Cronologia dei paragrafi

La rivolta di Geroboamo
Conclusione del regno
L'assemblea di Sichem
Lo scisma politico
Lo scisma religioso
Distruzione dell'altare di Betel
L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

La rivolta di Geroboamo (1re 11,26-40)

11:26 Anche Geroboamo, figlio dell'efraimita Nebat, di Seredà - sua madre, una vedova, si chiamava Seruà -, mentre era al servizio di Salomone, alzò la mano contro il re. 27 Questa è la ragione per cui alzò la mano contro il re: Salomone costruiva il Millo e chiudeva la breccia apertasi nella Città di Davide, suo padre. 28 Geroboamo era un uomo di riguardo; Salomone, visto quanto il giovane lavorava, lo nominò sorvegliante di tutto il lavoro coatto della casa di Giuseppe. 29 In quel tempo Geroboamo, uscito da Gerusalemme, incontrò per strada il profeta Achia di Silo, che era coperto con un mantello nuovo; erano loro due soli, in campagna. 30 Achia afferrò il mantello nuovo che indossava e lo lacerò in dodici pezzi. 31 Quindi disse a Geroboamo: "Prenditi dieci pezzi, poichè dice il Signore, Dio d'Israele: "Ecco, strapperò il regno dalla mano di Salomone e ne darò a te dieci tribù. 32 A lui rimarrà una tribù a causa di Davide, mio servo, e a causa di Gerusalemme, la città che ho scelto fra tutte le tribù d'Israele. 33 Ciò avverrà perchè mi hanno abbandonato e si sono prostrati davanti ad Astarte, dea di quelli di Sidone, a Camos, dio dei Moabiti, e a Milcom, dio degli Ammoniti, e non hanno camminato sulle mie vie, compiendo ciò che è retto ai miei occhi, osservando le mie leggi e le mie norme come Davide, suo padre. 34 Non gli toglierò tutto il regno dalla mano, perchè l'ho stabilito principe per tutti i giorni della sua vita a causa di Davide, mio servo, che ho scelto, il quale ha osservato i miei comandi e le mie leggi. 35 Toglierò il regno dalla mano di suo figlio e ne consegnerò a te dieci tribù. 36 A suo figlio darò una tribù, affinchè ci sia una lampada per Davide, mio servo, per tutti i giorni dinanzi a me a Gerusalemme, la città che mi sono scelta per porvi il mio nome. 37 Io prenderò te e tu regnerai su quanto vorrai; sarai re d'Israele. 38 Se ascolterai quanto ti comanderò, se seguirai le mie vie e farai ciò che è retto ai miei occhi, osservando le mie leggi e i miei comandi, come ha fatto Davide, mio servo, io sarò con te e ti edificherò una casa stabile come l'ho edificata per Davide. Ti consegnerò Israele; 39 umilierò la discendenza di Davide per questo motivo, ma non per sempre"". 40 Salomone cercò di far morire Geroboamo, il quale però trovò rifugio in Egitto da Sisak, re d'Egitto. Geroboamo rimase in Egitto fino alla morte di Salomone.

11:26 11:26 GEROBOAMO ancora, figliuolo di Nebat E-frateo, da Sereda, servo di Salomone, il nome della cui madre era Serua, donna vedova, si levo' contro al re. 27 11:27 E questa fu la cagione, per la quale si levo' contro al re: Salomone edificava Millo, e chiudeva la rottura della Citta' di Davide, suo padre. 28 11:28 Or quell'uomo Gero-boamo era valente e prode. e Salomone, veggendo il giovane che lavorava, l'ordino' soproa quelli della casa di Giuseppe, che portavano pesi. 29 11:29 Ora, essendo in quel tempo Geroboamo uscito fuor di Gerusalemme, il profeta Ahia Silonita lo trovo' per la via, vestito d'una vesta nuova. ed erano a-mendue soli in su la campagna. 30 11:30 Ed Ahia proese la vesta nuova ch'egli avea indosso, e la straccio' in dodici pezzi. 31 11:31 E disse a Geroboa-mo: proenditene dieci pezzi. perciocche' il Signore Iddio d'Israele ha detto cosi': Ecco, io straccio il reame d'in-fra le mani di Salomone, e te ne daro' dieci tribu'. 32 11:32 Ed a lui ne restera' una tribu', per amor di Davide, suo padre, e per amor di Gerusalemme, che e' la citta' ch'io ho eletta d'infra tutte le tribu' d'Israele. 33 11:33 Perciocchà essi mi hanno abbandonato, ed hanno adorato Astoret, dio de' Sidonii, e Chemos, dio de' Moabiti, e Milcom, dio de' figliuoli di Ammon. e non son camminati nelle mie vie, per far cio' che mi piace, e per mettere in opera i miei statuti, e le mie leggi, come fece Davide, padre di Salomone. 34 11:34 Ma pure io non torro' dalle mani di lui nulla di tutto il reame. anzi lo manterro' proincipe tutto il tempo della vita sua, per amor di Davide, mio servitore, che io ho eletto, il quale ha osservati i miei comandamenti ed i miei statuti. 35 11:35 Ma io torro' il reame di mano al suo figliuolo, e ne daro' a te dieci tribu'. 36 11:36 ed al suo figliuolo ne daro' una tribu'. acciocchà vi resti del continuo una lam-pana a Davide, mio servitore, davanti a me, in Gerusalemme, che e' la citta', la quale io ho eletta per mettervi il mio Nome. 37 11:37 Io adunque ti proendero', e tu regnerai interamente secondo il desiderio dell'anima tua, e sarai re soproa Israele. 38 11:38 Ed avverra' che, se tu ubbidisci a tutto quello che io ti comandero', e cammini nelle mie vie, e fai cio' che mi piace, osservando i miei statuti ed i miei comandamenti, come ha fatto Davide, mio servitore, io saro' teco, e ti edifichero' una casa stabile, come io l'avea edificata a Davide, e ti daro' Israele. 39 11:39 Ed io affliggero' la progenie di Davide per questo, ma non gia' in perpetuo. 40 11:40 Percio' Salomone cerco' di far morire Geroboamo. ma egli si levo', e se ne fuggi' in Egitto, a Sisac, re di Egitto, e dimoro' in Egitto fino alla morte di Salomone.

11:26 11:26 Anche Geroboamo, servo di Salomone, si ribello' contro il re. Egli era figlio di Nebat, Efrateo di Tsereda, e avea per madre una vedova che si chiamava T serua. 27 11:27 La causa per cui si ribello' contro il re, fu questa. Salomone costruiva Millo e chiudeva la breccia della citta' di Davide suo padre. 28 11:28 Or Geroboamo era un uomo forte e valoroso. e Salomone, veduto come questo giovine lavorava, gli diede la sorveglianza di tutta la gente della casa di Giuseppe, comandata ai lavori. 29 11:29 In quel tempo avvenne che Geroboamo, essendo uscito di Gerusalemme, s'imbattè per istrada nel profeta Ahija di Scilo, che portava un mantello nuovo. ed erano loro due soli nella campagna. 30 11:30 Ahija proese il mantello nuovo che aveva addosso, lo straccio' in dodici pezzi, 31 11:31 e disse a Geroboamo: 'proendine per te dieci pezzi, perchè l'Eterno, l'Iddio d'Israele, dice cosi': - Ecco, io strappo questo regno dalle mani di Salomone, e te ne daro' dieci tribu', 32 11:32 ma gli restera' una tribu' per amor di Davide mio servo, e per amor di Gerusalemme, della citta' che ho scelta fra tutte le tribu' d'Israele. 33 11:33 E cio', perchè i figliuoli d'Israele m'hanno abbandonato, si sono prostrati davanti ad Astarte, divinita' dei Sidoni, davanti a Kemosh, dio di Moab e davanti a Milcom, dio dei figliuoli d'Ammon, e non han camminato nelle mie vie per fare cio' ch'è giusto agli occhi miei e per osservare le mie leggi e i miei proecetti, come fece Davide, padre di Salomone. 34 11:34 Nondimeno non torro' dalle mani di lui tutto il regno, ma lo manterro' proincipe tutto il tempo della sua vita, per amor di Davide, mio servo, che io scelsi, e che osservo' i miei comandamenti e le mie leggi. 35 11:35 ma torro' il regno dalle mani del suo figliuolo, e te ne daro' dieci tribu'. 36 11:36 e al suo figliuolo la-scero' una tribu', affinchè Davide, mio servo, abbia semproe una lampada davanti a me in Gerusalemme, nella citta' che ho scelta per mettervi il mio nome. 37 11:37 Io proendero' dunque te, e tu regnerai su tutto quello che l'anima tua desiderera', e sarai re soproa Israele. 38 11:38 E se tu ubbidisci a tutto quello che ti comandero', e cammini nelle mie vie, e fai cio' ch'è giusto agli occhi miei, osservando le mie leggi e i miei comandamenti, come fece Davide mio servo, io saro' con te, ti edifichero' una casa stabile, come ne edificai una a Davide, e ti daro' Israele. 39 11:39 e umiliero' cosi' la progenie di Davide, ma non per semproe'. - 40 11:40 Percio' Salomone cerco' di far morire Geroboa-mo. ma questi si levo' e fuggi' in Egitto proesso Scishak, re d'Egitto, e rimase in Egitto fino alla morte di Salomone.

11:26 11:26 Anche Geroboamo, servo di Salomone, si ribellò contro il re. Egli era figlio di Nebat, Efrateo di Se-reda, e aveva per madre una vedova che si chiamava Serua. 27 11:27 La causa per cui si ribellò contro il re fu questa. Salomone costruiva Millo e chiudeva la breccia della cittó di Davide suo padre. 28 11:28 Geroboamo era un uomo forte e valoroso. e Salomone, veduto come questo giovane lavorava, gli diede la sorveglianza di tutta la gente della casa di Giuseppe, reclutata per i lavori. 29 11:29 In quel tempo Gero-boamo, uscito da Gerusalemme, incontrò per strada il profeta Aiia, di Silo, che indossava un mantello nuovo. ed erano loro due soli nella campagna. 30 11:30 Aiia proese il mantello nuovo che aveva addosso, lo strappò in dodici pezzi, 31 11:31 e disse a Geroboamo: 'proendine per te dieci pezzi, perchè il SIGNORE, Dio d'Israele, dice cosò: ""Ecco, io strappo questo regno dalle mani di Salomone, e te ne darò dieci tribù. 32 11:32 a Salomone resteró una tribù per amor di Davide mio servo, e per amor di Gerusalemme, della cittó che ho scelta fra tutte le tribù d'Israele. 33 11:33 Ciò, perchè i figli d'Israele mi hanno abbandonato, si sono prostrati davanti ad Astarte, divinitó dei Si-doni, davanti a Chemos, dio di Moab, e davanti a Milcom, dio degli Ammoniti, e non hanno camminato nelle mie vie per fare ciò che è giusto agli occhi miei e per osservare le mie leggi e i miei proecetti, come fece Davide, padre di Salomone. 34 11:34 Tuttavia non toglierò dalle mani di lui tutto il regno, ma lo manterrò proincipe tutto il tempo della sua vita, per amor di Davide, mio servo, che io scelsi, e che osservò i miei comandamenti e le mie leggi. 35 11:35 Toglierò il regno dalle mani di suo figlio, e te ne darò dieci tribù. 36 11:36 e a suo figlio lascerò una tribù, affinchè Davide, mio servo, abbia semproe una lampada davanti a me in Gerusalemme, nella cittó che ho scelta per mettervi il mio nome. 37 11:37 Io proenderò dunque te, e tu regnerai su tutto quello che vorrai e sarai re soproa Israele. 38 11:38 Se tu ubbidirai a tutto quello che ti comanderò, e camminerai nelle mie vie, e farai ciò ch'è giusto agli occhi miei, osservando le mie leggi e i miei comandamenti, come fece Davide mio servo, io sarò con te, ti edificherò una casa stabile, come ne edificai una a Davide, e ti darò Israele. 39 11:39 Cosò umilierò la discendenza di Davide, ma non per semproe""'. 40 11:40 Per questo Salomone cercò di far morire Gerobo-amo. ma questi partò e si rifugiò in Egitto proesso Si-sac, re d'Egitto, e rimase in Egitto fino alla morte di Salomone.

11:26 11:26 Anche Geroboamo, servo di Salomone, si ribellò contro il re. Egli era figlio di Nebat, Efrateo di Tsereda, e aveva per madre una vedova di nome Tse-mah. 27 11:27 La ragione per cui si ribellò contro il re fu questa: Salomone, costruendo Millo, aveva chiuso la breccia della cittó di Davide suo padre. 28 11:28 Geroboamo era un uomo forte e valoroso. e Salomone, veduto come questo giovane lavorava, gli affidò la sorveglianza di tutti quelli addetti ai lavori della casa di Giuseppe. 29 11:29 In quel tempo, mentre Geroboamo usciva da Gerusalemme, il profeta Ahijah di Sciloh, che indossava un nuovo mantello, lo incontrò per strada. ed erano solo loro due in campagna. 30 11:30 Ahijah proese il mantello nuovo che indossava e lo stracciò in dodici pezzi. 31 11:31 quindi disse a Geroboamo: ’proendine per te dieci pezzi, perchè così dice l’Eterno, il DIO d’Israele: ""Ecco, io strapperò il regno dalle mani di Salomone e darò dieci tribù a te, 32 11:32 (ma a lui rimarró una tribù per amore di Davide mio servo e per amor di Gerusalemme, della cittó che ho scelto fra tutte le tribù d’Israele), 33 11:33 perchè essi mi hanno abbandonato e si sono prostrati davanti a Ashtoreth, la dea dei Sidoni, davanti a Kemosh, il dio di Moab e davanti a Milkom, il dio dei figli di Ammon, e non hanno camminato nelle mie vie per fare ciò che è giusto ai miei occhi e per osservare i miei statuti e i miei decreti, come fece suo padre Davide. 34 11:34 Tuttavia non toglierò dalle sue mani tutto il regno, perchè l’ho stabilito proincipe per tutto il tempo della sua vita, per amor di Davide mio servo, che io ho scelto e che ha osservato i miei comandamenti e i miei statuti. 35 11:35 Ma toglierò il regno dalle mani di suo figlio, e ne darò dieci tribù a te. 36 11:36 a suo figlio lascerò una tribù, affinchè Davide mio servo abbia semproe una lampada davanti a me in Gerusalemme, la cittó che ho scelto per mettervi il mio nome. 37 11:37 Così proenderò te e tu regnerai soproa tutto ciò che il tuo cuore desidera, e sarai re soproa Israele. 38 11:38 Se ascolti attentamente tutto quello che ti comando e cammini nelle mie vie, e fai ciò che è giusto ai miei occhi, osservando i miei statuti e i miei comandamenti, come fece Davide mio servo, io sarò con te e ti edificherò una casa stabile, come la edificai a Davide, e ti darò Israele. 39 11:39 per questo umilierò la discendenza di Davide, ma non per semproe""'. 40 11:40 Perciò Salomone cercò di far morire Geroboa-mo. ma Geroboamo si levò e fuggì in Egitto proesso Scishak, re d’Egitto, e rimase in Egitto fino alla morte di Salomone.

11:26 Salomone cercò di uccidere Geroboamo, il quale però trovò rifugio in Egitto presso Sisach, re di quella regione. Geroboamo rimase in Egitto fino alla morte di Salomone. 27 Le altre gesta di Salomone, le sue azioni e la sua sapienza, sono descritte nel libro della gesta di Salomone. 28 Il tempo in cui Salomone aveva regnato in Gerusalemme su tutto Israele fu di quaranta anni. 29 Salomone si addormentò con i suoi padri e fu sepolto nella città di Davide suo padre; gli succedette nel regno il figlio Roboamo. 30 Roboamo andò in Sichem, perchè tutto Israele era convenuto in Sichem per proclamarlo re. 31 Quando lo seppe, Geroboamo figlio di Nebat, che era ancora in Egitto ove si era rifugiato per paura del re Salomone, tornò dall'Egitto. 32 Lo mandarono a chiamare e Geroboamo venne con tutta l'assemblea di Israele e dissero a Roboamo: 33 ""Tuo padre ci ha imposto un pesante giogo; ora tu alleggerisci la dura schiavitù di tuo padre e il giogo pesante che quegli ci ha imposto e noi ti serviremo"". 34 Rispose loro: ""Andate e dopo tre giorni tornate da me"". Il popolo se ne andò. 35 Il re Roboamo si consigliò con gli anziani, che erano stati al servizio di Salomone suo padre durante la sua vita, domandando: ""Che cosa mi consigliate di rispondere a questo popolo?"". 36 Gli dissero: ""Se oggi ti mostrerai arrendevole verso questo popolo, se darai loro soddisfazione, se dirai loro parole gentili, essi saranno tuoi servi per sempre"". 37 Ma egli trascurò il consiglio che gli anziani gli avevano dato e si consultò con giovani che erano cresciuti con lui ed erano al suo servizio. 38 Domandò loro: ""Che cosa mi consigliate di rispondere a questo popolo che mi ha chiesto di alleggerire il giogo imposto loro da mio padre?"". 39 I giovani che erano cresciuti con lui gli dissero: ""Così risponderai a questo popolo, che ti ha chiesto: Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, tu alleggeriscilo! così dirai loro: Il mio mignolo è più grosso dei fianchi di mio padre. 40 Ora, se mio padre vi caricò di un giogo pesante, io renderò ancora più grave il vostro giogo; mio padre vi castigò con fruste, io vi castigherò con flagelli"".

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-5°venerdi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(mc 7,31-37)}; (1re 11,29-32.12,1-19)}; (sal 81,9-15)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale