Cronologia dei paragrafi

Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Il sorgere della gelosia di Saul (1sam 18,6-16)

18:6 Al loro rientrare, mentre Davide tornava dall'uccisione del Filisteo, uscirono le donne da tutte le città d'Israele a cantare e a danzare incontro al re Saul, accompagnandosi con i tamburelli, con grida di gioia e con sistri. 7 Le donne cantavano danzando e dicevano: "Ha ucciso Saul i suoi mille e Davide i suoi diecimila". 8 Saul ne fu molto irritato e gli parvero cattive quelle parole. Diceva: "Hanno dato a Davide diecimila, a me ne hanno dati mille. Non gli manca altro che il regno". 9 Così da quel giorno in poi Saul guardava sospettoso Davide. 10 Il giorno dopo, un cattivo spirito di Dio irruppe su Saul, il quale si mise a fare il profeta in casa. Davide suonava la cetra come ogni giorno e Saul teneva in mano la lancia. 11 Saul impugnò la lancia, pensando: "Inchioderò Davide al muro!". Ma Davide gli sfuggì per due volte. 12 Saul cominciò a sentire timore di fronte a Davide, perchè il Signore era con lui, mentre si era ritirato da Saul. 13 Saul lo allontanò da sè e lo fece comandante di migliaia e Davide andava e veniva al cospetto del popolo. 14 Davide riusciva in tutte le sue imprese, poichè il Signore era con lui. 15 Saul, vedendo che riusciva proprio sempre, aveva timore di lui. 16 Ma tutto Israele e Giuda amavano Davide, perchè egli andava e veniva alla loro testa.

18:6 18:6 Or avvenne che, come essi venivano, ritornando Davide da pecuotere il Filisteo, le donne uscirono fuori di tutte le citta' d'Israele, cantando, e menando danze incontro al re Saulle, con tamburi, con allegrezza, e con canti di trionfo. 7 18:7 E le donne che giocavano, cantavano a vicenda, e dicevano: Saulle ne ha percossi i suoi mille, E Davide i suoi diecimila. 8 18:8 Laonde Saulle si adiro' gravemente, e questa cosa gli dispiacque, e disse: Esse ne hanno dati a Davide diecimila, e a me ne hanno sol dati mille. certo non gli manca altro che il reame. 9 18:9 E da quel di' innanzi Saulle riguardava Davide di mal occhio. 10 18:10 Ora il giorno seguente avvenne che lo spirito malvagio mandato da Dio si avvento' soproa Saulle, onde egli facea atti da uomo forsennato in mezzo la casa. e Davide sonava con le sue mani come per addietro, e Saulle avea una lancia in mano. 11 18:11 E Saulle lancio' la lancia, e disse: Io conficchero' Davide nella parete. Ma Davide si storno' d'in-nanzi a lui due volte. 12 18:12 E Saulle temette per cagion di Davide. percioc-che' il Signore era con lui, e si era partito da Saulle. 13 18:13 Laonde Saulle lo rimosse d'approesso a se', e lo costitui' capitano di mille uomini. ed egli andava e veniva davanti al popolo. 14 18:14 Or Davide prosperava in tutte le sue improese, e il Signore era con lui. 15 18:15 E Saulle, veggendo ch'egli prosperava grandemente, ebbe paura di lui. 16 18:16 Ma tutto Israele e Giuda amava Davide. per-ciocche' egli andava e veniva davanti a loro.

18:6 18:6 Or all'arrivo dell'esercito, quando Davide, ucciso il Filisteo, facea ritorno, le donne uscirono da tutte le citta' d'Israele incontro al re Saul, cantando e danzando al suon de' timpani e de' triangoli, e alzando grida di gioia. 7 18:7 e le donne, danzando, si rispondevano a vicenda e dicevano: Saul ha ucciso i suoi mille, e Davide i suoi diecimila. 8 18:8 Saul n'ebbe sdegno fortissimo. quelle parole gli dispiacquero, e disse: 'Ne danno diecimila a Davide, e a me non ne dan che mille! Non gli manca piu' che il regno!' 9 18:9 E Saul, da quel giorno in poi, guardo' Davide di mal occhio. 10 18:10 Il giorno dopo, un cattivo spirito, suscitato da Dio, s'impossesso' di Saul che era come fuori di sè in mezzo alla casa, mentre Davide sonava l'arpa, come solea fare tutti i giorni. Saul aveva in mano la sua lancia. 11 18:11 e la scaglio', dicendo: 'Inchiodero' Davide al muro!' Ma Davide schivo' il colpo per due volte. 12 18:12 Saul avea paura di Davide, perchè l'Eterno era con lui e s'era ritirato da Saul. 13 18:13 percio' Saul lo allontano' da sè, e lo fece capitano di mille uomini. ed egli andava e veniva alla testa del popolo. 14 18:14 Or Davide riusciva bene in tutte le sue improese, e l'Eterno era con lui. 15 18:15 E quando Saul vide ch'egli riusciva splendidamente, comincio' ad aver timore di lui. 16 18:16 ma tutto Israele e Giuda amavano Davide, perchè andava e veniva alla loro testa.

18:6 18:6 All'arrivo dell'esercito, quando Davide ritornava dopo aver ucciso il Filisteo, le donne uscirono da tutte le cittó d'Israele incontro al re Saul, cantando e danzando al suono dei timpani e dei triangoli e alzando grida di gioia. 7 18:7 le donne, danzando, si rispondevano a vicenda e dicevano: 'Saul ha ucciso i suoi mille, e Davide i suoi diecimila'. 8 18:8 Saul ne fu molto irritato. quelle parole gli dispiacquero e disse: 'Ne danno diecimila a Davide e a me non ne danno che mille! Non gli manca altro che il regno!'. 9 18:9 E Saul, da quel giorno in poi, guardò Davide di mal occhio. 10 18:10 Il giorno dopo, un cattivo spirito, permesso da Dio, si impossessò di Saul che era come fuori di sè in mezzo alla casa, mentre Davide sonava l'arpa, come faceva tutti i giorni. Saul aveva in mano la sua lancia 11 18:11 e la scagliò, dicendo: 'Inchioderò Davide al muro!'. Ma Davide schivò il colpo per due volte. 12 18:12 Saul aveva paura di Davide, perchè il SIGNORE era con lui e si era ritirato da Saul. 13 18:13 perciò Saul lo allontanò da sè e lo fece capitano di mille uomini. ed egli andava e veniva alla testa del popolo. 14 18:14 Davide riusciva bene in tutte le sue improese e il SIGNORE era con lui. 15 18:15 Quando Saul vide che egli riusciva molto bene, cominciò ad aver paura di lui. 16 18:16 ma tutto Israele e Giuda amavano Davide, perchè andava e veniva alla loro testa.

18:6 18:6 Al loro rientro, quando Davide tornava dall’uccisione del Filisteo, le donne uscirono da tutte le cittó d’Israele incontro al re Saul, cantando e danzando con tamburelli, con grida di gioia e con strumenti musicali. 7 18:7 Così le donne si rispondevano a vicenda cantando, e dicevano: ’Saul ha ucciso i suoi mille, e Davide i suoi diecimila'. 8 18:8 La cosa irritò grandemente Saul e quelle parole gli dispiacquero, e disse: ’A Davide ne hanno attribuito diecimila e a me ne hanno attribuito solo mille. Ora non gli manca altro che il regno!'. 9 18:9 Così Saul da quel giorno in poi guardò Davide con gelosia. 10 18:10 Il giorno dopo un cattivo spirito, da parte di DIO, s’impossessò di Saul che si comportava come un pazzo in mezzo alla casa, mentre Davide suonava l’arpa con la sua mano come gli altri giorni, e Saul aveva in mano la lancia. 11 18:11 Così Saul scagliò la lancia, dicendo: ’Inchioderò Davide al muro!'. Ma Davide schivò il colpo per due volte. 12 18:12 Saul aveva paura di Davide perchè l’Eterno era con lui, mentre si era ritirato da Saul. 13 18:13 Perciò Saul lo allontanò da sè e lo fece capitano di mille uomini, ed egli andava e veniva alla testa del popolo. 14 18:14 Or Davide riusciva bene in tutte le sue improese, e l’Eterno era con lui. 15 18:15 Saul, vedendo che egli riusciva molto bene, aveva timore di lui. 16 18:16 ma tutto Israele e Giuda amavano Davide, perchè andava e veniva alla loro testa.

18:6 Al loro rientrare, mentre Davide tornava dall'uccisione del Filisteo, uscirono le donne da tutte le città d'Israele a cantare e a danzare incontro al re Saul, accompagnandosi con i timpani, con grida di gioia e con sistri. 7 Le donne danzavano e cantavano alternandosi: ""Saul ha ucciso i suoi mille, Davide i suoi diecimila"". 8 Saul ne fu molto irritato e gli parvero cattive quelle parole. Diceva: ""Hanno dato a Davide diecimila, a me ne hanno dato mille. Non gli manca altro che il regno"". 9 Così da quel giorno in poi Saul si ingelosì di Davide. 10 Il giorno dopo, un cattivo spirito sovrumano s'impossessò di Saul, il quale si mise a delirare in casa. Davide suonava la cetra come i giorni precedenti e Saul teneva in mano la lancia. 11 Saul impugnò la lancia, pensando: ""Inchioderò Davide al muro!"". Ma Davide gli sfuggì davanti per due volte. 12 Saul cominciò a sentir timore di fronte a Davide, perchè il Signore era con lui, mentre si era ritirato da Saul. 13 Saul lo allontanò da sè e lo fece capo di migliaia e Davide andava e veniva alla testa del suo gruppo. 14 Davide riusciva in tutte le sue imprese, poichè il Signore era con lui. 15 Saul, vedendo che riusciva proprio sempre, aveva timore di lui. 16 Ma tutto Israele e Giuda amavano Davide, perchè egli si muoveva alla loro testa.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-2°giovedi dell'anno pari dove si leggono i seguenti passi
[(mc 3,7-12)}; (1sam 18,6-9.19,1-7)}; (sal 56,2-3.56,9-13)}; (mat 22,1-14)}; (sal 51,12-15.51,18-19)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale