Cronologia dei paragrafi

L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

L'uomo di Dio e il profeta (1re 13,11-99)

13:11 Ora abitava a Betel un vecchio profeta, al quale i figli andarono a raccontare quanto aveva fatto quel giorno l'uomo di Dio a Betel; essi raccontarono al loro padre anche le parole che quello aveva detto al re. 12 Il padre domandò loro: "Quale via ha preso?". I suoi figli gli indicarono la via presa dall'uomo di Dio che era venuto da Giuda. 13 Ed egli disse ai suoi figli: "Sellatemi l'asino!". Gli sellarono l'asino ed egli vi montò sopra. 14 Inseguì l'uomo di Dio e lo trovò seduto sotto una quercia. Gli domandò: "Sei tu l'uomo di Dio venuto da Giuda?". Rispose: "Sono io". 15 L'altro gli disse: "Vieni a casa con me per mangiare del pane". 16 Egli rispose: "Non posso tornare con te nè venire con te; non mangerò pane e non berrò acqua in questo luogo, 17 perchè mi fu rivolta una parola per ordine del Signore: "Là non mangerai pane e non berrai acqua, nè ritornerai per la strada percorsa all'andata"". 18 Quegli disse: "Anche io sono profeta come te; ora un angelo mi ha detto per ordine del Signore: "Fallo tornare con te nella tua casa, perchè mangi pane e beva acqua"". Egli mentiva a costui, 19 che ritornò con lui, mangiò pane nella sua casa e bevve acqua. 20 Mentre essi stavano seduti a tavola, la parola del Signore fu rivolta al profeta che aveva fatto tornare indietro l'altro, 21 ed egli gridò all'uomo di Dio che era venuto da Giuda: "Così dice il Signore: "Poichè ti sei ribellato alla voce del Signore, non hai osservato il comando che ti ha dato il Signore, tuo Dio, 22 sei tornato indietro, hai mangiato pane e bevuto acqua nel luogo in cui il tuo Dio ti aveva ordinato di non mangiare pane e di non bere acqua, il tuo cadavere non entrerà nel sepolcro dei tuoi padri"". 23 Dopo che egli ebbe mangiato pane e bevuto, fu slegato per lui l'asino del profeta che lo aveva fatto ritornare. 24 Egli partì e un leone lo trovò per strada e l'uccise; il suo cadavere rimase steso sulla strada, mentre l'asino se ne stava là vicino e anche il leone stava vicino al cadavere. 25 Ora alcuni passanti videro il cadavere steso sulla strada e il leone che se ne stava vicino al cadavere. Essi andarono e divulgarono il fatto nella città ove dimorava il vecchio profeta. 26 Avendolo udito, il profeta che l'aveva fatto ritornare dalla strada disse: "Quello è un uomo di Dio che si è ribellato alla voce del Signore; per questo il Signore l'ha consegnato al leone, che l'ha fatto a pezzi e l'ha fatto morire, secondo la parola che gli aveva detto il Signore". 27 Egli aggiunse ai figli: "Sellatemi l'asino". Quando l'asino fu sellato, 28 egli andò e trovò il cadavere di lui steso sulla strada, con l'asino e il leone accanto. Il leone non aveva mangiato il cadavere nè fatto a pezzi l'asino. 29 Il profeta prese il cadavere dell'uomo di Dio, lo adagiò sull'asino e lo portò indietro; il vecchio profeta entrò in città, per piangerlo e seppellirlo. 30 Depose il cadavere nel proprio sepolcro e fecero su di lui il lamento: "Ohimè, fratello mio!". 31 Dopo averlo sepolto, disse ai figli: "Alla mia morte mi seppellirete nel sepolcro in cui è stato sepolto l'uomo di Dio; porrete le mie ossa vicino alle sue, 32 poichè certo si avvererà la parola che egli gridò, per ordine del Signore, contro l'altare di Betel e contro tutti i santuari delle alture che sono nelle città di Samaria". 33 Dopo questo fatto, Geroboamo non abbandonò la sua via cattiva. Egli continuò a prendere da tutto il popolo i sacerdoti delle alture e a chiunque lo desiderava conferiva l'incarico e quegli diveniva sacerdote delle alture. 34 Tale condotta costituì, per la casa di Geroboamo, il peccato che ne provocò la distruzione e lo sterminio dalla faccia della terra.

13:11 13:11 ORA in Betel abitava un profeta vecchio, il cui figliuolo venne, e gli racconto' tutte le opere che l'uomo di Dio avea in quel di' fatte in Betel, e le parole ch'egli avea dette al re. i figliuoli di esso le raccontarono al lor padre. 12 13:12 Ed egli disse loro: Per qual via se n'e' egli andato? E i suoi figliuoli videro la via, per la quale se n'e-ra andato l'uomo di Dio, ch'era venuto di Giuda. 13 13:13 Ed egli disse a' suoi figliuoli: Sellatemi l'asino. Ed essi gli sellarono l'asino. ed egli vi monto' su. 14 13:14 e ando' dietro all'uomo di Dio, e lo trovo' a sedere sotto una quercia, e gli disse: Sei tu l'uomo di Dio che sei venuto di Giuda? Ed egli disse: Si', lo sono. 15 13:15 Ed egli gli disse: Vientene meco in casa mia, e proendi cibo. 16 13:16 Ma egli disse: Io non posso ritornare indietro, ne' venir teco. e non mangero' pane, ne' berro' acqua teco, in questo luogo. 17 13:17 Perciocche' cosi' mi e' stato detto per la parola del Signore: Non mangiar pane, ne' bere acqua, in quel luogo. e quando tu te ne andrai, non ritornar per la via, per la quale tu sarai andato. 18 13:18 E colui gli disse: Anch'io son profeta, come tu. ed un Angelo mi ha parlato per la parola del Signore, dicendo: Rimenalo teco in casa tua, acciocche' mangi del pane, e beva dell'acqua. Ma egli gli mentiva. 19 13:19 Egli adunque se ne ritorno' con lui, e mangio' del pane in casa sua, e bevve dell'acqua. 20 13:20 Ora, mentre sedevano a tavola, la parola del Signore fu indirizzata al profeta che l'avea fatto ritornare. 21 13:21 ed egli grido' all'uomo di Dio ch'era venuto di Giuda, dicendo: Cosi' ha detto il Signore: Perciocche' tu sei stato ribello alla parola del Signore, e non hai osservato il comandamento che il Signore Iddio tuo ti avea fatto. 22 13:22 anzi sei ritornato, ed hai mangiato del pane, e bevuto dell'acqua, nel luogo del quale egli ti avea detto: Non mangiarvi pane, ne' bervi acqua. il tuo corpo non entrera' nella sepoltura de' tuoi padri. 23 13:23 E dopo che il profeta ch'egli avea fatto ritornare, ebbe mangiato del pane, ed ebbe bevuto, egli gli fece sellar l'asino. 24 13:24 Ed egli se ne ando', ed un leone lo scontro' per la strada, e l'uccise. e il suo corpo morto giaceva in su la strada, e l'asino se ne stava in pie' proesso di quel corpo morto, e il leone parimente. 25 13:25 Or ecco, certi passanti videro quel corpo morto, che giaceva in su la via, e il leone che gli stava approesso, e vennero, e rapportarono la cosa nella citta', nella quale il vecchio profeta abitava. 26 13:26 E come il profeta, che l'avea fatto ritornar dal suo cammino, ebbe cio' udito, disse: Egli e' l'uomo di Dio, il quale e' stato ribello alla parola del Signore. percio', il Signore l'ha dato al leone, che l'ha lacerato ed ucciso, secondo la parola del Signore ch'egli gli avea detta. 27 13:27 Poi parlo' a' suoi figliuoli, dicendo: Sellatemi l'asino. Ed essi gliel sellarono. 28 13:28 Ed egli ando', e trovo' il corpo morto di colui che giaceva in su la via, e l'asino, e il leone, che stavano in pie' proesso del corpo morto. il leone non avea divorato il corpo, ne' lacerato l'asino. 29 13:29 E il profeta levo' il corpo dell'uomo di Dio, e lo pose in su l'asino, e lo riporto' indietro. E quel profeta vecchio se ne venne nella sua citta', per farne cordoglio, e per seppellirlo. 30 13:30 E pose il corpo di esso nella sua sepoltura. ed egli e i suoi figliuoli fecero cordoglio di lui, dicendo: Ahi! fratel mio. 31 13:31 E dopo che l'ebbe seppellito, disse a' suoi figliuoli: Quando io saro' morto, seppellitemi nel sepolcro, nel quale l'uomo di Dio e' seppellito. mettete le mie ossa proesso delle sue ossa. 32 13:32 Perche' cio' ch'egli ha gridato, per la parola del Signore, contro all'altare ch'e' in Betel, e contr'a tutte le case degli alti luoghi che son nelle citta' di Samaria, avverra' per certo. 33 13:33 Dopo questo fatto, Geroboamo non si rivolse pero' dalla sua cattiva via. anzi di nuovo fece de' sacerdoti degli alti luoghi, proesi di qua e di la' d'infra il popolo. chi voleva si consacrava, ed era dei sacerdoti degli alti luoghi. 34 13:34 E Geroboamo fu, in questo, cagion di peccato alla sua casa, fin per essere spenta, e distrutta d'in su la terra.

13:11 13:11 Or v'era un vecchio profeta che abitava a Be-thel. e uno de' suoi figliuoli venne a raccontargli tutte le cose che l'uomo di Dio a-vea fatte in quel giorno a Bethel, e le parole che avea dette al re. Il padre, udito ch'ebbe il racconto, 12 13:12 disse ai suoi figliuoli: 'Per qual via se n'e' egli andato?' Poichè i suoi figliuoli avean veduto la via per la quale se n'era andato l'uomo di Dio venuto da Giuda. 13 13:13 Ed egli disse ai suoi figliuoli: 'Sellatemi l'asino'. Quelli gli sellarono l'asino. ed egli vi monto' su, 14 13:14 ando' dietro all'uomo di Dio, e lo trovo' a sedere sotto un terebinto, e gli disse: 'Sei tu l'uomo di Dio venuto da Giuda?' Quegli rispose: 'Son io'. 15 13:15 Allora il vecchio profeta gli disse: 'Vieni meco a casa mia, e proendi un po' di cibo'. 16 13:16 Ma quegli rispose: 'Io non posso tornare indietro teco, nè entrare da te. e non mangero' pane nè berro' acqua teco in questo luogo. 17 13:17 poichè m'e' stato detto, per ordine dell'Eterno: -Tu non mangerai quivi pane, nè berrai acqua, e non tornerai per la strada che avrai fatta, andando'. - 18 13:18 L'altro gli disse: 'Anch'io son profeta come sei tu. e un angelo mi ha parlato per ordine dell'Eterno, dicendo: - Rimenalo teco in casa tua, affinchè mangi del pane e beva dell'acqua'. - Costui gli mentiva. - 19 13:19 Cosi', l'uomo di Dio torno' indietro con l'altro, e mangio' del pane e bevve dell'acqua in casa di lui. 20 13:20 Or mentre sedevano a mensa, la parola dell'Eterno fu rivolta al profeta che a-vea fatto tornare indietro l'altro. 21 13:21 ed egli grido' all'uomo di Dio ch'era venuto da Giuda: 'Cosi' parla l'Eterno: - Giacchè tu ti sei ribellato all'ordine dell'Eterno, e non hai osservato il comandamento che l'Eterno, l'Iddio tuo, t'avea dato, 22 13:22 e sei tornato indietro, e hai mangiato del pane e bevuto dell'acqua nel luogo del quale egli t'avea detto: Non vi mangiare del pane e non vi bere dell'acqua, il tuo cadavere non entrera' nel sepolcro de' tuoi padri'. - 23 13:23 Quando l'uomo di Dio ebbe mangiato e bevuto, il vecchio profeta, che l'avea fatto tornare indietro, gli sello' l'asino. 24 13:24 L'uomo di Dio se ne ando', e un leone lo incontro' per istrada, e l'uccise. Il suo cadavere resto' disteso sulla strada. l'asino se ne stava proesso di lui, e il leone pure proesso al cadavere. 25 13:25 Quand'ecco passarono degli uomini che videro il cadavere disteso sulla strada e il leone che stava dapproesso al cadavere, e vennero a riferire la cosa nella citta' dove abitava il vecchio profeta. 26 13:26 E quando il profeta che avea fatto tornare indietro l'uomo di Dio ebbe cio' udito, disse: 'e' l'uomo di Dio, ch'e' stato ribelle all'ordine dell'Eterno. percio' l'Eterno l'ha dato in bali'a d'un leone, che l'ha sbranato e ucciso, secondo la parola che l'Eterno gli avea detta'. 27 13:27 Poi si rivolse ai suoi figliuoli, e disse loro: 'Sellatemi l'asino'. E quelli glielo sellarono. 28 13:28 E quegli ando', trovo' il cadavere disteso sulla strada, e l'asino e il leone che stavano proesso il cadavere. il leone non avea divorato il cadavere nè sbranato l'asino. 29 13:29 Il profeta proese il cadavere dell'uomo di Dio, lo pose sull'asino, e lo porto' indietro. e il vecchio profeta rientro' in citta' per piangerlo, e per dargli sepoltura. 30 13:30 E pose il cadavere nel proproio sepolcro. ed egli e i suoi figliuoli lo piansero, dicendo: 31 13:31 'Ahi fratel mio!' E quando l'ebbe seppellito, il vecchio profeta disse ai suoi figliuoli: 'Quando saro' morto, seppellitemi nel sepolcro dov'e' sepolto l'uomo di Dio. ponete le ossa mie accanto alle sue. 32 13:32 Poichè la parola da lui gridata per ordine dell'Eterno contro l'altare di Bethel e contro tutte le case degli alti luoghi che sono nelle citta' di Samaria, si verifichera' certamente'. 33 13:33 Dopo questo fatto, Geroboamo non si distolse dalla sua mala via. creo' anzi di nuovo de' sacerdoti degli alti luoghi, proendendoli qua e la' di fra il popolo. chiunque voleva, era da lui consacrato, e diventava sacerdote degli alti luoghi. 34 13:34 E quella fu, per la casa di Geroboamo, un'occasione di peccato, che attiro' su lei la distruzione e lo sterminio di sulla faccia della terra.

13:11 13:11 C'era un vecchio profeta che abitava a Betel. e uno dei suoi figli venne a raccontargli tutte le cose che l'uomo di Dio aveva fatte in quel giorno a Betel, e le parole che aveva dette al re. Quando il padre udò il suo racconto, 12 13:12 disse ai suoi figli: 'Per quale via se n'è andato?'. Poichè i suoi figli avevano visto la via per la quale se n'era andato l'uomo di Dio venuto da Giuda. 13 13:13 Egli disse ai suoi figli: 'Sellatemi l'asino'. Quelli gli sellarono l'asino. ed egli vi montò su, 14 13:14 seguò l'uomo di Dio, e lo trovò seduto sotto il terebinto, e gli disse: 'Sei tu l'uomo di Dio venuto da Giuda?'. Egli rispose: 'Sono io'. 15 13:15 Allora il vecchio profeta gli disse: 'Vieni con me a casa mia a mangiare'. 16 13:16 Ma egli rispose: 'Io non posso tornare indietro con te, nè entrare in casa tua. e non mangerò pane nè berrò acqua con te in questo luogo. 17 13:17 poichè mi è stato detto, per ordine del SIGNORE: ?In quel luogo tu non mangerai pane, nè berrai acqua, e non tornerai per la strada che avrai fatta all'andata?'. 18 13:18 L'altro gli disse: 'Anch'io sono profeta come te. e un angelo mi ha parlato per ordine del SIGNORE, dicendo: ""Riportalo con te in casa tua, perchè mangi del pane e beva dell'acqua""'. Egli mentiva. 19 13:19 Cosò l'uomo di Dio tornò indietro con l'altro, e mangiò del pane e bevve dell'acqua in casa di lui. 20 13:20 Mentre sedevano a tavola, la parola del SIGNORE fu rivolta al profeta che aveva fatto tornare indietro l'altro. 21 13:21 ed egli gridò all'uomo di Dio che era venuto da Giuda: 'Cosò parla il SIGNORE: ""Poichè tu ti sei ribellato all'ordine del SIGNORE, e non hai osservato il comandamento che il SIGNORE, tuo Dio, t'aveva dato, 22 13:22 e sei tornato indietro, e hai mangiato del pane e bevuto dell'acqua nel luogo del quale egli t'aveva detto: Non vi mangiare del pane e non vi bere dell'acqua, il tuo cadavere non entreró nella tomba dei tuoi padri""'. 23 13:23 Quando l'uomo di Dio ebbe mangiato e bevuto, il vecchio profeta, che l'aveva fatto tornare indietro, gli sellò l'asino. 24 13:24 L'uomo di Dio se ne andò, e un leone lo incontrò per strada, e l'uccise. Il suo cadavere rimase steso sulla strada. l'asino se ne stava proesso di lui, e il leone pure proesso il cadavere. 25 13:25 Allora passarono degli uomini che videro il cadavere steso sulla strada e il leone che stava vicino al cadavere, e vennero a riferire ciò nella cittó dove abitava il vecchio profeta. 26 13:26 Il profeta che aveva fatto tornare indietro l'uomo di Dio, udito ciò, disse: 'è l'uomo di Dio, che è stato ribelle all'ordine del SIGNORE. perciò il SIGNORE l'ha dato in balòa di un leone, che l'ha sbranato e ucciso, secondo la parola che il SIGNORE gli aveva detta'. 27 13:27 Poi si rivolse ai suoi figli, e disse loro: 'Sellatemi l'asino'. E quelli glielo sellarono. 28 13:28 Egli andò, trovò il cadavere steso sulla strada, e l'asino e il leone che stavano proesso il cadavere. il leone non aveva divorato il cadavere nè sbranato l'asino. 29 13:29 Il profeta proese il cadavere dell'uomo di Dio, lo pose sull'asino, e lo portò indietro. e il vecchio profeta rientrò in cittó per piangerlo, e per dargli sepoltura. 30 13:30 Depose il cadavere nella proproia tomba. ed egli e i suoi figli lo piansero, dicendo: 'Ahi, fratello mio!'. 31 13:31 E quando l'ebbe seppellito, il vecchio profeta disse ai suoi figli: 'Quando sarò morto, seppellitemi nella tomba dov'è sepolto l'uomo di Dio. ponete le mie ossa accanto alle sue. 32 13:32 Poichè la parola da lui gridata per ordine del SIGNORE, contro l'altare di Betel e contro tutti i santuari degli alti luoghi che sono nelle cittó di Samaria, si verificheró certamente'. 33 13:33 Dopo questo fatto, Geroboamo non abbandonò la sua via malvagia. istituò anzi nuovi sacerdoti degli alti luoghi, proendendoli qua e ló dal popolo. chiunque voleva, era da lui consacrato e diventava sacerdote degli alti luoghi. 34 13:34 Quella fu, per la casa di Geroboamo, un'occasione di peccato, che attirò su di lei la distruzione e lo sterminio dalla faccia della terra.

13:11 13:11 Ora a Bethel abitava un vecchio profeta. e i suoi figli andarono a riferirgli tutto ciò che l’uomo di DIO aveva fatto in quel giorno a Bethel e riferirono al padre anche le parole che egli aveva detto al re. 12 13:12 Il padre domandò loro: ’Per quale strada se n’è andato?'. I suoi figli infatti avevano visto la strada per la quale se n’era andato l’uomo di DIO venuto da Giuda. 13 13:13 Allora egli disse ai suoi figli: ’Sellatemi l’asino'. Gli sellarono l’asino ed egli vi montò soproa. 14 13:14 rincorse quindi l’uomo di DIO e lo trovò seduto sotto una quercia, e gli disse: ’Sei tu l’uomo di DIO venuto da Giuda?'. Quegli rispose: ’Sono io'. 15 13:15 Allora il vecchio profeta gli disse: ’Vieni con me a casa a mangiare qualcosa'. 16 13:16 Ma egli rispose: ’Non posso tornare indietro nè venire con te, nè posso mangiare pane nè bere acqua con te in questo luogo, 17 13:17 poichè mi è stato detto da parte dell’Eterno: ""Tu ló non mangerai pane nè berrai acqua, e non tornerai per la strada percorsa nell’andata""'. 18 13:18 L’altro gli disse: ’Anch’io sono profeta come te. e un angelo mi ha parlato da parte dell’Eterno, dicendo: ""Riconducilo con te a casa tua, perchè mangi pane e beva acqua""'. Ma costui mentiva. 19 13:19 Così l’uomo di DIO tornò indietro con lui e mangiò pane in casa sua e bevve acqua. 20 13:20 Mentre sedevano a mensa, la parola dell’Eterno fu rivolta al profeta che lo aveva fatto tornare indietro. 21 13:21 ed egli gridò all’uomo di DIO venuto da Giuda, dicendo: ’Così parla l’Eterno: ""Poichè hai disubbidito all’ordine dell’Eterno e non hai osservato il comando che l’Eterno, il tuo DIO, ti aveva dato, 22 13:22 ma sei tornato indietro e hai mangiato pane e bevuto acqua nel luogo del quale l?Eterno ti aveva detto: ""Non mangiare pane e non bere acqua"", il tuo cadavere non entreró nel sepolcro dei tuoi padri'. 23 13:23 Quando ebbe mangiato e bevuto, il profeta che l’aveva fatto tornare indietro gli sellò l’asino. 24 13:24 Così se ne andò, ma un leone lo incontrò per strada e l’uccise. Il suo cadavere fu gettato sulla strada, mentre l’asino gli rimaneva accanto e il leone stesso rimase vicino al cadavere. 25 13:25 Ora alcuni uomini passarono di ló e videro il cadavere gettato sulla strada e il leone che stava vicino al cadavere. essi andarono a riferire la cosa nella cittó dove abitava il vecchio profeta. 26 13:26 Come l’udì il profeta che l’aveva fatto tornare indietro, disse: ’è l’uomo di DIO, che ha disubbidito all’ordine dell’Eterno. per questo l’Eterno lo ha dato in balìa di un leone, che lo ha sbranato e ucciso, secondo la parola che l’Eterno gli aveva detto'. 27 13:27 Poi si rivolse ai suoi figli e disse loro: ’Sellatemi l’asino'. Essi glielo sellarono. 28 13:28 Così egli andò e trovò il cadavere gettato sulla strada, mentre l’asino e il leone stavano proesso il cadavere. il leone non aveva divorato il cadavere nè sbranato l’asino. 29 13:29 Il profeta proese il cadavere dell’uomo di DIO, lo caricò sull’asino e lo riportò indietro. così il vecchio profeta rientrò in cittó per piangerlo e per seppellirlo. 30 13:30 Depose quindi il cadavere nel proproio sepolcro. e lo piansero, dicendo: ’Ahi, fratello mio!'. 31 13:31 Dopo averlo sepolto, il vecchio profeta disse ai suoi figli: ’Alla mia morte seppellitemi nel sepolcro dov’è sepolto l’uomo di DIO. mettete le mie ossa accanto alle sue. 32 13:32 Poichè certamente si avvereró la parola da lui pronunciata per ordine dell’Eterno contro l’altare di Bethel e contro tutti i santuari degli alti luoghi che sono nelle cittó di Samaria'. 33 13:33 Dopo questo fatto, Geroboamo non si tirò indietro dalla sua strada malvagia, ma fece ancora sacerdoti per gli alti luoghi, proendendoli da ogni ceto di persone. chiunque voleva era da lui consacrato, e diveniva sacerdote degli alti luoghi. 34 13:34 Questo fu il peccato della casa di Geroboamo, che causò la sua distruzione e il suo sterminio dalla faccia della terra.

13:11 Ora alcuni passanti videro il cadavere steso sulla strada e il leone che se ne stava vicino al cadavere. Essi andarono e divulgarono il fatto nella città ove dimorava il vecchio profeta. 12 Avendolo saputo, il profeta che l'aveva fatto ritornare dalla strada disse: ""Quello è un uomo di Dio, che si è ribellato all'ordine del Signore; per questo il Signore l'ha consegnato al leone, che l'ha abbattuto e ucciso secondo la parola comunicatagli dal Signore"". 13 Egli aggiunse ai figli: ""Sellatemi l'asino"". Quando l'asino fu sellato, 14 egli andò e trovò il cadavere di lui steso sulla strada con l'asino e il leone accanto. Il leone non aveva mangiato il cadavere nè sbranato l'asino. 15 Il profeta prese il cadavere dell'uomo di Dio, lo sistemò sull'asino e se lo portò nella città dove abitava, per piangerlo e seppellirlo. 16 Depose il cadavere nel proprio sepolcro e fece il lamento su di lui: ""Ohimè, fratello mio!"". 17 Dopo averlo sepolto, disse ai figli: ""Alla mia morte mi seppellirete nel sepolcro in cui è stato sepolto l'uomo di Dio; porrete le mie ossa vicino alle sue, 18 poichè certo si avvererà la parola che egli gridò, per ordine del Signore, contro l'altare di Betel e contro tutti i santuari delle alture che sono nelle città di Samaria"". 19 Dopo questo fatto, Geroboamo non si convertì dalla sua condotta perversa. Egli continuò a prendere qua e là dal popolo i sacerdoti delle alture e a chiunque lo desiderasse dava l'investitura e quegli diveniva sacerdote delle alture. 20 Tale condotta costituì, per la casa di Geroboamo, il peccato che ne provocò la distruzione e lo sterminio dalla terra. 21 In quel tempo si ammalò Abia, figlio di Geroboamo. 22 Geroboamo disse alla moglie: ""Alzati, cambia vestito perchè non si sappia che tu sei la moglie di Geroboamo e vó a Silo. Là c'è il profeta Achia, colui che mi disse che avrei regnato su questo popolo. 23 Prendi con te dieci pani, focacce e un vaso di miele; vó da lui. Egli ti rivelerà che cosa avverrà del ragazzo"". 24 La moglie di Geroboamo fece così. Si alzò, andò in Silo ed entrò nella casa di Achia, il quale non poteva vedere, perchè i suoi occhi erano offuscati per la vecchiaia. 25 Il Signore aveva detto ad Achia: ""Ecco, la moglie di Geroboamo viene per chiederti un oracolo sul figlio, che è malato; tu le dirai questo e questo. Arriva travestita"". 26 Appena Achia sentì il rumore dei piedi di lei che arrivava alla porta, disse: ""Entra, moglie di Geroboamo. Perchè ti sei travestita così? Io ho per te cattive notizie. 27 Su, riferisci a Geroboamo: Dice il Signore, Dio di Israele: Io ti ho innalzato dalla turba del popolo costituendoti capo del popolo di Israele, 28 ho strappato il regno dalla casa di Davide e l'ho consegnato a te. Ma tu non ti sei comportato come il mio servo Davide, che osservò i miei comandi e mi seguì con tutto il cuore, facendo solo quanto è giusto davanti ai miei occhi, 29 anzi hai agito peggio di tutti i tuoi predecessori e sei andato a fabbricarti altri dèi e immagini fuse per provocarmi, mentre hai gettato me dietro alle tue spalle. 30 Per questo, ecco, manderò la sventura sulla casa di Geroboamo, distruggerò nella casa di Geroboamo ogni maschio, schiavo o libero in Israele, e spazzerò la casa di Geroboamo come si spazza lo sterco fino alla sua totale scomparsa. 31 I cani divoreranno quanti della casa di Geroboamo moriranno in città; quelli morti in campagna li divoreranno gli uccelli dell'aria, perchè il Signore ha parlato. 32 Ma tu alzati, torna a casa; quando i tuoi piedi raggiungeranno la città, il bambino morirà. 33 Ne faranno il lamento tutti gli Israeliti e lo seppelliranno, perchè soltanto lui della famiglia di Geroboamo entrerà in un sepolcro, perchè in lui solo si è trovato qualcosa di buono da parte del Signore Dio di Israele nella famiglia di Geroboamo. 34 Il Signore stabilirà su Israele un suo re, che distruggerà la famiglia di Geroboamo.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia