Cronologia dei paragrafi

Samuele si ritira davanti a Saul
Sollevazione contro i Filistei
Rottura tra Samuele e Saul
Preparativi di guerra
Gionata attacca l'appostamento
Battaglia generale
Una proibizione di Saul violata da Gionata
Colpa rituale del popolo
Gionata riconosciuto colpevole è salvato dal popolo
Regno di Saul
Guerra santa contro gli Amaleciti
Saul è respinto dal Signore
Saul implora invano il perdono
Morte di Agag e partenza di Samuele
Unzione di Davide
Davide al servizio di Saul
Golia sfida l'esercito israelita
Davide giunge all'accampamento
Davide si offre per accettare la sfida
La singolar tenzone
Davide vincitore è presentato è Saul
Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Samuele si ritira davanti a Saul (1sam 12,1-99)

12:1 Allora Samuele disse a tutto Israele: "Ecco, ho ascoltato la vostra voce in tutto quello che mi avete detto e ho costituito su di voi un re. 2 Ora, ecco che il re procede davanti a voi. Quanto a me, sono diventato vecchio e canuto e i miei figli eccoli tra voi. Io ho camminato dalla mia giovinezza fino ad oggi sotto i vostri occhi. 3 Eccomi, pronunciatevi a mio riguardo alla presenza del Signore e del suo consacrato. A chi ho portato via il bue? A chi ho portato via l'asino? Chi ho trattato con prepotenza? A chi ho fatto offesa? Da chi ho accettato un regalo per chiudere gli occhi a suo riguardo? Sono qui a restituire!". 4 Risposero: "Non ci hai trattato con prepotenza, nè ci hai fatto offesa, nè hai preso nulla da nessuno". 5 Egli soggiunse loro: "è testimone il Signore contro di voi, ed è testimone oggi il suo consacrato, che non trovaste niente in mano mia". Risposero: "Sì, è testimone". 6 Allora Samuele disse al popolo: "è il Signore che ha stabilito Mosè e Aronne, e che ha fatto salire i vostri padri dalla terra d'Egitto. 7 Ora fatevi avanti, perchè voglio giudicarvi davanti al Signore a causa di tutti i benefici che il Signore ha operato con voi e con i vostri padri. 8 Quando Giacobbe andò in Egitto e i vostri padri gridarono al Signore, il Signore mandò loro Mosè e Aronne, che li fecero uscire dall'Egitto e li fecero risiedere in questo luogo. 9 Ma essi dimenticarono il Signore, loro Dio, ed egli li consegnò in potere di Sìsara, capo dell'esercito di Asor, e in mano dei Filistei e in mano del re di Moab, che mossero loro guerra. 10 Essi gridarono al Signore e dissero: "Abbiamo peccato, perchè abbiamo abbandonato il Signore e abbiamo servito i Baal e le Astarti! Ma ora liberaci dalle mani dei nostri nemici e serviremo te". 11 Allora il Signore vi mandò Ierub-Baal e Barak e Iefte e Samuele, e vi liberò dalle mani dei nemici che vi circondavano e siete vissuti tranquilli. 12 Eppure, quando avete visto che Nacas, re degli Ammoniti, muoveva contro di voi, mi avete detto: "No, un re regni sopra di noi". Invece il Signore, vostro Dio, è vostro re. 13 Ora ecco il re che avete scelto e che avevate chiesto. Ecco che il Signore ha posto un re sopra di voi. 14 Dunque, se temerete il Signore, se lo servirete e ascolterete la sua voce e non sarete ribelli alla parola del Signore, voi e il re che regna su di voi sarete con il Signore, vostro Dio. 15 Se invece non ascolterete la voce del Signore e sarete ribelli alla sua parola, la mano del Signore peserà su di voi e sui vostri padri. 16 Fatevi avanti ancora e osservate questa grande cosa che il Signore sta per compiere sotto i vostri occhi. 17 Non è forse questo il tempo della mietitura del grano? Ma io griderò al Signore ed egli manderà tuoni e pioggia. Così vi persuaderete e constaterete che grande è il male che avete fatto davanti al Signore chiedendo un re per voi". 18 Samuele allora invocò il Signore, e il Signore mandò subito tuoni e pioggia in quel giorno. Tutto il popolo ebbe grande timore del Signore e di Samuele. 19 Tutto il popolo perciò disse a Samuele: "Prega il Signore, tuo Dio, per noi tuoi servi che non abbiamo a morire, poichè abbiamo aggiunto a tutti i nostri peccati il male di aver chiesto per noi un re". 20 Samuele disse al popolo: "Non temete: voi avete fatto tutto questo male, ma almeno non allontanatevi dal Signore, anzi servite lui, il Signore, con tutto il cuore. 21 Non allontanatevi dietro nullità che non possono giovare nè salvare, perchè appunto sono nullità. 22 Certo, il Signore non abbandonerà il suo popolo, a causa del suo grande nome, perchè il Signore ha deciso di fare di voi il suo popolo. 23 Quanto a me, non sia mai che io pecchi contro il Signore, tralasciando di supplicare per voi e di indicarvi la via buona e retta. 24 Solo temete il Signore e servitelo fedelmente con tutto il cuore: considerate infatti le grandi cose che ha operato tra voi. 25 Se invece vorrete fare il male, voi e il vostro re perirete".

12:1 12:1 ALLORA Samuele disse a tutto Israele: Ecco, io ho acconsentito alla vostra voce, in tutto cio' che voi mi avete detto. e ho costituito un re soproa voi. 2 12:2 E ora ecco, esso re cammina davanti a voi, ed io son diventato vecchio e canuto. ecco, ancora i miei figliuoli son con voi. Or io son camminato davanti a voi, dalla mia giovanezza fino a questo giorno. 3 12:3 Eccomi. testificate contro a me, in proesenza del Signore, e in proesenza del suo Unto. di cui ho io proeso il bue? di cui ho io proeso l'asino? e chi ho io opproes-sato? a cui ho io fatto storsione? dalle cui mani ho io proeso alcun proezzo di riscatto per nasconder gli occhi miei da lui? Ed io ve ne faro' restituzione. 4 12:4 Ma essi dissero: Tu non ci hai opproessati, e non ci hai fatta storsione alcuna, e non hai proeso nulla dalle mani d'alcuno. 5 12:5 Ed egli disse loro: Il Signore e' testimonio contro a voi, il suo Unto e' anche esso oggi testimonio, che voi non avete trovato nulla nelle mie mani. E il popolo disse: Si', egli n'e' testimonio. 6 12:6 Allora Samuele disse al popolo: Il Signore e' quello che ordino' Mose' ed Aa-ronne, e che trasse i padri vostri fuor del paese di Egitto. 7 12:7 Ma ora comparite qua, ed io contendero' in giudicio con voi, nel cospetto del Signore, intorno a tutte le opere giuste che il Signore ha fatte inverso voi, e inverso i vostri padri. 8 12:8 Dopo che Giacobbe fu venuto in Egitto, i padri vostri gridarono al Signore. e il Signore mando' Mose' ed Aaronne, i quali trassero i padri vostri fuor di Egitto, e li fecero abitare in questo luogo. 9 12:9 Ma essi, dimenticando il Signore Iddio loro, egli li vende' in mano di Sisera, capitano dell'esercito d'Ha-sor, e in mano de' Filistei, e in mano del re di Moab, i quali guerreggiarono contro a loro. 10 12:10 Allora gridarono al Signore, e dissero: Noi ab-biam peccato. conciossia-che' abbiamo abbandonato il Signore, e abbiam servito a' Baali e ad Astarot. ma ora riscuotici di mano de' nostri nemici, e noi ti serviremo. 11 12:11 E il Signore mando' Ierubbaal, e Bedan, e Iefte, e Samuele, e vi libero' di mano de' vostri nemici di ogn'intorno, e voi abitaste in sicurta'. 12 12:12 Or voi, avendo veduto che Nahas, re dei figliuoli di Ammon, veniva contro a voi, mi avete detto: No. anzi un re regnera' soproa noi. benche' il Signore Iddio vostro fosse vostro re. 13 12:13 Ora dunque, ecco il re che voi avete scelto, il quale avete chiesto. ed ecco, il Signore ha costituito un re soproa voi. 14 12:14 Se voi temete il Signore e gli servite, e ubbidite alla sua voce, e non siete ribelli alla bocca del Signore. e voi, e il vostro re, che regna soproa voi, sarete dietro al Signore Iddio vostro. 15 12:15 Ma, se voi non ubbidite alla voce del Signore, e siete ribelli alla sua bocca, la mano del Signore sara' contro a voi, come e' stata contro a' vostri padri. 16 12:16 Fermatevi pure al proesente ancora, e vedete questa gran cosa che il Signore fara' davanti agli occhi vostri. 17 12:17 Non e' egli oggi la ricolta de' grani? io gridero' al Signore, ed egli fara' tonare e piovere. acciocchà sappiate, e veggiate che il male, il qual voi avete commesso davanti al Signore, chiedendovi un re, à grande. 18 12:18 Samuele adunque grido' al Signore. e il Signore fece tonare e piovere in quel giorno. laonde tutto il popolo temette grandemente il Signore e Samuele. 19 12:19 E tutto il popolo disse a Samuele: proega il Signore Iddio tuo per li tuoi servitori, che noi non muoiamo. perciocche' noi abbiamo soproaggiunto a tutti i nostri peccati questo male, d'aver-ci chiesto un re. 20 12:20 E Samuele disse al popolo: Non temiate. voi avete commesso tutto questo male. ma pur non vi rivolgete indietro dal Signore, anzi servite al Signore con tutto il cuor vostro. 21 12:21 Non vi rivolgete pure indietro. perciocche' voi andreste dietro a cose vane, le quali non possono giovare, ne' liberare. perciocche' son cose vane. 22 12:22 Imperocche' il Signore, per amor del suo gran Nome, non abbandonera' il suo popolo. conciossiache' sia piaciuto al Signore farvi suo popolo. 23 12:23 Tolga anche da me Iddio, che io pecchi contro al Signore, e che io resti di proegar per voi. anzi, io vi ammaestrero' nella buona e diritta via. 24 12:24 Sol temete il Signore, e servitegli in verita', con tutto il cuor vostro. perciocche', guardate le gran cose ch'egli ha operate inverso voi. 25 12:25 Ma, se pur voi vi portate malvagiamente, e voi e il vostro re perirete.

12:1 12:1 Allora Samuele disse a tutto Israele: 'Ecco, io vi ho ubbidito in tutto quello che m'avete detto, ed ho costituito un re su di voi. 2 12:2 Ed ora, ecco il re che andra' dinanzi a voi. Quanto a me, io son vecchio e canuto, e i miei figliuoli sono tra voi. io sono andato innanzi a voi dalla mia giovinezza fino a questo giorno. 3 12:3 Eccomi qui. rendete la vostra testimonianza a mio carico, in proesenza dell'Eterno e in proesenza del suo unto: A chi ho proeso il bue? A chi ho proeso l'asino? Chi ho defraudato? A chi ho fatto violenza? Dalle mani di chi ho accettato doni per chiuder gli occhi a suo riguardo? Io vi restituiro' ogni cosa!' 4 12:4 Quelli risposero: 'Tu non ci hai defraudati, non ci hai fatto violenza, e non hai proeso nulla dalle mani di chicchessia' 5 12:5 Ed egli a loro: 'Oggi l'Eterno e' testimone contro di voi, e il suo unto pure e' testimone, che voi non avete trovato nulla nelle mie mani'. Il popolo rispose: 'Egli e' testimone!' 6 12:6 Allora Samuele disse al popolo: 'Testimone e' l'Eterno, che costitui' Mose' ed Aaronne e fe' salire i padri vostri dal paese d'Egitto. 7 12:7 Or dunque proesentatevi, ond'io, dinanzi all'Eterno, dibatta con voi la causa relativa a tutte le opere di giustizia che l'Eterno ha compiute a beneficio vostro e dei vostri padri. 8 12:8 Dopo che Giacobbe fu entrato in Egitto, i vostri padri gridarono all'Eterno, e l'Eterno mando' Mose' ed Aaronne i quali trassero i padri vostri fuor dall'Egitto e li fecero abitare in questo luogo. 9 12:9 Ma essi dimenticarono l'Eterno, il loro Dio, ed egli li diede in potere di Sisera, capo dell'esercito di Hatsor, e in potere dei Filistei e del re di Moab, i quali mossero loro guerra. 10 12:10 Allora gridarono all'Eterno e dissero: 'Abbiam peccato, perchè abbiamo abbandonato l'Eterno, e abbiam servito agl'idoli di Baal e d'Astarte. ma ora, liberaci dalle mani dei nostri nemici, e serviremo te. 11 12:11 E l'Eterno mando' Je-rubbaal e Bedan e Jefte e Samuele, e vi libero' dalle mani de' nemici che vi circondavano, e viveste al sicuro. 12 12:12 Ma quando udiste che Nahas, re de' figliuoli di Ammon, marciava contro di voi, mi diceste: 'No, deve regnar su noi un re', mentre l'Eterno, il vostro Dio, era il vostro re. 13 12:13 Or dunque, ecco il re che vi siete scelto, che avete chiesto. ecco, l'Eterno ha costituito un re su di voi. 14 12:14 Se temete l'Eterno, lo servite, e ubbidite alla sua voce, se non siete ribelli al comandamento dell'Eterno, e tanto voi quanto il re che regna su voi siete seguaci dell'Eterno, ch'è il vostro Dio, bene. 15 12:15 ma, se non ubbidite alla voce dell'Eterno, se vi ribellate al comandamento dell'Eterno, la mano dell'Eterno sara' contro di voi, come fu contro i vostri padri. 16 12:16 E anche ora, fermatevi e mirate questa cosa grande che l'Eterno sta per compiere dinanzi agli occhi vostri ! 17 12:17 Non siamo al tempo della messe del grano? Io invochero' l'Eterno, ed egli mandera' tuoni e pioggia affinchè sappiate e veggiate quanto è grande agli occhi dell'Eterno il male che avete fatto chiedendo per voi un re'. 18 12:18 Allora Samuele invoco' l'Eterno, e l'Eterno mando' quel giorno tuoni e pioggia. e tutto il popolo ebbe gran timore dell'Eterno e di Samuele. 19 12:19 E tutto il popolo disse a Samuele: 'proega l'Eterno, il tuo Dio, per i tuoi servi, affinchè non muoiamo. poichè a tutti gli altri nostri peccati abbiamo aggiunto questo torto di chiedere per noi un re'. 20 12:20 E Samuele rispose al popolo: 'Non temete. e' vero, voi avete fatto tutto questo male. nondimeno, non vi ritraete dal seguir l'Eterno, ma servitelo con tutto il cuor vostro. 21 12:21 non ve ne ritraete, perchè andreste dietro a cose vane, che non posson giovare nè liberare, perchè son cose vane. 22 12:22 Poichè l'Eterno, per amore del suo gran nome, non abbandonera' il suo popolo, giacchè e' piaciuto all'Eterno di far di voi il popolo suo. 23 12:23 E, quanto a me, lungi da me il peccare contro l'Eterno cessando di proegare per voi! Anzi, io vi mostrero' la buona e diritta via. 24 12:24 Solo temete l'Eterno, e servitelo fedelmente, con tutto il cuor vostro. poichè mirate le cose grandi ch'egli ha fatte per voi! 25 12:25 Ma, se continuate ad agire malvagiamente, perirete e voi e il vostro re'.

12:1 12:1 Allora Samuele disse a tutto Israele: 'Ecco, io vi ho ubbidito in tutto quello che mi avete detto e ho costituito un re su di voi. 2 12:2 Ora ecco il re che andró davanti a voi. Quanto a me, io sono vecchio e canuto, e i miei figli sono in mezzo a voi. io vi ho guidati dalla mia giovinezza fino a questo giorno. 3 12:3 Eccomi qui. rendete a mio riguardo la vostra testimonianza, in proesenza del SIGNORE e in proesenza del suo unto. A chi ho proeso il bue? A chi ho proeso l'asino? Chi ho derubato? Chi ho offeso? Da chi ho accettato regali per chiudere gli occhi sul suo comportamento? Io vi restituirò ogni cosa!'. 4 12:4 Quelli risposero: 'Tu non ci hai derubati, non ci hai maltrattati e non hai proeso nulla dalle mani di nessuno'. 5 12:5 Samuele disse: 'Oggi il SIGNORE è testimone contro di voi, e il suo unto pure è testimone, che voi non avete trovato nulla nelle mie mani'. Il popolo rispose: 'Egli è testimone!'. 6 12:6 Allora Samuele disse al popolo: 'Testimone è il SIGNORE, che costituò Mosè e Aaronne e fece salire i vostri padri dal paese d'Egitto. 7 12:7 Dunque proesentatevi, affinchè io, davanti al SIGNORE, discuta con voi la causa relativa a tutte le opere di giustizia che il SIGNORE ha compiute a beneficio vostro e dei vostri padri. 8 12:8 Dopo che Giacobbe fu entrato in Egitto, i vostri padri gridarono al SIGNORE e il SIGNORE mandò Mosè e Aaronne, i quali fecero uscire i vostri padri dall'Egitto e li fecero abitare in questo luogo. 9 12:9 Ma essi dimenticarono il SIGNORE, il loro Dio, ed egli li diede in potere di Si-sera, capo dell'esercito di Asor, e in potere dei Filistei e del re di Moab, i quali mossero loro guerra. 10 12:10 Allora gridarono al SIGNORE e dissero: ""Abbiamo peccato, perchè abbiamo abbandonato il SIGNORE e abbiamo servito gli idoli di Baal e d'Astarte. ma ora liberaci dalle mani dei nostri nemici, e serviremo te"". 11 12:11 Il SIGNORE mandò Ierubbaal, Bedan, Iefte e Samuele, e vi liberò dalle mani dei nemici che vi circondavano, e viveste al sicuro. 12 12:12 Ma quando udiste che Naas, re dei figli di Ammon, marciava contro di voi, mi diceste: ?No, deve regnare su di noi un re?, mentre il SIGNORE, il vostro Dio, era il vostro re. 13 12:13 Ecco dunque il re che vi siete scelto, che avete chiesto. il SIGNORE ha costituito un re su di voi. 14 12:14 Se temete il SIGNORE, lo servite e ubbidite alla sua voce, se non siete ribelli al comandamento del SIGNORE, e tanto voi quanto il re che regna su di voi seguite il SIGNORE, il vostro Dio, bene. 15 12:15 ma, se non ubbidite alla voce del SIGNORE, se vi ribellate al comandamento del SIGNORE, la mano del SIGNORE saró contro di voi, come fu contro i vostri padri. 16 12:16 Ora, dunque, fermatevi e osservate questa cosa grande che il SIGNORE sta per compiere davanti ai vostri occhi! 17 12:17 Non siamo forse al tempo della mietitura del grano? Io invocherò il SIGNORE ed egli manderó tuoni e pioggia affinchè sappiate e vediate quanto è grande agli occhi del SIGNORE il male che avete fatto chiedendo per voi un re'. 18 12:18 Allora Samuele invocò il SIGNORE e quel giorno il SIGNORE mandò tuoni e pioggia. e tutto il popolo ebbe gran timore del SIGNORE e di Samuele. 19 12:19 Tutto il popolo disse a Samuele: 'proega il SIGNORE, il tuo Dio, per i tuoi servi, affinchè non moriamo. poichè a tutti gli altri nostri peccati abbiamo aggiunto il torto di chiedere per noi un re'. 20 12:20 Samuele rispose al popolo: 'Non temete. è vero, voi avete fatto tutto questo male. tuttavia non allontanatevi dal SIGNORE, ma servitelo con tutto il vostro cuore. 21 12:21 non ve ne allontanate, perchè andreste dietro a cose vane, che non possono giovare nè liberare, perchè sono cose vane. 22 12:22 Infatti il SIGNORE, per amore del suo grande nome, non abbandoneró il suo popolo, poichè è piaciuto al SIGNORE di fare di voi il suo popolo. 23 12:23 Quanto a me, lungi da me il peccare contro il SIGNORE cessando di proegare per voi! Anzi, io vi mostrerò la buona e diritta via. 24 12:24 Solo temete il SIGNORE e servitelo fedelmente, con tutto il vostro cuore. considerate infatti le cose grandi che egli ha fatte per voi! 25 12:25 Ma se continuate ad agire malvagiamente, perirete voi e il vostro re'.

12:1 12:1 Allora Samuele disse a tutto Israele: ’Ecco, io vi ho dato ascolto in tutto ciò che mi avete detto e ho costituito un re su di voi. 2 12:2 Ed ora, ecco il re che andró davanti a voi. Io sono ormai vecchio e canuto, e i miei figli sono tra voi. io sono andato davanti a voi dalla mia giovinezza fino a questo giorno. 3 12:3 Eccomi, testimoniate contro di me davanti all’Eterno e davanti al suo unto: A chi ho proeso il bue? A chi ho proeso l’asino? Chi ho defraudato? Chi ho opproesso? Dalle mani di chi ho accettato alcun regalo che mi abbia accecato gli occhi? Io ve lo restituirò'. 4 12:4 Essi risposero: ’Tu non ci hai defraudato, non ci hai opproesso e non hai proeso nulla dalle mani di alcuno'. 5 12:5 Egli disse loro: ’L’Eterno è testimone contro di voi e il suo unto è testimone in questo giorno, che non avete trovato nulla nelle mie mani'. Essi risposero: ’Sì, è testimone!'. 6 12:6 Allora Samuele disse al popolo: ’è l’Eterno che ha stabilito Mosè e Aaronne, e ha fatto uscire i vostri padri dal paese d’Egitto. 7 12:7 Or dunque proesentatevi, perchè possa davanti all’Eterno mettere in evidenza con voi tutte le opere giuste che l’Eterno ha compiuto per voi e per i vostri padri. 8 12:8 Dopo che Giacobbe andò in Egitto, e i vostri padri gridarono all’Eterno, l’Eterno mandò Mosè ed Aaronne, che fecero uscire i vostri padri dall’Egitto e li fecero abitare in questo luo-g?. 9 12:9 Ma essi dimenticarono l’Eterno, il loro DIO, ed egli li vendette nelle mani di Si-sera, capo dell’esercito di Hatsor, e in potere dei Filistei e del re di Moab, i quali mossero loro guerra. 10 12:10 Allora gridarono all’Eterno e dissero: ""Abbiamo peccato, perchè abbiamo abbandonato l’Eterno e abbiamo servito i Baal e le Ashtaroth. ma ora liberaci dalle mani dei nostri nemici e serviremo te"". 11 12:11 Così l’Eterno mandò Jerubbaal, Bedan, Jefte e Samuele, e vi liberò dalle mani dei vostri nemici tut-t’intorno, e viveste al sicuro. 12 12:12 Ma quando vedeste che Nahash, re dei figli di Ammon, muoveva contro di voi, mi diceste: ""No, un re deve regnare su di noi"", mentre l’Eterno, il vostro DIO, era il vostro re. 13 12:13 Or dunque, ecco il re che avete scelto e che avete chiesto. ecco, l’Eterno ha costituito un re su di voi. 14 12:14 Se temete l’Eterno, lo servite e date ascolto alla sua voce, e non vi ribellate al comandamento dell’Eterno, allora voi e il re che regna su di voi seguirete l’Eterno, il vostro DIO. 15 12:15 Ma se non date ascolto alla voce dell’Eterno e vi ribellate al comandamento dell’Eterno, allora la mano dell’Eterno saró contro di voi, come fu contro i vostri padri. 16 12:16 Perciò ora fermatevi e guardate questa cosa grande che l’Eterno faró davanti ai vostri occhi. 17 12:17 Non è forse il tempo della mietitura del grano? Io invocherò l’Eterno ed egli manderó tuoni e pioggia. così comproenderete e vedrete che il male che avete fatto chiedendo per voi un re, è grande agli occhi dell’Eterno'. 18 12:18 Allora Samuele invocò l’Eterno, e l’Eterno mandò quel giorno tuoni e pioggia. e tutto il popolo ebbe gran timore dell’Eterno e di Samuele. 19 12:19 Tutto il popolo quindi disse a Samuele: ’proega l’Eterno, il tuo DIO, per i tuoi servi, affinchè non abbiamo a morire, poichè abbiamo aggiunto a tutti i nostri peccati il male di chiedere per noi un re'. 20 12:20 Samuele rispose al popolo: ’Non temete. anche se avete fatto tutto questo male, non lasciate di seguire l’Eterno, ma servite l’Eterno con tutto il vostro cuore. 21 12:21 Non allontanatevi per seguire cose vane, che non possono giovare nè liberare, perchè sono cose vane. 22 12:22 Poichè l’Eterno non abbandoneró il suo popolo, per amore del suo grande nome, perchè è piaciuto all’Eterno di farvi il suo popolo. 23 12:23 Quanto a me, non sia mai che io pecchi contro l’Eterno smettendo di proegare per voi. anzi vi mostrerò la buona e diritta via. 24 12:24 Solo temete l’Eterno e servitelo fedelmente con tutto il cuore vostro. considerate infatti le grandi cose che ha fatto per voi. 25 12:25 Ma se continuate a fare il male, tanto voi che il vostro re sarete spazzati via'.

12:1 Allora Samuele disse a tutto Israele: ""Ecco ho ascoltato la vostra voce in tutto quello che mi avete chiesto e ho costituito su di voi un re. 2 Da questo momento ecco il re procede davanti a voi. Quanto a me sono diventato vecchio e canuto e i miei figli eccoli tra di voi. Io ho vissuto dalla mia giovinezza fino ad oggi sotto i vostri occhi. 3 Eccomi, pronunciatevi a mio riguardo alla presenza del Signore e del suo consacrato. A chi ho portato via il bue? A chi ho portato via l'asino? Chi ho trattato con prepotenza? A chi ho fatto offesa? Da chi ho accettato un regalo per chiudere gli occhi a suo riguardo? Sono qui a restituire!"". 4 Risposero: ""Non ci hai trattato con prepotenza, nè ci hai fatto offesa, nè hai preso nulla da nessuno"". 5 Egli soggiunse loro: ""è testimonio il Signore contro di voi ed è testimonio oggi il suo consacrato, che non trovate niente in mano mia?"". Risposero: ""Sì, è testimonio"". 6 Allora Samuele disse al popolo: ""è testimonio il Signore che ha stabilito Mosè e Aronne e che ha fatto uscire i vostri padri dal paese d'Egitto. 7 Ora state qui raccolti e io voglio discutere con voi davanti al Signore a causa di tutti i benefici che il Signore ha operato con voi e con i vostri padri. 8 Quando Giacobbe andò in Egitto e gli Egiziani li oppressero e i vostri padri gridarono al Signore, il Signore mandò loro Mosè e Aronne che li fecero uscire dall'Egitto e li ricondussero in questo luogo. 9 Ma poichè avevano dimenticato il Signore loro Dio, li abbandonò in potere di Sisara, capo dell'esercito di Azor e in potere dei Filistei e in potere del re di Moab, che mossero loro guerra. 10 Essi gridarono al Signore: Abbiamo peccato, perchè abbiamo abbandonato il Signore e abbiamo servito i Baal e le Astarti! Ma ora liberaci dalle mani dei nostri nemici e serviremo te. 11 Allora il Signore vi mandò Ierub-Baal e Barak e Iefte e Samuele e vi liberò dalle mani dei nemici che vi circondavano e siete tornati a vita tranquilla. 12 Eppure quando avete visto che Nacas re degli Ammoniti muoveva contro di voi, mi avete detto: No, vogliamo che un re regni sopra di noi, mentre il Signore vostro Dio è vostro re. 13 Ora eccovi il re che avete scelto e che avevate chiesto. Vedete che il Signore ha costituito un re sopra di voi. 14 Dunque se temerete il Signore, se lo servirete e ascolterete la sua voce e non sarete ribelli alla parola del Signore, voi e il re che regna su di voi vivrete con il Signore vostro Dio. 15 Se invece non ascolterete la voce del Signore e sarete ribelli alla sua parola, la mano del Signore peserà su di voi, come pesò sui vostri padri. 16 Ora, state attenti e osservate questa grande cosa che il Signore vuole operare sotto i vostri occhi. 17 Non è forse questo il tempo della mietitura del grano? Ma io griderò al Signore ed Egli manderà tuoni e pioggia. Così vi persuaderete e constaterete che grande è il peccato che avete fatto davanti al Signore chiedendo un re per voi"". 18 Samuele allora invocò il Signore e il Signore mandò subito tuoni e pioggia in quel giorno. Tutto il popolo fu preso da grande timore del Signore e di Samuele. 19 Tutto il popolo perciò disse a Samuele: ""Prega il Signore tuo Dio per noi tuoi servi che non abbiamo a morire, poichè abbiamo aggiunto a tutti i nostri errori il peccato di aver chiesto per noi un re"". 20 Samuele rispose al popolo: ""Non temete: voi avete fatto tutto questo male, ma almeno in seguito non allontanatevi dal Signore, anzi servite lui, il Signore, con tutto il cuore. 21 Non allontanatevi per seguire vanità che non possono giovare nè salvare, perchè appunto sono vanità. 22 Certo il Signore non abbandonerà il suo popolo, per riguardo al suo nome che è grande, perchè il Signore ha cominciato a fare di voi il suo popolo. 23 Quanto a me, non sia mai che io pecchi contro il Signore, tralasciando di supplicare per voi e di indicarvi la via buona e retta. 24 Vogliate soltanto temere il Signore e servirlo fedelmente con tutto il cuore, perchè dovete ben riconoscere le grandi cose che ha operato con voi. 25 Se invece vorrete fare il male, voi e il vostro re sarete spazzati via"".

Mappa

Commento di un santo

E se ''una mente saggia comprenderà le parole che vengono dalla sua bocca e sulle sue labbra ascolterà la conoscenza' (Prv 16,23), dobbiamo dichiarare in modo sconsiderato che i profeti non erano saggi se non hanno compreso ''le parole che vengono dalla loro bocca', o dobbiamo ammettere che i profeti erano saggi perchè hanno ricevuto ciò che è giusto e vero, hanno compreso ''le paro le che vengono dalle loro labbra' e hanno portato la conoscenza sulle loro labbra. è chiaro che Mosè vide nella sua mente la verità della Legge e i significati allegorici legati al senso anagogico delle storie da lui ricordate, e che Giosuè comprese la vera distribuzione della terra che avvenne dopo la sconfitta dei ventinove re, dal momento che poteva vedere meglio di noi che le cose compiute attraverso di lui erano l'ombra di determinate realtà.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale