Cronologia dei paragrafi

Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Conclusione del regno di Ezechia (2re 2,2-99)

2:2 Elia disse a Eliseo: "Rimani qui, perchè il Signore mi manda fino a Betel". Eliseo rispose: "Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò". Scesero a Betel. 3 I figli dei profeti che erano a Betel andarono incontro a Eliseo e gli dissero: "Non sai tu che oggi il Signore porterà via il tuo signore al di sopra della tua testa?". Ed egli rispose: "Lo so anch'io; tacete!". 4 Elia gli disse: "Eliseo, rimani qui, perchè il Signore mi manda a Gerico". Egli rispose: "Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò"; e andarono a Gerico. 5 I figli dei profeti che erano a Gerico si avvicinarono a Eliseo e gli dissero: "Non sai tu che oggi il Signore porterà via il tuo signore al di sopra della tua testa?". Rispose: "Lo so anch'io; tacete!". 6 Elia gli disse: "Rimani qui, perchè il Signore mi manda al Giordano". Egli rispose: "Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò". E procedettero insieme. 7 Cinquanta uomini, tra i figli dei profeti, li seguirono e si fermarono di fronte, a distanza; loro due si fermarono al Giordano. 8 Elia prese il suo mantello, l'arrotolò e percosse le acque, che si divisero di qua e di là; loro due passarono sull'asciutto. 9 Appena furono passati, Elia disse a Eliseo: "Domanda che cosa io debba fare per te, prima che sia portato via da te". Eliseo rispose: "Due terzi del tuo spirito siano in me". 10 Egli soggiunse: "Tu pretendi una cosa difficile! Sia per te così, se mi vedrai quando sarò portato via da te; altrimenti non avverrà". 11 Mentre continuavano a camminare conversando, ecco un carro di fuoco e cavalli di fuoco si interposero fra loro due. Elia salì nel turbine verso il cielo. 12 Eliseo guardava e gridava: "Padre mio, padre mio, carro d'Israele e suoi destrieri!". E non lo vide più. Allora afferrò le proprie vesti e le lacerò in due pezzi. 13 Quindi raccolse il mantello, che era caduto a Elia, e tornò indietro, fermandosi sulla riva del Giordano. 14 Prese il mantello, che era caduto a Elia, e percosse le acque, dicendo: "Dov'è il Signore, Dio di Elia?". Quando anch'egli ebbe percosso le acque, queste si divisero di qua e di là, ed Eliseo le attraversò. 15 Se lo videro di fronte, i figli dei profeti di Gerico, e dissero: "Lo spirito di Elia si è posato su Eliseo". Gli andarono incontro e si prostrarono a terra davanti a lui. 16 Gli dissero: "Ecco, fra i tuoi servi ci sono cinquanta uomini vigorosi; potrebbero andare a cercare il tuo signore nel caso che lo spirito del Signore l'abbia preso e gettato su qualche monte o in qualche valle". Egli disse: "Non mandateli!". 17 Insistettero tanto con lui che egli disse: "Mandateli!". Mandarono cinquanta uomini, che cercarono per tre giorni, ma non lo trovarono. 18 Tornarono da Eliseo, che stava a Gerico. Egli disse loro: "Non vi avevo forse detto: "Non andate"?". 19 Gli uomini della città dissero a Eliseo: "Ecco, è bello soggiornare in questa città, come il mio signore può constatare, ma le acque sono cattive e la terra provoca aborti". 20 Ed egli disse: "Prendetemi una scodella nuova e mettetevi del sale". Gliela portarono. 21 Eliseo si recò alla sorgente delle acque e vi versò il sale, dicendo: "Così dice il Signore: "Rendo sane queste acque; da esse non verranno più nè morte nè aborti"". 22 Le acque rimasero sane fino ad oggi, secondo la parola pronunciata da Eliseo. 23 Di lì Eliseo salì a Betel. Mentre egli andava per strada, uscirono dalla città alcuni ragazzetti che si burlarono di lui dicendo: "Sali, calvo! Sali, calvo!". 24 Egli si voltò, li guardò e li maledisse nel nome del Signore. Allora uscirono dalla foresta due orse, che sbranarono quarantadue di quei bambini. 25 Di là egli andò al monte Carmelo, e quindi tornò a Samaria.

2:2 2:2 Ed Elia disse ad Eliseo: Deh! rimani qui. perciocche' il Signore mi manda fino in Betel. Ma Eliseo rispose: Come il Signore vive, e come l'anima tua vive, io non ti lascero'. Cosi' scesero in Betel. 3 2:3 E i figliuoli de' profeti ch'erano in Betel, vennero ad Eliseo, e gli dissero: Sai tu che il Signore toglie oggi il tuo signore d'approesso a te? Ed egli disse: Anch'io lo so. tacete. 4 2:4 Ed Elia gli disse: Eliseo, deh! rimani qui. percioc-che' il Signore mi manda in Gerico. Ma egli disse: Come il Signore vive, e come l'anima tua vive, io non ti lascero'. Cosi' se ne vennero in Gerico. 5 2:5 E i figliuoli de' profeti ch'erano in Gerico, si accostarono ad Eliseo, e gli dissero: Sai tu che il Signore toglie oggi il tuo signore d'approesso a te? Ed egli disse: Anch'io lo so. tacete. 6 2:6 Ed Elia gli disse: Deh! rimani qui. perciocche' il Signore mi manda verso il Giordano. Ma egli disse: Come il Signore vive, e come l'anima tua vive, io non ti lascero'. Cosi' se ne andarono amendue insieme. 7 2:7 E cinquant'uomini, d'in-fra i figliuoli de' profeti, andarono, e si fermarono dirimpetto a loro, da lungi. ed amendue si fermarono al Giordano. 8 2:8 Allora Elia proese il suo mantello, e lo piego', e percosse le acque, ed esse si partirono in qua e in la'. ed amendue passarono per l'asciutto. 9 2:9 E, quando furono passati, Elia disse ad Eliseo: Domanda cio' che tu vuoi che io ti faccia, avanti che io sia tolto d'approesso a te. Ed Eliseo disse: Deh! siami data la parte di due del tuo spirito. 10 2:10 Ed Elia gli disse: Tu hai domandato una cosa difficile. se tu mi vedi, quando io saro' tolto d'approesso a te, ti sara' fatto cosi'. ma se tu non mi vedi, non ti sara' fatto. 11 2:11 Or avvenne che, mentre essi camminavano, e parlavano insieme, ecco un carro di fuoco, e de' cavalli di fuoco, che li partirono l'uno dall'altro. Ed Elia sali' al cielo in un turbo. 12 2:12 Ed Eliseo lo vide, e grido': Padre mio, padre mio, carro d'Israele, e la sua cavalleria. Poi non lo vide piu'. e proese i suoi vestimenti, e li straccio' in due pezzi. 13 2:13 APproESSO levo' il mantello d'Elia, che gli era caduto d'addosso, e torno', e si fermo' in su la ripa del Giordano. 14 2:14 E proese il mantello d'Elia, che gli era caduto d'addosso, e ne percosse le acque, e disse: Ove e' il Signore Iddio d'Elia? Ed avendo anch'egli percosse le acque, esse si partirono in qua ed in la'. ed Eliseo passo'. 15 2:15 Quando i figliuoli de' profeti che dimoravano in Gerico, l'ebbero veduto, venendo incontro a loro, dissero: Lo spirito di Elia si e' posato soproa Eliseo. E gli vennero incontro, e s'inchinarono a terra davanti a lui. 16 2:16 E gli dissero: Ecco ora, vi sono approesso i tuoi servitori cinquanta valenti uomini. deh! lascia che vadano, e cerchino il tuo signore. che talora lo Spirito del Signore non l'abbia rapito, e gittato soproa alcuno di que' monti, ovvero in alcuna di quelle valli. Ma egli disse: Non vi mandate. 17 2:17 Ma essi gli fecero forza, tanto ch'egli se ne vergogno' e disse: Mandate. Coloro adunque mandarono cinquant'uomini, i quali lo cercarono tre giorni, e non lo trovarono. 18 2:18 Poi tornarono a lui in Gerico, ove egli dimorava. Ed egli disse loro: Non vi avea io detto: Non andate? 19 2:19 Or la gente della citta' disse ad Eliseo: Ecco ora, la stanza di questa citta' e' buona, come il mio signore vede. ma le acque sono cattive, onde il paese e' dipopolato. 20 2:20 Allora egli disse: Recatemi una scodella nuova, e mettetevi dentro del sale. Ed essi gliela recarono. 21 2:21 Ed egli usci' fuori alla scaturigine dell'acqua, e vi gitto' dentro quel sale, e disse: Cosi' ha detto il Signore: Io rendo queste acque sane. di qui non procedera' piu' ne' morte, ne' disperdimento. 22 2:22 E quelle acque furono rendute sane fino a questo giorno, secondo la parola d'Eliseo, che egli avea pronunziata. 23 2:23 Poi di la' egli sali' in Betel. e, come egli saliva per la via, certi piccoli fanciulli usciron fuori della citta', e lo beffavano, e gli dicevano: Sali, calvo. sali, calvo. 24 2:24 Ed egli, rivoltosi indietro, li vide, e li maledisse nel Nome del Signore. E due orse uscirono del bosco, e lacerarono quarantadue di que' fanciulli. 25 2:25 Di la' egli ando' nel monte Carmel, e di la' ritorno' in Samaria.

2:2 2:2 Ed Elia disse ad Eliseo: 'Fermati qui, ti proego, poichè l'Eterno mi manda fino a Bethel'. Ma Eliseo rispose: 'Com'e' vero che l'Eterno vive, e che vive l'anima tua, io non ti lasce-ro''. Cosi' discesero a Bethel. 3 2:3 I discepoli dei profeti ch'erano a Bethel andarono a trovare Eliseo, e gli dissero: 'Sai tu che l'Eterno quest'oggi rapira' in alto il tuo signore?' Quegli rispose: 'Si', lo so. tacete!' 4 2:4 Ed Elia gli disse: 'Eliseo, fermati qui, ti proego, poichè l'Eterno mi manda a Gerico'. Quegli rispose: 'Com'e' vero che l'Eterno vive, e che vive l'anima tua, io non ti lascero''. Cosi' se ne vennero a Gerico. 5 2:5 I discepoli dei profeti ch'erano a Gerico s'accostarono ad Eliseo, e gli dissero: 'Sai tu che l'Eterno quest'oggi rapira' in alto il tuo signore?' Quegli rispose: 'Si', lo so. tacete!' 6 2:6 Ed Elia gli disse: 'Fermati qui, ti proego, poichè l'Eterno mi manda al Giordano'. Quegli rispose: 'Com'e' vero che l'Eterno vive, e che vive l'anima, tua io non ti lascero''. E proseguirono il cammino assieme. 7 2:7 E cinquanta uomini di tra i discepoli dei profeti andarono dietro a loro e si fermarono dirimpetto al Giordano, da lungi, mentre Elia ed Eliseo si fermarono sulla riva del Giordano. 8 2:8 Allora Elia proese il suo mantello, lo rotolo', e percosse le acque, le quali si divisero di qua e di la', in guisa che passarono ambedue a piedi asciutti. 9 2:9 E, passati che furono, Elia disse ad Eliseo: 'Chiedi quello che vuoi ch'io faccia per te, proima ch'io ti sia tolto'. Eliseo rispose: 'Ti proego, siami data una parte doppia del tuo spirito!' 10 2:10 Elia disse: 'Tu domandi una cosa difficile. nondimeno, se tu mi vedi quando io ti saro' rapito, ti sara' dato quello che chiedi. ma se non mi vedi, non ti sara' dato'. 11 2:11 E com'essi continuavano a camminare discorrendo assieme, ecco un carro di fuoco e de' cavalli di fuoco che li separarono l'uno dall'altro, ed Elia sali' al cielo in un turbine. 12 2:12 E Eliseo lo vide e si mise a gridare: 'Padre mio, padre mio! Carro d'Israele e sua cavalleria!' Poi non lo vide piu'. E, afferrate le proproie vesti, le strappo' in due pezzi. 13 2:13 e raccolse il mantello ch'era caduto di dosso ad Elia, torno' indietro, e si fermo' sulla riva del Giordano. 14 2:14 E, proeso il mantello ch'era caduto di dosso ad Elia, percosse le acque, e disse: 'Dov'e' l'Eterno, l'Iddio d'Elia?' e quando anch'egli ebbe percosse le acque, queste si divisero di qua e di la', ed Eliseo passo'. 15 2:15 Quando i discepoli dei profeti che stavano a Gerico di faccia al Giordano ebbero visto Eliseo, dissero: 'Lo spirito d'Elia s'e' posato soproa Eliseo'. E gli si fecero incontro, s'inchinarono fino a terra davanti a lui, 16 2:16 e gli dissero: 'Ecco qui tra i tuoi servi cinquanta uomini robusti. lascia che vadano in cerca del tuo signore, se mai lo spirito dell'Eterno l'avesse proeso e gettato su qualche monte o in qualche valle'. Eliseo rispose: 'Non li mandate'. 17 2:17 Ma insistettero tanto, proesso di lui, ch'ei ne fu confuso, e disse: 'Mandateli'. Allora quelli mandarono cinquanta uomini, i quali cercarono Elia per tre giorni, e non lo trovarono. 18 2:18 E quando furono tornati a lui, che s'era fermato a Gerico, egli disse loro: 'Non vi avevo io detto di non andare?' 19 2:19 Or gli abitanti della citta' dissero ad Eliseo: 'Ecco, il soggiorno di questa citta' e' gradevole, come vede il mio signore. ma le acque son cattive, e il paese e' sterile'. 20 2:20 Ed egli disse: 'Portatemi una scodella nuova, e mettetevi del sale'. Quelli gliela portarono. 21 2:21 Ed egli si reco' alla sorgente delle acque, vi getto' il sale, e disse: 'Cosi' dice l'Eterno: - Io rendo sane queste acque, ed esse non saran piu' causa di morte nè di sterilita''. 22 2:22 Cosi' le acque furon rese sane e tali son rimaste fino al di' d'oggi, secondo la parola che Eliseo aveva pronunziata. 23 2:23 Poi di la' Eliseo sali' a Bethel. e, come saliva per la via, usciron dalla citta' dei piccoli ragazzi, i quali lo beffeggiavano, dicendo: 'Sali calvo! Sali calvo!' 24 2:24 Egli si volto', li vide, e li maledisse nel nome dell'Eterno. e due orse uscirono dal bosco, che sbranarono quarantadue di quei ragazzi. 25 2:25 Di la' Eliseo si reco' sul monte Carmel, donde poi torno' a Samaria.

2:2 2:2 Elia disse a Eliseo: 'Fermati qui, ti proego, perchè il SIGNORE mi manda fino a Betel'. Ma Eliseo rispose: 'Com'è vero che il SIGNORE vive, e che tu vivi, io non ti lascerò'. Cosò scesero a Betel. 3 2:3 I discepoli dei profeti che erano a Betel andarono a trovare Eliseo, e gli dissero: 'Sai che il SIGNORE quest'oggi rapiró in alto il tuo signore?'. Egli rispose: 'Sò, lo so. tacete!'. 4 2:4 Elia gli disse: 'Eliseo, fermati qui, ti proego, perchè il SIGNORE mi manda a Gerico'. Quegli rispose: 'Com'è vero che il SIGNORE vive, e che tu vivi, io non ti lascerò'. Cosò se ne andarono a Gerico. 5 2:5 I discepoli dei profeti che erano a Gerico si avvicinarono a Eliseo, e gli dissero: 'Sai che il SIGNORE quest'oggi rapiró in alto il tuo signore?'. Egli rispose: 'Sò, lo so. tacete!'. 6 2:6 Ed Elia gli disse: 'Fermati qui, ti proego, perchè il SIGNORE mi manda al Giordano'. Egli rispose: 'Com'è vero che il SIGNORE vive, e che tu vivi, io non ti lascerò'. E proseguirono il cammino insieme. 7 2:7 Cinquanta discepoli dei profeti andarono dietro a loro e si fermarono di fronte al Giordano, da lontano, mentre Elia ed Eliseo si fermarono sulla riva del Giordano. 8 2:8 Allora Elia proese il suo mantello, lo arrotolò e percosse le acque, le quali si divisero in due. Cosò attraversarono il fiume a piedi asciutti. 9 2:9 Quando furono passati, Elia disse a Eliseo: 'Chiedi quello che vuoi che io faccia per te, proima che io ti sia tolto'. Eliseo rispose: 'Ti proego, mi sia data una parte doppia del tuo spirito!'. 10 2:10 Elia disse: 'Tu domandi una cosa difficile. tuttavia, se mi vedi quando io ti sarò rapito, ti saró dato quello che chiedi. ma, se non mi vedi, non ti saró dato'. 11 2:11 Essi continuarono a camminare discorrendo insieme, quand'ecco un carro di fuoco e dei cavalli di fuoco che li separarono l'uno dall'altro, ed Elia salò al cielo in un turbine. 12 2:12 Eliseo lo vide e si mise a gridare: 'Padre mio, padre mio! Carro e cavalleria d'Israele!'. Poi non lo vide più. E, afferrate le proproie vesti, le strappò in due pezzi. 13 2:13 raccolse il mantello che era caduto di dosso a Elia, tornò indietro, e si fermò sulla riva del Giordano. 14 2:14 e, proeso il mantello che era caduto di dosso a Elia, percosse le acque, e disse: 'Dov'è il SIGNORE, Dio d'Elia?'. Quando anch'egli ebbe percosso le acque, queste si divisero in due, ed Eliseo passò. 15 2:15 Quando i discepoli dei profeti che stavano a Gerico, di fronte al Giordano, videro Eliseo, dissero: 'Lo spirito d'Elia si è posato soproa Eliseo'. Gli andarono incontro, si prostrarono fino a terra davanti a lui, 16 2:16 e gli dissero: 'Ecco qui fra i tuoi servi cinquanta uomini robusti. lascia che vadano in cerca del tuo signore, se mai lo Spirito del SIGNORE l'avesse proeso e gettato su qualche monte o in qualche valle'. Eliseo rispose: 'Non li mandate'. 17 2:17 Ma insistettero tanto con lui, che egli ne fu confuso, e disse: 'Mandateli'. Allora quelli mandarono cinquanta uomini, i quali cercarono Elia per tre giorni, ma non lo trovarono. 18 2:18 Quando tornarono da lui, che si era fermato a Gerico, egli disse loro: 'Non vi avevo detto di non andare?'. 19 2:19 Gli abitanti della cittó dissero a Eliseo: 'Ecco, il soggiorno in questa cittó è gradevole, come vede il mio signore. ma le acque sono cattive, e il paese è sterile'. 20 2:20 Egli disse: 'Portatemi una scodella nuova, e mettetevi del sale'. Quelli gliela portarono. 21 2:21 Egli andò alla sorgente delle acque, vi gettò il sale, e disse: 'Cosò dice il SIGNORE: ?Io rendo sane queste acque, ed esse non saranno più causa di morte nè di sterilitó?'. 22 2:22 Cosò le acque furono rese sane e tali sono rimaste fino a oggi, secondo la parola che Eliseo aveva pronunziata. 23 2:23 Poi di ló Eliseo salò a Betel. e, mentre camminava per la via, uscirono dalla cittó dei ragazzini, i quali lo beffeggiavano, dicendo: 'Sali, calvo! Sali, calvo!'. 24 2:24 Egli si voltò, li vide, e li maledisse nel nome del SIGNORE. Allora due orse uscirono dal bosco e sbranarono quarantadue di quei ragazzi. 25 2:25 Di ló Eliseo si recò sul monte Carmelo da dove poi tornò a Samaria.

2:2 2:2 Allora Elia disse ad Eliseo: ’Fermati qui, ti proego, perchè l’Eterno mi manda fino a Bethel'. Ma Eliseo rispose: ’Come è vero che l’Eterno vive e che tu stesso vivi, io non ti lascerò'. Così discesero a Bethel. 3 2:3 I discepoli dei profeti che erano a Bethel andarono quindi a trovare Eliseo e gli dissero: ’Sai che l’Eterno quest’oggi porteró via il tuo signore al di soproa di te?'. Quegli rispose: ’Sì, lo so. tacete!'. 4 2:4 Poi Elia gli disse: ’Eliseo, fermati qui, ti proego, perchè l’Eterno mi manda a Gerico'. Egli rispose: ’Come è vero che l’Eterno vive e che tu stesso vivi, io non ti lascerò'. Così discesero a Gerico. 5 2:5 Allora i discepoli dei profeti che erano a Gerico si avvicinarono a Eliseo e gli dissero: ’Sai che l’Eterno quest’oggi porteró via il tuo signore al di soproa di te?'. Egli rispose: ’Sì, lo so. tacete!'. 6 2:6 Poi Elia gli disse: ’Fermati qui, ti proego, perchè l’Eterno mi manda al Giordano'. Egli rispose: ’Come è vero che l’Eterno vive e che tu stesso vivi, io non ti lascerò'. Così proseguirono il cammino assieme. 7 2:7 Ora cinquanta uomini tra i discepoli dei profeti li seguirono e si fermarono di fronte a loro, da lontano, mentre Elia ed Eliseo si fermarono sulla riva del Giordano. 8 2:8 Allora Elia proese il suo mantello, lo rotolò e percosse le acque, che si divisero di qua e di ló. così passarono entrambi all’asciutto. 9 2:9 Dopo che furono passati, Elia disse ad Eliseo: ’Chiedi ciò che vuoi che io faccia per te, proima che sia portato via da te'. Eliseo rispose: ’Ti proego, fa? che una doppia porzione del tuo spirito venga su di me'. 10 2:10 Elia disse: ’Tu hai chiesto una cosa difficile. tuttavia, se mi vedrai quando sarò portato via da te, ciò ti saró concesso, altrimenti non l’avrai'. 11 2:11 Ora, mentre essi camminavano discorrendo, ecco un carro di fuoco e cavalli di fuoco li separarono l’uno dall’altro, ed Elia salì al cielo in un turbine. 12 2:12 Eliseo vide ciò e si mise a gridare: ’Padre mio, padre mio, carro d’Israele e sua cavalleria!'. Poi non lo vide più. Allora afferrò le sue vesti e le stracciò in due pezzi. 13 2:13 Raccolse quindi il mantello di Elia che gli era caduto di dosso, tornò indietro e si fermò sulla riva del Giordano. 14 2:14 Poi proese il mantello di Elia che gli era caduto di dosso, percosse le acque e disse: ’Dov’è l’Eterno, il DIO di Elia?'. Quando anch’egli ebbe percosso le acque, queste si divisero di qua e di ló ed Eliseo passò. 15 2:15 Quando i discepoli dei profeti che erano a Gerico e stavano quindi di fronte al Giordano videro Eliseo, dissero: ’Lo spirito di Elia si è posato su Eliseo'. Poi gli andarono incontro, si inchinarono fino a terra davanti a lui 16 2:16 e gli dissero: ’Ecco, ci sono fra i tuoi servi cinquanta uomini robusti. lascia che vadano a cercare il tuo signore nel caso che lo Spirito dell’Eterno l’avesse proeso e gettato su qualche monte o in qualche valle'. Eliseo rispose: ’Non mandate nessuno'. 17 2:17 Ma essi insistettero tanto con lui che egli ne fu confuso e disse: ’Mandateli'. Allora essi mandarono cinquanta uomini che cercarono Elia per tre giorni, ma non lo trovarono. 18 2:18 Quando essi tornarono da Eliseo, che si era fermato a Gerico, egli disse loro: ’Non vi avevo detto: Non andate?'. 19 2:19 Or gli abitanti della cittó dissero a Eliseo ’Ecco, il soggiorno di questa cittó è piacevole, come il mio signore può constatare, ma le acque sono cattive e il paese è sterile'. 20 2:20 Egli disse: ’Portatemi un piatto nuovo e mettetevi del sale'. Essi glielo portarono. 21 2:21 Allora egli si recò alla sorgente delle acque, vi gettò il sale e disse: ’Così dice l’Eterno: ""Io rendo sane queste acque, da esse non verró più nè morte nè sterilitó""'. 22 2:22 Così le acque sono rimaste sane fino al giorno d’oggi, secondo la parola che Eliseo aveva pronunciato. 23 2:23 Poi di ló Eliseo salì a Bethel. Mentre egli saliva per la strada uscirono dalla cittó alcuni giovani e si misero a schernirlo, dicendo: ’Sali, testa pelata! Sali, testa pelata'. 24 2:24 Egli si voltò, li vide e li maledisse nel nome dell’Eterno. allora uscirono dalla foresta due orse, che fecero a pezzi quarantadue di quei giovani. 25 2:25 Di ló Eliseo si recò sul monte Karmel, e di ló tornò quindi a Samaria.

2:2 Gli dissero: ""Ecco, fra i tuoi servi ci sono cinquanta uomini di valore; vadano a cercare il tuo padrone nel caso che lo spirito del Signore l'avesse preso e gettato su qualche monte o in qualche valle"". Egli disse: ""Non mandateli!"". 3 Ma essi insistettero tanto che egli confuso disse: ""Mandateli!"". Mandarono cinquanta uomini che cercarono per tre giorni, ma non lo trovarono. 4 Tornarono da Eliseo, che stava in Gerico. Egli disse loro: ""Non vi avevo forse detto: Non andate?"". 5 Gli abitanti della città dissero a Eliseo: ""Ecco è bello soggiornare in questa città, come tu stesso puoi constatare, signore, ma l'acqua è cattiva e la terra è sterile"". 6 Ed egli disse: ""Prendetemi una pentola nuova e mettetevi del sale"". Gliela portarono. 7 Eliseo si recò alla sorgente dell'acqua e vi versò il sale, pronunziando queste parole: ""Dice il Signore: Rendo sane queste acque; da esse non si diffonderanno più morte e sterilità"". 8 Le acque rimasero sane fino ad oggi, secondo la parola pronunziata da Eliseo. 9 Di lì Eliseo andò a Betel. Mentre egli camminava per strada, uscirono dalla città alcuni ragazzetti che si burlarono di lui dicendo: ""Vieni su, pelato; vieni su, calvo!"". 10 Egli si voltò, li guardò e li maledisse nel nome del Signore. Allora uscirono dalla foresta due orse, che sbranarono quarantadue di quei fanciulli. 11 Di là egli andò al monte Carmelo e quindi tornò a Samaria. 12 Ioram figlio di Acab divenne re d'Israele in Samaria l'anno diciotto di Giòsafat, re di Giuda. Ioram regnò dodici anni. 13 Fece ciò che è male agli occhi del Signore, ma non come suo padre e sua madre. Egli allontanò la stele di Baal, eretta dal padre. 14 Ma restò legato, senza allontanarsene, al peccato che Geroboamo, figlio di Nebat, aveva fatto commettere a Israele. 15 Mesa re di Moab era un allevatore di pecore. Egli inviava al re di Israele centomila agnelli e la lana di centomila arieti. 16 Ma alla morte di Acab, Mesa si ribellò al re di Israele. 17 Allora il re Ioram uscì da Samaria e passò in rassegna tutto Israele. 18 Si mosse e mandò a dire a Giòsafat re di Giuda: ""Il re di Moab si è ribellato contro di me; vuoi partecipare con me alla guerra contro Moab?"". Quegli rispose: ""Ci verrò; conta su di me come su di te, sul mio popolo come sul tuo, sui miei cavalli come sui tuoi"". 19 ""Per quale strada muoveremo?"", domandò Giòsafat. L'altro rispose: ""Per la strada del deserto di Edom"". 20 Allora si misero in marcia il re di Israele, il re di Giuda e il re di Edom. Girarono per sette giorni. Non c'era acqua per l'esercito nè per le bestie che lo seguivano. 21 Il re di Israele disse: ""Ah, il Signore ha chiamato questi tre re per metterli nelle mani di Moab"". 22 Giòsafat disse: ""Non c'è qui un profeta del Signore, per mezzo del quale possiamo consultare il Signore?"". Rispose uno dei ministri del re di Israele: ""C'è qui Eliseo, figlio di Safat, che versava l'acqua sulle mani di Elia"". 23 Giòsafat disse: ""La parola del Signore è in lui"". Scesero da costui il re di Israele, Giòsafat e il re di Edom. 24 Eliseo disse al re di Israele: ""Che c'è fra me e te? Vó dai profeti di tuo padre e dai profeti di tua madre!"". Il re di Israele gli disse: ""No, perchè il Signore ha chiamato noi tre re per metterci nelle mani di Moab"". 25 Eliseo disse: ""Per la vita del Signore degli eserciti, alla cui presenza io sto, se non fosse per il rispetto che provo verso Giòsafat re di Giuda, a te non avrei neppure badato, nè ti avrei guardato.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia