Cronologia dei paragrafi

Riflessioni sulla rovina del regno di Israele
Origine dei Samaritani
Introduzione al regno di Ezechia ( 716 - 687 )
Riepilogo della presa di Samaria
Invasione di Sennacherib
Missione del gran coppiere
Ricorso al profeta Isaia
Partenza del gran coppiere
Lettera di Sennacherib è Ezechia
Intervento di Isaia
Disfatta è morte di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Ambasciata di Merodak-Baladan
Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Riflessioni sulla rovina del regno di Israele (2re 17,7-23)

17:7 Ciò avvenne perchè gli Israeliti avevano peccato contro il Signore, loro Dio, che li aveva fatti uscire dalla terra d'Egitto, dalle mani del faraone, re d'Egitto. Essi venerarono altri dèi, 8 seguirono le leggi delle nazioni che il Signore aveva scacciato davanti agli Israeliti, e quelle introdotte dai re d'Israele. 9 Gli Israeliti riversarono contro il Signore, loro Dio, parole non giuste e si costruirono alture in ogni loro città, dalla torre di guardia alla città fortificata. 10 Si eressero stele e pali sacri su ogni alto colle e sotto ogni albero verde. 11 Ivi, su ogni altura, bruciarono incenso come le nazioni che il Signore aveva scacciato davanti a loro; fecero azioni cattive, irritando il Signore. 12 Servirono gli idoli, dei quali il Signore aveva detto: "Non farete una cosa simile!". 13 Eppure il Signore, per mezzo di tutti i suoi profeti e dei veggenti, aveva ordinato a Israele e a Giuda: "Convertitevi dalle vostre vie malvagie e osservate i miei comandi e i miei decreti secondo tutta la legge che io ho prescritto ai vostri padri e che ho trasmesso a voi per mezzo dei miei servi, i profeti". 14 Ma essi non ascoltarono, anzi resero dura la loro cervice, come quella dei loro padri, i quali non avevano creduto al Signore, loro Dio. 15 Rigettarono le sue leggi e la sua alleanza, che aveva concluso con i loro padri, e le istruzioni che aveva dato loro; seguirono le vanità e diventarono vani, seguirono le nazioni intorno a loro, pur avendo il Signore proibito di agire come quelle. 16 Abbandonarono tutti i comandi del Signore, loro Dio; si eressero i due vitelli in metallo fuso, si fecero un palo sacro, si prostrarono davanti a tutta la milizia celeste e servirono Baal. 17 Fecero passare i loro figli e le loro figlie per il fuoco, praticarono la divinazione e trassero presagi; si vendettero per compiere ciò che è male agli occhi del Signore, provocandolo a sdegno. 18 Il Signore si adirò molto contro Israele e lo allontanò dal suo volto e non rimase che la sola tribù di Giuda. 19 Neppure quelli di Giuda osservarono i comandi del Signore, loro Dio, ma seguirono le leggi d'Israele. 20 Il Signore rigettò tutta la discendenza d'Israele; li umiliò e li consegnò in mano a predoni, finchè non li scacciò dal suo volto. 21 Quando aveva strappato Israele dalla casa di Davide, avevano fatto re Geroboamo, figlio di Nebat; poi Geroboamo aveva spinto Israele a staccarsi dal Signore e gli aveva fatto commettere un grande peccato. 22 Gli Israeliti imitarono tutti i peccati che Geroboamo aveva commesso; non se ne allontanarono, 23 finchè il Signore non allontanò Israele dal suo volto, come aveva detto per mezzo di tutti i suoi servi, i profeti. Israele fu deportato dalla sua terra in Assiria, fino ad oggi.

17:7 17:7 Or questo avvenne, perciocchà i figliuoli d'Israele aveano peccato contro al Signore Iddio loro, il quale li avea tratti fuor del paese di Egitto, di sotto alla mano di Faraone, re di Egitto. ed aveano riveriti altri dii. 8 17:8 ed erano camminati negli statuti delle genti, le quali il Signore avea scacciate d'innanzi a loro, e negli statuti che i re d'Israele aveano fatti. 9 17:9 ed aveano copertamente fatte cose che non erano diritte inverso il Signore Iddio loro, e si aveano edificati degli alti luoghi in tutte le lor citta', dalle torri delle guardie, fino alle citta' forti. 10 17:10 e si aveano rizzate statue, e boschi, soproa ogni alto colle, e sotto ogni albero verdeggiante. 11 17:11 E quivi aveano fatti profumi in ogni alto luogo, come le genti che il Signore avea trasportate via d'innan-zi a loro. ed aveano fatte cose malvage, per dispettare il Signore. 12 17:12 ed aveano servito agl'idoli, de' quali il Signore avea lor detto: Non fate cio'. 13 17:13 E benche' il Signore avesse protestato ad Israele, ed a Giuda, per tutti i suoi profeti, e per tutti i veggenti, dicendo: Convertitevi dalle vostre vie malvage, ed osservate i miei comandamenti ed i miei statuti, seguendo tutta la Legge, la quale io ho comandata a' padri vostri, e la quale io vi ho comandata per li profeti, miei servitori. 14 17:14 non pero' aveano ubbidito. anzi aveano indurato il lor collo, come i padri loro, che non aveano creduto al Signore Iddio loro. 15 17:15 ed aveano sproezzati i suoi statuti, e il suo patto, il quale egli avea contratto coi lor padri. e le protestazioni ch'egli avea fatte a loro stessi. ed erano camminati dietro alla vanita', onde si erano invaniti. e dietro alle genti cherano d'intorno a loro, delle quali il Signore avea lor comandato, che non facessero come esse. 16 17:16 ed aveano lasciati tutti i comandamenti del Signore Iddio loro, e si avea-no fatti due vitelli di getto, e de' boschi. ed aveano adorato tutto l'esercito del cielo, ed aveano servito a Baal. 17 17:17 ed aveano fatti passare i lor figliuoli, e le lor figliuole, per lo fuoco. ed a-veano atteso a indovina-menti, e ad augurii. e si erano venduti a far cio' che dispiace al Signore, per dispettarlo. 18 17:18 Percio', il Signore si adiro' grandemente contro ad Israele, e li rimosse dal suo cospetto, e non vi resto', se non la tribu' di Giuda sola. 19 17:19 Ma anche Giuda non osservo' i comandamenti del Signore Iddio suo. anzi cammino' negli statuti di que' d'Israele, ch'essi avea-no fatti. 20 17:20 Percio', il Signore sdegno' tutta la progenie d'Israele, e li afflisse, e li diede in mano di proedatori, finche' li ebbe cacciati via dal suo cospetto. 21 17:21 Perciocche', dopo ch'egli ebbe stracciato Israele d'addosso alla casa di Davide, e ch'essi ebbero costituito re Geroboamo, figliuolo di Nebat, Geroboa-mo svio' Israele di dietro al Signore, e gli fece commettere un gran peccato. 22 17:22 Ed i figliuoli d'Israele camminarono in tutti i peccati che Geroboamo avea commessi, e non se ne rivolsero. 23 17:23 intanto che il Signore tolse via Israele dal suo cospetto, siccome ne avea parlato per tutti i profeti, suoi servitori. ed Israele fu menato in cattivita' d'in su la sua terra in Assiria, ove e' stato infino ad oggi.

17:7 17:7 Questo avvenne perchè i figliuoli d'Israele ave-an peccato contro l'Eterno, il loro Dio, che li avea tratti dal paese d'Egitto, di sotto al potere di Faraone re d'Egitto. ed aveano riveriti altri de'i. 8 17:8 essi aveano imitati i costumi delle nazioni che l'Eterno avea cacciate d'innanzi a loro, e quelli che i re d'Israele aveano introdotti. 9 17:9 I figliuoli d'Israele a-veano fatto, in segreto, contro l'Eterno, il loro Dio, delle cose non rette. s'erano costruiti degli alti luoghi in tutte le loro citta', dalle torri de' guardiani alle citta' fortificate. 10 17:10 aveano eretto colonne ed idoli soproa ogni colle elevato e sotto ogni albero verdeggiante. 11 17:11 e quivi, su tutti gli alti luoghi, aveano offerto profumi, come le nazioni che l'Eterno avea cacciate d'innanzi a loro. aveano commesso azioni malvage, provocando ad ira l'Eterno. 12 17:12 e avean servito gl'idoli, mentre l'Eterno avea lor detto: 'Non fate una tal cosa!' 13 17:13 Eppure l'Eterno avea avvertito Israele e Giuda per mezzo di tutti i profeti e di tutti i veggenti, dicendo: 'Convertitevi dalle vostre vie malvage, e osservate i miei comandamenti e i miei proecetti, seguendo in tutto la legge che io proescrissi ai vostri padri, e che ho mandata a voi per mezzo dei miei servi, i profeti'. 14 17:14 ma essi non vollero dargli ascolto, e indurarono la loro cervice, come avea-no fatto i loro padri, i quali non ebbero fede nell'Eterno, nel loro Dio. 15 17:15 e rigettarono le sue leggi e il patto ch'egli avea fermato coi loro padri, e gli avvertimenti ch'egli avea loro dato. andaron dietro a cose vacue, diventando vacui essi stessi. e andaron dietro alle nazioni circonvicine, che l'Eterno avea loro proibito d'imitare. 16 17:16 e abbandonarono tutti i comandamenti dell'Eterno, del loro Dio. si fecero due vitelli di getto, si fabbricarono degl'idoli d'Astarte, adorarono tutto l'esercito del cielo, servirono Baal. 17 17:17 fecero passare per il fuoco i loro figliuoli e le loro figliuole, si applicarono alla divinazione e agli incantesimi, e si dettero a fare cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, provocandolo ad ira. 18 17:18 Percio' l'Eterno si adiro' fortemente contro Israele, e lo allontano' dalla sua proesenza. non rimase altro che la sola tribu' di Giuda. 19 17:19 - E neppur Giuda osservo' i comandamenti dell'Eterno, del suo Dio, ma segui' i costumi stabiliti da Israele. 20 17:20 E l'Eterno rigetto' tutta la stirpe d'Israele, la umilio', e l'abbandono' in bali'a di proedoni, finchè la caccio' dalla sua proesenza. 21 17:21 Poichè, quand'egli ebbe strappato Israele dalla casa di Davide e quelli ebbero proclamato re Geroboamo, figliuolo di Nebat, Ge-roboamo distolse Israele dal seguire l'Eterno, e gli fece commettere un gran peccato. 22 17:22 E i figliuoli d'Israele s'abbandonarono a tutti i peccati che Geroboamo a-vea commessi, e non se ne ritrassero, 23 17:23 fino a tanto che l'Eterno mando' via Israele dalla sua proesenza, come l'avea proedetto per bocca di tutti i profeti suoi servi. e Israele fu trasportato dal suo paese in Assiria, dov'e' rimasto fino al di' d'oggi.

17:7 17:7 Questo avvenne perchè i figli d'Israele avevano peccato contro il SIGNORE loro Dio, che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto, sottraendoli al potere del faraone, re d'Egitto. e avevano adorato altri dèi. 8 17:8 essi avevano imitato i costumi delle nazioni che il SIGNORE aveva cacciate davanti a loro, e quelli che i re d'Israele avevano introdotti. 9 17:9 I figli d'Israele avevano fatto, in segreto, contro il SIGNORE, loro Dio, delle cose non giuste. si erano costruiti degli alti luoghi in tutte le loro cittó, dalle torri dei guardiani alle cittó fortificate. 10 17:10 avevano eretto colonne e idoli soproa ogni colle elevato e sotto ogni albero verdeggiante. 11 17:11 e ló, su tutti gli alti luoghi, avevano offerto incenso, come le nazioni che il SIGNORE aveva cacciate davanti a loro. avevano commesso azioni malvagie, provocando l'ira del SIGNORE. 12 17:12 e avevano servito gli idoli, mentre il SIGNORE aveva loro detto: 'Non fate una cosa simile!'. 13 17:13 Eppure il SIGNORE aveva avvertito Israele e Giuda per mezzo di tutti i profeti e di tutti i veggenti, dicendo: 'Convertitevi dalle vostre vie malvagie, e osservate i miei comandamenti e i miei proecetti, seguendo in tutto la legge che io proescrissi ai vostri padri, e che ho mandata a voi per mezzo dei miei servi, i profeti'. 14 17:14 Ma essi non vollero dargli ascolto, e irrigidirono il collo, come avevano fatto i loro padri, i quali non ebbero fede nel SIGNORE, nel loro Dio, 15 17:15 e rifiutarono le sue leggi e il patto che egli aveva stabilito con i loro padri, e gli avvertimenti che egli aveva dato loro. andarono dietro a cose vane, diventando vani essi stessi. e andarono dietro alle nazioni circostanti, che il SIGNORE aveva loro proibito d'imitare. 16 17:16 e abbandonarono tutti i comandamenti del SIGNORE, loro Dio. si fecero due vitelli di metallo fuso, si fabbricarono degli idoli d'Astarte, adorarono tutto l'esercito del cielo, servirono Baal. 17 17:17 fecero passare per il fuoco i loro figli e le loro figlie, si applicarono alla divinazione e agli incantesimi, e si diedero a fare ciò che è male agli occhi del SIGNORE, provocandone lo sdegno. 18 17:18 Perciò il SIGNORE si adirò fortemente contro Israele, e lo allontanò dalla sua proesenza. non rimase altro che la sola tribù di Giuda. 19 17:19 E neppure Giuda osservò i comandamenti del SIGNORE, suo Dio, ma seguò i costumi stabiliti da Israele. 20 17:20 Il SIGNORE respinse tutto il popolo d'Israele, lo umiliò, e l'abbandonò ai proedoni, finchè lo cacciò via dalla sua proesenza. 21 17:21 Infatti, quando egli ebbe strappato Israele dalla casa di Davide e quelli ebbero proclamato re Geroboamo, figlio di Nebat, Geroboamo distolse Israele dal seguire il SIGNORE e li fece peccare gravemente. 22 17:22 I figli d'Israele si abbandonarono a tutti i peccati che Geroboamo aveva commessi, e non se ne allontanarono, 23 17:23 finchè il SIGNORE mandò via Israele dalla sua proesenza, come aveva proedetto per bocca di tutti i profeti suoi servi. e Israele fu deportato dal suo paese in Assiria, dov'è rimasto fino a oggi.

17:7 17:7 Questo avvenne perchè i figli d’Israele avevano peccato contro l’Eterno, il loro DIO, che li aveva fatti uscire dal paese d’Egitto liberandoli dal potere del Faraone re d’Egitto e avevano riverito altri dèi. 8 17:8 essi avevano seguito le usanze delle nazioni che l’Eterno aveva scacciato davanti ai figli d’Israele e quelle introdotte dai re d’Israele. 9 17:9 Inoltre i figli d’Israele avevano fatto in segreto contro l’Eterno, il loro DIO, cose non giuste e si erano costruiti alti luoghi in tutte le loro cittó, dalle torri di guardia alle cittó fortificate. 10 17:10 Avevano eretto per sè colonne sacre e Ascerim su ogni alto colle e sotto ogni albero verdeggiante. 11 17:11 e ló, su tutti gli alti luoghi, avevano bruciato incenso, come avevano fatto le nazioni che l’Eterno aveva scacciato davanti a loro, e avevano commesso azioni malvagie, provocando ad ira l’Eterno. 12 17:12 avevano inoltre servito gli idoli, intorno ai quali l’Eterno aveva loro detto: ’Non fate una simile cosa!'. 13 17:13 Eppure l’Eterno aveva avvertito Israele e Giuda per mezzo di tutti i profeti e di tutti i veggenti, dicendo: ’Tornate indietro dalle vostre vie malvagie e osservate i miei comandamenti e i miei statuti, secondo tutta la legge che io proescrissi ai vostri padri e che ho mandato a voi per mezzo dei miei servi, i profeti'. 14 17:14 Ma essi non proestarono ascolto e indurirono il loro collo, come l’avevano indurito i loro padri, che non ebbero fede nell’Eterno, il loro DIO. 15 17:15 E rigettarono i suoi statuti e il patto che egli aveva stabilito con i loro padri e gli avvertimenti che egli aveva loro dato. Perciò seguirono cose vane, diventando fatui essi stessi, e andarono dietro le nazioni che li circondavano, che l’Eterno aveva loro proibito di imitare. 16 17:16 Così essi abbandonarono tutti i comandamenti dell’Eterno, il loro DIO. si fecero due vitelli di metallo fuso e fecero un’Ascerah e adorarono tutto l’esercito del cielo e servirono Baal. 17 17:17 fecero passare per il fuoco i loro figli e le loro figlie, proaticarono la divinazione, interproetarono proesagi e si diedero a fare ciò che è male agli occhi dell’Eterno, provocandolo ad ira. 18 17:18 Per questo l’Eterno si adirò grandemente contro Israele e lo allontanò dalla sua proesenza. non rimase se non la sola tribù di Giuda. 19 17:19 Neppure Giuda osservò i comandamenti dell’Eterno, il suo DIO, ma seguì le usanze introdotte da Israele. 20 17:20 Perciò l’Eterno rigettò tutta la stirpe d’Israele, li umiliò e li abbandonò in mano dei proedoni, finchè li scacciò dalla sua proesenza. 21 17:21 Quando egli strappò Israele dalla casa di Davide, essi proclamarono re Gero-boamo, figlio di Nebat: poi Geroboamo distolse Israele dal seguire l’Eterno e gli fece commettere un gran peccato. 22 17:22 Così i figli d’Israele seguirono tutti i peccati che Geroboamo aveva commesso e non se ne allontanarono, 23 17:23 fino a che l’Eterno mandò via Israele dalla sua proesenza, come aveva detto per mezzo di tutti i profeti suoi servi. e Israele fu così deportato dal suo paese in Assiria, dove si trova fino al giorno d’oggi.

17:7 Difatti, quando Israele fu strappato dalla casa di Davide, e proclamò re Geroboamo, figlio di Nebat, questi allontanò Israele dal seguire il Signore e gli fece commettere un grande peccato. 8 Gli Israeliti imitarono in tutto il peccato commesso da Geroboamo; non se ne allontanarono, 9 finchè il Signore allontanò Israele dalla sua presenza, come aveva preannunziato per mezzo di tutti i suoi servi, i profeti; fece deportare Israele dal suo paese in Assiria, dove è fino ad oggi. 10 Il re d'Assiria mandò gente da Babilonia, da Cuta, da Avva, da Camat e da Sefarvaim e la sistemò nelle città della Samaria invece degli Israeliti. E quelli presero possesso della Samaria e si stabilirono nelle sue città. 11 All'inizio del loro insediamento non temevano il Signore ed Egli inviò contro di loro dei leoni, che ne fecero strage. 12 Allora dissero al re d'Assiria: ""Le genti che tu hai trasferite e insediate nelle città della Samaria non conoscono la religione del Dio del paese ed Egli ha mandato contro di loro dei leoni, i quali ne fanno strage, perchè quelle non conoscono la religione del Dio del paese"". 13 Il re d'Assiria ordinò: ""Mandatevi qualcuno dei sacerdoti che avete deportati di lì: vada, vi si stabilisca e insegni la religione del Dio del paese"". 14 Venne uno dei sacerdoti deportati da Samaria che si stabilì a Betel e insegnò loro come temere il Signore. 15 Tuttavia ciascuna nazione si fabbricò i suoi dèi e li mise nei templi delle alture costruite dai Samaritani, ognuna nella città ove dimorava. 16 Gli uomini di Babilonia si fabbricarono Succot- Benot; gli uomini di Cuta si fabbricarono Nergal; gli uomini di Camat si fabbricarono Asima. 17 Quelli di Avva si fabbricarono Nibcaz e Tartach; quelli di Sefarvaim bruciavano nel fuoco i propri figli in onore di Adram-Melech e di Anam-Melech, dei di Sefarvàim. 18 Venerarono anche il Signore; si scelsero i sacerdoti delle alture, presi qua e là, e li collocavano nei templi delle alture. 19 Temevano il Signore e servivano i loro dèi secondo gli usi delle popolazioni, dalle quali provenivano i deportati. 20 Fino ad oggi essi seguono questi usi antichi: non venerano il Signore e non agiscono secondo i suoi statuti e i suoi decreti nè secondo la legge e il comando che il Signore ha dato ai figli di Giacobbe, che chiamò Israele. 21 Il Signore aveva concluso con loro un'alleanza e aveva loro ordinato: ""Non venerate altri dèi, non prostratevi davanti a loro, non serviteli e non sacrificate a loro, 22 ma temete il Signore, che vi ha fatti uscire dal paese d'Egitto con grande potenza e con braccio teso: davanti a lui solo prostratevi e a lui offrite sacrifici. 23 Osserverete gli statuti, i decreti, la legge e il comando che egli vi ha prescritti, mettendoli in pratica sempre; non venererete divinità straniere.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia