Cronologia dei paragrafi

La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino (gen 44,1-17)

44:1 Diede poi quest'ordine al suo maggiordomo: "Riempi i sacchi di quegli uomini di tanti viveri quanti ne possono contenere e rimetti il denaro di ciascuno alla bocca del suo sacco. 2 Metterai la mia coppa, la coppa d'argento, alla bocca del sacco del più giovane, insieme con il denaro del suo grano". Quello fece secondo l'ordine di Giuseppe. 3 Alle prime luci del mattino quegli uomini furono fatti partire con i loro asini. 4 Erano appena usciti dalla città e ancora non si erano allontanati, quando Giuseppe disse al suo maggiordomo: "Su, insegui quegli uomini, raggiungili e di' loro: "Perchè avete reso male per bene? 5 Non è forse questa la coppa in cui beve il mio signore e per mezzo della quale egli suole trarre i presagi? Avete fatto male a fare così"". 6 Egli li raggiunse e ripetè loro queste parole. 7 Quelli gli risposero: "Perchè il mio signore dice questo? Lontano dai tuoi servi il fare una cosa simile! 8 Ecco, se ti abbiamo riportato dalla terra di Canaan il denaro che abbiamo trovato alla bocca dei nostri sacchi, come avremmo potuto rubare argento o oro dalla casa del tuo padrone? 9 Quello dei tuoi servi, presso il quale si troverà, sia messo a morte e anche noi diventeremo schiavi del mio signore". 10 Rispose: "Ebbene, come avete detto, così sarà: colui, presso il quale si troverà la coppa, diventerà mio schiavo e voi sarete innocenti". 11 Ciascuno si affrettò a scaricare a terra il suo sacco e lo aprì. 12 Quegli li frugò cominciando dal maggiore e finendo con il più piccolo, e la coppa fu trovata nel sacco di Beniamino. 13 Allora essi si stracciarono le vesti, ricaricarono ciascuno il proprio asino e tornarono in città. 14 Giuda e i suoi fratelli vennero nella casa di Giuseppe, che si trovava ancora là, e si gettarono a terra davanti a lui. 15 Giuseppe disse loro: "Che azione avete commesso? Non vi rendete conto che un uomo come me è capace di indovinare?". 16 Giuda disse: "Che diremo al mio signore? Come parlare? Come giustificarci? Dio stesso ha scoperto la colpa dei tuoi servi! Eccoci schiavi del mio signore, noi e colui che è stato trovato in possesso della coppa". 17 Ma egli rispose: "Lontano da me fare una cosa simile! L'uomo trovato in possesso della coppa, quello sarà mio schiavo: quanto a voi, tornate in pace da vostro padre".

44:1 44:1 E GIUSEPPE comando', e disse al suo mastro di casa: Empi le sacca di questi uomini di vittuaglia, quanto essi ne potranno portare. e rimetti i danari di ciascuno di essi alla bocca del suo sacco. 2 44:2 Metti eziandio la mia coppa, quella coppa di argento, alla bocca del sacco del minore, insieme co' danari del suo grano. Ed egli fece come Giuseppe gli avea detto. 3 44:3 In su lo schiarir della mattina, quegli uomini furono accommiatati co' loro asini. 4 44:4 Essendo usciti fuor della citta', e non essendo ancora lungi, Giuseppe disse al suo mastro di casa: Levati, persegui quegli uomini. e, quando tu li avrai aggiunti, di' loro: Perche' avete voi renduto mal per bene? 5 44:5 Non e' quella la coppa, nella quale il mio signore suol bere, per la quale egli suole indovinare? voi avete malvagiamente operato in cio' che avete fatto. 6 44:6 Egli adunque li raggiunse, e disse loro quelle parole. 7 44:7 Ed essi gli dissero: Perche' dice il mio signore cotali parole? tolga Iddio che i tuoi servitori facciano una cotal cosa. 8 44:8 Ecco, noi ti riportammo dal paese di Canaan i danari che avevamo trovati alle bocche delle nostre sacca. come dunque avremmo noi rubato della casa del tuo signore oro od argento? 9 44:9 Muoia colui de' tuoi servitori, appo il quale quella coppa sara' trovata. e oltre a cio' noi saremo servi al mio signore. 10 44:10 Ed egli disse: Quantunque ora fosse ragionevole di far secondo le vostre parole, pur nondimeno colui solo appo il quale ella sara' trovata, mi sara' servo, e voi altri sarete sciolti. 11 44:11 E ciascun d'essi mise giu' il suo sacco in terra, e l'aperse. 12 44:12 E il maestro di casa li frugo' tutti, cominciando dal sacco del maggiore, e finendo a quel del minore. e la coppa fu ritrovata nel sacco di Beniamino. 13 44:13 Allora essi stracciarono i lor vestimenti. e, caricato ciascuno il suo asino, tornarono nella citta'. 14 44:14 E Giuda, co' suoi fratelli, entro' nella casa di Giuseppe, il quale era ancora quivi. ed essi si gittarono in terra davanti a lui. 15 44:15 E Giuseppe disse loro: Quale e' questo atto che voi avete fatto? non sapete voi che un par mio per certo indovina? 16 44:16 E Giuda disse: Che diremo al mio signore? quali parole useremo? e come ci giustificheremo noi? Iddio ha ritrovata l'iniquita' de' tuoi servitori. ecco, noi siamo servi al mio signore, cosi' noi altri, come colui appo il quale e' stata ritrovata la coppa. 17 44:17 Ma Giuseppe disse: Tolga Iddio che io faccia questo. colui, appo il quale e' stata trovata la coppa, mi sia servo, e voi altri ritornateve-ne in pace a vostro padre.

44:1 44:1 Giuseppe dette quest'ordine al suo maestro di casa: 'Riempi i sacchi di questi uomini di tanti viveri quanti ne posson portare, e metti il danaro di ciascun d'essi alla bocca del suo sacco. 2 44:2 E metti la mia coppa, la coppa d'argento, alla bocca del sacco del piu' giovine, assieme al danaro del suo grano'. Ed egli fece come Giuseppe avea detto. 3 44:3 La mattina, non appena fu giorno, quegli uomini fu-ron fatti partire coi loro asini. 4 44:4 E quando furono usciti dalla citta' e non erano ancora lontani, Giuseppe disse al suo maestro di casa: 'Le'vati, va' dietro a quegli uomini. e quando li avrai raggiunti, di' loro: Perchè avete reso mal per bene? 5 44:5 Non e' quella la coppa nella quale il mio signore beve, e della quale si serve per indovinare? Avete fatto male a far questo ! ' 6 44:6 Egli li raggiunse, e disse loro quelle parole. 7 44:7 Ed essi gli risposero: 'Perchè il mio signore ci rivolge parole come queste? Iddio proeservi i tuoi servitori dal fare una tal cosa! 8 44:8 Ecco, noi t'abbiam riportato dal paese di Canaan il danaro che avevam trovato alla bocca de' nostri sacchi. come dunque avremmo rubato dell'argento o dell'oro dalla casa del tuo signore? 9 44:9 Quello de' tuoi servitori proesso il quale si trovera' la coppa, sia messo a morte. e noi pure saremo schiavi del tuo signore ! ' 10 44:10 Ed egli disse: 'Ebbene, sia fatto come dite: colui proesso il quale essa sara' trovata, sara' mio schiavo. e voi sarete innocenti'. 11 44:11 In tutta fretta, ognuno d'essi mise giu' il suo sacco a terra, e ciascuno aproi' il suo. 12 44:12 Il maestro di casa li frugo', cominciando da quello del maggiore, per finire con quello del piu' giovane. e la coppa fu trovata nel sacco di Beniamino. 13 44:13 Allora quelli si stracciarono le vesti, ognuno ricarico' il suo asino, e tornarono alla citta'. 14 44:14 Giuda e i suoi fratelli arrivarono alla casa di Giuseppe, il quale era ancora quivi. e si gettarono in terra dinanzi a lui. 15 44:15 E Giuseppe disse loro: 'Che azione e' questa che avete fatta? Non lo sapete che un uomo come me ha potere d'indovinare?' 16 44:16 Giuda rispose: 'Che diremo al mio signore? quali parole useremo? o come ci giustificheremo? Dio ha ritrovato l'iniquita' de' tuoi servitori. Ecco, siamo schiavi del mio signore: tanto noi, quanto colui in mano del quale e' stata trovata la coppa'. 17 44:17 Ma Giuseppe disse: 'Mi guardi Iddio dal far questo! L'uomo in man del quale e' stata trovata la coppa, sara' mio schiavo. quanto a voi, risalite in pace dal padre vostro'.

44:1 44:1 Giuseppe diede quest'ordine al suo maggiordomo: 'Riempi i sacchi di questi uomini di tanti viveri quanti ne possono portare e metti il denaro di ciascuno di loro alla bocca del suo sacco. 2 44:2 Metti la mia coppa, la coppa d'argento, alla bocca del sacco del più giovane, assieme al denaro del suo grano'. Ed egli fece come Giuseppe aveva detto. 3 44:3 La mattina, appena fu giorno, quegli uomini furono fatti partire con i loro asini. 4 44:4 Quando furono usciti dalla cittó e non erano ancora lontani, Giuseppe disse al suo maggiordomo: 'Parti, vai dietro a quegli uomini e quando li avrai raggiunti dirai loro: ""Perchè avete reso male per bene? 5 44:5 Non è quella la coppa dalla quale il mio signore beve e di cui si serve per trarre proesagi? Avete fatto male a fare questo!""'. 6 44:6 Egli li raggiunse e disse loro quelle parole. 7 44:7 Essi gli risposero: 'Perchè il mio signore ci rivolge parole come queste? Dio proeservi i tuoi servi dal fare una cosa simile. 8 44:8 Ecco noi ti abbiamo riportato dal paese di Canaan il denaro che avevamo trovato alla bocca dei nostri sac-chi. come dunque avremmo rubato dell'argento o dell'oro dalla casa del tuo signore? 9 44:9 Quello dei tuoi servi proesso il quale si troveró la coppa sia messo a morte e noi pure saremo schiavi del tuo signore!'. 10 44:10 Ed egli disse: 'Ebbene, sia fatto come dite: colui proesso il quale essa saró trovata, saró mio schiavo e voi sarete innocenti'. 11 44:11 In tutta fretta, ognuno di loro scaricò a terra il proproio sacco, e ciascuno aproò il suo. 12 44:12 Il maggiordomo li frugò, cominciando da quello del maggiore, per finire con quello del più giovane. la coppa fu trovata nel sacco di Beniamino. 13 44:13 Allora quelli si stracciarono le vesti, ognuno ricaricò il suo asino e tornarono alla cittó. 14 44:14 Giuda e i suoi fratelli arrivarono alla casa di Giuseppe, il quale era ancora lò. si gettarono con la faccia a terra davanti a lui. 15 44:15 Giuseppe disse loro: 'Che azione è questa che avete fatto? Non lo sapete che un uomo come me ha il potere di indovinare?'. 16 44:16 Giuda rispose: 'Che diremo al mio signore? Quali parole useremo? O come ci giustificheremo? Dio ha trovato l'iniquitó dei tuoi servi. Ecco, siamo schiavi del mio signore: tanto noi, quanto colui in mano del quale è stata trovata la coppa'. 17 44:17 Ma Giuseppe disse: 'Dio mi guardi dal far questo! L'uomo nella cui mano è stata trovata la coppa, lui saró mio schiavo. quanto a voi, tornate in pace da vostro padre'.

44:1 44:1 Giuseppe diede quest’ordine al maggiordomo di casa sua dicendo: ’Riempi i sacchi di questi uomini di tanti viveri quanti ne possono portare e metti il denaro di ciascuno alla bocca del suo sacco. 2 44:2 Inoltre metti la mia coppa, la coppa d’argento, alla bocca del sacco del più giovane, assieme al denaro del suo grano'. Ed egli fece come Giuseppe aveva detto. 3 44:3 La mattina, non appena fu giorno, quegli uomini furono fatti partire coi loro asini. 4 44:4 Erano appena usciti dalla cittó e non erano ancora lontani, quando Giuseppe disse al maggiordomo di casa sua: ’Levati, insegui quegli uomini e, quando li avrai raggiunti, dì loro: ""Perchè avete reso male per bene? 5 44:5 Non è quella la coppa in cui il mio signore beve, e della quale si serve per indovinare? Avete fatto male a fare così""'. 6 44:6 Egli li raggiunse e disse loro queste parole. 7 44:7 Essi allora gli risposero: ’Perchè il mio signore ci rivolge parole come queste? Lungi dai tuoi servi il fare una tale cosa! 8 44:8 Ecco, noi ti abbiamo riportato dal paese di Canaan il denaro che avevamo trovato alla bocca dei nostri sac-chi. come avremmo potuto rubare dell’argento o dell’oro dalla casa del tuo signore? 9 44:9 Quello dei tuoi servi proesso il quale si troveró la coppa, sia messo a morte. e noi pure diventeremo schiavi del tuo signore'. 10 44:10 Egli disse: ’Ebbene, sia fatto come dite: colui proesso il quale la coppa si troveró saró mio schiavo. e voi sarete innocenti'. 11 44:11 Così ciascuno di loro si affrettò a mettere a terra il suo sacco, e ciascuno aproì il suo. 12 44:12 Il maggiordomo li frugò, cominciando col maggiore, per finire col più giovane. e la coppa fu trovata nel sacco di Beniamino. 13 44:13 Allora essi si stracciarono le vesti, ricaricarono ciascuno il suo asino e tornarono nella cittó. 14 44:14 Giuda e i suoi fratelli arrivarono alla casa di Giuseppe, che si trovava ancora ló, e si gettarono a terra davanti a lui. 15 44:15 E Giuseppe disse loro: ’Che azione è questa che avete fatto? Non lo sapete che un uomo come me è in grado di indovinare?'. 16 44:16 Giuda rispose: ’Che diremo al mio signore? Quali parole useremo, o come ci potremo giustificare? DIO ha ritrovato l’iniquitó dei tuoi servi. Ecco, siamo schiavi del mio signore, tanto noi quanto colui in mano del quale è stata trovata la coppa'. 17 44:17 Ma Giuseppe disse: ’Lungi da me il fare questo! L’uomo, in mano del quale è stata trovata la coppa, saró mio schiavo. quanto a voi, ritornate in pace da vostro padre'.

44:1 Diede poi questo ordine al maggiordomo della sua casa: ""Riempi i sacchi di quegli uomini di tanti viveri quanti ne possono contenere e metti il denaro di ciascuno alla bocca del suo sacco. 2 Insieme metterai la mia coppa, la coppa d'argento, alla bocca del sacco del più giovane, con il denaro del suo grano"". Quegli fece secondo l'ordine di Giuseppe. 3 Al mattino, fattosi chiaro, quegli uomini furono fatti partire con i loro asini. 4 Erano appena usciti dalla città e ancora non si erano allontanati, quando Giuseppe disse al maggiordomo della sua casa: ""Su, insegui quegli uomini, raggiungili e di' loro: Perchè avete reso male per bene? 5 Non è forse questa la coppa in cui beve il mio signore e per mezzo della quale egli suole trarre i presagi? Avete fatto male a fare così"". 6 Egli li raggiunse e ripetè loro queste parole. 7 Quelli gli dissero: ""Perchè il mio signore dice queste cose? Lungi dai tuoi servi il fare una tale cosa! 8 Ecco, il denaro che abbiamo trovato alla bocca dei nostri sacchi te lo abbiamo riportato dal paese di Canaan e come potremmo rubare argento od oro dalla casa del tuo padrone? 9 Quello dei tuoi servi, presso il quale si troverà, sarà messo a morte e anche noi diventeremo schiavi del mio signore"". 10 Rispose: ""Ebbene, come avete detto, così sarà: colui, presso il quale si troverà, sarà mio schiavo e voi sarete innocenti"". 11 Ciascuno si affrettò a scaricare a terra il suo sacco e lo aprì. 12 Quegli li frugò da quello del maggiore al più piccolo, e la coppa fu trovata nel sacco di Beniamino. 13 Allora essi si stracciarono le vesti, ricaricarono ciascuno il proprio asino e tornarono in città. 14 Giuda e i suoi fratelli vennero nella casa di Giuseppe, che si trovava ancora là, e si gettarono a terra davanti a lui. 15 Giuseppe disse loro: ""Che azione avete commessa? Non sapete che un uomo come me è capace di indovinare?"". 16 Giuda disse: ""Che diremo al mio signore? Come parlare? Come giustificarci? Dio ha scoperto la colpa dei tuoi servi... Eccoci schiavi del mio signore, noi e colui che è stato trovato in possesso della coppa"". 17 Ma egli rispose: ""Lungi da me il far questo! L'uomo trovato in possesso della coppa, lui sarà mio schiavo: quanto a voi, tornate in pace da vostro padre"".

Mappa

Commento di un santo

I fratelli non sapevano cosa dire; trovarono impossibile non incolpare Beniamino, poichè la coppa era uscita dal suo sacco, ma il denaro che era uscito due volte dai loro sacchi non gli permetteva di dare la colpa a lui. Allora i fratelli, confusi dalle cose che i erano abbattute u di loro, si strapparono le vesti e tornarono piangendo in quella casa da cui erano appena usciti in allegria.

Autore

Efrem

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale