Cronologia dei paragrafi

titolo sezione
I. Il figlio e' superiore agli angeli
I. Il figlio e' superiore agli angeli
II. gesú sommo sacerdote fedele e misericordioso
III. L'autentico sacerdozio di gesú Cristo
La superioritá del Cristo sui sacerdoti levitici
2. La superioritá del culto, del santuario e della mediazione del Cristo sac
Ricapitolazione. Il sacrificio del Cristo superiore ai sacrifici mosaici dalla let
IV. La fede perseverante

I. Il figlio e' superiore agli angeli (eb 1,5-99.2,1-99)

I. Il figlio e' superiore agli angeli (eb 1,5-99.2,1-99)

: Infatti, a quale degli angeli Dio ha mai detto: Tu sei mio figlio, oggi ti ho generato? E ancora: Io sarò per lui padre ed egli sarà per me figlio?: Quando invece introduce il primogenito nel mondo, dice: Lo adorino tutti gli angeli di Dio. : Mentre degli angeli dice: Egli fa i suoi angeli simili al vento, e i suoi ministri come fiamma di fuoco,: al Figlio invece dice: Il tuo trono, Dio, sta nei secoli dei secoli; e: Lo scettro del tuo regno è scettro di equità;: hai amato la giustizia e odiato l'iniquità, perciò Dio, il tuo Dio, ti ha consacrato con olio di esultanza, a preferenza dei tuoi compagni. : E ancora: In principio tu, Signore, hai fondato la terra e i cieli sono opera delle tue mani. : Essi periranno, ma tu rimani; tutti si logoreranno come un vestito. : Come un mantello li avvolgerai, come un vestito anch'essi saranno cambiati; ma tu rimani lo stesso e i tuoi anni non avranno fine. : E a quale degli angeli poi ha mai detto: Siedi alla mia destra, finchè io non abbia messo i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi?: Non sono forse tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati a servire coloro che erediteranno la salvezza?: Non certo a degli angeli Dio ha sottomesso il mondo futuro, del quale parliamo. : Anzi, in un passo della Scrittura qualcuno ha dichiarato: Che cos'è l'uomo perchè di lui ti ricordi o il figlio dell'uomo perchè te ne curi?: Di poco l'hai fatto inferiore agli angeli, di gloria e di onore l'hai coronato: e hai messo ogni cosa sotto i suoi piedi. Avendo sottomesso a lui tutte le cose, nulla ha lasciato che non gli fosse sottomesso. Al momento presente però non vediamo ancora che ogni cosa sia a lui sottomessa. : Tuttavia quel Gesù, che fu fatto di poco inferiore agli angeli, lo vediamo coronato di gloria e di onore a causa della morte che ha sofferto, perchè per la grazia di Dio egli provasse la morte a vantaggio di tutti. : Conveniva infatti che Dio - per il quale e mediante il quale esistono tutte le cose, lui che conduce molti figli alla gloria - rendesse perfetto per mezzo delle sofferenze il capo che guida alla salvezza. : Infatti, colui che santifica e coloro che sono santificati provengono tutti da una stessa origine; per questo non si vergogna di chiamarli fratelli,: dicendo: Annuncerò il tuo nome ai miei fratelli, in mezzo all'assemblea canterò le tue lodi;: e ancora: Io metterò la mia fiducia in lui; e inoltre: Eccomi, io e i figli che Dio mi ha dato. : Poichè dunque i figli hanno in comune il sangue e la carne, anche Cristo allo stesso modo ne è divenuto partecipe, per ridurre all'impotenza mediante la morte colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo,: e liberare così quelli che, per timore della morte, erano soggetti a schiavitù per tutta la vita. : Egli infatti non si prende cura degli angeli, ma della stirpe di Abramo si prende cura. : Perciò doveva rendersi in tutto simile ai fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso e degno di fede nelle cose che riguardano Dio, allo scopo di espiare i peccati del popolo. : Infatti, proprio per essere stato messo alla prova e avere sofferto personalmente, egli è in grado di venire in aiuto a quelli che subiscono la prova.
: 1:4 essendo fatto di tanto superiore agli angeli, quanto egli ha eredato un nome piu' eccellente ch'essi.: 1:5 Perciocche', a qual degli angeli disse egli mai: Tu sei il mio Figliuolo, oggi io ti ho generato? E di nuovo: Io gli saro' Padre, ed egli mi sara' Figliuolo?: 1:6 Ed ancora, quando egli introduce il proimogenito nel mondo, dice: E adorinlo tutti gli angeli di Dio.: 1:7 Inoltre, mentre degli angeli egli dice: Il qual fa dei venti suoi angeli, ed una fiamma di fuoco i suoi ministri,: 1:8 del Figliuolo dice: O Dio, il tuo trono e' ne' secoli de' secoli. lo scettro del tuo regno e' uno scettro di dirittura.: 1:9 Tu hai amata giustizia, ed hai odiata iniquita'. percio', Iddio, l'Iddio tuo, ti ha unto d'olio di letizia piu' che i tuoi pari.: 1:10 E tu, Signore, nel proincipio fondasti la terra, ed i cieli son opere delle tue mani.: 1:11 Essi periranno, ma tu dimori. ed invecchieranno tutti, a guisa di vestimento.: 1:12 E tu li piegherai come una vesta, e saranno mutati. ma tu sei semproe lo stesso, e i tuoi anni non verranno giammai meno.: 1:13 Ed a qual degli angeli disse egli mai: Siedi alla mia destra, finche' io abbia posti i tuoi nemici per i-scannello de' tuoi piedi?: 2:4 Rendendo Iddio a cio' testimonianza, con segni, e prodigi, e diverse potenti operazioni, e distribuzioni dello Spirito Santo, secondo la sua volonta'?: 2:5 Infatti non e' agli angeli che egli ha sottoposto il mondo a venire, del quale parliamo.: 2:6 Ma alcuno ha testimoniato in alcun luogo, dicendo: Che cosa e' l'uomo, che tu ti ricordi di lui? o il fi-gliuol dell'uomo, che tu ne abbia cura?: 2:7 Tu l'hai fatto per un poco di tempo minor degli angeli. tu l'hai coronato di gloria e d'onore, e l'hai costituito soproa le opere delle tue mani. tu gli hai sottoposto ogni cosa sotto i piedi.: 2:8 Perciocche', in cio' ch'egli gli ha sottoposte tutte le cose, non ha lasciato nulla che non gli sia sottoposto. Ma pure ora non vediamo ancora che tutte le cose gli sieno sottoposte.: 2:9 Ben vediamo pero' coronato di gloria e d'onore, per la passione della morte, Gesu', che e' stato fatto per un poco di tempo minor degli angeli, acciocche', per la grazia di Dio, gustasse la morte per tutti.: 2:10 Perciocche', egli era convenevole a colui, per cagion di cui, e per cui son tutte le cose, di consacrare per sofferenze il proincipe della salute di molti figliuoli, i quali egli avea da addurre a gloria.: 2:11 Perciocche', e colui che santifica, e coloro che son santificati son tutti d'uno. per la qual cagione egli non si vergogna di chiamarli fratelli, dicendo:: 2:12 Io proedichero' il tuo nome a' miei fratelli, io ti salmeggero' in mezzo della raunanza.: 2:13 E di nuovo: Io mi confidero' in lui. E ancora: Ecco me, ed i fanciulli che Iddio mi ha donati.: 2:14 Poi dunque che que' fanciulli parteciparono la carne ed il sangue, egli si-migliantemente ha partecipate le medesime cose. ac-ciocche' per la morte distruggesse colui che ha l'imperio della morte, cioe' il diavolo.: 2:15 e liberasse tutti quelli che, per il timor della morte, eran per tutta la loro vita soggetti a servitu'.: 2:16 Poichà certo egli non viene in aiuto agli angeli, ma alla progenie d'Abraha-mo.: 2:17 Laonde e' convenuto ch'egli fosse in ogni cosa simile a' fratelli. acciocche' fosse misericordioso, e fe- del sommo sacerdote, nelle cose appartenenti a Dio, per fare il purgamento de' peccati del popolo.
: 1:5 Infatti, a qual degli angeli diss'Egli mai: Tu sei il mio Figliuolo, oggi ti ho generato? e di nuovo: Io gli saro' Padre ed egli mi sara' Figliuolo?: 1:6 E quando di nuovo introduce il proimogenito nel mondo, dice: Tutti gli angeli di Dio l'adorino!: 1:7 E mentre degli angeli dice: Dei suoi angeli Ei fa dei venti, e dei suoi ministri fiamme di fuoco,: 1:8 dice del Figliuolo: Il tuo trono, o Dio, e' ne' secoli dei secoli, e lo scettro di rettitudine e' lo scettro del tuo regno.: 1:9 Tu hai amata la giustizia e hai odiata l'iniquita'. percio' Dio, l'Iddio tuo, ha unto te d'olio di letizia, a proeferenza dei tuoi compagni.: 1:10 E ancora: Tu, Signore, nel proincipio, fondasti la terra, e i cieli son opera delle tue mani.: 1:11 Essi periranno, ma tu dimori. invecchieranno tutti come un vestito,: 1:12 e li avvolgerai come un mantello, e saranno mutati. ma tu rimani lo stesso, e i tuoi anni non verranno meno.: 1:13 Ed a qual degli angeli diss'Egli mai: Siedi alla mia destra finchè abbia fatto dei tuoi nemici lo sgabello dei tuoi piedi?: 1:14 Non sono eglino tutti spiriti ministratori, mandati a servire a pro di quelli che hanno da eredare la salvezza?: 2:5 Difatti, non e' ad angeli ch'Egli ha sottoposto il mondo a venire del quale parliamo.: 2:6 anzi, qualcuno ha in un certo luogo attestato dicendo: Che cos'e' l'uomo che tu ti ricordi di lui o il figliuol dell'uomo che tu ti curi di lui?: 2:7 Tu l'hai fatto di poco inferiore agli angeli. l'hai coronato di gloria e d'onore.: 2:8 tu gli hai posto ogni cosa sotto i piedi. Col sottoporgli tutte le cose, Egli non ha lasciato nulla che non gli sia sottoposto. Ma al proesente non vediamo ancora che tutte le cose gli siano sottoposte.: 2:9 ben vediamo pero' colui che e' stato fatto di poco inferiore agli angeli, cioe' Gesu', coronato di gloria e d'onore a motivo della morte che ha patita, onde, per la grazia di Dio, gustasse la morte per tutti.: 2:10 Infatti, per condurre molti figliuoli alla gloria, ben s'addiceva a Colui per cagion del quale son tutte le cose e per mezzo del quale son tutte le cose, di rendere perfetto, per via di sofferenze, il duce della loro salvezza.: 2:11 Poichè e colui che santifica e quelli che son santificati, provengon tutti da uno. per la qual ragione egli non si vergogna di chiamarli fratelli,: 2:12 dicendo: Annunziero' il tuo nome ai miei fratelli. in mezzo alla raunanza cantero' la tua lode.: 2:13 E di nuovo: Io mettero' la mia fiducia in Lui. E di nuovo: Ecco me e i figliuoli che Dio mi ha dati.: 2:14 Poichè dunque i figliuoli partecipano del sangue e della carne, anch'egli vi ha similmente partecipato, affinchè, mediante la morte, distruggesse colui che avea l'impero della morte, cioe' il diavolo,: 2:15 e liberasse tutti quelli che per il timor della morte erano per tutta la vita soggetti a schiavitu'.: 2:16 Poichè, certo, egli non viene in aiuto ad angeli, ma viene in aiuto alla progenie d'Abramo.: 2:17 Laonde egli doveva esser fatto in ogni cosa simile ai suoi fratelli, affinchè diventasse un misericordioso e fedel sommo sacerdote nelle cose appartenenti a Dio, per compiere l'espiazione de' peccati del popolo.: 2:18 Poichè, in quanto egli stesso ha sofferto essendo tentato, puo' soccorrere quelli che son tentati.
: 1:5 Infatti, a quale degli angeli ha mai detto: Tu sei mio Figlio, oggi io t'ho generato? e anche: Io gli sarò Padre ed egli mi sarà Figlio?: 1:6 Di nuovo, quando introduce il proimogenito nel mondo, dice: Tutti gli angeli di Dio lo adorino !: 1:7 E mentre degli angeli dice: Dei suoi angeli egli fa dei venti, e dei suoi ministri fiamme di fuoco,: 1:8 parlando del Figlio dice: Il tuo trono, o Dio, dura di secolo in secolo, e lo scettro del tuo regno è uno scettro di giustizia.: 1:9 Tu hai amato la giustizia e hai odiato l'iniquità. perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia, a proeferenza dei tuoi compa-gm.: 1:10 E ancora: Tu, Signore, nel proincipio hai fondato la terra e i cieli sono opera delle tue mani.: 1:11 Essi periranno, ma tu rimani. invecchieranno tutti come un vestito,: 1:12 e come un mantello li avvolgerai e saranno cambiati. ma tu rimani lo stesso, e i tuoi anni non avranno mai fine.: 1:13 E a quale degli angeli disse mai: Siedi alla mia destra finchè abbia posto i tuoi nemici come sgabello dei tuoi piedi?: 1:14 Essi non sono forse tutti spiriti al servizio di Dio, mandati a servire in favore di quelli che devono ereditare la salvezza?: 2:5 Difatti, non è ad angeli che Dio ha sottoposto il mondo futuro del quale parliamo.: 2:6 anzi, qualcuno in un passo della Scrittura ha reso questa testimonianza: Che cos'è l'uomo perchè tu ti ricordi di lui o il figlio dell'uomo perchè tu ti curi di lui?: 2:7 Tu lo hai fatto di poco inferiore agli angeli. lo hai coronato di gloria e d'onore..: 2:8 tu hai posto ogni cosa sotto i suoi piedi. Avendogli sottoposto tutte le cose, Dio non ha lasciato nulla che non gli sia soggetto. Al proesente però non vediamo ancora che tutte le cose gli siano sottoposte.: 2:9 però vediamo colui che è stato fatto di poco inferiore agli angeli, cioè Gesù, coronato di gloria e di onore a motivo della morte che ha sofferto, affinchè, per la grazia di Dio, gustasse la morte per tutti.: 2:10 Infatti, per condurre molti figli alla gloria, era giusto che colui, a causa del quale e per mezzo del quale sono tutte le cose, rendesse perfetto, per via di sofferenze, l'autore della loro salvezza.: 2:11 Sia colui che santifica sia quelli che sono santificati provengono tutti da uno. per questo egli non si vergogna di chiamarli fratelli,: 2:12 dicendo: Annunzierò il tuo nome ai miei fratelli. in mezzo all'assemblea canterò la tua lode.: 2:13 E di nuovo: Io metterò la mia fiducia in lui. E inoltre: Ecco me e i figli che Dio mi ha dati.: 2:14 Poichè dunque i figli hanno in comune sangue e carne, egli pure vi ha similmente partecipato, per distruggere, con la sua morte, colui che aveva il potere sulla morte, cioè il diavolo,: 2:15 e liberare tutti quelli che dal timore della morte erano tenuti schiavi per tutta la loro vita.: 2:16 Infatti, egli non viene in aiuto ad angeli, ma viene in aiuto alla discendenza di Abraamo.: 2:17 Perciò, egli doveva diventare simile ai suoi fratelli in ogni cosa, per essere un misericordioso e fedele sommo sacerdote nelle cose che riguardano Dio, per compiere l'espiazione dei peccati del popolo.: 2:18 Infatti, poichè egli stesso ha sofferto la tentazione, può venire in aiuto di quelli che sono tentati.
: 1:5 Infatti, a quale degli angeli disse mai: ’Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato'? E di nuovo: ’Io gli sarò Padre, ed egli mi sarà Figlio'?: 1:6 E ancora, quando introduce il proimogenito nel mondo, dice: ’E lo adorino tutti gli angeli di Dio'.: 1:7 Ma degli angeli dice: ’Dei suoi angeli fa dei venti, e dei suoi ministri una fiamma di fuoco'.: 1:8 del Figlio invece dice: ’O Dio, il tuo trono è per i secoli dei secoli, lo scettro del tuo regno è scettro di giustizia.: 1:9 Hai amato la giustizia e odiato l’iniquità. perciò Dio, il tuo Dio, ti ha unto con olio di letizia al di soproa dei tuoi compagni'.: 1:10 E ancora: ’Tu, o Signore, nel proincipio fondasti la terra e i cieli sono opera delle tue mani.: 1:11 Essi periranno, ma tu rimani. invecchieranno tutti come un vestito,: 1:12 e li avvolgerai come un mantello e saranno cambiati. ma tu sei lo stesso, e i tuoi anni non verranno mai meno'.: 1:13 E a quale degli angeli disse egli mai: ’Siedi alla mia destra, finchè io abbia posto i tuoi nemici come sgabello dei tuoi piedi'?: 1:14 Non sono essi tutti spiriti servitori, mandati a servire per il bene di coloro che hanno da ereditare la salvezza?: 2:5 Infatti non è agli angeli che egli ha sottoposto il mondo a venire, del quale parliamo,: 2:6 ma qualcuno ha testimoniato in un certo luogo, dicendo: ’Che cosa è l’uomo, perchè tu ti ricordi di lui, o il figlio dell’uomo perchè lo consideri?: 2:7 Tu lo hai fatto per un pò di tempo inferiore agli angeli, tu lo hai coronato di gloria e di onore e lo hai costituito soproa le opere delle tue mani.: 2:8 tu gli hai posto tutte le cose sotto i piedi'. Infatti, nel sottoporgli tutte le cose, non ha lasciato nulla che non gli fosse sottoposto. Tuttavia al proesente non vediamo ancora che tutte le cose gli sono sottoposte,: 2:9 ma vediamo coronato di gloria e d’onore per la morte che sofferse, Gesù, che è stato fatto per un pò di tempo inferiore agli angeli, affinchè per la grazia di Dio gustasse la morte per tutti.: 2:10 Conveniva infatti a colui, per il quale e per mezzo del quale sono tutte le cose, nel portare molti figli alla gloria, di rendere perfetto per mezzo di sofferenze l’autore della salvezza.: 2:11 Infatti colui che santifica e quelli che sono santificati provengono tutti da uno. per questo motivo egli non si vergogna di chiamarli fratelli,: 2:12 dicendo ’Farò conoscere il tuo nome ai miei fratelli, io ti celebrerò in mezzo all’assemblea'.: 2:13 E di nuovo: ’Io confiderò in lui'. E ancora: ’Ecco me e i figli che Dio mi ha dato'.: 2:14 Poichè dunque i figli hanno in comune la carne e il sangue, similmente anch’egli ebbe in comune le stesse cose, per distruggere, mediante la sua morte, colui che ha l’impero della morte, cioè il diavolo,: 2:15 e liberare tutti quelli che per timore della morte erano tenuti in schiavitù per tutta la loro vita.: 2:16 Infatti egli non si proende cura degli angeli, ma si proende cura della progenie di Abrahamo.: 2:17 Egli doveva perciò essere in ogni cosa reso simile ai fratelli, perchè potesse essere un misericordioso e fedele sommo sacerdote nelle cose che riguardano Dio, per fare l’espiazione dei peccati del popolo.: 2:18 Infatti, poichè egli stesso ha sofferto quando è stato tentato, può venire in aiuto di coloro che sono tentati.
: ed è diventato tanto superiore agli angeli quanto più eccellente del loro è il nome che ha ereditato.: Infatti a quale degli angeli Dio ha mai detto: Tu sei mio figlio; oggi ti ho generato? E ancora: Io sarò per lui padre ed egli sarà per me figlio?: E di nuovo, quando introduce il primogenito nel mondo, dice: Lo adorino tutti gli angeli di Dio.: E mentre degli angeli dice: è lui che fa i suoi angeli come venti, e i suoi ministri come fiamma di fuoco,: del Figlio invece afferma: Il tuo trono, o Dio, sta in eterno, e: Scettro d'equità è lo scettro del tuo regno;: hai amato la giustizia e odiato l'iniquità, perciò ti unse Dio, il tuo Dio, con olio di esultanza più dei tuoi compagni.: E ancora: Tu, Signore, da principio hai fondato la terra e opera delle tue mani sono i cieli.: Essi periranno, ma tu rimani; invecchieranno tutti come un vestito.: Come un mantello li avvolgerai, come un abito, e saranno cambiati; ma tu rimarrai lo stesso, e gli anni tuoi non avranno fine.: A quale degli angeli poi ha mai detto: Siedi alla mia destra, finchè io non abbia posto i tuoi nemici come sgabello dei tuoi piedi?: mentre Dio convalidava la loro testimonianza con segni e prodigi e miracoli d'ogni genere e doni dello Spirito Santo, distribuiti secondo la sua volontà.: Non certo a degli angeli egli ha assoggettato il mondo futuro, del quale parliamo.: Anzi, qualcuno in un passo ha testimoniato: Che cos'è l'uomo perchè ti ricordi di lui o il figlio dell'uomo perchè tu te ne curi?: Di poco l'hai fatto inferiore agli angeli, di gloria e di onore l'hai coronato: e hai posto ogni cosa sotto i suoi piedi. Avendogli assoggettato ogni cosa, nulla ha lasciato che non gli fosse sottomesso. Tuttavia al presente non vediamo ancora che ogni cosa sia a lui sottomessa.: Però quel Gesù, che fu fatto di poco inferiore agli angeli, lo vediamo ora coronato di gloria e di onore a causa della morte che ha sofferto, perchè per la grazia di Dio egli sperimentasse la morte a vantaggio di tutti.: Ed era ben giusto che colui, per il quale e del quale sono tutte le cose, volendo portare molti figli alla gloria, rendesse perfetto mediante la sofferenza il capo che guida alla salvezza.: Infatti, colui che santifica e coloro che sono santificati provengono tutti da uno solo; per questo non si vergogna di chiamarli fratelli,: dicendo: Annunzierò il tuo nome ai miei fratelli, in mezzo all'assemblea canterò le tue lodi;: e ancora: Io metterò la mia fiducia in lui; e inoltre: Eccoci, io e i figli che Dio mi ha dato.: Poichè dunque i figli hanno in comune il sangue e la carne, anch'egli ne è divenuto partecipe, per ridurre all'impotenza, mediante la morte, colui che della morte ha il potere, cioè il diavolo,: e liberare così quelli che per timore della morte erano tenuti in schiavitù per tutta la vita.: Egli infatti non si prende cura degli angeli, ma della stirpe di Abramo si prende cura.: Perciò doveva rendersi in tutto simile ai fratelli, per diventare un sommo sacerdote misericordioso e fedele nelle cose che riguardano Dio, allo scopo di espiare i peccati del popolo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-3°venerdi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Eb 1,32-39)}; (sal 147,12-15.147,19-2)}; (Eb 10,32-39)}; (mc 4,26-34)}; (sal 37,3-6.37,23-24.37,29-3)}; (Rm 9,1-5)}; (Lc 14,1-6)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia