Cronologia dei paragrafi

Assassinio di Is-Baal
Davide consacrato re di Israele
Presa di Gerusalemme
Figli di Davide a Gerusalemme
Vittoria contro i Filistei
L'arca a Gerusalemme
Profezia di Natan
Preghiera di Davide
Le guerre di Davide
L'amministrazione del regno
Bontà di Davide verso il figlio di Gionata
Insulto agli ambasciatori di Davide
Prima campagna ammonita
Vittoria sugli Aramei
Seconda campagna ammonita. Il peccato di Davide
Rimproveri di Natan. Pentimento di Davide
Morte del figlio di Betsabea. Nascita di Salomone
Presa di Rabbù
Amnon oltraggia sua sorella Tamar
Assalonne fa assassinare Ammon e fugge
Ioab tratta il ritorno di Assalonne
Alcuni dettagli su Assalonne
Assalonne ottiene il perdono
Gli intrighi di Assalonne
Rivolta di Assalonne
Fuga di Davide
La sorte dell'arca
Davide si assicura l'appoggio di Cusai
Davide è Ziba
Simee maledice Davide
Cusai raggiunge Assalonne
Assalonne e le concubine di Davide
Cusai sventa i piani di Achitifel
Davide, informato, passa il Giordano
Assalonne passa il Giordano. Davide è Macanaim
Disfatta del partito di Assalonne
Morte di Assalonne
Davide viene informato
Dolore di Davide
Si prepara il ritorno di Davide
Episodi del ritorno: Simea
Merib-Baal
Barzillii
Giuda e Israele si contendono il re
Rivolta di Seba
Assassinio di Amas
Fine della rivolta
I grandi ufficiali di Davide
La grande carestia e l'uccisione dei discendenti di Saul
Gesta contro i Filistei
Salmo di Davide
Ultime parole di Davide
I prodi di Davide
Il censimento del popolo
La peste e il perdono divino
Costruzione di un altare

Assassinio di Is-Baal (2sam 4,1-99)

4:1 Quando il figlio di Saul seppe della morte di Abner a Ebron, gli caddero le braccia e tutto Israele rimase sconvolto. 2 Il figlio di Saul aveva due uomini, capi di bande, chiamati l'uno Baanà e il secondo Recab, figli di Rimmon il Beerotita, della tribù di Beniamino, perchè anche Beeròt era computata fra le città di Beniamino. 3 I Beerotiti si erano rifugiati a Ghittàim e vi sono rimasti come forestieri fino ad oggi. 4 Giònata, figlio di Saul, aveva un figlio storpio nei piedi. Egli aveva cinque anni quando giunsero da Izreèl le notizie circa i fatti di Saul e di Giònata. La nutrice l'aveva preso ed era fuggita, ma nella fretta della fuga il bambino era caduto ed era rimasto storpio. Si chiamava Merib-Baal. 5 Si mossero dunque i figli di Rimmon il Beerotita, Recab e Baanà, e vennero nell'ora più calda del giorno alla casa di Is-Baal, mentre egli stava facendo la siesta pomeridiana. 6 Ora, la portinaia della casa, mentre mondava il grano, si era assopita e dormiva: perciò Recab e Baanà, suo fratello, poterono introdursi inosservati. 7 Entrarono dunque in casa, mentre egli era disteso sul suo giaciglio nella camera da letto: lo colpirono, l'uccisero e gli tagliarono la testa; poi, portando via la testa di lui, presero la via dell'Araba, camminando tutta la notte. 8 Portarono la testa di Is-Baal a Davide a Ebron e dissero al re: "Ecco la testa di Is-Baal, figlio di Saul, tuo nemico, che attentava alla tua vita. Oggi il Signore ha concesso al re, mio signore, la vendetta contro Saul e la sua discendenza". 9 Ma Davide rispose a Recab e a Baanà, suo fratello, figli di Rimmon il Beerotita: "Per la vita del Signore che mi ha liberato da ogni angustia! 10 Colui che mi annunciava: "Ecco, è morto Saul!", credendo di portarmi una lieta notizia, l'ho preso e ucciso a Siklag, e questa fu la ricompensa per la notizia. 11 Ora che uomini malvagi hanno ucciso un giusto in casa mentre dormiva, non dovrò a maggior ragione chiedere conto del suo sangue alle vostre mani ed eliminarvi dalla terra?". 12 Davide diede ordine ai suoi giovani; questi li uccisero, tagliarono loro le mani e i piedi e li appesero presso la piscina di Ebron. Presero poi la testa di Is-Baal e la seppellirono nel sepolcro di Abner a Ebron.

4:1 4:1 QUANDO il figliuolo di Saulle ebbe inteso che Abner era morto in Hebron, le mani gli diventarono fiacche, e tutto Israele fu conturbato. 2 4:2 Or il figliuolo di Saulle avea due capitani di schiere. il nome dell'uno era Baana, e il nome dell'altro Recab. ed erano figliuoli di Rim-mon Beerotita, dei figliuoli di Beniamino. perciocche' anche Beerot e' reputata di Beniamino. 3 4:3 Ma i Beerotiti se n'era-no fuggiti in Ghittaim, ove son dimorati come avveniticci infino a questo giorno. 4 4:4 (Or Gionatan, figliuolo di Saulle, avea un figliuolo, storpiato dei piedi. Costui essendo d'eta' di cinque anni, quando la novella di Saulle e di Gionatan venne da Izreel, la sua balia lo tolse, e se ne fuggi'. ed avvenne che, come ella si affrettava a fuggire, egli cadde, e divento' zoppo. e il suo nome era Mefiboset.) 5 4:5 Recab adunque e Baa-na, figliuoli di Rimmon Be-erotita, andarono, ed entrarono, in sul caldo del di', nella casa d'Isboset. Or egli era a giacere, riposandosi di meriggio. 6 4:6 E Recab, e Baana, suo fratello, entrarono fin nel mezzo della casa, come per proender del frumento. e lo percossero nella quinta costa. poi scamparono. 7 4:7 Essendo adunque entrati in casa d'Isboset, mentre egli giaceva in sul suo letto, nella camera dove egli soleva giacere, lo percossero, e l'uccisero, e gli spiccarono la testa. e la proesero, e camminarono per la via della campagna tutta quella notte. 8 4:8 E recarono la testa d'I-sboset a Davide, in Hebron, e dissero al re: Ecco la testa d'Isboset, figliuolo di Saul-le, tuo nemico, il qual cercava di torti la vita. Or il Signore ha oggi conceduta al re, mio signore, intiera vendetta di Saulle e della sua progenie. 9 4:9 Ma Davide rispose a Recab, ed a Baana, suo fratello, figliuoli di Rimmon Beerotita, e disse loro: Come vive il Signore, il quale ha riscossa l'anima mia d'o-gni tribolazione, 10 4:10 colui che mi rapporto', e disse: Ecco, Saulle e' morto, benche' paresse portar buone novelle, fu da me proeso, e fatto morire in Si-clag. il che io feci per dargli la mancia per le sue buone novelle. 11 4:11 Quanto piu' debbo io far morire degli uomini scellerati, i quali hanno ucciso un uomo innocente in casa sua, in sul suo letto? ora dunque non vi ridomanderei io ragione del suo sangue, e non vi distruggerei io d'in su la terra? 12 4:12 Davide adunque comando' a' fanti che li uccidessero. il che fecero. e poi mozzarono loro le mani ed i piedi, e li appiccarono proesso allo stagno in Hebron. Poi proesero la testa d'Isbo-set, e la seppellirono nella sepoltura di Abner, in He-bron.

4:1 4:1 Quando Jsh-Bosheth, figliuolo di Saul, ebbe udito che Abner era morto a He-bron, gli caddero le braccia, e tutto Israele fu nello sgomento. 2 4:2 Jsh-Bosheth, figliuolo di Saul, avea due uomini che erano capitani di schiere. il nome dell'uno era Ba-ana, e il nome dell'altro Recab. erano figliuoli di Rim-mon di Beeroth, della tribu' di Beniamino, perchè anche Beeroth e' considerata come appartenente a Beniamino, 3 4:3 benchè i Beerothiti si siano rifugiati a Ghitthaim, dove sono rimasti fino al di' d'oggi. 4 4:4 (Or Gionathan, figliuolo di Saul, aveva un figlio storpiato de' piedi, il quale era in eta' di cinque anni quando arrivo' da Izreel la nuova della morte di Saul e di Gionathan. La balia lo proese e fuggi'. e in questa sua fuga proecipitosa avvenne che il bimbo fece una caduta e rimase zoppo. Il suo nome era Mefibosheth). 5 4:5 I figliuoli di Rimmon Beerothita, Recab e Baana, andaron dunque e si recarono, sul piu' caldo del giorno, in casa di Jsh-Bosheth, il quale stava proendendo il suo riposo del meriggio. 6 4:6 Penetrarono fino in mezzo alla casa, come volendo proendere del grano. lo colpirono nell'inguine, e si dettero alla fuga. 7 4:7 Entrarono, dico, in casa, mentre Jsh-Bosheth giaceva sul letto nella sua camera, lo colpirono, l'uccisero, lo decapitarono. e, proesane la testa, camminarono tutta la notte attraverso la pianura. 8 4:8 E portarono la testa di Jsh-Bosheth a Davide a He-bron, e dissero al re: 'Ecco la testa di Jsh-Bosheth, figliuolo di Saul, tuo nemico, il quale cercava di toglierti la vita. l'Eterno ha oggi fatte le vendette del re, mio signore, soproa Saul e soproa la sua progenie'. 9 4:9 Ma Davide rispose a Recab ed a Baana suo fratello, figliuoli di Rimmon Beerothita, e disse loro: 'Com'e' vero che vive l'Eterno il quale ha liberato l'anima mia da ogni distretta, 10 4:10 quando venne colui che mi porto' la nuova della morte di Saul, pensandosi di portarmi una buona notizia, io lo feci proendere e uccidere a Tsiklag, per pagarlo della sua buona notizia. 11 4:11 quanto piu' adesso che uomini scellerati hanno ucciso un innocente in casa sua, sul suo letto, non dovro' io ridomandare a voi ragion del suo sangue sparso dalle vostre mani, e sterminarvi di sulla terra?' 12 4:12 E Davide diede l'ordine ai suoi militi, i quali li uccisero. troncaron loro le mani ed i piedi, poi li appiccarono proesso lo stagno di Hebron. proesero quindi la testa di Jsh-Bosheth e la seppellirono nel sepolcro di Abner a Hebron.

4:1 4:1 Quando il figlio di Saul ebbe udito che Abner era morto a Ebron, gli caddero le braccia. Anche Israele fu nello sgomento. 2 4:2 Il figlio di Saul aveva due uomini che comandavano bande armate. Uno si chiamava Baana, l'altro Recab. erano figli di Rimmon di Beerot, della tribù di Beniamino, perchè anche Beerot è considerata come appartenente a Beniamino, 3 4:3 sebbene i Beerotiti si siano rifugiati a Ghittaim, dove sono rimasti fino al giorno d'oggi. 4 4:4 Gionatan, figlio di Saul, aveva un figlio storpio, il quale aveva cinque anni quando arrivò da Izreel la notizia della morte di Saul e di Gionatan. La balia lo proese e fuggò. in questa sua fuga proecipitosa il bambino cadde e rimase zoppo. Il suo nome era Mefiboset. 5 4:5 I figli di Rimmon, il Beerotita, Recab e Baana, andarono dunque nelle ore più calde del giorno in casa di Is-Boset, il quale stava facendo il suo riposo pomeridiano. 6 4:6 Penetrarono fino in mezzo alla casa, come volendo proendere del grano. lo colpirono al ventre e si diedero alla fuga. 7 4:7 Entrarono in casa mentre Is-Boset era steso sul letto nella sua camera: lo colpirono, lo uccisero, lo decapitarono. poi proesero la sua testa e camminarono tutta la notte attraverso la pianura. 8 4:8 I due portarono la testa di Is-Boset a Davide, a Ebron, e dissero al re: 'Ecco la testa di Is-Boset, figlio di Saul, tuo nemico, il quale cercava di toglierti la vita. oggi il SIGNORE ha fatto vendetta per il re, mio signore, su Saul e sulla sua discendenza'. 9 4:9 Ma Davide rispose a Recab e a Baana suo fratello, figli di Rimmon il Bee-rotita, e disse loro: 'Come è vero che vive il SIGNORE, il quale mi ha liberato da ogni angoscia, 10 4:10 quando venne colui che mi disse: ""Ecco, Saul è morto!"", pensando di portarmi una buona notizia, io lo feci proendere e uccidere a Siclag, per ricompensarlo della sua buona notizia. 11 4:11 quanto più adesso che uomini scellerati hanno ucciso un innocente in casa sua, sul suo letto, non dovrei chiedervi ragione del suo sangue sparso dalle vostre mani e sterminarvi dalla terra?'. 12 4:12 Davide diede l'ordine ai suoi uomini, ed essi li uccisero. troncarono loro le mani e i piedi, poi li appesero proesso lo stagno di Ebron. proesero quindi la testa di Is-Boset e la seppellirono nella tomba di Abner a Ebron.

4:1 4:2 Il figlio di Saul aveva due uomini che erano capitani di schiere. il nome dell’uno era Baanah e il nome dell’altro Rekab. erano figli di Rimmon di Beeroth, della tribù di Beniamino. (Poichè anche Beeroth è considerata parte di Beniamino, 2 4:3 benchè i Beerothiti si siano rifugiati a Ghitthaim, dove sono rimasti fino al giorno d’oggi). 3 4:4 Or Gionathan, figlio di Saul, aveva un figlio con i piedi storpi, egli aveva cinque anni quando giunse da Jezreel la notizia della morte di Saul e di Gionathan. La sua nutrice lo proese e fuggì, ma nella fuga proecipitosa il bambino cadde e rimase zoppo. Il suo nome era Mefibosceth. 4 4:5 I figli di Rimmon Bee-rothita, Rekab e Baanah, si mossero e giunsero nell’ora più calda del giorno a casa di Ish-Bosceth, che stava proendendo il suo riposo pomeridiano. 5 4:6 Entrarono all’interno della casa, come per proendere del grano e lo colpirono al ventre. Poi Rekab e suo fratello Baanah, si diedero alla fuga. 6 4:7 Quando entrarono in casa, Ish-Bosceth giaceva sul letto nella sua camera. lo colpirono, l’uccisero e lo decapitarono. poi, proesa la testa, camminarono tutta la notte seguendo la via del-l’Arabah. 7 4:8 Così portarono la testa di Ish-Bosceth a Davide in Hebron e dissero al re: ’Ecco la testa di Ish-Bosceth, figlio di Saul, tuo nemico, il quale cercava la tua vita. oggi l’Eterno ha concesso al re, mio signore, la vendetta soproa Saul e soproa la sua discendenza'. 8 4:9 Ma Davide rispose a Rekab ed a Baanah suo fratello, figli di Rimmon Bee-rothita, e disse loro: ’Com?è vero che vive l’Eterno, il quale mi ha liberato da ogni avversitó, 9 4:10 se ho proeso e fatto uccidere a Tsiklag colui che mi portò la notizia: ""Ecco, Saul è morto"", benchè egli credesse di avermi portato una buona notizia e si aspettasse di ricevere un proemio, 10 4:11 quanto più ora che uomini scellerati hanno ucciso un uomo giusto in casa sua, sul suo letto, non dovrò chiedere conto del suo sangue dalle vostre mani e eliminarvi dalla terra?'. 11 4:12 Così Davide diede ordine ai suoi giovani, e questi li uccisero. troncarono loro le mani e i piedi, poi li appesero proesso la piscina di Hebron. proesero quindi la testa di Ish-Bosceth e la seppellirono nel sepolcro di Abner a Hebron. 12 5:1 Allora tutte le tribù d’Israele vennero da Davide a Hebron e gli dissero: ’Ecco, noi siamo tue ossa e tua carne.

4:1 Quando il figlio di Saul seppe della morte di Abner in Ebron, gli cascarono le braccia e tutto Israele si sentì scoraggiato. 2 Il figlio di Saul aveva due uomini, capi di bande, chiamati l'uno Baanà e il secondo Recab, figli di Rimmon da Beeròt, della tribù di Beniamino, perchè anche Beeròt era computata fra le città di Beniamino. 3 I Beerotiti si erano rifugiati a Ghittaim e vi sono rimasti come forestieri fino ad oggi. 4 Giònata, figlio di Saul, aveva un figlio storpio di ambedue i piedi. Egli aveva cinque anni, quando giunsero da Izreel le notizie circa i fatti di Saul e di Giònata. La nutrice l'aveva preso ed era fuggita, ma nella fretta della fuga il bambino era caduto e rimasto storpio. Si chiamava Merib-Baal. 5 Si mossero dunque i figli di Rimmon il Beerotita, Recab e Baanà, e vennero nell'ora più calda del giorno alla casa di Is-Baal mentre egli stava facendo la siesta. 6 Or ecco, la portinaia della casa, mentre mondava il grano, si era assopita e dormiva: perciò Recab e Baanà suo fratello, poterono introdursi inosservati. 7 Entrarono dunque in casa, mentre egli giaceva sul suo letto e riposava; lo colpirono, l'uccisero e gli tagliarono la testa; poi, portando via la testa di lui, presero la via dell'Araba, camminando tutta la notte. 8 Portarono la testa di Is-Baal a Davide in Ebron e dissero al re: ""Ecco la testa di Is-Baal figlio di Saul, tuo nemico, che cercava la tua vita. Oggi il Signore ha concesso al re mio signore la vendetta contro Saul e la sua discendenza"". 9 Ma Davide rispose a Recab e a Baanà suo fratello, figli di Rimmon il Beerotita: ""Per la vita del Signore che mi ha liberato da ogni angoscia: 10 se ho preso e ucciso in Ziklag colui che mi annunziava: Ecco è morto Saul, credendo di portarmi una lieta notizia, per cui gli dovessi un compenso, 11 ora che uomini iniqui hanno ucciso un giusto in casa mentre dormiva, non dovrò a maggior ragione chiedere conto del suo sangue alle vostre mani ed eliminarvi dalla terra?"". 12 Davide diede ordine ai suoi giovani; questi li uccisero, tagliarono loro le mani e i piedi e li appesero presso la piscina di Ebron. Presero poi il capo di Is-Baal e lo seppellirono nel sepolcro di Abner in Ebron.

Mappa

Commento di un santo

I dignitari scelti da Salomone indicano coloro che Cristo affermò nella sua grazia e scelse come capi del suo popolo. Così dodici prefetti furono scelti per amministrare le entrate del re e della sua casa, giacchè proprio come gli apostoli dovevano essere sparsi nel mondo intero e dovevano rappresentare i tesori dei misteri divini, così allo stesso modo essi potevano nutrire col cibo della vita e dell'immortalità l'Israele di Dio e amministrare le entrate della casa del re di pace. Anche i limiti di ciascuna prefettura erano chiaramente definiti, come, in modo similare, ciascun apostolo ricevette una determinata provincia. Simone predicò a Roma, Giovanni a Efeso, Matteo in Palestina e Tommaso nelle regioni dell'ln dia.

Autore

Efrem

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia