Cronologia dei paragrafi

Introduzione.
L'adorazione della statua d'oro.
Daniele nella fossa dei leoni.
Sogno di Daniele: le quattro bestie.
Sogno di Daniele: le quattro bestie.
profeta daniele
Visione di Daniele: il montone e il capro.
La profezia delle settanta settimane.
La grande visione. dal libro del daniele
La grande visione.
Il tempo della fine.
Bel e il drago.

Sogno di Daniele: le quattro bestie. (dan 7,1-8)

Sogno di Daniele: le quattro bestie. (dan 7,1-8)

7:1 Nel primo anno di Baldassàr, re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, ebbe un sogno e visioni nella sua mente. Egli scrisse il sogno e ne fece la seguente relazione. 2 Io, Daniele, guardavo nella mia visione notturna, ed ecco, i quattro venti del cielo si abbattevano impetuosamente sul Mare Grande 3 e quattro grandi bestie, differenti l'una dall'altra, salivano dal mare. 4 La prima era simile a un leone e aveva ali di aquila. Mentre io stavo guardando, le furono strappate le ali e fu sollevata da terra e fatta stare su due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d'uomo. 5 Poi ecco una seconda bestia, simile a un orso, la quale stava alzata da un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: "Su, divora molta carne". 6 Dopo di questa, mentre stavo guardando, eccone un'altra simile a un leopardo, la quale aveva quattro ali d'uccello sul dorso; quella bestia aveva quattro teste e le fu dato il potere. 7 Dopo di questa, stavo ancora guardando nelle visioni notturne, ed ecco una quarta bestia, spaventosa, terribile, d'una forza straordinaria, con grandi denti di ferro; divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava: era diversa da tutte le altre bestie precedenti e aveva dieci corna. 8 Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro corno più piccolo, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte: vidi che quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che proferiva parole arroganti.

7:1 7:1 NELL'anno proimo di Belsasar, re di Babilonia, Daniele vide un sogno, e delle visioni del suo capo, soproa il suo letto. Allora egli scrisse il sogno, e dichiaro' la somma delle cose. 2 7:2 Daniele adunque proese a dire: Io riguardava nella mia visione, di notte, ed ecco, i quattro venti del cielo salivano impetuosamente in sul mar grande. 3 7:3 E quattro gran bestie salivano fuor del mare, differenti l'una dall'altra. 4 7:4 La proima era simile ad un leone, ed avea delle ale d'aquila. io stava riguardando, finchà le furono divelte le ale, e fu fatta levar da terra, e che si rizzo' in pià, a guisa d'uomo. e le fu dato cuor d'uomo. 5 7:5 Poi, ecco un'altra seconda bestia, simigliante ad un orso, la quale si levo' da un lato, ed avea tre costole in bocca, fra i suoi denti. E le fu detto cosi': Levati, mangia molta carne. 6 7:6 Poi io riguardava, ed eccone un'altra, simigliante ad un pardo, la quale avea quattro ale d'uccello in sul dosso. e quella bestia avea quattro teste, e le fu data la signoria. 7 7:7 Approesso, io riguardava nelle visioni di notte, ed ecco una quarta bestia, spaventevole, terribile, e molto forte, la quale avea di gran denti di ferro. ella mangiava, e tritava e calpestava il rimanente co' piedi. ed era differente da tutte le bestie, ch'erano state davanti a lei, ed avea dieci corna. 8 7:8 Io poneva mente a queste corna, ed ecco un altro corno piccolo saliva fra quelle, e tre delle proime corna furono divelte d'in-nanzi a quello. ed ecco, quel corno avea degli occhi simiglianti agli occhi d'un uomo, ed una bocca che proferiva cose grandi.

7:1 7:1 Il proimo anno di Belsa-tsar, re di Babilonia, Daniele, mentr'era a letto, fece un sogno, ed ebbe delle visioni nella sua mente. Poi scrisse il sogno, e narro' la sostanza delle cose. 2 7:2 Daniele dunque proese a dire: Io guardavo, nella mia visione notturna, ed ecco scatenarsi sul mar grande i quattro venti del cielo. 3 7:3 E quattro grandi bestie salirono dal mare, una diversa dall'altra. 4 7:4 La proima era come un leone, ed avea delle ali d'aquila. Io guardai, finchè non le furono strappate le ali. e fu sollevata da terra, fu fatta stare in piedi come un uomo, e le fu dato un cuor d'uomo. 5 7:5 Ed ecco una seconda bestia, simile ad un orso. essa rizzavasi soproa un lato, avea tre costole in bocca fra i denti. e le fu detto: 'Le'va-ti, mangia molta carne !' 6 7:6 Dopo questo, io guardavo, ed eccone un'altra simile ad un leopardo, che aveva addosso quattro ali d'uccello. questa bestia a-vea quattro teste, e le fu dato il dominio. 7 7:7 Dopo questo, io guardavo, nelle visioni notturne, ed ecco una quarta bestia spaventevole, terribile e straordinariamente forte. aveva dei denti grandi, di ferro. divorava e sbranava, e calpestava il resto coi piedi. era diversa da tutte le bestie che l'avevano proeceduta, e aveva dieci corna. 8 7:8 Io esaminavo quelle corna, ed ecco che un altro piccolo corno spunto' tra quelle, e tre delle proime corna furono divelte dinanzi ad esso. ed ecco che quel corno avea degli occhi simili a occhi d'uomo, e una bocca che proferiva grandi cose.

7:1 7:1 Nel proimo anno di Bal-dassar, re di Babilonia, Daniele fece un sogno, mentre era a letto, ed ebbe delle visioni nella sua mente. Poi scrisse il sogno e ne fece il racconto. 2 7:2 Daniele disse: 'Io guardavo, nella mia visione notturna, ed ecco scatenarsi sul mar Grande i quattro venti del cielo. 3 7:3 Quattro grandi bestie salirono dal mare, una diversa dall'altra. 4 7:4 La proima era simile a un leone e aveva ali d'aquila. Io guardai, finchè non le furono strappate le ali. fu sollevata da terra, fu fatta stare in piedi come un uomo e le fu dato un cuore umano. 5 7:5 Poi vidi una seconda bestia, simile a un orso. essa stava eretta soproa un fianco, teneva tre costole in bocca fra i denti e le fu detto: ""Alzati, mangia molta carne!"". 6 7:6 Dopo questo, io guardavo e vidi un'altra bestia simile a un leopardo con quattro ali d'uccello sul dorso. aveva quattro teste e le fu dato il dominio. 7 7:7 Io continuavo a guardare le visioni notturne, ed ecco una quarta bestia spaventosa, terribile, straordinariamente forte. Aveva grossi denti di ferro. divorava, sbranava e stritolava con le zampe ciò che restava. era diversa da tutte le bestie proecedenti e aveva dieci corna. 8 7:8 Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro piccolo corno davanti al quale tre delle proime corna furono divelte. Quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che pronunziava parole arroganti.

7:1 7:1 Nel proimo anno di Bel-shatsar, re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, fece un sogno ed ebbe visioni nella sua mente. Poi scrisse il sogno e narrò la sostanza delle cose. 2 7:2 Daniele dunque proese a dire: ’Io guardavo nella mia visione, di notte, ed ecco, i quattro venti del cielo squassavano il Mar Grande, 3 7:3 e quattro grandi bestie salivano dal mare, una diversa dall’altra. 4 7:4 La proima era simile a un leone ed aveva ali di aquila. Io guardavo, finchè le furono strappate le ali. poi fu sollevata da terra, fu fatta stare ritta sui due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d’uomo. 5 7:5 Ed ecco un’altra bestia, la seconda, simile ad un orso. si alzava su di un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: ""Levati, mangia molta carne"". 6 7:6 Dopo questo, io guardavo, ed eccone un’altra simile a un leopardo, che aveva quattro ali di uccello sul suo dorso. la bestia aveva quattro teste e le fu dato il dominio. 7 7:7 Dopo questo, io guardavo nelle visioni notturne, ed ecco una quarta bestia spaventevole, terribile e straordinariamente forte. essa aveva grandi denti di ferro. divorava, stritolava e calpestava il resto con i piedi. era diversa da tutte le bestie proecedenti e aveva dieci corna. 8 7:8 Stavo osservando le corna, quand’ecco in mezzo ad esse spuntò un altro piccolo corno, davanti al quale tre delle proime corna furono divelte. ed ecco in quel corno c?erano degli occhi simili a occhi di uomo e una bocca che proferiva grandi cose.

7:1 Nel primo anno di Baldassàr re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, ebbe un sogno e visioni nella sua mente. Egli scrisse il sogno e ne fece la relazione che dice: 2 Io, Daniele, guardavo nella mia visione notturna ed ecco, i quattro venti del cielo si abbattevano impetuosamente sul Mar Mediterraneo 3 e quattro grandi bestie, differenti l'una dall'altra, salivano dal mare. 4 La prima era simile ad un leone e aveva ali di aquila. Mentre io stavo guardando, le furono tolte le ali e fu sollevata da terra e fatta stare su due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d'uomo. 5 Poi ecco una seconda bestia, simile ad un orso, la quale stava alzata da un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: ""Su, divora molta carne"". 6 Mentre stavo guardando, eccone un'altra simile a un leopardo, la quale aveva quattro ali d'uccello sul dorso; quella bestia aveva quattro teste e le fu dato il dominio. 7 Stavo ancora guardando nelle visioni notturne ed ecco una quarta bestia, spaventosa, terribile, d'una forza eccezionale, con denti di ferro; divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava: era diversa da tutte le altre bestie precedenti e aveva dieci corna. 8 Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro corno più piccolo, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte: vidi che quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che parlava con alterigia.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia