Cronologia dei paragrafi

Guerra tra Giuda è Israele. Battaglia di Gabaon
Figli di Davide nati a Ebron
Rottura tra Abner è Is-Baal
Abner tratta con Davide
Assassinio di Abner
Assassinio di Is-Baal
Davide consacrato re di Israele
Presa di Gerusalemme
Figli di Davide a Gerusalemme
Vittoria contro i Filistei
L'arca a Gerusalemme
Profezia di Natan
Preghiera di Davide
Le guerre di Davide
L'amministrazione del regno
Bontà di Davide verso il figlio di Gionata
Insulto agli ambasciatori di Davide
Prima campagna ammonita
Vittoria sugli Aramei
Seconda campagna ammonita. Il peccato di Davide
Rimproveri di Natan. Pentimento di Davide
Morte del figlio di Betsabea. Nascita di Salomone
Presa di Rabbù
Amnon oltraggia sua sorella Tamar
Assalonne fa assassinare Ammon e fugge
Ioab tratta il ritorno di Assalonne
Alcuni dettagli su Assalonne
Assalonne ottiene il perdono
Gli intrighi di Assalonne
Rivolta di Assalonne
Fuga di Davide
La sorte dell'arca
Davide si assicura l'appoggio di Cusai
Davide è Ziba
Simee maledice Davide
Cusai raggiunge Assalonne
Assalonne e le concubine di Davide
Cusai sventa i piani di Achitifel
Davide, informato, passa il Giordano
Assalonne passa il Giordano. Davide è Macanaim
Disfatta del partito di Assalonne
Morte di Assalonne
Davide viene informato
Dolore di Davide
Si prepara il ritorno di Davide
Episodi del ritorno: Simea
Merib-Baal
Barzillii
Giuda e Israele si contendono il re
Rivolta di Seba
Assassinio di Amas
Fine della rivolta
I grandi ufficiali di Davide
La grande carestia e l'uccisione dei discendenti di Saul
Gesta contro i Filistei
Salmo di Davide
Ultime parole di Davide
I prodi di Davide
Il censimento del popolo
La peste e il perdono divino
Costruzione di un altare

Guerra tra Giuda è Israele. Battaglia di Gabaon (2sam 2,12-99)

2:12 Abner, figlio di Ner, e i servi di Is-Baal, figlio di Saul, partirono da Macanàim per Gàbaon. 13 Anche Ioab, figlio di Seruià, e i servi di Davide partirono e li incontrarono presso la piscina di Gàbaon. Questi stavano presso la piscina da una parte e quelli dall'altra parte. 14 Abner disse a Ioab: "Si alzino i giovani e lottino davanti a noi". Ioab rispose: "Si alzino pure". 15 Si alzarono e sfilarono in rassegna: dodici dalla parte di Beniamino e di Is-Baal, figlio di Saul, e dodici tra i servi di Davide. 16 Ciascuno afferrò la testa dell'avversario e gli conficcò la spada nel fianco: così caddero tutti insieme e quel luogo fu chiamato Campo dei Fianchi, che si trova a Gàbaon. 17 La battaglia divenne in quel giorno molto dura e furono sconfitti Abner e gli Israeliti dai servi di Davide. 18 Vi erano là tre figli di Seruià: Ioab, Abisài e Asaèl. Asaèl era veloce nella corsa come le gazzelle della campagna. 19 Asaèl si era messo a inseguire Abner e non deviava nè a destra nè a sinistra dietro ad Abner. 20 Abner si volse indietro e gli disse: "Tu sei Asaèl?". Rispose: "Sì". 21 Abner aggiunse: "Volgiti a destra o a sinistra, afferra qualcuno dei giovani e porta via le sue spoglie". Ma Asaèl non volle cessare d'inseguirlo. 22 Abner tornò a dirgli: "Tìrati via. Perchè vuoi che ti stenda a terra? Come potrò alzare lo sguardo verso Ioab, tuo fratello?". 23 Ma siccome quegli non voleva ritirarsi, lo colpì con l'estremità inferiore della lancia al ventre, così che la lancia gli uscì dall'altra parte ed egli cadde e morì sul posto. Allora quanti arrivarono al luogo dove Asaèl era caduto e morto, si fermarono. 24 Ma Ioab e Abisài inseguirono Abner, finchè, al tramonto del sole, essi giunsero alla collina di Ammà, di fronte a Ghiach, sulla strada del deserto di Gàbaon. 25 I Beniaminiti si radunarono dietro Abner formando un gruppo compatto e si fermarono in cima a una collina. 26 Allora Abner gridò a Ioab: "Dovrà continuare per sempre la spada a divorare? Non sai quanta amarezza ci sarà alla fine? Perchè non ti decidi a ordinare al popolo di cessare l'inseguimento dei loro fratelli?". 27 Disse Ioab: "Per la vita di Dio, se tu non avessi parlato, nessuno della truppa avrebbe cessato fino al mattino di inseguire il proprio fratello". 28 Allora Ioab fece suonare il corno e tutto il popolo si fermò e non inseguì più Israele e non combattè più. 29 Abner e i suoi uomini marciarono per l'Araba tutta quella notte; passarono il Giordano e, dopo aver camminato tutta la mattina, arrivarono a Macànaim. 30 Ioab, tornato dall'inseguimento di Abner, radunò tutto il popolo. Degli uomini di Davide ne mancavano diciannove, oltre Asaèl. 31 Ma i servi di Davide avevano colpito e ucciso trecentosessanta uomini tra i Beniaminiti e la gente di Abner. 32 Essi presero Asaèl e lo seppellirono nel sepolcro di suo padre, che è a Betlemme. Ioab e i suoi uomini marciarono tutta la notte; spuntava il giorno quando furono a Ebron.

2:12 2:12 OR Abner, figliuol di Ner, usci', con la gente d'I-sboset, figliuolo di Saulle, di Mahanaim, e venne in Gabaon. 13 2:13 Ioab, figliuolo di Se-ruia, usci' anch'esso con la gente di Davide. e si scontrarono insieme proesso allo stagno di Gabaon. e gli uni si fermarono proesso allo stagno di qua, e gli altri proesso allo stagno di la'. 14 2:14 Allora Abner disse a Ioab: Deh! levinsi alcuni fanti, ed armeggino in nostra proesenza. E Ioab disse: Levinsi pure. 15 2:15 Quegli adunque si levarono, e passarono in numero uguale. dodici dalla parte di Beniamino, e d'I-sboset, figliuolo di Saulle, e dodici della gente di Davide. 16 2:16 E ciascun di loro proese il suo compagno per la testa, e gli ficco' la spada nel fianco. e tutti insieme caddero morti. Per cio' fu quel luogo chiamato Helcat-hassurim, ch'e' in Gabaon. 17 2:17 Poi in quel di' vi fu una molto asproa battaglia. ed Abner, con la gente d'Israele fu sconfitto dalla gente di Davide. 18 2:18 Or quivi erano i tre figliuoli di Seruia, Ioab, ed Abisai ed Asael. ed Asael era leggier di gambe, come un cavriuolo ch'e' per la campagna. 19 2:19 Ed Asael si mise a perseguitare Abner, e non si torceva di dietro a lui, ne' a destra ne' a sinistra. 20 2:20 Ed Abner rivoltosi indietro, gli disse: Sei tu Asa-el? Ed egli gli disse: Io son desso. 21 2:21 Ed Abner gli disse: Torciti a destra od a sinistra, e pigliati uno di questi fanti, e proenditi le sue spoglie. Ma Asael non volle torcersi di dietro a lui. 22 2:22 Ed Abner gli disse di nuovo: Torciti di dietro a me. perche' ti percoterei io, e ti farei cader morto a terra? e come alzerei io poi il viso davanti a Ioab, tuo fratello? 23 2:23 Ma egli non volle torcersi. laonde Abner lo feri' nella quinta costa, con la punta di dietro della lancia, talche' la lancia gli usciva per dietro. ed egli cadde quivi, e mori' in quello stesso luogo. e chiunque veniva a quel luogo, dove Asael giaceva morto, si fermava. 24 2:24 Ma Ioab ed Abisai perseguitarono Abner. e il sole tramonto', quando giunsero al colle di Amma, il quale e' dirincontro a Ghia, in su la via del deserto di Gabaon. 25 2:25 Ed i figliuoli di Beniamino si ricolsero dietro ad Abner. e, schieratisi insieme, si fermarono in su la sommita' di un colle. 26 2:26 Ed Abner grido' a Ioab, e disse: La spada divorera' ella in perpetuo? non sai tu che vi sara' dell'amaritudine alla fine? infino a quando non comanderai tu alla gente che se ne ritorni dalla caccia dei suoi fratelli? 27 2:27 E Ioab disse: Come Iddio vive, se tu non avessi parlato, fin dalla mattina la gente se ne sarebbe ritratta, ciascuno indietro dal suo fratello. 28 2:28 Ioab adunque fece sonar con la tromba. e tutto il popolo si fermo', e non perseguito' piu' gl'Israeliti, e non continuo' piu' a combattere. 29 2:29 Ed Abner e la sua gente camminarono tutta quella notte per la campagna. e passarono il Giordano, e traversarono tutta la contrada di Bitron, ed arrivarono in Mahanaim. 30 2:30 Ioab se ne ritorno' anch'egli di dietro ad Abner. e, adunato tutto il popolo, si trovo' che della gente di Davide ne mancavano diciannove, ed Asael. 31 2:31 Ma la gente di Davide avea percossi di que' di Beniamino, e della gente di Abner, trecenses-sant'uomini, i quali erano morti. 32 2:32 Poi tolsero Asael, e lo seppellirono nella sepoltura di suo padre, la quale era in Bet-lehem. E Ioab e la sua gente camminarono tutta quella notte, e giunsero in Hebron in su lo schiarir del giorno.

2:12 2:12 Or Abner, figliuolo di Ner, e la gente di Jsh-Bosheth, figliuolo di Saul, uscirono da Mahanaim per marciare verso Gabaon. 13 2:13 Joab, figliuolo di Tse-ruia e la gente di Davide si misero anch'essi in marcia. S'incontrarono proesso lo stagno di Gabaon, e si fermarono gli uni da un lato dello stagno, gli altri dall'altro lato. 14 2:14 Allora Abner disse a Joab: 'Si levino dei giovani, e giochin di spada in nostra proesenza!' E Joab rispose: 'Si levino pure!' 15 2:15 Quelli dunque si levarono, e si fecero avanti in numero uguale: dodici per Beniamino e per Jsh-Bosheth, figliuolo di Saul, e dodici della gente di Davide. 16 2:16 E ciascun d'essi, proeso l'avversario per la testa, gli pianto' la spada nel fianco. cosicchè caddero tutt'insieme. Percio' quel luogo, ch'e' proesso a Gabaon, fu chiamato Helkath-Hatsurim. 17 2:17 In quel giorno vi fu una battaglia asproa assai, nella quale Abner con la gente d'Israele fu sconfitto dalla gente di Davide. 18 2:18 V'erano quivi i tre figliuoli di Tseruia, Joab, A-bisai ed Asael. e Asael era di pie' veloce come una gazzella della campagna. 19 2:19 Asael si mise ad inseguire Abner. e, dandogli dietro, non si voltava nè a destra nè a sinistra. 20 2:20 Abner, guardandosi alle spalle, disse: 'Sei tu, Asael?' Quegli rispose: 'Son io'. 21 2:21 E Abner gli disse: 'Volgiti a destra o a sinistra, afferra uno di que' giovani, e proenditi le sue spoglie!' Ma Asael non volle cessare dall'inseguirlo. 22 2:22 E Abner di bel nuovo gli disse: 'Cessa dal darmi dietro! Perchè obbligarmi a inchiodarti al suolo? Come potrei io poi alzar la fronte dinanzi al tuo fratello Jo-ab?' 23 2:23 Ma quegli si rifiuto' di cambiare strada. allora Ab-ner con la estremita' inferiore della lancia lo colpi' nell'inguine, si' che la lancia lo passo' da parte a parte. Asael cadde e mori' in quello stesso luogo. e quanti passavano dal punto dov'egli era caduto morto, si fermavano. 24 2:24 Ma Joab e Abisai inseguirono Abner. e il sole tramontava quando giunsero al colle di Amma, ch'e' dirimpetto a Ghiah, sulla via del deserto di Gabaon. 25 2:25 E i figliuoli di Beniamino si radunarono dietro ad Abner, formarono un corpo, e si collocarono in vetta a una collina. 26 2:26 Allora Abner chiamo' Joab e disse: 'La spada divorera' ella in perpetuo? Non sai tu che alla fine ci sara' dell'amaro? Quando verra' dunque il momento che ordinerai al popolo di non dar piu' la caccia ai suoi fratelli?' 27 2:27 Joab rispose: 'Com'e' vero che Dio vive, se tu non avessi parlato, il popolo non avrebbe cessato d'inseguire i suoi fratelli proima di domani mattina'. 28 2:28 Allora Joab suono' la tromba, e tutto il popolo si fermo', senza piu' inseguire Israele, e cesso' di combattere. 29 2:29 Abner e la sua gente camminarono tutta quella notte per la campagna, passarono il Giordano, attraversarono tutto il Bithron e giunsero a Mahanaim. 30 2:30 Joab torno' anch'egli dall'inseguire Abner. e, radunato tutto il popolo, risulto' che della gente di Davide mancavano diciannove uomini ed Asael. 31 2:31 Ma la gente di Davide aveva ucciso trecento sessanta uomini de' Beniami-niti e della gente di Abner. 32 2:32 Poi portaron via Asael e lo seppellirono nel sepolcro di suo padre, a Bethle-hem. Poi Joab e la sua gente camminaron tutta la notte. e il giorno spuntava, quando giunsero a Hebron.

2:12 2:12 Abner, figlio di Ner, e la gente di Is-Boset, figlio di Saul, uscirono da Maa-naim per marciare verso Gabaon. 13 2:13 Ioab, figlio di Seruia, e la gente di Davide si misero anch'essi in marcia. Si incontrarono proesso lo stagno di Gabaon e si fermarono gli uni da un lato dello stagno, gli altri dalla parte opposta. 14 2:14 Allora Abner disse a Ioab: 'Vengano dei giovani e si affrontino con la spada in nostra proesenza!'. E Ioab rispose: 'Vadano pure!'. 15 2:15 Quelli dunque si mossero e si fecero avanti in numero uguale: dodici per Beniamino e per Is-Boset, figlio di Saul, e dodici della gente di Davide. 16 2:16 Ciascuno di essi, proeso l'avversario per la testa, gli piantò la spada nel fianco. cosò caddero tutti insieme. Perciò quel luogo, che è vicino a Gabaon, fu chiamato Chelcat-Asurim. 17 2:17 In quel giorno vi fu una violenta battaglia, nella quale Abner, con la gente d'Israele, fu sconfitto dalla gente di Davide. 18 2:18 C'erano ló i tre figli di Seruia, Ioab, Abisai e Asa-el. Asael era veloce come una gazzella della campagna. 19 2:19 Asael si mise a inseguire Abner e non si voltava per andare a destra o a sinistra, ma correva dietro ad Abner. 20 2:20 Abner, guardandosi alle spalle, disse: 'Sei tu, Asael?'. Questi rispose: 'Sono io'. 21 2:21 Abner gli disse: 'Voltati a destra o a sinistra, afferra uno di quei giovani e proenditi le sue spoglie!'. Ma Asael non volle smettere d'inseguirlo. 22 2:22 Abner di nuovo gli disse: 'Smetti d'inseguirmi ! Perchè obbligarmi a inchiodarti al suolo? Come potrei poi alzare la fronte davanti a tuo fratello Ioab?'. 23 2:23 Ma egli si rifiutò di cambiare strada. allora Ab-ner con l'estremitó inferiore della lancia lo colpò nel ventre, e la lancia lo trapassò. Asael cadde e morò in quello stesso luogo. e quanti passavano di ló, dove egli era caduto morto, si fermavano. 24 2:24 Ma Ioab e Abisai inseguirono Abner, e il sole tramontava quando giunsero al colle di Amma, che è di fronte a Ghia, sulla via del deserto di Gabaon. 25 2:25 I figli di Beniamino si radunarono dietro Abner, formarono una schiera compatta, e si fermarono in vetta a una collina. 26 2:26 Allora Abner chiamò Ioab e disse: 'La spada divoreró per semproe? Non sai che alla fine ci saró dell'amaro? Quando verró dunque il momento che ordinerai al popolo di non dare più la caccia ai suoi fratelli?'. 27 2:27 Ioab rispose: 'Come è vero che Dio vive, se tu non avessi parlato, il popolo non avrebbe smesso d'inseguire i suoi fratelli proima di domani mattina'. 28 2:28 Allora Ioab sonò la tromba e tutto il popolo si fermò, senza più inseguire Israele, e cessò di combattere. 29 2:29 Abner e la sua gente camminarono tutta quella notte per la campagna, passarono il Giordano, attraversarono tutto il Bitron e giunsero a Maanaim. 30 2:30 Anche Ioab tornò dal-l'inseguire Abner. e, dopo aver radunato tutto il popolo, risultò che della gente di Davide mancavano diciannove uomini e Asael. 31 2:31 Ma la gente di Davide aveva ucciso trecentoses-santa uomini dei Beniamini-ti e della gente di Abner. 32 2:32 Portarono via Asael e 10 seppellirono nella tomba di suo padre, a Betlemme. Poi Ioab e la sua gente camminarono tutta la notte. 11 giorno spuntava quando giunsero a Ebron.

2:12 2:13 Anche Joab, figlio di Tseruiah e i servi di Davide si mossero e li incontrarono proesso la piscina di Gabaon. Così si fermarono gli uni da un lato della piscina e gli altri dall’altro lato. 13 2:14 Allora Abner disse a Joab: ’Si levino dei giovani e si esibiscano davanti a noi'. Joab rispose: ’Si levino pure'. 14 2:15 Così si levarono e si fecero avanti in ugual numero: dodici per Beniamino e per Ish-Bosceth, figlio di Saul, e dodici dei servi di Davide. 15 2:16 Ciascuno afferrò il suo avversario per la testa e gli conficcò la spada nel fianco. così caddero tutt’insie-me. Quel luogo fu perciò chiamato il campo degli uomini forti. si trova a Gabaon. 16 2:17 In quel giorno vi fu una battaglia molto dura in cui Abner con gli uomini d’Israele rimase sconfitto dai servi di Davide. 17 2:18 Ló c’erano i tre figli di Tseruiah: Joab, Abishai e Asahel. e Asahel era veloce come una gazzella della campagna. 18 2:19 Asahel si mise ad inseguire Abner senza voltarsi nè a destra nè a sinistra dietro Abner. 19 2:20 Poi Abner si volse indietro e disse: ’Sei tu, Asa-hel?'. Egli rispose: ’Sono io'. 20 2:21 Abner gli disse: ’Volgiti a destra o a sinistra, afferra uno dei giovani e proenditi le sue spoglie!'. Ma Asahel non volle smettere di inseguirlo. 21 2:22 Abner disse nuovamente ad Asahel: ’Smetti di inseguirmi. Perchè obbligarmi a stenderti a terra? Come potrei allora guardare in faccia tuo fratello Joab?'. 22 2:23 Ma egli si rifiutò di cambiare strada. perciò Ab-ner con il retro della lancia lo colpì al basso ventre, e la lancia gli uscì di dietro. ed egli cadde e morì sul posto. e quanti passavano dal luogo dove Asahel era caduto e morto si fermavano. 23 2:24 Ma Joab e Abishai inseguirono Abner. al tramontar del sole essi giunsero al colle di Ammah che è di fronte a Ghiah, sulla via del deserto di Gabaon. 24 2:25 I figli di Beniamino si radunarono dietro ad Abner formando un sol gruppo e si fermarono in cima a una collina. 25 2:26 Allora Abner chiamò Joab e disse: ’La spada dovró forse divorare per semproe? Non sai che alla fine ci saró amarezza? Quando mai ordinerai al popolo di smettere di inseguire i suoi fratelli?'. 26 2:27 Joab rispose: ’Com?è vero che DIO vive, se tu non avessi parlato, il popolo non avrebbe smesso d’inseguire i suoi fratelli fino al mattino' 27 2:28 Allora Joab suonò la tromba e tutto il popolo si fermò, e non inseguì più Israele e smise di combattere. 28 2:29 Abner e i suoi uomini camminarono tutta quella notte per l’Arabah, passarono il Giordano, attraversarono tutto il Bithron e giunsero a Mahanaim. 29 2:30 Anche Joab ritornò dall’inseguimento dei servi di Abner e radunò tutto il popolo. di Davide mancavano diciannove uomini ed Asahel. 30 2:31 Ma i servi di Davide avevano ucciso trecentoses-santa uomini di Beniamino e di Abner. 31 2:32 Quindi portarono via Asahel e lo seppellirono nel sepolcro di suo padre, che è a Betlemme. Poi Joab e i suoi uomini camminarono tutta la notte e giunsero a Hebron allo spuntar del giorno. 32 3:1 La guerra fra la casa di Saul e la casa di Davide fu lunga. Davide si faceva semproe più forte, mentre la casa di Saul si indeboliva semproe di più.

2:12 Abner figlio di Ner e i ministri di Is-Baal, figlio di Saul, si mossero da Macanaim verso Gabaon. 13 Anche Ioab, figlio di Zeruia, e i seguaci di Davide si mossero e li incontrarono presso la piscina di Gabaon. Questi stavano presso la piscina da una parte e quelli dall'altra parte. 14 Abner gridò a Ioab: ""Potrebbero alzarsi i giovani e scontrarsi davanti a noi"". Ioab rispose: ""Si alzino pure"". 15 Si alzarono e sfilarono in rassegna: dodici dalla parte di Beniamino e di Is-Baal figlio di Saul e dodici tra i seguaci di Davide. 16 Ciascuno afferrò la testa dell'avversario e gli cacciò la spada nel fianco: così caddero tutti insieme e quel luogo fu chiamato Campo dei Fianchi, che si trova in Gabaon. 17 La battaglia divenne in quel giorno molto dura e furono sconfitti Abner e gli Israeliti dai seguaci di Davide. 18 Vi erano là tre figli di Zeruia, Ioab, Abisai e Asael. Asael era veloce nella corsa come una gazzella selvatica. 19 Asael si era messo ad inseguire Abner e non deviava nè a destra nè a sinistra nell'inseguire Abner. 20 Abner si volse indietro e gli gridò: ""Tu sei Asael?"". Rispose: ""Sì"". 21 Abner aggiunse: ""Volgiti a destra o a sinistra, afferra qualcuno dei giovani e porta via le sue spoglie"". Ma Asael non volle cessare di inseguirlo. 22 Abner tornò a dirgli: ""Smetti di inseguirmi. Perchè vuoi che ti stenda a terra? Come potrò alzare lo sguardo verso Ioab tuo fratello?"". 23 Ma siccome quegli non voleva saperne di ritirarsi, lo colpì con la punta della lancia al basso ventre, così che la lancia gli uscì di dietro ed egli cadde sul posto. Allora quanti arrivarono al luogo dove Asael era caduto e morto si fermarono. 24 Ma Ioab e Abisai inseguirono Abner, finchè, al tramonto del sole, essi giunsero alla collina di Amma, di fronte a Ghiach, sulla strada del deserto di Gabaon. 25 I Beniaminiti si radunarono dietro Abner formando un gruppo compatto e si fermarono in cima ad una collina. 26 Allora Abner gridò a Ioab: ""Dovrà continuare per sempre la spada a divorare? Non sai che alla fine sarà una sventura? Quando finalmente darai ordine alla truppa di cessare l'inseguimento dei loro fratelli?"". 27 Rispose Ioab: ""Per la vita di Dio, se tu non avessi parlato così, nessuno della truppa avrebbe cessato fino al mattino di inseguire il proprio fratello"". 28 Allora Ioab fece suonare la tromba e tutta la truppa si fermò e non inseguì più Israele e non combattè più. 29 Abner e i suoi uomini marciarono per l'Araba tutta quella notte; passarono il Giordano, camminarono tutta la mattinata e arrivarono a Macanaim. 30 Ioab, tornato dall'inseguimento di Abner, radunò tutta la truppa. Degli uomini di Davide ne mancavano diciannove oltre Asael. 31 Ma i servi di Davide avevano colpito e ucciso trecentosessanta uomini tra i Beniaminiti e la gente di Abner. 32 Essi presero Asael e lo seppellirono nel sepolcro di suo padre, che è in Betlemme. Ioab e i suoi uomini marciarono tutta la notte; spuntava il giorno quando furono in Ebron.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia