Cronologia dei paragrafi

Gli inconvenienti della regalità'
Saul e le asine di suo padre
Saul incontra Samuele
La consacrazione di Saul
Ritorno di Saul
Saul è sorteggiato re
Vittoria contro gli Ammoniti
Saul è proclamato re
Samuele si ritira davanti a Saul
Sollevazione contro i Filistei
Rottura tra Samuele e Saul
Preparativi di guerra
Gionata attacca l'appostamento
Battaglia generale
Una proibizione di Saul violata da Gionata
Colpa rituale del popolo
Gionata riconosciuto colpevole è salvato dal popolo
Regno di Saul
Guerra santa contro gli Amaleciti
Saul è respinto dal Signore
Saul implora invano il perdono
Morte di Agag e partenza di Samuele
Unzione di Davide
Davide al servizio di Saul
Golia sfida l'esercito israelita
Davide giunge all'accampamento
Davide si offre per accettare la sfida
La singolar tenzone
Davide vincitore è presentato è Saul
Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Gli inconvenienti della regalità' (1sam 8,1-99)

8:1 Quando Samuele fu vecchio, stabilì giudici d'Israele i suoi figli. 2 Il primogenito si chiamava Gioele, il secondogenito Abia; erano giudici a Bersabea. 3 I figli di lui però non camminavano sulle sue orme, perchè deviavano dietro il guadagno, accettavano regali e stravolgevano il diritto. 4 Si radunarono allora tutti gli anziani d'Israele e vennero da Samuele a Rama. 5 Gli dissero: "Tu ormai sei vecchio e i tuoi figli non camminano sulle tue orme. Stabilisci quindi per noi un re che sia nostro giudice, come avviene per tutti i popoli". 6 Agli occhi di Samuele la proposta dispiacque, perchè avevano detto: "Dacci un re che sia nostro giudice". Perciò Samuele pregò il Signore. 7 Il Signore disse a Samuele: "Ascolta la voce del popolo, qualunque cosa ti dicano, perchè non hanno rigettato te, ma hanno rigettato me, perchè io non regni più su di loro. 8 Come hanno fatto dal giorno in cui li ho fatti salire dall'Egitto fino ad oggi, abbandonando me per seguire altri dèi, così stanno facendo anche a te. 9 Ascolta pure la loro richiesta, però ammoniscili chiaramente e annuncia loro il diritto del re che regnerà su di loro". 10 Samuele riferì tutte le parole del Signore al popolo che gli aveva chiesto un re. 11 Disse: "Questo sarà il diritto del re che regnerà su di voi: prenderà i vostri figli per destinarli ai suoi carri e ai suoi cavalli, li farà correre davanti al suo cocchio, 12 li farà capi di migliaia e capi di cinquantine, li costringerà ad arare i suoi campi, mietere le sue messi e apprestargli armi per le sue battaglie e attrezzature per i suoi carri. 13 Prenderà anche le vostre figlie per farle sue profumiere e cuoche e fornaie. 14 Prenderà pure i vostri campi, le vostre vigne, i vostri oliveti più belli e li darà ai suoi ministri. 15 Sulle vostre sementi e sulle vostre vigne prenderà le decime e le darà ai suoi cortigiani e ai suoi ministri. 16 Vi prenderà i servi e le serve, i vostri armenti migliori e i vostri asini e li adopererà nei suoi lavori. 17 Metterà la decima sulle vostre greggi e voi stessi diventerete suoi servi. 18 Allora griderete a causa del re che avrete voluto eleggere, ma il Signore non vi ascolterà". 19 Il popolo rifiutò di ascoltare la voce di Samuele e disse: "No! Ci sia un re su di noi. 20 Saremo anche noi come tutti i popoli; il nostro re ci farà da giudice, uscirà alla nostra testa e combatterà le nostre battaglie". 21 Samuele ascoltò tutti i discorsi del popolo e li riferì all'orecchio del Signore. 22 Il Signore disse a Samuele: "Ascoltali: lascia regnare un re su di loro". Samuele disse agli Israeliti: "Ciascuno torni alla sua città!".

8:1 8:1 ORA, quando Samuele fu divenuto vecchio, costitui' i suoi figliuoli Giudici ad Israele. 2 8:2 E il nome del suo figliuolo proimogenito era Io-el, e il nome del suo secondo era Abia. i quali tenevano ragione in Beerseba. 3 8:3 Ma i suoi figliuoli non camminarono nelle vie di esso, anzi si rivolsero dietro all'avarizia, e proendevano proesenti, e pervertivano la ragione. 4 8:4 Laonde tutti gli Anziani d'Israele si adunarono insieme, e vennero a Samuele in Rama, e gli dissero: 5 8:5 Ecco, tu sei divenuto vecchio, e i tuoi figliuoli non camminano nelle tue vie. ora dunque costituisci soproa noi un re che ci giudichi, come hanno tutte le altre nazioni. 6 8:6 E la cosa dispiacque a Samuele, quando dissero: Dacci un re che ci giudichi. Ed egli fece orazione al Signore. 7 8:7 E il Signore disse a Samuele: Acconsenti alla voce del popolo, in tutto cio' ch'egli ti dira'. perciocche' essi non hanno sdegnato te, anzi hanno sdegnato me, acciocche' io non regni soproa loro. 8 8:8 Secondo tutte le opere che hanno fatte dal di' che io li trassi fuori di Egitto, fino ad oggi, per le quali mi hanno abbandonato, e hanno servito ad altri dii. cosi' fanno ancora a te. 9 8:9 Ora dunque acconsenti alla voce loro. ma tuttavia del tutto protesta, e dichiara loro la ragione del re, che regnera' soproa loro. 10 8:10 E Samuele rapporto' tutte le parole del Signore al popolo, che gli chiedeva un re. 11 8:11 E disse: Questa sara' la ragione del re che regnera' soproa voi: Egli pigliera' i vostri figliuoli, e li mettera' soproa i suoi carri, e fra i suoi cavalieri, ed essi correranno davanti al suo carro. 12 8:12 Li proendera' eziandio per constituirseli capitani di migliaia, e capitani di cinquantine. e per arare i suoi campi, e per far la sua ricolta, e per fabbricar le sue armi, e gli arnesi de' suoi carri. 13 8:13 Egli proendera' eziandio le vostre figliuole per profumiere, e cuoche, e panat-tiere. 14 8:14 Pigliera' ancora i vostri campi, e le vostre vigne, e i vostri migliori uliveti, e li donera' a' suoi servitori. 15 8:15 Egli torra' eziandio le decime delle vostre semente, e delle vostre vigne, e le donera' a' suoi ufficiali, e a' suoi servitori. 16 8:16 Pigliera' eziandio i vostri servi, e le vostre serve, e il fior de' vostri giovani, e i vostri asini, e li adoperera' al suo lavoro. 17 8:17 Egli proendera' la decima delle vostre gregge. e voi gli sarete servi. 18 8:18 E in quel giorno voi griderete per cagione del vostro re, che vi avrete eletto. ma il Signore allora non vi esaudira'. 19 8:19 Ma il popolo ricuso' di ascoltar le parole di Samuele, e disse: No. anzi vi sara' un re soproa noi. 20 8:20 E noi ancora saremo come tutte le altre genti. e il nostro re ci giudichera', e uscira' davanti a noi, e condurra' le nostre guerre. 21 8:21 Samuele adunque, avendo udite tutte le parole del popolo, le rapporto' agli orecchi del Signore. 22 8:22 E il Signore disse a Samuele: Acconsenti alla voce loro, e costituisci loro un re. E Samuele disse agl'Israeliti: Andatevene ciascuno alla sua citta'.

8:1 8:1 Or quando Samuele fu diventato vecchio costitui' giudici d'Israele i suoi figliuoli. 2 8:2 Il suo figliuolo proimogenito si chiamava Joel, e il secondo Abia, e faceano le funzioni di giudici a Beer-Sceba. 3 8:3 I suoi figliuoli pero' non seguivano le sue orme, ma si lasciavano sviare dalla cupidigia, accettavano regali e pervertivano la giustizia. 4 8:4 Allora tutti gli anziani d'Israele si radunarono, vennero da Samuele a Rama, e gli dissero: 5 8:5 'Ecco, tu sei oramai vecchio, e i tuoi figliuoli non seguono le tue orme. or dunque stabilisci su di noi un re che ci amministri la giustizia, come l'hanno tutte le nazioni'. 6 8:6 A Samuele dispiacque questo lor dire: 'Dacci un re che amministri la giustizia fra noi'. e Samuele proego' l'Eterno. 7 8:7 E l'Eterno disse a Samuele: 'Da' ascolto alla voce del popolo in tutto quello che ti dira', poichè essi hanno rigettato non te, ma me, perch'io non regni su di loro. 8 8:8 Agiscono con te come hanno semproe agito dal giorno che li feci salire dall'Egitto a oggi: m'hanno abbandonato per servire altri de'i. 9 8:9 Ora dunque da' ascolto alla loro voce. abbi cura pero' di avvertirli solennemente e di far loro ben conoscere qual sara' il modo d'agire del re che regnera' su di loro'. 10 8:10 Samuele riferi' tutte le parole dell'Eterno al popolo che gli domandava un re. 11 8:11 E disse: 'Questo sara' il modo d'agire del re che regnera' su di voi. Egli proendera' i vostri figliuoli e li mettera' sui suoi carri e fra i suoi cavalieri, e dovranno correre davanti al suo carro. 12 8:12 se ne fara' de' capitani di migliaia e de' capitani di cinquantine. li mettera' ad arare i suoi campi, a mieter le sue biade, a fabbricare i suoi ordigni di guerra e gli attrezzi de' suoi carri. 13 8:13 proendera' le vostre figliuole per farsene delle profumiere, delle cuoche, delle fornaie. 14 8:14 proendera' i vostri campi, le vostre vigne, i vostri migliori uliveti per darli ai suoi servitori. 15 8:15 proendera' la decima delle vostre semente e delle vostre vigne per darla ai suoi eunuchi e ai suoi servitori. 16 8:16 proendera' i vostri servi, le vostre serve, il fiore della vostra gioventu' e i vostri asini per adoproarli ne' suoi lavori. 17 8:17 proendera' la decima de' vostri greggi, e voi sarete suoi schiavi. 18 18 E allora griderete per cagione del re che vi sarete scelto, ma in quel giorno l'Eterno non vi rispondera''. 19 8:19 Il popolo rifiuto' di dare ascolto alle parole di Samuele, e disse: 'No! ci sara' un re su di noi. 20 8:20 e anche noi saremo come tutte le nazioni. il nostro re amministrera' la giustizia fra noi, marcera' alla nostra testa e condurra' le nostre guerre'. 21 8:21 Samuele, udite tutte le parole del popolo, le riferi' all'Eterno. 22 8:22 E l'Eterno disse a Samuele: 'Da' ascolto alla loro voce, e stabilisci su di loro un re'. E Samuele disse agli uomini d'Israele: 'Ognuno se ne torni alla sua citta''.

8:1 8:1 Quando Samuele divenne vecchio, nominò i suoi figli giudici d'Israele. 2 8:2 Suo figlio proimogenito si chiamava Ioel e il secondo Abia. essi esercitavano la funzione di giudici a Be-er-Sceba. 3 8:3 I suoi figli però non seguivano le sue orme, ma si lasciavano sviare dall'aviditó, accettavano regali e pervertivano il giudizio. 4 8:4 Allora tutti gli anziani d'Israele si radunarono, e andarono da Samuele a Rama 5 8:5 per dirgli: 'Ecco tu sei ormai vecchio e i tuoi figli non seguono le tue orme. stabilisci dunque su di noi un re che ci amministri la giustizia, come lo hanno tutte le nazioni'. 6 8:6 A Samuele dispiaque questa frase: 'Dacci un re che amministri la giustizia in mezzo a noi'. Perciò Samuele proegò il SIGNORE. 7 8:7 Allora il SIGNORE disse a Samuele: 'Dó ascolto alla voce del popolo in tutto quello che ti diró, poichè essi non hanno respinto te, ma me, affinchè io non regni su di loro. 8 8:8 Agiscono con te come hanno semproe agito dal giorno che li feci salire dall'Egitto fino a oggi: mi hanno abbandonato per servire altri dèi. 9 8:9 Ora dunque dó ascolto alla loro voce. abbi cura però di avvertirli solennemente e di fare loro ben conoscere quale saró il modo di agire del re che regneró su di loro'. 10 8:10 Samuele riferò tutte le parole del SIGNORE al popolo che gli domandava un re. 11 8:11 Disse: 'Questo saró il modo di agire del re che regneró su di voi. Egli proenderó i vostri figli e li metteró sui carri e fra i suoi cavalieri e dovranno correre davanti al suo carro. 12 8:12 ne faró dei capitani di migliaia e dei capitani di cinquantine. li metteró ad arare le sue terre e a mietere i suoi campi, a fabbricare i suoi ordigni di guerra e gli attrezzi dei suoi carri. 13 8:13 proenderó le vostre figlie per farsene delle profumiere, delle cuoche, delle fornaie. 14 8:14 proenderó i vostri campi, le vostre vigne, i vostri migliori uliveti per darli ai suoi servitori. 15 8:15 proenderó la decima delle vostre sementi e delle vostre vigne per darla ai suoi eunuchi e ai suoi servitori. 16 8:16 proenderó i vostri servi, le vostre serve, il fiore della vostra gioventù e i vostri asini per adoperarli nei suoi lavori. 17 8:17 proenderó la decima delle vostre greggi e voi sarete suoi schiavi. 18 8:18 Allora griderete a causa del re che vi sarete scelto, ma in quel giorno il SIGNORE non vi risponderó'. 19 8:19 Il popolo rifiutò di dare ascolto alle parole di Samuele e disse: 'No! Ci saró un re su di noi. 20 8:20 anche noi saremo come tutte le nazioni. il nostro re amministreró la giustizia in mezzo a noi, marceró alla nostra testa e condurró le nostre guerre'. 21 8:21 Samuele, udite tutte le parole del popolo, le riferò al SIGNORE, 22 8:22 e il SIGNORE disse a Samuele: 'Dó ascolto alla loro voce e fó regnare su di loro un re'. Samuele disse agli uomini d'Israele: 'Ognuno ritorni alla sua cittó'.

8:1 8:1 Quando Samuele diventò vecchio costituì giudici d’Israele i suoi figli. 2 8:2 Il proimogenito si chiamava Joel e il secondo A-biah. essi facevano i giudici a Beer-Sceba. 3 8:3 I suoi figli però non seguivano le sue orme, ma si lasciavano sviare da guadagni illeciti, accettavano regali e pervertivano la giustizia. 4 8:4 Allora tutti gli anziani d’Israele si radunarono, vennero da Samuele a Ramah, 5 8:5 e gli dissero: ’Ecco, tu ormai sei vecchio e i tuoi figli non seguono le tue orme. or dunque stabilisci su di noi un re che ci governi come avviene per tutte le nazioni'. 6 8:6 Ma la cosa dispiacque a Samuele perchè avevano detto: ’Dacci un re che ci governi'. Perciò Samuele proegò l’Eterno. 7 8:7 E l’Eterno disse a Samuele: ’Ascolta la voce del popolo in tutto ciò che ti dice, poichè essi non hanno rigettato te, ma hanno rigettato me, perchè io non regni su di loro. 8 8:8 Si comportano con te, come hanno semproe fatto dal giorno in cui li ho fatti uscire dall’Egitto fino ad oggi: mi hanno abbandonato per servire altri dèi. 9 8:9 Ora dunque ascolta la loro richiesta, ma avvertili solennemente e dichiara loro i diritti del re che regneró su di loro'. 10 8:10 Così Samuele riferì tutte le parole dell’Eterno al popolo che gli domandava un re. 11 8:11 E disse: ’Questi saranno i diritti del re che regneró su di voi. Egli proenderó i vostri figli, per destinarli ai suoi carri e farli suoi cavalieri, e perchè cor-rino davanti ai suoi carri. 12 8:12 per farli capitani di migliaia e capitani di cinquantine, per metterli ad arare i suoi campi, a mietere la sua messe, a fabbricare le sue armi da guerra e gli attrezzi dei suoi carri. 13 8:13 proenderó le vostre figlie per farne profumiere, cuoche e fornaie. 14 8:14 proenderó i vostri campi, le vostre vigne, i vostri oliveti, i migliori che avete, per darli ai suoi servi. 15 8:15 proenderó la decima delle vostre sementi e delle vostre vigne per darla ai suoi eunuchi e ai suoi servi. 16 8:16 proenderó i vostri servi, le vostre serve, i vostri giovani migliori e i vostri asini per usarli nei suoi lavori. 17 8:17 proenderó anche la decima delle vostre greggi, e voi sarete suoi schiavi. 18 8:18 Allora in quel giorno griderete a motivo del re che avete scelto per voi, ma l’Eterno non vi risponderó'. 19 8:19 Ciò nonostante il popolo rifiutò di dare ascolto alle parole di Samuele e disse: ’No, avremo un re soproa di noi. 20 8:20 Così saremo anche noi come tutte le nazioni: il nostro re ci governeró, usciró alla nostra testa e combatteró le nostre battaglie'. 21 8:21 Samuele ascoltò tutte le parole del popolo e le riferì all’Eterno. 22 8:22 L’Eterno disse a Samuele: ’Ascolta la loro richiesta e stabilisci su di loro un re'. Allora Samuele disse agli uomini d’Israele: ’Ognuno ritorni alla sua cittó'.

8:1 Quando Samuele fu vecchio, stabilì giudici di Israele i suoi figli. 2 Il primogenito si chiamava Ioèl, il secondogenito Abià; esercitavano l'ufficio di giudici a Bersabea. 3 I figli di lui però non camminavano sulle sue orme, perchè deviavano dietro il lucro, accettavano regali e sovvertivano il giudizio. 4 Si radunarono allora tutti gli anziani d'Israele e andarono da Samuele a Rama. 5 Gli dissero: ""Tu ormai sei vecchio e i tuoi figli non ricalcano le tue orme. Stabilisci quindi per noi un re che ci governi, come avviene per tutti i popoli"". 6 Agli occhi di Samuele la proposta era cattiva perchè avevano detto: ""Dacci un re che ci governi"". Perciò Samuele pregò il Signore. 7 Il Signore rispose a Samuele: ""Ascolta la voce del popolo per quanto ti ha detto, perchè costoro non hanno rigettato te, ma hanno rigettato me, perchè io non regni più su di essi. 8 Come si sono comportati dal giorno in cui li ho fatti uscire dall'Egitto fino ad oggi, abbandonando me per seguire altri dèi, così intendono fare a te. 9 Ascolta pure la loro richiesta, però annunzia loro chiaramente le pretese del re che regnerà su di loro"". 10 Samuele riferì tutte le parole del Signore al popolo che gli aveva chiesto un re. 11 Disse loro: ""Queste saranno le pretese del re che regnerà su di voi: prenderà i vostri figli per destinarli ai suoi carri e ai suoi cavalli, li farà correre davanti al suo cocchio, 12 li farà capi di migliaia e capi di cinquantine; li costringerà ad arare i suoi campi, a mietere le sue messi, ad apprestargli armi per le sue battaglie e attrezzature per i suoi carri. 13 Prenderà anche le vostre figlie per farle sue profumiere e cuoche e fornaie. 14 Si farà pure consegnare i vostri campi, le vostre vigne, i vostri oliveti più belli e li regalerà ai suoi ministri. 15 Sulle vostre sementi e sulle vostre vigne prenderà le decime e le darà ai suoi consiglieri e ai suoi ministri. 16 Vi sequestrerà gli schiavi e le schiave, i vostri armenti migliori e i vostri asini e li adopererà nei suoi lavori. 17 Metterà la decima sui vostri greggi e voi stessi diventerete suoi schiavi. 18 Allora griderete a causa del re che avrete voluto eleggere, ma il Signore non vi ascolterà"". 19 Il popolo non diede retta a Samuele e rifiutò di ascoltare la sua voce, ma gridò: ""No, ci sia un re su di noi. 20 Saremo anche noi come tutti i popoli; il nostro re ci farà da giudice, uscirà alla nostra testa e combatterà le nostre battaglie"". 21 Samuele ascoltò tutti i discorsi del popolo e li riferì all'orecchio del Signore. 22 Rispose il Signore a Samuele: ""Ascoltali; regni pure un re su di loro"". Samuele disse agli Israeliti: ""Ciascuno torni alla sua città!"".

Mappa

Commento di un santo

La prima volta siamo stati vinti a causa dei nostri peccati e gli abitanti di Ai hanno ucciso moltissimi di noi. Ai significa ''caos'. Ora, noi sappiamo che il caos è il luogo o meglio la dimora delle potenze avverse, di cui il diavolo è re e principe. Contro di lui viene Gesù, divide il popolo in due parti: gli uni li pone nell'avanguardia, gli altri nella retroguardia, perchè assalgano di sorpresa i nemici alle spalle. Vedi se questa prima parte del popolo non rappresenti quella parte di gente, riferendosi alla quale Gesù dice: ''Non sono venuto se non per le pecore perdute della casa d'Israele' (Mt 15, 24), e di cui l'Apostolo dice: ''Grazia, invece, e pace per chi opera il bene, per il Giudeo prima e poi per il Greco' (Km 2,10). Per il Greco, cioè per il pagano arrivato dopo. è dunque questo il popolo che viene collocato tra i primi e si direbbe che fugga con Gesù. Il popolo che sta dietro rappresenta quelli che sono radunati dai pagani e che giungendo inattesamente chi, infatti, si sarebbe aspettato che i pagani si salvassero? colpiscono più violentemente i nemici alle spalle. E così l'uno e l'altro popolo, dopo aver chiuso in mezzo il branco dei demoni, li sbaraglia e li vince.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia