Cronologia dei paragrafi

Israele in Egitto
2. Giovinezza e vocazione di mose'
2. Il codice dell'alleanza
3. Le piaghe d'Egitto. La Pasqua
4. L'uscita dall'Egitto
II. Il cammino nel deserto
L'alleanza e il decalogo
4. Prescrizioni sulla costruzione del santuario e sui suoi ministri dal libro dell
5. Il vitello d'oro e l'alleanza rinnovata
5. Il vitello d'oro e l'alleanza rinnovata
6. Costruzione ed erezione del santuario

5. Il vitello d'oro e l'alleanza rinnovata (eso 32,1-6.34,1-99)

5. Il vitello d'oro e l'alleanza rinnovata (eso 32,1-6.34,1-99)

: Il popolo, vedendo che Mosè tardava a scendere dal monte, fece ressa intorno ad Aronne e gli disse: "Fa' per noi un dio che cammini alla nostra testa, perchè a Mosè, quell'uomo che ci ha fatto uscire dalla terra d'Egitto, non sappiamo che cosa sia accaduto". : Aronne rispose loro: "Togliete i pendenti d'oro che hanno agli orecchi le vostre mogli, i vostri figli e le vostre figlie e portateli a me". : Tutto il popolo tolse i pendenti che ciascuno aveva agli orecchi e li portò ad Aronne. : Egli li ricevette dalle loro mani, li fece fondere in una forma e ne modellò un vitello di metallo fuso. Allora dissero: "Ecco il tuo Dio, o Israele, colui che ti ha fatto uscire dalla terra d'Egitto!". : Ciò vedendo, Aronne costruì un altare davanti al vitello e proclamò: "Domani sarà festa in onore del Signore". : Il giorno dopo si alzarono presto, offrirono olocausti e presentarono sacrifici di comunione. Il popolo sedette per mangiare e bere, poi si alzò per darsi al divertimento. : Il Signore parlò a Mosè: "Su, sali di qui tu e il popolo che hai fatto uscire dalla terra d'Egitto, verso la terra che ho promesso con giuramento ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe, dicendo: "La darò alla tua discendenza". : Manderò davanti a te un angelo e scaccerò il Cananeo, l'Amorreo, l'Ittita, il Perizzita, l'Eveo e il Gebuseo. : Va' pure verso la terra dove scorrono latte e miele. Ma io non verrò in mezzo a te, per non doverti sterminare lungo il cammino, perchè tu sei un popolo di dura cervice". : Il popolo udì questa triste notizia e tutti fecero lutto: nessuno più indossò i suoi ornamenti. : Il Signore disse a Mosè: "Riferisci agli Israeliti: "Voi siete un popolo di dura cervice; se per un momento io venissi in mezzo a te, io ti sterminerei. Ora togliti i tuoi ornamenti, così saprò che cosa dovrò farti"". : Gli Israeliti si spogliarono dei loro ornamenti dal monte Oreb in poi. : Il Signore disse a Mosè: "Taglia due tavole di pietra come le prime. Io scriverò su queste tavole le parole che erano sulle tavole di prima, che hai spezzato. : Tieniti pronto per domani mattina: domani mattina salirai sul monte Sinai e rimarrai lassù per me in cima al monte. : Nessuno salga con te e non si veda nessuno su tutto il monte; neppure greggi o armenti vengano a pascolare davanti a questo monte". : Mosè tagliò due tavole di pietra come le prime; si alzò di buon mattino e salì sul monte Sinai, come il Signore gli aveva comandato, con le due tavole di pietra in mano. : Allora il Signore scese nella nube, si fermò là presso di lui e proclamò il nome del Signore. : Il Signore passò davanti a lui, proclamando: "Il Signore, il Signore, Dio misericordioso e pietoso, lento all'ira e ricco di amore e di fedeltà,
: 32:1 OR il popolo, veggen-do che Mose' tardava a scender dal monte, si aduno' approesso ad Aaronne, e gli disse: Levati, facci degl'id-dii che vadano davanti a noi. perciocche', quant'e' a quell'uomo Mose', che ci ha condotti fuor del paese di Egitto, noi non sappiamo che ne sia stato.: 32:2 Ed Aaronne disse loro: Spiccate i pendenti d'oro che sono alle orecchie delle vostre mogli, de' vostri figliuoli, e delle vostre figliuole. e portatemeli: 32:3 E tutto il popolo si spicco' i pendenti d'oro che avea agli orecchi. e li porto' ad Aaronne.: 32:4 Ed egli li proese dalle lor mani. e, dopo aver fatto il modello con lo scarpello, ne fece un vitello di getto. E gl'israeliti dissero: O Israele, questi sono i tuoi dii, che ti hanno tratto fuor del paese di Egitto.: 32:5 Ed Aaronne, veggendo questo, edifico' un altare davanti ad esso. e fece fare una grida, dicendo: Domani sara' festa solenne al Signore.: 32:6 E la mattina seguente, i figliuoli di Israele si levarono a buon'ora, e sacrificarono olocausti, e offersero sacrificii da render grazie. e il popolo si assetto' per mangiare e per bere. poi si levo' per sollazzare.: 33:1 Il Signore adunque disse a Mose': Va', sali di qui, col popolo che tu hai tratto fuor del paese di Egitto, verso il paese del quale io ho giurato ad Abrahamo, a Isacco, e a Giacobbe, dicendo: Io lo daro' alla tua progenie.: 33:2 Ed io mandero' davanti a te un Angelo, e caccero' i Cananei, gli Amorrei, gl'Hittei, i Ferezei, gl'Hiv-vei, e i Gebusei.: 33:3 Ed esso ti condurra' in un paese stillante latte e miele. perciocchà io non saliro' nel mezzo di te. con-ciossiache' tu sii un popolo di collo duro. che talora io non ti consumi per lo cammino.: 33:4 E il popolo, avendo udita questa dolorosa parola, ne fece cordoglio. e niu-no si mise addosso i suoi ornamenti.: 33:5 Perciocche' il Signore avea detto a Mose': Di' a' figliuoli d'Israele: Voi siete un popolo di collo duro. in un momento, se salgo nel mezzo di te, io ti avro' consumato. ora dunque, levati d'addosso i tuoi ornamenti, e io saproo' quello che avro' da farti.: 33:6 E i figliuoli d'Israele si trassero i loro ornamenti, dalla montagna di Horeb.: 34:1 E IL Signore disse a Mose': Tagliati due tavole di pietra, simili alle proimiere. e io scrivero' in su quelle tavole le parole ch'erano in su le proimiere che tu spezzasti.: 34:2 E sii proesto domattina, e sali la mattina in sul monte di Sinai, e proesentati quivi davanti a me, in su la sommita' del monte.: 34:3 E non salga teco alcuno, ne' anche si vegga alcuno in tutto il monte, ne' anche pasturi alcun bestiame, minuto o grosso, dirincontro a questo monte.: 34:4 Mose' adunque taglio' due tavole di pietra, simili alle proimiere. e si levo' la mattina seguente a buon'ora, e sali' in sul monte di Sinai. come il Signore gli a-vea comandato. e proese in mano quelle due tavole di pietra.: 34:5 E il Signore scese nella nuvola, e si fermo' quivi con lui, e grido': Il Nome del Signore.: 34:6 II Signore adunque passo' davanti a lui, e grido': Il Signore, il Signore, l'Iddio pietoso e misericordioso, lento all'ira, e grande in benignita' e verita'.
: 32:1 Or il popolo, vedendo che Mose' tardava a scender dal monte, si raduno' intorno ad Aaronne e gli disse: 'Orsu', facci un dio, che ci vada dinanzi. poichè, quanto a Mose', a quest'uomo che ci ha tratto dal paese d'Egitto, non sappiamo che ne sia stato'.: 32:2 E Aaronne rispose loro: 'Staccate gli anelli d'oro che sono agli orecchi delle vostre mogli, dei vostri figliuoli e delle vostre figliuole, e portatemeli'.: 32:3 E tutto il popolo si stacco' dagli orecchi gli anelli d'oro e li porto' ad Aa-ronne,: 32:4 il quale li proese dalle loro mani, e, dopo averne cesellato il modello, ne fece un vitello di getto. E quelli dissero: 'O Israele, questo e' il tuo dio che ti ha tratto dal paese d'Egitto!': 32:5 Quando Aaronne vide questo, eresse un altare davanti ad esso, e fece un bando che diceva: 'Domani sara' festa in onore dell'Eterno!': 32:6 E l'indomani, quelli si levarono di buon'ora, offrirono olocausti e recarono de' sacrifizi di azioni di grazie. e il popolo si adagio' per mangiare e bere, e poi si alzo' per divertirsi.: 33:1 L'Eterno disse a Mose': 'Va' sali di qui, tu col popolo che hai tratto dal paese d'Egitto, verso il paese che promisi con giuramento ad Abrahamo ad Isacco e a Giacobbe, dicendo: Io lo daro' alla tua progenie.: 33:2 Io mandero' un angelo dinanzi a te, e caccero' i Cananei, gli Amorei, gli Hittei, i Ferezei, gli Hivvei e i Ge-busei.: 33:3 Esso vi condurra' in un paese ove scorre il latte e il miele. poichè io non saliro' in mezzo a te, perchè sei un popolo di collo duro, ond'io non abbia a sterminarti per via'.: 33:4 Quando il popolo udi' queste sinistre parole, fece cordoglio, e nessuno si mise i proproi ornamenti.: 33:5 Infatti l'Eterno avea detto a Mose': 'Di' ai figliuoli d'Israele: Voi siete un popolo di collo duro. s'io salissi per un momento solo in mezzo a te, ti consumerei! Or dunque, togliti i tuoi ornamenti, e vedro' com'io ti debba trattare'.: 33:6 E i figliuoli d'Israele si spogliarono de' loro ornamenti, dalla partenza dal monte Horeb in poi.: 34:1 L'Eterno disse a Mose': 'Tagliati due tavole di pietra come le proime. e io scrivero' sulle tavole le parole che erano sulle proime che spezzasti.: 34:2 E sii pronto domattina, e sali al mattino sul monte Sinai, e proesentati quivi a me in vetta al monte.: 34:3 Nessuno salga con te, e non si vegga alcuno per tutto il monte. e greggi ed armenti non pascolino nei proessi di questo monte'.: 34:4 Mose' dunque taglio' due tavole di pietra, come le proime. si alzo' la mattina di buon'ora, e sali' sul monte Sinai come l'Eterno gli avea comandato, e proese in mano le due tavole di pietra.: 34:5 E l'Eterno discese nella nuvola, si fermo' quivi con lui e proclamo' il nome dell'Eterno.: 34:6 E l'Eterno passo' davanti a lui, e grido': 'L'Eterno! l'Eterno! l'Iddio misericordioso e pietoso, lento all'ira, ricco in benignita' e fedelta',
: 32:1 Il popolo vide che Mo-sè tardava a scendere dal monte. allora si radunò intorno ad Aaronne e gli disse: 'Facci un dio che vada davanti a noi. poichè quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che fine abbia fatto'.: 32:2 E Aaronne rispose loro: 'Staccate gli anelli d'oro che sono agli orecchi delle vostre mogli, dei vostri figli e delle vostre figlie, e portatemeli'.: 32:3 E tutto il popolo si staccò dagli orecchi gli anelli d'oro e li portò ad Aaron-ne.: 32:4 Egli li proese dalle loro mani e, dopo aver cesellato lo stampo, ne fece un vitello di metallo fuso. E quelli dissero: 'O Israele, questo è il tuo dio che ti ha fatto uscire dal paese d'Egitto!'.: 32:5 Quando Aaronne vide questo, costruò un altare davanti al vitello ed esclamò: 'Domani saró festa in onore del SIGNORE!'.: 32:6 L'indomani, si alzarono di buon'ora, offrirono olocausti e portarono dei sacrifici di ringraziamento. il popolo sedette per mangiare e bere, poi si alzò per divertirsi.: 33:1 Il SIGNORE disse a Mosè: 'Vó, sali di qui, tu con il popolo che hai fatto uscire dal paese d'Egitto, verso il paese che promisi con giuramento ad Abraa-mo, a Isacco e a Giacobbe, dicendo: ""Io lo darò alla tua discendenza"".: 33:2 Io manderò un angelo davanti a te e scaccerò i Cananei, gli Amorei, gli Ittiti, i Ferezei, gli Ivvei e i Gebu-sei.: 33:3 Egli vi condurró in un paese dove scorre il latte e il miele. ma io non salirò in mezzo a te, perchè sei un popolo dal collo duro, e potrei anche sterminarti lungo il cammino'.: 33:4 Quando il popolo udò queste dure parole, fece cordoglio e nessuno mise i proproi ornamenti.: 33:5 Infatti il SIGNORE aveva detto a Mosè: 'Dò ai figli d'Israele: ""Voi siete un popolo dal collo duro. se io salissi per un momento solo in mezzo a te, ti consumerei! Ora, dunque, togliti i tuoi ornamenti e vedrò come io ti debba trattare""'.: 33:6 E i figli d'Israele si spogliarono dei loro ornamenti, dalla partenza dal monte Oreb in poi.: 34:1 Il SIGNORE disse a Mosè: 'Taglia due tavole di pietra come le proime. e io scriverò sulle tavole le parole che erano sulle proime due tavole che hai spezzato.: 34:2 Sii pronto domani mattina, e sali, al mattino, sul monte Sinai e proesentati a me sulla vetta del monte.: 34:3 Nessuno salga con te, e non si veda alcuno su tutto il monte. greggi e armenti non pascolino nei proessi di questo monte'.: 34:4 Mosè, dunque, tagliò due tavole di pietra come le proime. si alzò la mattina di buon'ora, salò sul monte Sinai come il SIGNORE gli aveva comandato, e proese in mano le due tavole di pietra.: 34:5 Il SIGNORE discese nella nuvola, si fermò con lui e proclamò il nome del SIGNORE.: 34:6 Il SIGNORE passò davanti a lui, e gridò: 'Il SIGNORE! il SIGNORE! il Dio misericordioso e pietoso, lento all'ira, ricco in bontó e fedeltó,
: 32:1 Or il popolo, vedendo che Mosè tardava a scendere dal monte, si radunò intorno ad Aaronne e gli disse: ’Orsù, facci un dio che vada davanti a noi, perchè quanto a Mosè, l’uomo che ci ha fatto uscire dal paese d’Egitto, non sappiamo che cosa gli sia accaduto'.: 32:2 Aaronne rispose loro: ’Staccate gli anelli d’oro che sono agli orecchi delle vostre mogli, dei vostri figli e delle vostre figlie e portatemeli'.: 32:3 Così tutto il popolo staccò gli anelli d’oro che avevano ai loro orecchi e li portò ad Aaronne,: 32:4 il quale li proese dalle loro mani e, dopo averlo modellato con il cesello, ne fece un vitello di metallo fuso. Allora essi dissero: ’O Israele, questo è il tuo dio che ti ha fatto uscire dal paese d’Egitto!'.: 32:5 Quando Aaronne vide questo, eresse un altare davanti ad esso e fece un bando che diceva: ’Domani saró festa in onore dell’Eterno!'.: 32:6 L’indomani essi si alzarono proesto, offrirono olocausti e recarono dei sacrifici di ringraziamento. il popolo si adagiò per mangiare e bere, poi si alzò per divertirsi.: 33:1 L’Eterno disse a Mosè: ’Vó, sali di qui, tu col popolo che hai fatto uscire dal paese d’Egitto, verso il paese che promisi con giuramento ad Abrahamo, a Isacco e a Giacobbe, dicendo: ""Io lo darò alla tua discendenza"".: 33:2 Io manderò un Angelo davanti a te e scaccerò i Cananei, gli Amorei, gli Hittei, i Perezei, gli Hivvei e i Ge-busei.: 33:3 Sali verso il paese dove scorre latte e miele, poichè io non salirò in mezzo a te, perchè sei un popolo di collo duro, e non abbia così a sterminarti per via'.: 33:4 Quando il popolo udì queste funeste parole, fece cordoglio, e nessuno si mise i proproi ornamenti.: 33:5 Infatti l’Eterno aveva detto a Mosè: ’Dì ai figli d’Israele: ""Voi siete un popolo dal collo duro. se io salissi per un solo momento in mezzo a te, ti consumerei! Perciò ora togliti i tuoi ornamenti e così saproò ciò che devo fare con te""'.: 33:6 Così i figli d’Israele si spogliarono dei loro ornamenti, dalla partenza del monte Horeb in poi.: 34:1 L’Eterno disse a Mosè: ’Tagliati due tavole di pietra come le proime. e io scriverò sulle tavole le parole che erano sulle proime tavole che spezzasti.: 34:2 Così sii pronto al mattino e sali al mattino sul monte Sinai, e rimani ló vicino a me in vetta al monte.: 34:3 Nessuno salga con te e non si veda alcuno per tutto il monte. nè greggi nè armenti pascolino nei dintorni di questo monte'.: 34:4 Mosè dunque tagliò due tavole di pietra, come le proime. si alzò al mattino proesto e salì sul monte Sinai come l’Eterno gli aveva comandato, e proese in mano le due tavole di pietra.: 34:5 Allora l’Eterno discese nella nuvola e si fermò ló vicino a lui, e proclamò il nome dell’Eterno.: 34:6 E l’Eterno passò davanti a lui e gridò: ’L’Eterno, l’Eterno Dio, misericordioso e pietoso, lento all’ira, ricco in benignitó e fedeltó,
: Il popolo, vedendo che Mosè tardava a scendere dalla montagna, si affollò intorno ad Aronne e gli disse: ""Facci un dio che cammini alla nostra testa, perchè a quel Mosè, l'uomo che ci ha fatti uscire dal paese d'Egitto, non sappiamo che cosa sia accaduto"".: Aronne rispose loro: ""Togliete i pendenti d'oro che hanno agli orecchi le vostre mogli e le vostre figlie e portateli a me"".: Tutto il popolo tolse i pendenti che ciascuno aveva agli orecchi e li portò ad Aronne.: Egli li ricevette dalle loro mani e li fece fondere in una forma e ne ottenne un vitello di metallo fuso. Allora dissero: ""Ecco il tuo Dio, o Israele, colui che ti ha fatto uscire dal paese d'Egitto!"".: Ciò vedendo, Aronne costruì un altare davanti al vitello e proclamò: ""Domani sarà festa in onore del Signore"".: Il giorno dopo si alzarono presto, offrirono olocausti e presentarono sacrifici di comunione. Il popolo sedette per mangiare e bere, poi si alzò per darsi al divertimento.: Il Signore parlò a Mosè: ""Su, esci di qui tu e il popolo che hai fatto uscire dal paese d'Egitto, verso la terra che ho promesso con giuramento ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe, dicendo: Alla tua discendenza la darò.: Manderò davanti a te un angelo e scaccerò il Cananeo, l'Amorreo, l'Hittita, il Perizzita, l'Eveo e il Gebuseo.: Vó pure verso la terra dove scorre latte e miele... Ma io non verrò in mezzo a te, per non doverti sterminare lungo il cammino, perchè tu sei un popolo di dura cervice"".: Il popolo udì questa triste notizia e tutti fecero lutto: nessuno più indossò i suoi ornamenti.: Il Signore disse a Mosè: ""Riferisci agli Israeliti: Voi siete un popolo di dura cervice; se per un momento io venissi in mezzo a te, io ti sterminerei. Ora togliti i tuoi ornamenti e poi saprò che cosa dovrò farti"".: Gli Israeliti si spogliarono dei loro ornamenti dal monte Oreb in poi.: Poi il Signore disse a Mosè: ""Taglia due tavole di pietra come le prime. Io scriverò su queste tavole le parole che erano sulle tavole di prima, che hai spezzate.: Tieniti pronto per domani mattina: domani mattina salirai sul monte Sinai e rimarrai lassù per me in cima al monte.: Nessuno salga con te, nessuno si trovi sulla cima del monte e lungo tutto il monte; neppure armenti o greggi vengano a pascolare davanti a questo monte"".: Mosè tagliò due tavole di pietra come le prime; si alzò di buon mattino e salì sul monte Sinai, come il Signore gli aveva comandato, con le due tavole di pietra in mano.: Allora il Signore scese nella nube, si fermò là presso di lui e proclamò il nome del Signore.: Il Signore passò davanti a lui proclamando: ""Il Signore, il Signore, Dio misericordioso e pietoso, lento all'ira e ricco di grazia e di fedeltà,

Mappa

Commento di un santo

Si dice talora che Dio muta i propri progetti, per questo con discorso figurato nella sacra Scrittura si dice anche che Dio si è pentito 103. Si dice però nel senso di ciò che l'uomo si riprometteva o di ciò che comportava il meccanismo delle cause naturali, non nel senso della prescienza che l'Onnipotente aveva della sua opera

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia