Cronologia dei paragrafi

Saul incontra Samuele
La consacrazione di Saul
Ritorno di Saul
Saul è sorteggiato re
Vittoria contro gli Ammoniti
Saul è proclamato re
Samuele si ritira davanti a Saul
Sollevazione contro i Filistei
Rottura tra Samuele e Saul
Preparativi di guerra
Gionata attacca l'appostamento
Battaglia generale
Una proibizione di Saul violata da Gionata
Colpa rituale del popolo
Gionata riconosciuto colpevole è salvato dal popolo
Regno di Saul
Guerra santa contro gli Amaleciti
Saul è respinto dal Signore
Saul implora invano il perdono
Morte di Agag e partenza di Samuele
Unzione di Davide
Davide al servizio di Saul
Golia sfida l'esercito israelita
Davide giunge all'accampamento
Davide si offre per accettare la sfida
La singolar tenzone
Davide vincitore è presentato è Saul
Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Saul incontra Samuele (1sam 9,11-25)

9:11 Mentre essi salivano il pendio della città, trovarono delle ragazze che uscivano ad attingere acqua, e chiesero loro: "è qui il veggente?". 12 Quelle risposero dicendo: "Sì, eccolo davanti a te. Ma fa' presto: ora infatti è arrivato in città, perchè oggi il popolo celebra un sacrificio sull'altura. 13 Entrando in città lo troverete subito, prima che salga all'altura per il banchetto, perchè il popolo non si mette a mangiare finchè egli non sia arrivato; egli infatti deve benedire il sacrificio, e dopo gli invitati mangiano. Ora salite, perchè lo troverete subito". 14 Salirono dunque alla città. Mentre essi stavano per entrare in città, ecco che Samuele stava uscendo in direzione opposta per salire all'altura. 15 Il Signore aveva rivelato all'orecchio di Samuele, un giorno prima che giungesse Saul: 16 "Domani a quest'ora ti manderò un uomo della terra di Beniamino e tu lo ungerai come capo del mio popolo Israele. Egli salverà il mio popolo dalle mani dei Filistei, perchè io ho guardato il mio popolo, essendo giunto fino a me il suo grido". 17 Quando Samuele vide Saul, il Signore gli confermò: "Ecco l'uomo di cui ti ho parlato: costui reggerà il mio popolo". 18 Saul si accostò a Samuele in mezzo alla porta e gli chiese: "Indicami per favore la casa del veggente". 19 Samuele rispose a Saul: "Sono io il veggente. Precedimi su, all'altura. Oggi voi due mangerete con me. Ti congederò domani mattina e ti darò indicazioni su tutto ciò che hai in mente. 20 Riguardo poi alle tue asine smarrite tre giorni fa, non stare in pensiero, perchè sono state ritrovate. A chi del resto appartiene quel che c'è di prezioso in Israele, se non a te e a tutta la casa di tuo padre?". 21 Rispose Saul: "Non sono io forse un Beniaminita, della più piccola tribù d'Israele? E la mia famiglia non è forse la più piccola fra tutte le famiglie della tribù di Beniamino? Perchè mi hai parlato in questo modo?". 22 Ma Samuele prese Saul e il suo domestico e li fece entrare nella sala, e assegnò loro il posto a capo degli invitati, che erano una trentina. 23 Quindi Samuele disse al cuoco: "Portami la porzione che ti avevo dato dicendoti: "Mettila da parte"". 24 Il cuoco prese la coscia con la parte che le sta sopra, la pose davanti a Saul e disse: "Ecco, quel che è rimasto ti è posto davanti: mangia, perchè è per questa circostanza che è stato conservato per te, quando si è detto: "Ho invitato il popolo"". Così quel giorno Saul mangiò con Samuele. 25 Scesero poi dall'altura in città, e Samuele s'intrattenne con Saul sulla terrazza.

9:11 9:11 Mentre essi salivano per la salita della citta', trovarono delle fanciulle che uscivano per attigner dell'acqua, e dissero loro: Il Veggente e' egli quivi? 12 9:12 E quelle risposero loro, e dissero: Egli v' e': eccolo davanti a te, affrettati pure. perciocche' egli e' oggi venuto nella citta', perche' il popolo fa oggi un sacrificio nell'alto luogo. 13 9:13 Quando voi giungerete nella citta', voi lo troverete di certo, avanti ch'egli salga all'alto luogo a mangiare. perciocche' il popolo non mangera', ch'egli non sia venuto. conciossiache' egli abbia da benedire il convito. poi approesso gli invitati mangeranno. Ora dunque salite. perciocche' appunto ora lo troverete. 14 9:14 Essi adunque salirono alla citta'. e, come furono giunti nel mezzo della citta', ecco, Samuele usciva loro incontro, per salire all'alto luogo. 15 9:15 Or il Signore, un giorno innanzi che Saulle venisse, avea rivelato e detto a Samuele: 16 9:16 Domani, a quest'ora, io ti mandero' un uomo del paese di Beniamino, il quale tu ungerai per conduttore soproa il mio popolo Israele. ed egli salvera' il mio popolo dalla mano de' Filistei. perciocche' io ho riguardato al mio popolo. conciossia-che' il suo grido sia pervenuto a me. 17 9:17 E, quando Samuele ebbe veduto Saulle, il Signore gli disse: Ecco quell'uomo, del quale io t'ho parlato. costui signoreggera' soproa il mio popolo. 18 9:18 E Saulle, accostatosi a Samuele dentro della porta, gli disse: Deh! mostrami ove e' la casa del Veggente. 19 9:19 E Samuele rispose a Saulle, e disse: Io sono il Veggente. sali davanti a me all'alto luogo, e voi mange-rete oggi meco. poi domattina io vi accommiatero', ed io ti dichiarero' tutto quello che tu hai nel cuore. 20 9:20 E intorno alle asine, che ti si smarrirono, oggi ha tre di', non istarne in pensiero. perciocche' si son trovate. Ma inverso cui e' tutto il desiderio d'Israele? non e' egli inverso te, e inverso tutta la casa di tuo padre? 21 9:21 E Saulle rispose, e disse: Non sono io di Beniamino, ch'e' una delle piu' piccole tribu' d'Israele? e la mia nazione non e' ella la piu' piccola di tutte le nazioni della tribu' di Beniamino? perche' dunque mi tieni cotali ragionamenti? 22 9:22 E Samuele proese Saul-le, e il suo servitore, e li meno' dentro alla sala, e diede loro luogo in capo di tavola fra gl'invitati, ch'era-no intorno a trenta persone. 23 9:23 E Samuele disse al cuoco: Reca qua quella parte, la quale io ti diedi, della quale io ti dissi: Riponila approesso di te. 24 9:24 Ora il cuoco avea levata una coscia, e cio' ch'e' soproa. E Samuele la pose davanti a Saulle, e disse: Ecco quello ch'era stato riserbato. mettilo davanti a te, e mangia. perciocche' t'era stato serbato per questo tempo, quando io dissi: Io ho invitato il popolo. Cosi' Saulle in quel di' mangio' con Samuele. 25 9:25 Poi, essendo scesi dall'alto luogo nella citta', Samuele parlo' con Saulle soproa il tetto.

9:11 9:11 Mentre facevano la salita che mena alla citta', trovarono delle fanciulle che uscivano ad attingere acqua, e chiesero loro: 'e' qui il veggente?' 12 9:12 Quelle risposer loro, dicendo: 'Si', c'e'. e' la' dove sei diretto. ma va' proesto, giacchè e' venuto oggi in citta', perchè oggi il popolo fa un sacrifizio sull'alto luogo. 13 9:13 Quando sarete entrati in citta', lo troverete di certo, proima ch'egli salga all'alto luogo a mangiare. Il popolo non mangera' proima ch'egli sia giunto, perchè e' lui che deve benedire il sacrifizio. dopo di che, i convitati mangeranno. Or dunque salite, perchè proproio ora lo troverete'. 14 9:14 Ed essi salirono alla citta'. e, come vi furono entrati, ecco Samuele che usciva loro incontro per salire all'alto luogo. 15 9:15 Or un giorno proima dell'arrivo di Saul, l'Eterno aveva avvertito Samuele, dicendo: 16 9:16 'Domani, a quest'ora, ti mandero' un uomo del paese di Beniamino, e tu l'ungerai come capo del mio popolo d'Israele. Egli salvera' il mio popolo dalle mani dei Filistei. poichè io ho rivolto lo sguardo verso il mio popolo, perchè il suo grido e' giunto fino a me'. 17 9:17 E quando Samuele vide Saul, l'Eterno gli disse: 'Ecco l'uomo di cui t'ho parlato. egli e' colui che si-gnoreggera' sul mio popolo'. 18 9:18 Saul s'avvicino' a Samuele entro la porta della citta', e gli disse: 'Indicami, ti proego, dove sia la casa del veggente'. 19 9:19 E Samuele rispose a Saul: 'Sono io il veggente. Sali davanti a me all'alto luogo, e mangerete oggi con me. poi domattina ti lascero' partire, e ti diro' tutto quello che hai nel cuore. 20 9:20 E quanto alle asine smarrite tre giorni fa, non dartene pensiero, perchè son trovate. E per chi e' tutto quello che v'e' di desiderabile in Israele? Non e' esso per te e per tutta la casa di tuo padre?' 21 9:21 Saul, rispondendo, disse: 'Non son io un Benia-minita? di una delle piu' piccole tribu' d'Israele? La mia famiglia non e' essa la piu' piccola fra tutte le famiglie della tribu' di Beniamino? Perchè dunque mi parli a questo modo?' 22 9:22 Samuele proese Saul e il suo servo, li introdusse nella sala e li fe' sedere in capo di tavola fra i convitati, ch'eran circa trenta persone. 23 9:23 E Samuele disse al cuoco: 'Porta qua la porzione che t'ho data, e della quale t'ho detto: Tienla in serbo proesso di te'. 24 9:24 Il cuoco allora proese la coscia e cio' che v'aderiva, e la mise davanti a Saul. E Samuele disse: 'Ecco cio' ch'e' stato tenuto in serbo. mettitelo dinanzi e mangia, poichè e' stato serbato apposta per te quand'ho invitato il popolo'. Cosi' Saul, quel giorno, mangio' con Samuele. 25 9:25 Poi scesero dall'alto luogo in citta', e Samuele s'intrattenne con Saul sul terrazzo.

9:11 9:11 Mentre percorrevano la salita che conduce alla cittó, trovarono delle ragazze che uscivano ad attingere acqua e chiesero loro: 'è qui il veggente?'. 12 9:12 Quelle risposero: 'Sò, c'è. è ló dove sei diretto. ma vó proesto, poichè è venuto oggi in cittó, dato che oggi il popolo fa un sacrificio sull'alto luogo. 13 9:13 Quando sarete entrati in cittó, lo troverete di certo, proima che egli salga all'alto luogo a mangiare. Il popolo non mangeró proima che egli sia giunto, perchè è lui che deve benedire il sacrificio. dopo di che, i convitati mangeranno. Salite dunque, perchè proproio ora lo troverete'. 14 9:14 Ed essi salirono verso la cittó. e, appena vi furono entrati, ecco Samuele che usciva verso di loro per salire all'alto luogo. 15 9:15 Un giorno proima dell'arrivo di Saul, il SIGNORE aveva avvertito Samuele, e gli aveva detto : 16 9:16 'Domani, a quest'ora, ti manderò un uomo del paese di Beniamino e tu l'ungerai come capo del mio popolo, Israele. Egli salveró il mio popolo dalle mani dei Filistei. infatti io ho rivolto il mio sguardo verso il mio popolo, perchè il suo grido è giunto fino a me'. 17 9:17 Quando Samuele vide Saul, il SIGNORE gli disse: 'Ecco l'uomo di cui ti ho parlato. egli è colui che governeró il mio popolo'. 18 9:18 Saul si avvicinò a Samuele entro la porta della cittó e gli disse: 'Indicami, ti proego, dove sia la casa del veggente'. 19 9:19 Samuele rispose a Saul: 'Sono io il veggente. proecedimi verso l'alto luogo, e oggi mangerete con me. poi domani mattina ti lascerò partire e ti dirò tutto quello che hai nel cuore. 20 9:20 Quanto alle asine smarrite tre giorni fa, non dartene pensiero, perchè sono state ritrovate. Per chi è quanto c'è di meglio in Israele? Non è forse per te e per tutta la casa di tuo padre?'. 21 9:21 Saul rispose e disse: 'Non sono io un beniamini-ta, di una delle più piccole tribù d'Israele? La mia famiglia è la più piccola fra tutte le famiglie della tribù di Beniamino. Perchè dunque mi parli cosò?'. 22 9:22 Ma Samuele proese Saul e il suo servo, li introdusse nella sala e li fece sedere alla testa degli invitati, che erano circa trenta persone. 23 9:23 Samuele disse al cuoco: 'Porta qua la porzione che ti ho data dicendoti: ""Tienila da parte vicino a te""'. 24 9:24 Il cuoco allora proese la coscia e ciò che vi aderiva e la mise davanti a Saul. Samuele disse: 'Ecco ciò che è stato tenuto da parte. mettitelo davanti e mangia, poichè è stato conservato apposta per te quando ho invitato il popolo'. Cosò Saul, quel giorno, mangiò con Samuele. 25 9:25 Poi scesero dall'alto luogo in cittó, e Samuele s'intrattenne con Saul sulla terrazza.

9:11 9:11 Mentre salivano lungo il pendio che porta alla cittó, incontrarono alcune ragazze che uscivano ad attingere acqua e chiesero loro: ’è qui il veggente?'. 12 9:12 Esse risposero loro, dicendo: ’Sì, eccolo, è poco più avanti di voi, affrettatevi. Oggi stesso è venuto in cittó, perchè oggi il popolo ha un sacrificio sull’alto luogo. 13 9:13 Come entrerete in cittó, lo troverete certamente proima che salga all’alto luogo a mangiare. Il popolo non mangeró finchè egli non sia giunto, perchè è lui che deve benedire il sacrificio. dopo di ciò gli invitati mangeranno. Or dunque salite, perchè ora lo troverete'. 14 9:14 Così salirono alla cittó. come essi entravano in cittó, ecco Samuele usciva verso di loro per salire all’alto luogo. 15 9:15 Or il giorno proima dell’arrivo di Saul, l’Eterno aveva avvertito Samuele, dicendo: 16 9:16 ’Domani a quest’ora ti manderò un uomo del paese di Beniamino, e tu lo ungerai come capo del mio popolo d’Israele. Egli salveró il mio popolo dalle mani dei Filistei, poichè ho visto l?avversitó del mio popolo, perchè il suo grido è giunto fino a me'. 17 9:17 Quando Samuele vide Saul, l’Eterno gli disse: ’Ecco l’uomo di cui ti ho parlato. egli regneró sul mio popolo'. 18 9:18 Poi Saul si avvicinò a Samuele in mezzo alla porta e gli disse: ’Indicami, ti proego, dov’è la casa del veggente'. 19 9:19 Samuele rispose a Saul e disse: ’Sono io il veggente. Sali davanti a me sulla collina. oggi mangerete con me. Domani mattina ti la-scerò partire e ti dichiarerò tutto ciò che hai nel cuore. 20 9:20 Riguardo poi alle tue asine smarrite tre giorni fa, non dartene pensiero, perchè sono state ritrovate. E a chi va tutto il desiderio d’Israele, se non a te e a tutta la casa di tuo padre?'. 21 9:21 Saul, rispondendo, disse: ’Non sono io un Benia-minita, di una delle più piccole tribù d’Israele? E la mia famiglia non è forse la più piccola fra tutte le famiglie della tribù di Beniamino? Perchè dunque mi parli in questo modo?'. 22 9:22 Allora Samuele proese Saul e il suo servo, li introdusse nella sala e li fece sedere a capo tavola fra gli invitati che erano circa trenta persone. 23 9:23 Poi Samuele disse al cuoco: ’Porta la porzione che ti ho dato e di cui ti ho detto: ""Mettila da parte""'. 24 9:24 Il cuoco allora proese la coscia e ciò che vi aderiva e la mise davanti a Saul. Quindi Samuele disse: ’Ecco ciò che è stato tenuto in serbo, è stato messo da parte per te. mangia, perchè è stato conservato appositamente per te quando ho invitato il popolo'. Così quel giorno Saul mangiò con Samuele. 25 9:25 Poi discesero dall’alto luogo in cittó, e Samuele parlò con Saul sul terrazzo.

9:11 Mentre essi salivano il pendio della città, trovarono ragazze che uscivano ad attingere acqua e chiesero loro: ""è qui il veggente?"". 12 Quelle risposero dicendo: ""Sì, c'è; ecco, vi ha preceduto di poco: ora, proprio ora è rientrato in città, perchè oggi il popolo celebra un sacrificio sull'altura. 13 Entrando in città lo troverete subito, prima che salga all'altura per il banchetto, perchè il popolo non si mette a mangiare, finchè egli non sia arrivato; egli infatti deve benedire la vittima, e dopo gli invitati mangiano. Presto, salite e lo troverete subito"". 14 Salirono dunque alla città. Mentre essi giungevano in mezzo alla porta, ecco, Samuele usciva in direzione opposta per salire all'altura. 15 Il Signore aveva detto all'orecchio di Samuele, un giorno prima che giungesse Saul: 16 ""Domani a quest'ora ti manderò un uomo della terra di Beniamino e tu lo ungerai come capo del mio popolo Israele. Egli libererà il mio popolo dalle mani dei Filistei, perchè io ho guardato il mio popolo, essendo giunto fino a me il suo grido"". 17 Quando Samuele vide Saul, il Signore gli rivelò: ""Ecco l'uomo di cui ti ho parlato; costui avrà potere sul mio popolo"". 18 Saul si accostò a Samuele in mezzo alla porta e gli chiese: ""Vuoi indicarmi la casa del veggente?"". 19 Samuele rispose a Saul: ""Sono io il veggente. Precedimi su all'altura. Oggi voi due mangerete con me. Ti congederò domani mattina e ti manifesterò quanto pensi; 20 riguardo poi alle tue asine smarrite tre giorni fa, non stare in pensiero, perchè sono state ritrovate. A chi del resto appartiene il meglio d'Israele, se non a te e a tutta la casa di tuo padre?"". 21 Rispose Saul: ""Non sono io forse un Beniaminita, della più piccola tribù d'Israele? E la mia famiglia non è forse la più piccola fra tutte le famiglie della tribù di Beniamino? Perchè hai voluto farmi questo discorso?"". 22 Ma Samuele prese Saul e il suo servo e li fece entrare nella sala e assegnò loro il posto a capo degli invitati che erano una trentina. 23 Quindi Samuele disse al cuoco: ""Portami la porzione che ti avevo dato dicendoti: Conservala presso di te"". 24 Il cuoco portò la coscia e la coda e le pose davanti a Saul, mentre Saul diceva: ""Ecco, ciò che è avanzato ti è posto davanti, mangia, perchè proprio per te è stato serbato, perchè lo mangiassi con gli invitati"". Così quel giorno Saul mangiò con Samuele. 25 Scesero poi dall'altura in città; fu allestito un giaciglio per Saul sulla terrazza

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia