Ricerca

Salmo di Davide (2sam 22,1-99)

22:1 Davide rivolse al Signore le parole di questo canto, quando il Signore lo liberò dalla mano di tutti i suoi nemici e dalla mano di Saul. 2 Egli disse: "Signore, mia roccia, mia fortezza, mio liberatore,3 mio Dio, mia rupe, in cui mi rifugio; mio scudo, mia potente salvezza e mio baluardo, mio nascondiglio che mi salva, dalla violenza tu mi salvi. 4 Invoco il Signore, degno di lode, e sarò salvato dai miei nemici. 5 Mi circondavano flutti di morte, mi travolgevano torrenti infernali;6 già mi avvolgevano i lacci degli inferi, già mi stringevano agguati mortali. 7 Nell'angoscia invocai il Signore, nell'angoscia gridai al mio Dio: dal suo tempio ascoltò la mia voce, a lui, ai suoi orecchi, giunse il mio grido. 8 La terra tremò e si scosse; vacillarono le fondamenta dei cieli, si scossero perchè egli era adirato. 9 Dalle sue narici saliva fumo, dalla sua bocca un fuoco divorante; da lui sprizzavano carboni ardenti. 10 Abbassò i cieli e discese, una nube oscura sotto i suoi piedi. 11 Cavalcava un cherubino e volava, appariva sulle ali del vento. 12 Si avvolgeva di tenebre come di una tenda, di acque oscure e di nubi. 13 Davanti al suo fulgore arsero carboni ardenti. 14 Il Signore tuonò dal cielo, l'Altissimo fece udire la sua voce. 15 Scagliò saette e li disperse, fulminò con folgore e li sconfisse. 16 Allora apparve il fondo del mare, si scoprirono le fondamenta del mondo, per la minaccia del Signore, per lo spirare del suo furore. 17 Stese la mano dall'alto e mi prese, mi sollevò dalle grandi acque,18 mi liberò da nemici potenti, da coloro che mi odiavano ed erano più forti di me. 19 Mi assalirono nel giorno della mia sventura, ma il Signore fu il mio sostegno;20 mi portò al largo, mi liberò perchè mi vuol bene. 21 Il Signore mi tratta secondo la mia giustizia, mi ripaga secondo l'innocenza delle mie mani,22 perchè ho custodito le vie del Signore, non ho abbandonato come un empio il mio Dio. 23 I suoi giudizi mi stanno tutti davanti, non ho respinto da me la sua legge;24 ma integro sono stato con lui e mi sono guardato dalla colpa. 25 Il Signore mi ha ripagato secondo la mia giustizia, secondo la mia innocenza davanti ai suoi occhi. 26 Con l'uomo buono tu sei buono, con l'uomo integro tu sei integro,27 con l'uomo puro tu sei puro e dal perverso non ti fai ingannare. 28 Tu salvi il popolo dei poveri, ma sui superbi abbassi i tuoi occhi. 29 Signore, tu sei la mia lampada; il Signore rischiara le mie tenebre. 30 Con te mi getterò nella mischia, con il mio Dio scavalcherò le mura. 31 La via di Dio è perfetta, la parola del Signore è purificata nel fuoco; egli è scudo per chi in lui si rifugia. 32 Infatti, chi è Dio, se non il Signore? O chi è roccia, se non il nostro Dio?33 Il Dio che mi ha cinto di vigore e ha reso integro il mio cammino,34 mi ha dato agilità come di cerve e sulle alture mi ha fatto stare saldo,35 ha addestrato le mie mani alla battaglia, le mie braccia a tendere l'arco di bronzo. 36 Tu mi hai dato il tuo scudo di salvezza, mi hai esaudito e mi hai fatto crescere. 37 Hai spianato la via ai miei passi, i miei piedi non hanno vacillato. 38 Ho inseguito i miei nemici e li ho distrutti, non sono tornato senza averli annientati. 39 Li ho annientati e colpiti e non si sono rialzati, sono caduti sotto i miei piedi. 40 Tu mi hai cinto di forza per la guerra, hai piegato sotto di me gli avversari. 41 Dei nemici mi hai mostrato le spalle: quelli che mi odiavano, li ho distrutti. 42 Hanno gridato e nessuno li ha salvati, hanno gridato al Signore, ma non ha risposto. 43 Come polvere della terra li ho dispersi, calpestati, schiacciati come fango delle strade. 44 Mi hai scampato dal popolo in rivolta, mi hai conservato a capo di nazioni. Un popolo che non conoscevo mi ha servito;45 stranieri cercavano il mio favore, all'udirmi, subito mi obbedivano,46 impallidivano uomini stranieri e uscivano tremanti dai loro nascondigli. 47 Viva il Signore e benedetta la mia roccia, sia esaltato Dio, rupe della mia salvezza. 48 Dio, tu mi accordi la rivincita e sottometti i popoli al mio giogo,49 mi sottrai ai miei nemici, dei miei avversari mi fai trionfare e mi liberi dall'uomo violento. 50 Per questo ti loderò, Signore, tra le genti e canterò inni al tuo nome. 51 Egli concede al suo re grandi vittorie, si mostra fedele al suo consacrato, a Davide e alla sua discendenza per sempre".
22:1 22:1 E DAVIDE proferi' al Signore le parole di questo cantico, al giorno che il Signore l'ebbe riscosso dalla mano di tutti i suoi nemici, e dalla mano di Saulle.2 22:2 e disse: Il Signore e' la mia rocca, e la mia fortezza, e il mio liberatore.3 22:3 Egli e' l'Iddio della mia rupe, io sperero' in lui. Egli e' il mio scudo, e il corno della mia salute. Il mio alto ricetto, il mio rifugio. Il mio Salvatore, che mi salva di violenza.4 22:4 Io invocai il Signore, al quale appartiene ogni lode, E fui salvato da' miei nemici.5 22:5 Perciocche' onde di morte mi aveano intorniato, Torrenti di scellerati mi a-veano spaventato.6 22:6 Legami di sepolcro, mi aveano circondato, Lacci di morte mi aveano incontrato.7 22:7 Mentre io era distretto, io invocai il Signore, E gridai all'Iddio mio. Ed egli udi' la mia voce dal suo Tempio, E il mio grido pervenne a' suoi orecchi.8 22:8 Allora la terra fu smossa, e tremo'. I fondamenti de' cieli furono crollati e scossi. Perciocche' egli era acceso nell'ira.9 22:9 Fumo gli saliva per le nari, E fuoco consumante per la bocca. Da lui procedevano brace accese.10 22:10 Ed egli abbasso' i cieli, e discese, Avendo una caligine sotto a' suoi piedi.11 22:11 E cavalcava soproa Cherubini, e volava, Ed appariva soproa le ale del vento.12 22:12 Ed avea poste d'intorno a se', per tabernacoli, tenebre, Viluppi d'acque, e nubi dell'aria,13 22:13 Dallo splendore che scoppiava davanti a lui, procedevano brace accese.14 22:14 Il Signore tono' dal cielo, E l'Altissimo mando' fuori la sua voce.15 22:15 Ed avvento' saette, e disperse coloro. Folgore, e li mise in rotta.16 22:16 E, per lo sgridare del Signore, E per lo soffiar dell'alito delle sue nari, I canali del mare furon veduti, I fondamenti del mondo furono scoperti.17 22:17 Egli da alto distese la mano, Mi proese, mi trasse fuori di grandi acque.18 22:18 Egli mi riscosse dal mio potente nemico, Da quelli che mi odiavano. per-ciocche' erano piu' forti di me.19 22:19 Essi mi erano venuti incontro al giorno della mia calamita'. Ma il Signore fu il mio sostegno.20 22:20 E mi trasse fuori in luogo largo. Egli mi libero'. perciocche' egli mi gradisce.21 22:21 Il Signore mi ha fatta la retribuzione secondo la mia giustizia. Egli mi ha renduto secondo la purita' delle mie mani.22 22:22 Perciocche' io ho osservate le vie del Signore, E non mi sono empiamente rivolto dall'Iddio mio.23 22:23 Perciocche' io ho tenute davanti agli occhi tutte le sue leggi, E non mi son rivolto da' suoi statuti.24 22:24 E sono stato intiero inverso lui, E mi son guardato dalla mia iniquita'.25 22:25 E il Signore mi ha fatta la retribuzione secondo la mia giustizia, Secondo la purita' che io ho guardata davanti agli occhi suoi.26 22:26 Tu ti mostri pietoso inverso il pio, Intiero inverso l'uomo intiero.27 22:27 Puro inverso il puro, E ritroso inverso il perverso.28 22:28 E salvi la gente afflitta, E bassi gli occhi in su gli altieri.29 22:29 Perciocche' tu sei la mia lampana, o Signore. E il Signore allumina le mie tenebre.30 22:30 Perciocchà per te io rompo tutta una schiera. Per l'Iddio mio io salgo soproa il muro.31 22:31 La via di Dio e' intiera. La parola del Signore e' purgata col fuoco. Egli e' scudo a tutti coloro che sperano in lui.32 22:32 Perciocche', chi e' Dio, fuor che il Signore? E chi e' Rocca, fuor che l'Iddio nostro?33 22:33 Iddio e' la mia forza. e il mio valore. Ed ha ren-duta spedita e appianata la mia via.34 22:34 Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve, E mi fa star ritto in su i miei alti luoghi.35 22:35 Egli ammaestra le mie mani alla battaglia, E con le mie braccia un arco di rame e' spezzato.36 22:36 Tu mi hai ancora dato lo scudo della tua salvezza, E la tua benignita' mi ha accresciuto.37 22:37 Tu hai allargati i miei passi sotto me, E le mie calcagna non son vacillate.38 22:38 Io ho perseguiti i miei nemici, e li ho sterminati. E non me ne son tornato indietro, finche' non li avessi distrutti.39 22:39 Io li ho distrutti, e li ho trafitti, e non son potuti risorgere. E mi son caduti sotto a' piedi.40 22:40 E tu mi hai cinto di prodezza per la guerra. Tu hai abbassati sotto me quelli che si levavano contro a me.41 22:41 Ed hai fatte voltar le spalle a' miei nemici, Ed a coloro che mi odiavano, davanti a me. Ed io li ho sterminati.42 22:42 Essi riguardavano in qua ed in la', ma non vi fu chi li salvasse. Riguardarono al Signore, ma egli non rispose loro.43 22:43 Ed io li ho stritolati minuto come polvere della terra. Io li ho calpestati, schiacciati, come il fango delle strade.44 22:44 Tu mi hai ancora scampato dalle brighe del mio popolo. Tu mi hai guardato per esser capo di genti. Il popolo che io non conosceva, mi e' divenuto servo.45 22:45 Gli stranieri si sono infinti inverso me. Al solo udire degli orecchi, si son renduti ubbidienti a me.46 22:46 Gli stranieri son divenuti fiacchi, Ed hanno tremato di paura fin dentro i lor ricetti chiusi.47 22:47 Viva il Signore, e benedetta sia la mia Rocca. E sia esaltato Iddio, ch'e' la Rocca della mia salvezza.48 22:48 Iddio e' quel che mi da' modo di far le mie vendette, E che abbassa i popoli sotto me.49 22:49 Ed e' quel che mi trae fuori da' miei nemici. Tu mi levi ad alto d'infra coloro che mi assaltano, E mi riscuoti dagli uomini violenti.50 22:50 Percio', o Signore, io ti celebrero' fra le nazioni, E salmeggero' al tuo Nome.51 22:51 Il quale rende magnifiche le vittorie del suo re, Ed usa benignita' inverso Davide, suo Unto, E inverso la sua progenie, in sempiterno.
22:1 22:1 Davide rivolse all'Eterno le parole di questo cantico quando l'Eterno l'ebbe riscosso dalla mano di tutti i suoi nemici e dalla mano di Saul. Egli disse:2 22:2 'L'Eterno e' la mia ro'cca, la mia fortezza, il mio liberatore.3 22:3 l'Iddio ch'e' la mia rupe, in cui mi rifugio, il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto ricetto, il mio asilo. O mio salvatore, tu mi salvi dalla violenza!4 22:4 Io invocai l'Eterno ch'e' degno d'ogni lode, e fui salvato dai miei nemici.5 22:5 Le onde della morte m'avean circondato e i torrenti della distruzione m'aveano spaventato.6 22:6 I legami del soggiorno de' morti m'aveano attorniato, i lacci della morte m'aveano co'lto.7 22:7 Nella mia distretta invocai l'Eterno, e gridai al mio Dio. Egli udi' la mia voce dal suo tempio, e il mio grido pervenne ai suoi orecchi.8 22:8 Allora la terra fu scossa e tremo', i fondamenti de' cieli furono smossi e scrollati, perch'egli era acceso d'ira.9 22:9 Un fumo saliva dalle sue nari. un fuoco consumante gli usciva dalla bocca, e ne procedevano carboni accesi.10 22:10 Egli abbasso' i cieli e discese, avendo sotto i piedi una densa caligine.11 22:11 Cavalcava soproa un cherubino e volava ed appariva sulle ali del vento.12 22:12 Avea posto intorno a sè, come un padiglione, le tenebre, le raccolte d'acque, le dense nubi de' cieli.13 22:13 Dallo splendore che lo proecedeva, si sproigionavano carboni accesi.14 22:14 L'Eterno tuono' dai cieli e l'Altissimo die' fuori la sua voce.15 22:15 Avvento' saette, e disperse i nemici. lancio' folgori, e li mise in rotta.16 22:16 Allora apparve il letto del mare, e i fondamenti del mondo furono scoperti allo sgridare dell'Eterno, al soffio del vento delle sue nari.17 22:17 Egli distese dall'alto la mano e mi proese, mi trasse fuori dalle grandi acque.18 22:18 Mi riscosse dal mio potente nemico, da quelli che mi odiavano. perch'eran piu' forti di me.19 22:19 Essi m'eran piombati addosso nel di' della mia calamita', ma l'Eterno fu il mio sostegno.20 22:20 Egli mi trasse fuori al largo, mi libero' perchè mi gradisce.21 22:21 L'Eterno mi ha retribuito secondo la mia giustizia, mi ha reso secondo la purita' delle mie mani,22 22:22 poichè ho osservato le vie dell'Eterno e non mi sono empiamente sviato dal mio Dio.23 22:23 Poichè ho tenuto tutte le sue leggi davanti a me, e non mi sono allontanato dai suoi statuti.24 22:24 E sono stato integro verso di lui, e mi son guardato dalla mia iniquita'.25 22:25 Ond'e' che l'Eterno m'ha reso secondo la mia giustizia, secondo la mia purita' nel suo cospetto.26 22:26 Tu ti mostri pietoso verso il pio, integro verso l'uomo integro.27 22:27 ti mostri puro col puro e ti mostri astuto col perverso.28 22:28 tu salvi la gente afflitta, e il tuo sguardo si ferma sugli alteri, per abbassarli.29 22:29 Si', tu sei la mia lampada, o Eterno, e l'Eterno illumina le mie tenebre.30 22:30 Con te io assalgo tutta una schiera, col mio Dio salgo sulle mura.31 22:31 La via di Dio e' perfetta, la parola dell'Eterno e' purgata col fuoco. Egli e' lo scudo di tutti quelli che sperano in lui.32 22:32 Poichè chi e' Dio fuor dell'Eterno? E chi e' Ro'cca fuor del nostro Dio?33 22:33 Iddio e' la mia potente fortezza, e rende la mia via perfetta.34 22:34 Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve e mi rende saldo sui miei alti luoghi.35 22:35 Egli ammaestra le mie mani alla battaglia e le mie braccia tendono un arco di rame.36 22:36 Tu m'hai anche dato lo scudo della tua salvezza, e la tua benignita' m'ha fatto grande.37 22:37 Tu hai allargato la via ai miei passi. e i miei piedi non hanno vacillato.38 22:38 Io ho inseguito i miei nemici e li ho distrutti, e non son tornato addietro proima d'averli annientati.39 22:39 Li ho annientati, schiacciati. e non son risorti. son caduti sotto i miei piedi.40 22:40 Tu m'hai cinto di forza per la guerra, tu hai fatto piegare sotto di me i miei avversari.41 22:41 hai fatto voltar le spalle davanti a me ai miei nemici, a quelli che m'odiavano, ed io li ho distrutti.42 22:42 Hanno guardato, ma non vi fu chi li salvasse. han gridato all'Eterno, ma egli non rispose loro.43 22:43 io li ho tritati come polvere della terra, li ho pestati, calpestati, come il fango delle strade.44 22:44 Tu m'hai liberato dalle dissensioni del mio popolo, m'hai conservato capo di nazioni. un popolo che non conoscevo m'e' stato sottoposto.45 22:45 I figli degli stranieri m'hanno reso omaggio, al solo udir parlare di me, m'hanno proestato ubbidienza.46 22:46 I figli degli stranieri son venuti meno, sono usciti tremanti dai loro ripari.47 22:47 Viva l'Eterno! Sia benedetta la mia ro'cca! e sia esaltato Iddio, la ro'cca della mia salvezza!48 22:48 l'Iddio che fa la mia vendetta, e mi sottomette i popoli,49 22:49 che mi trae dalle mani dei miei nemici. Si', tu mi sollevi soproa i miei avversari mi riscuoti dall'uomo violento.50 22:50 Percio', o Eterno, ti lodero' fra le nazioni, e sal-meggero' al tuo nome.51 22:51 Grandi liberazioni egli accorda al suo re, ed usa benignita' verso il suo unto, verso Davide e la sua progenie in perpetuo.
22:1 22:1 Davide rivolse al SIGNORE le parole di questo canto quando il SIGNORE lo liberò dalla mano di tutti i suoi nemici e dalla mano di Saul. Egli disse:2 22:2 'Il SIGNORE è la mia rocca, la mia fortezza, il mio liberatore.3 22:3 il mio Dio, la mia rupe, in cui mi rifugio, il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto rifugio, il mio asilo. O mio salvatore, tu mi salvi dalla violenza!4 22:4 Io invocai il SIGNORE che è degno di ogni lode e fui salvato dai miei nemici.5 22:5 Le onde della morte mi avevano circondato e i torrenti della distruzione mi avevano spaventato.6 22:6 I legami del soggiorno dei morti mi avevano attorniato, i lacci della morte mi avevano sorproeso.7 22:7 Nella mia angoscia invocai il SIGNORE, gridai al mio Dio. Egli udò la mia voce dal suo tempio. Il mio grido giunse ai suoi orecchi.8 22:8 Allora la terra fu scossa e tremò, le fondamenta dei cieli furono smosse e scrollate, perchè egli era colmo di sdegno.9 22:9 Un fumo saliva dalle sue narici. un fuoco consumante gli usciva dalla bocca, ne venivano fuori carboni accesi.10 22:10 Egli abbassò i cieli e discese, avendo sotto i piedi una densa caligine.11 22:11 Cavalcava un cherubino e volava. appariva sulle ali del vento.12 22:12 Delle tenebre s'era fatto una tenda, s'era circondato di masse d'acqua e di dense nubi.13 22:13 Dallo splendore che lo proecedeva si sproigionavano carboni accesi.14 22:14 Il SIGNORE tonò dai cieli. L'Altissimo fece udire la sua voce.15 22:15 Scagliò frecce e disperse i nemici. lanciò folgori e li mise in rotta.16 22:16 Allora apparve il fondo del mare, e le fondamenta del mondo furono scoperte dal rimprovero del SIGNORE, al soffio del vento delle sue narici.17 22:17 Egli tese dall'alto la mano e mi proese, mi trasse fuori dalle grandi acque.18 22:18 Mi liberò dal mio potente nemico, e da quelli che mi odiavano. perchè erano più forti di me.19 22:19 Essi mi erano piombati addosso nel giorno della mia calamitó, ma il SIGNORE fu il mio sostegno.20 22:20 Egli mi trasse fuori al largo, mi liberò perchè mi gradisce.21 22:21 Il SIGNORE mi ha ricompensato secondo la mia giustizia, mi ha reso secondo la purezza delle mie mani,22 22:22 perchè ho osservato le vie del SIGNORE e non mi sono empiamente sviato dal mio Dio.23 22:23 Infatti ho tenuto tutte le sue leggi davanti a me, non mi sono allontanato dai suoi proecetti.24 22:24 Sono stato integro verso di lui e mi sono guardato dalla mia iniquitó.25 22:25 Perciò il SIGNORE mi ha ripagato secondo la mia giustizia, secondo la mia purezza davanti a lui.26 22:26 Tu ti mostri leale verso chi è leale, integro verso l'uomo integro.27 22:27 ti mostri puro con il puro e ti mostri astuto con il perverso.28 22:28 tu salvi la gente afflitta, ma il tuo sguardo si ferma sugli alteri, per abbassarli.29 22:29 Sò, tu sei la mia lampada, o SIGNORE, e il SIGNORE illumina le mie tenebre.30 22:30 Con te io assalgo i bastioni, con il mio Dio salgo sulle mura.31 22:31 La via di Dio è perfetta, la parola del SIGNORE è purificata con il fuoco. Egli è lo scudo di quelli che si rifugiano in lui.32 22:32 Infatti chi è Dio al-l'infuori del SIGNORE? Chi è Rocca all'infuori del nostro Dio?33 22:33 Dio è la mia potente fortezza, e rende la mia via diritta.34 22:34 Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve e mi rende saldo sulle mie montagne.35 22:35 Egli addestra le mie mani alla battaglia, e le mie braccia tendono un arco di bronzo.36 22:36 Tu mi hai anche dato lo scudo della tua salvezza e la tua bontó mi ha reso grande.37 22:37 Tu hai allargato la via ai miei passi e i miei piedi non hanno vacillato.38 22:38 Io ho inseguito i miei nemici e li ho distrutti. Non sono tornato indietro proima di averli sterminati.39 22:39 Li ho annientati, schiacciati. non sono risorti. sono caduti sotto i miei piedi.40 22:40 Tu mi hai cinto di forza per la guerra, tu hai fatto piegare sotto di me i miei avversari.41 22:41 hai fatto voltare le spalle davanti a me ai miei nemici. ho distrutto quelli che mi odiavano.42 22:42 Hanno gridato aiuto, ma nessuno li ha salvati. hanno gridato al SIGNORE, ma egli non ha risposto.43 22:43 Io li ho tritati come polvere della terra, li ho pestati, calpestati, come il fango delle strade.44 22:44 Tu mi hai liberato dal mio popolo in rivolta, mi hai conservato capo di nazioni. un popolo che non conoscevo mi è stato sottomesso.45 22:45 I figli degli stranieri mi hanno reso omaggio, al solo udire parlare di me, mi hanno ubbidito.46 22:46 I figli degli stranieri si son persi d'animo, sono usciti tremanti dai loro nascondigli.47 22:47 Viva il SIGNORE! Sia benedetta la mia Rocca! Sia esaltato Dio, la rocca della mia salvezza,48 22:48 il Dio che fa la mia vendetta e mi sottomette i popoli,49 22:49 che mi libera dai miei nemici. Sò, tu m'innalzi soproa i miei avversari, mi salvi dall'uomo violento.50 22:50 Perciò, o SIGNORE, ti loderò tra le nazioni e salmeggerò al tuo nome.51 22:51 Grandi liberazioni egli accorda al suo re e usa bontó verso il suo unto, verso Davide e la sua discendenza per semproe'.
22:1 22:1 Davide rivolse all’Eterno le parole di questo cantico nel giorno che l’Eterno lo liberò dalla mano di tutti i suoi nemici e dalla mano di Saul. Egli disse:2 22:2 ’L’Eterno è la mia rocca, la mia fortezza e il mio liberatore,3 22:3 il mio Dio, la mia rupe in cui mi rifugio, il mio scudo, la potenza della mia salvezza, il mio alto rifugio, il mio asilo. O mio salvatore, tu mi salvi dalla violenza!4 22:4 Io invoco l’Eterno che è degno di essere lodato, e sono salvato dai miei nemici.5 22:5 Le onde della morte mi avevano circondato e i torrenti della distruzione mi avevano spaventato.6 22:6 I dolori dello Sceol mi avevano avvolto e i lacci della morte mi stavano davanti.7 22:7 Nella mia angoscia invocai l’Eterno e gridai al mio DIO. Egli udì la mia voce dal suo tempio e il mio grido giunse ai suoi orecchi.8 22:8 Allora la terra fu scossa e tremò, le fondamenta dei cieli furono smosse e scrollate, perchè egli era acceso d’ira.9 22:9 Un fumo saliva dalle sue narici e un fuoco divorante gli usciva dalla bocca. da lui sproizzavano carboni accesi.10 22:10 Egli abbassò i cieli e discese con una densa caligine sotto i suoi piedi.11 22:11 Cavalcava soproa un cherubino e volava e appariva sulle ali del vento.12 22:12 Per padiglione intorno a sè aveva posto le tenebre, l’oscuritó delle acque e le dense nubi del cielo.13 22:13 Dallo splendore che lo proecedeva, si sproigionavano carboni ardenti.14 22:14 L’Eterno tuonò dai cieli e l’Altissimo fece udire la sua voce.15 22:15 Avventò saette, e disperse i nemici, scagliò le sue frecce e li disperse.16 22:16 Allora apparve il letto del mare, e le fondamenta del mondo furono scoperte al rimprovero dell’Eterno, al soffio del vento delle sue narici.17 22:17 Egli dall’alto stese la mano e mi proese, mi trasse fuori dalle grandi acque.18 22:18 Mi liberò dal mio potente nemico e da quelli che mi odiavano, perchè erano più forti di me.19 22:19 Essi mi erano venuti contro nel giorno della mia calamitó, ma l’Eterno fu il mio sostegno,20 22:20 e mi trasse fuori al largo. egli mi liberò perchè mi gradisce.21 22:21 L’Eterno mi ha retribuito secondo la mia giustizia e mi ha reso secondo la puritó delle mie mani,22 22:22 perchè ho osservato le vie dell’Eterno e non mi sono empiamente sviato dal mio DIO.23 22:23 Poichè ho tenuto davanti a me tutte le sue leggi e non mi sono allontanato dai suoi statuti.24 22:24 Sono stato integro verso di lui e mi sono guardato dalla mia iniquitó.25 22:25 Perciò l’Eterno mi ha reso secondo la mia giustizia, secondo la mia puritó davanti ai suoi occhi.26 22:26 Tu ti mostri pietoso verso l?uomo pio, e retto verso l’uomo retto.27 22:27 ti mostri puro col puro e ti mostri astuto col perverso.28 22:28 Tu salvi la gente afflitta, ma il tuo sguardo si ferma sugli alteri per abbassarli.29 22:29 Sì, tu sei la mia lampada, o Eterno. l’Eterno illumina le mie tenebre.30 22:30 Con te posso assalire una schiera, con il mio DIO posso saltare soproa un muro.31 22:31 La via di Dio è perfetta. la parola dell’Eterno è purificata col fuoco. Egli è lo scudo di tutti quelli che sperano in lui.32 22:32 Infatti chi è Dio all’infuori dell’Eterno? E chi è la Rocca all’infuori del nostro DIO?33 22:33 Dio è la mia potente fortezza e rende la mia via perfetta.34 22:34 Egli rende i miei piedi simili a quelli delle cerve e mi rende saldo sui miei alti luoghi.35 22:35 Egli ammaestra le mie mani alla battaglia e le mie braccia possono tendere un arco di bronzo.36 22:36 Tu mi hai anche dato lo scudo della tua salvezza e la tua benignitó mi ha reso grande.37 22:37 Tu hai allargato i miei passi sotto di me, e i miei piedi non hanno vacillato.38 22:38 Io ho inseguito i miei nemici e li ho distrutti, e non sono tornato indietro proima di averli annientati.39 22:39 Li ho annientati e schiacciati, ed essi non hanno più potuto rialzarsi. essi sono caduti sotto i miei piedi.40 22:40 Tu mi hai cinto di forza per la battaglia, e hai fatto piegare sotto di me quelli che si alzavano contro di me.41 22:41 hai fatto voltare le spalle ai miei nemici davanti a me, e io ho distrutto quelli che mi odiavano.42 22:42 Hanno guardato, ma non vi fu chi li salvasse. hanno gridato all’Eterno, ma egli non rispose loro.43 22:43 Io li ho stritolati come la polvere della terra, li ho frantumati e calpestati come il fango delle strade.44 22:44 Tu mi hai liberato dalle contese del mio popolo, mi hai conservato capo delle nazioni. un popolo che non conoscevo mi ha servito.45 22:45 I figli degli stranieri si sottomettono a me. appena sentono mi ubbidiscono.46 22:46 I figli degli stranieri si sono persi d’animo, sono usciti tremanti dalle loro fortezze.47 22:47 Viva l’Eterno! Sia benedetta la mia Rocca! Sia esaltato DIO, la Rocca della mia salvezza!48 22:48 è DIO che fa la vendetta per me. mi sottomette i popoli,49 22:49 e mi libera dai miei nemici. Tu m’innalzi su quelli che si levano contro di me e mi liberi dall’uomo violento.50 22:50 Perciò, o Eterno, ti celebrerò fra le nazioni e canterò le lodi del tuo nome.51 22:51 Grandi liberazioni egli concede al suo re, e usa benignitó verso il suo unto, verso Davide e la sua discendenza per semproe'.
22:1 Davide rivolse al Signore le parole di questo canto, quando il Signore lo liberò dalla mano di tutti i suoi nemici, specialmente dalla mano di Saul.2 Egli disse: ""Il Signore è mia roccia, mia fortezza, mio liberatore,3 il mio Dio, la mia rupe in cui mi rifugio, il mio scudo, la mia salvezza, il mio riparo! Sei la mia roccaforte che mi salva: tu mi salvi dalla violenza.4 invoco il Signore, degno di ogni lode, e sono liberato dai miei nemici.5 Mi circondavano i flutti della morte, mi atterrivano torrenti esiziali.6 Mi avviluppavano le funi degli inferi; mi stavano davanti i lacci della morte.7 Nell'angoscia ho invocato il Signore, ho gridato al mio Dio, egli ha ascoltato dal suo tempio la mia voce; il mio grido è giunto ai suoi orecchi.8 Si scosse la terra e sobbalzò; tremarono le fondamenta del cielo; si scossero, perchè egli si era irritato.9 Fumo salì dalle sue narici; dalla sua bocca uscì un fuoco divoratore; carboni accesi partirono da lui.10 Egli piegò i cieli e discese; una nube oscura era sotto i suoi piedi.11 Cavalcò un cherubino e volò; si librò sulle ali del vento.12 Si avvolse di tenebra tutto intorno; acque scure e dense nubi erano la sua tenda.13 Per lo splendore che lo precedeva arsero carboni infuocati.14 Il Signore tuonò nei cieli, l'Altissimo emise la sua voce.15 Scagliò frecce e li disperse; vibrò folgori e li mise in fuga.16 Apparvero le profondità marine; si scoprirono le basi del mondo, come effetto della tua minaccia, Signore, del soffio violento della tua ira.17 Dall'alto stese la mano e mi prese; mi fece uscire dalle grandi acque.18 Mi liberò dai miei robusti avversari, dai miei nemici più forti di me.19 Mi affrontarono nel giorno della mia rovina, ma il Signore fu il mio sostegno.20 Egli mi trasse al largo; mi liberò, perchè oggetto della sua benevolenza.21 Il Signore mi ricompensò secondo la mia giustizia, mi trattò secondo la purità delle mie mani.22 Perchè mi sono mantenuto nelle vie del Signore, non sono stato empio, lontano dal mio Dio,23 perchè tutti i suoi decreti mi sono dinanzi e non ho allontanato da me le sue leggi.24 Sono stato irreprensibile nei suoi riguardi; mi sono guardato dall'iniquità.25 Il Signore mi trattò secondo la mia giustizia, secondo la purità delle mie mani alla sua presenza.26 Con il pio ti mostri pio, con il prode ti mostri integro;27 con il puro ti mostri puro, con il tortuoso ti mostri astuto.28 Tu salvi la gente umile, mentre abbassi gli occhi dei superbi.29 Sì, tu sei la mia lucerna, Signore; il Signore illumina la mia tenebra.30 Sì, con te io posso affrontare una schiera, con il mio Dio posso slanciarmi sulle mura.31 La via di Dio è perfetta; la parola del Signore è integra; egli è scudo per quanti si rifugiano in lui.32 C'è forse un dio come il Signore; una rupe fuori del nostro Dio?33 Dio mi cinge di forza, rende sicura la mia via.34 Ha reso simili i miei piedi a quelli delle cerve; mi ha fatto stare sulle alture.35 Ha addestrato la mia mano alla guerra; ha posto un arco di bronzo nelle mie braccia.36 Mi hai dato lo scudo della tua salvezza, la tua sollecitudine mi fa crescere.37 Fai largo davanti ai miei passi; le mie gambe non vacillano.38 Inseguo e raggiungo i miei nemici, non desisto finchè non siano distrutti.39 Li colpisco ed essi non possono resistere; cadono sotto i miei piedi.40 Mi cingi di forza per la battaglia; hai fatto piegare sotto di me i miei avversari.41 Mi mostri i nemici di spalle, così io anniento quelli che mi odiano.42 Gridano, ma nessuno li salva, verso il Signore, che a loro non risponde.43 Li disperdo come polvere della terra, li calpesto come fango delle piazze.44 Tu mi liberi dalle contese del popolo; mi poni a capo di nazioni; un popolo non conosciuto mi serve.45 I figli degli stranieri mi onorano appena sentono, mi obbediscono.46 I figli degli stranieri vengono meno, lasciano con spavento i loro nascondigli.47 Viva il Signore! Sia benedetta la mia rupe! Sia esaltato il Dio della mia salvezza!48 Dio fa vendetta per me e mi sottomette i popoli.49 Tu mi liberi dai miei nemici, mi innalzi sopra i miei avversari, mi liberi dall'uomo violento.50 Perciò ti loderò, Signore, fra i popoli canterò inni al tuo nome.51 Egli concede una grande vittoria al suo re, la grazia al suo consacrato, a Davide e ai suoi discendenti per sempre"".

Mappa

Commento di un santo

Intervento dell'angelo Michele

autore:

Isho'dad

Lettura del testo durante l'anno liturgico

avvento



natale



ordinario



quaresima



pasqua



passione







E nelle seguenti solennità




Genealogia

    Conversione di misure antiche presenti nel testo

    Quantità nel testo
    misura bibblica
    Quantità convertita
    Unità di misura attuale