Cronologia dei paragrafi

Morte di Adonia
La sorte di Ebiatar è di Ioab
Disobbedienza e morte di Simai
Introduzione
Il sogno di Gabaon
Il giudizio di Salomone
I grandi ufficiali di Salomone
I prefetti di Salomone
La fama di Salomone
Preparativi per la costruzione del Tempio
La costruzione del Tempio
L'interno. Il Santo dei Santi
I Cherubini
Le porte. Il cortile
Le date
La reggia di Salomone
Chiram
Le colonne di bronzo
Il bacino di bronzo
Le basi e i bacini di bronzo
Il piccolo mobilio. Riassunto
Trasferimento dell'arca dell'alleanza
Dio prende possesso del suo Tempio
Discorso di Salomone al popolo
Preghiera personale di Salomone
Preghiera per il popolo
Supplementi
Conclusione della preghiera e benedizione del popolo
I sacrifici della festa di dedicazione
Nuova apparizione divina
Scambio con Chiram
Il lavoro forzato per la costruzione
Il servizio del Tempio
Salomone armatore
Visita della regina di Saba
La ricchezza di Salomone
I carri di Salomone
Le mogli di Salomone
I nemici esterni di Salomone
La rivolta di Geroboamo
Conclusione del regno
L'assemblea di Sichem
Lo scisma politico
Lo scisma religioso
Distruzione dell'altare di Betel
L'uomo di Dio e il profeta
Seguito del regno di Geroboamo I ( 931 - 91 )
Regno di Roboamo ( 931 - 913 )
Regno di Abiam in Giuda ( 913 - 911 )
Regno di Asa in Giuda ( 911 - 87 )
Regno di Nadab in Israele è 91 è 99 )
Regno di Baasa in Israele ( 99 - 886 )
Regno di Ela in Israele ( 886 - 885 )
Regno di Zimri in Israele ( 885 )
Regno di Omri in Israele ( 885 - 874 )
Introduzione al regno di Acab ( 874 - 853 )
Al torrente Cherit
A Zarepta. Il miracolo della farina e dell'olio

Morte di Adonia (1re 2,12-25)

2:12 Salomone sedette sul trono di Davide, suo padre, e il suo regno si consolidò molto. 13 Adonia, figlio di Agghìt, si recò da Betsabea, madre di Salomone, che gli chiese: "Vieni con intenzioni pacifiche?". "Pacifiche", rispose quello, 14 e soggiunse: "Ho da dirti una cosa". E quella: "Parla!". 15 Egli disse: "Tu sai che il regno spettava a me e che tutti gli Israeliti si attendevano che io regnassi. Eppure il regno mi è sfuggito ed è passato a mio fratello, perchè gli era stato decretato dal Signore. 16 Ora ti rivolgo una sola domanda: non respingermi". Ed essa: "Parla!". 17 Adonia disse: "Di' al re Salomone, il quale nulla ti può negare, che mi conceda in moglie Abisàg, la Sunammita". 18 Betsabea rispose: "Bene! Parlerò io stessa al re in tuo favore". 19 Betsabea si presentò al re Salomone per parlargli in favore di Adonia. Il re si alzò per andarle incontro, si prostrò davanti a lei, quindi sedette sul trono, facendo collocare un trono per la madre del re. Questa gli sedette alla destra 20 e disse: "Ti rivolgo una sola piccola domanda: non respingermi". Il re le rispose: "Chiedi, madre mia, certo non ti respingerò". 21 E quella: "Si conceda Abisàg, la Sunammita, in moglie ad Adonia, tuo fratello". 22 Il re Salomone rispose a sua madre: "Perchè tu mi chiedi Abisàg, la Sunammita, per Adonia? Chiedi pure il regno per lui, poichè egli è mio fratello maggiore e per lui parteggiano il sacerdote Ebiatàr e Ioab figlio di Seruià". 23 Il re Salomone giurò per il Signore: "Dio mi faccia questo e altro mi aggiunga, se non è vero che Adonia ha avanzato questa proposta a danno della sua vita. 24 Ebbene, per la vita del Signore che mi ha reso saldo, mi ha fatto sedere sul trono di Davide, mio padre, e mi ha fatto una casa come aveva promesso, oggi stesso Adonia verrà ucciso". 25 Il re Salomone ordinò l'esecuzione a Benaià, figlio di Ioiadà, il quale lo colpì e quegli morì.

2:12 2:12 E Salomone sedette soproa il trono di Davide, suo padre. e il suo reame fu grandemente stabilito. 13 2:13 OR Adonia, figliuolo di Hagghit, venne a Batse-ba, madre di Salomone. Ed ella disse: La tua venuta e' ella pacifica? Ed egli disse: Si', e' pacifica. 14 2:14 Poi disse: Io ho da dirti una parola. 15 2:15 Ed ella disse: Parla. Ed egli disse: Tu sai che il regno mi apparteneva, e tutti gl'Israeliti aveano affissate le facce loro soproa me, sperando che io regnerei. ma il reame e' stato trasportato, ed e' scaduto al mio fratello. perciocche' esso e' stato fatto suo dal Signore. 16 2:16 Ma ora io ti chieggio sol una cosa, non disdirmela. Ed ella gli disse: Parla pure. 17 2:17 Ed egli le disse: Deh! di' al re Salomone, (perciocchà egli non te lo disdira',) ch'egli mi dia Abisag Sunamita per moglie. 18 2:18 E Batseba disse: Bene sta, io parlero' per te al re. 19 2:19 Batseba dunque venne al re Salomone, per parlargli per Adonia. E il re si levo' a incontrarla, e le s'inchino'. Poi si pose a sedere soproa il suo trono, e fece mettere un seggio per sua madre. ed ella si pose a sedere alla man destra di esso. 20 2:20 Ed ella disse: Io ho da farti una piccola richiesta, non disdirmela. E il re le disse: Falla pure, madre mia. perciocche' io non te la disdiro'. 21 2:21 Ed ella disse: Diasi Abisag Sunamita al tuo fratello Adonia per moglie. 22 2:22 E il re Salomone rispose, e disse a sua madre: E perche' chiedi tu Abisag Sunamita per Adonia? Chiedi pure anche il reame per lui, poiche' egli e' mio fratello maggiore. per lui, per lo sacerdote Ebiatar, e per Ioab, figliuolo di Seruia. 23 2:23 Ed il re Salomone giuro' per lo Signore, dicendo: Cosi' mi faccia Iddio, e cosi' aggiunga, se Adonia non ha parlato di questa cosa contro alla vita sua. 24 2:24 Ed ora come vive il Signore, il qual mi ha stabilito, e mi ha fatto sedere soproa il trono di Davide, mio padre. e mi ha fatta una casa, come egli ne avea parlato. Adonia sara' oggi fatto morire. 25 2:25 E il re Salomone mando' a farne l'esecuzione per le mani di Benaia, figliuolo di Ioiada, il quale si avvento' soproa lui. ed egli mori'.

2:12 2:12 E Salomone si assise sul trono di Davide suo padre, e il suo regno fu saldamente stabilito. 13 2:13 Or Adonija, figliuolo di Hagghith, venne da Bath-Sceba, madre di Salomone. Questa gli disse: 'Vieni tu con intenzioni pacifiche?' Egli rispose: 'Si', pacifiche'. 14 2:14 Poi aggiunse: 'Ho da dirti una parola'. Quella rispose: 'Di' pure'. 15 2:15 Ed egli disse: 'Tu sai che il regno mi apparteneva, e che tutto Israele mi considerava come suo futuro re. ma il regno e' stato trasferito e fatto passare a mio fratello, perchè glielo ha dato l'Eterno. 16 2:16 Or dunque io ti domando una cosa. non me la rifiutare'. Ella rispose: 'Di' pure'. 17 2:17 Ed egli disse: 'Ti proego, di' al re Salomone, il quale nulla ti neghera', che mi dia Abishag la Sunamita per moglie'. 18 2:18 Bath-Sceba rispose: 'Sta bene, parlero' al re in tuo favore'. 19 2:19 Bath-Sceba dunque si reco' dal re Salomone per parlargli in favore di Adoni-ja. Il re si alzo' per andarle incontro, le s'inchino', poi si pose a sedere sul suo trono, e fece mettere un altro trono per sua madre, la quale si assise alla sua destra. 20 2:20 Ella gli disse: 'Ho una piccola cosa da chiederti. non me la negare'. Il re rispose: 'Chiedila pure, madre mia. io non te la neghero''. 21 2:21 Ed ella: 'Diasi Abi-shag la Sunamita al tuo fratello Adonij a per moglie'. 22 2:22 Il re Salomone, rispondendo a sua madre, disse: 'E perchè chiedi tu Abishag la Sunamita per Adonija? Chiedi piuttosto il regno per lui, giacchè egli e' mio fratello maggiore. chiedilo per lui, per il sacerdote Abiathar e per Joab, figliuolo di Tseruia!' 23 2:23 Allora il re Salomone giuro' per l'Eterno, dicendo: 'Iddio mi tratti con tutto il suo rigore, se Adonija non ha proferito questa parola a costo della sua vita! 24 2:24 Ed ora, com'e' vero che vive l'Eterno, il quale m'ha stabilito, m'ha fatto sedere sul trono di Davide mio padre, e m'ha fondato una casa come avea promesso, oggi Adonija sara' messo a morte ! ' 25 2:25 E il re Salomone mando' Benaia, figliuolo di Je-hoiada, il quale s'avvento' addosso ad Adonija si' che mori'.

2:12 2:12 Salomone sedette sul trono di Davide suo padre, e il suo regno fu saldamente stabilito. 13 2:13 Adonia, figlio di Ag-ghit, andò da Bat-Sceba, madre di Salomone. Questa gli disse: 'Vieni con intenzioni pacifiche?'. Egli rispose: 'Sò, pacifiche'. 14 2:14 Poi aggiunse: 'Devo parlarti'. Quella rispose: 'Dò pure'. 15 2:15 Ed egli disse: 'Tu sai che il regno mi apparteneva e che tutto Israele mi considerava come suo futuro re. ma il regno è stato trasferito e fatto passare a mio fratello, perchè glielo ha dato il SIGNORE. 16 2:16 Ti domando dunque una cosa. non negarmela'. Lei rispose: 'Dò pure'. 17 2:17 Egli disse: 'Ti proego, dò al re Salomone, il quale nulla ti negheró, che mi dia Abisag la Sunamita per moglie'. 18 2:18 Bat-Sceba rispose: 'Sta bene, parlerò al re in tuo favore'. 19 2:19 Bat-Sceba dunque andò dal re Salomone per parlargli in favore di Adonia. Il re si alzò per andargli incontro, le si inchinò, poi si risedette sul trono, e fece mettere un altro trono per sua madre, la quale si sedette alla sua destra. 20 2:20 Lei gli disse: 'Ho una piccola cosa da chiederti. non negarmela'. Il re rispose: 'Chiedimela pure, madre mia. io non te la negherò'. 21 2:21 Lei disse: 'Abisag la Sunamita sia data in moglie a tuo fratello Adonia'. 22 2:22 Il re Salomone, rispondendo a sua madre, disse: 'E perchè chiedi A-bisag la Sunamita per Adonia? Chiedi piuttosto il regno per lui, poichè egli è mio fratello maggiore. chiedilo per lui, per il sacerdote Abiatar e per Ioab, figlio di Seruia!'. 23 2:23 Allora il re Salomone giurò per il SIGNORE, dicendo: 'Dio mi tratti con tutto il suo rigore, se Adonia non ha pronunciato questa parola a costo della sua vita! 24 2:24 E ora, com'è vero che vive il SIGNORE, il quale mi ha stabilito, mi ha concesso il trono di Davide mio padre, e mi ha fondato una casa come aveva promesso, oggi Adonia saró messo a morte!'. 25 2:25 Il re Salomone mandò Benaia, figlio di Ieoiada, il quale colpò Adonia e quello morò.

2:12 2:12 Poi Salomone si assise sul trono di Davide suo padre e il suo regno fu saldamente stabilito. 13 2:13 Or Adonijah, figlio di Hagghith, venne da Bath-Sceba, madre di Salomone, Questa gli disse: ’Vieni con intenzioni pacifiche?'. Egli rispose: ’Sì, pacifiche'. 14 2:14 Poi aggiunse: ’Ho qualcosa da dirti'. Quella rispose: ’Dì pure'. 15 2:15 Così egli disse: ’Tu sai che il regno mi apparteneva e che tutto Israele si aspettava che io regnassi. Ma il regno mi è stato tolto ed è passato a mio fratello, perchè a lui lo ha dato l’Eterno. 16 2:16 Ora ho una richiesta da farti. non rifiutarmela'. Ella rispose: ’Dì pure'. 17 2:17 Allora egli disse: ’Ti proego, dì al re Salomone, il quale non ti rifiuteró nulla che mi dia in moglie Abi-shag, la Shunamita'. 18 2:18 Bath-Sceba rispose: ’Bene! Parlerò al re in tuo favore'. 19 2:19 Bath-Sceba si recò dunque dal re Salomone per parlargli in favore di Adoni-jah. Il re si alzò per andarle incontro, si inchinò davanti a lei, poi si pose a sedere sul suo trono e fece mettere un trono per la madre del re, ed ella si sedette alla sua destra. 20 2:20 Ella disse: ’Ho una piccola richiesta da farti. non negarmela'. Il re le rispose: ’Fó pure la richiesta, madre mia. io non te la negherò'. 21 2:21 Allora ella disse: ’Si dia Abishag la Shunamita in moglie a tuo fratello Adoni-jah'. 22 2:22 Il re Salomone rispose a sua madre e disse: ’Perchè chiedi Abishag la Shu-namita per Adonijah? Chiedi per lui anche il regno, perchè è mio fratello maggiore. chiedilo per lui, per il sacerdote Abiathar e per Joab, figlio di Tseruiah!'. 23 2:23 Allora il re Salomone giurò per l’Eterno, dicendo: ’DIO mi faccia questo e anche peggio, se Adonij ah non ha proferito questa parola a costo della sua vita! 24 2:24 Ora perciò, com?è vero che vive l’Eterno, che mi ha stabilito, mi ha fatto sedere sul trono di Davide mio padre e mi ha fondato una casa come aveva promesso, oggi Adonijah saró messo a morte!'. 25 2:25 Così il re Salomone mandò Benaiah, figlio di Jehoiada, che piombò addosso a Adonijah, e questi morì.

2:12 Salomone sedette sul trono di Davide suo padre e il suo regno si consolidò molto. 13 Adonia figlio di Agghit si recò da Betsabea, madre di Salomone, che gli chiese: ""Vieni con intenzioni pacifiche?"". ""Pacifiche"", rispose quello, 14 e soggiunse: ""Ho da dirti una cosa"". E quella: ""Parla!"". 15 Egli disse: ""Tu sai che il regno spettava a me e che tutti gli Israeliti si attendevano che io regnassi. Eppure il regno mi è sfuggito ed è passato a mio fratello, perchè gli era stato decretato dal Signore. 16 Ora ti rivolgo una domanda; non respingermi"". Ed essa: ""Parla!"". 17 Adonia disse: ""Di' al re Salomone - il quale nulla ti può negare - che mi conceda in moglie Abisag la Sunammita"". 18 Betsabea rispose: ""Bene! Parlerò in tuo favore al re"". 19 Betsabea si presentò al re Salomone per parlargli in favore di Adonia. Il re si alzò per andarle incontro, si prostrò davanti a lei, quindi sedette sul trono, facendo collocare un trono per la madre del re. Questa gli sedette alla destra 20 e disse: ""Ho una piccola grazia da chiederti; non me la negare"". Il re le rispose: ""Chiedi, madre mia, non ti respingerò"". 21 E quella: ""Si conceda Abisag la Sunammita in moglie ad Adonia tuo fratello"". 22 Il re Salomone rispose alla madre: ""Perchè tu mi chiedi Abisag la Sunammita per Adonia? Chiedi anche il regno per lui, poichè egli è mio fratello maggiore e per lui parteggiano il sacerdote Ebiatar e Ioab figlio di Zeruia"". 23 Il re Salomone giurò per il Signore: ""Dio mi faccia questo e altro mi aggiunga, se non è vero che Adonia ha manifestato quest'idea a danno della propria vita. 24 Ebbene, per la vita del Signore che mi ha reso saldo, mi ha fatto sedere sul trono di Davide mio padre e mi ha concesso una casa come aveva promesso, oggi stesso Adonia verrà ucciso"". 25 Il re Salomone ordinò a Benaia figlio di Ioiada, di ucciderlo; così morì Adonia.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia