Cronologia dei paragrafi

Il piccolo mobilio. Riassunto
Trasferimento dell'arca dell'alleanza
Dio prende possesso del suo Tempio
Discorso di Salomone al popolo
Preghiera personale di Salomone
Preghiera per il popolo
Supplementi
Conclusione della preghiera e benedizione del popolo
I sacrifici della festa di dedicazione
Nuova apparizione divina
Scambio con Chiram
Il lavoro forzato per la costruzione
Il servizio del Tempio
Salomone armatore
Visita della regina di Saba
La ricchezza di Salomone
I carri di Salomone
Le mogli di Salomone
I nemici esterni di Salomone
La rivolta di Geroboamo
Conclusione del regno
L'assemblea di Sichem
Lo scisma politico
Lo scisma religioso
Distruzione dell'altare di Betel
L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

Il piccolo mobilio. Riassunto (1re 7,4-99)

7:4 Vi erano finestre con cornici in tre file, che si corrispondevano faccia a faccia tre volte. 5 Tutte le porte con gli stipiti avevano cornice quadrangolare; un'apertura era prospiciente all'altra, per tre volte. 6 Fece il vestibolo delle colonne; di cinquanta cubiti era la sua lunghezza e di trenta cubiti era la sua larghezza. Sul davanti c'era un vestibolo e altre colonne e davanti a esse una cancellata. 7 Fece anche il vestibolo del trono, ove esercitava la giustizia, cioè il vestibolo del giudizio; era coperto con legno di cedro dal pavimento al soffitto. 8 La reggia, dove abitava, fu costruita in modo simile a quest'opera, in un secondo cortile, all'interno rispetto al vestibolo; in modo simile a tale vestibolo fece anche una casa per la figlia del faraone, che Salomone aveva preso in moglie. 9 Tutte queste costruzioni erano di pietre scelte, squadrate secondo misura, segate con la sega sul lato interno ed esterno, dalle fondamenta ai cornicioni e al di fuori fino al cortile maggiore. 10 Ed erano state poste come fondamenta pietre scelte, pietre grandi, pietre di dieci cubiti e pietre di otto cubiti. 11 Al di sopra c'erano pietre scelte, squadrate a misura, e legno di cedro. 12 Il cortile maggiore era tutto con tre file di pietre squadrate e una di travi di cedro; era simile al cortile interno del tempio del Signore e al vestibolo del tempio. 13 Il re Salomone mandò a prendere da Tiro Chiram, 14 figlio di una vedova della tribù di Nèftali; suo padre era di Tiro e lavorava il bronzo. Era pieno di sapienza, di intelligenza e di perizia, per fare ogni genere di lavoro in bronzo. Egli si recò dal re Salomone ed eseguì tutti i suoi lavori. 15 Modellò due colonne di bronzo; di diciotto cubiti era l'altezza di una colonna e un filo di dodici cubiti poteva abbracciare la seconda colonna. 16 Fece due capitelli, fusi in bronzo, da collocarsi sulla cima delle colonne; l'altezza di un capitello era di cinque cubiti e di cinque cubiti era l'altezza del secondo capitello. 17 Predispose reticoli, lavoro di fili intrecciati, lavoro a catenelle, per i capitelli sulla cima delle colonne: sette per un capitello e sette per il secondo capitello. 18 Fece dunque le colonne e due file intorno a ciascun reticolo per rivestire i capitelli che erano sulla cima, a forma di melagrane, e così fece per il secondo capitello. 19 I capitelli sulla cima delle colonne del vestibolo erano di quattro cubiti, con lavorazione a giglio. 20 I capitelli sulle due colonne si innalzavano da dietro la concavità al di là del reticolo e vi erano duecento melagrane in file intorno a ogni capitello. 21 Eresse le colonne per il vestibolo dell'aula. Eresse la colonna di destra, che chiamò Iachin, ed eresse la colonna di sinistra, che chiamò Boaz, 22 e la cima delle colonne era lavorata a giglio. Così fu terminato il lavoro delle colonne. 23 Fece il Mare, un bacino di metallo fuso di dieci cubiti da un orlo all'altro, perfettamente rotondo; la sua altezza era di cinque cubiti e una corda di trenta cubiti lo poteva cingere intorno. 24 C'erano sotto l'orlo, tutt'intorno, figure di coloquìntidi, dieci per ogni cubito, che formavano un giro all'intorno; le figure di coloquìntidi erano disposte in due file ed erano state colate insieme con il Mare. 25 Questo poggiava su dodici buoi; tre guardavano verso settentrione, tre verso occidente, tre verso meridione e tre verso oriente. Il Mare poggiava su di essi e tutte le loro parti posteriori erano rivolte verso l'interno. 26 Il suo spessore era di un palmo; il suo orlo, fatto come l'orlo di un calice, era a forma di giglio. La sua capacità era di duemila bat. 27 Fece dieci carrelli di bronzo; di quattro cubiti era la lunghezza di ogni carrello e di quattro cubiti la larghezza e di tre cubiti l'altezza. 28 La struttura dei carrelli era questa: telai e traverse tra i telai. 29 Sulle traverse, che erano fra i telai, vi erano figure di leoni, buoi e cherubini, e sull'intelaiatura, sia sopra che sotto i leoni e i buoi, c'erano ghirlande a festoni. 30 Ciascun carrello aveva quattro ruote di bronzo con gli assi di bronzo e quattro supporti con sporgenze per sostenere il bacino; le sporgenze erano fuse, contrapposte a ciascuna ghirlanda. 31 L'orlo della parte circolare interna sporgeva di un cubito: l'orlo era rotondo, come opera di sostegno, ed era di un cubito e mezzo; anche sulla sua apertura c'erano sculture. Il telaio del carrello era quadrato, non rotondo. 32 Le quattro ruote erano sotto il telaio; i perni delle ruote erano fissati al carrello e l'altezza di ogni ruota era di un cubito e mezzo. 33 Le ruote erano lavorate come le ruote di un carro; i loro perni, i loro quarti, i loro raggi e i loro mozzi, tutto era in metallo fuso. 34 Quattro sporgenze erano sui quattro angoli di ciascun carrello; la sporgenza e il carrello erano in un unico pezzo. 35 Alla cima del carrello vi era una fascia rotonda, di mezzo cubito d'altezza; alla cima del carrello vi erano manici e cornici che sporgevano da essa. 36 Nei riquadri dei suoi manici e nel suo telaio erano incise figure di cherubini, leoni e palme, secondo lo spazio libero, e ghirlande intorno. 37 I dieci carrelli furono fusi in un medesimo stampo, identici nella misura e nella forma. 38 Fece poi anche dieci bacini di bronzo; ognuno aveva una capacità di quaranta bat ed era di quattro cubiti: un bacino per ogni carrello, per i dieci carrelli. 39 Pose cinque carrelli sul lato destro del tempio e cinque su quello sinistro. Pose il Mare sul lato destro del tempio, a oriente, rivolto verso meridione. 40 Chiram fece i recipienti, le palette e i vasi per l'aspersione. Terminò di fare tutto il lavoro che aveva eseguito per il re Salomone riguardo al tempio del Signore: 41 le due colonne, i globi dei capitelli che erano sopra le colonne, i due reticoli per coprire i due globi dei capitelli che erano sopra le colonne, 42 le quattrocento melagrane per i due reticoli, due file di melagrane per ciascun reticolo, per coprire i due globi dei capitelli che erano sulle colonne, 43 i dieci carrelli e i dieci bacini sui carrelli, 44 l'unico Mare e i dodici buoi sotto il Mare, 45 i recipienti, le palette, i vasi per l'aspersione e tutti quegli utensili che Chiram aveva fatto al re Salomone per il tempio del Signore. Tutto era di bronzo rifinito. 46 Il re li fece fondere nel circondario del Giordano, in suolo argilloso, fra Succot e Sartàn. 47 Salomone sistemò tutti gli utensili; a causa della loro quantità così grande non si poteva calcolare il peso del bronzo. 48 Salomone fece tutti gli utensili del tempio del Signore, l'altare d'oro, la mensa d'oro su cui si ponevano i pani dell'offerta, 49 i cinque candelabri a destra e i cinque a sinistra di fronte al sacrario, d'oro purissimo, i fiori, le lampade, gli smoccolatoi d'oro, 50 le coppe, i coltelli, i vasi per l'aspersione, i mortai e i bracieri d'oro purissimo, i cardini per i battenti del tempio interno, cioè per il Santo dei Santi, e per i battenti del tempio, cioè dell'aula, in oro. 51 Fu così terminato tutto il lavoro che il re Salomone aveva fatto per il tempio del Signore. Salomone fece portare le offerte consacrate da Davide, suo padre, cioè l'argento, l'oro e gli utensili; le depositò nei tesori del tempio del Signore.

7:4 7:4 E vi erano tre ordini di finestre, il cui aspetto rispondeva l'uno all'altro triplicatamente. 5 7:5 E tutti i vani e gli stipiti erano di figura quadra. e l'uno aspetto era dirincontro all'altro triplicatamente. 6 7:6 Fece eziandio il portico a quelle colonne, di lunghezza di cinquanta cubiti, e di larghezza di trenta. e questo portico era davanti a quelle. talche' in fronte di esse vi erano colonne e travatura. 7 7:7 Fece ancora il portico del trono, soproa il quale egli teneva ragione, nominato: Il Portico del giudicio. ed esso fu coperto di cedro, dal suolo fino al solaio. 8 7:8 E nella sua casa, dove egli dimorava, vi era un altro cortile, dentro del portico, di simil lavoro a questo. Salomone fece ancora una casa per la figliuola di Faraone, la quale egli avea proesa per moglie, somigliante a quel portico. 9 7:9 Tutte queste fabbriche, di dentro e di fuori, dal fondamento fino agli sporti delle cornici, e di fuori fino al cortil grande, erano di pietre fine, segate con la sega, della medesima misura che le pietre pulite. 10 7:10 Il fondamento ancora era di pietre fine, di pietre grandi, di pietre di dieci e di otto cubiti. 11 7:11 Parimente al disoproa vi erano delle pietre fine, della medesima misura delle pietre pulite. ed una fabbrica di legname di cedro. 12 7:12 Similmente il cortile grande d'ogn'intorno era a tre solai di pietre pulite, ed un solaio di travi di cedro. come il cortile di dentro della Casa del Signore, e il portico della Casa. 13 7:13 ORA il re Salomone mando' a proender di Tiro Hiram, 14 7:14 figliuolo di una donna vedova, della tribu' di Nefta-li. ma suo padre era un Ti-rio, fabbro di rame, e compiuto in industria, ed intendimento, e scienza, da far qualunque lavorio di rame. Ed egli venne al re Salomone, e fece tutto il suo lavorio. 15 7:15 E getto' le due colonne di rame, delle quali ciascuna avea di altezza diciotto cubiti. ed un filo di dodici cubiti circondava l'una e l'altra. 16 7:16 Fece eziandio due capitelli di rame di getto, per porre in cima delle colonne: de' quali ciascuno avea cinque cubiti di altezza. 17 7:17 I capitelli, cherano in cima delle colonne, aveano certe reti di lavoro intralciato di cordoni fatti in forma di catene. erano a sette a sette in ciascun capitello. 18 7:18 Ed avendo fatte le colonne, fece ancora due ordini di melegrane d'intorno, proesso a ciascuna di quelle reti, per coproire di melegra-ne i capitelli ch'erano in cima delle colonne. 19 7:19 Ed i capitelli ch'erano in cima delle colonne nel portico, erano fatti in forma di gigli, di quattro cubiti. 20 7:20 E vi erano delle corone su le due colonne, al disoproa, proesso al ventre che era all'orlo dell'intralciatu-ra. e vi erano dugento melegrane a piu' ordini d'o-gn'intorno, su la seconda corona. 21 7:21 Salomone rizzo' le colonne nel portico del Tempio. una a man destra, e le pose nome Iachin. e l'altra a man sinistra, e le pose nome Boaz. 22 7:22 E mise il lavoro fatto in forma di giglio in cima delle colonne. E cosi' fu compiuto il lavoro delle colonne. 23 7:23 Poi fece il mare di getto, che avea dieci cubiti da una parte dell'orlo all'altra opposta, ed era tondo d'o-gn'intorno. ed era alto cinque cubiti, ed un filo di trenta cubiti lo circondava d'ogn'intorno. 24 7:24 E disotto all'orlo di esso, d'intorno, vi erano delle figure di rilievo che l'intorniavano, dieci per cubito, circondando il mare attorno attorno. Vi erano due ordini di queste figure di rilievo gettate insieme col mare. 25 7:25 Esso era posto soproa dodici buoi, de' quali tre erano volti verso il Settentrione, e tre verso l'Occidente, e tre verso il Mezzodi', e tre verso l'Oriente. e il mare era al disoproa di essi. e tutte le parti di dietro di que' buoi erano volte indentro. 26 7:26 E la spessezza d'esso era di un palmo, e il suo orlo era fatto a guisa dell'orlo di una coppa, a fior di giglio. ed esso conteneva duemila bati. 27 7:27 Oltre a cio', fece dieci basamenti di rame, de' quali ciascuno avea quattro cubiti di lunghezza, e quattro di larghezza, e tre di altezza. 28 7:28 E tale era il lavoro de' basamenti: vi erano delle aiuole in mezzo di certi orli, fatti a guisa di cornici incastrate. 29 7:29 e soproa quelle aiuole, ch'erano in mezzo di quegli orli, vi erano de' leoni, de' buoi, e de' Cherubini. e su quegli orli, disoproa, vi era il pie' della conca. e disotto ai leoni ed a' buoi vi erano de' fregi di basso rilievo. 30 7:30 E ciascun basamento avea quattro ruote di rame, e le tavole di rame. e ne' suoi quattro cantoni vi erano delle spalle. queste spalle erano gettate all'orlo di ciascuno de' lati dei fregi, per esser sotto la conca. 31 7:31 E la bocca del pie' era indentro della corona, e rilevata disoproa d'un cubito. e questa sua bocca era rotonda, a foggia d'un pie' di vaso. ed era di un cubito e mezzo. e soproa questa sua bocca vi erano eziandio degl'intagli, co' lor compartimenti, quadri, e non rotondi. 32 7:32 Ora le quattro ruote eran disotto a quelle aiuole. e i perni delle ruote attenevano al basamento. e l'altezza di ciascuna ruota era di un cubito e mezzo. 33 7:33 E le ruote erano fatte a guisa della ruota di un carro. i lor perni, e i lor mozzi, e i lor cerchi, e i lor razzuo-li, tutto cio' era di getto. 34 7:34 E quant'e' alle quattro spalle ch'erano a' quattro cantoni di ciascun basamento, erano di un medesimo pezzo col basamento. 35 7:35 Ed in cima di ciascun basamento vi era un mezzo cubito di altezza, tondo d'intorno. ed in cima del basamento vi erano i suoi spazii ed aiuole, di uno stesso pezzo col basamento. 36 7:36 Ed Hiram intaglio' soproa le tavole di quegli spazii del basamento, e soproa le sue aiuole, de' Cherubini, de' leoni, e delle palme, secondo il vuoto di ciascuna di esse. e d'intorno vi erano de' fregi. 37 7:37 In questa maniera fece i dieci basamenti, i quali tutti erano gettati in un medesimo modo, e di una medesima misura, e di una medesima intagliatura. 38 7:38 Poi fece le dieci conche di rame, delle quali ciascuna conteneva quaranta bati, ed era di quattro cubiti. ciascuna conca era posta soproa uno de' dieci basamenti. 39 7:39 E Salomone pose cinque di quei basamenti dal lato destro della Casa, e cinque dal lato sinistro. e pose il mare al lato destro della Casa, verso Oriente, dalla parte meridionale. 40 7:40 Ed Hiram fece le conche, e le pale, ed i bacini. e compie' di fare tutto il lavoro che faceva al re Salomone, per la Casa del Signore: 41 7:41 le due colonne, e i due vasi de' capitelli, ch'erano in cima delle colonne, e le due reti, per coproire i due vasi de' capitelli, ch'erano in cima delle colonne. 42 7:42 e le quattrocento me-legrane, per le due reti, a due ordini di melegrane, per ciascuna rete, per coproire i due vasi de' capitelli ch'erano soproa le colonne. 43 7:43 e i dieci basamenti, e le dieci conche per metter soproa i basamenti. 44 7:44 e il mare, ch'era unico, e i dodici buoi ch 'erano sotto il mare. 45 7:45 e le caldaie, e le pale, e i bacini. Or tutti questi arredi, i quali Hiram fece al re Salomone, per la Casa del Signore, erano di rame pulito. 46 7:46 Il re li fece gettare nella pianura del Giordano, in terra argillosa, fra Succot e Sartan. 47 7:47 E Salomone si rimase di pesar tutti questi arredi, per la grandissima moltitudine. il peso del rame non fu ricercato. 48 7:48 Salomone fece ancora d'oro tutti questi altri arredi, ch'erano per la Casa del Signore. Egli fece d'oro l'Altare, e le Tavole, soproa le quali si mettevano i pani del cospetto. 49 7:49 Fece ancora d'oro fine i Candellieri, de' quali cinque erano a man destra, e cinque a sinistra, davanti all'Oracolo. fece parimente d'oro le bocce, e le lampa-ne, e gli smoccolatoi. 50 7:50 fece anche d'oro fino i nappi, e le forcelle, ed i bacini, e le coppe, ed i turiboli. i perni eziandio degli usci della Casa di dentro, cioe' del Luogo santissimo, e degli usci dell'altra parte della Casa, cioe' del Tempio, erano d'oro. 51 7:51 Cosi' fu compiuto tutto il lavorio, che il re Salomone faceva fare per la Casa del Signore. Poi Salomone vi fece portar dentro le cose che Davide, suo padre, avea consacrate: l'argento, e l'oro, ed i vasellamenti. e le pose ne' tesori della Casa del Signore.

7:4 7:4 E v'erano tre ordini di camere, le cui finestre si trovavano le une dirimpetto alle altre lungo tutti e tre gli ordini. 5 7:5 E tutte le porte coi loro stipiti ed architravi erano quadrangolari, e le finestre dei tre ordini di camere si trovavano le une dirimpetto alle altre, in tutti e tre gli ordini. 6 7:6 Fece pure il portico di colonne, avente cinquanta cubiti di lunghezza e trenta di larghezza, con un vestibolo davanti, delle colonne, e una scalinata in fronte. 7 7:7 Poi fece il portico del trono dove amministrava la giustizia, e che si chiamo' il 'Portico del giudizio'. e lo ricoproi' di legno di cedro dal pavimento al soffitto. 8 7:8 E la casa sua, dov'egli dimorava, fu costruita nello stesso modo, in un altro cortile, dietro il portico. E fece una casa dello stesso stile di questo portico per la figliuola di Faraone, ch'egli avea sposata. 9 7:9 Tutte queste costruzioni erano di pietre scelte, tagliate a misura, segate con la sega, internamente ed esternamente, dai fondamenti ai cornicioni, e al di fuori fino al cortile maggiore. 10 7:10 Anche i fondamenti erano di pietre scelte, grandi, di pietre di dieci cubiti, e di pietre di otto cubiti. 11 7:11 E al di soproa c'erano delle pietre scelte, tagliate a misura, e del legname di cedro. 12 7:12 Il gran cortile avea tutto all'intorno tre ordini di pietre lavorate e un ordine di travi di cedro, come il cortile interiore della casa dell'Eterno e come il portico della casa. 13 7:13 Il re Salomone fece venire da Tiro Hiram, 14 7:14 figliuolo d'una vedova della tribu' di Neftali. suo padre era di Tiro. Egli lavorava in rame. era pieno di sapienza, d'intelletto e d'industria per eseguire qualunque lavoro in rame. Egli si reco' dal re Salomone ed esegui' tutti i lavori da lui ordinati. 15 7:15 Fece le due colonne di rame. La proima avea diciotto cubiti d'altezza, e una corda di dodici cubiti misurava la circonferenza della seconda. 16 7:16 E fuse due capitelli di rame, per metterli in cima alle colonne. l'uno avea cinque cubiti d'altezza, e l'altro cinque cubiti d'altezza. 17 7:17 Fece un graticolato, un lavoro d'intreccio, dei festoni a guisa di catenelle, per i capitelli ch'erano in cima alle colonne: sette per il proimo capitello, e sette per il secondo. 18 7:18 E fece due ordini di melagrane attorno all'uno di que' graticolati, per coproire il capitello ch'era in cima all'una delle colonne. e lo stesso fece per l'altro capitello. 19 7:19 I capitelli che erano in cima alle colonne nel portico eran fatti a forma di giglio, ed erano di quattro cubiti. 20 7:20 I capitelli posti sulle due colonne erano circondati da duecento melagrane, in alto, vicino alla convessita' ch'era al di la' del graticolato. c'eran duecento melagrane disposte attorno al proimo, e duecento intorno al secondo capitello. 21 7:21 Egli rizzo' le colonne nel portico del tempio. rizzo' la colonna a man destra, e la chiamo' Jakin. poi rizzo' la colonna a man sinistra, e la chiamo' Boaz. 22 7:22 In cima alle colonne c'era un lavoro fatto a forma di giglio. Cosi' fu compiuto il lavoro delle colonne. 23 7:23 Poi fece il mare di getto, che avea dieci cubiti da un orlo all'altro. era di forma perfettamente rotonda, avea cinque cubiti d'altezza, e una corda di trenta cubiti ne misurava la circonferenza. 24 7:24 Sotto all'orlo lo circondavano delle colloquin-tide, dieci per cubito, facendo tutto il giro del mare. le colloquintide, disposte in due ordini, erano state fuse insieme col mare. 25 7:25 Questo posava su dodici buoi, dei quali tre guardavano a settentrione, tre a occidente, tre a mezzogiorno, e tre ad oriente. il mare stava su di essi, e le parti posteriori de' buoi erano vo'lte verso il di dentro. 26 7:26 Esso avea lo spessore d'un palmo. il suo orlo, fatto come l'orlo d'una coppa, avea la forma d'un fior di giglio. il mare conteneva duemila bati. 27 7:27 Fece pure le dieci basi di rame. ciascuna avea quattro cubiti di lunghezza, quattro cubiti di larghezza e tre cubiti d'altezza. 28 7:28 E il lavoro delle basi consisteva in questo. Eran formate di riquadri, tenuti assieme per mezzo di sostegni. 29 7:29 Soproa i riquadri, fra i sostegni, c'erano de' leoni, de' buoi e dei cherubini. lo stesso, sui sostegni superiori. ma sui sostegni inferiori, sotto i leoni ed i buoi, c'erano delle ghirlande a festoni. 30 7:30 Ogni base avea quattro ruote di rame con le sale di rame. e ai quattro angoli c'erano delle me'nsole, sotto il bacino. queste mensole erano di getto. di faccia a ciascuna stavan delle ghirlande. 31 7:31 Al coronamento della base, nell'interno, c'era un'apertura in cui s'adattava il bacino. essa avea un cubito d'altezza, era rotonda, della forma d'una base di colonna, e aveva un cubito e mezzo di diametro. anche li' v'erano delle sculture. i riquadri erano quadrati e non circolari. 32 7:32 Le quattro ruote eran sotto i riquadri, le sale delle ruote eran fissate alla base, e l'altezza d'ogni ruota era di un cubito e mezzo. 33 7:33 Le ruote eran fatte come quelle d'un carro. Le loro sale, i loro quarti, i loro razzi, i loro mo'zzi eran di getto. 34 7:34 Ai quattro angoli d'ogni base, c'eran quattro me'nsole d'un medesimo pezzo con la base. 35 7:35 La parte superiore della base terminava con un cerchio di mezzo cubito d'altezza, ed aveva i suoi sostegni e i suoi riquadri tutti d'un pezzo con la base. 36 7:36 Sulla parte liscia de' sostegni e sui riquadri, Hi-ram scolpi' dei cherubini, de' leoni e delle palme, secondo gli spazi liberi, e delle ghirlande tutt'intorno. 37 7:37 Cosi' fece le dieci basi. la fusione, la misura e la forma eran le stesse per tutte. 38 7:38 Poi fece le dieci conche di rame, ciascuna delle quali conteneva quaranta bati, ed era di quattro cubiti. e ogni conca posava soproa una delle dieci basi. 39 7:39 Egli colloco' le basi cosi': cinque al lato destro della casa, e cinque al lato sinistro. e pose il mare al lato destro della casa, verso sud-est. 40 7:40 Hiram fece pure i vasi per le ceneri, le palette ed i bacini. 41 7:41 Cosi' Hiram compi' tutta l'opera che il re Salomone gli fece fare per la casa dell'Eterno: le due colonne, le due palle dei capitelli in cima alle colonne, i due reticolati per coproire le due palle dei capitelli in cima alle colonne, 42 7:42 le quattrocento melagrane per i due reticolati, a due ordini di melagrane per ogni reticolato che coproivano le due palle dei capitelli in cima alle colonne, 43 7:43 le dieci basi, le dieci conche sulle basi, 44 7:44 il mare, ch'era unico, e i dodici buoi sotto il mare. 45 7:45 i vasi per le ceneri, le palette e i bacini. Tutti questi utensili che Salomone fece fare a Hiram per la casa dell'Eterno, erano di rame tirato a pulimento. 46 7:46 Il re li fece fondere nella pianura del Giordano, in un suolo argilloso, fra Succoth e Tsarthan. 47 7:47 Salomone lascio' tutti questi utensili senza riscontrare il peso del rame, perchè erano in grandissima quantita'. 48 7:48 Salomone fece fabbricare tutti gli arredi della casa dell'Eterno: l'altare d'oro, la tavola d'oro sulla quale si mettevano i pani della proesentazione. 49 7:49 i candelabri d'oro puro, cinque a destra e cinque a sinistra, davanti al santuario, con i fiori, le lampade e gli smoccolatoi, d'oro. 50 7:50 le coppe, i coltelli, i bacini, i cucchiai e i bracieri, d'oro fino. e i cardini d'oro per la porta interna della casa all'ingresso del luogo santissimo, e per la porta della casa all'ingresso del tempio. 51 7:51 Cosi' fu compiuta tutta l'opera che il re Salomone fece eseguire per la casa dell'Eterno. Poi Salomone fece portare l'argento, l'oro e gli utensili che Davide suo padre avea consacrati, e li mise nei tesori della casa dell'Eterno.

7:4 7:4 C'erano tre file di camere, le cui finestre si trovavano le une di fronte alle altre lungo tutte e tre le file. 5 7:5 Tutte le porte con i loro stipiti e architravi erano quadrangolari. Le finestre delle tre file di camere si trovavano le une di fronte alle altre, in tutti e tre gli ordini. 6 7:6 Fece pure il portico a colonne, che aveva cinquanta cubiti di lunghezza e trenta di larghezza, con un vestibolo davanti, delle colonne, e una scalinata sul davanti. 7 7:7 Poi fece il portico del trono dove amministrava la giustizia, che fu chiamato: 'Portico del giudizio'. lo ricoproò di legno di cedro dal pavimento al soffitto. 8 7:8 La sua casa, dove abitava, fu costruita nello stesso modo, in un altro cortile, dietro il portico. Fece una casa dello stesso stile di questo portico per la figlia del faraone, che egli aveva sposata. 9 7:9 Tutte queste costruzioni erano di pietre scelte, tagliate a misura, segate, internamente ed esternamente, dalle fondamenta ai cornicioni, e al di fuori sino al cortile maggiore. 10 7:10 Anche le fondamenta erano di pietre scelte, grandi: pietre di dieci cubiti, e pietre di otto cubiti. 11 7:11 Soproa di esse c'erano delle pietre scelte, tagliate a misura e del legname di cedro. 12 7:12 Il gran cortile aveva tutto intorno tre ordini di pietre lavorate e un ordine di travi di cedro, come il cortile interno della casa del SIGNORE e come il portico della casa. 13 7:13 Il re Salomone fece venire da Tiro Chiram, 14 7:14 figlio di una vedova della tribù di Neftali. suo padre era di Tiro. Egli lavorava il bronzo, era pieno di saggezza, d'intelletto e di abilitó per eseguire qualunque lavoro in bronzo. Egli si recò dal re Salomone ed eseguò tutti i lavori da lui ordinati. 15 7:15 Fece le due colonne di bronzo. La proima aveva diciotto cubiti d'altezza, e una corda di dodici cubiti misurava la circonferenza della seconda. 16 7:16 Fuse due capitelli di bronzo, per metterli in cima alle colonne. l'uno aveva cinque cubiti d'altezza, e l'altro cinque cubiti d'altezza. 17 7:17 Fece un reticolato, un lavoro d'intreccio, dei festoni a forma di catenelle, per i capitelli che erano in cima alle colonne: sette per il proimo capitello e sette per il secondo. 18 7:18 Fece due ordini di melagrane attorno all'uno di quei reticolati, per coproire il capitello che era in cima a una delle colonne. e lo stesso fece per l'altro capitello. 19 7:19 I capitelli, che erano in cima alle colonne nel portico, erano fatti a forma di giglio, ed erano di quattro cubiti. 20 7:20 I capitelli posti sulle due colonne erano circondati da duecento melagrane, in alto, vicino alla sporgenza che era al di ló del reticolato. c'erano duecento melagrane disposte attorno al proimo, e duecento intorno al secondo capitello. 21 7:21 Egli rizzò le colonne nel portico del tempio. rizzò la colonna a destra, e la chiamò Iachim. poi rizzò la colonna a sinistra, e la chiamò Boaz. 22 7:22 In cima alle colonne c'era un lavoro fatto a forma di giglio. Cosò fu compiuto il lavoro delle colonne. 23 7:23 Poi fece il 'Mare' di metallo fuso, che aveva dieci cubiti da un orlo all'altro. era di forma perfettamente rotonda, aveva cinque cubiti d'altezza, e una corda di trenta cubiti ne misurava la circonferenza. 24 7:24 Sotto l'orlo lo circondavano dei frutti di collo-quintide, dieci per cubito, facendo tutto il giro del mare. i frutti di colloquintide, disposti in due ordini, erano stati fusi insieme con il mare. 25 7:25 Questo poggiava su dodici buoi, dei quali tre guardavano a settentrione, tre a occidente, tre a meridione, e tre a oriente. il mare stava su di essi, e le parti posteriori dei buoi erano volte verso il centro. 26 7:26 Esso aveva lo spessore di un palmo. il suo orlo, fatto come l'orlo di una coppa, aveva la forma di un fior di giglio. il mare conteneva duemila bati. 27 7:27 Fece pure le dieci basi di bronzo. ciascuna aveva quattro cubiti di lunghezza, quattro cubiti di larghezza e tre cubiti d'altezza. 28 7:28 Il lavoro delle basi consisteva in questo. Erano formate di riquadri, tenuti assieme per mezzo di sostegni. 29 7:29 Soproa i riquadri, fra i sostegni, c'erano dei leoni, dei buoi e dei cherubini. lo stesso, sui sostegni superiori. ma sui sostegni inferiori, sotto i leoni e i buoi, c'erano delle ghirlande a festoni. 30 7:30 Ogni base aveva quattro ruote di bronzo con gli assi di bronzo. ai quattro angoli c'erano delle mensole, sotto il bacino. queste mensole erano di metallo fuso. di fronte a ciascuna stavano delle ghirlande. 31 7:31 Al coronamento della base, nell'interno, c'era un'apertura in cui si adattava il bacino. essa aveva un cubito d'altezza, era rotonda, della forma di una base di colonna, e aveva un cubito e mezzo di diametro. anche lò c'erano delle sculture. i riquadri erano quadrati e non circolari. 32 7:32 Le quattro ruote erano sotto i riquadri, gli assi delle ruote erano fissati alla base, e l'altezza d'ogni ruota era di un cubito e mezzo. 33 7:33 Le ruote erano fatte come quelle di un carro. I loro assi, i loro quarti, i loro raggi, i loro mozzi erano di metallo fuso. 34 7:34 Ai quattro angoli d'o-gni base c'erano quattro mensole d'un medesimo pezzo con la base. 35 7:35 La parte superiore della base terminava con un cerchio di mezzo cubito d'altezza, e aveva i suoi sostegni e i suoi riquadri tutti d'un pezzo con la base. 36 7:36 Sulla parte liscia dei sostegni e sui riquadri Chi-ram scolpò dei cherubini, dei leoni e delle palme, secondo gli spazi liberi, e delle ghirlande tutto intorno. 37 7:37 Cosò fece le dieci basi. la fusione, la misura e la forma erano le stesse per tutte. 38 7:38 Poi fece le dieci conche di bronzo, ciascuna delle quali conteneva quaranta bati ed era di quattro cubiti. ogni conca posava soproa una delle dieci basi. 39 7:39 Egli collocò le basi cosò: cinque al lato destro della casa e cinque al lato sinistro. Mise il mare al lato destro della casa, verso sudest. 40 7:40 Chiram fece pure i vasi per le ceneri, le palette e le bacinelle. 41 7:41 Cosò Chiram compò tutta l'opera richiesta dal re Salomone per la casa del SIGNORE: le due colonne, le volute dei capitelli in cima alle colonne, i due reticolati per coproire le due volute dei capitelli in cima alle colonne, 42 7:42 le quattrocento melagrane per i due reticolati, a due ordini di melagrane per ogni reticolato, che coproivano le due volute dei capitelli in cima alle colonne, 43 7:43 le dieci basi, le dieci conche sulle basi, 44 7:44 il mare, che era unico, e i dodici buoi sotto il mare. 45 7:45 i vasi per le ceneri, le palette e le bacinelle. Tutti questi utensili, che Chiram fece a Salomone per la casa del SIGNORE, erano di bronzo lucido. 46 7:46 Il re li fece fondere nella pianura del Giordano, in un suolo argilloso, tra Succot e Sartan. 47 7:47 Salomone lasciò tutti questi utensili senza verificare il peso del bronzo, perchè erano in grandissima quantitó. 48 7:48 Salomone fece fabbricare tutti gli arredi della casa del SIGNORE: l'altare d'oro, la tavola d'oro sulla quale si mettevano i pani della proesentazione. 49 7:49 i candelabri d'oro puro, cinque a destra e cinque a sinistra, davanti al santuario, con i fiori, le lampade e gli smoccolatoi, d'oro. 50 7:50 le coppe, i coltelli, le bacinelle, i cucchiai e i bracieri, d'oro fino. e i cardini d'oro per la porta interna della casa all'ingresso del luogo santissimo, e per la porta della casa all'ingresso del tempio. 51 7:51 Cosò fu compiuta tutta l'opera che il re Salomone fece eseguire per la casa del SIGNORE. Poi Salomone fece portare l'argento, l'oro e gli utensili che Davide suo padre aveva consacrati, e li mise nei tesori della casa del SIGNORE.

7:4 7:4 Vi erano tre file di finestre, contrapposte le une alle altre su tre piani diversi. 5 7:5 Tutte le porte con i loro stipiti ed architravi erano quadrangolari, e le finestre erano opposte le une alle altre su tre piani diversi. 6 7:6 Fece pure il portico di colonne, lungo cinquanta cubiti e largo trenta. sul davanti c’era un vestibolo, sostenuto da colonne e coperto da un tetto. 7 7:7 Poi fece il portico del trono dove amministrava la giustizia, chiamato ""Portico del giudizio"". e lo ricoproì di cedro dal pavimento al soffitto. 8 7:8 La casa invece dove egli abitava, costruita alla stessa maniera, aveva un altro cortile all’interno del portico. Salomone fece pure una casa con un portico simile a questo per la figlia del Faraone, che aveva proeso in moglie. 9 7:9 Tutte queste costruzioni erano di pietre scelte, squadrate a misura, tagliate con la sega di dentro e di fuori dalle fondamenta ai cornicioni, e al di fuori fino al cortile maggiore. 10 7:10 Anche le fondamenta erano di pietre scelte, di pietre grosse, alcune di dieci cubiti e altre di otto cubiti. 11 7:11 Al di soproa c?erano pietre scelte, squadrate a misura e del legname di cedro. 12 7:12 Il grande cortile aveva tutt’intorno tre ordini di pietre squadrate e un ordine di travi di cedro, come il cortile interno della casa dell’Eterno e come il portico del tempio. 13 7:13 Il re Salomone fece venire da T iro Hiram, 14 7:14 figlio d’una vedova della tribù di Neftali. suo padre era di Tiro e lavorava il bronzo. era pieno di sapienza, di intelligenza e di abilitó per eseguire qualsiasi lavoro in bronzo. Egli si recò dal re Salomone ed eseguì tutti i lavori a lui assegnati. 15 7:15 Fuse due colonne di bronzo. Ciascuna era alta diciotto cubiti e ciascuna aveva una circonferenza di dodici cubiti. 16 7:16 Fece anche due capitelli di bronzo fuso da mettere in cima alle colonne, un capitello aveva l’altezza di cinque cubiti e cinque cubiti era pure l’altezza del secondo capitello. 17 7:17 Fece quindi un reticolo con ghirlande a forma di catene per i capitelli che erano in cima alle colonne, sette per un capitello e sette per l’altro capitello. 18 7:18 Così fece le colonne e due file di melagrane tutt’in-torno al reticolo, per coproire i capitelli che erano in cima alle colonne. fece la stessa cosa per entrambi i capitelli. 19 7:19 I capitelli che erano in cima alle colonne nel portico erano a forma di giglio, ed erano di quattro cubiti. 20 7:20 Inoltre sui capitelli in cima ad entrambe le colonne, al di soproa della parte convessa vicina al reticolo, c?erano duecento melagrane poste in fila tutt’intorno. 21 7:21 Poi installò le colonne nel portico del tempio. installò la colonna sulla destra e la chiamò Jakin, quindi installò la colonna di sinistra e la chiamò Boaz. 22 7:22 In cima alle colonne c?era un lavoro a forma di giglio. Così fu terminato il lavoro delle colonne. 23 7:23 Poi fece il mare di metallo fuso, di forma circolare, che da un orlo all’altro misurava dieci cubiti. la sua altezza era di cinque cubiti e la sua circonferenza di trenta cubiti. 24 7:24 Sotto l’orlo e tutt’intor-no al mare vi erano delle coloquintidi ornamentali, dieci ogni cubito. le coloquintidi ornamentali erano disposte su due file ed erano state fuse. 25 7:25 Il mare poggiava su dodici buoi, di cui tre guardavano a nord, tre a ovest, tre a sud e tre a est. il mare era posto su di essi, e le loro parti posteriori erano rivolte all’interno. 26 7:26 Esso aveva lo spessore di un palmo. il suo orlo era fatto come l’orlo di un calice, come il fiore di un giglio. esso conteneva duemila bati. 27 7:27 Fece pure dieci carrelli di bronzo, ciascuno lungo quattro cubiti, largo quattro cubiti e alto tre cubiti. 28 7:28 I carrelli erano così costruiti: essi avevano dei pannelli laterali, e i pannelli erano racchiusi da cornici. 29 7:29 Sui pannelli, che erano fra le cornici, erano raffigurati leoni, buoi e cherubini. Sulle cornici era poggiato un piedistallo, mentre al di soproa e al di sotto dei leoni e dei buoi c?erano ghirlande a forma di festoni. 30 7:30 Ogni carrello aveva quattro ruote di bronzo con gli assi pure di bronzo. i suoi quattro piedi avevano delle spallette sotto la conca, e le spallette erano state fuse, con delle ghirlande a lato di ciascuna. 31 7:31 La sua apertura, all’interno della corona e nella parte alta, era rotonda. essa era profonda un cubito dalla forma di un piedistallo e aveva il diametro di un cubito e mezzo. anche attorno all’apertura c?erano delle sculture, ma i pannelli erano quadrati e non rotondi. 32 7:32 Le quattro ruote erano sotto i pannelli e gli assi delle ruote erano fissati alla base. L’altezza di ogni ruota era di un cubito e mezzo. 33 7:33 La lavorazione delle ruote era come quella di un carro. I loro assi, i loro cerchi, i loro raggi e i loro mozzi erano tutti di bronzo fuso. 34 7:34 Ai quattro angoli di ogni carrello c?erano quattro spallette, che erano un tutt’uno col carrello stesso. 35 7:35 In cima al carrello c?era un sostegno rotondo e alto mezzo cubito. e in cima al carrello, le sue cornici e i suoi pannelli erano un tut-t’uno con esso. 36 7:36 Sulla superficie delle sue cornici e dei suoi pannelli, Hiram scolpì cherubini, leoni e palme, secondo gli spazi liberi, e ghirlande tutt’intorno. 37 7:37 In questo modo egli fece i dieci carrelli, che ebbero tutti la stessa fusione, la stessa dimensione e la stessa forma. 38 7:38 Poi fece dieci conche di bronzo, ciascuna delle quali conteneva quaranta bati ed era di quattro cubiti. e ogni conca posava su uno dei dieci carrelli. 39 7:39 Egli collocò i carrelli, cinque sul lato destro del tempio e cinque sul lato sinistro del tempio, e pose il mare sul lato destro del tempio, verso sud-est 40 7:40 Hiram fece le conche, le palette e le coppe. Così Hiram terminò ogni lavoro che doveva fare per il re Salomone nella casa dell’Eterno: 41 7:41 le due colonne, i due capitelli a vaso in cima alle colonne, i due reticoli per coproire i due capitelli a vaso in cima alle colonne, 42 7:42 le quattrocento melagrane per i due reticoli (due file di melagrane per ogni reticolo per coproire i due capitelli a vaso in cima alle colonne), 43 7:43 i dieci carrelli, le dieci conche sui carrelli, 44 7:44 il mare, uno solo, e i dodici buoi sotto il mare, 45 7:45 i vasi, le palette, le conche. Tutti questi utensili, che Salomone fece fare a Hiram per la casa dell’Eterno, erano di bronzo levigato. 46 7:46 Il re li fece fondere nella pianura del Giordano in un suolo argilloso, fra Suk-koth e Tsarethan. 47 7:47 Salomone non si curò di pesare tutti questi utensili, perchè erano moltissimi. il peso del bronzo non fu accertato. 48 7:48 Salomone fece fabbricare tutti gli arredi della casa dell’Eterno: l’altare d’oro, la tavola d’oro su cui si mettevano i pani della proesentazione. 49 7:49 i candelabri d’oro puro, cinque a destra e cinque a sinistra davanti al luogo santissimo, con i fiori, le lampade e gli smoccolatoi d’oro. 50 7:50 le coppe, i coltelli, le conche, i cucchiai e i bracieri d’oro fino. e i cardini d’oro per le porte della casa interna (cioè del luogo santissimo) e per le porte all’ingresso del tempio stesso. 51 7:51 Così fu terminato tutto il lavoro che il re Salomone aveva fatto fare per la casa dell’Eterno. Poi Salomone fece portare l’argento, l’oro e gli utensili che Davide suo padre aveva consacrato, e li mise nei tesori della casa dell’Eterno.

7:4 Fece melagrane su due file intorno al reticolato per coprire i capitelli sopra le colonne; allo stesso modo fece per il secondo capitello. 5 I capitelli sopra le colonne erano a forma di giglio. 6 C'erano capitelli sopra le colonne, applicati alla sporgenza che era al di là del reticolato; essi contenevano duecento melagrane in fila intorno a ogni capitello. 7 Eresse le colonne nel vestibolo del tempio. Eresse la colonna di destra, che chiamò Iachin ed eresse la colonna di sinistra, che chiamò Boaz. 8 Così fu terminato il lavoro delle colonne. 9 Fece un bacino di metallo fuso di dieci cubiti da un orlo all'altro, rotondo; la sua altezza era di cinque cubiti e la sua circonferenza di trenta cubiti. 10 Intorno, sotto l'orlo, c'erano cucurbite, dieci per ogni cubito; le cucurbite erano disposte in due file ed erano state colate insieme con il bacino. 11 Questo poggiava su dodici buoi; tre guardavano verso settentrione, tre verso occidente, tre verso meridione e tre verso oriente. Il bacino poggiava su di essi e le loro parti posteriori erano rivolte verso l'interno. 12 Il suo spessore era di un palmo; il suo orlo fatto come l'orlo di un calice era a forma di giglio. Conteneva duemila bat. 13 Fece dieci basi di bronzo, ciascuna lunga quattro cubiti, larga quattro e alta tre cubiti. 14 Ecco come erano fatte le basi: si componevano di doghe e di traverse incrociate con le doghe. 15 Sulle doghe che erano fra le traverse c'erano leoni, buoi e cherubini; le stesse figure erano sulle traverse. Sopra e sotto i leoni e i buoi c'erano ghirlande a forma di festoni. 16 Ciascuna base aveva quattro ruote di bronzo con gli assi di bronzo; i suoi quattro piedi avevano sporgenze, sotto il bacino; le sporgenze erano di metallo fuso e situate al di là di ogni ghirlanda. 17 L'estremità della base, dalla parte della sporgenza e sopra, era di un cubito; tale estremità era rotonda, fatta in forma di sostegno, alta un cubito e mezzo; anche su tale estremità c'erano sculture. Le traverse erano di forma quadrata, non rotonda. 18 Le quattro ruote erano sotto le traverse; gli assi delle ruote erano fissati alla base; l'altezza di ogni ruota era di un cubito e mezzo. 19 Le ruote erano lavorate come le ruote di un carro; i loro assi, i loro quarti, i loro raggi e i loro mozzi erano tutti di metallo fuso. 20 Quattro sporgenze erano sui quattro angoli di ciascuna base; la sporgenza e la base erano di un sol pezzo. 21 Alla cima della base c'era un sostegno rotondo, alto mezzo cubito; alla cima della base c'erano i manici; le traverse e la base erano di un sol pezzo. 22 Sulle sue pareti scolpì cherubini, leoni e palme, secondo gli spazi liberi, e ghirlande intorno. 23 Fuse le dieci basi in un medesimo stampo, identiche nella misura e nella forma. 24 Fuse poi anche dieci bacini di bronzo; ognuno conteneva quaranta bat ed era di quattro cubiti; un bacino per ogni base, per le dieci basi. 25 Pose cinque delle basi sul lato destro del tempio e cinque su quello sinistro. Pose la vasca sul lato destro del tempio, a sud-est. 26 Chiram preparò inoltre caldaie, palette e vassoi. E terminò tutte le commissioni del re Salomone per il tempio del Signore, 27 cioè le due colonne, i globi dei capitelli che erano sopra le colonne, i due reticolati per coprire i due globi dei capitelli che erano sopra le colonne, 28 le quattrocento melagrane sui due reticolati, due file di melagrane per ciascun reticolato, 29 le dieci basi e i dieci bacini sulle basi, 30 il bacino e i dodici buoi sotto il bacino, 31 le caldaie, le palette, i vassoi e tutti quei vasi che Chiram aveva fatti al re Salomone per il tempio del Signore; tutto era di bronzo rifinito. 32 Il re li fece fondere nella valle del Giordano, in suolo argilloso, fra Succot e Zartan. 33 Salomone installò tutti gli arredi in quantità molto grande: non si poteva calcolare il peso del bronzo. 34 Salomone fece anche tutti gli arredi del tempio del Signore, l'altare d'oro, le tavole d'oro su cui si ponevano i pani dell'offerta, 35 i cinque candelabri a destra e i cinque a sinistra di fronte alla cella d'oro purissimo, i fiori, le lampade, gli smoccolatoi d'oro, 36 le coppe, i coltelli, gli aspersori, i mortai e i bracieri d'oro purissimo, i cardini per le porte del tempio interno, cioè per il Santo dei santi, e i battenti d'oro per la navata. 37 Fu così terminato tutto il lavoro che il re Salomone aveva fatto per il tempio. Salomone presentò le offerte fatte da Davide suo padre, cioè l'argento, l'oro e i vari oggetti; le depositò nei tesori del tempio. 38 A questo punto Salomone convocò in assemblea a Gerusalemme gli anziani di Israele, tutti i capitribù, i principi dei casati degli Israeliti, per trasportare l'arca dell'alleanza del Signore dalla città di Davide, cioè da Sion. 39 Tutto Israele si radunò presso il re Salomone per la festa, nel mese di Etanim, cioè il settimo mese. 40 Presenti tutti gli anziani di Israele, l'arca del Signore fu sollevata e i sacerdoti e i leviti la trasportarono 41 con la tenda del convegno e con tutti gli arredi sacri che erano nella tenda. 42 Il re Salomone e tutta la comunità di Israele, convenuta presso di lui, immolavano davanti all'arca pecore e buoi che non si contavano nè si calcolavano. 43 I sacerdoti introdussero l'arca dell'alleanza del Signore al suo posto nella cella del tempio, cioè nel Santo dei santi, sotto le ali dei cherubini. 44 Difatti i cherubini stendevano le ali sopra l'arca; essi coprivano l'arca e le sue stanghe dall'alto. 45 Le stanghe erano più lunghe, per questo le loro punte si vedevano dal Santo di fronte alla cella, ma non si vedevano di fuori; tali cose ci sono fino ad oggi. 46 Nell'arca non c'era nulla se non le due tavole di pietra, che vi aveva deposte Mosè sull'Oreb, cioè le tavole dell'alleanza conclusa dal Signore con gli Israeliti quando uscirono dal paese d'Egitto. 47 Appena i sacerdoti furono usciti dal santuario, la nube riempì il tempio 48 e i sacerdoti non poterono rimanervi per compiere il servizio a causa della nube, perchè la gloria del Signore riempiva il tempio. 49 Allora Salomone disse: ""Il Signore ha deciso di abitare sulla nube. 50 Io ti ho costruito una casa potente, un luogo per la tua dimora perenne"". 51 Il re si voltò e benedisse tutta l'assemblea di Israele, mentre tutti i presenti stavano in piedi.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia