Cronologia dei paragrafi

Disobbedienza e morte di Simai
Introduzione
Il sogno di Gabaon
Il giudizio di Salomone
I grandi ufficiali di Salomone
I prefetti di Salomone
La fama di Salomone
Preparativi per la costruzione del Tempio
La costruzione del Tempio
L'interno. Il Santo dei Santi
I Cherubini
Le porte. Il cortile
Le date
La reggia di Salomone
Chiram
Le colonne di bronzo
Il bacino di bronzo
Le basi e i bacini di bronzo
Il piccolo mobilio. Riassunto
Trasferimento dell'arca dell'alleanza
Dio prende possesso del suo Tempio
Discorso di Salomone al popolo
Preghiera personale di Salomone
Preghiera per il popolo
Supplementi
Conclusione della preghiera e benedizione del popolo
I sacrifici della festa di dedicazione
Nuova apparizione divina
Scambio con Chiram
Il lavoro forzato per la costruzione
Il servizio del Tempio
Salomone armatore
Visita della regina di Saba
La ricchezza di Salomone
I carri di Salomone
Le mogli di Salomone
I nemici esterni di Salomone
La rivolta di Geroboamo
Conclusione del regno
L'assemblea di Sichem
Lo scisma politico
Lo scisma religioso
Distruzione dell'altare di Betel
L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

Disobbedienza e morte di Simai (1re 2,36-99)

2:36 Il re mandò a chiamare Simei per dirgli: "Costruisciti una casa a Gerusalemme; ivi sarà la tua dimora e non ne uscirai per andartene qua e là. 37 Quando ne uscirai, oltrepassando il torrente Cedron, sappi bene che morirai certamente: il tuo sangue ricadrà sulla tua testa". 38 Simei disse al re: "Va bene! Come ha detto il re, mio signore, così farà il tuo servo". Simei dimorò in Gerusalemme per molto tempo. 39 Dopo tre anni, due schiavi di Simei fuggirono presso Achis figlio di Maacà, re di Gat. Fu riferito a Simei: "I tuoi schiavi sono in Gat". 40 Simei si alzò, sellò il suo asino e partì per Gat, andando da Achis in cerca dei suoi schiavi. Simei vi andò e ricondusse i suoi schiavi da Gat. 41 Fu riferito a Salomone che Simei era andato da Gerusalemme a Gat e che era ritornato. 42 Il re fece chiamare Simei e gli disse: "Non ti avevo forse fatto giurare per il Signore e non ti avevo ammonito dicendo: "Nel giorno in cui uscirai per andartene qua e là, sappi bene che certamente dovrai morire"? Tu mi avevi risposto: "Va bene, ho capito". 43 Perchè non hai rispettato il giuramento del Signore e il comando che ti avevo impartito?". 44 Il re aggiunse a Simei: "Tu conosci, poichè il tuo cuore ne è consapevole, tutto il male che hai fatto a Davide, mio padre. Il Signore farà ricadere la tua malvagità sulla tua testa. 45 Invece sarà benedetto il re Salomone e il trono di Davide sarà saldo per sempre davanti al Signore". 46 Il re diede ordine a Benaià, figlio di Ioiadà, il quale, uscito, lo colpì e quegli morì. Il regno si consolidò nelle mani di Salomone.

2:36 2:36 Poi il re mando' a chiamare Simi, e gli disse: Edificati una casa in Gerusalemme, e dimoravi, e non uscirne ne' qua, ne' la'. 37 2:37 Perciocche' al giorno che tu ne sarai uscito, e sarai passato il torrente di Chidron, sappi pur che del tutto tu morrai. il tuo sangue sara' soproa la tua testa. 38 2:38 E Simi disse al re: La parola e' buona. il tuo servitore fara' come il re, mio signore, ha detto. E Simi stette in Gerusalemme un lungo spazio di tempo. 39 2:39 Ed in capo di tre anni, avvenne che due servi di Simi se ne fuggirono ad Achis, figliuolo di Maaca, re di Gat. E cio' fu rapportato a Simi, e gli fu detto: Ecco, i tuoi servi sono in Gat. 40 2:40 E Simi si levo', e sello' il suo asino, e ando' in Gat, ad Achis, per cercare i suoi servi. e ando', e ricondusse i suoi servi da Gat. 41 2:41 E fu rapportato a Salomone che Simi era andato da Gerusalemme in Gat, ed era ritornato. 42 2:42 E il re mando' a chiamar Simi, e gli disse: Non ti avea io fatto giurare per lo Signore, e non ti avea io protestato, dicendo: Al giorno che tu uscirai, e andrai o qua o la', sappi pur che del tutto tu morrai? E tu mi dicesti: La parola che io ho udita e' buona. 43 2:43 Perche' dunque non hai osservato il giuramento del Signore, e il comandamento che io ti avea fatto? 44 2:44 Il re, oltre a cio', disse a Simi: Tu sai tutto il male che tu hai fatto a Davide, mio padre, del quale il tuo cuore e' consapevole. e per cio' il Signore ha fatto ritornare in sul tuo capo il male che tu hai fatto. 45 2:45 Ma il re Salomone sara' benedetto, e il trono di Davide sara' stabile davanti al Signore in perpetuo. 46 2:46 E, per comandamento del re, Benaia, figliuolo di Ioiada, usci', e si avvento' soproa lui, ed egli mori'. Ed il reame fu stabilito nelle mani di Salomone.

2:36 2:36 Poi il re mando' a chiamare Scimei e gli disse: 'Costruisciti una casa in Gerusalemme, proendivi dimora, e non ne uscire per andare qua o la'. 37 2:37 poichè il giorno che ne uscirai e passerai il torrente Kidron, sappi per certo che morrai. il tuo sangue ricadra' sul tuo capo'. 38 2:38 Scimei rispose al re: 'Sta bene. il tuo servo fara' come il re mio signore ha detto'. E Scimei dimoro' lungo tempo a Gerusalemme. 39 2:39 Di li' a tre anni avvenne che due servi di Scimei fuggirono proesso Akis, figliuolo di Maaca, re di Gath. La cosa fu riferita a Scimei, e gli fu detto: 'Ecco i tuoi servi sono a Gath'. 40 2:40 E Scimei si levo', sello' il suo asino, e ando' a Gath, da Akis, in cerca dei suoi servi. ando', e rimeno' via da Gath i suoi servi. 41 2:41 E fu riferito a Salomone che Scimei era andato da Gerusalemme a Gath, ed era tornato. 42 2:42 Il re mando' a chiamare Scimei, e gli disse: 'Non t'avevo io fatto giurare per l'Eterno, e non t'avevo solennemente avvertito, dicendoti: - Sappi per certo che il giorno che uscirai per andar qua o la', morrai? - E non mi rispondesti tu: - La parola che ho udita sta bene? 43 2:43 E perchè dunque non hai mantenuto il giuramento fatto all'Eterno e non hai osservato il comandamento che t'avevo dato?' 44 2:44 Il re disse inoltre a Scimei: 'Tu sai tutto il male che facesti a Davide mio padre. il tuo cuore n'e' consapevole. ora l'Eterno fa ricadere sul tuo capo la tua malvagita'. 45 2:45 ma il re Salomone sara' benedetto e il trono di Davide sara' reso stabile in perpetuo dinanzi all'Eterno'. 46 2:46 E il re diede i suoi ordini a Benaia, figliuolo di Jehoiada, il quale usci', s'avvento' contro Scimei, che mori'. Cosi' rimase saldo il regno nelle mani di Salomone.

2:36 2:36 Poi il re mandò a chiamare Simei e gli disse: 'Costruisciti una casa in Gerusalemme per abitarvi, e non ne uscire per andare qua o ló. 37 2:37 perchè il giorno che ne uscirai e oltrepasserai il torrente Chidron, sappi per certo che morirai. il tuo sangue ricadró sul tuo capo'. 38 2:38 Simei rispose al re: 'Sta bene. il tuo servo faró come il re, mio signore, ha detto'. E Simei abitò a Gerusalemme per molto tem- p?. 39 2:39 Tre anni dopo, due servi di Simei fuggirono proesso Achis, figlio di Maa-ca, re di Gat. La cosa fu riferita a Simei, e gli fu detto: 'Ecco, i tuoi servi sono a Gat'. 40 2:40 Simei si alzò, sellò il suo asino e andò a Gat, da Achis, in cerca dei suoi servi. andò, e condusse via da Gat i suoi servi. 41 2:41 Fu riferito a Salomone che Simei era andato da Gerusalemme a Gat, ed era tornato. 42 2:42 Il re mandò a chiamare Simei e gli disse: 'Non ti avevo fatto giurare per il SIGNORE, e non t'avevo solennemente avvertito, dicendoti: ""Sappi per certo che il giorno che uscirai per andare qua o ló, morirai""? E tu non mi rispondesti: ""Ho udito la tua parola: sta bene""? 43 2:43 Perchè dunque non hai mantenuto il giuramento fatto al SIGNORE e non hai osservato l'ordine che ti avevo dato?'. 44 2:44 Il re disse inoltre a Simei: 'Tu sai tutto il male che facesti a Davide mio padre. il tuo cuore ne è consapevole. ora il SIGNORE fa ricadere sul tuo capo la tua malvagitó. 45 2:45 ma il re Salomone saró benedetto e il trono di Davide saró reso stabile per semproe davanti al SIGNORE'. 46 2:46 E il re ordinò a Benaia, figlio di Ieoiada, di andare a ucciderlo. E quello morò. Cosò il regno rimase saldo nelle mani di Salomone.

2:36 2:36 Poi il re mandò a chiamare Scimei e gli disse: ’Costruisciti una casa in Gerusalemme e ló abiterai, e non ne uscirai più per andare qua o ló. 37 2:37 Il giorno infatti che uscirai e passerai il torrente Kidron, sappi per certo che morirai. il tuo sangue ricadró sul tuo capo'. 38 2:38 Scimei rispose al re: ’Sta bene. il tuo servo faró come il re mio signore ha detto'. Così Scimei dimorò in Gerusalemme per molto tempo. 39 2:39 Ma, dopo tre anni, avvenne che due servi di Sci-mei fuggirono proesso A-kish, figlio di Maakah, re di Gath. Perciò riferirono la cosa a Scimei e gli dissero: ’Ecco i tuoi servi sono a Gath'. 40 2:40 Allora Scimei si levò, sellò il suo asino e andò a Gath da Akish in cerca dei suoi servi. Scimei andò e ricondusse i suoi servi da Gath. 41 2:41 A Salomone fu riferito che Scimei era andato da Gerusalemme a Gath ed era tornato. 42 2:42 Il re allora mandò a chiamare Scimei e gli disse: ’Non ti avevo fatto giurare per l’Eterno e non ti avevo solennemente avvertito, di-cendo/i: ""Sappi per certo che il giorno in cui uscirai per andare qua o ló, morirai""? E tu mi avevi risposto: ""La parola che ho udita mi sta bene"". 43 2:43 Perchè dunque non hai osservato il giuramento dell’Eterno e il comando che ti avevo impartito?'. 44 2:44 Il re disse inoltre a Scimei: ’Tu conosci tutto il male che facesti a Davide mio padre e il tuo cuore ne è consapevole. perciò l’Eterno faró ricadere sul tuo capo la tua malvagitó, 45 2:45 ma il re Salomone saró benedetto e il trono di Davide saró reso stabile davanti all’Eterno per semproe'. 46 2:46 Quindi il re diede ordine a Benaiah, figlio di Je-hoiada, che uscì e colpì Scimei. e questi morì. Così rimase saldo il regno nelle mani di Salomone.

2:36 Il re mandò a chiamare Simei per dirgli: ""Costruisciti una casa in Gerusalemme; ivi sia la tua dimora; non ne uscirai per andartene qua e là. 37 Quando ne uscirai, oltrepassando il torrente Cedron - sappilo bene! - sarai degno di morte; il tuo sangue ricadrà sulla tua testa"". 38 Simei disse al re: ""L'ordine è giusto! Come ha detto il re mio signore, così farà il tuo servo"". Simei dimorò in Gerusalemme per molto tempo. 39 Dopo tre anni, due schiavi di Simei fuggirono presso Achis figlio di Maaca, re di Gat. Fu riferito a Simei che i suoi schiavi erano in Gat. 40 Simei si alzò, sellò l'asino e partì per Gat andando da Achis in cerca dei suoi schiavi. Simei vi andò e ricondusse i suoi schiavi da Gat. 41 Fu riferito a Salomone che Simei era andato da Gerusalemme a Gat e che era ritornato. 42 Il re, fattolo chiamare, gli disse: ""Non ti avevo forse giurato per il Signore e non ti avevo io testimoniato che, quando tu fossi uscito per andartene qua e là - lo sapevi bene! - saresti stato degno di morte? Tu mi avevi risposto: L'ordine è giusto! Ho capito. 43 Perchè non hai rispettato il giuramento del Signore e il comando che ti avevo impartito?"". 44 Il re aggiunse a Simei: ""Tu conosci tutto il male che hai fatto a Davide mio padre. Il Signore farà ricadere la tua malvagità sulla tua testa. 45 Invece sia benedetto il re Salomone e il trono di Davide sia saldo per sempre davanti al Signore"". 46 Il re diede ordine a Benaia figlio di Ioiada, di andare ad ucciderlo. E quegli morì. Il regno si consolidò nelle mani di Salomone.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia