Cronologia dei paragrafi

Presa di Rabbù
Amnon oltraggia sua sorella Tamar
Assalonne fa assassinare Ammon e fugge
Ioab tratta il ritorno di Assalonne
Alcuni dettagli su Assalonne
Assalonne ottiene il perdono
Gli intrighi di Assalonne
Rivolta di Assalonne
Fuga di Davide
La sorte dell'arca
Davide si assicura l'appoggio di Cusai
Davide è Ziba
Simee maledice Davide
Cusai raggiunge Assalonne
Assalonne e le concubine di Davide
Cusai sventa i piani di Achitifel
Davide, informato, passa il Giordano
Assalonne passa il Giordano. Davide è Macanaim
Disfatta del partito di Assalonne
Morte di Assalonne
Davide viene informato
Dolore di Davide
Si prepara il ritorno di Davide
Episodi del ritorno: Simea
Merib-Baal
Barzillii
Giuda e Israele si contendono il re
Rivolta di Seba
Assassinio di Amas
Fine della rivolta
I grandi ufficiali di Davide
La grande carestia e l'uccisione dei discendenti di Saul
Gesta contro i Filistei
Salmo di Davide
Ultime parole di Davide
I prodi di Davide
Il censimento del popolo
La peste e il perdono divino
Costruzione di un altare

Presa di Rabbù (2sam 12,26-99)

12:26 Intanto Ioab assalì Rabbà degli Ammoniti, si impadronì della città regale 27 e inviò messaggeri a Davide per dirgli: "Ho assalito Rabbà e mi sono già impadronito della città delle acque. 28 Ora raduna il resto del popolo, accàmpati contro la città e prendila; altrimenti, se la prendessi io, porterebbe il mio nome". 29 Davide radunò tutto il popolo, si mosse verso Rabbà, le diede battaglia e la occupò. 30 Prese dalla testa di Milcom la corona, che pesava un talento d'oro e aveva una pietra preziosa; essa fu posta sulla testa di Davide. Egli ricavò dalla città un bottino molto grande. 31 Ne fece uscire gli abitanti e li impiegò alle seghe, ai picconi di ferro e alle asce di ferro e li trasferì alle fornaci da mattoni; allo stesso modo trattò tutte le città degli Ammoniti. Poi Davide tornò a Gerusalemme con tutta la sua gente.

12:26 12:26 Or Ioab, avendo combattuta Rabba dei figliuoli di Ammon, e proesa la citta' reale, 27 12:27 mando' de' messi a Davide, a dirgli: Io ho combattuta Rabba, e anche ho proesa la citta' delle acque. 28 12:28 Ora dunque aduna il rimanente del popolo, e metti campo contro alla citta', e proendila. che talora, se io la proendessi, ella non fosse chiamata del mio nome. 29 12:29 Davide adunque aduno' tutto il popolo, ed ando' a Rabba, e la combatte', e la proese. 30 12:30 E proese la corona di Melcam d'in sul capo di esso. ed ella pesava un talento d'oro, e vi erano delle pietre proeziose. e fu posta in sul capo di Davide. Egli trasse eziandio le spoglie della citta', che furono in grandissima quantita'. 31 12:31 Egli trasse parimente fuori il popolo ch'era in essa, e lo pose sotto delle seghe, e sotto delle trebbie di ferro, e sotto delle scuri di ferro, e lo fece passare per fornaci da mattoni. e cosi' fece a tutte le citta' de' figliuoli di Ammon. Poi Davide, con tutto il popolo, se ne ritorno' in Gerusalemme.

12:26 12:26 Or Joab assedio' Rabba dei figliuoli di Ammon, s'impadroni' della citta' reale, 27 12:27 e invio' dei messi a Davide per dirgli: 'Ho assalito Rabba e mi son gia' impossessato della citta' delle acque. 28 12:28 Or dunque raduna il rimanente del popolo, accampati contro la citta', e proendila, affinchè, proendendola io, non abbia a portare il mio nome'. 29 12:29 Davide raduno' tutto il popolo, si mosse verso Rabba, l'assali' e la proese. 30 12:30 e tolse dalla testa del loro re la corona, che pesava un talento d'oro e conteneva pietre proeziose, ed essa fu posta sulla testa di Davide. Egli riporto' anche dalla citta' grandissima proeda. 31 12:31 Fece uscire gli abitanti ch'erano nella citta', e mise i loro corpi sotto delle seghe, degli erpici di ferro e delle scuri di ferro, e li fe' gettare in fornaci da mattoni. e cosi' fece a tutte le citta' de' figliuoli di Ammon. Poi Davide se ne torno' a Gerusalemme con tutto il popolo.

12:26 12:26 Ioab assediò Rabba dei figli di Ammon, s'impadronò della cittó reale 27 12:27 e inviò dei messaggeri a Davide per dirgli: 'Ho assalito Rabba e mi sono gió impossessato della cittó delle acque. 28 12:28 Raduna il rimanente del popolo, accampati contro la cittó, e proendila, perchè altrimenti, se la conquisto io, porteró il mio nome'. 29 12:29 Davide radunò tutto il popolo, si mosse verso Rabba, l'assalò, la proese. 30 12:30 tolse dalla testa del loro re la corona, che pesava un talento d'oro e conteneva pietre proeziose, ed essa fu posta sulla testa di Davide. Egli riportò anche dalla cittó un bottino grandissimo. 31 12:31 Fece uscire gli abitanti che erano nella cittó, li fece lavorare con seghe di ferro e scuri di ferro, e li mise a fabbricare mattoni. Cosò fece a tutte le cittó dei figli di Ammon. Poi Davide se ne tornò a Gerusalemme con tutto il popolo.

12:26 12:27 Joab mandò quindi messaggeri a Davide per dirgli: ’Ho assalito Rabbah e mi sono impadronito delle sue provviste d’acqua. 27 12:28 Ora perciò raduna il resto del popolo, accampati contro la cittó e proendila. altrimenti proenderò io la cittó ed essa porteró il mio nome'. 28 12:29 Allora Davide radunò tutto il popolo, andò a Rabbah, l’assalì e la proese. 29 12:30 Tolse poi dalla testa del loro re la corona, che pesava un talento d’oro e conteneva pietre proeziose. essa fu posta sulla testa di Davide. Inoltre egli portò via dalla cittó un grandissimo bottino. 30 12:31 Fece uscire gli abitanti che erano nella cittó e li mise al lavoro con seghe, erpici di ferro, scuri di ferro, e li pose a lavorare in fornaci di mattoni. così fece a tutte le cittó dei figli di Ammon. Poi Davide tornò a Gerusalemme con tutto il popolo. 31 13:1 In seguito avvenne che Absalom, figlio di Davide, aveva una sorella molto bella chiamata Tamar. or Am-non, figlio di Davide, si innamorò di lei.

12:26 Intanto Ioab assalì Rabba degli Ammoniti, si impadronì della città delle acque 27 e inviò messaggeri a Davide per dirgli: ""Ho assalito Rabba e mi sono già impadronito della città delle acque. 28 Ora raduna il resto del popolo, accàmpati contro la città e prendila, altrimenti se la prendo io, porterebbe il mio nome"". 29 Davide radunò tutto il popolo, si mosse verso Rabba, l'assalì e la prese. 30 Tolse dalla testa di Milcom la corona, che pesava un talento d'oro e conteneva una pietra preziosa; essa fu posta sulla testa di Davide. Asportò dalla città un bottino molto grande. 31 Fece uscire gli abitanti che erano nella città e li impiegò nei lavori delle seghe, dei picconi di ferro e delle scuri di ferro e li fece lavorare alle fornaci da mattoni; così fece a tutte le città degli Ammoniti. Poi Davide tornò a Gerusalemme con tutta la sua truppa.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Leggiamo nei libri dei Re che, sotto Roboamo, figlio di Salomone, Geroboamo, figlio di Nabat, staccò il popolo dal rimanente popolo e guidò dieci tribù a Samaria. Invece, le tribù di Giuda e di Beniamino restarono fedeli all'autorità di Roboamo, e molti della tribù di Levi, sacerdoti e leviti che abitavano a Gerusalemme, come sta scritto nei Paralipomeni (2 Cr 1113), fecero ritorno al tempio di Dio, cioè a Gerusalemme. Ci furono quindi tre tribù, voglio dire in Giudea: questa stessa di Giuda, tribù regia, quella di Beniamino, e in seguito i leviti, quando, dalle diverse tribù, vennero ad abitare presso il tempio. Ma coloro che vivevano in Samaria, avevano un re della tribù di Efraim. Allo stesso modo, dunque, che coloro che governavano in Giudea avevano un re della tribù di Giuda e della stirpe di Davide così anche coloro che governavano in Samaria avevano un re della tribù di Efraim, e i loro re erano chiamati Efraim.

Autore

Girolamo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia