Cronologia dei paragrafi

La pentola avvelenata
La moltiplicazione dei pani
La guarigione di Naaman
L'ascia perduta e ritrovata
Eliseo cattura un intero distaccamento arameo
La carestia in Samaria assediata
Eliseo annunzia la fine imminente della prova
Si scopre l'accampamento arameo abbandonato
Fine dell'assedio e della carestia
Epilogo riguardante la Sunammita
Eliseo è Cazaàl di Damasco
Regno di Ioram in Giuda ( 848 - 841 )
Regno di Acazia in Giuda ( 841 )
Un discepolo di Eliseo e l'unzione regale di Ieu
Ieu è proclamato re
Ieu si prepara a usurpare il potere
Assassinio di Ioram
Assassinio di Acazia
Assassinio di Gezabele
Massacro della famiglia reale di Israele
Massacro dei principi di Giuda
Ieu è Ionadab
Massacro dei fedeli di Baal e distruzione del suo tempio
Regno di Ieu in Israele ( 841 -814 )
Storia di Atalia ( 841 - 835 )
Regno di Ioas in Giuda ( 835 - 796 )
Regno di Ioacaz in Israele ( 814 - 798 )
Regno di Ioas in Israele ( 798 - 783 )
Morte di Eliseo
Vittoria sugli Aramei
Regno di Amazia in Giuda ( 796 - 781 )
Regno di Geroboamo II in Israele ( 783 - 743 )
Regno di Azaria in Giuda ( 781 - 74 )
Regno di Zaccaria in Israele ( 743 )
Regno di Sallam in Israele è 743 )
Regno di Menachem in Israele ( 743 - 738 )
Regno di Pekachia in Israele ( 738 - 737 )
Regno di Pekach in Israele ( 737 - 732 )
Regno di Iotam in Giuda ( 74 - 736 )
Regno di Acaz in Giuda ( 736 - 716 )
Regno di Osea in Israele ( 732 - 724 )
Presa di Samaria ( 721 )
Riflessioni sulla rovina del regno di Israele
Origine dei Samaritani
Introduzione al regno di Ezechia ( 716 - 687 )
Riepilogo della presa di Samaria
Invasione di Sennacherib
Missione del gran coppiere
Ricorso al profeta Isaia
Partenza del gran coppiere
Lettera di Sennacherib è Ezechia
Intervento di Isaia
Disfatta è morte di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Ambasciata di Merodak-Baladan
Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

La pentola avvelenata (2re 4,38-41)

4:38 Eliseo tornò a Gàlgala. Nella regione c'era carestia. Mentre i figli dei profeti stavano seduti davanti a lui, egli disse al suo servo: "Metti la pentola grande e cuoci una minestra per i figli dei profeti". 39 Uno di essi andò in campagna per cogliere erbe selvatiche e trovò una specie di vite selvatica: da essa colse zucche agresti e se ne riempì il mantello. Ritornò e gettò i frutti a pezzi nella pentola della minestra, non sapendo che cosa fossero. 40 Si versò da mangiare agli uomini, che appena assaggiata la minestra gridarono: "Nella pentola c'è la morte, uomo di Dio!". Non ne potevano mangiare. 41 Allora Eliseo ordinò: "Andate a prendere della farina". Versatala nella pentola, disse: "Danne da mangiare a questa gente". Non c'era più nulla di cattivo nella pentola.

4:38 4:38 Ed Eliseo se ne ritorno' in Ghilgal. Or vi era fame nel paese. ed i figliuoli dei profeti sedevano davanti a lui. ed egli disse al suo servitore: Metti la gran caldaia al fuoco, e cuoci della minestra ai figliuoli de' profeti. 39 4:39 E uno di essi usci' fuori a' campi, per cogliere delle erbe. e, trovata una vite sal-vatica, ne colse delle zucche salvatiche piena la sua vesta. poi venne, e le minuzzo' dentro alla caldaia dove era la minestra. perciocche' essi non sapevano che cosa fosse. 40 4:40 Poi fu versato di quella minestra ad alcuni, per mangiarne. ed avvenne che, come ne ebbero mangiato, sclamarono, e dissero: La morte e' nella caldaia, o uomo di Dio. e non ne poterono piu' mangiare. 41 4:41 Ma egli disse: Recatemi ora della farina. Ed egli la gitto' nella caldaia. poi disse: Versa di quella minestra alla gente, acciocche' mangi. E non vi era piu' male alcuno nella caldaia.

4:38 4:38 Eliseo se ne torno' a Ghilgal, e v'era carestia nel paese. Or mentre i discepoli de' profeti stavan seduti davanti a lui, egli disse al suo servo: 'Metti il marmittone al fuoco, e cuoci una minestra per i discepoli dei profeti'. 39 4:39 E uno di questi usci' fuori nei campi per coglier delle erbe. trovo' una specie di vite salvatica, ne colse delle colloquintide, e se n'empi' la veste. e, tornato che fu, le taglio' a pezzi nella marmitta dov'era la minestra. perchè non si sapeva che cosa fossero. 40 4:40 Poi versarono della minestra a quegli uomini perchè mangiassero. ma com'essi l'ebbero gustata, esclamarono: 'C'e' la morte, nella marmitta, o uomo di Dio!' E non ne poteron mangiare. 41 4:41 Eliseo disse: 'Ebbene, portatemi della farina!' La getto' nella marmitta, e disse: 'Versatene a questa gente che mangi'. E non c'era piu' nulla di cattivo nella marmitta.

4:38 4:38 Eliseo se ne tornò a Ghilgal. Nel paese c'era la carestia. Mentre i discepoli dei profeti stavano seduti davanti a lui, egli disse al suo servo: 'Metti la pentola grande sul fuoco, e proepara una minestra per i discepoli dei profeti'. 39 4:39 Uno di questi andò fuori per i campi a cogliere erbe. trovò una specie di vite selvatica, ne colse i frutti, le colloquintide, e se ne riempò la veste. e, al suo ritorno, li tagliò a pezzi e li mise nella pentola dov'era la minestra. ma non si sapeva che cosa fossero. 40 4:40 Poi versarono la minestra a quegli uomini perchè mangiassero. ma appena l'ebbero assaggiata, esclamarono: 'Uomo di Dio, c'è la morte nella pentola!'. E non ne poterono mangiare. 41 4:41 Eliseo disse: 'Ebbene, portatemi della farina!'. La gettò nella pentola e disse: 'Versatene a questa gente perchè mangi'. E non c'era più nulla di cattivo nella pentola.

4:38 4:38 Poi Eliseo tornò a Ghilgal. or c?era carestia nel paese. Mentre i discepoli dei profeti erano seduti davanti a lui, egli disse al suo servo: ’Metti sul fuoco la pentola grande e fó cuocere una minestra per i discepoli dei profeti'. 39 4:39 Uno di essi, che era uscito nei campi per cogliere delle erbe, trovò una pianta rampicante selvatica, da cui raccolse delle coloquintidi, e ne riempì la veste. quindi ritornò e le tagliò a pezzi nella pentola della minestra, benchè non sapessero che cosa fossero. 40 4:40 Poi versarono la minestra agli uomini perchè mangiassero. come essi l’assaggiarono, esclamarono: ’C?è la morte nella pentola, o uomo di DIO', e non ne poterono mangiare. 41 4:41 Eliseo allora ordinò: ’Portatemi della farina!'. La gettò nella pentola, poi disse: ’Versatene alla gente perchè ne mangi'. E non c’era più nulla di cattivo nella pentola.

4:38 Quando Eliseo, uomo di Dio, seppe che il re si era stracciate le vesti, mandò a dire al re: ""Perchè ti sei stracciate le vesti? Quell'uomo venga da me e saprà che c'è un profeta in Israele"". 39 Naaman arrivò con i suoi cavalli e con il suo carro e si fermò alla porta della casa di Eliseo. 40 Eliseo gli mandò un messaggero per dirgli: ""Vó, bagnati sette volte nel Giordano: la tua carne tornerà sana e tu sarai guarito"". 41 Naaman si sdegnò e se ne andò protestando: ""Ecco, io pensavo: Certo, verrà fuori, si fermerà, invocherà il nome del Signore suo Dio, toccando con la mano la parte malata e sparirà la lebbra.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia