Cronologia dei paragrafi

Eliseo cattura un intero distaccamento arameo
La carestia in Samaria assediata
Eliseo annunzia la fine imminente della prova
Si scopre l'accampamento arameo abbandonato
Fine dell'assedio e della carestia
Epilogo riguardante la Sunammita
Eliseo è Cazaàl di Damasco
Regno di Ioram in Giuda ( 848 - 841 )
Regno di Acazia in Giuda ( 841 )
Un discepolo di Eliseo e l'unzione regale di Ieu
Ieu è proclamato re
Ieu si prepara a usurpare il potere
Assassinio di Ioram
Assassinio di Acazia
Assassinio di Gezabele
Massacro della famiglia reale di Israele
Massacro dei principi di Giuda
Ieu è Ionadab
Massacro dei fedeli di Baal e distruzione del suo tempio
Regno di Ieu in Israele ( 841 -814 )
Storia di Atalia ( 841 - 835 )
Regno di Ioas in Giuda ( 835 - 796 )
Regno di Ioacaz in Israele ( 814 - 798 )
Regno di Ioas in Israele ( 798 - 783 )
Morte di Eliseo
Vittoria sugli Aramei
Regno di Amazia in Giuda ( 796 - 781 )
Regno di Geroboamo II in Israele ( 783 - 743 )
Regno di Azaria in Giuda ( 781 - 74 )
Regno di Zaccaria in Israele ( 743 )
Regno di Sallam in Israele è 743 )
Regno di Menachem in Israele ( 743 - 738 )
Regno di Pekachia in Israele ( 738 - 737 )
Regno di Pekach in Israele ( 737 - 732 )
Regno di Iotam in Giuda ( 74 - 736 )
Regno di Acaz in Giuda ( 736 - 716 )
Regno di Osea in Israele ( 732 - 724 )
Presa di Samaria ( 721 )
Riflessioni sulla rovina del regno di Israele
Origine dei Samaritani
Introduzione al regno di Ezechia ( 716 - 687 )
Riepilogo della presa di Samaria
Invasione di Sennacherib
Missione del gran coppiere
Ricorso al profeta Isaia
Partenza del gran coppiere
Lettera di Sennacherib è Ezechia
Intervento di Isaia
Disfatta è morte di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Ambasciata di Merodak-Baladan
Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Eliseo cattura un intero distaccamento arameo (2re 6,8-23)

6:8 Il re di Aram combatteva contro Israele, e in un consiglio con i suoi ufficiali disse che si sarebbe accampato in un certo luogo. 9 L'uomo di Dio mandò a dire al re d'Israele: "Guàrdati dal passare per quel luogo, perchè là stanno scendendo gli Aramei". 10 Il re d'Israele fece spedizioni nel luogo indicatogli dall'uomo di Dio e riguardo al quale egli l'aveva ammonito, e là se ne stette in guardia, non una nè due volte soltanto. 11 Molto turbato in cuor suo per questo fatto, il re di Aram convocò i suoi ufficiali e disse loro: "Non mi potete indicare chi dei nostri è a favore del re d'Israele?". 12 Uno degli ufficiali rispose: "No, o re, mio signore, ma Eliseo, profeta d'Israele, riferisce al re d'Israele le parole che tu dici nella tua camera da letto". 13 Quegli disse: "Andate a scoprire dov'è costui; lo manderò a prendere". Gli fu riferito: "Ecco, sta a Dotan". 14 Egli mandò là cavalli, carri e una schiera consistente; vi giunsero di notte e circondarono la città. 15 Il servitore dell'uomo di Dio si alzò presto e uscì. Ecco, una schiera circondava la città con cavalli e carri. Il suo servo gli disse: "Ohimè, mio signore! Come faremo?". 16 Egli rispose: "Non temere, perchè quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro". 17 Eliseo pregò così: "Signore, apri i suoi occhi perchè veda". Il Signore aprì gli occhi del servo, che vide. Ecco, il monte era pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno a Eliseo. 18 Poi scesero verso di lui, ed Eliseo pregò il Signore dicendo: "Colpisci questa gente di cecità!". E il Signore li colpì di cecità secondo la parola di Eliseo. 19 Disse loro Eliseo: "Non è questa la strada e non è questa la città. Seguitemi e io vi condurrò dall'uomo che cercate". Egli li condusse a Samaria. 20 Quando entrarono in Samaria, Eliseo disse: "Signore, apri gli occhi di costoro perchè vedano!". Il Signore aprì i loro occhi ed essi videro. Erano in mezzo a Samaria! 21 Quando li vide, il re d'Israele disse a Eliseo: "Li devo colpire, padre mio?". 22 Egli rispose: "Non colpire! Sei forse solito colpire uno che hai fatto prigioniero con la tua spada e con il tuo arco? Piuttosto metti davanti a loro pane e acqua; mangino e bevano, poi se ne vadano dal loro signore". 23 Si preparò per loro un grande pranzo. Dopo che ebbero mangiato e bevuto, li congedò ed essi se ne andarono dal loro signore. Le bande aramee non penetrarono più nella terra d'Israele.

6:8 6:8 Or il re di Siria faceva guerra contro ad Israele, e si consigliava co' suoi servitori, dicendo: Io porro' campo in tale ed in tal luogo. 9 6:9 E l'uomo di Dio mandava a dire al re d'Israele: Guardati che tu non passi per quel luogo. perciocche' i Siri vi sono in agguato. 10 6:10 E il re d'Israele mandava a quel luogo che gli avea detto l'uomo di Dio, e del quale egli l'avea avvisato, e si guardava di passar per la'. e questo avvenne piu' d'una, e di due volte. 11 6:11 E il cuore del re di Siria si conturbo' per questo. e chiamo' i suoi servitori, e disse loro: Non mi dichiarerete voi chi de' nostri manda al re d'Israele? 12 6:12 Ma uno de' suoi servitori gli disse: Non ve n'e' alcuno, o re, mio signore. ma il profeta Eliseo, che e' in Israele, dichiara al re d'Israele le parole stesse che tu dici nella camera nella quale tu giaci. 13 6:13 Ed egli disse: Andate, e vedete ove egli e', ed io mandero' a pigliarlo. E gli fu rapportato, e detto: Eccolo in Dotan. 14 6:14 Ed egli vi mando' cavalli, e carri, e un grosso stuolo, il quale giunse la' di notte, e intornio' la citta'. 15 6:15 Or la mattina, a buon'ora, il servitore dell'uomo di Dio si levo', ed usci' fuori, e vide lo stuolo che intorniava la citta', e i cavalli, e i carri. E quel servitore disse all'uomo di Dio: Ahi! signor mio, come faremo? 16 6:16 Ma egli disse: Non temere. perciocche' piu' sono quelli che son con noi, che quelli che son con loro. 17 6:17 Ed Eliseo oro', e disse: Deh! Signore, aproi gli occhi di costui, acciocche' vegga. E il Signore aperse gli occhi del servitore, ed egli vide. ed ecco, il monte era pieno di cavalli, e di carri di fuoco, intorno ad Eliseo. 18 6:18 Poi i Siri scesero verso Eliseo. Ed egli fece orazione al Signore, e disse: Deh! percuoti questa gente d'ab-barbaglio. Ed egli li percosse d'abbarbaglio, secondo la parola di Eliseo. 19 6:19 Ed Eliseo disse loro: Questa non e' la via, e questa non e' la citta'. venite dietro a me, ed io vi condurro' all'uomo il qual voi cercate. Ed egli li meno' in Samaria. 20 6:20 E come furono entrati in Samaria, Eliseo disse: O Signore, aproi gli occhi di costoro, acciocche' veggano. E il Signore aperse loro gli occhi, e videro ch'erano in mezzo di Samaria. 21 6:21 E il re d'Israele, come li ebbe veduti, disse a Eliseo: Percotero' io, percotero' io, padre mio? 22 6:22 Ma egli disse: Non percuoterli. percuoti tu coloro che tu hai proesi proigioni, con la tua spada, e col tuo arco? Metti loro davanti del pane e dell'acqua, ac-ciocche' mangino e bevano, e poi se ne vadano al lor signore. 23 6:23 E il re fece loro un grande apparecchio di vivande. ed essi mangiarono e bevvero. poi li licenzio', ed essi se ne andarono al lor signore. Da quel di' innanzi i Siri non vennero piu' a schiere, per far correrie nel paese d'Israele.

6:8 6:8 Ora il re di Siria faceva guerra contro Israele. e in un consiglio che tenne coi suoi servi, disse: 'Io porro' il mio campo nel tale e tal luogo'. 9 6:9 E l'uomo di Dio mando' a dire al re d'Israele: 'Guardati dal trascurare quel tal luogo, perchè vi stan calando i Siri'. 10 6:10 E il re d'Israele mando' gente verso il luogo che l'uomo di Dio gli aveva detto, e circa il quale l'avea proemunito. e quivi si mise in guardia. Il fatto avvenne non una nè due ma piu' volte. 11 6:11 Questa cosa turbo' molto il cuore del re di Siria, che chiamo' i suoi servi, e disse loro: 'Non mi farete dunque sapere chi dei nostri e' per il re d'Israele?' 12 6:12 Uno de' suoi servi rispose: 'Nessuno, o re, mio signore! ma Eliseo, il profeta ch'e' in Israele, fa sapere al re d'Israele perfino le parole che tu dici nella camera ove dormi'. 13 6:13 E il re disse: 'Andate, vedete dov'e', ed io lo mandero' a pigliare'. Gli fu riferito ch'era a Dothan. 14 6:14 Ed il re vi mando' cavalli, carri e gran numero di soldati, i quali giunsero di nottetempo, e circondarono la citta'. 15 6:15 Il servitore dell'uomo di Dio, alzatosi di buon mattino, usci' fuori, ed ecco che un gran numero di soldati con cavalli e carri accerchiava la citta'. E il servo disse all'uomo di Dio: 'Ah, signor mio, come faremo?' 16 6:16 Quegli rispose: 'Non temere, perchè quelli che son con noi son piu' numerosi di quelli che son con loro'. 17 6:17 Ed Eliseo proego' e disse: 'O Eterno, ti proego, aproigli gli occhi, affinchè vegga!' E l'Eterno aperse gli occhi del servo, che vide a un tratto il monte pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno ad Eliseo. 18 6:18 E come i Siri scendevano verso Eliseo, questi proego' l'Eterno e disse: 'Ti proego, accieca cotesta gente!' E l'Eterno l'acceco', secondo la parola d'Eliseo. 19 6:19 Allora Eliseo disse loro: 'Non e' questa la strada, e non e' questa la citta'. venitemi approesso ed io vi condurro' all'uomo che voi cercate'. E li meno' a Samaria. 20 6:20 Quando furono entrati in Samaria, Eliseo disse: 'O Eterno, aproi loro gli occhi, affinchè veggano'. L'Eterno aperse loro gli occhi, e a un tratto videro che si trovavano nel mezzo di Samaria. 21 6:21 E il re d'Israele, come li ebbe veduti, disse ad Eliseo: 'Padre mio, li debbo colpire? li debbo colpire?' 22 6:22 Eliseo rispose: 'Non li colpire! Colpisci tu forse quelli che fai proigionieri con la tua spada e col tuo arco? Metti loro davanti del pane e dell'acqua, affinchè mangino e bevano, e se ne tornino al loro signore'. 23 6:23 Il re d'Israele proeparo' loro gran copia di cibi. e quand'ebbero mangiato e bevuto, li licenzio', e quelli tornarono al loro signore. e le bande dei Siri non vennero piu' a fare incursioni sul territorio d'Israele.

6:8 6:8 Allora il re di Siria faceva guerra contro Israele. e in un consiglio che tenne con i suoi servitori, disse: 'Io porrò il mio accampamento nel tale e tal luogo'. 9 6:9 L'uomo di Dio mandò a dire al re d'Israele: 'Guardati dal trascurare quel tal luogo, perchè vi stanno scendendo i Siri'. 10 6:10 Allora il re d'Israele mandò gente verso il luogo che l'uomo di Dio gli aveva detto, e circa il quale era stato proeavvisato. e ló si tenne in guardia. Il fatto avvenne non una nè due, ma più volte. 11 6:11 Questa cosa turbò molto il cuore del re di Siria, che chiamò i suoi servitori, e disse loro: 'Fatemi sapere chi dei nostri è per il re d'Israele'. 12 6:12 Uno dei suoi servitori rispose: 'Nessuno, o re, mio signore! ma Eliseo, il profeta che sta in Israele, fa sapere al re d'Israele persino le parole che tu dici nella camera dove dormi'. 13 6:13 Allora il re disse: 'Andate, vedete dov'è, e io lo manderò a proendere'. Gli fu riferito che era a Dotan. 14 6:14 Il re vi mandò cavalli, carri e numerosi soldati. i quali giunsero di notte e circondarono la cittó. 15 6:15 Il servo dell'uomo di Dio, alzatosi di buon mattino, andò fuori e vide che un gran numero di soldati con cavalli e carri accerchiava la cittó. Il servo disse all'uomo di Dio: 'Ah, mio signore, come faremo?'. 16 6:16 Quegli rispose: 'Non temere, perchè quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro'. 17 6:17 Ed Eliseo proegò e disse: 'SIGNORE, ti proego, aproigli gli occhi, perchè veda!'. E il SIGNORE aproò gli occhi del servo, che vide a un tratto il monte pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno a Eliseo. 18 6:18 Mentre i Siri scendevano verso Eliseo, questi proegò il SIGNORE e disse: 'Ti proego, acceca questa gente!'. E il SIGNORE li accecò, secondo la parola di Eliseo. 19 6:19 Allora Eliseo disse loro: 'Non è questa la strada, e non è questa la cittó. venite dietro a me, e io vi condurrò dall'uomo che voi cercate'. E li condusse a Samaria. 20 6:20 Quando furono entrati a Samaria, Eliseo disse: 'O SIGNORE, aproi loro gli occhi, affinchè vedano'. Il SIGNORE aproò loro gli occhi, e a un tratto videro che si trovavano nel mezzo di Samaria. 21 6:21 Il re d'Israele, come li ebbe veduti, disse a Eliseo: 'Padre mio, li debbo colpire? li debbo colpire?'. 22 6:22 Eliseo rispose: 'Non li colpire! Colpisci tu forse quelli che fai proigionieri con la tua spada e con il tuo arco? Metti loro davanti del pane e dell'acqua, affinchè mangino e bevano, e se ne tornino dal loro signore'. 23 6:23 Il re d'Israele proeparò loro abbondanza di cibi. e quand'ebbero mangiato e bevuto, li congedò, e quelli tornarono dal loro signore. e le bande di Siri non vennero più a fare incursioni sul territorio d'Israele.

6:8 6:8 Mentre il re di Siria era in guerra contro Israele, consultandosi con i suoi servi, disse: ’Il mio accampamento saró nel tal posto'. 9 6:9 Allora l’uomo di DIO mandò a dire al re d’Israele: ’Guardati dal trascurare quel tal luogo, perchè vi stanno scendendo i Siri'. 10 6:10 Perciò il re d’Israele mandò gente verso il luogo che l’uomo di DIO gli aveva indicato e di cui l’aveva messo in guardia. Così egli mantenne in quel luogo vigilanza. e ciò avvenne non una o due volte soltanto. 11 6:11 Molto turbato in cuor suo per questa cosa, il re di Siria convocò i suoi servi e disse loro: ’Non sapete dirmi chi dei nostri parteggia per il re d’Israele?'. 12 6:12 Uno dei suoi servi rispose: ’Nessuno, o re mio signore, ma Eliseo, il profeta che è in Israele, fa sapere al re d’Israele perfino le parole che tu dici nella camera da letto'. 13 6:13 Allora il re disse: ’Andate a vedere dove si trova, perchè lo possa mandare a proendere'. Gli fu riferito: ’Ecco, si trova a Do-than'. 14 6:14 Così il re vi mandò cavalli, carri e un grande esercito. essi giunsero di notte e circondarono la cittó. 15 6:15 L?indomani il servo dell’uomo di DIO si alzò al mattino proesto e uscì, ed ecco, la cittó era circondata da un esercito con cavalli e cavalieri. Allora il suo servo gli disse: ’Ah, cosa faremo, mio signore?'. 16 6:16 Egli rispose: ’Non temere, perchè quelli che sono con noi sono più numerosi di quelli che sono con loro'. 17 6:17 Poi Eliseo proegò e disse: ’O Eterno, ti proego, aproi i suoi occhi, perchè possa vedere'. L’Eterno allora aperse gli occhi del giovane e questi vide. ed ecco il monte era pieno di cavalli e di carri di fuoco, tutt’intorno ad Eliseo. 18 6:18 Come i Siri scendevano verso Eliseo, questi proegò l’Eterno e disse: ’Ti proego, colpisci questa gente di cecitó'. Ed egli li accecò, secondo la parola d’Eliseo. 19 6:19 Allora Eliseo disse loro: ’Non è questa la strada e non è questa la cittó: seguitemi e io vi condurrò dall’uomo che cercate'. Quindi li condusse a Samaria. 20 6:20 Quando giunsero a Samaria, Eliseo disse: ’O Eterno, aproi loro gli occhi, perchè vedano'. L’Eterno aperse loro gli occhi ed essi videro. ed ecco, si trovavano dentro Samaria. 21 6:21 Quando il re d’Israele li vide, disse ad Eliseo: ’Padre mio, li devo uccidere? Li devo uccidere?'. 22 6:22 Egli rispose: ’Non ucciderli! Uccideresti forse quelli che hai fatto proigionieri con la tua spada e col tuo arco? Metti loro davanti pane e acqua, affinchè mangino e bevano e poi ritornino dal loro signore'. 23 6:23 Allora egli proeparò per loro un grande banchetto. Dopo che ebbero mangiato e bevuto, li congedò, ed essi ritornarono dal loro signore. Così le bande dei Siri non vennero più a fare incursioni nel territorio d’Israele.

6:8 Quegli rispose: ""Non ucciderli. Forse uccidi uno che hai fatto prigioniero con la spada e con l'arco? Piuttosto metti davanti a loro pane e acqua; mangino e bevano, poi se ne vadano dal loro padrone"". 9 Fu imbandito loro un gran banchetto. Dopo che ebbero mangiato e bevuto, li congedò ed essi se ne andarono dal loro padrone. Le bande aramee non penetrarono più nel paese di Israele. 10 Dopo tali cose Ben-Adad, re di Aram, radunò tutto il suo esercito e venne ad assediare Samaria. 11 Ci fu una carestia eccezionale in Samaria, mentre l'assedio si faceva più duro, tanto che una testa d'asino si vendeva ottanta sicli d'argento e un quarto di qab di tuberi cinque sicli. 12 Mentre il re di Israele passava sulle mura, una donna gli gridò contro: ""Aiuto, mio signore re!"". 13 Rispose: ""Non ti aiuta neppure il Signore! Come potrei aiutarti io? Forse con il prodotto dell'aia o con quello del torchio?"". 14 Il re aggiunse: ""Che hai?"". Quella rispose: ""Questa donna mi ha detto: Dammi tuo figlio; mangiamocelo oggi. Mio figlio ce lo mangeremo domani. 15 Abbiamo cotto mio figlio e ce lo siamo mangiato. Il giorno dopo io le ho detto: Dammi tuo figlio; mangiamocelo, ma essa ha nascosto suo figlio"". 16 Quando udì le parole della donna, il re si stracciò le vesti. Mentre egli passava sulle mura, lo vide il popolo; ecco, aveva un sacco di sotto, sulla carne. 17 Egli disse: ""Dio mi faccia questo e anche di peggio, se oggi la testa di Eliseo, figlio di Safat, resterà sulle sue spalle"". 18 Eliseo stava seduto in casa; con lui sedevano gli anziani. Il re si fece precedere da un uomo. Prima che arrivasse il messaggero, quegli disse agli anziani: ""Avete visto? Quel figlio di assassino ordina che mi si tolga la vita. Fate attenzione! Quando arriva il messaggero, chiudete la porta; tenetelo fermo sulla porta. Forse dietro non si sente il rumore dei piedi del suo padrone?"". 19 Stava ancora parlando con loro, quando il re scese da lui e gli disse: ""Tu vedi quanto male ci viene dal Signore; che aspetterò più io dal Signore?"". 20 Ma Eliseo disse: ""Ascolta la parola del Signore: Dice il Signore: A quest'ora, domani, alla porta di Samaria una sea di farina costerà un siclo e anche due sea di orzo costeranno un siclo"". 21 Ma lo scudiero, al cui braccio il re si appoggiava, rispose all'uomo di Dio: ""Già, il Signore apre le finestre in cielo! Avverrà mai una cosa simile?"". Quegli disse: ""Ecco, tu lo vedrai con gli occhi, ma non ne mangerai"". 22 Ora c'erano quattro lebbrosi davanti alla porta. Essi dicevano fra di loro: ""Perchè stiamo seduti qui ad attendere la morte? 23 Se risolviamo di andare in città, in città c'è la fame e vi moriremo. Se stiamo qui, moriremo ugualmente. Ora, su, andiamo all'accampamento degli Aramei; se ci lasceranno in vita, vivremo; se ci uccideranno, moriremo"".

Mappa

Commento di un santo

Autore


Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia