Cronologia dei paragrafi

L'ascia perduta e ritrovata
Eliseo cattura un intero distaccamento arameo
La carestia in Samaria assediata
Eliseo annunzia la fine imminente della prova
Si scopre l'accampamento arameo abbandonato
Fine dell'assedio e della carestia
Epilogo riguardante la Sunammita
Eliseo è Cazaàl di Damasco
Regno di Ioram in Giuda ( 848 - 841 )
Regno di Acazia in Giuda ( 841 )
Un discepolo di Eliseo e l'unzione regale di Ieu
Ieu è proclamato re
Ieu si prepara a usurpare il potere
Assassinio di Ioram
Assassinio di Acazia
Assassinio di Gezabele
Massacro della famiglia reale di Israele
Massacro dei principi di Giuda
Ieu è Ionadab
Massacro dei fedeli di Baal e distruzione del suo tempio
Regno di Ieu in Israele ( 841 -814 )
Storia di Atalia ( 841 - 835 )
Regno di Ioas in Giuda ( 835 - 796 )
Regno di Ioacaz in Israele ( 814 - 798 )
Regno di Ioas in Israele ( 798 - 783 )
Morte di Eliseo
Vittoria sugli Aramei
Regno di Amazia in Giuda ( 796 - 781 )
Regno di Geroboamo II in Israele ( 783 - 743 )
Regno di Azaria in Giuda ( 781 - 74 )
Regno di Zaccaria in Israele ( 743 )
Regno di Sallam in Israele è 743 )
Regno di Menachem in Israele ( 743 - 738 )
Regno di Pekachia in Israele ( 738 - 737 )
Regno di Pekach in Israele ( 737 - 732 )
Regno di Iotam in Giuda ( 74 - 736 )
Regno di Acaz in Giuda ( 736 - 716 )
Regno di Osea in Israele ( 732 - 724 )
Presa di Samaria ( 721 )
Riflessioni sulla rovina del regno di Israele
Origine dei Samaritani
Introduzione al regno di Ezechia ( 716 - 687 )
Riepilogo della presa di Samaria
Invasione di Sennacherib
Missione del gran coppiere
Ricorso al profeta Isaia
Partenza del gran coppiere
Lettera di Sennacherib è Ezechia
Intervento di Isaia
Disfatta è morte di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Ambasciata di Merodak-Baladan
Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

L'ascia perduta e ritrovata (2re 6,1-7)

6:1 I figli dei profeti dissero a Eliseo: "Ecco, l'ambiente in cui abitiamo presso di te è troppo stretto per noi. 2 Andiamo fino al Giordano, prendiamo lì una trave ciascuno e costruiamoci lì un locale dove abitare". Egli rispose: "Andate!". 3 Uno disse: "Dègnati di venire anche tu con i tuoi servi". Egli rispose: "Verrò". 4 E andò con loro. Giunti al Giordano, cominciarono a tagliare gli alberi. 5 Ora, mentre uno abbatteva un tronco, il ferro della scure gli cadde nell'acqua. Egli gridò: "Oh, mio signore! Era stato preso in prestito!". 6 L'uomo di Dio domandò: "Dov'è caduto?". Gli mostrò il posto. Eliseo allora tagliò un legno e lo gettò in quel punto e il ferro venne a galla. 7 Disse: "Tiratelo su!". Quello stese la mano e lo prese.

6:1 6:1 OR i figliuoli de' profeti dissero ad Eliseo: Ecco ora, il luogo dove noi sediamo davanti a te e' troppo stretto per noi. 2 6:2 deh! lascia che andiamo fino al Giordano, e di la' proenderemo ciascuno un pezzo di legname, e ci faremo la' un luogo da abitarvi. Ed egli disse loro: Andate. 3 6:3 E uno di essi disse: Deh! piacciati venire co' tuoi servitori. Ed egli disse: Io andro'. 4 6:4 Egli adunque ando' con loro. e giunti al Giordano, si misero a tagliar le legna. 5 6:5 E avvenne che uno di essi, abbattendo un pezzo di legname, il ferro della sua scure cadde nell'acqua. onde egli grido', e disse: Ahi! signor mio. anche l'avea io in proestanza. 6 6:6 E l'uomo di Dio disse: Ove e' caduto? Ed egli gli mostro' il luogo. Allora egli taglio' un legno, e lo gitto' la', e fece notare il ferro disoproa. e disse a colui: Toglilo. 7 6:7 Ed egli distese la mano, e lo proese.

6:1 6:1 I discepoli dei profeti dissero ad Eliseo: 'Ecco, il luogo dove noi ci raduniamo in tua proesenza e' troppo angusto per noi. 2 6:2 Lasciaci andare fino al Giordano. ciascun di noi proendera' la' una trave, e ci farem quivi un luogo dove ci possiam radunare'. Eliseo rispose: 'Andate'. 3 6:3 E un di loro disse: 'Abbi, ti proego, la compiacenza di venire anche tu coi tuoi servi'. Egli rispose: 'Verro''. 4 6:4 E cosi' ando' con loro. Giunti che furono al Giordano, si misero a tagliar legna. 5 6:5 E come l'un d'essi abbatteva una trave, il ferro della scure gli cadde nell'acqua. ond'egli comincio' a gridare: - 'Ah, signor mio! e l'avevo proesa ad improestito ! ' - 6 6:6 L'uomo di Dio disse: 'Dov'e' caduta?' E colui gli addito' il luogo. Allora Eliseo taglio' un pezzo di legno, lo getto' in quel medesimo luogo, fece venire a galla il ferro, e disse: 'proendilo'. 7 6:7 E quegli stese la mano e lo proese.

6:1 6:1 I discepoli dei profeti dissero a Eliseo: 'Ecco, il luogo dove noi ci raduniamo in tua proesenza è troppo stretto per noi. 2 6:2 Lasciaci andare fino al Giordano. ciascuno di noi proenderó ló una trave, e ci costruiremo un locale dove possiamo riunirci'. Eliseo rispose: 'Andate'. 3 6:3 Uno di loro disse: 'Ti proego, vieni anche tu con i tuoi servi'. Egli rispose: 'Verrò'. 4 6:4 Cosò andò con loro. Quando giunsero al Giordano, si misero a tagliar legna. 5 6:5 Mentre uno di loro abbatteva un albero, il ferro della scure gli cadde nell'acqua. Perciò egli cominciò a gridare: 'Ah, mio signore! l'avevo proesa in proestito!'. 6 6:6 L'uomo di Dio disse: 'Dov'è caduta?'. Quello gli indicò il luogo. Allora Eliseo tagliò un pezzo di legno, lo gettò in quel medesimo luogo, fece venire a galla il ferro, e disse: 'proendilo'. 7 6:7 Quello stese la mano e lo proese.

6:1 6:1 I discepoli dei profeti dissero ad Eliseo: ’Ecco, il luogo nel quale noi abitiamo con te è troppo piccolo per noi. 2 6:2 Lasciaci andare fino al Giordano. ló ciascuno di noi proenderó una trave e ló ci faremo un luogo per abitarvi'. Eliseo rispose: ’Andate'. 3 6:3 Uno di loro disse: ’Ti proego, degnati di venire con i tuoi servi'. Egli rispose: ’Verrò'. 4 6:4 Così andò con loro. Giunti al Giordano, si misero a tagliare alcuni alberi. 5 6:5 Mentre uno abbatteva un tronco, il ferro della scure gli cadde nell’acqua. Egli si mise quindi a gridare e disse: ’Ah, mio signore, questo l’avevo proeso in proestito'. 6 6:6 L’uomo di DIO domandò: ’Dov’è caduto?'. Egli indicò a lui il posto. Allora Eliseo tagliò un pezzo di legno, lo getto in quel punto e fece venire a galla il ferro. 7 6:7 Poi disse: ’proendilo'. Così egli stese la mano e lo proese.

6:1 Il giorno dopo, l'uomo di Dio, alzatosi di buon mattino, uscì. Ecco, un esercito circondava la città con cavalli e carri. Il suo servo disse: ""Ohimè, mio signore, come faremo?"". 2 Quegli rispose: ""Non temere, perchè i nostri sono più numerosi dei loro"". 3 Eliseo pregò così: ""Signore, apri i suoi occhi; egli veda"". Il Signore aprì gli occhi del servo, che vide. Ecco, il monte era pieno di cavalli e di carri di fuoco intorno a Eliseo. 4 Poichè gli Aramei scendevano verso di lui, Eliseo pregò il Signore: ""Oh, colpisci questa gente di cecità!"". E il Signore li colpì di cecità secondo la parola di Eliseo. 5 Disse loro Eliseo: ""Non è questa la strada e non è questa la città. Seguitemi e io vi condurrò dall'uomo che cercate"". Egli li condusse in Samaria. 6 Quando giunsero in Samaria, Eliseo disse: ""Signore, apri i loro occhi; essi vedano!"". Il Signore aprì i loro occhi ed essi videro. Erano in mezzo a Samaria! 7 Il re di Israele quando li vide, disse a Eliseo: ""Li devo uccidere, padre mio?"".

Mappa

Commento di un santo

Queste parole trovarono compimento negli apostoli: la casa dei sacrifici della Legge era troppo stretta per loro e, quando realizzarono che la piazza dell'assemblea dei giudei non era sufficiente per la grandezza del vangelo, essi costruirono una chiesa santa nella quale raccolsero i figli di Dio, tutti coloro che erano giusti. Questo è ciò che Isaia aveva presagito tramite il Verbo di Dio quando disse: è troppo poco che tu sia mio servo per restaurare le tribù di Giacobbe e ricondurre i superstiti di Israele. Io ti renderò luce delle nazioni perchè porti la mia salvezza fino all'estremità della terra (Is 49, 6).

Autore

Efrem

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia