Cronologia dei paragrafi

I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino (gen 43,1-14)

43:1 La carestia continuava a gravare sulla terra. 2 Quand'ebbero finito di consumare il grano che avevano portato dall'Egitto, il padre disse loro: "Tornate là e acquistate per noi un po' di viveri". 3 Ma Giuda gli disse: "Quell'uomo ci ha avvertito severamente: "Non verrete alla mia presenza, se non avrete con voi il vostro fratello!". 4 Se tu sei disposto a lasciar partire con noi nostro fratello, andremo laggiù e ti compreremo dei viveri. 5 Ma se tu non lo lasci partire, non ci andremo, perchè quell'uomo ci ha detto: "Non verrete alla mia presenza, se non avrete con voi il vostro fratello!"". 6 Israele disse: "Perchè mi avete fatto questo male: far sapere a quell'uomo che avevate ancora un fratello?". 7 Risposero: "Quell'uomo ci ha interrogati con insistenza intorno a noi e alla nostra parentela: "è ancora vivo vostro padre? Avete qualche altro fratello?". E noi abbiamo risposto secondo queste domande. Come avremmo potuto sapere che egli avrebbe detto: "Conducete qui vostro fratello"?". 8 Giuda disse a Israele suo padre: "Lascia venire il giovane con me; prepariamoci a partire per sopravvivere e non morire, noi, tu e i nostri bambini. 9 Io mi rendo garante di lui: dalle mie mani lo reclamerai. Se non te lo ricondurrò, se non te lo riporterò, io sarò colpevole contro di te per tutta la vita. 10 Se non avessimo indugiato, ora saremmo già di ritorno per la seconda volta". 11 Israele, loro padre, rispose: "Se è così, fate pure: mettete nei vostri bagagli i prodotti più scelti della terra e portateli in dono a quell'uomo: un po' di balsamo, un po' di miele, resina e làudano, pistacchi e mandorle. 12 Prendete con voi il doppio del denaro, così porterete indietro il denaro che è stato rimesso nella bocca dei vostri sacchi: forse si tratta di un errore. 13 Prendete anche vostro fratello, partite e tornate da quell'uomo. 14 Dio l'Onnipotente vi faccia trovare misericordia presso quell'uomo, così che vi rilasci sia l'altro fratello sia Beniamino. Quanto a me, una volta che non avrò più i miei figli, non li avrò più!".

43:1 43:1 OR la fame era grave nel paese. 2 43:2 E, dopo ch'essi ebber finito di mangiare il grano che aveano portato di Egitto, il padre loro disse loro: Tornate a comperarci un poco di vittuaglia. 3 43:3 E Giuda gli disse: Quell'uomo ci ha esproessamente protestato, e detto: Voi non vedrete la mia faccia, che il vostro fratello non sia con voi. 4 43:4 Se tu mandi il nostro fratello con noi, noi scenderemo, e ti comproeremo della vittuaglia. 5 43:5 Ma, se pur tu non vel mandi, noi non iscenderemo. perciocche' quell'uomo ci ha detto: Voi non vedrete la mia faccia, che il vostro fratello non sia con voi. 6 43:6 E Israele disse: Perche' mi avete voi fatto questa offesa, di dichiarare a quell'uomo che avevate ancora un fratello? 7 43:7 Ed essi dissero: Quell'uomo ci domando' partita-mente di noi, e del nostro parentado, dicendo: Il padre vostro vive egli ancora? avete voi alcun altro fratello? E noi gliene demmo contezza, secondo quelle parole. potevamo noi in alcun modo sapere ch'egli direbbe: Fate venire il vostro fratello? 8 43:8 E Giuda disse a Israele, suo padre: Lascia venire il giovane meco, e noi ci leveremo, e andremo, e vivere-mo, e non morremo, e noi, e tu, e le nostre famiglie. 9 43:9 Io te lo sicuro. ridomandalo dalla mia mano. se io non tel riconduco, e non tel rapproesento, io saro' colpevole inverso te in perpetuo. 10 43:10 Che se non ci fossimo indugiati, certo ora saremmo gia' ritornati due volte. 11 43:11 E Israele, lor padre, disse loro: Se pur qui cosi' bisogna fare, fate questo: proendete delle piu' isquisite cose di questo paese nelle vostre sacca, e portatene un proesente a quell'uomo. un poco di balsamo, e un poco di mele, e degli aromati, e della mirra, e de' pinocchi, e delle mandorle. 12 43:12 E pigliate in mano danari al doppio. riportate eziandio i danari che vi furono rimessi alla bocca de' vostri sacchi. forse fu errore. 13 43:13 E proendete il vostro fratello, e levatevi e ritornate a quell'uomo. 14 43:14 E facciavi l'Iddio Onnipotente trovar pieta' appo quell'uomo, si' ch'egli vi rilasci il vostro altro fratello, e Beniamino. e se pure io saro' orbato di figliuoli, sialo.

43:1 43:1 Or la carestia era grave nel paese. 2 43:2 e quand'ebbero finito di mangiare il grano che avea-no portato dall'Egitto, il padre disse loro: 'Tornate a comproarci un po' di viveri'. 3 43:3 E Giuda gli rispose, dicendo: 'Quell'uomo ce lo dichiaro' positivamente: Non vedrete la mia faccia, se il vostro fratello non sara' con voi. 4 43:4 Se tu mandi il nostro fratello con noi, noi scenderemo e ti comproeremo dei viveri. 5 43:5 ma, se non lo mandi, non scenderemo. perchè quell'uomo ci ha detto: Non vedrete la mia faccia, se il vostro fratello non sara' con voi'. 6 43:6 E Israele disse: 'Perchè m'avete fatto questo torto di dire a quell'uomo che avevate ancora un fratello?' 7 43:7 Quelli risposero: 'Quell'uomo c'interrogo' par-titamente intorno a noi e al nostro parentado, dicendo: Vostro padre vive egli ancora? Avete qualche altro fratello? E noi gli rispondemmo a tenore delle sue domande. Potevam noi mai sapere che ci avrebbe detto: Fate venire il vostro fratello?' 8 43:8 E Giuda disse a Israele suo padre: 'Lascia venire il fanciullo con me, e ci leveremo e anderemo. e noi vivremo e non morremo: nè noi, nè tu, nè i nostri piccini. 9 43:9 Io mi rendo garante di lui. ridomandane conto alla mia mano. se non te lo riconduco e non te lo rimetto davanti, io saro' per semproe colpevole verso di te. 10 43:10 Se non ci fossimo indugiati, a quest'ora saremmo gia' tornati due volte'. 11 43:11 Allora Israele, loro padre, disse loro: 'Se cosi' e', fate questo: proendete ne' vostri sacchi delle cose piu' squisite di questo paese, e portate a quell'uomo un dono: un po' di balsamo, un po' di miele, degli aromi e della mirra, de' pistacchi e delle mandorle. 12 43:12 e pigliate con voi il doppio del danaro, e riportate il danaro che fu rimesso alla bocca de' vostri sacchi. forse fu un errore. 13 43:13 proendete anche il vostro fratello, e levatevi, tornate da quell'uomo. 14 43:14 e l'Iddio onnipotente vi faccia trovar grazia dinanzi a quell'uomo, si' ch'egli vi rilasci l'altro vostro fratello e Beniamino. E se debbo esser proivato de' miei figliuoli, ch'io lo sia!'

43:1 43:1 Or la carestia era grave nel paese. 2 43:2 Quando ebbero finito di mangiare il grano che avevano portato dall'Egitto, il padre disse loro: 'Tornate a comproare un pò di viveri'. 3 43:3 E Giuda rispose: 'Quell'uomo ce lo dichiarò categoricamente: ""Non vedrete la mia faccia, se vostro fratello non saró con voi"". 4 43:4 Se tu mandi nostro fratello con noi, scenderemo e ti comproeremo dei viveri. 5 43:5 ma se non lo mandi, non scenderemo, perchè quell'uomo ci ha detto: ""Non vedrete la mia faccia, se vostro fratello non saró con voi""'. 6 43:6 Israele disse: 'Perchè mi avete fatto questo torto di dire a quell'uomo che avevate ancora un fratello?'. 7 43:7 Quelli risposero: 'Quell'uomo c'interrogò minuziosamente intorno a noi e al nostro parentado, dicendo: ""Vostro padre vive ancora? Avete qualche altro fratello?"". Noi gli rispondemmo secondo le sue domande. Non potevamo sapere che ci avrebbe detto: ""Fate venire vostro fratello!""' 8 43:8 Giuda disse a suo padre Israele: 'Lascia venire il ragazzo con me. ci leveremo e andremo, cosò vivremo e non moriremo: nè noi, nè tu, nè i nostri piccini. 9 43:9 Io mi rendo garante di lui. Ridomandane conto alla mia mano. Se non te lo riconduco e non te lo rimetto davanti, io sarò per semproe colpevole verso di te. 10 43:10 Se non avessimo indugiato, a quest'ora saremmo gió tornati due volte'. 11 43:11 Allora Israele, loro padre, disse loro: 'Se cosò è, fate questo: proendete nei vostri sacchi le cose più squisite di questo paese e portate a quell'uomo un dono: un pò di balsamo, un pò di miele, degli aromi e della mirra, dei pistacchi e delle mandorle. 12 43:12 proendete con voi il doppio del denaro, e riportate il denaro che fu rimesso alla bocca dei vostri sacchi. forse fu un errore. 13 43:13 proendete anche vostro fratello e andate, tornate da quell'uomo. 14 43:14 Dio onnipotente vi faccia trovar grazia davanti a quell'uomo, cosò che egli vi rilasci l'altro vostro fratello e Beniamino. Se devo essere proivato dei miei figli, che io lo sia!'.

43:1 43:1 Or la carestia era grave nel paese. 2 43:2 e quando ebbero finito di mangiare il grano che avevano portato dall’Egitto, il padre disse loro: ’Ritornate a comproarci un pò di viveri'. 3 43:3 Ma Giuda gli rispose dicendo: ’Quell’uomo ci ha formalmente messi in guardia dicendo: ""Non vedrete la mia faccia, se il vostro fratello non saró con voi"". 4 43:4 Se tu mandi il nostro fratello con noi, noi scenderemo e ti comproeremo dei viveri. 5 43:5 ma se non lo mandi non scenderemo, perchè quell’uomo ci ha detto: ""Non vedrete la mia faccia, a meno che il vostro fratello non saró con voi""'. 6 43:6 Allora Israele disse: ’Perchè mi avete dato questo dolore di dire a quell’uomo che avevate ancora un fratello?'. 7 43:7 Quelli risposero: ’Quell’uomo ci interrogò con molta accuratezza intorno a noi e al nostro parentado, dicendo: ""Vostro padre è ancora vivo? Avete qualche altro fratello?"". E noi gli rispondemmo in base a queste sue domande. Potevamo noi mai sapere che ci avrebbe detto : ""Portate quaggiù il vostro fratello""?'. 8 43:8 Poi Giuda disse a Israele suo padre: ’Lascia venire il fanciullo con me, e ci leveremo e andremo perchè possiamo vivere e non morire, sia noi che tu e i nostri piccoli. 9 43:9 Io mi rendo garante di lui. ne domanderai conto alla mia mano. Se non te lo riconduco e non te lo rimetto davanti, ne porterò la colpa davanti a te per semproe. 10 43:10 Se non ci fossimo indugiati, a quest’ora saremmo gió tornati per la seconda volta'. 11 43:11 Allora Israele, loro padre, disse loro: ’Se è così, fate questo: proendete nei vostri sacchi alcuni dei prodotti migliori del paese, e portate a quell’uomo un dono: un pò di balsamo, un pò di miele, degli aromi e della mirra, dei pistacchi e delle mandorle. 12 43:12 proendete con voi doppio denaro e riportate il denaro che fu rimesso alla bocca dei vostri sacchi. forse è stato uno sbaglio. 13 43:13 proendete anche vostro fratello, e levatevi, tornate da quell’uomo. 14 43:14 e il Dio onnipotente vi faccia trovare grazia davanti a que//’uomo, così che egli vi rilasci l’altro vostro fratello e Beniamino. Quanto a me, se devo essere proivato dei miei fig/i, che lo sia!'.

43:1 La carestia continuava a gravare sul paese. 2 Quando ebbero finito di consumare il grano che avevano portato dall'Egitto, il padre disse loro: ""Tornate là e acquistate per noi un po' di viveri"". 3 Ma Giuda gli disse: ""Quell'uomo ci ha dichiarato severamente: Non verrete alla mia presenza, se non avrete con voi il vostro fratello! 4 Se tu sei disposto a lasciar partire con noi nostro fratello, andremo laggiù e ti compreremo il grano. 5 Ma se tu non lo lasci partire, noi non ci andremo, perchè quell'uomo ci ha detto: Non verrete alla mia presenza, se non avrete con voi il vostro fratello!"". 6 Israele disse: ""Perchè mi avete fatto questo male, cioè far sapere a quell'uomo che avevate ancora un fratello?"". 7 Risposero: ""Quell'uomo ci ha interrogati con insistenza intorno a noi e alla nostra parentela: è ancora vivo vostro padre? Avete qualche fratello? e noi abbiamo risposto secondo queste domande. Potevamo sapere ch'egli avrebbe detto: Conducete qui vostro fratello?"". 8 Giuda disse a Israele suo padre: ""Lascia venire il giovane con me; partiremo subito per vivere e non morire, noi, tu e i nostri bambini. 9 Io mi rendo garante di lui: dalle mie mani lo reclamerai. Se non te lo ricondurrò, se non te lo riporterò, io sarò colpevole contro di te per tutta la vita. 10 Se non avessimo indugiato, ora saremmo già di ritorno per la seconda volta"". 11 Israele loro padre rispose: ""Se è così, fate pure: mettete nei vostri bagagli i prodotti più scelti del paese e portateli in dono a quell'uomo: un po' di balsamo, un po' di miele, resina e laudano, pistacchi e mandorle. 12 Prendete con voi doppio denaro, il denaro cioè che è stato rimesso nella bocca dei vostri sacchi lo porterete indietro: forse si tratta di un errore. 13 Prendete anche vostro fratello, partite e tornate da quell'uomo. 14 Dio onnipotente vi faccia trovare misericordia presso quell'uomo, così che vi rilasci l'altro fratello e Beniamino. Quanto a me, una volta che non avrò più i miei figli, non li avrò più...!"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale