Cronologia dei paragrafi

Samuele giudice e liberatore
Il popolo domanda un re
Gli inconvenienti della regalità'
Saul e le asine di suo padre
Saul incontra Samuele
La consacrazione di Saul
Ritorno di Saul
Saul è sorteggiato re
Vittoria contro gli Ammoniti
Saul è proclamato re
Samuele si ritira davanti a Saul
Sollevazione contro i Filistei
Rottura tra Samuele e Saul
Preparativi di guerra
Gionata attacca l'appostamento
Battaglia generale
Una proibizione di Saul violata da Gionata
Colpa rituale del popolo
Gionata riconosciuto colpevole è salvato dal popolo
Regno di Saul
Guerra santa contro gli Amaleciti
Saul è respinto dal Signore
Saul implora invano il perdono
Morte di Agag e partenza di Samuele
Unzione di Davide
Davide al servizio di Saul
Golia sfida l'esercito israelita
Davide giunge all'accampamento
Davide si offre per accettare la sfida
La singolar tenzone
Davide vincitore è presentato è Saul
Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Samuele giudice e liberatore (1sam 7,1-99)

7:1 Gli abitanti di Kiriat-Iearìm vennero a portare via l'arca del Signore e la introdussero nella casa di Abinadàb, sulla collina; consacrarono suo figlio Eleàzaro perchè custodisse l'arca del Signore. 2 Era trascorso molto tempo da quando l'arca era rimasta a Kiriat-Iearìm; erano passati venti anni, quando tutta la casa d'Israele alzò lamenti al Signore. 3 Allora Samuele disse a tutta la casa d'Israele: "Se è proprio di tutto cuore che voi tornate al Signore, eliminate da voi tutti gli dèi stranieri e le Astarti; indirizzate il vostro cuore al Signore e servite lui, lui solo, ed egli vi libererà dalla mano dei Filistei". 4 Subito gli Israeliti eliminarono i Baal e le Astarti e servirono solo il Signore. 5 Disse poi Samuele: "Radunate tutto Israele a Mispa, perchè voglio pregare il Signore per voi". 6 Si radunarono pertanto a Mispa, attinsero acqua, la versarono davanti al Signore, digiunarono in quel giorno e là dissero: "Abbiamo peccato contro il Signore!". A Mispa Samuele fu giudice degli Israeliti. 7 Anche i Filistei udirono che gli Israeliti si erano radunati a Mispa e i prìncipi filistei si levarono contro Israele. Quando gli Israeliti lo udirono, ebbero paura dei Filistei. 8 Dissero allora gli Israeliti a Samuele: "Non cessare di gridare per noi al Signore, nostro Dio, perchè ci salvi dalle mani dei Filistei". 9 Samuele prese un agnello da latte e lo offrì tutto intero in olocausto al Signore; Samuele alzò grida al Signore per Israele e il Signore lo esaudì. 10 Mentre Samuele offriva l'olocausto, i Filistei attaccarono battaglia contro Israele; ma in quel giorno il Signore tuonò con voce potente contro i Filistei, li terrorizzò ed essi furono sconfitti davanti a Israele. 11 Gli Israeliti uscirono da Mispa per inseguire i Filistei, e li batterono fin sotto Bet-Car. 12 Samuele prese allora una pietra e la pose tra Mispa e il Dente, e la chiamò Eben-Ezer, dicendo: "Fin qui ci ha soccorso il Signore". 13 Così i Filistei furono umiliati e non vennero più nel territorio d'Israele: la mano del Signore fu contro i Filistei per tutto il periodo di Samuele. 14 Tornarono anche in possesso d'Israele le città che i Filistei avevano preso agli Israeliti, da Ekron a Gat: Israele liberò il loro territorio dalla mano dei Filistei. E ci fu anche pace tra Israele e l'Amorreo. 15 Samuele fu giudice d'Israele per tutto il tempo della sua vita. 16 Ogni anno egli compiva il giro di Betel, Gàlgala e Mispa, ed era giudice d'Israele in tutte queste località. 17 Poi ritornava a Rama, perchè là era la sua casa e anche là era giudice d'Israele. In quel luogo costruì anche un altare al Signore.

7:1 7:1 E que' di Chiriat-iearim vennero, e ne menarono l'Arca del Signore, e la condussero nella casa di Abi-nadab, sul colle. e consacrarono Eleazaro, figliuolo di esso, per guardar l'Arca del Signore. 2 7:2 OR lungo tempo approesso che l'Arca fu posata in Chiriat-iearim, che furono vent'anni, tutta la casa d'Israele si lamento', gridando dietro al Signore. 3 7:3 E Samuele parlo' a tutta la casa d'Israele, dicendo: Se pur voi vi convertite con tutto il vostro cuore al Signore, togliete del mezzo di voi gl'iddii degli stranieri, ed Astarot. ed addirizzate il cuor vostro al Signore, e servite a lui solo, ed egli vi riscotera' dalla mano de' Filistei. 4 7:4 I figliuoli d'Israele adunque tolsero via i Baali e Astarot. e servirono al solo Signore. 5 7:5 Poi Samuele disse: Adunate tutto Israele in Mi-spa, ed io supplichero' al Signore per voi. 6 7:6 Essi adunque si adunarono in Mispa, ed attinsero dell'acqua, e la sparsero davanti al Signore, e digiunarono quel giorno. e quivi dissero. Noi abbiamo peccato contro al Signore. E Samuele giudico' i figliuoli d'Israele in Mispa. 7 7:7 Ora, quando i Filistei ebbero inteso che i figliuoli d'Israele s'erano adunati in Mispa, i proincipati de' Filistei salirono contro ad Israele. Il che come i figliuoli d'Israele ebbero udito, temettero dei Filistei. 8 7:8 e dissero a Samuele: Non restar di gridar per noi al Signore Iddio nostro, ac-ciocche' egli ci salvi dalla mano de' Filistei. 9 7:9 E Samuele proese un a-gnel di latte, e l'offerse tutto intiero in olocausto al Signore. E Samuele grido' al Signore per Israele. e il Signore l'esaudi'. 10 7:10 Ora, mentre Samuele offeriva quell'olocausto, i Filistei si accostarono in battaglia contro ad Israele. ma il Signore in quel giorno tono' soproa i Filistei con gran tuono, e li mise in rotta. e furono sconfitti davanti ad Israele. 11 7:11 E gli Israeliti uscirono di Mispa, e perseguitarono i Filistei, e li percossero fin disotto a Bet-car. 12 7:12 Allora Samuele proese una pietra, e la pose fra Mi-spa e la punta della rupe. e pose nome a quella pietra Eben-ezer. e disse: Il Signore ci ha soccorsi fino a questo luogo. 13 7:13 E i Filistei furono abbassati, e non continuarono piu' d'entrar ne' confini d'Israele. E la mano del Signore fu contro a' Filistei tutto il tempo di Samuele. 14 7:14 E le citta', che i Filistei aveano proese ad Israele, ritornarono ad Israele. Israele riscosse dalle mani dei Filistei quelle citta' da Ecron fino a Gat, insieme co' lor confini. E vi fu pace tra gl'Israeliti e gli Amorrei. 15 7:15 E Samuele giudico' Israele tutto il tempo della vita sua. 16 7:16 Ed egli andava d'anno in anno attorno in Betel, e in Ghilgal, e in Mispa, e giudicava Israele in tutti que' luoghi. 17 7:17 Ma il suo ridotto era in Rama. perciocche' quivi era la sua casa, e quivi giudicava Israele. quivi ancora edifico' un altare al Signore.

7:1 7:1 Que' di Kiriath-Jearim vennero, menarono su l'arca dell'Eterno, e la trasportarono in casa di Abi-nadab, sulla collina, e consacrarono il suo figliuolo Eleazar, perchè custodisse l'arca dell'Eterno. 2 7:2 Ora dal giorno che l'arca era stata collocata a Kiriath-Jearim era passato molto tempo. vent'anni erano trascorsi e tutta la casa d'Israele sospirava, anelando all'Eterno. 3 7:3 Allora Samuele parlo' a tutta la casa d'Israele dicendo: 'Se tornate all'Eterno con tutto il vostro cuore, togliete di mezzo a voi gli de'i stranieri e gl'idoli di Astarte, volgete risolutamente il cuor vostro verso l'Eterno, e servite a lui solo. ed egli vi liberera' dalle mani dei Filistei'. 4 7:4 E i figliuoli d'Israele tolsero via gl'idoli di Baal e di Astarte, e servirono all'Eterno soltanto. 5 7:5 Poi Samuele disse: 'Radunate tutto Israele a Mi-tspa, e io proeghero' l'Eterno per voi'. 6 7:6 Ed essi si adunarono a Mitspa, attinsero dell'acqua e la sparsero davanti all'Eterno, e digiunarono quivi quel giorno, e dissero: 'Abbiamo peccato contro l'Eterno'. E Samuele fece la funzione di giudice d'Israele a Mitspa. 7 7:7 Quando i Filistei seppero che i figliuoli d'Israele s'erano adunati a Mitspa, i proincipi loro salirono contro Israele. La qual cosa avendo udita i figliuoli d'Israele, ebbero paura dei Filistei, 8 7:8 e dissero a Samuele: 'Non cessare di gridar per noi all'Eterno, all'Iddio nostro, affinchè ci liberi dalle mani dei Filistei'. 9 7:9 E Samuele proese un agnello di latte e l'offerse intero in olocausto all'Eterno. e grido' all'Eterno per Israele, e l'Eterno l'esaudi'. 10 7:10 Ora mentre Samuele offriva l'olocausto, i Filistei s'avvicinarono per assalire Israele. ma l'Eterno tuono' quel giorno con gran fracasso contro i F ilistei, e li mise in rotta, talchè furono sconfitti dinanzi a Israele. 11 7:11 Gli uomini d'Israele uscirono da Mitspa, inseguirono i Filistei, e li batterono fin sotto Beth-Car. 12 7:12 Allora Samuele proese una pietra, la pose tra Mi-tspa e Scen, e la chiamo' Eben-Ezer, dicendo: 'Fin qui l'Eterno ci ha soccorsi'. 13 7:13 I Filistei furono umiliati, e non tornaron piu' ad invadere il territorio d'Israele. e la mano dell'Eterno fu contro i Filistei per tutto il tempo di Samuele. 14 7:14 Le citta' che i Filistei aveano proese ad Israele, tornarono ad Israele, da E-kron fino a Gath. Israele libero' il loro territorio dalle mani dei Filistei. E vi fu pace fra Israele e gli Amorei. 15 7:15 E Samuele fu giudice d'Israele per tutto il tempo della sua vita. 16 7:16 Egli andava ogni anno a fare il giro di Bethel, di Ghilgal e di Mitspa, ed esercitava il suo ufficio di giudice d'Israele in tutti quei luoghi. 17 7:17 Poi tornava a Rama, dove stava di casa. quivi fungeva da giudice d'Israele, e quivi edifico' un altare all'Eterno.

7:1 7:1 Quelli di Chiriat-Iearim vennero a proendere l'arca del SIGNORE. la portarono in casa di Abinadab, sulla collina, e consacrarono suo figlio Eleazar, perchè custodisse l'arca del SIGNORE. 2 7:2 Dal giorno che l'arca era stata collocata a Chiriat-Iearim era passato molto tempo. vent'anni erano trascorsi e tutta la casa d'Israele alzò lamenti verso il SIGNORE. 3 7:3 Allora Samuele parlò a tutta la casa d'Israele, e disse: 'Se davvero tornate al SIGNORE con tutto il vostro cuore, togliete di mezzo a voi gli dèi stranieri e gli idoli di Astarte, volgete risolutamente il vostro cuore verso il SIGNORE e servite lui, lui solo. Allora egli vi libereró dalle mani dei Filistei'. 4 7:4 Cosò i figli d'Israele tolsero via gli idoli di Baal e di Astarte, e servirono il SIGNORE soltanto. 5 7:5 Poi Samuele disse: 'Radunate tutto Israele a Mispa, e io proegherò il SIGNORE per voi'. 6 7:6 Ed essi si radunarono a Mispa, attinsero dell'acqua, la sparsero davanti al SIGNORE, digiunarono quel giorno e dissero: 'Abbiamo peccato contro il SIGNORE'. E Samuele fu giudice dei figli d'Israele a Mispa. 7 7:7 I Filistei seppero che i figli d'Israele si erano radunati a Mispa, e i loro proincipi salirono contro Israele. I figli d'Israele lo seppero, ebbero paura dei Filistei 8 7:8 e dissero a Samuele: 'Non cessare di proegare per noi il SIGNORE, il nostro Dio, affinchè ci liberi dalle mani dei Filistei'. 9 7:9 Samuele proese un agnello da latte e l'offrò intero in olocausto al SIGNORE. e gridò al SIGNORE per Israele, e il SIGNORE l'esaudò. 10 7:10 Mentre Samuele offriva l'olocausto, i Filistei si avvicinarono per assalire Israele. ma il SIGNORE in quel giorno fece rimbombare dei tuoni con gran fragore contro i Filistei e li mise in rotta, tanto che essi furono sconfitti davanti a Israele. 11 7:11 Gli uomini d'Israele uscirono da Mispa, inseguirono i Filistei e li batterono fin sotto Bet-Car. 12 7:12 Allora Samuele proese una pietra, la pose tra Mispa e Sen, e la chiamò Eben-Ezer, e disse: 'Fin qui il SIGNORE ci ha soccorsi'. 13 7:13 I Filistei furono umiliati e non tornarono più a invadere il territorio d'Israele. e la mano del SIGNORE fu contro i Filistei per tutto il tempo di Samuele. 14 7:14 Le cittó che i Filistei avevano proese a Israele tornarono a Israele, da Ecron fino a Gat. Israele liberò il loro territorio dalle mani dei Filistei. Ci fu pace anche fra Israele e gli Amorei. 15 7:15 Samuele fu giudice d'Israele per tutto il tempo della sua vita. 16 7:16 Egli andava ogni anno a fare il giro di Betel, di Ghilgal e di Mispa, ed esercitava la funzione di giudice d'Israele in tutti quei luoghi. 17 7:17 Poi tornava a Rama, dove abitava. ló giudicava Israele e ló costruò un altare al SIGNORE.

7:1 7:1 Allora gli uomini di Ki-riath-Jearim vennero, portarono su l’arca dell’Eterno e la collocarono in casa di Abinadab sulla collina, e consacrarono suo figlio E-leazar, perchè custodisse l’arca dell’Eterno. 2 7:2 Da quando l’arca era stata posta a Kiriath-Jearim, era trascorso molto tempo. erano passati vent’anni e tutta la casa d’Israele si lamentava con l’Eterno. 3 7:3 Allora Samuele parlò a tutta la casa d’Israele, dicendo: ’Se tornate all’Eterno con tutto il vostro cuore, togliete da mezzo a voi gli dèi stranieri e le Ashtaroth e tenete il vostro cuore fermo nell’Eterno e servite a lui solo, allora egli vi libereró dalle mani dei Filistei'. 4 7:4 Così i figli d’Israele tolsero via i Baal e le Ashtaroth e servirono solamente l’Eterno. 5 7:5 Poi Samuele disse: ’Radunate tutto Israele a Mitspah e io proegherò l’Eterno per voi'. 6 7:6 Così essi si radunarono a Mitspah, attinsero acqua e la versarono davanti all’Eterno. quindi in quel giorno digiunarono e ló dissero: ’Abbiamo peccato contro l’Eterno'. Samuele giudicò i figli d’Israele a Mitspah. 7 7:7 Quando i Filistei seppero che i figli d’Israele si erano radunati a Mitspah, i proincipi dei Filistei salirono contro Israele. Quando i figli d’Israele udirono ciò, ebbero paura dei Filistei. 8 7:8 Allora i figli d’Israele dissero a Samuele: ’Non cessare di gridare per noi all’Eterno, il nostro DIO, perchè ci salvi dalle mani dei Filistei'. 9 7:9 Così Samuele proese un agnello di latte e l’offerse intero in olocausto all’Eterno. Samuele gridò all’Eterno per Israele, e l’Eterno lo esaudì. 10 7:10 Mentre Samuele offriva l’olocausto, i Filistei si avvicinarono per assalire Israele. ma l’Eterno in quel giorno tuonò con grande fragore contro i Filistei e li mise in confusione, ed essi furono sconfitti davanti a Israele. 11 7:11 Gli uomini d’Israele uscirono da Mitspah, inseguirono i Filistei e li batterono fin sotto Beth-Kar. 12 7:12 Allora Samuele proese una pietra, la eresse tra Mi-tspah e Scen e la chiamò Eben-Ezer, dicendo: ’Fin qui l’Eterno ci ha soccorso'. 13 7:13 Così i Filistei furono umiliati e non tornarono più ad invadere il territorio d’Israele. e la mano dell’Eterno fu contro i Filistei per tutto il tempo di Samuele. 14 7:14 Anche le cittó che i Filistei avevano proeso a Israele ritornarono a Israele, da Ekron fino a Gath. Israele liberò il suo territorio dalle mani dei Filistei. E vi fu pace fra Israele e gli Amorei. 15 7:15 Samuele fu giudice su Israele per tutto il tempo della sua vita. 16 7:16 Ogni anno egli faceva il giro di Bethel, di Ghilgal e di Mitspah ed esercitava l’ufficio di giudice d’Israele in tutti questi luoghi. 17 7:17 Poi ritornava a Ramah, perchè ló era la sua casa. Ló giudicava Israele e ló edificò un altare all’Eterno.

7:1 Gli abitanti di Kiriat-Iearìm scesero a prendere l'arca del Signore e la introdussero nella casa di Abinadab, sulla collina; consacrarono suo figlio Eleazaro perchè custodisse l'arca del Signore. 2 Erano trascorsi molti giorni da quando era stata collocata l'arca a Kiriat-Iearim, erano passati venti anni, quando tutta la casa d'Israele alzò grida di lamento verso il Signore. 3 Allora Samuele si rivolse a tutta la casa d'Israele dicendo: ""Se è proprio di tutto cuore che voi tornate al Signore, eliminate da voi tutti gli dèi stranieri e le Astarti; fate in modo che il vostro cuore sia indirizzato al Signore e servite lui, lui solo, ed egli vi libererà dalla mano dei Filistei"". 4 Subito gli Israeliti eliminarono i Baal e le Astarti e servirono solo il Signore. 5 Disse poi Samuele: ""Radunate tutto Israele a Mizpa, perchè voglio pregare il Signore per voi"". 6 Si radunarono pertanto in Mizpa, attinsero acqua, la sparsero davanti al Signore e digiunarono in quel giorno, dicendo: ""Abbiamo peccato contro il Signore!"". A Mizpa Samuele fu giudice degli Israeliti. 7 Udirono anche i Filistei che gli Israeliti si erano radunati a Mizpa e i capi filistei mossero contro Israele. Quando gli Israeliti lo seppero, ebbero paura dei Filistei. 8 Dissero allora gli Israeliti a Samuele: ""Non cessar di supplicare per noi il Signore Dio nostro perchè ci liberi dalle mani dei Filistei"". 9 Samuele prese un agnello da latte e lo offrì tutto intero in olocausto al Signore; lo stesso Samuele alzò grida al Signore per Israele e il Signore lo esaudì. 10 Mentre Samuele offriva l'olocausto, i Filistei si accostarono in ordine di battaglia a Israele; ma in quel giorno il Signore tuonò con voce potente contro i Filistei, li disperse ed essi furono sconfitti davanti a Israele. 11 Gli Israeliti uscirono da Mizpa per inseguire i Filistei e li batterono fin sotto Bet-Car. 12 Samuele prese allora una pietra e la pose tra Mizpa e Iesana e la chiamò Eben-Ezer, dicendo: ""Fin qui ci ha soccorso il Signore"". 13 Così i Filistei furono umiliati e non invasero più il territorio d'Israele: la mano del Signore fu contro i Filistei per tutto il periodo di Samuele. 14 Tornarono anche in possesso d'Israele le città che i Filistei avevano sottratto agli Israeliti, da Accaron a Gat: Israele liberò il loro territorio dal dominio dei Filistei. Ci fu anche pace tra Israele e l'Amorreo. 15 Samuele fu giudice d'Israele per tutto il tempo della sua vita. 16 Ogni anno egli compiva il giro di Betel, Gàlgala e Mizpa, esercitando l'ufficio di giudice d'Israele in tutte queste località. 17 Poi ritornava a Rama, perchè là era la sua casa e anche là giudicava Israele. In quel luogo costruì anche un altare al Signore.

Mappa

Commento di un santo

Anche Gerico nella sua distruzione aveva sperimentato il potere della nostra destra, allorchè perì il vincitore Achan. Costui insigne per le stragi e per avere abbattuto le mura nemiche, soccombette neU'impadronirsi dell'oro dei suoi nemici, mentre raccoglieva tra le ceneri vietate un dono prezioso, già promesso a Dio, spinto dalla sua sete insaziabile di bottino pur tra la desolazione di tante rovine! A nulla valse la sua nobile tribù, nè l'aver avuto tra gli antenati Giuda, illustre anche perchè avrebbe avuto un giorno tra i suoi parenti Cristo, fortunato patriarca per un tale discendente. Coloro che apprezzano la stirpe di Achan, ne apprezzino pure il genere di morte; abbiano uguale sorte coloro che sono della stessa stirpe.

Autore

Prudenzio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia