Cronologia dei paragrafi

Spedizione di Israele e di Giuda contro Moab
L'olio della vedova
Eliseo, la Sunammita e suo figlio
La pentola avvelenata
La moltiplicazione dei pani
La guarigione di Naaman
L'ascia perduta e ritrovata
Eliseo cattura un intero distaccamento arameo
La carestia in Samaria assediata
Eliseo annunzia la fine imminente della prova
Si scopre l'accampamento arameo abbandonato
Fine dell'assedio e della carestia
Epilogo riguardante la Sunammita
Eliseo è Cazaàl di Damasco
Regno di Ioram in Giuda ( 848 - 841 )
Regno di Acazia in Giuda ( 841 )
Un discepolo di Eliseo e l'unzione regale di Ieu
Ieu è proclamato re
Ieu si prepara a usurpare il potere
Assassinio di Ioram
Assassinio di Acazia
Assassinio di Gezabele
Massacro della famiglia reale di Israele
Massacro dei principi di Giuda
Ieu è Ionadab
Massacro dei fedeli di Baal e distruzione del suo tempio
Regno di Ieu in Israele ( 841 -814 )
Storia di Atalia ( 841 - 835 )
Regno di Ioas in Giuda ( 835 - 796 )
Regno di Ioacaz in Israele ( 814 - 798 )
Regno di Ioas in Israele ( 798 - 783 )
Morte di Eliseo
Vittoria sugli Aramei
Regno di Amazia in Giuda ( 796 - 781 )
Regno di Geroboamo II in Israele ( 783 - 743 )
Regno di Azaria in Giuda ( 781 - 74 )
Regno di Zaccaria in Israele ( 743 )
Regno di Sallam in Israele è 743 )
Regno di Menachem in Israele ( 743 - 738 )
Regno di Pekachia in Israele ( 738 - 737 )
Regno di Pekach in Israele ( 737 - 732 )
Regno di Iotam in Giuda ( 74 - 736 )
Regno di Acaz in Giuda ( 736 - 716 )
Regno di Osea in Israele ( 732 - 724 )
Presa di Samaria ( 721 )
Riflessioni sulla rovina del regno di Israele
Origine dei Samaritani
Introduzione al regno di Ezechia ( 716 - 687 )
Riepilogo della presa di Samaria
Invasione di Sennacherib
Missione del gran coppiere
Ricorso al profeta Isaia
Partenza del gran coppiere
Lettera di Sennacherib è Ezechia
Intervento di Isaia
Disfatta è morte di Sennacherib
Malattia e guarigione di Ezechia
Ambasciata di Merodak-Baladan
Conclusione del regno di Ezechia
Regno di manasse in Giuda è 687 è 642 )
Regno di Amon in Giuda ( 642 - 64 )
Introduzione al regno di Giosia ( 64 - 69 )
Scoperta del libro della Legge
La profetessa Culda consultata
Solenne lettura della Legge
Riforma religiosa in Giuda
La riforma si estende all'antico regno del nord
Celebrazione della Pasqua
Conclusione della riforma religiosa
Fine del regno di Giosia
Regno di Ioacaz in Giuda ( 69 )
Regno di Ioiakim in Giuda
Introduzione al regno di Ioiachin
La prima deportazione
Introduzione al regno di Sedecia in Giuda
Assedio di Gerusalemme
Saccheggio di Gerusalemme e seconda deportazione
Godolia governatore di Giuda
La grazia al re Ioiachin

Spedizione di Israele e di Giuda contro Moab (2re 3,4-99)

3:4 Il re di Moab, Mesa, era un allevatore di pecore. Egli inviava come tributo al re d'Israele centomila agnelli e la lana di centomila arieti. 5 Ma alla morte di Acab il re di Moab si ribellò al re d'Israele. 6 Un giorno il re Ioram uscì da Samaria e passò in rassegna tutto Israele. 7 Dopo essere partito mandò a dire a Giòsafat, re di Giuda: "Il re di Moab si è ribellato contro di me; verresti con me alla guerra contro Moab?". Egli rispose: "Verrò; conta su di me come su di te, sul mio popolo come sul tuo, sui miei cavalli come sui tuoi". 8 "Per quale strada saliremo?", domandò Giòsafat. L'altro rispose: "Per la strada del deserto di Edom". 9 Allora si avviarono in marcia il re d'Israele, il re di Giuda e il re di Edom. Girarono per sette giorni. Non c'era acqua per l'esercito nè per le bestie che lo seguivano. 10 Il re d'Israele disse: "Ohimè! Il Signore ha chiamato questi tre re per consegnarli nelle mani di Moab". 11 Giòsafat disse: "Non c'è qui un profeta del Signore, per mezzo del quale possiamo consultare il Signore?". Rispose uno dei servi del re d'Israele: "C'è qui Eliseo, figlio di Safat, che versava l'acqua sulle mani di Elia". 12 Giòsafat disse: "La parola del Signore è in lui". Scesero da lui il re d'Israele, Giòsafat e il re di Edom. 13 Eliseo disse al re d'Israele: "Che cosa c'è tra me e te? Va' dai profeti di tuo padre e dai profeti di tua madre!". Il re d'Israele gli disse: "No, perchè il Signore ha chiamato questi tre re per consegnarli nelle mani di Moab". 14 Eliseo disse: "Per la vita del Signore degli eserciti, alla cui presenza io sto, se non fosse per il rispetto che provo verso Giòsafat, re di Giuda, a te non avrei neppure badato, nè ti avrei guardato. 15 Ora andate a prendermi un suonatore di cetra". Mentre il suonatore suonava il suo strumento, la mano del Signore fu sopra Eliseo. 16 Egli annunciò: "Così dice il Signore: "Scavate molte fosse in questo alveo". 17 Infatti così dice il Signore: "Voi non vedrete vento, non vedrete pioggia, eppure quest'alveo si riempirà d'acqua; berrete voi, il vostro bestiame minuto e i vostri giumenti". 18 Ciò è poca cosa agli occhi del Signore: egli consegnerà anche Moab nelle vostre mani. 19 Voi colpirete tutte le città fortificate e tutte le città principali, abbatterete ogni albero buono e ostruirete tutte le sorgenti d'acqua, rovinerete tutti i campi riempiendoli di pietre". 20 Al mattino, nell'ora dell'offerta del sacrificio, ecco venire acqua dalla direzione di Edom; la terra si riempì d'acqua. 21 Tutti i Moabiti, udito che erano saliti i re per fare loro guerra, radunarono chiunque sapesse portare un'arma e si schierarono sulla frontiera. 22 I Moabiti si alzarono presto al mattino, quando il sole splendeva sulle acque, e videro da lontano le acque rosse come sangue. 23 Esclamarono: "Quello è sangue! I re si sono scontrati e l'uno ha ucciso l'altro. Ebbene, Moab, alla preda!". 24 Andarono dunque nell'accampamento d'Israele. Ma gli Israeliti insorsero e sconfissero i Moabiti, che fuggirono davanti a loro. Li inseguirono e sconfissero i Moabiti. 25 Demolirono le città, in ogni campo buono ognuno gettò la sua pietra fino a riempirlo, ostruirono tutte le sorgenti d'acqua e abbatterono ogni albero buono, fino a lasciare a Kir-Carèset solo le sue pietre: i frombolieri l'aggirarono e l'assalirono. 26 Il re di Moab, visto che la guerra era superiore alle sue forze, prese con sè settecento uomini che maneggiavano la spada per aprirsi un passaggio verso il re di Edom, ma non ci riuscì. 27 Allora prese il figlio primogenito, che doveva regnare dopo di lui, e l'offrì in olocausto sulle mura. Si scatenò una grande ira contro gli Israeliti, che si allontanarono da lui e tornarono nella loro terra.

3:4 3:4 Or Mesa, re di Moab, nudriva molto minuto bestiame. e pagava per tributo al re d'Israele centomila agnelli, e centomila montoni con la lana. 5 3:5 Ma quando Achab fu morto, il re di Moab si ribello' contro al re d'Israele. 6 3:6 Laonde il re Gioram usci' in quel di' fuor di Samaria, e fece la rassegna di tutto Israele. 7 3:7 E, partendo, mando' a dire a Giosafat, re di Giuda: Il re di Moab si e' ribellato contro a me. verrai tu meco alla guerra contro a Moab? Ed egli disse: Si', io vi saliro': fa' conto di me come di te, della mia gente come della tua, e de' miei cavalli come dei tuoi. 8 3:8 Poi disse: Per qual via saliremo? E Gioram disse: Per la via del deserto di Edom. 9 3:9 Il re d'Israele adunque, e il re di Giuda, e il re di Edom, si partirono. e fatto il circuito di sette giornate di cammino, non vi era acqua per lo campo, ne' per le bestie di servigio, che menavano con loro. 10 3:10 E il re d'Israele disse: Oime'! certamente il Signore ha chiamati insieme questi tre re, per darli in mano di Moab. 11 3:11 E Giosafat disse: Non evvi qui alcun profeta del Signore, acciocche' per lui domandiamo il Signore. Ed uno dei servitori del re d'Israele rispose, e disse: Eliseo, figliuolo di Safat, che versava l'acqua soproa le mani d'Elia, e' qui. 12 3:12 E Giosafat disse: La parola del Signore e' con lui. Il re d'Israele adunque, e Giosafat, e il re di Edom, andarono a lui. 13 3:13 Ma Eliseo disse al re d'Israele: Che ho io a far teco? vattene a' profeti di tuo padre, ed a' profeti di tua madre. E il re d'Israele gli disse: No. perciocchà il Signore ha chiamati insieme questi tre re, per darli in mano di Moab. 14 3:14 Ed Eliseo disse: Come il Signore degli eserciti, al quale io ministro, vive, se io non avessi rispetto a Giosa-fat, re di Giuda, io non ti riguarderei pure, e non ti vorrei vedere. 15 3:15 Ora, fatemi venire un sonatore. E come il sonatore sonava, la mano del Signore fu soproa Eliseo. ed egli disse: 16 3:16 Cosi' ha detto il Signore: Facciansi in questa valle molte fosse. 17 3:17 Perciocche' cosi' ha detto il Signore: Voi non sentirete vento, e non vedrete pioggia, e pur questa valle si empiera' d'acqua, della quale berrete, e voi, e le vostre gregge, e le vostre bestie di servigio. 18 3:18 E cio' e' ancora leggier cosa agli occhi del Signore. perciocche' egli vi dara' eziandio Moab nelle mani. 19 3:19 E voi disfarete tutte le citta' murate, e tutte le citta' proincipali, ed abbatterete ogni buon albero, e turerete ogni fontana d'acqua, e desolerete con pietre ogni buon campo. 20 3:20 E la mattina seguente, nell'ora che si offerisce l'offerta, avvenne che, ecco delle acque che venivano di verso Edom. e la terra fu ripiena d'acque. 21 3:21 Or tutti i Moabiti, avendo inteso che quei re erano saliti per far loro guerra, si erano adunati a grida, da chiunque si cominciava a cingere la spada in su. e si erano fermati in su le frontiere. 22 3:22 E quella mattina si levarono, come il sole dava gia' soproa quelle acque. e videro davanti a loro da lontano quelle acque rosse come sangue. 23 3:23 e dissero: Questo e' sangue. per certo quei re si son distrutti, e l'uno ha percosso l'altro. Or dunque, Moabiti, alla proeda. 24 3:24 Cosi' vennero verso il campo d'Israele. ma gl'Israeliti si levarono, e percossero i Moabiti, ed essi fuggirono d'innanzi a loro. e gl'israeliti entrarono nel paese de' Moabiti, semproe perco-tendoli. 25 3:25 E disfecero le citta'. e ciascuno gitto' la sua pietra ne' migliori campi, e cosi' li empierono di pietre. e turarono ogni fontana d'acqua, e abbatterono ogni buon albero. tanto che in Chir-hareset lasciarono sol le pietre. ma i frombolatori la circondarono, e la percotevano. 26 3:26 E il re di Moab, veg-gendo che la battaglia lo soproaffaceva, proese seco settecent'uomini con la spada tratta in mano, per ispuntare dalla parte del re di Edom. ma non poterono. 27 3:27 Allora egli proese il suo figliuolo proimogenito, che dovea regnare in luogo suo, e l'offerse in olocausto in sul muro, e vi fu grande indegnazione contro agl'Israeliti. E gli altri si partirono da lui, e ritornarono al paese.

3:4 3:4 Or Mesha, re di Moab, allevava molto bestiame e pagava al re d'Israele un tributo di centomila agnelli e centomila montoni con le loro lane. 5 3:5 Ma, morto che fu A-chab, il re di Moab si ribello' al re d'Israele. 6 3:6 Allora il re Jehoram usci' di Samaria e passo' in rassegna tutto Israele. 7 3:7 poi si mise in via, e mando' a dire a Giosafat, re di Giuda: 'Il re di Moab mi si e' ribellato. vuoi tu venire con me alla guerra contro Moab?' Quegli rispose: 'Verro'. fa' conto di me come di te stesso, del mio popolo come del tuo, de' miei cavalli come dei tuoi'. 8 3:8 E soggiunse: 'Per che via saliremo?' Jehoram rispose: 'Per la via del deserto di Edom'. 9 3:9 Cosi' il re d'Israele, il re di Giuda e il re di Edom si mossero. e dopo aver girato a mezzodi' con una marcia di sette giorni, manco' l'acqua all'esercito e alle bestie che gli andavan dietro. 10 3:10 Allora il re d'Israele disse: 'Ahime', l'Eterno ha chiamati assieme questi tre re, per darli nelle mani di Moab ! ' 11 3:11 Ma Giosafat chiese: 'Non v'ha egli qui alcun profeta dell'Eterno mediante il quale possiam consultare l'Eterno?' Uno dei servi del re d'Israele rispose: 'V'e' qui Eliseo, figliuolo di Shafat, il quale versava l'acqua sulle mani d'Elia'. E Giosafat disse: 12 3:12 'La parola dell'Eterno e' con lui'. Cosi' il re d'Israele, Giosafat e il re di Edom andarono a trovarlo. 13 3:13 Eliseo disse al re d'Israele: 'Che ho io da far con te? Vattene ai profeti di tuo padre ed ai profeti di tua madre!' Il re d'Israele gli rispose: 'No, perchè l'Eterno ha chiamati insieme questi tre re per darli nelle mani di Moab'. 14 3:14 Allora Eliseo disse: 'Com'e' vero che vive l'Eterno degli eserciti al quale io servo, se non avessi rispetto a Giosafat, re di Giuda, io non avrei badato a te nè t'avrei degnato d'uno sguardo. 15 3:15 Ma ora conducetemi qua un sonatore d'arpa'. E, mentre il sonatore arpeggiava, la mano dell'Eterno fu soproa Eliseo, 16 3:16 che disse: 'Cosi' parla l'Eterno: Fate in questa valle delle fosse, delle fosse. 17 3:17 Poichè cosi' dice l'Eterno: Voi non vedrete vento, non vedrete pioggia, e nondimeno questa valle si riempira' d'acqua. e berrete voi, il vostro bestiame e le vostre bestie da tiro. 18 3:18 E questo e' ancora poca cosa agli occhi dell'Eterno. perchè egli dara' anche Moab nelle vostre mani. 19 3:19 E voi distruggerete tutte le citta' fortificate e tutte le citta' ragguardevoli, abbatterete tutti i buoni alberi, turerete tutte le sorgenti d'acqua, e guasterete con delle pietre ogni buon pezzo di terra'. - 20 3:20 La mattina dopo, nell'ora in cui s'offre l'oblazione, ecco che l'acqua arrivo' dal lato di Edom e il paese ne fu ripieno. 21 3:21 Ora tutti i Moabiti, avendo udito che quei re eran saliti per muover loro guerra, avevan radunato tutti quelli ch'erano in eta' di portare le armi, e occupavano la frontiera. 22 3:22 La mattina, come furono alzati, il sole splendeva sulle acque, e i Moabiti videro, la' dirimpetto a loro, le acque rosse come sangue. 23 3:23 e dissero: 'Quello e' sangue! Quei re son di certo venuti alle mani fra loro e si son distrutti fra loro. or dunque, Moab, alla proeda! ' 24 3:24 E si avanzarono verso il campo d'Israele. ma sorsero gl' Israeliti e sbaragliarono i Moabiti, che fuggirono d'innanzi a loro. Poi penetrarono nel paese, e continuarono a battere Moab. 25 3:25 Distrussero le citta'. ogni buon pezzo di terra lo riempirono di pietre, ciascuno gettandovi la sua. turarono tutte le sorgenti d'acque e abbatterono tutti i buoni alberi. Non rimasero che le mura di Kir-Hareseth, e i frombolieri la circondarono e l'attaccarono. 26 3:26 Il re di Moab, vedendo che l'attacco era troppo forte per lui, proese seco settecento uomini, per aproirsi, a spada tratta, un varco, fino al re di Edom. ma non poterono. 27 3:27 Allora proese il suo figliuolo proimogenito, che dovea succedergli nel regno, e l'offerse in olocausto soproa le mura. A questa vista, un profondo orrore s'impadroni' degli Israeliti, che s'allontanarono dal re di Moab e se ne tornarono al loro paese.

3:4 3:4 Allora Mesa, re di Mo-ab, allevava molto bestiame e pagava al re d'Israele un tributo di centomila agnelli e centomila montoni con la loro lana. 5 3:5 Ma, dopo la morte di Acab, il re di Moab si ribellò al re d'Israele. 6 3:6 Il re Ieoram uscò da Samaria e passò in rassegna tutto Israele. 7 3:7 poi si mise in marcia, e mandò a dire a Giosafat, re di Giuda: 'Il re di Moab si è ribellato contro di me. vuoi venire con me alla guerra contro Moab?'. Quegli rispose: 'Verrò. conta su di me come su te stesso, sul mio popolo come sul tuo, sui miei cavalli come sui tuoi'. 8 3:8 E aggiunse: 'Per quale via saliremo?'. Ieoram rispose: 'Per la via del deserto di Edom'. 9 3:9 Cosò il re d'Israele, il re di Giuda e il re di Edom si mossero. e girarono per sette giorni, ma non c'era acqua per l'esercito, nè per le bestie da soma che li seguivano. 10 3:10 Allora il re d'Israele disse: 'Ahimè, il SIGNORE ha chiamato assieme questi tre re, per darli nelle mani di Moab!'. 11 3:11 Ma Giosafat chiese: 'Non c'è qui nessun profeta del SIGNORE mediante il quale possiamo consultare il SIGNORE?'. Uno dei servitori del re d'Israele rispose: 'C'è qui Eliseo, figlio di Safat, il quale versava l'acqua sulle mani d'Elia'. 12 3:12 Giosafat disse: 'La parola del SIGNORE è con lui'. Cosò il re d'Israele, Giosafat e il re di Edom andarono a trovarlo. 13 3:13 Eliseo disse al re d'Israele: 'Che ho a che fare con te? Vó dai profeti di tuo padre e di tua madre!'. Il re d'Israele gli rispose: 'No, perchè il SIGNORE ha chiamato insieme questi tre re per darli nelle mani di Moab'. 14 3:14 Allora Eliseo disse: 'Com'è vero che vive il SIGNORE degli eserciti, del quale sono servitore, se non avessi rispetto per Gio-safat, re di Giuda, io non avrei badato a te, nè ti avrei degnato di uno sguardo. 15 3:15 Ma ora conducetemi qua un sonatore d'arpa'. E, mentre il sonatore arpeggiava, la mano del SIGNORE fu soproa Eliseo, 16 3:16 che disse: 'Cosò parla il SIGNORE: Fate in questa valle delle fosse! 17 3:17 Infatti cosò dice il SIGNORE: Voi non vedrete vento, non vedrete pioggia, e tuttavia questa valle si riempiró d'acqua. e berrete voi, il vostro bestiame e le vostre bestie da soma. 18 3:18 E questo è ancora poco agli occhi del SIGNORE. perchè egli daró anche Moab nelle vostre mani. 19 3:19 Voi distruggerete tutte le cittó fortificate e tutte le cittó importanti, abbatterete tutti i buoni alberi, turerete tutte le sorgenti d'acqua, e guasterete con delle pietre ogni buon pezzo di terra'. 20 3:20 La mattina dopo, nell'ora in cui si proesenta l'offerta, ecco che l'acqua arrivò dal lato di Edom e il paese ne fu pieno. 21 3:21 Tutti i Moabiti, avendo udito che quei re erano saliti per combattere contro di loro, avevano radunato tutti quelli che erano in etó di portare le armi, e si piazzarono alla frontiera. 22 3:22 La mattina, il sole splendeva sulle acque, e i Moabiti, quando si alzarono, videro di fronte a loro le acque rosse come sangue. 23 3:23 e dissero: 'Quello è sangue! Quei re sono di certo venuti alle mani e si sono distrutti fra di loro. ora, Moab, alla proeda!'. 24 3:24 E avanzarono verso l'accampamento d'Israele. ma gl'Israeliti si fecero avanti e sbaragliarono i Moabiti, che fuggirono davanti a loro. Poi penetrarono nel paese e continuarono a battere Moab. 25 3:25 Distrussero le cittó. riempirono di pietre ogni buon pezzo di terra, ciascuno gettandovi la sua. turarono tutte le sorgenti d'acqua e abbatterono tutti i buoni alberi. Non rimasero che le mura di Chir-Areset, e i tiratori di fionda la circondarono e l'attaccarono. 26 3:26 Il re di Moab, vedendo che l'attacco era troppo forte per lui, proese con sè settecento uomini, per aproirsi, a spada tratta, un varco fino al re di Edom. ma non vi riuscò. 27 3:27 Allora proese il figlio proimogenito, che doveva succedergli al trono, e lo offrò in olocausto soproa le mura. A questa vista, un profondo orrore s'impadronò degli Israeliti, che si allontanarono dal re di Moab e se ne tornarono al loro paese.

3:4 3:4 Mesha, re di Moab, era un allevatore di pecore e pagava al re d’Israele un tributo di centomila agnelli e la lana di centomila montoni. 5 3:5 Ma alla morte di Achab, il re di Moab si ribellò al re d’Israele. 6 3:6 Allora il re Jehoram uscì di Samaria e chiamò a raccolta tutto Israele. 7 3:7 poi si mise in via e mandò a dire a Giosafat, re di Giuda: ’Il re di Moab si è ribellato contro di me. vuoi venire con me a combattere contro Moab?'. Quegli rispose: ’Verrò, conta su di me come su di te, sul mio popolo come sul tuo popolo, sui miei cavalli come sui tuoi cavalli' 8 3:8 Poi domandò: ’Per quale via saliremo?'. Jehoram rispose: ’Per la via del deserto di Edom'. 9 3:9 Così il re d’Israele, il re di Giuda e il re di Edom si misero in marcia. dopo aver compiuto un percorso intorno al deserto per sette giorni venne a mancare l’acqua all’esercito e alle bestie che li seguivano. 10 3:10 Allora il re d’Israele disse: ’Ahimè, l’Eterno ha chiamato assieme questi tre re, per darli nelle mani di Moab!'. 11 3:11 Ma Giosafat chiese: ’Non c?è qui un profeta dell’Eterno per mezzo del quale possiamo consultare l’Eterno?'. Uno dei servi del re d’Israele rispose e disse: ’C?è qui Eliseo, figlio di Shafat, il quale versava l’acqua sulle mani d’Elia'. 12 3:12 Giosafat disse: ’La parola dell’Eterno è con lui'. Così il re d’Israele, Giosafat e il re di Edom discesero da lui. 13 3:13 Ma Eliseo disse al re d’Israele: ’Che ho io da fare con te? Vó dai profeti di tuo padre e dai profeti di tua madre!'. Il re d’Israele gli rispose: ’No, perchè l’Eterno ha chiamato insieme questi tre re per darli nelle mani di Moab'. 14 3:14 Allora Eliseo disse: ’Come è vero che vive l’Eterno degli eserciti, alla cui proesenza io sto, se non fosse per il rispetto che ho per Giosafat, re di Giuda, non avrei neppure badato a te e non ti avrei degnato di uno sguardo. 15 3:15 Ma ora conducetemi un suonatore'. E avvenne che, mentre il suonatore arpeggiava, la mano dell’Eterno fu soproa Eliseo. 16 3:16 Allora egli disse: ’Così parla l’Eterno: ""Scavate molte fosse in questa valle"". 17 3:17 Poichè così dice l’Eterno: ""Voi non vedrete nè vento nè pioggia. tuttavia questa valle si riempiró di acqua. e berrete voi, il vostro bestiame e le vostre bestie da soma. 18 3:18 Ma questo è ancora poca cosa agli occhi dell’Eterno, perchè egli daró anche Moab nelle vostre mani. 19 3:19 Voi distruggerete tutte le cittó fortificate e tutte le migliori cittó, abbatterete tutti gli alberi buoni, turerete tutte le sorgenti d’acqua e rovinerete ogni buon appezzamento di terra con pietre""'. 20 3:20 Al mattino seguente, nell’ora in cui era offerta l’oblazione di cibo, ecco arrivare l’acqua dal lato di Edom e il paese ne fu ripieno. 21 3:21 Ora tutti i Moabiti, saputo che quei re erano saliti per muovere loro guerra, radunarono tutti quelli che erano in grado di portare le armi, giovani e vecchi, e si schierarono alla frontiera. 22 3:22 Quando si alzarono al mattino proesto, il sole splendeva sulle acque. allora i Moabiti videro davanti a loro le acque rosse come sangue. 23 3:23 e dissero: ’Quello è sangue! Certamente quei re sono venuti alle mani e si sono uccisi l’un l’altro. or dunque, Moab, alla proeda!'. 24 3:24 Così avanzarono verso il campo d’Israele. ma gli Israeliti si levarono e sbaragliarono i Moabiti, che fuggirono davanti a loro. Si inoltrarono quindi nel paese, continuando a uccidere i Moabiti. 25 3:25 Distrussero le cittó. ogni buon appezzamento di terra lo riempirono di pietre, ciascuno gettandovi la sua. turarono tutte le sorgenti d’acqua e abbatterono tutti gli alberi buoni. Di Kir-Hareseth rimanevano soltanto le pietre, ma i frombo-lieri la circondarono e l’attaccarono. 26 3:26 Il re di Moab, vedendo che la battaglia era troppo forte per lui, proese con sè settecento uomini che brandivano la spada, per aproirsi un varco fino al re di Edom. ma non poterono. 27 3:27 Allora proese il suo figlio proimogenito, che avrebbe dovuto regnare al suo posto, e l’offerse in olocausto soproa le mura. Vi fu allora grande indignazione contro quei d’Israele, che si allontanarono da lui e ritornarono al loro paese.

3:4 Ciò è poca cosa agli occhi del Signore; egli metterà anche Moab nelle vostre mani. 5 Voi distruggerete tutte le fortezze e tutte le città più importanti; abbatterete ogni albero e ostruirete tutte le sorgenti d'acqua; rovinerete ogni campo fertile riempiendolo di pietre"". 6 Al mattino, nell'ora dell'offerta, ecco scorrere l'acqua dalla direzione di Edom; la zona ne fu inondata. 7 Tutti i Moabiti, saputo che erano venuti i re per fare loro guerra, arruolarono tutti gli uomini in età di maneggiare le armi e si schierarono sulla frontiera. 8 Alzatisi presto al mattino, quando il sole splendeva sulle acque, i Moabiti videro da lontano le acque rosse come sangue. 9 Esclamarono: ""Questo è sangue! I re si sono azzuffati e l'uno ha ucciso l'altro. Ebbene, Moab, alla preda!"". 10 Andarono dunque nell'accampamento di Israele. Ma gli Israeliti si alzarono e sconfissero i Moabiti, che fuggirono davanti a loro. I vincitori si inoltrarono nel paese, incalzando e uccidendo i Moabiti. 11 Ne demolirono le città; su tutti i campi fertili ognuno gettò una pietra e li riempirono; otturarono tutte le sorgenti d'acqua e tagliarono tutti gli alberi utili. Rimase soltanto Kir Careset; i frombolieri l'aggirarono e l'assalirono. 12 Il re di Moab, visto che la guerra era insostenibile per lui, prese con sè settecento uomini che maneggiavano la spada per aprirsi un passaggio verso il re di Edom, ma non ci riuscì. 13 Allora prese il figlio primogenito, che doveva regnare al suo posto, e l'offrì in olocausto sulle mura. Si scatenò una grande ira contro gli Israeliti, che si allontanarono da lui e tornarono nella loro regione. 14 Una donna, moglie di uno dei profeti, gridò a Eliseo: ""Mio marito, tuo servo, è morto; tu sai che il tuo servo temeva il Signore. Ora è venuto il suo creditore per prendersi come schiavi i due miei figli"". 15 Eliseo le disse: ""Che posso fare io per te? Dimmi che cosa hai in casa"". Quella rispose: ""In casa la tua serva non ha altro che un orcio di olio"". 16 Le disse: ""Su, chiedi in prestito vasi da tutti i tuoi vicini, il maggior numero possibile di vasi vuoti. 17 Poi entra in casa e chiudi la porta dietro a te e ai tuoi figli; versa olio in tutti quei vasi; i pieni mettili da parte"". 18 Si allontanò da lui e chiuse la porta dietro a sè e ai suoi figli; questi porgevano ed essa versava. 19 Quando i vasi furono pieni, disse a un figlio: ""Porgimi ancora un vaso"". Le rispose: ""Non ce ne sono più"". L'olio cessò. 20 Essa andò a riferire la cosa all'uomo di Dio, che le disse: ""Vó, vendi l'olio e accontenta i tuoi creditori; tu e i tuoi figli vivete con quanto ne resterà"". 21 Un giorno Eliseo passava per Sunem, ove c'era una donna facoltosa, che l'invitò con insistenza a tavola. In seguito, tutte le volte che passava, si fermava a mangiare da lei. 22 Essa disse al marito: ""Io so che è un uomo di Dio, un santo, colui che passa sempre da noi. 23 Prepariamogli una piccola camera al piano di sopra, in muratura, mettiamoci un letto, un tavolo, una sedia e una lampada, sì che, venendo da noi, vi si possa ritirare"". 24 Recatosi egli un giorno là, si ritirò nella camera e si coricò. 25 Egli disse a Giezi suo servo: ""Chiama questa Sunammita"". La chiamò ed essa si presentò a lui. 26 Eliseo disse al suo servo: ""Dille tu: Ecco hai avuto per noi tutta questa premura; che cosa possiamo fare per te? C'è forse bisogno di intervenire in tuo favore presso il re oppure presso il capo dell'esercito?"". Essa rispose: ""Io sto in mezzo al mio popolo"". 27 Eliseo replicò: ""Che cosa si può fare per lei?"". Giezi disse: ""Purtroppo essa non ha figli e suo marito è vecchio"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia