Cronologia dei paragrafi

Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Conclusione della riforma religiosa (2re 23,24-27)

23:24 Giosia fece poi scomparire anche i negromanti, gli indovini, i terafìm, gli idoli e tutti gli obbrobri che erano comparsi nella terra di Giuda e a Gerusalemme, per mettere in pratica le parole della legge scritte nel libro trovato dal sacerdote Chelkia nel tempio del Signore. 25 Prima di lui non era esistito un re che come lui si fosse convertito al Signore con tutto il suo cuore e con tutta la sua anima e con tutta la sua forza, secondo tutta la legge di Mosè; dopo di lui non sorse uno come lui. 26 Tuttavia il Signore non si ritirò dall'ardore della sua grande ira, che si era accesa contro Giuda a causa di tutte le prevaricazioni con cui Manasse l'aveva provocato. 27 Perciò il Signore disse: "Anche Giuda allontanerò dalla mia presenza, come ho allontanato Israele; respingerò questa città, Gerusalemme, che avevo scelto, e il tempio di cui avevo detto: "Lì sarà il mio nome"".

23:24 23:24 Giosia tolse eziandio via quelli che aveano lo spirito di Pitone, e gl'indovini, e le statue, e gl'idoli, e tutte le abbominazioni che si vedevano nel paese di Giuda, ed in Gerusalemme. per mettere ad effetto le parole della Legge, scritte nel libro che il sacerdote Hilchia a-vea trovato nella Casa del Signore. 25 23:25 E davanti a lui non vi era stato re alcuno pari a lui, che si fosse convertito al Signore con tutto il suo cuore, e con tutta l'anima sua, e con tutto il suo maggior potere, secondo tutta la Legge di Mose'. e dopo lui non n'e' surto alcuno pari. 26 23:26 Ma pure il Signore non si stolse dall'ardore della sua grande ira. percioc-che' l'ira sua era accesa contro a Giuda, per tutti i dispetti che Manasse gli avea fatti. 27 23:27 Laonde il Signore avea detto: Io torro' via dal mio cospetto anche Giuda, come ho tolto Israele. e rigettero' questa citta' di Gerusalemme che io avea eletta, e questa Casa della quale io avea detto: Il mio Nome sara' quivi.

23:24 23:24 Giosia fe' pure sparire quelli che evocavano gli spiriti e quelli che proedicevano l'avvenire, le divinita' familiari, gl'idoli e tutte le abominazioni che si vedevano nel paese di Giuda e a Gerusalemme, affin di mettere in proatica le parole della legge, scritte nel libro che il sacerdote Hilkia avea trovato nella casa dell'Eterno. 25 23:25 E proima di Giosia non c'e' stato re che come lui si sia convertito all'Eterno con tutto il suo cuore, con tutta l'anima sua e con tutta la sua forza, seguendo in tutto la legge di Mose'. e, dopo di lui, non n'e' sorto alcuno di simile. 26 23:26 Tuttavia l'Eterno non desistette dall'ardore della grand'ira ond'era infiammato contro Giuda, a motivo di tutti gli oltraggi coi quali Manasse lo avea provocato ad ira. 27 23:27 E l'Eterno disse: 'Anche Giuda io torro' d'innanzi al mio cospetto come n'ho tolto Israele. e rigettero' Gerusalemme, la citta' ch'io m'ero scelta, e la casa della quale avevo detto: - La' sara' il mio nome'. -

23:24 23:24 Giosia fece anche sparire gli evocatori di spiriti e gli indovini, gli idoli domestici, gli idoli e tutte le abominazioni che si vedevano nel paese di Giuda e a Gerusalemme, per mettere in proatica le parole della legge, scritte nel libro che il sacerdote Chilchia aveva trovato nella casa del SIGNORE. 25 23:25 proima di Giosia non c'è stato re che come lui si sia convertito al SIGNORE con tutto il suo cuore, con tutta l'anima sua e con tutta la sua forza, seguendo in tutto la legge di Mosè. e, dopo di lui, non ne è sorto uno simile. 26 23:26 Tuttavia il SIGNORE non desistette dall'ira ardente che provava contro il regno di Giuda, a causa di tutte le offese con cui Manasse aveva provocato la sua ira. 27 23:27 Il SIGNORE disse: 'Farò sparire anche il regno di Giuda dalla mia proesenza come ho fatto con il regno d'Israele. e respingerò Gerusalemme, la cittó che mi ero scelta, e la casa della quale avevo detto: ""Ló saró il mio nome""'.

23:24 23:24 Giosia eliminò anche i medium e i maghi, le divinitó familiari e gli idoli, e tutte le abominazioni che si vedevano nel paese di Giuda e a Gerusalemme, per mettere in proatica le parole della legge, scritte nel libro che il sacerdote Hilkiah aveva trovato nella casa dell’Eterno. 25 23:25 proima di lui non ci fu alcun re che, come lui, sia ritornato all’Eterno con tutto il suo cuore, con tutta la sua anima e con tutta la sua forza, secondo tutta la legge di Mosè. neppure dopo di lui è sorto alcuno come lui. 26 23:26 Tuttavia l’Eterno non acquetò l’ardore della sua grande ira, di cui era acceso contro Giuda, a motivo di tutte le provocazioni con le quali Manasse l’aveva provocato. 27 23:27 Così l’Eterno disse: ’Allontanerò anche Giuda dalla mia proesenza, come ho allontanato Israele, e rigetterò questa cittó, Gerusalemme, che io avevo scelto, e il tempio del quale avevo detto: ""Ló saró il mio nome""'.

23:24 Durante il suo regno, Nabucodonosor re di Babilonia gli mosse guerra; Ioiakim gli fu sottomesso per tre anni, poi gli si ribellò. 25 Il Signore mandò contro di lui bande armate di Caldei, di Aramei, di Moabiti e di Ammoniti; le mandò in Giuda per annientarlo, secondo la parola che il Signore aveva pronunziata per mezzo dei suoi servi, i profeti. 26 Ciò avvenne in Giuda solo per volere del Signore, che volle allontanarlo dalla sua presenza a causa del peccato di Manasse, per tutto ciò che aveva fatto, 27 e anche a causa del sangue innocente versato quando aveva riempito di sangue innocente Gerusalemme; per questo il Signore non volle placarsi.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia