Cronologia dei paragrafi

Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Godolia governatore di Giuda (2re 25,22-26)

25:22 Quanto al popolo rimasto nella terra di Giuda, lasciatovi da Nabucodònosor, re di Babilonia, gli fu posto a capo Godolia figlio di Achikàm, figlio di Safan. 23 Quando tutti i capi delle bande armate e i loro uomini udirono che il re di Babilonia aveva messo a capo Godolia, vennero da Godolia a Mispa. Essi erano: Ismaele, figlio di Netania, Giovanni, figlio di Karèach, Seraià, figlio di Tancùmet il Netofatita, e Iaazania, figlio del Maacatita, insieme con i loro uomini. 24 Godolia giurò a loro e ai loro uomini e disse loro: "Non temete gli ufficiali dei Caldei; rimanete nella terra e servite il re di Babilonia e vi troverete bene". 25 Nel settimo mese venne Ismaele, figlio di Netania, figlio di Elisamà, di stirpe regale, con dieci uomini; costoro colpirono a morte Godolia, e anche i Giudei e i Caldei che erano con lui a Mispa. 26 Tutto il popolo, dal più piccolo al più grande, e i comandanti dei soldati si levarono per andare in Egitto, perchè avevano paura dei Caldei.

25:22 25:22 E quant'e' al popolo che resto' nel paese di Giuda, il quale Nebucadnesar, re di Babilonia, vi lascio', egli costitui' soproa loro Ghe-dalia, figliuolo di Ahicam, figliuolo di Safan. 23 25:23 E quando tutti i capitani della gente di guerra: Ismaele, figliuolo di Neta-nia, e Iohanan, figliuolo di Carea, e Seraia, figliuolo di Tanhumet Netofatita, e Iaa-zania, figliuolo d'un Maaca-tita, e la lor gente, ebbero inteso che il re di Babilonia avea costituito governatore Ghedalia, vennero a lui in Mispa, con la lor gente. 24 25:24 E Ghedalia giuro' a loro, e alla lor gente, e disse loro: Non temiate d'esser soggetti a' Caldei. dimorate nel paese, e servite al re di Babilonia, e starete bene. 25 25:25 Ma avvenne che al settimo mese, Ismaele, figliuolo di Netania, figliuolo di Elisama, del sangue reale, venne, avendo dieci uomini seco, e percossero Ghedalia, ed egli mori'. Percossero eziandio i Giudei, ed i Caldei, ch'erano con lui in Mispa. 26 25:26 E tutto il popolo, dal minore al maggiore, e i capitani della gente di guerra, si levarono, e se ne vennero in Egitto. perciocche' temevano de' Caldei.

25:22 25:22 Quanto al popolo che rimase nel paese di Giuda, lasciatovi da Nebucadne-tsar, re di Babilonia, il re pose a governarli Ghedalia, figliuolo di Ahikam, figliuolo di Shafan. 23 25:23 Quando tutti i capitani della gente di guerra e i loro uomini ebbero udito che il re di Babilonia avea fatto Ghedalia governatore, si recarono da Ghedalia a Mitspa: erano Ismael figliuolo di Nethania, Joha-nan figliuolo di Kareah, Se-raia figliuolo di Tanhumet da Netofah, Jaazania figliuolo d'uno di Maacah, con la loro gente. 24 25:24 Ghedalia fece ad essi e alla loro gente, un giuramento, dicendo: 'Non v'incutano timore i servi dei Caldei. restate nel paese, servite al re di Babilonia, e ve ne troverete bene'. 25 25:25 Ma il settimo mese, Ismael, figliuolo di Netha-nia, figliuolo di Elishama, di stirpe reale, venne accompagnato da dieci uomini e colpirono a morte Gheda-lia insieme coi Giudei e coi Caldei ch'eran con lui a Mi-tspa. 26 25:26 E tutto il popolo, piccoli e grandi, e i capitani della gente di guerra si levarono e se ne andarono in Egitto, perchè avean paura dei Caldei.

25:22 25:22 Quanto al popolo che rimase nel paese di Giuda, lasciatovi da Nabucodono-sor, re di Babilonia, il re pose a governarli Ghedalia, figlio di Aicam, figlio di Safan. 23 25:23 Quando tutti i capitani della gente di guerra e i loro uomini udirono che il re di Babilonia aveva fatto Ghedalia governatore, si recarono da Ghedalia a Mi-spa: erano Ismael figlio di Netania, Iocanan figlio di Carea, Seraia figlio di Ta-numet da Netofa, Iaazania figlio di uno di Maaca, con la loro gente. 24 25:24 Ghedalia fece a loro e alla loro gente, un giuramento, dicendo: 'Non v'incutano timore i funzionari dei Caldei. restate nel paese, servite il re di Babilonia, e vi troverete bene'. 25 25:25 Ma il settimo mese, Ismael, figlio di Netania, figlio di Elisama, di stirpe reale, venne con dieci uomini e colpirono a morte Ghedalia insieme con i Giudei e con i Caldei che erano con lui a Mispa. 26 25:26 E tutto il popolo, piccoli e grandi, e i capitani della gente di guerra partirono e andarono in Egitto, perchè avevano paura dei Caldei.

25:22 25:22 Quanto al popolo che rimase nel paese di Giuda, lasciatovi da Nebukadne-tsar, re di Babilonia, questi pose loro a capo Ghedaliah, figlio di Ahikam, figlio di Shafan. 23 25:23 Quando tutti i capitani delle truppe e i loro uomini sentirono che il re di Babilonia aveva fatto Ghe-daliah governatore, si recarono da Ghedaliah a Mi-tspah: essi erano Ishmael figlio di Nethaniah, Johanan figlio di Kareah, Seraiah figlio di Tanhumeth di Ne-tofah, Jaazaniah figlio di un Maakathita, assieme ai loro uomini. 24 25:24 Ghedaliah giurò ad essi e ai loro uomini, dicendo: ’Non abbiate paura dei servi dei Caldei. rimanete nel paese, servite il re di Babilonia e vi troverete bene'. 25 25:25 Ma il settimo mese, Ishmael, figlio di Netha-niah, figlio di Elishama, di stirpe reale, venne assieme a dieci uomini. essi colpirono e uccisero Ghedaliah e anche i Giudei e i Caldei che erano con lui a Mitspah. 26 25:26 Allora tutto il popolo, dal più piccolo al più grande, e i capitani delle truppe si levarono e andarono in Egitto, perchè avevano paura dei Caldei.

25:22 Figli di Gomer: Ascanàz, Rifat e Togarmà. 23 Figli di Grecia: Elisà, Tarsìs, quelli di Cipro e quelli di Rodi. 24 Figli di Cam: Etiopia, Egitto, Put e Canaan. 25 Figli di Etiopia: Seba, Avila, Sabta, Raemà e Sabtecà. Figli di Raemà: Saba e Dedan. 26 Etiopia generò Nimròd, che fu il primo eroe sulla terra.

Mappa

#http://##http://##http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia