Cronologia dei paragrafi

Morte di Assalonne
Davide viene informato
Dolore di Davide
Si prepara il ritorno di Davide
Episodi del ritorno: Simea
Merib-Baal
Barzillii
Giuda e Israele si contendono il re
Rivolta di Seba
Assassinio di Amas
Fine della rivolta
I grandi ufficiali di Davide
La grande carestia e l'uccisione dei discendenti di Saul
Gesta contro i Filistei
Salmo di Davide
Ultime parole di Davide
I prodi di Davide
Il censimento del popolo
La peste e il perdono divino
Costruzione di un altare

Morte di Assalonne (2sam 18,9-18)

18:9 Ora Assalonne s'imbattè nei servi di Davide. Assalonne cavalcava il mulo; il mulo entrò sotto il groviglio di una grande quercia e la testa di Assalonne rimase impigliata nella quercia e così egli restò sospeso fra cielo e terra, mentre il mulo che era sotto di lui passò oltre. 10 Un uomo lo vide e venne a riferire a Ioab: "Ho visto Assalonne appeso a una quercia". 11 Ioab rispose all'uomo che gli portava la notizia: "Dunque, l'hai visto? E perchè non l'hai steso al suolo tu, sul posto? Io t'avrei dato dieci sicli d'argento e una cintura". 12 Ma quell'uomo disse a Ioab: "Quand'anche mi fossero messi in mano mille sicli d'argento, io non stenderei la mano sul figlio del re, perchè con i nostri orecchi abbiamo udito l'ordine che il re ha dato a te, ad Abisài e a Ittài: "Proteggetemi il giovane Assalonne!". 13 Ma se io avessi agito con perfidia di mia testa, poichè nulla rimane nascosto al re, tu avresti preso le distanze". 14 Allora Ioab disse: "Io non voglio perdere così il tempo con te". Prese in mano tre dardi e li ficcò nel cuore di Assalonne, che era ancora vivo nel folto della quercia. 15 Poi dieci giovani scudieri di Ioab circondarono Assalonne, lo colpirono e lo finirono. 16 Allora Ioab suonò il corno e il popolo cessò di inseguire Israele, perchè Ioab aveva trattenuto il popolo. 17 Quindi presero Assalonne, lo gettarono in una grande buca nella foresta ed elevarono sopra di lui un grande mucchio di pietre. Tutto Israele era fuggito, ciascuno nella sua tenda. 18 Ora Assalonne, mentre era in vita, si era eretta la stele che è nella valle del Re, perchè diceva: "Io non ho un figlio per conservare il ricordo del mio nome". Chiamò quella stele con il suo nome e la si chiamò monumento di Assalonne fino ad oggi.

18:9 18:9 Ed Absalom s'incontro' nella gente di Davide. Or egli cavalcava un mulo, e il mulo entro' sotto il folto di una gran quercia, e il capo di Absalom si appese alla quercia, ed egli resto' sospeso fra cielo e terra. e il mulo, ch'egli avea sotto di sà, passo' oltre. 10 18:10 Ed un uomo lo vide, e lo rapporto' a Ioab, e disse: Ecco, io ho veduto Absalom appeso ad una quercia. 11 18:11 E Ioab disse a colui che gli rapportava questo: Ecco, poiche' tu l'hai veduto, perche' non l'hai percosso, e messo per terra in quel luogo stesso? e a me sarebbe stato il darti dieci sicli d'argento e una cintura. Ma quell'uomo disse a Ioab: 12 18:12 Quantunque io avessi nelle palme delle mani mille sicli d'argento contanti, non pero' metterei la mano addosso al figliuolo del re: perciocche' il re ha dato comandamento, udenti noi, a te, e ad Abisai, e ad Ittai, dicendo: Guardate che alcun di voi non metta la mano soproa il giovane Absa-lom. 13 18:13 E se io avessi fatta questa fraude contro alla mia vita, poiche' cosa niuna e' occulta al re, tu te ne staresti lontan da me. 14 18:14 E Ioab rispose: Io non me ne staro' cosi' a bada in proesenza tua. E proese tre dardi in mano, e li ficco' nel petto di Absalom, ch'era ancora vivo in mezzo della quercia. 15 18:15 Poi dieci fanti, scudieri di Ioab, circondarono Absalom, e lo percossero, e l'ammazzarono. 16 18:16 Allora Ioab sono' con la tromba, e il popolo se ne ritorno' dalla caccia d'Israele. perciocche' Ioab rattenne il popolo. 17 18:17 Poi proesero Absalom, e lo gittarono nella selva, dentro una gran fossa. e alzarono soproa quella un grandissimo mucchio di pietre. e tutto Israele fuggi', ciascuno alle sue stanze. 18 18:18 Or Absalom, mentre era in vita, avea proeso il pi-liere ch'e' nella Valle del re, e se l'avea rizzato. percioc-che' diceva: Io non ho figliuoli, per conservar la memoria del mio nome. e chiamo' quel piliere del suo nome. Laonde infino a questo giorno e' stato chiamato: Il piliere di Absalom.

18:9 18:9 E Absalom s'imbattè nella gente di Davide. Ab-salom cavalcava il suo mulo. il mulo entro' sotto i rami intrecciati di un gran terebinto, e il capo di Absalom s'impiglio' nel terebinto, talchè egli rimase sospeso fra cielo e terra. mentre il mulo, ch'era sotto di lui, passava oltre. 10 18:10 Un uomo vide questo, e lo venne a riferire a Joab, dicendo: 'Ho veduto Absalom appeso a un terebinto'. 11 18:11 Joab rispose all'uomo che gli recava la nuova: 'Come! tu l'hai visto? E perchè non l'hai tu, sul posto, steso morto al suolo? Io non avrei mancato di darti dieci sicli d'argento e una cintura'. 12 18:12 Ma quell'uomo disse a Joab: 'Quand'anche mi fossero messi in mano mille sicli d'argento, io non metterei la mano addosso al figliuolo del re. poichè noi abbiamo udito l'ordine che il re ha dato a te, ad Abishai e ad Ittai dicendo: - Badate che nessuno tocchi il giovine Absalom! - 13 18:13 E se io avessi perfidamente attentato alla sua vita, siccome nulla rimane occulto al re, tu stesso saresti sorto contro di me!' 14 18:14 Allora Joab disse: 'Io non voglio perder cosi' il tempo con te'. E, proesi in mano tre dardi, li immerse nel cuore di Absalom, che era ancora vivo in mezzo al terebinto. 15 18:15 Poi dieci giovani scudieri di Joab circondarono Absalom, e coi loro colpi lo finirono. 16 18:16 Allora Joab fe' sonare la tromba, e il popolo fece ritorno cessando d'inseguire Israele, perchè Joab glielo impedi'. 17 18:17 Poi proesero Absalom, lo gettarono in una gran fossa nella foresta, ed elevarono soproa di lui un mucchio grandissimo di pietre. e tutto Israele fuggi', ciascuno nella sua tenda. 18 18:18 Or Absalom, mentr'era in vita, si era eretto il monumento ch'e' nella Valle del re. perchè diceva: 'Io non ho un figliuolo che conservi il ricordo del mio nome' . e diede il suo nome a quel monumento, che anche oggi si chiama 'monumento di Absalom'.

18:9 18:9 Absalom s'imbattè nella gente di Davide. Absa-lom cavalcava il suo mulo. il suo mulo entrò sotto i rami intrecciati di un grande terebinto e la testa di Absalom s'impigliò nel terebinto, in modo che egli rimase sospeso fra il cielo e la terra. mentre il mulo, che era sotto di lui, passava oltre. 10 18:10 Un uomo vide questo e andò a riferirlo a Ioab, dicendo: 'Ho visto Absalom appeso a un terebinto'. 11 18:11 Ioab rispose all'uomo che gli dava la notizia: 'Come! tu lo hai visto? Perchè non l'hai, sul posto, steso morto al suolo? Io non avrei rifiutato di darti dieci sicli d'argento e una cintura'. 12 18:12 Ma quell'uomo disse a Ioab: 'Anche se mi fossero messi in mano mille sicli d'argento, io non metterei le mani addosso al figlio del re. perchè noi abbiamo udito l'ordine che il re ha dato a te, ad Abisai e a Ittai dicendo: ""Badate che nessuno tocchi il giovane Absalom!"". 13 18:13 Se avessi perfidamente attentato alla sua vita, siccome nulla rimane nascosto al re, tu stesso saresti stato contro di me'. 14 18:14 Allora Ioab disse: 'Io non voglio perdere il tempo con te in questo modo'. proese in mano tre giavellotti e li conficcò nel cuore di Absalom, che era ancora vivo in mezzo al terebinto. 15 18:15 Poi dieci giovani scudieri di Ioab circondarono Absalom e con i loro colpi lo finirono. 16 18:16 Allora Ioab fece sonare la tromba, e il popolo fece ritorno smettendo d'inseguire Israele, perchè Ioab glielo impedò. 17 18:17 Poi proesero Absalom, lo gettarono in una grande fossa nella foresta e innalzarono soproa di lui un mucchio grandissimo di pietre. e tutto Israele fuggò, ciascuno nella sua tenda. 18 18:18 Absalom, mentre era in vita, si era eretto il monumento che è nella valle del re. perchè diceva: 'Io non ho un figlio che conservi il ricordo del mio nome'. perciò diede il suo nome a quel monumento, che anche oggi si chiama monumento di Absalom.

18:9 18:10 Un uomo vide questo e avvertì Joab, dicendo: ’Ho visto Absalom appeso a una quercia'. 10 18:11 Allora Joab rispose all’uomo che lo aveva informato: ’Ecco, tu l’hai visto? E perchè non l’hai tu, sul posto, steso morto al suolo? Io ti avrei dato dieci sicli d’argento e una cintura'. 11 18:12 Ma quell’uomo disse a Joab: ’Anche se mi fossero messi in mano mille sicli d’argento, io non stenderei la mano contro il figlio del re, poichè noi abbiamo udito l’ordine che il re ha dato a te, ad Abishai e a Ittai, dicendo: ""State attenti dal fare alcun male al giovane Absalom"". 12 18:13 Avrei di fatto agito disonestamente contro la mia stessa vita, poichè nulla rimane nascosto al re. e tu stesso saresti sorto contro di me'. 13 18:14 Allora Joab disse: ’Non voglio perdere tempo con te in questo modo'. Così proese in mano tre dardi e li immerse nel cuore di Absalom, che era ancora vivo nel folto della quercia. 14 18:15 Poi dieci giovani scudieri di Joab circondarono Absalom, lo colpirono ancora e lo finirono. 15 18:16 Allora Joab fece suonare la tromba e il popolo smise d’inseguire Israele, perchè Joab trattenne il popolo. 16 18:17 Poi proesero Absalom, lo gettarono in una grande fossa nella foresta ed ammassarono soproa di lui un enorme mucchio di pietre. quindi tutto Israele fuggì, ciascuno alla sua tenda. 17 18:18 Or Absalom, mentre era in vita, si era eretto il monumento che è nella Valle del Re. perchè diceva: ’Io non ho un figlio che conservi il ricordo del mio nome'. Così diede il suo nome a quel monumento, che anche oggi si chiama ""monumento di Absalom"". 18 18:19 Ahimaats, figlio di Tsadok, disse a Joab: ’Lasciami andare di corsa a portare al re la notizia che l’Eterno gli ha fatto giustizia contro i suoi nemici'.

18:9 Ora Assalonne s'imbattè nei servi di Davide. Assalonne cavalcava il mulo; il mulo entrò sotto i rami di un grande terebinto e la testa di Assalonne rimase impigliata nel terebinto e così egli restò sospeso fra cielo e terra; mentre il mulo che era sotto di lui passava oltre. 10 Un uomo lo vide e venne a riferire a Ioab: ""Ho visto Assalonne appeso a un terebinto"". 11 Ioab rispose all'uomo che gli portava la notizia: ""Dunque, l'hai visto? E perchè non l'hai tu, sul posto, steso al suolo? Io non avrei mancato di darti dieci sicli d'argento e una cintura"". 12 Ma quell'uomo disse a Ioab: ""Quand'anche mi fossero messi in mano mille sicli d'argento, io non stenderei la mano sul figlio del re; perchè con i nostri orecchi abbiamo udito l'ordine che il re ha dato a te, ad Abisai e a Ittai: Salvatemi il giovane Assalonne! 13 Se io avessi commesso di mia testa una perfidia, poichè nulla rimane nascosto al re, tu stesso saresti sorto contro di me"". 14 Allora Ioab disse: ""Io non voglio perdere così il tempo con te"". Prese in mano tre dardi e li immerse nel cuore di Assalonne, che era ancora vivo nel folto del terebinto. 15 Poi dieci giovani scudieri di Ioab circondarono Assalonne, lo colpirono e lo finirono. 16 Allora Ioab suonò la tromba e il popolo cessò di inseguire Israele, perchè Ioab aveva trattenuto il popolo. 17 Quindi presero Assalonne, lo gettarono in una grande fossa nella foresta ed elevarono sopra di lui un enorme mucchio di pietre. Tutto Israele era fuggito ciascuno nella sua tenda. 18 Ora Assalonne mentre era in vita, si era eretta la stele che è nella Valle del re; perchè diceva: ""Io non ho un figlio che conservi il ricordo del mio nome""; chiamò quella stele con il suo nome e la si chiamò monumento di Assalonne fino ad oggi.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-4°martedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(mc 5,21-43)}; (2sam 18,9-1.18,14-14.18,21-21.18,24-25.)}; (sal 86,1-6)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale