Cronologia dei paragrafi

Scambio con Chiram
Il lavoro forzato per la costruzione
Il servizio del Tempio
Salomone armatore
Visita della regina di Saba
La ricchezza di Salomone
I carri di Salomone
Le mogli di Salomone
I nemici esterni di Salomone
La rivolta di Geroboamo
Conclusione del regno
L'assemblea di Sichem
Lo scisma politico
Lo scisma religioso
Distruzione dell'altare di Betel
L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

Scambio con Chiram (1re 9,1-14)

9:1 Quando Salomone ebbe terminato di costruire il tempio del Signore, la reggia e quanto aveva voluto attuare, 2 il Signore apparve per la seconda volta a Salomone, come gli era apparso a Gàbaon. 3 Il Signore gli disse: "Ho ascoltato la tua preghiera e la tua supplica che mi hai rivolto; ho consacrato questa casa, che tu hai costruito per porre in essa il mio nome per sempre. I miei occhi e il mio cuore saranno là tutti i giorni. 4 Quanto a te, se camminerai davanti a me come camminò Davide, tuo padre, con cuore integro e con rettitudine, facendo quanto ti ho comandato, e osserverai le mie leggi e le mie norme, 5 io stabilirò il trono del tuo regno su Israele per sempre, come ho promesso a Davide, tuo padre, dicendo: "Non ti sarà tolto un discendente dal trono d'Israele". 6 Ma se voi e i vostri figli vi ritirerete dal seguirmi, se non osserverete i miei comandi e le mie leggi che io vi ho proposto, se andrete a servire altri dèi e a prostrarvi davanti ad essi, 7 allora eliminerò Israele dalla terra che ho dato loro, rigetterò da me il tempio che ho consacrato al mio nome; Israele diventerà la favola e lo zimbello di tutti i popoli. 8 Questo tempio sarà una rovina; chiunque vi passerà accanto resterà sbigottito, fischierà di scherno e si domanderà: "Perchè il Signore ha agito così con questa terra e con questo tempio?". 9 Si risponderà: "Perchè hanno abbandonato il Signore, loro Dio, che aveva fatto uscire i loro padri dalla terra d'Egitto, e si sono legati a dèi stranieri, prostrandosi davanti a loro e servendoli. Per questo il Signore ha fatto venire su di loro tutta questa sciagura"". 10 Passati i vent'anni durante i quali Salomone aveva costruito i due edifici, il tempio del Signore e la reggia, 11 poichè Chiram, re di Tiro, aveva fornito a Salomone legname di cedro e legname di cipresso e oro secondo ogni suo desiderio, Salomone diede a Chiram venti città nella regione della Galilea. 12 Chiram uscì da Tiro per vedere le città che Salomone gli aveva dato, ma non gli piacquero. 13 Perciò disse: "Sono queste le città che tu mi hai dato, fratello mio?". Le chiamò terra di Cabul, nome ancora in uso. 14 Chiram aveva mandato al re centoventi talenti d'oro.

9:1 9:1 ORA, dopo che Salomone ebbe finito di edificar la Casa del Signore, e la casa reale, e tutto cio' ch'egli ebbe desiderio e volonta' di fare, 2 9:2 il Signore, gli apparve la seconda volta, come gli era apparito in Gabaon. 3 9:3 e gli disse: Io ho esaudita la tua orazione e la tua supplicazione, che tu hai fatta davanti a me. io ho santificata questa Casa, la quale tu hai edificata per mettervi il mio Nome in perpetuo. e gli occhi miei, e il cuor mio saranno del continuo la'. 4 9:4 E quant'e' a te, se tu cammini nel mio cospetto, come e' camminato Davide, tuo padre, in integrita' di cuore, ed in dirittura, per far secondo tutto quello che io ti ho comandato. e se tu osservi i miei statuti e le mie leggi. 5 9:5 io altresi' stabiliro' il trono del tuo reame soproa Israele, in perpetuo, come io promisi a Davide, tuo padre, dicendo: Giammai non ti verra' meno uomo che segga in sul trono d'Israele. 6 9:6 Ma, se pur voi ed i vostri figliuoli vi rivolgete indietro da me, e non osservate i miei comandamenti e i miei statuti, i quali io vi ho proposti. anzi andate, e servite ad altri dii, e li adorate. 7 9:7 io distruggero' Israele d'in su la terra che io gli ho data, e gittero' via dal mio cospetto la Casa, la quale io ho santificata al mio Nome. ed Israele sara' in proverbio ed in favola fra tutti i popoli. 8 9:8 E quant'e' a questa Casa, che sara' stata eccelsa, chiunque passera' proesso di essa stupira', e sufolera'. e si dira': Perche' ha fatto il Signore in questo modo a questo paese ed a questa Casa? 9 9:9 E si rispondera': Per-ciocche' hanno abbandonato il Signore Iddio loro, il qual trasse i lor padri fuor del paese di Egitto. e si sono approesi ad altri dii, e li hanno adorati, e hanno loro servito. percio' il Signore ha fatto venire soproa loro tutto questo male. 10 9:10 ORA in capo de' venti anni, ne' quali Salomone edifico' le due case, la Casa del Signore, e la casa reale, 11 9:11 Hiram, re di Tiro, avendo fatto proesente a Salomone di legname di cedro, e d'abete, e d'oro, ad ogni suo piacere, il re Salomone allora gli diede venti citta' nel paese di Galilea. 12 9:12 Ed Hiram usci' di Tiro, per veder le citta' che Salomone gli avea date. ma non gli piacquero. 13 9:13 E disse: Che citta' son queste che tu mi hai date, fratel mio? E le chiamo': Il paese di Cabul. E questo nome e' restato loro fino a questo giorno. 14 9:14 Or Hiram avea mandato al re centoventi talenti d'oro.

9:1 9:1 Dopo che Salomone ebbe finito di costruire la casa dell'Eterno, la casa del re e tutto quello ch'ebbe gusto e volonta' di fare, 2 9:2 l'Eterno gli apparve per la seconda volta, come gli era apparito a Gabaon, 3 9:3 e gli disse: 'Io ho esaudita la tua proeghiera e la supplicazione che hai fatta dinanzi a me. ho santificata questa casa che tu hai edificata per mettervi il mio nome in perpetuo. e gli occhi miei ed il mio cuore saran quivi semproe. 4 9:4 E quanto a te, se tu cammini dinanzi a me come cammino' Davide, tuo padre, con integrita' di cuore e con rettitudine, facendo tutto quello che t'ho comandato, e se osservi le mie leggi e i miei proecetti, 5 9:5 io stabiliro' il trono del tuo regno in Israele in perpetuo, come promisi a Davide tuo padre, dicendo: -Non ti manchera' mai qualcuno che segga sul trono d'Israele. 6 9:6 - Ma se voi o i vostri figliuoli vi ritraete dal seguir me, se non osservate i miei comandamenti e le mie leggi che io vi ho posti dinanzi, e andate invece a servire altri de'i ed a prostrarvi dinanzi a loro, 7 9:7 io sterminero' Israele d'in sulla faccia del paese che gli ho dato, rigettero' dal mio cospetto la casa che ho consacrata al mio nome, e Israele sara' la favola e lo zimbello di tutti i popoli. 8 9:8 E questa casa, per quanto sia cosi' in alto, sara' desolata. e chiunque le passera' vicino rimarra' stupefatto e si mettera' a fischiare. e si dira': - Perchè l'Eterno ha egli trattato in tal guisa questo paese e questa casa? - e si rispondera': 9 9:9 - Perchè hanno abbandonato l'Eterno, l'Iddio loro, il quale trasse i loro padri dal paese d'Egitto. si sono invaghiti d'altri de'i, si son prostrati dinanzi a loro e li hanno serviti. ecco perchè l'Eterno ha fatto venire tutti questi mali su loro'. 10 9:10 Or avvenne che, passati i venti anni nei quali Salomone costrui' le due case, la casa dell'Eterno e la casa del re, 11 9:11 siccome Hiram, re di Tiro, avea fornito a Salomone legname di cedro e di ciproesso, e oro, a piacere di lui, il re Salomone diede a Hiram venti citta' nel paese di Galilea. 12 9:12 Hiram usci' da Tiro per veder le citta' dategli da Salomone. ma non gli piacquero. 13 9:13 e disse: 'Che citta' son queste che tu m'hai date, fratel mio?' E le chiamo' 'terra di Kabul' nome ch'e' rimasto loro fino al di' d'oggi. 14 9:14 Hiram avea mandato al re centoventi talenti d'oro.

9:1 9:1 Quando Salomone ebbe finito di costruire la casa del SIGNORE, il palazzo del re e tutto quello che ebbe desiderio di fare, 2 9:2 il SIGNORE gli apparve per la seconda volta, come gli era apparso a Gabaon, 3 9:3 e gli disse: 'Io ho esaudito la tua proeghiera e la supplica che hai fatta davanti a me. ho santificato questa casa che tu hai costruita per mettervi il mio nome per semproe. I miei occhi e il mio cuore saranno lò per semproe. 4 9:4 Quanto a te, se tu cammini in mia proesenza come camminò Davide, tuo padre, con integritó di cuore e con rettitudine, facendo tutto quello che ti ho comandato, e se osservi le mie leggi e i miei proecetti, 5 9:5 io stabilirò il trono del tuo regno in Israele per semproe, come promisi a Davide tuo padre, dicendo: ""Non ti mancheró mai qualcuno che sieda sul trono d'Israele"". 6 9:6 Ma se voi o i vostri figli vi allontanate da me, se non osservate i miei comandamenti e le leggi che vi ho posti davanti e andate invece a servire altri dèi e a prostrarvi davanti a loro, 7 9:7 io sterminerò Israele dal paese che gli ho dato, rigetterò dalla mia proesenza la casa che ho consacrata al mio nome. Israele saró la favola e lo zimbello di tutti i popoli. 8 9:8 Per quanto concerne questa casa, una volta cosò eccelsa, chiunque le passeró vicino rimarró stupefatto e si metteró a fischiare. e si diró: ""Perchè il SIGNORE ha trattato cosò questo paese e questa casa?"". Si risponderó: 9 9:9 ""Perchè hanno abbandonato il SIGNORE, loro Dio, il quale fece uscire i loro padri dal paese d'Egitto. si sono attaccati ad altri dèi, si sono prostrati davanti a loro e li hanno serviti. ecco perchè il SIGNORE ha fatto venire tutti questi mali su di loro""'. 10 9:10 Passati i vent'anni nei quali Salomone costruò le due case, la casa del SIGNORE e il palazzo del re, 11 9:11 il re Salomone diede a Chiram venti cittó nel paese di Galilea. Infatti Chiram, re di Tiro, aveva fornito a Salomone legname di cedro e di ciproesso, e oro a volontó. 12 9:12 Chiram uscò da Tiro per vedere le cittó dategli da Salomone. ma non gli piacquero. 13 9:13 e disse: 'Che cittó sono queste che tu mi hai date, fratello mio?'. E le chiamò 'Terra di Cabul'. nome che è rimasto loro fino a Qgg1-_ 14 9:14 Chiram aveva mandato al re centoventi talenti d'oro.

9:1 9:1 Dopo che Salomone ebbe terminato di costruire la casa dell’Eterno, il palazzo reale e tutto ciò che Salomone desiderava e intendeva fare, 2 9:2 l’Eterno apparve una seconda volta a Salomone come gli era apparso a Gabaon, 3 9:3 e l’Eterno gli disse: ’Io ho esaudito la tua proeghiera e la supplica che hai fatto davanti a me. ho santificato questo tempio che tu hai edificato per mettervi il mio nome per semproe. ló saranno per semproe i miei occhi e il mio cuore. 4 9:4 Quanto a te, se camminerai davanti a me come ha camminato Davide tuo padre, con integritó di cuore e con rettitudine, facendo tutto ciò che ti ho comandato, e se osserverai i miei statuti e i miei decreti, 5 9:5 io renderò stabile il trono del tuo regno su Israele per semproe come ho promesso a Davide tuo padre, dicendo: ""Non ti mancheró mai qualcuno che sieda sul trono d’Israele"". 6 9:6 Ma se voi o i vostri figli vi ritrarrete da me e non osserverete i miei comandamenti e i miei statuti che ho posto davanti a voi e andrete a servire altri dèi e a prostrarvi davanti a loro, 7 9:7 io sterminerò Israele dalla faccia del paese che gli ho dato e rigetterò dalla mia proesenza il tempio che ho consacrato al mio nome. così Israele diventeró la favola e lo zimbello di tutti i popoli. 8 9:8 E questo tempio, sebbene così imponente, saró desolato. chiunque poi gli passeró vicino rimarró stupito e fischieró, e diró: ""Perchè l’Eterno ha trattato così questo paese e questo tempio?"". 9 9:9 Allora gli risponderanno: ""Perchè hanno abbandonato l’Eterno, il loro DIO, che ha fatto uscire i loro padri dal paese d’Egitto e hanno aderito ad altri dèi, si sono prostrati davanti a loro e li hanno serviti. per questo l’Eterno ha fatto venire su di loro tutta questa calamitó''. 10 9:10 Venti anni dopo che Salomone aveva costruito i due edifici, la casa dell’Eterno e il palazzo reale, 11 9:11 (Hiram, re di Tiro, aveva fornito a Salomone tutto il legno di cedro e di ciproesso e l’oro che desiderava) il re Salomone diede a Hiram venti cittó nel paese di Galilea. 12 9:12 Hiram venne da Tiro per vedere le cittó che Salomone gli aveva dato, ma non gli piacquero. 13 9:13 e disse: ’Che cittó sono queste che mi hai dato, fratello mio?'. E le chiamò ""paese di Kabul"", nome in uso fino al giorno d’oggi. 14 9:14 Poi Hiram mandò al re centoventi talenti d’oro.

9:1 Questa fu l'occasione del lavoro forzato che reclutò il re Salomone per costruire il tempio, la reggia, il Millo, le mura di Gerusalemme, Azor, Meghiddo, Ghezer. 2 Il faraone, re d'Egitto, con una spedizione aveva preso Ghezer, l'aveva data alle fiamme, aveva ucciso i Cananei che abitavano nella città e poi l'aveva assegnata in dote alla figlia, moglie di Salomone. 3 Salomone riedificò Ghezer, Bet-Oron inferiore, 4 Baalat, Tamar nel deserto del paese 5 e tutte le città di rifornimento che gli appartenevano, le città per i suoi carri, quelle per i suoi cavalli e quanto Salomone aveva voluto costruire in Gerusalemme, nel Libano e in tutto il territorio del suo dominio. 6 Quanti rimanevano degli Amorrei, degli Hittiti, dei Perizziti, degli Evei e dei Gebusei, che non appartenevano agli Israeliti, 7 e cioè i discendenti rimasti dopo di loro nel paese, coloro che gli Israeliti non erano riusciti a sterminare, Salomone li costrinse ai lavori forzati, e tale è ancora la loro condizione. 8 Ma degli Israeliti, Salomone non assoggettò nessuno alla schiavitù: essi erano suoi guerrieri, suoi ministri, suoi ufficiali, suoi scudieri, capi dei suoi carri e dei suoi cavalieri. 9 I capi dei prefetti, che dirigevano i lavori per Salomone, erano cinquecentocinquanta; essi sovrintendevano alla massa impiegata nei lavori. 10 Dopo che la figlia del faraone si trasferì dalla città di Davide alla casa che Salomone le aveva costruita, questi costruì il Millo. 11 Tre volte all'anno Salomone offriva olocausti e sacrifici di comunione sull'altare che aveva costruito per il Signore e bruciava incenso su quello che era davanti al Signore. Così terminò il tempio. 12 Salomone costruì anche una flotta in Ezion- Gheber, cioè in Elat, sulla riva del Mare Rosso nella regione di Edom. 13 Chiram inviò sulle navi i suoi servi, marinai che conoscevano il mare, insieme con i servi di Salomone. 14 Andarono in Ofir, ove presero quattrocentoventi talenti di oro e li portarono al re Salomone.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia