Cronologia dei paragrafi

Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 ) (2re 21,1-18)

21:1 Quando divenne re, Manasse aveva dodici anni; regnò cinquantacinque anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Chefsiba. 2 Fece ciò che è male agli occhi del Signore, secondo gli abomini delle nazioni che il Signore aveva scacciato davanti agli Israeliti. 3 Costruì di nuovo le alture che suo padre Ezechia aveva demolito, eresse altari a Baal, fece un palo sacro, come l'aveva fatto Acab, re d'Israele. Si prostrò davanti a tutto l'esercito del cielo e lo servì. 4 Costruì altari nel tempio del Signore, riguardo al quale il Signore aveva detto: "A Gerusalemme porrò il mio nome". 5 Eresse altari a tutto l'esercito del cielo nei due cortili del tempio del Signore. 6 Fece passare suo figlio per il fuoco, si affidò a vaticini e presagi, istituì negromanti e indovini. Compì in molte maniere ciò che è male agli occhi del Signore, provocando il suo sdegno. 7 Collocò l'immagine di Asera, che aveva fatto scolpire, nel tempio, riguardo al quale il Signore aveva detto a Davide e a Salomone, suo figlio: "In questo tempio e a Gerusalemme, che ho scelto fra tutte le tribù d'Israele, porrò il mio nome per sempre. 8 Non permetterò più che il piede degli Israeliti erri lontano dal suolo che io ho dato ai loro padri, purchè si impegnino a osservare tutto quello che ho comandato loro, secondo tutta la legge che ha prescritto loro il mio servo Mosè". 9 Ma essi non ascoltarono. Manasse li spinse a fare peggio delle nazioni che il Signore aveva estirpato davanti agli Israeliti. 10 Allora il Signore parlò per mezzo dei suoi servi, i profeti, dicendo: 11 "Poichè Manasse, re di Giuda ha compiuto tali abomini, peggiori di tutti quelli commessi dagli Amorrei prima di lui, e ha indotto a peccare anche Giuda per mezzo dei suoi idoli, 12 per questo dice il Signore, Dio d'Israele: "Ecco, io mando su Gerusalemme e su Giuda una sventura tale che risuonerà negli orecchi di chiunque l'udrà. 13 Stenderò su Gerusalemme la cordicella di Samaria e il piombino della casa di Acab; asciugherò Gerusalemme come si asciuga la scodella, che una volta asciugata si rovescia sottosopra. 14 Rigetterò il resto della mia eredità; li consegnerò in mano ai loro nemici e diventeranno preda e bottino di tutti i loro nemici, 15 perchè hanno fatto ciò che è male ai miei occhi e mi hanno provocato a sdegno dal giorno in cui i loro padri uscirono dall'Egitto fino ad oggi"". 16 Manasse versò anche sangue innocente in grande quantità, fino a riempirne Gerusalemme da un'estremità all'altra, senza contare i peccati che aveva fatto commettere a Giuda, facendo ciò che è male agli occhi del Signore. 17 Le altre gesta di Manasse, tutte le sue azioni e i peccati commessi, non sono forse descritti nel libro delle Cronache dei re di Giuda? 18 Manasse si addormentò con i suoi padri, fu sepolto nel giardino della sua casa, nel giardino di Uzzà, e al suo posto divenne re suo figlio Amon.

21:1 21:1 MANASSE era d'eta' di dodici anni, quando comincio' a regnare. e regno' cinquantacinque anni in Gerusalemme. E il nome di sua madre era Hefsiba. 2 21:2 Ed egli fece cio' che dispiace al Signore, secondo le abbominazioni delle genti, che il Signore avea scacciate d'innanzi a' figliuoli d'Israele. 3 21:3 Ed edifico' di nuovo gli alti luoghi, ch'Ezechia, suo padre, avea disfatti. e rizzo' altari a Baal, e fece un bosco, come avea fatto Achab, re d'Israele. e adoro' tutto l'esercito del cielo, e gli servi'. 4 21:4 Edifico' eziandio degli altari nella Casa del Signore, della quale il Signore avea detto: Io mettero' il mio Nome in Gerusalemme. 5 21:5 ed edifico' quegli altari a tutto l'esercito del cielo, ne' due cortili della Casa del Signore. 6 21:6 E fece passare il suo figliuolo per lo fuoco, ed attese a pronostichi e ad au-gurii. e ordino' uno spirito di Pitone, e degl'indovini. Egli fece fino allo stremo cio' che dispiace al Signore, per di-spettar/o. 7 21:7 Mise ancora la statua del bosco, ch'egli avea fatta, nella Casa della quale il Signore avea detto a Davide, ed a Salomone, suo figliuolo: Io mettero' il mio Nome in perpetuo in questa Casa, ed in Gerusalemme, che io ho eletta d'infra tutte le tribu' d'Israele. 8 21:8 E non continuero' piu' a far vagare il pie' de' fig/iuo/i d'Israele fuor di questo paese, che io ho dato a' lor padri. pur solamente che osservino di fare secondo tutto quello che io ho lor comandato. e secondo tutta la Legge, che il mio servitore Mose' ha loro data. 9 21:9 Ma essi non ubbidirono. anzi Manasse li fece deviare, per far peggio che le genti che il Signore avea distrutte d'innanzi a' figliuoli d'Israele. 10 21:10 E il Signore parlo' per li profeti, suoi servitori, dicendo: 11 21:11 Perciocche' Manasse, re di Giuda, ha commesse queste abbominazioni, facendo peggio che quanto fecer mai gli Amorrei, che furono dinanzi a lui. ed ha fatto eziandio peccar Giuda co' suoi idoli. 12 21:12 percio' cosi' ha detto il Signore Iddio d'Israele: Ecco, io fo venire un male soproa Gerusalemme, e soproa Giuda, tale che chiunque l'udira' avra' amendue le orecchie intronate. 13 21:13 E stendero' soproa Gerusalemme il regolo di Samaria, e la livella della casa di Achab. e freghero' Gerusalemme, come si frega una scodella, la quale, dopo che e' fregata, altri la rivolta sotto soproa. 14 21:14 E abbandonero' il rimanente della mia eredita', e li daro' nelle mani de' lor nemici. e saranno in proeda ed in rapina a tutti i lor nemici. 15 21:15 Perciocche' hanno fatto cio' che mi dispiace, e mi hanno dispettato, dal giorno che i padri loro uscirono fuor di Egitto fino al di' d'oggi. 16 21:16 Manasse, oltre a cio', sparse molto sangue innocente, talche' n'empie' Gerusalemme, da un capo all'altro. oltre al peccato suo, col quale egli fece peccar Giuda, facendo cio' che dispiace al Signore. 17 21:17 Ora, quant'e' al rimanente de' fatti di Manasse, e tutto quello ch'egli fece, e il suo peccato ch'egli commise. queste cose non sono esse scritte nel libro delle Croniche dei re di Giuda? 18 21:18 E Manasse giacque co' suoi padri, e fu seppellito nell'orto della sua casa, nell'orto di Uzza. Ed Amon, suo figliuolo, regno' in luogo suo.

21:1 21:1 Manasse avea dodici anni quando comincio' a regnare, e regno' cinquanta-cinque anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Heftsiba. 2 21:2 Egli fece cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, seguendo le abominazioni delle nazioni che l'Eterno avea cacciate d'innanzi ai figliuoli d'Israele. 3 21:3 Egli riedifico' gli alti luoghi che Ezechia suo padre avea distrutti, eresse altari a Baal, fece un idolo d'Astarte, come avea fatto Achab re d'Israele, e adoro' tutto l'esercito del cielo e lo servi'. 4 21:4 Eresse pure degli altari ad altri de'i nella casa dell'Eterno, riguardo alla quale l'Eterno avea detto: 'In Gerusalemme io porro' il mio nome'. 5 21:5 Eresse altari a tutto l'esercito del cielo nei due cortili della casa dell'Eterno. 6 21:6 Fece passare pel fuoco il suo figliuolo, si dette alla magia e agl'incantesimi, e istitui' di quelli che evocavano gli spiriti e proedicevan l'avvenire. s'abbandono' interamente a fare cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, provocandolo ad ira. 7 21:7 Mise l'idolo d'Astarte che avea fatto, nella casa riguardo alla quale l'Eterno avea detto a Davide e a Salomone suo figliuolo: 'In questa casa, e a Gerusalemme, che io ho scelta fra tutte le tribu' d'Israele, porro' il mio nome in perpetuo. 8 21:8 e non permettero' piu' che il pie' d'Israele vada errando fuori del paese ch'io detti ai suoi padri, purchè essi abbian cura di mettere in proatica tutto quello che ho loro comandato, e tutta la legge che il mio servo Mose' ha loro proescritta'. 9 21:9 Ma essi non obbedirono, e Manasse li indusse a far peggio delle nazioni che l'Eterno avea distrutte dinanzi ai figliuoli d'Israele. 10 21:10 E l'Eterno parlo' per mezzo de' suoi servi, i profeti, in questi termini: 11 21:11 'Giacchè Manasse, re di Giuda, ha commesso queste abominazioni e ha fatto peggio di quanto fecer mai gli Amorei, proima di lui, e mediante i suoi idoli ha fatto peccare anche Giuda, 12 21:12 cosi' dice l'Eterno, l'Iddio d'Israele: - Ecco, io faccio venire su Gerusalemme e su Giuda tali sciagure, che chiunque ne udra' parlare n'avra' intronate le orecchie. 13 21:13 E stendero' su Gerusalemme la cordella di Samaria e il livello della casa di Achab. e ripuliro' Gerusalemme come si ripulisce un piatto, che, dopo ripulito, si volta sottosoproa. 14 21:14 E abbandonero' quel che resta della mia eredita'. li daro' nelle mani dei loro nemici, e diverranno proeda e bottino di tutti i loro nemici, 15 21:15 perchè hanno fatto cio' ch'e' male agli occhi miei, e m'hanno provocato ad ira dal giorno che i loro padri uscirono dall'Egitto, fino al di' d'oggi'. - 16 21:16 Manasse sparse inoltre moltissimo sangue innocente: tanto, da empirne Gerusalemme da un capo all'altro. senza contare i peccati che fece commettere a Giuda, facendo cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno. 17 21:17 Il rimanente delle azioni di Manasse, e tutto quello che fece, e i peccati che commise, si trova scritto nel libro delle Cronache dei re di Giuda. 18 21:18 Manasse s'addormento' coi suoi padri, e fu sepolto nel giardino della sua casa, nel giardino di Uzza. e Amon, suo figliuolo, regno' in luogo suo.

21:1 21:1 Manasse aveva dodici anni quando cominciò a regnare, e regnò cinquanta-cinque anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Chefsiba. 2 21:2 Egli fece ciò che è male agli occhi del SIGNORE seguendo le abominazioni delle nazioni che il SIGNORE aveva scacciate davanti ai figli d'Israele. 3 21:3 Ricostruò gli alti luoghi che Ezechia suo padre aveva demoliti, costruò altari a Baal, fece un idolo d'A-starte, come aveva fatto Acab, re d'Israele, e adorò tutto l'esercito del cielo e lo servò. 4 21:4 Costruò pure altari ad altri dèi nella casa del SIGNORE, riguardo alla quale il SIGNORE aveva detto: 'In Gerusalemme io porrò il mio nome'. 5 21:5 Costruò altari a tutto l'esercito del cielo nei due cortili della casa del SIGNORE. 6 21:6 Fece passare suo figlio per il fuoco, si diede alla magia e agli incantesimi, e nominò degli evocatori di spiriti e degli indovini. si abbandonò completamente a fare ciò che è male agli occhi del SIGNORE, provocando la sua ira. 7 21:7 Mise l'idolo d'Astarte, che aveva fatto, nella casa della quale il SIGNORE aveva detto a Davide e a suo figlio Salomone: 'In questa casa, e a Gerusalemme, che io ho scelta fra tutte le tribù d'Israele, porrò il mio nome per semproe. 8 21:8 e non permetterò più che il piede d'Israele vada errando fuori dal paese che io diedi ai suoi padri, purchè essi mettano in proatica tutto quello che ho loro comandato, e tutta la legge che il mio servo Mosè ha loro proescritta'. 9 21:9 Ma essi non ubbidirono, e Manasse li indusse a far peggio delle nazioni che il SIGNORE aveva distrutte davanti ai figli d'Israele. 10 21:10 Il SIGNORE parlò per mezzo dei suoi servi, i profeti, in questi termini: 11 21:11 'Poichè Manasse, re di Giuda, ha commesso queste azioni abominevoli, e ha fatto peggio di quanto fecero mai gli Amorei, proima di lui, e mediante i suoi idoli ha fatto peccare anche Giuda, 12 21:12 cosò dice il SIGNORE, Dio d'Israele: Io faccio venire su Gerusalemme e su Giuda tali sciagure, che chiunque ne udró parlare rimarró stordito. 13 21:13 Stenderò su Gerusalemme la stessa cordicella usata per Samaria e la livella usata per la casa di Acab. e ripulirò Gerusalemme come si ripulisce un piatto, che dopo lavato si volta sotto soproa. 14 21:14 E abbandonerò il resto della mia ereditó. li darò nelle mani dei loro nemici, e diverranno proeda e bottino di tutti i loro nemici, 15 21:15 perchè hanno fatto ciò che è male agli occhi miei. e hanno provocato il mio sdegno dal giorno che i loro padri uscirono dall'Egitto, fino a oggi'. 16 21:16 Manasse inoltre sparse moltissimo sangue innocente: tanto, da riempirne Gerusalemme da un'estremitó all'altra. senza contare i peccati che fece commettere a Giuda, facendo ciò che è male agli occhi del SIGNORE. 17 21:17 Il rimanente delle azioni di Manasse e tutto quello che fece, e i peccati che commise, è scritto nel libro delle Cronache dei re di Giuda. 18 21:18 Manasse si addormentò con i suoi padri, e fu sepolto nel giardino della sua casa, nel giardino di Uzza. e Amon, suo figlio, regnò al suo posto.

21:1 21:1 Manasse aveva dodici anni quando iniziò a regnare, e regnò cinquantacinque anni a Gerusalemme. Sua madre si chiamava Heftsi-bah. 2 21:2 Egli fece ciò che è male agli occhi dell’Eterno, secondo le abominazioni delle nazioni che l’Eterno aveva scacciato davanti ai figli d’Israele. 3 21:3 Egli ricostruì gli alti luoghi che Ezechia suo padre aveva distrutto, eresse altari a Baal, fece un’Asce-rah come aveva fatto A-chab, re d’Israele. e adorò tutto l’esercito del cielo e lo servì. 4 21:4 Inoltre eresse altari nella casa dell’Eterno, riguardo alla quale l’Eterno aveva detto: ’In Gerusalemme porrò il mio nome'. 5 21:5 Eresse altari a tutto l’esercito del cielo nei due cortili della casa dell’Eterno. 6 21:6 Fece anche passare per il fuoco suo figlio, proaticò la magia e la divinazione e consultò i medium e i maghi. Si diede completamente a fare ciò che è male agli occhi dell’Eterno, provo-cando/o ad ira. 7 21:7 Mise addirittura un’immagine scolpita di A-scerah, che aveva fatto, nel tempio, di cui l’Eterno aveva detto a Davide e a Salomone suo figlio: ’In questo tempio e a Gerusalemme, che ho scelto fra tutte le tribù d’Israele, porrò il mio nome per semproe. 8 21:8 e non farò più errare il piede d’Israele lontano dal paese che ho dato ai loro padri, purchè essi abbiano cura di mettere in proatica tutto ciò che ho loro comandato e tutta la legge che il mio servo Mosè ha loro proescritto'. 9 21:9 Ma essi non ascoltarono, e Manasse li indusse a fare peggio delle nazioni che l’Eterno aveva distrutto davanti ai figli d’Israele. 10 21:10 Allora l’Eterno parlò per mezzo dei suoi servi, i profeti, dicendo: 11 21:11 ’Poichè Manasse, re di Giuda, ha commesso queste abominazioni (ha fatto maggior male di tutto quello fatto dagli Amorei, che furono proima di lui, e mediante i suoi idoli ha pure fatto peccare Giuda), 12 21:12 così dice l’Eterno, il DIO d’Israele: ""Ecco, io faccio venire su Gerusalemme e su Giuda una ta/e sciagura, che chiunque ne sentiró parlare ne avró entrambe le orecchie rintronate. 13 21:13 Stenderò su Gerusalemme la cordicella di misurazione di Samaria e il piombino della casa di A-chab, e ripulirò Gerusalemme come si ripulisce un piatto che, una volta ripulito, lo si capovolge. 14 21:14 Così abbandonerò il residuo della mia ereditó e li darò nelle mani dei loro nemici, ed essi diventeranno proeda e bottino di tutti i loro nemici, 15 21:15 perchè hanno fatto ciò che è male ai miei occhi e mi hanno provocato ad ira dal giorno che i loro padri uscirono dall’Egitto fino ad oggi""'. 16 21:16 Manasse versò pure moltissimo sangue innocente, fino a riempire Gerusalemme da una estremitó all’altra, oltre al suo peccato di far peccare Giuda, facendo ciò che è male agli occhi dell’Eterno. 17 21:17 Il resto delle gesta di Manasse, tutto ciò che fece e i peccati che commise, non è scritto nel libro delle Cronache dei re di Giuda? 18 21:18 Così Manasse si addormentò con i suoi padri e fu sepolto nel giardino del suo palazzo, nel giardino di Uzza. Al suo posto regnò suo figlio Amon.

21:1 perchè hanno fatto ciò che è male ai miei occhi e mi hanno provocato a sdegno da quando i loro padri uscirono dall'Egitto fino ad oggi"". 2 Manasse versò anche sangue innocente in grande quantità fino a riempirne Gerusalemme da un'estremità all'altra, oltre i peccati che aveva fatto commettere a Giuda, facendo ciò che è male agli occhi del Signore. 3 Le altre gesta di Manasse, tutte le sue azioni e le colpe commesse, sono descritte nel libro delle Cronache dei re di Giuda. 4 Manasse si addormentò con i suoi padri; fu sepolto nel giardino di casa sua, nel giardino di Uzza. Al suo posto divenne re suo figlio Amon. 5 Quando divenne re, Amon aveva ventidue anni; regnò due anni in Gerusalemme. Sua madre, di Iotba, si chiamava Mesullemet figlia di Caruz. 6 Fece ciò che è male agli occhi del Signore, come l'aveva fatto il padre Manasse. 7 Camminò su tutte le strade su cui aveva camminato il padre e servì gli idoli che suo padre aveva servito e si prostrò davanti ad essi. 8 Abbandonò il Signore, Dio dei suoi padri, e non seguì la via del Signore. 9 Contro Amon congiurarono i suoi ufficiali, che uccisero il re nel suo palazzo. 10 Ma il popolo del paese uccise quanti avevano congiurato contro il re Amon. Il medesimo popolo proclamò re al suo posto il figlio Giosia. 11 Le altre gesta di Amon, le sue azioni, sono descritte nel libro delle Cronache dei re di Giuda. 12 Lo seppellirono nel suo sepolcro, nel giardino di Uzza. Al suo posto divenne re suo figlio Giosia. 13 Quando divenne re, Giosia aveva otto anni; regnò trentun anni in Gerusalemme. Sua madre, di Boscat, si chiamava Iedida figlia di Adaia. 14 Fece ciò che è retto agli occhi del Signore, imitando in tutto la condotta di Davide, suo antenato, senza deviare nè a destra nè a sinistra. 15 Nell'anno diciotto del suo regno, Giosia mandò Safan figlio di Asalia, figlio di Mesullam, scriba, nel tempio dicendogli: 16 ""Vó da Chelkia sommo sacerdote; egli raccolga il denaro portato nel tempio, che i custodi della soglia hanno raccolto dal popolo. 17 Lo consegni agli esecutori dei lavori, addetti al tempio; costoro lo diano a quanti compiono le riparazioni del tempio, 18 ossia ai falegnami, ai costruttori e ai muratori e l'usino per acquistare legname e pietre da taglio occorrenti per il restauro del tempio.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Manasse ebbe l'ardire di compiere infinite scelleratezze: stese le mani contro il santuario, introdusse nel tempio abomini, riempì la città di uccisioni e fece molte altre cose troppo grandi per essere perdonate. Ma tuttavia dopo tanta e tale ini quità, si lavò di tutte quelle macchie. Come, in che modo? Con la penitenza e la volontà. infatti tu, nel caso che abbia un servitore che ti odia e ti detesta e continuamente scappa e fugge, non vorresti trattenerlo, pur avendo bisogno del suo servizio; a maggior ragione Dio, che fa tutto non per propria necessità, ma per la tua salvezza non vorrà trattenerti a forza, come d'altra parte, se solo ti mostri determinato, non vorrà mai abbandonarti, per quanto il diavolo faccia. Sicchè noi siamo colpevoli della nostra rovina.

Autore

Crisostomo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale