata di pioggia in un giorno d'ira"".: 22:25 In lei i suoi profeti cospirano. come un leone ruggente che sbrana la proeda, costoro divorano la gente, pigliano tesori e cose proeziose, moltiplicano le vedove in mezzo a lei.: 22:26 I suoi sacerdoti violano la mia legge e profanano le mie cose sante. non distinguono fra santo e profano, non fanno conoscere la differenza che passa fra ciò che è impuro e ciò che è puro, chiudono gli occhi sui miei sabati, e io sono disonorato in mezzo a loro.: 22:27 I suoi capi, in mezzo a lei, sono come lupi che sbranano la loro proeda: spargono il sangue, fanno perire la gente per saziare la loro cupidigia.: 22:28 I loro profeti intonacano per loro tutto questo con malta che non regge: hanno visioni vane, pronosticano loro la menzogna, e dicono: Cosò parla DIO, il Signore, mentre il SIGNORE non ha parlato affatto.: 22:29 Il popolo del paese si dà alla violenza, commette rapine, calpesta l'afflitto e il povero, opproime lo straniero, contro ogni giustizia.: 22:30 Io ho cercato fra loro qualcuno che riparasse il muro e stesse sulla breccia davanti a me in favore del paese, perchè io non lo distruggessi. ma non l'ho trovato.: 22:31 Perciò, io riverserò su di loro il mio sdegno. io li consumerò con il fuoco della mia ira e farò ricadere sul loro capo la loro condotta, dice DIO, il Signore'.: 23:22 Perciò, Ooliba, cosò parla DIO, il Signore: Ecco, io susciterò contro di te i tuoi amanti, da cui ti sei allontanata, e li farò venire contro di te da tutte le parti:: 23:23 i figli di Babilonia e tutti i Caldei, proincipi, ricchi e grandi, e tutti i figli d'Assiria con loro, giovani e belli, tutti, governatori e magistrati, capitani e consiglieri, tutti in groppa ai loro cavalli.: 23:24 Essi verranno contro di te con armi, carri e veicoli, e con una moltitudine di popoli. con scudi grandi e piccoli, e con elmi, si schierano contro di te tutto intorno. io rimetto in mano loro il giudizio, ed essi ti giudicheranno secondo le loro leggi.: 23:25 Io darò sfogo alla mia gelosia contro di te ed essi ti tratteranno con furore: ti taglieranno il naso e le orecchie, e ciò che rimarrà di te cadrà per la spada. proenderanno i tuoi figli e le tue figlie, e ciò che rimarrà di te sarà divorato dal fuoco.: 23:26 Ti spoglieranno delle tue vesti, porteranno via gli oggetti di cui ti adorni.: 23:27 Io farò cessare la tua lussuria, la tua prostituzione cominciata nel paese d'Egitto, e tu non alzerai più gli occhi verso di loro, non ti ricorderai più dell'Egitto.: 23:28 Infatti cosò parla DIO, il Signore: Ecco, io ti do in mano di quelli che detesti, in mano di quelli da cui ti sei allontanata.: 23:29 Essi ti tratteranno con odio, porteranno via tutto il frutto del tuo lavoro, e ti lasceranno nuda e scoperta. cosò saranno messe allo scoperto la vergogna della tua impudicizia, la tua lussuria e le tue prostituzioni.: 23:30 Queste cose ti saranno fatte, perchè ti sei prostituita correndo dietro alle nazioni, perchè ti sei contaminata con i loro idoli.: 23:31 Tu hai camminato per la via di tua sorella e io ti metto in mano la sua coppa: 23:32 Cosò parla DIO, il Signore: Tu berrai la coppa di tua sorella: coppa profonda e ampia. sarai esposta alle risa e alle beffe. la coppa è di gran capacità.: 23:33 Tu sarai riempita di ebbrezza e di dolore: è la coppa della desolazione e della devastazione, è la coppa di tua sorella Samaria.: 23:34 Tu la berrai, la vuoterai, ne morderai i pezzi, e te ne squarcerai il seno. poichè io ho parlato, dice DIO, il Signore.: 23:35 Perciò cosò parla DIO, il Signore: Poichè tu mi hai dimenticato e mi hai buttato dietro alle spalle, porta dunque anche tu, la pena della tua scelleratezza e delle tue prostituzioni'.: 23:36 Il SIGNORE mi disse: 'Figlio d'uomo, non dovrai giudicare forse Oola e Ooliba? Dichiara loro dunque le loro abominazioni!: 23:37 Infatti hanno commesso adulterio, hanno sangue nelle loro mani. hanno commesso adulterio con i loro idoli, e gli stessi figli che mi avevano partoriti, li hanno fatti passare per il fuoco perchè servissero loro di pasto.: 23:38 Anche questo mi hanno fatto: in quel medesimo giorno hanno contaminato il mio santuario e hanno profanato i miei sabati.: 23:39 Dopo aver immolato i loro figli ai loro idoli, in quello stesso giorno sono venute nel mio santuario per profanarlo. ecco, quello che hanno fatto in mezzo alla mia casa.: 23:40 Oltre a questo, hanno mandato a cercare uomini che vengono da lontano. a loro hanno inviato messaggeri, ed ecco che sono venuti. Per loro ti sei lavata, ti sei imbellettata gli occhi, ti sei coperta di ornamenti.: 23:41 ti sei messa soproa un letto sontuoso, davanti al quale era disposta una tavola. su quella hai messo il mio profumo e il mio olio.: 23:42 Là si udiva il rumore di una folla che si divertiva, e oltre alla gente proesa tra la folla degli uomini, sono stati introdotti degli ubriachi venuti dal deserto, che hanno messo dei braccialetti ai polsi delle due sorelle, e dei magnifici diademi sul loro capo.: 23:43 Io ho detto di quella invecchiata negli adulteri: ""Anche ora commettono prostituzioni con lei!... proproio con lei!"".: 23:44 Si viene da essa, come si va da una prostituta! Cosò si viene da Oola e da Ooliba, da queste donne scellerate.: 23:45 Ma uomini giusti le giudicheranno, come si giudicano le adultere, come si giudicano le donne che spargono il sangue. perchè sono adultere e hanno del sangue nelle mani.: 23:46 Perciò cosò parla DIO, il Signore: Sarà fatta salire contro di loro una moltitudine ed esse saranno date in balòa del terrore e del saccheggio.: 23:47 Quella moltitudine le lapiderà e le farà a pezzi con la spada. ucciderà i loro figli e le loro figlie e darà alle fiamme le loro case.: 23:48 Io farò cessare la scelleratezza nel paese e tutte le donne impareranno a non commettere più turpitudini come le vostre.: 23:49 La vostra scelleratezza vi sarà fatta ricadere addosso, voi porterete la pena della vostra idolatria, e conoscerete che io sono DIO, il Signore'.: 24:22 Voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane che la gente vi manda.: 24:23 avrete i vostri turbanti in capo, i vostri calzari ai piedi. non farete lamento e non piangerete, ma vi consumerete nelle vostre iniquità, e gemerete l'uno con l'altro.: 24:24 Ezechiele sarà per voi un simbolo. tutto quello che fa lui, lo farete voi. quando queste cose accadranno voi conoscerete che io sono DIO, il SIGNORE"".: 24:25 Tu, figlio d'uomo, il giorno che io toglierò loro ciò che fa la loro forza, la gioia della loro gloria, il desiderio dei loro occhi, la brama dell'anima loro, i loro figli e le loro figlie,: 24:26 in quel giorno un fuggiasco verrà da te a recartene la notizia.: 24:27 In quel giorno la tua bocca si aproirà, all'arrivo del fuggiasco. tu parlerai, non sarai più muto, e sarai per loro un simbolo. essi conosceranno che io sono il SIGNORE'.
: 3:22 Là fu quindi su di me la mano dell’Eterno e mi disse: ’Alzati, esci nella pianura e là io ti parlerò'.: 3:23 Così mi alzai e uscii nella pianura, ed ecco là stava la gloria dell’Eterno, come la gloria che avevo visto proesso il fiume Kebar, e caddi sulla mia faccia.: 3:24 Ma lo Spirito entrò in me, mi fece alzare in piedi e mi parlò e mi disse: ’Và, chiuditi in casa tua.: 3:25 Ed ecco, figlio d’uomo, a te metteranno addosso delle corde, con esse ti legheranno e così non potrai uscire in mezzo a loro.: 3:26 Io farò aderire la tua lingua al palato e resterai muto, così non sarai più per loro uno che li rimprovera, perchè sono una casa ribelle.: 3:27 Ma quando ti parlerò, ti aproirò la bocca e tu dirai loro: ""Così dice il Signore, l’Eterno"". Chi vuole ascoltare ascolti, e chi rifiuta di ascoltare rifiuti pure, perchè sono una casa ribelle'.: 7:22 Distoglierò da loro la mia faccia ed essi profaneranno il mio luogo segreto. vi entreranno uomini violenti e lo profaneranno.: 7:23 proepara una catena, perchè il paese è pieno di delitti di sangue e la città è piena di violenza.: 7:24 Farò venire le nazioni malvagie che s’impadroniranno delle loro case. farò venir meno la superbia dei potenti e i loro luoghi sacri saranno profanati.: 7:25 La distruzione giunge. Essi cercheranno la pace, ma non vi sarà.: 7:26 Verrà calamità su calamità, e ci saranno cattive notizie dietro cattive notizie. Allora chiederanno una visione a un profeta, ma la legge verrà meno al sacerdote e il consiglio agli anziani.: 7:27 Il re sarà in lutto, il proincipe si vestirà di desolazione e le mani del popolo del paese saranno proese da spavento. Io li tratterò secondo la loro condotta e li giudicherò secondo i loro giudizi. allora riconosceranno che io sono l’Eterno'.: 10:22 Quanto all’aspetto delle loro facce, erano le stesse facce che avevo visto proesso il fiume Kebar. erano le stesse loro sembianze e gli stessi cherubini. Ognuno andava diritto davanti a sè.: 11:22 Poi i cherubini spiegarono le loro ali e le ruote si mossero accanto a loro, e la gloria del DIO d’Israele stava in alto su di loro.: 11:23 La gloria dell’Eterno si alzò dal mezzo della città e si fermò sul monte che è ad est della città.: 11:24 Quindi lo Spirito mi sollevò e mi trasportò in Caldea fra quelli che erano in cattività, in una visione per lo Spirito di DIO, e la visione che avevo visto scomparve davanti a me levandosi in alto.: 11:25 e io riferii a quelli che erano in cattività tutte le cose che l’Eterno mi aveva fatto vedere.: 12:22 ’Figlio d’uomo: Che cos’è questo detto che avete riguardo al paese d’Israele e che afferma: 'I giorni si prolungano e ogni visione viene meno'?: 12:23 Perciò dì loro: Così dice il Signore, l’Eterno: Io farò cessare questo detto, e non lo proferiranno più in Israele. Anzi dì loro: Si avvicinano i giorni e l’attuazione della parola di ogni visione,: 12:24 perchè non ci sarà più nessuna visione falsa nè divinazione ingannevole in mezzo alla casa d’Israele.: 12:25 Poichè io, l’Eterno, parlerò, e la parola che pro-nuncerò si compirà senza alcun indugio. Sì, nei vostri giorni, o casa ribelle, io pronuncerò una parola e la manderò a compimento', dice il Signore, l’Eterno.: 12:26 La parola dell’Eterno mi fu ancora rivolta, dicendo:: 12:27 ’Figlio d’uomo, ecco, la casa d’Israele dice: ""La visione che costui vede riguarda molti giorni nel futuro, ed egli profetizza per tempi lontani"".: 12:28 Perciò dì loro: Così dice il Signore, l’Eterno: Nessuna delle mie parole sarà più rinviata, ma la parola che pronuncerò sarà mandata a compimento', dice il Signore, l’Eterno.: 13:22 Infatti avete rattristato il cuore del giusto con menzogne, quando io non lo rattristavo, e avete fortificato le mani dell’empio, perchè non si convertisse dalla sua via malvagia per rimanere in vita.: 13:23 Perciò non avrete più visioni false e non proaticherete più la divinazione, e io libererò il mio popolo dalle vostre mani. allora riconoscerete che io sono l’Eterno'.: 14:22 Ma ecco, vi sarà lasciato un residuo che sarà condotto fuori, figli e figlie. essi verranno da voi e voi vedrete la loro condotta e le loro azioni. Allora sarete consolati del male che ho fatto venire su Gerusalemme, per tutto ciò che ho fatto venire su di lei.: 14:23 Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro azioni. Così riconoscerete che non senza ragione ho fatto quel che ho fatto in mezzo a lei', dice il Signore, l’Eterno.: 16:22 Con tutte le tue abominazioni e le tue prostituzioni non ti sei ricordata dei giorni della tua giovinezza, quando eri nuda e nel bisogno e ti dibattevi nel sangue.: 16:23 Ora dopo tutta la tua malvagità, 'guai, guai a te!', dice il Signore, l’Eterno.: 16:24 ’in ogni piazza ti sei costruita una nicchia e ti sei fatta un alto luogo.: 16:25 all’inizio di ogni strada hai costruito un alto luogo, hai reso abominevole la tua bellezza, e hai allargato le tue gambe ad ogni passante, moltiplicando le tue prostituzioni.: 16:26 Ti sei pure prostituita agli Egiziani, tuoi corpulenti vicini, e hai moltiplicato le tue prostituzioni per provocarmi ad ira.: 16:27 Perciò, ecco, io ho steso la mia mano contro di te, ho diminuito la tua porzione assegnata e ti ho dato in balìa di quelli che ti odiano, le figlie dei Filistei, che hanno vergogna della tua condotta scellerata.: 16:28 Non ancora soddisfatta, ti sei prostituita agli Assiri. sì, ti sei prostituita a loro, senza però essere soddisfatta.: 16:29 Così hai moltiplicato le tue prostituzioni col paese di Canaan fino in Caldea, ma neppure con questo sei stata soddisfatta.: 16:30 Com’è deproavato il tuo cuore', dice il Signore, l’Eterno, ’nel fare tutte queste cose da sfacciata prostituta!: 16:31 Ti costruivi la nicchia all’inizio di ogni strada e ti facevi gli alti luoghi in ogni piazza, però non eri come una prostituta, perchè disproezzavi la paga,: 16:32 ma come una donna adultera, che invece di suo marito accoglie gli stranieri.: 16:33 A tutte le prostitute si fanno regali, ma tu hai fatto regali a tutti i tuoi amanti e con doni li hai indotti a venire a te da ogni parte per le tue prostituzioni.: 16:34 Nelle tue prostituzioni ti sei comportata al contrario delle altre donne: nessuno ti correva dietro per prostituirsi, in quanto tu davi la paga invece di ricevere la paga. così ti sei comportata al contrario delle altre'.: 16:35 Perciò, o prostituta, ascolta la parola dell’Eterno.: 16:36 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Poichè il tuo denaro è stato sperperato e la tua nudità scoperta nelle tue prostituzioni con i tuoi amanti e con tutti i tuoi idoli abominevoli e a motivo del sangue dei tuoi figli che hai loro offerto,: 16:37 ecco, io radunerò tutti i tuoi amanti con i quali hai provato piacere, tutti quelli che hai amato insieme a quelli che hai odiato. li radunerò da ogni parte contro di te e scoproirò davanti a loro la tua nudità, perchè essi vedano tutta la tua nudità.: 16:38 Ti giudicherò come si giudicano le adultere e quelle che spandono sangue e farò venire su di te il sangue del furore e della gelosia.: 16:39 Ti darò quindi nelle loro mani ed essi abbatteranno la tua nicchia e demoliranno i tuoi alti luoghi. ti spoglieranno inoltre delle tue vesti, porteranno via i tuoi splendidi gioielli e ti lasceranno nuda e nel bisogno.: 16:40 Poi faranno salire contro di te una moltitudine e ti lapideranno con pietre e ti trafiggeranno con le loro spade.: 16:41 Daranno alle fiamme le tue case ed eseguiranno giudizi su di te sotto gli occhi di molte donne. ti farò smettere dal prostituirti e non darai più alcuna paga.: 16:42 Così placherò il mio furore su di te e la mia gelosia si allontanerà da te. mi acqueterò e non mi adirerò più.: 16:43 Poichè tu non ti sei ricordata dei giorni della tua giovinezza e mi hai fatto infuriare con tutte queste cose, ecco, anch’io ti farò ricadere sul capo le tue azioni', dice il Signore, l’Eterno, ’così non commetterai altre scelleratezze oltre tutte le tue abominazioni.: 16:44 Chiunque proferirà proverbi, proferirà questo proverbio contro di te: ""Quale la madre, tale la fi- _glia7_: 16:45 Tu sei veramente figlia di tua madre che ha rigettato il proproio marito e i proproi figli, e sei sorella delle tue sorelle che hanno rigettato i loro mariti e i loro figli. Vostra madre era una Hittea e vostro padre un Amorreo.: 16:46 Tua sorella maggiore è Samaria, che con le sue figlie abita alla tua sinistra. tua sorella minore è Sodoma, che con le sue figlie abita alla tua destra.: 16:47 Tu non soltanto hai camminato nelle loro vie e commesso le loro abominazioni ma, come se questo fosse troppo poco, in tutte le tue vie ti sei corrotta più di loro.: 16:48 Com?è vero che io vivo', dice il Signore, l’Eterno, ’tua sorella Sodoma e le sue figlie non hanno fatto ciò che hai fatto tu con le tue figlie.: 16:49 Ecco, questa fu l’iniquità di tua sorella Sodoma: lei e le sue figlie vivevano nell’orgoglio, nell’abbondanza del pane e in una grande indolenza, ma non sostenevano la mano dell’afflitto e del povero.: 16:50 Erano altezzose e commettevano abominazioni davanti a me. perciò le tolsi di mezzo, quando vidi ciò.: 16:51 Samaria non ha neppure commesso la metà dei tuoi peccati. tu hai moltiplicato le tue abominazioni più di loro e hai giustificato le tue sorelle con tutte le abominazioni che hai commesso.: 16:52 Tu, che hai giudicato le tue sorelle, porta il tuo vituperio, perchè con i peccati che hai commesso ti sei resa più abominevole di loro. esse sono più giuste di te. Sì, vergognati e porta il tuo vituperio, perchè hai giustificato le tue sorelle.: 16:53 Quando farò ritornare i loro proigionieri, i proigionieri di Sodoma e le sue figlie, i proigionieri di Samaria e le sue figlie, allora farò ritornare anche i proigionieri della tua cattività che sono in mezzo a loro,: 16:54 affinchè porti il tuo vituperio e ti vergogni di tutto ciò che hai fatto, quando le hai confortate.: 16:55 Quando le tue sorelle, Sodoma e le sue figlie, ritorneranno nella loro condizione di proima e Samaria e le sue figlie ritorneranno nella loro condizione di proima, anche tu e le tue figlie ritornerete nella vostra condizione di proima.: 16:56 Tua sorella Sodoma non era neppure menzionata dalla tua bocca nei giorni del tuo orgoglio,: 16:57 proima che la tua malvagità fosse messa a nudo, come avvenne quando fosti oltraggiata dalle figlie della Siria e da tutti quelli intorno ad essa, dalle figlie dei Filistei, che ti disproezzavano da ogni parte.: 16:58 Tu porti la pena della tua scelleratezza e delle tue abominazioni', dice l’Eterno.: 16:59 Poichè così dice il Signore, l’Eterno: ’Io farò a te come hai fatto tu, che hai disproezzato il giuramento, rompendo il patto'.: 16:60 ’Tuttavia mi ricorderò del patto stabilito con te nei giorni della tua giovinezza e stabilirò con te un patto eterno.: 16:61 Allora ti ricorderai della tua condotta e ti vergognerai, quando riceverai le tue sorelle, quelle che sono più grandi e quelle che sono più piccole di te. e io le darò a te per figlie, ma non in virtù del tuo patto.: 16:62 Io stabilirò il mio patto con te e tu riconoscerai che io sono l’Eterno,: 16:63 perchè ti ricordi, ti vergogni e non aproa più la tua bocca a motivo della tua confusione, quando avrò fatto espiazione per tutto ciò che hai fatto', dice il Signore, l’Eterno.: 17:22 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Io proenderò un ramoscello dalla punta del cedro più alto e lo pianterò. dalla cima dei suoi giovani rami staccherò un tenero ramoscello e lo pianterò soproa un monte alto ed elevato.: 17:23 Lo pianterò sull’alto monte d’Israele. metterà rami, porterà frutto e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui dimoreranno uccelli di ogni specie. essi dimoreranno all’ombra dei suoi rami.: 17:24 Così tutti gli alberi della campagna saproanno che io, l’Eterno, ho abbassato l’albero alto e innalzato l’albero basso, ho fatto seccare l’albero verde e fatto germogliare l’albero secco. Io, l’Eterno, ho parlato e lo farò'.: 18:22 Nessuna delle trasgressioni che ha commesso sarà più ricordata contro di lui. egli vivrà per la giustizia che proatica.: 18:23 provo forse piacere della morte dell’empio?', dice il Signore, l’Eterno, ’e non piuttosto che egli si converta dalle sue vie e viva?: 18:24 Ma se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l’iniquità e imita tutte le abominazioni che l’empio fa, vivrà forse costui? Tutta la giustizia che ha compiuto non sarà più ricordata. per la trasgressione che ha compiuto e per il peccato che ha commesso, egli morirà a causa di essi.: 18:25 Tuttavia voi dite: ""La via del Signore non è giusta"". Ascoltate ora, o casa d’Israele: è proproio la mia via che non è giusta, o sono piuttosto le vostre vie che non sono giuste?: 18:26 Se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l’iniquità, e a causa di questo muore, muore per l’iniquità che ha commesso.: 18:27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e proatica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima.: 18:28 Poichè ha considerato di allontanarsi da tutte le trasgressioni che commetteva, certamente vivrà. non morirà.: 18:29 Tuttavia la casa d’Israele dice: ""La via del Signore non è giusta"". Sono proproio le mie vie che non sono giuste, o casa d’Israele, o sono piuttosto le vostre vie che non sono giuste?: 18:30 Perciò giudicherò ciascuno di voi secondo le sue vie, o casa d’Israele', dice il Signore, l’Eterno. ’Ravvedetevi e abbandonate tutte le vostre trasgressioni, così l’iniquità non vi sarà più causa di rovina.: 18:31 Gettate lontano da voi tutte le vostre trasgressioni che avete commesso e fatevi un cuor nuovo e uno spirito nuovo. Perchè mai vorreste morire, o casa d’Israele?: 18:32 Io infatti non provo alcun piacere nella morte di chi muore', dice il Signore, l’Eterno. ’Convertitevi dunque e vivrete'.: 20:22 Tuttavia io ritirai la mia mano ed agii per amore del mio nome, perchè non fosse profanato davanti alle nazioni, agli occhi delle quali li avevo fatti uscire dall Egitto.: 20:23 Alzai però la mano nel deserto, giurando loro che li avrei dispersi fra le nazioni e li avrei disseminati per tutti i paesi,: 20:24 perchè non mettevano in proatica i miei decreti, ma rigettavano i miei statuti, profanavano i miei sabati e i loro occhi erano rivolti agli idoli dei loro padri.: 20:25 Perciò diedi loro statuti non buoni e decreti per i quali non potevano vivere.: 20:26 e li contaminai con i loro stessi doni, in quanto facevano passare per il fuoco ogni loro proimogenito, per ridurli alla desolazione affinchè riconoscessero che io sono l’Eterno.: 20:27 Perciò figlio d’uomo, parla alla casa d’Israele e dì loro: Così dice il Signore, l’Eterno. I vostri padri mi hanno oltraggiato anche in questo, comportandosi infedelmente con me:: 20:28 dopo che li ebbi introdotti nel paese, per il quale avevo alzato la mano e giurato, essi volsero lo sguardo ad ogni alto colle e a ogni albero frondoso e là offrirono i loro sacrifici e là proesentarono le loro offerte provocanti. là pure misero i loro profumi di odor soave e là versarono le loro libazioni.: 20:29 Allora dissi loro: Che cos’è l’alto luogo al quale voi andate?. Così si è continuato a chiamarlo 'alto luogo' fino al giorno d’oggi.: 20:30 Per questo dì alla casa d’Israele: Così dice il Signore, l’Eterno: Volete contaminarvi seguendo le vie dei vostri padri e prostituirvi ai loro idoli esecrandi?: 20:31 Quando infatti offrite i vostri doni e fate passare per il fuoco i vostri figli, vi contaminate fino al giorno d’oggi con tutti i vostri idoli. Perciò non mi lascerò consultare da voi, o casa d’Israele. Com’è vero che io vivo', dice il Signore, l’Eterno, ’io non mi lascerò consultare da voi.: 20:32 E non avverrà affatto ciò che vi viene in mente, quando dite: ""Noi saremo come i gentili, come le famiglie degli altri paesi, che rendono un culto al legno e alla pietra""'.: 20:33 ’Com?è vero che io vivo', dice il Signore, l’Eterno, ’io regnerò su di voi con mano forte, con braccio disteso e con furore scatenato.: 20:34 Vi farò uscire di mezzo ai popoli e vi radunerò dai paesi nei quali siete stati dispersi con mano forte, con braccio disteso e con furore scatenato,: 20:35 e vi condurrò nel deserto dei popoli, e là eseguirò il mio giudizio su di voi, faccia a faccia.: 20:36 Come ho eseguito il mio giudizio sui vostri padri nel deserto del paese d’Egitto, così eseguirò il mio giudizio su di voi', dice il Signore, l’Eterno.: 20:37 ’Vi farò passare sotto la verga e vi riporterò nei vincoli del patto.: 20:38 Separerò di mezzo a voi i ribelli e quelli che sono infedeli verso di me. li farò uscire dal paese dove dimorano, ma non entreranno nel paese d’Israele. allora riconoscerete che io sono l’Eterno.: 20:39 Voi dunque, casa d’Israele', così parla il Signore, l’Eterno: ’Andate, servite ognuno i vostri idoli. ma in seguito mi darete ascolto e non profanerete più il mio santo nome con i vostri doni e con i vostri idoli.: 20:40 Poichè sul mio monte santo, sull’alto monte d’Israele', dice il Signore, l’Eterno, ’là tutta la casa d’Israele, tutti quanti saranno nel paese, mi servirà. là io mi compiacerò di loro, là richiederò le vostre offerte e le proimizie dei vostri doni insieme a tutte le vostre cose consacrate.: 20:41 Io mi compiacerò di voi come di un profumo di odore soave, quando vi avrò fatti uscire di mezzo ai popoli e vi avrò radunati dai paesi nei quali siete stati dispersi. e sarò santificato in voi agli occhi delle nazioni.: 20:42 Voi riconoscerete che io sono l’Eterno, quando vi condurrò nella terra d’Israele, nel paese per il quale avevo alzato la mano e giurato di dare ai vostri padri.: 20:43 Là ricorderete la vostra condotta e tutte le azioni con le quali vi siete contaminati e proverete disgusto di voi stessi per tutte le malvagità che avete commesso.: 20:44 Così riconoscerete che io sono l’Eterno, quando agirò con voi per amore del mio nome e non secondo la vostra condotta malvagia nè secondo le vostre azioni corrotte, o casa d’Israele', dice il Signore, l’Eterno'.: 21:22 Anch’io batterò le mani e sfogherò il mio furore. Io, l’Eterno, ho parlato'.: 21:23 La parola dell’Eterno mi fu ancora rivolta, dicendo:: 21:24 ’Tu, figlio d’uomo, traccia due strade, per le quali passi la spada del re di Babilonia. partiranno ambedue dallo stesso paese. Metti un indicatore stradale, mettilo all’inizio della strada che porta alla città.: 21:25 Traccia una strada per la quale la spada vada a Rabbah, città dei figli di Ammon, e un’altra perchè vada in Giuda, contro Gerusalemme, città fortificata.: 21:26 Infatti il re di Babilonia sta al crocevia della strada, all’inizio delle due strade, per fare divinazione: agita le frecce, consulta gli idoli domestici, esamina il fegato.: 21:27 Nella sua destra il responso della divinazione designa Gerusalemme per collocarvi gli arieti, per aproire la bocca e ordinare il massacro, per alzar la voce con grida di guerra, per collocare gli arieti contro le porte, per innalzare terrapieni e per costruire torri.: 21:28 Ma per essi questo sarà come una falsa divinazione agli occhi di quelli che hanno fatto loro giuramenti. Ma egli si ricorderà della loro iniquità, perchè siano proesi'.: 21:29 Perciò così dice il Signore, l’Eterno: ’Poichè avete fatto ricordare la vostra iniquità, essendo le vostre trasgressioni messe a nudo e i vostri peccati palesati in tutte le vostre azioni. poichè siete stati ricordati, sarete proesi dalla mano del nemico.: 21:30 E tu, o corrotto e malvagio proincipe d’Israele, il cui giorno è giunto al tempo della punizione finale',: 21:31 così dice il Signore, l’Eterno: ’Deponi il turbante, togliti la corona. le cose non saranno più le stesse: ciò che è basso sarà innalzato e ciò che è alto sarà abbassato.: 21:32 Devastazione, devastazione, devastazione, io la compirò. Ed essa non sarà più restaurata, finchè non verrà colui a cui appartiene il giudizio e al quale io la darò.: 21:33 E tu, figlio d’uomo, profetizza e di?: Così dice il Signore, l’Eterno, riguardo ai figli di Ammon e riguardo al loro obbrobrio e dì: La spada, la spada è sguainata, è lucidata per il massacro, per divorare, per lampeggiare,: 21:34 mentre hanno per te false visioni e fanno a te divinazioni bugiarde, per metterti sul collo dei malvagi uccisi, il cui giorno è giunto al tempo della punizione finale.: 21:35 Rimetti la spada nel suo fodero. Io ti giudicherò nel luogo stesso dove fosti creata, nel paese della tua origine.: 21:36 Riverserò su di te la mia indignazione, soffierò contro di te nel fuoco della mia ira e ti consegnerò in mano di uomini brutali, artefici di distruzione.: 21:37 Sarai proeda del fuoco, il tuo sangue sarà sparso in mezzo al paese. non sarai più ricordata, perchè io, l’Eterno, ho parlato'.: 22:22 Come l’argento è fuso in mezzo alla fornace, così voi sarete fusi in mezzo alla città. e riconoscerete che io, l’Eterno, ho riversato su di voi il mio furore'.: 22:23 La parola dell’Eterno mi fu nuovamente rivolta, dicendo:: 22:24 ’Figlio d’uomo, di? a Gerusalemme: Tu sei una terra che non è stata purificata o bagnata da pioggia in un giorno di indignazione.: 22:25 La cospirazione dei suoi profeti nel suo mezzo è come un leone ruggente che sbrana la proeda, essi divorano la gente, si approproiano di tesori e cose proeziose, accrescono le vedove in mezzo ad essa.: 22:26 I suoi sacerdoti violano la mia legge e profanano le mie cose sante. non distinguono fra santo e profano, non fanno conoscere la differenza tra l’impuro e il puro e distolgono i loro occhi dai miei sabati, per cui io sono profanato in mezzo a loro.: 22:27 I suoi capi in mezzo ad essa sono come lupi che dilaniano la proeda, per versare sangue e distruggere anime per realizzare un ingiusto guadagno.: 22:28 I suoi profeti intonacano per loro con malta che non regge, avendo visioni false e proferendo divinazioni bugiarde per loro, e dicono: 'Così dice il Signore, l’Eterno', mentre l’Eterno non ha parlato.: 22:29 Il popolo del paese proatica l’opproessione, compie rapine, maltratta il povero e il bisognoso e opproime lo straniero violando la giustizia.: 22:30 Io ho cercato fra loro un uomo che costruisse un muro e stesse sulla breccia davanti a me in favore del paese, perchè io non lo distruggessi, ma non l’ho trovato.: 22:31 Perciò io riverserò su di loro la mia indignazione, li consumerò col fuoco della mia ira e farò ricadere sul loro capo la loro condotta', dice il Signore, l’Eterno.: 23:22 Perciò, Oholibah, così dice il Signore, l’Eterno: Ecco, io susciterò contro di te i tuoi amanti, dai quali ti sei allontanata, e li farò venire contro di te da tutte le parti:: 23:23 i figli di Babilonia e tutti i Caldei, quelli di Pe-kod, Shoa e Koa, tutti i figli di Assiria con loro, tutti giovani attraenti, governatori e proincipi, capitani e uomini famosi, tutti montati su cavalli.: 23:24 Essi verranno contro di te con armi, carri e ruote e con una moltitudine di popoli. disporranno tutt’in-torno contro di te scudi piccoli e grandi ed elmi. Rimetterò loro il giudizio, ed essi ti giudicheranno secondo le loro leggi.: 23:25 Indirizzerò la mia gelosia contro di te, ed essi ti tratteranno con furore: ti asporteranno il naso e gli orecchi, e i tuoi superstiti cadranno di spada, proenderanno i tuoi figli e le tue figlie e i tuoi superstiti saranno divorati dal fuoco.: 23:26 Ti spoglieranno delle tue vesti e porteranno via i tuoi bei gioielli.: 23:27 Così farò cessare la tua dissolutezza e la tua prostituzione iniziata nel paese d’Egitto. non alzerai più gli occhi verso di loro e non ti ricorderai più dell’Egitto'.: 23:28 Poichè così dice il Signore, l’Eterno: ’Ecco, io ti do in mano di quelli che odii, in mano di quelli dai quali ti sei allontanata.: 23:29 Essi ti tratteranno con odio, porteranno via tutto il frutto del tuo lavoro e ti lasceranno nuda e nel bisogno. Sarà messa a nudo la torpitudine delle tue prostituzioni, sì, la dissolutezza delle tue prostituzioni.: 23:30 Queste cose ti saranno fatte, perchè ti sei prostituita andando dietro alle nazioni, perchè ti sei contaminata con i loro idoli.: 23:31 Tu hai camminato per la via di tua sorella, perciò ti metterò in mano la sua stessa coppa'.: 23:32 Così dice il Signore, l’Eterno: ’Tu berrai la coppa di tua sorella, profonda e larga. sarai derisa e schernita, perchè la coppa ha grande capacità.: 23:33 Sarai ricolma di ubriachezza e di dolore, la coppa della desolazione e della devastazione, la coppa di tua sorella Samaria.: 23:34 Tu la berrai, la scolerai, ne romperai i cocci e ti lacererai il seno, perchè io ho parlato', dice il Signore, l’Eterno.: 23:35 Perciò così dice il Signore, l’Eterno: ’Poichè mi hai dimenticato e mi hai gettato dietro le spalle, porterai anche tu la pena della tua dissolutezza e delle tue prostituzioni'.: 23:36 Quindi l’Eterno mi disse: ’Figlio d’uomo, non giudicherai tu Oholah e Oholibah? Dichiara dunque loro le loro abominazioni.: 23:37 Infatti hanno commesso adulterio, hanno sangue sulle loro mani, hanno commesso adulterio con i loro idoli e hanno addirittura fatto passare per il fuoco per essere divorati gli stessi loro figli che mi avevano partorito.: 23:38 E anche questo mi hanno fatto: in quello stesso giorno hanno contaminato il mio santuario e profanato i miei sabati.: 23:39 Dopo aver immolato i loro figli ai loro idoli, in quello stesso giorno sono venute nel mio santuario per profanarlo. ecco cos?hanno fatto in mezzo al mio tempio.: 23:40 Inoltre hanno mandato a chiamare uomini da paesi lontani, ai quali è stato mandato un messaggero. ed ecco, quelli sono venuti. Per loro ti sei lavata, ti sei tinta gli occhi e ti sei abbigliata con splendidi ornamenti.: 23:41 Ti sei adagiata su un letto sontuoso con una tavola imbandita davanti, su cui hai posto il mio incenso e il mio olio.: 23:42 Attorno ad essa c’era il rumore di una moltitudine spensierata. assieme a uomini della folla fecero pure venire ubriachi dal deserto che misero braccialetti ai loro polsi e splendide corone sui loro capi.: 23:43 Poi dissi di quella ormai logorata negli adulteri: 'Commetteranno ora prostituzione con lei, ed essa con loro?'.: 23:44 Essi entrarono quindi da lei come si entra da una prostituta. così entrarono da Oholah e da Oholibah, donne dissolute.: 23:45 Ma uomini giusti le giudicheranno come si giudicano le adultere, come si giudicano donne che versano sangue, perchè sono adultere e hanno sangue sulle mani'.: 23:46 Perciò così dice il Signore, l’Eterno: ’Fà salire contro di loro una moltitudine e dalle in balìa del terrore e del saccheggio.: 23:47 Quella moltitudine le lapiderà con pietre e le farà a pezzi con le sue spade. ucciderà i loro figli e le loro figlie e darà alle fiamme le loro case.: 23:48 Farò cessare la dissolutezza nel paese, e tutte le donne saranno ammaestrate a non commettere più le vostre dissolutezze.: 23:49 Faranno ricadere la vostra dissolutezza su di voi, e porterete così la pena dei peccati con i vostri idoli. Allora riconoscerete che io sono il Signore, l’Eterno'.: 24:22 E voi farete come ho fatto io: non vi coproirete la barba e non mangerete il pane delle persone in lutto.: 24:23 Avrete i vostri turbanti in capo, i vostri sandali ai piedi. non farete cordoglio e non piangerete, ma vi struggerete per le vostre iniquità e gemerete l’uno con l’altro.: 24:24 Così Ezechiele sarà per voi un segno. voi farete in tutto come ha fatto lui. Quando queste cose accadranno, riconoscerete che io sono il Signore, l’Eterno.: 24:25 E tu, figlio d’uomo, il giorno in cui porterò loro via la loro fortezza, la gioia della loro gloria, il diletto dei loro occhi, la brama della loro anima, i loro figli e le loro figlie,: 24:26 in quel giorno un fuggiasco verrà da te per dartene la notizia.: 24:27 In quel giorno la tua bocca si aproirà col fuggiasco. allora parlerai e non sarai più muto, e sarai per loro un segno. Allora riconosceranno che io sono l’Eterno'.
: Anche là venne sopra di me la mano del Signore ed egli mi disse: ""Alzati e va' nella valle; là ti voglio parlare"".: Mi alzai e andai nella valle; ed ecco la gloria del Signore era là, simile alla gloria che avevo vista sul canale Chebàr, e caddi con la faccia a terra.: Allora uno spirito entrò in me e mi fece alzare in piedi ed egli mi disse: ""Va' e rinchiuditi in casa.: Ed ecco, figlio dell'uomo, ti saranno messe addosso delle funi, sarai legato e non potrai più uscire in mezzo a loro.: Ti farò aderire la lingua al palato e resterai muto; così non sarai più per loro uno che li rimprovera, perchè sono una genìa di ribelli.: Ma quando poi ti parlerò, ti aprirò la bocca e tu riferirai loro: Dice il Signore Dio: chi vuole ascoltare ascolti e chi non vuole non ascolti; perchè sono una genìa di ribelli"".: Rivolgerò da loro la mia faccia, sarà profanato il mio tesoro, vi entreranno i ladri e lo profaneranno.: Prepàrati una catena, poichè il paese è pieno di assassini e la città è piena di violenza.: Io manderò i popoli più feroci e s'impadroniranno delle loro case, abbatterò la superbia dei potenti, i santuari saranno profanati.: Giungerà l'angoscia e cercheranno pace, ma pace non vi sarà.: Sventura seguirà a sventura, allarme seguirà ad allarme: ai profeti chiederanno responsi, ai sacerdoti verrà meno la dottrina, agli anziani il consiglio.: Il re sarà in lutto, il principe ammantato di desolazione, tremeranno le mani del popolo del paese. Li tratterò secondo la loro condotta, li giudicherò secondo i loro giudizi: così sapranno che io sono il Signore"".: Il loro sembiante era il medesimo che avevo visto lungo il canale Chebàr. Ciascuno di loro procedeva di fronte a sè.: I cherubini allora alzarono le ali e le ruote si mossero insieme con loro mentre la gloria del Dio d'Israele era in alto su di loro.: Quindi dal centro della città la gloria del Signore si alzò e andò a fermarsi sul monte che è ad oriente della città.: E uno spirito mi sollevò e mi portò in Caldea fra i deportati, in visione, in spirito di Dio, e la visione che avevo visto disparve davanti a me.: E io raccontai ai deportati quanto il Signore mi aveva mostrato.: ""Figlio dell'uomo, che cos'è questo proverbio che si va ripetendo nel paese di Israele: Passano i giorni e ogni visione svanisce?: Ebbene, riferisci loro: Così dice il Signore Dio: Farò cessare questo proverbio e non si sentirà più ripetere in Israele; anzi riferisci loro: Si avvicinano i giorni in cui si avvererà ogni visione.: Infatti non ci sarà più visione falsa, nè predizione fallace in mezzo agli Israeliti,: perchè io, il Signore, parlerò e attuerò senza indugio la parola che ho detta. Anzi, ai vostri giorni, o genìa di ribelli, pronunzierò una parola e l'attuerò: parola del Signore Dio"".: Mi fu rivolta ancora questa parola del Signore:: ""Figlio dell'uomo, ecco, gli Israeliti van dicendo: La visione che costui vede è per i giorni futuri; costui predice per i tempi lontani.: Ebbene, riferisci loro: Dice il Signore Dio: Non sarà ritardata più a lungo ogni mia parola: la parola che dirò l'eseguirò. Oracolo del Signore Dio"".: Voi infatti avete rattristato con menzogne il cuore del giusto, mentre io non l'avevo rattristato e avete rafforzato il malvagio perchè non desistesse dalla sua vita malvagia e vivesse.: Per questo non avrete più visioni false, nè più spaccerete incantesimi: libererò il mio popolo dalle vostre mani e saprete che io sono il Signore"".: ecco vi sarà in mezzo un residuo che si metterà in salvo con i figli e le figlie. Essi verranno da voi perchè vediate la loro condotta e le loro opere e vi consoliate del male che ho mandato contro Gerusalemme, di quanto ho mandato contro di lei.: Essi vi consoleranno quando vedrete la loro condotta e le loro opere e saprete che non invano ho fatto quello che ho fatto in mezzo a lei"". Parola del Signore Dio.: Fra tutte le tue nefandezze e infedeltà non ti ricordasti del tempo della tua giovinezza, quando eri nuda e ti dibattevi nel sangue!: Ora, dopo tutta la tua perversione, guai, guai a te! Oracolo del Signore Dio.: In ogni piazza ti sei fabbricata un tempietto e costruita una altura;: ad ogni crocicchio ti sei fatta un altare, disonorando la tua bellezza, offrendo il tuo corpo a ogni passante, moltiplicando le tue prostituzioni.: Hai concesso i tuoi favori ai figli d'Egitto, tuoi corpulenti vicini, e hai moltiplicato le tue infedeltà per irritarmi.: Ed ecco io ho steso la mano su di te; ho ridotto il tuo cibo e ti ho abbandonato in potere delle tue nemiche, le figlie dei Filistei, che erano disgustate della tua condotta sfrontata.: Non ancora sazia, hai concesso i tuoi favori agli Assiri; ma non soddisfatta: hai moltiplicato le tue infedeltà nel paese di Canaan, fino nella Caldea: e neppure allora ti sei saziata.: Come è stato abbietto il tuo cuore - dice il Signore Dio - facendo tutte queste azioni degne di una spudorata sgualdrina!: Quando ti costruivi un postribolo ad ogni crocevia e ti facevi un'altura in ogni piazza, tu non eri come una prostituta in cerca di guadagno,: ma come un'adultera che, invece del marito, accoglie gli stranieri!: Ad ogni prostituta si dà un compenso, ma tu hai dato il compenso a tutti i tuoi amanti e hai distruibuito loro doni perchè da ogni parte venissero da te per le tue prostituzioni.: Tu hai fatto il contrario delle altre donne, quando ti prostituivi: nessuno è corso dietro a te, mentre tu hai distribuito doni e non ne hai ricevuti, tanto eri pervertita.: Perciò, o prostituta, ascolta la parola del Signore.: Così dice il Signore Dio: Per le tue ricchezze sperperate, per la tua nudità scoperta nelle prostituzioni con i tuoi amanti e con tutti i tuoi idoli abominevoli, per il sangue dei tuoi figli che hai offerto a loro,: ecco, io adunerò da ogni parte tutti i tuoi amanti con i quali sei stata compiacente, coloro che hai amati insieme con coloro che hai odiati, e scoprirò di fronte a loro la tua nudità perchè essi la vedano tutta.: Ti infliggerò la condanna delle adultere e delle sanguinarie e riverserò su di te furore e gelosia.: Ti abbandonerò nelle loro mani e distruggeranno i tuoi postriboli, demoliranno le tue alture; ti spoglieranno delle tue vesti e ti toglieranno i tuoi splendidi ornamenti: ti lasceranno scoperta e nuda.: Poi ecciteranno contro di te la folla, ti lapideranno e ti trafiggeranno con la spada.: Incendieranno le tue case e sarà fatta giustizia di te sotto gli occhi di numerose donne: ti farò smettere di prostituirti e non distribuirai più doni.: Quando avrò saziato il mio sdegno su di te, la mia gelosia si allontanerà da te; mi calmerò e non mi adirerò più.: Per il fatto che tu non ti sei ricordata del tempo della tua giovinezza e mi hai provocato all'ira con tutte queste cose, ecco anch'io farò ricadere sul tuo capo le tue azioni, parola del Signore Dio; non accumulerai altre scelleratezze oltre tutti gli altri tuoi abomini.: Ecco, ogni esperto di proverbi dovrà dire questo proverbio a tuo riguardo: Quale la madre, tale la figlia.: Tu sei la degna figlia di tua madre, che ha abbandonato il marito e i suoi figli: tu sei sorella delle tue sorelle, che hanno abbandonato il marito e i loro figli. Vostra madre era una Hittita e vostro padre un Amorreo.: Tua sorella maggiore è Samaria, che con le sue figlie abita alla tua sinistra; tua sorella più piccola è Sòdoma, che con le sue figlie abita alla tua destra.: Tu non soltanto hai seguito la loro condotta e agito secondo i loro costumi abominevoli, ma come se ciò fosse stato troppo poco, ti sei comportata peggio di loro in tutta la tua condotta.: Per la mia vita - dice il Signore Dio - tua sorella Sòdoma e le sue figlie non fecero quanto hai fatto tu e le tue figlie!: Ecco, questa fu l'iniquità di tua sorella Sòdoma: essa e le sue figlie avevano superbia, ingordigia, ozio indolente, ma non stesero la mano al povero e all'indigente:: insuperbirono e commisero ciò che è abominevole dinanzi a me: io le vidi e le eliminai.: Samaria non ha peccato la metà di quanto hai peccato tu. Tu hai moltiplicato le tue nefandezze più di loro, le tue sorelle, tanto da farle apparire giuste, con tutte le nefandezze che hai commesse.: Devi portare anche tu la tua umiliazione, tu che hai giustificato le tue sorelle. Per i tuoi peccati che superano i loro esse sono più giuste di te: anche tu dunque devi essere svergognata e portare la tua umiliazione, perchè hai giustificato le tue sorelle.: Ma io cambierò le loro sorti: cambierò le sorti di Sòdoma e delle città dipendenti, cambierò le sorti di Samaria e delle città dipendenti; anche le tue sorti muterò in mezzo a loro,: perchè tu porti la tua umiliazione e tu senta vergogna di quanto hai fatto per consolarle.: Tua sorella Sòdoma e le città dipendenti torneranno al loro stato di prima; Samaria e le città dipendenti torneranno al loro stato di prima e anche tu e le città dipendenti tornerete allo stato di prima.: Eppure tua sorella Sòdoma non era forse sulla tua bocca al tempo del tuo orgoglio,: prima che fosse scoperta la tua malvagità? Perchè ora tu sei disprezzata dalle figlie di Aram e da tutte le figlie dei Filistei che sono intorno a te, le quali ti dileggiano da ogni parte?: Tu stai scontando la tua scelleratezza e i tuoi abomini. Parola del Signore.: Poichè, dice il Signore Dio: Io ho ricambiato a te quello che hai fatto tu, che hai disprezzato il giuramento e violato l'alleanza.: Anch'io mi ricorderò dell'alleanza conclusa con te al tempo della tua giovinezza e stabilirò con te un'alleanza eterna.: Allora ti ricorderai della tua condotta e ne sarai confusa, quando riceverai le tue sorelle maggiori insieme a quelle più piccole e io le darò a te per figlie, ma non in forza della tua alleanza;: io ratificherò la mia alleanza con te e tu saprai che io sono il Signore,: perchè te ne ricordi e ti vergogni e, nella tua confusione, tu non apra più bocca, quando ti avrò perdonato quello che hai fatto. Parola del Signore Dio"".: Dice il Signore Dio: Anch'io prenderò dalla cima del cedro, dalle punte dei suoi rami coglierò un ramoscello e lo pianterò sopra un monte alto, massiccio;: lo pianterò sul monte alto d'Israele. Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno, ogni volatile all'ombra dei suoi rami riposerà.: Sapranno tutti gli alberi della foresta che io sono il Signore, che umilio l'albero alto e innalzo l'albero basso; faccio seccare l'albero verde e germogliare l'albero secco. Io, il Signore, ho parlato e lo farò"".: Nessuna delle colpe commesse sarà ricordata, ma vivrà per la giustizia che ha praticata.: Forse che io ho piacere della morte del malvagio - dice il Signore Dio - o non piuttosto che desista dalla sua condotta e viva?: Ma se il giusto si allontana dalla giustizia e commette l'iniquità e agisce secondo tutti gli abomini che l'empio commette, potrà egli vivere? Tutte le opere giuste da lui fatte saranno dimenticate; a causa della prevaricazione in cui è caduto e del peccato che ha commesso, egli morirà.: Voi dite: Non è retto il modo di agire del Signore. Ascolta dunque, popolo d'Israele: Non è retta la mia condotta o piuttosto non è retta la vostra?: Se il giusto si allontana dalla giustizia per commettere l'iniquità e a causa di questa muore, egli muore appunto per l'iniquità che ha commessa.: E se l'ingiusto desiste dall'ingiustizia che ha commessa e agisce con giustizia e rettitudine, egli fa vivere se stesso.: Ha riflettuto, si è allontanato da tutte le colpe commesse: egli certo vivrà e non morirà.: Eppure gli Israeliti van dicendo: Non è retta la via del Signore. O popolo d'Israele, non sono rette le mie vie o piuttosto non sono rette le vostre?: Perciò, o Israeliti, io giudicherò ognuno di voi secondo la sua condotta. Oracolo del Signore Dio. Convertitevi e desistete da tutte le vostre iniquità, e l'iniquità non sarà più causa della vostra rovina.: Liberatevi da tutte le iniquità commesse e formatevi un cuore nuovo e uno spirito nuovo. Perchè volete morire, o Israeliti?: Io non godo della morte di chi muore. Parola del Signore Dio. Convertitevi e vivrete"".: Ma ritirai la mano e feci diversamente per riguardo al mio nome, perchè non fosse profanato agli occhi delle genti, alla cui presenza io li avevo fatti uscire.: E nel deserto giurai loro, alzando la mia mano, che li avrei dispersi fra le genti e disseminati in paesi stranieri,: perchè non avevano praticato le mie leggi, anzi, avevano disprezzato i miei decreti, profanato i miei sabati e i loro occhi erano sempre rivolti agli idoli dei loro padri.: Allora io diedi loro perfino statuti non buoni e leggi per le quali non potevano vivere.: Feci sì che si contaminassero nelle loro offerte facendo passare per il fuoco ogni loro primogenito, per atterrirli, perchè riconoscessero che io sono il Signore.: Parla dunque agli Israeliti, figlio dell'uomo, e di' loro: Dice il Signore Dio: Ancora in questo mi offesero i vostri padri agendo con infedeltà verso di me:: dopo che io li ebbi introdotti nel paese che, levando la mia mano, avevo giurato di dare loro, essi guardarono ogni colle elevato, ogni albero verde e là fecero i sacrifici e portarono le loro offerte provocatrici: là depositarono i loro profumi soavi e versarono le loro libazioni.: Io dissi loro: Che cos'è quest'altura alla quale voi andate? Il nome altura è rimasto fino ai nostri giorni.: Ebbene, di' agli Israeliti: Così dice il Signore Dio: Vi contaminate secondo il costume dei vostri padri, vi prostituite secondo i loro abomini,: vi contaminate con tutti i vostri idoli fino ad oggi, facendo le vostre offerte e facendo passare per il fuoco i vostri figli e io mi dovrei lasciare consultare da voi, uomini d'Israele? Com'è vero ch'io vivo - parola del Signore Dio - non mi lascerò consultare da voi.: E ciò che v'immaginate in cuor vostro non avverrà, mentre voi andate dicendo: Saremo come le genti, come le tribù degli altri paesi che prestano culto al legno e alla pietra.: Com'è vero ch'io vivo - parola del Signore Dio io regnerò su di voi con mano forte, con braccio possente e rovesciando la mia ira.: Poi vi farò uscire di mezzo ai popoli e vi radunerò da quei territori dove foste dispersi con mano forte, con braccio possente e con la mia ira traboccante: e vi condurrò nel deserto dei popoli e lì a faccia a faccia vi giudicherò.: Come giudicai i vostri padri nel deserto del paese di Egitto così giudicherò voi, dice il Signore Dio.: Vi farò passare sotto il mio bastone e vi condurrò sotto il giogo dell'alleanza.: Separerò da voi i ribelli e quelli che si sono staccati da me; li farò uscire dal paese in cui dimorano, ma non entreranno nel paese d'Israele: così saprete che io sono il Signore.: A voi, uomini d'Israele, così dice il Signore Dio: Andate, servite pure ognuno i vostri idoli, ma infine mi ascolterete e il mio santo nome non profanerete più con le vostre offerte, con i vostri idoli;: poichè sul mio monte santo, sull'alto monte d'Israele - oracolo del Signore Dio - mi servirà tutta la casa d'Israele, tutta riunita in quel paese; là mi saranno graditi e là richiederò le vostre offerte, le primizie dei vostri doni in qualunque forma me li consacrerete.: Io vi accetterò come soave profumo, quando vi avrò liberati dai popoli e vi avrò radunati dai paesi nei quali foste dispersi: mi mostrerò santo in voi agli occhi delle genti.: Allora voi saprete che io sono il Signore, quando vi condurrò nel paese d'Israele, nel paese che alzando la mia mano giurai di dare ai vostri padri.: Là vi ricorderete della vostra condotta, di tutti i misfatti dei quali vi siete macchiati, e proverete disgusto di voi stessi, per tutte le malvagità che avete commesse.: Allora saprete che io sono il Signore, quando agirò con voi per l'onore del mio nome e non secondo la vostra malvagia condotta e i vostri costumi corrotti, uomini d'Israele"". Parola del Signore Dio.: Anch'io batterò le mani e sazierò la mia ira. Io, il Signore, ho parlato"".: Mi fu rivolta questa parola del Signore:: ""Figlio dell'uomo, traccia due strade per il passaggio della spada del re di Babilonia; proverranno tutte e due dallo stesso paese; tu metti un segnale a capo della strada che conduce nella città.: Traccia la strada per cui la spada giunga a Rabbà degli Ammoniti e in Giuda, a Gerusalemme nella città fortificata.: Infatti il re di Babilonia è fermo al bivio, all'inizio delle due strade, per interrogare le sorti: agita le frecce, interroga gli dei domestici, osserva il fegato.: Nella sua destra è uscito il responso: Gerusalemme, per porre contro di essa gli arieti, per farle udire l'ordine del massacro, echeggiare grida di guerra, disporre gli arieti contro le sue porte, innalzare terrapieni, costruire trincee.: Ma questo non è che un vano presagio agli occhi di quelli che hanno fatto loro solenni giuramenti. Egli però ricorda loro l'iniquità per cui saranno catturati"".: Perciò dice il Signore: ""Poichè voi avete fatto ricordare le vostre iniquità, rendendo manifeste le vostre trasgressioni e palesi i vostri peccati in tutto il vostro modo di agire, poichè ve ne vantate, voi resterete presi al laccio.: A te, sconsacrato, empio principe d'Israele, di cui è giunto il giorno con il tempo della tua iniquità finale,: così dice il Signore Dio: Deponi il turbante e togliti la corona: tutto sarà cambiato: ciò che è basso sarà elevato e ciò che è alto sarà abbassato.: In rovina, in rovina, in rovina la ridurrò e non si rialzerà più finchè non giunga colui al quale appartiene di diritto e al quale io la darò"".: Tu, figlio dell'uomo, profetizza e annunzia: ""Così dice il Signore Dio agli Ammoniti e riguardo ai loro insulti. Di' dunque: La spada, la spada è sguainata per la strage, è affilata per sterminare, per lampeggiare,: mentre tu hai false visioni e ti si predicono sorti bugiarde, la spada sarà messa alla gola degli empi perversi, il cui giorno è venuto, al colmo della loro malvagità.: Rimettila nel fodero. Nel luogo stesso in cui tu fosti creato, nella terra stessa in cui sei nato, io ti giudicherò;: rovescerò su di te il mio sdegno, contro di te soffierò nel fuoco della mia ira e ti abbandonerò in mano di uomini violenti, portatori di distruzione.: Sarai preda del fuoco, del tuo sangue sarà intrisa la terra, non ti si ricorderà più perchè io, il Signore, ho parlato"".: Come si fonde l'argento nel crogiuolo, così sarete fusi in mezzo ad essa: saprete che io, il Signore, ho riversato il mio sdegno contro di voi"".: Mi fu rivolta questa parola del Signore:: ""Figlio dell'uomo, di' a Gerusalemme: Tu sei una terra non purificata, non lavata da pioggia in un giorno di tempesta.: Dentro di essa i suoi prìncipi, come un leone ruggente che sbrana la preda, divorano la gente, s'impadroniscono di tesori e ricchezze, moltiplicano le vedove in mezzo ad essa.: I suoi sacerdoti violano la mia legge, profanano le cose sante. Non fanno distinzione fra il sacro e il profano, non insegnano a distinguere fra puro e impuro, non osservano i miei sabati e io sono disonorato in mezzo a loro.: I suoi capi in mezzo ad essa sono come lupi che dilaniano la preda, versano il sangue, fanno perire la gente per turpi guadagni.: I suoi profeti hanno come intonacato tutti questi delitti con false visioni e oracoli fallaci e vanno dicendo: Così parla il Signore Dio, mentre invece il Signore non ha parlato.: Gli abitanti della campagna commettono violenze e si danno alla rapina, calpestano il povero e il bisognoso, maltrattano il forestiero, contro ogni diritto.: Io ho cercato fra loro un uomo che costruisse un muro e si ergesse sulla breccia di fronte a me, per difendere il paese perchè io non lo devastassi, ma non l'ho trovato.: Io rovescerò su di essi il mio sdegno: li consumerò con il fuoco della mia collera: la loro condotta farò ricadere sulle loro teste"". Oracolo del Signore Dio.: Per questo, Oolibà, così dice il Signore Dio: Ecco, io suscito contro di te gli amanti di cui mi sono disgustato e li condurrò contro di te da ogni parte,: i figli di Babilonia e di tutti i Caldei, quelli di Pekòd, di Soa e di Koa e con loro tutti gli Assiri, tutti i giovani attraenti, prìncipi e capi, tutti capitani e cavalieri famosi;: verranno contro di te dal settentrione con cocchi e carri e con una moltitudine di popolo e si schiereranno contro di te da ogni parte con scudi grandi e piccoli ed elmi. A loro ho rimesso il giudizio e ti giudicheranno secondo le loro leggi.: Scatenerò la mia gelosia contro di te e ti tratteranno con furore: ti taglieranno il naso e gli orecchi e i superstiti cadranno di spada; deporteranno i tuoi figli e le tue figlie e ciò che rimarrà di te sarà preda del fuoco.: Ti spoglieranno delle tue vesti e s'impadroniranno dei tuoi gioielli.: Metterò fine alle tue scelleratezze e alle tue prostituzioni commesse in Egitto: non alzerai più gli occhi verso di loro, non ricorderai più l'Egitto.: Perchè così dice il Signore Dio: Ecco, io ti consegno in mano a coloro che tu odii, in mano a coloro di cui sei nauseata.: Ti tratteranno con odio e si impadroniranno di tutti i tuoi beni, lasciandoti nuda e scoperta; sarà svelata la turpitudine delle tue scelleratezze, la tua libidine e la tua disonestà.: Così sarai trattata perchè tu mi hai tradito con le genti, perchè ti sei contaminata con i loro idoli.: Hai seguito la via di tua sorella, la sua coppa porrò nelle tue mani"".: Dice il Signore Dio: ""Berrai la coppa di tua sorella, profonda e larga, sarai oggetto di derisione e di scherno; la coppa sarà di grande capacità.: Tu sarai colma d'ubriachezza e d'affanno, coppa di desolazione e di sterminio era la coppa di tua sorella Samaria.: Anche tu la berrai, la vuoterai, ne succhierai i cocci, ti lacererai il seno, poichè io ho parlato"". Parola del Signore.: Perciò dice il Signore Dio: ""Poichè tu mi hai dimenticato e mi hai voltato le spalle, sconterai dunque la tua disonestà e le tue dissolutezze!"".: Il Signore mi disse: ""Figlio dell'uomo, non giudicherai tu Oolà e Oolibà? Non mostrerai ad esse i loro abomini?: Sono state adultere e le loro mani sono lorde di sangue, hanno commesso adulterio con i loro idoli; perfino i figli che mi avevano partorito, li hanno fatti passare per il fuoco in loro pasto.: Ancor questo mi hanno fatto: in quello stesso giorno hanno contaminato il mio santuario e profanato i miei sabati;: dopo avere immolato i loro figli ai loro idoli, sono venute in quel medesimo giorno al mio santuario per profanarlo: ecco quello che hanno fatto dentro la mia casa!: Si rivolsero anche a uomini di paesi lontani, invitandoli per mezzo di messaggeri, ed essi giunsero. Per loro ti sei lavata, ti sei dipinta gli occhi, ti sei adornata dei tuoi vestiti preziosi,: ti sei stesa su un magnifico divano davanti ad una tavola imbandita, su cui hai posto il mio olio, i miei profumi.: Si udiva lo strepito di una moltitudine festante di uomini venuti dal deserto, i quali avevano messo braccialetti ai polsi e una corona di gloria sul loro capo.: Io pensavo di costei, abituata agli adultèri: Ora costoro si faranno complici delle sue prostituzioni.: Infatti entrarono da lei, come si entra da una prostituta: così entrarono da Oolà e da Oolibà, donne di malaffare.: Ma uomini retti le giudicheranno come si giudicano le adultere e le assassine. Le loro mani sono lorde di sangue"".: Dice infatti il Signore Dio: ""Si farà venire contro di loro una folla ed esse saranno abbandonate alle malversazioni e al saccheggio.: La folla le lapiderà e le farà a pezzi con le spade; ne ucciderà i figli e le figlie e darà alle fiamme le case.: Eliminerò così un'infamia dalla terra e tutte le donne impareranno a non commettere infamie simili.: Faranno ricadere la vostra infamia su di voi e sconterete i vostri peccati di idolatria: saprete così che io sono il Signore Dio"".: Voi farete come ho fatto io: non vi velerete fino alla bocca, non mangerete il pane del lutto.: Avrete i vostri turbanti in capo e i sandali ai piedi: non farete il lamento e non piangerete: ma vi consumerete per le vostre iniquità e gemerete l'uno con l'altro.: Ezechiele sarà per voi un segno: quando ciò avverrà, voi farete in tutto come ha fatto lui e saprete che io sono il Signore.: Tu, figlio dell'uomo, il giorno in cui toglierò loro la loro fortezza, la gioia della loro gloria, l'amore dei loro occhi, la brama delle loro anime, i loro figli e le loro figlie,: allora verrà a te un profugo per dartene notizia.: In quel giorno la tua bocca si aprirà per parlare con il profugo, parlerai e non sarai più muto e sarai per loro un segno: essi sapranno che io sono il Signore"".

Mappa

Commento di un santo

Si verifica, pertanto, che al termine della vita tutto per noi svanisce, si dilegua, finisce, e disprezziamo la nostra persona, non teniamo in alcun conto Dio. Eppure, ragioniamo: se è lecito in qualche tempo considerare il Salvatore da meno dei nostri parenti ed affini, non è in nessun tempo consentito di dare a Lui la preferenza rispetto a quelli; se, al contrario, affermiamo, come verità esige, che non ce tempo In cui non si debba dare la precedenza a Dio, Egli mai può essere posposto a cosa alcuna: specialmente negli ultimi istanti di vita. Il profeta, appunto, dice che perfino il giusto cadrà il giorno in cui abbia a commettere peccato (cf. Ez 33, 12).

Autore

Salviano

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia