Cronologia dei paragrafi

Annunzio del castigo
La chiamata di Dio a Samuele
Disfatta degli Israeliti e cattura dell'arca
Morte di Eli
Morte della moglie di Pincas
Fastidi causati dall'arca
Rinvio dell'arca
L'arca è Bet-Sames
L'arca è Kiriat-Iearam
Samuele giudice e liberatore
Il popolo domanda un re
Gli inconvenienti della regalità'
Saul e le asine di suo padre
Saul incontra Samuele
La consacrazione di Saul
Ritorno di Saul
Saul è sorteggiato re
Vittoria contro gli Ammoniti
Saul è proclamato re
Samuele si ritira davanti a Saul
Sollevazione contro i Filistei
Rottura tra Samuele e Saul
Preparativi di guerra
Gionata attacca l'appostamento
Battaglia generale
Una proibizione di Saul violata da Gionata
Colpa rituale del popolo
Gionata riconosciuto colpevole è salvato dal popolo
Regno di Saul
Guerra santa contro gli Amaleciti
Saul è respinto dal Signore
Saul implora invano il perdono
Morte di Agag e partenza di Samuele
Unzione di Davide
Davide al servizio di Saul
Golia sfida l'esercito israelita
Davide giunge all'accampamento
Davide si offre per accettare la sfida
La singolar tenzone
Davide vincitore è presentato è Saul
Il sorgere della gelosia di Saul
Matrimonio di Davide
Gionata intercede per Davide
Attentato di Saul contro Davide
Davide salvato da Mikal
Saul e Davide presso Samuele
Gionata favorisce la partenza di Davide
La sosta a Nob
Davide presso i Filistei
Davide comincia la vita errante
Massacro dei sacerdoti di Nob
Davide a Keila
Davide a Corsa. Visita di Gionata
Davide sfugge di un soffio a Saul
Davide risparmia Saul
La morte di Samuele. Storia di Nabal e Agigail
Davide risparmia Saul
Davide si rifugia a Gat
Davide vassallo dei Filistei
I Filistei muovono guerra contro Israele
Saul e la pitonessa di Endor
Davide è congedato dai capi Filistei
Campagna contro gli Amaleciti
Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

Annunzio del castigo (1sam 2,27-99)

2:27 Un giorno venne un uomo di Dio da Eli e gli disse: "Così dice il Signore: Non mi sono forse rivelato alla casa di tuo padre, mentre erano in Egitto, in casa del faraone? 28 L'ho scelto da tutte le tribù d'Israele come mio sacerdote, perchè salga all'altare, bruci l'incenso e porti l'efod davanti a me. Alla casa di tuo padre ho anche assegnato tutti i sacrifici consumati dal fuoco, offerti dagli Israeliti. 29 Perchè dunque avete calpestato i miei sacrifici e le mie offerte, che ho ordinato nella mia dimora, e tu hai avuto più riguardo per i tuoi figli che per me, e vi siete pasciuti con le primizie di ogni offerta d'Israele mio popolo? 30 Perciò, ecco l'oracolo del Signore, Dio d'Israele: Sì, avevo detto alla tua casa e alla casa di tuo padre che avrebbero sempre camminato alla mia presenza. Ma ora - oracolo del Signore - non sia mai! Perchè chi mi onorerà anch'io l'onorerò, chi mi disprezzerà sarà oggetto di disprezzo. 31 Ecco, verranno giorni in cui io troncherò il tuo braccio e il braccio della casa di tuo padre, sì che non vi sia più un anziano nella tua casa. 32 Vedrai un tuo nemico nella mia dimora e anche il bene che egli farà a Israele, mentre non ci sarà mai più un anziano nella tua casa. 33 Qualcuno dei tuoi tuttavia non lo strapperò dal mio altare, perchè ti si consumino gli occhi e si strazi il tuo animo, ma tutta la prole della tua casa morirà appena adulta. 34 Sarà per te un segno quello che avverrà ai tuoi due figli, a Ofni e Fineès: nello stesso giorno moriranno tutti e due. 35 Dopo, farò sorgere al mio servizio un sacerdote fedele, che agirà secondo il mio cuore e il mio animo. Io gli darò una casa stabile e camminerà davanti al mio consacrato, per sempre. 36 Chiunque sarà superstite nella tua casa, andrà a prostrarsi davanti a lui per un po' di denaro e per un pezzo di pane, e dirà: "Ammettimi a qualunque ufficio sacerdotale, perchè possa mangiare un tozzo di pane"".

2:27 2:27 OR un uomo di Dio venne ad Eli, e gli disse: Cosi' ha detto il Signore: Non mi manifestai io pure alla casa di tuo padre, mentre erano in Egitto, mandandoli alla casa di Faraone? 28 2:28 Io mi elessi eziandio tuo padre, d'infra tutte le tribu' d'Israele, per sacerdote, per offerir sacrificii soproa il mio altare, e per arder profumi, e per portar l'Efod davanti a me. e diedi alla casa di tuo padre tutte le offerte da ardere de' figliuoli d'Israele. 29 2:29 Perche' avete voi dato del calcio a' miei sacrificii, e alle mie offerte, che io ho comandato che si offeriscano nel mio Tabernacolo? e perche' hai tu portato maggiore onore a' tuoi figliuoli che a me, per ingrassarvi del meglio delle offerte d'Israele, mio popolo? 30 2:30 Percio', il Signore Iddio d'Israele dice cosi': Io del tutto avea detto che la tua casa, e la casa di tuo padre, andrebbero e verrebbero davanti a me in perpetuo. ma ora il Signore dice: Cio' sia lungi da me. perciocche' io onorero' quelli che mi onorano, e quelli che mi sproezzano saranno avviliti. 31 2:31 Ecco, i giorni vengono, che io ricidero' il braccio a te, e alla casa di tuo padre, e faro' che non vi sara' alcuno in casa tua che diventi vecchio. 32 2:32 E tu vedrai l'afflizione del Tabernacolo, in luogo di tutto il bene che Iddio avea fatto a Israele. e non vi sara' giammai alcuno in casa tua che diventi vecchio. 33 2:33 E colui de' tuoi, il quale io non avro' sterminato d'approesso al mio Altare, sara' per consumarti gli occhi, e accorarti l'anima. e chiunque sara' nato e cresciuto in casa tua morra' in fior d'eta'. 34 2:34 E questo, che avverra' a' tuoi due figliuoli, Hofni e Fines, che morranno a-mendue in uno stesso giorno, ti sara' per segno. 35 2:35 Ed io mi suscitero' un sacerdote leale. esso operera' secondo il mio cuore, e secondo l'anima mia. ed io gli edifichero' una casa stabile, ed egli andra' e verra' davanti al mio Unto del continuo. 36 2:36 E chiunque rimarra' di casa tua andra' ad inchinarsi a lui per un danaio d'argento, e per una fetta di pane. e dira': Deh! mettimi a fare alcuno dei servigi del sacerdozio, perche' io abbia da mangiare un boccon di pane.

2:27 2:27 Or un uomo di Dio venne da Eli e gli disse: 'Cosi' parla l'Eterno: Non mi sono io forse rivelato alla casa di tuo padre, quand'essi erano in Egitto al servizio di Faraone? 28 2:28 Non lo scelsi io forse, fra tutte le tribu' d'Israele, perchè fosse mio sacerdote, salisse al mio altare, bruciasse il profumo e portasse l'efod in mia proesenza? E non diedi io forse alla casa di tuo padre tutti i sacrifizi dei figliuoli d'Israele, fatti mediante il fuoco? 29 2:29 E allora perchè calpestate i miei sacrifizi e le mie oblazioni che ho comandato mi siano offerti nella mia dimora? E come mai onori i tuoi figliuoli piu' di me, e v'ingrassate col meglio di tutte le oblazioni d'Israele, mio popolo? 30 2:30 Percio', cosi' dice l'Eterno, l'Iddio d'Israele: Io avevo dichiarato che la tua casa e la casa di tuo padre sarebbero al mio servizio, in perpetuo. ma ora l'Eterno dice: Lungi da me tal cosa! Poichè io onoro quelli che m'onorano, e quelli che mi sproezzano saranno avviliti. 31 2:31 Ecco, i giorni vengono, quand'io tronchero' il tuo braccio e il braccio della casa di tuo padre, in guisa che non vi sara' in casa tua alcun vecchio. 32 2:32 E vedrai lo squallore nella mia dimora, mentre Israele sara' ricolmo di beni, e non vi sara' piu' mai alcun vecchio nella tua casa. 33 2:33 E quello de' tuoi che lascero' sussistere proesso il mio altare, rimarra' per consumarti gli occhi e illanguidirti il cuore. e tutti i nati e cresciuti in casa tua morranno nel fior degli anni. 34 2:34 E ti servira' di segno quello che accadra' ai tuoi figliuoli, Hofni e Fineas: ambedue morranno in uno stesso giorno. 35 2:35 Io mi suscitero' un sacerdote fedele, che agira' secondo il mio cuore e secondo l'anima mia. io gli edifichero' una casa stabile, ed egli sara' al servizio del mio unto per semproe. 36 2:36 E chiunque rimarra' della tua casa verra' a prostrarsi davanti a lui per avere una moneta d'argento e un tozzo di pane, e dira': -Ammettimi, ti proego, a fare alcuno de' servigi del sacerdozio perch'io abbia un boccon di pane da mangiare'. -

2:27 2:27 Un uomo di Dio andò da Eli e gli disse: 'Cosò parla il SIGNORE: ""Non mi sono forse rivelato alla casa di tuo padre, quando essi erano in Egitto al servizio del faraone? 28 2:28 Non lo scelsi dunque fra tutte le tribù d'Israele per diventare mio sacerdote, per salire al mio altare, per bruciare il profumo e indossare l'efod in mia proesenza? Non diedi alla casa di tuo padre tutti i sacrifici, consumati dal fuoco, dei figli d'Israele? 29 2:29 Allora, perchè calpestate i miei sacrifici e le mie oblazioni che ho comandato di offrire nel mio santuario? Come mai onori i tuoi figli più di me e vi ingrassate con il meglio di tutte le oblazioni d'Israele, mio popolo?"". 30 2:30 Perciò, cosò dice il SIGNORE, il Dio d'Israele: ""Io avevo dichiarato che la tua casa e la casa di tuo padre sarebbero state al mio servizio per semproe"". ma ora il SIGNORE dice: ""Lungi da me tale cosa! Poichè io onoro quelli che mi onorano, e quelli che mi disproezzano saranno disproezzati. 31 2:31 Ecco, i giorni vengono, in cui troncherò il tuo braccio e il braccio della casa di tuo padre, in modo che non vi sia in casa tua nessun vecchio. 32 2:32 Vedrai lo squallore nella mia dimora, mentre Israele saró ricolmo di beni, e non vi saró mai più nessun vecchio nella tua casa. 33 2:33 Quello dei tuoi che non toglierò via dal mio altare, rimarró per consumarti gli occhi e rattristarti il cuore. e tutti i nati e cresciuti in casa tua moriranno nel fiore degli anni. 34 2:34 Ti serviró di segno quello che accadró ai tuoi figli, a Ofni e a Fineas: tutti e due moriranno in uno stesso giorno. 35 2:35 Io mi susciterò un sacerdote fedele, che agiró secondo il mio cuore e secondo il mio desiderio. gli darò una casa stabile ed egli saró al servizio del mio unto per semproe. 36 2:36 Chiunque rimarró della tua casa verró a prostrarsi davanti a lui per avere una moneta d'argento e un pezzo di pane, e diró: Ammettimi, ti proego, a fare qualcuno dei servizi del sacerdozio, perchè io abbia un boccone di pane da mangiare""'.

2:27 2:27 Or un uomo di DIO venne da Eli e gli disse: ’Così parla l’Eterno: Non mi sono io forse rivelato alla casa di tuo padre, quando essi erano in Egitto schiavi della casa del Faraone? 28 2:28 Non l’ho io scelto fra tutte le tribù d’Israele, per essere mio sacerdote, salire il mio altare, bruciare e portare l’efod davanti a me? E non ho io dato alla casa di tuo padre tutti i sacrifici dei figli d’Israele, fatti col fuoco? 29 2:29 Perchè dunque disproezzate i miei sacrifici e le mie oblazioni che ho comandato nella mia dimora, e perchè onori i tuoi figli più di me, ingrassandovi col meglio di tutte le oblazioni di Israele, mio popolo? 30 2:30 Perciò così dice l’Eterno, il DIO d’Israele: Io avevo dichiarato che la tua casa e la casa di tuo padre avrebbero semproe camminato davanti a me. ma ora l’Eterno dice: Lungi da me tal cosa. poichè io onoro quelli che mi onorano ma quelli che mi disproezzano saranno pure disproezzati. 31 2:31 Ecco, i giorni vengono, in cui io stroncherò il tuo vigore e il vigore della casa di tuo padre, di modo che non vi sia più alcun vecchio in casa tua. 32 2:32 E vedrai lo squallore nella mia dimora, nonostante tutto il bene che Dio fa per Israele, e non vi saró mai più alcun vecchio nella tua casa. 33 2:33 Ma quello dei tuoi che non reciderò dal mio altare consumeró i tuoi occhi e rattristeró il tuo cuore. e tutti i discendenti della tua casa moriranno nel fior degli anni. 34 2:34 Ti serviró di segno ciò che accadró ai tuoi due figli, Hofni e Finehas: moriranno entrambi nello stesso giorno. 35 2:35 Ma io susciterò per me un sacerdote fedele che agiró secondo ciò che è nel mio cuore e nella mia anima. io gli edificherò una casa stabile, ed egli cammineró davanti al mio unto per semproe. 36 2:36 E chiunque rimarró nella tua casa verró a prostrarsi davanti a lui per una moneta d’argento e un tozzo di pane, e diró: ""Ammettimi, ti proego, in uno degli uffici sacerdotali, perchè possa mangiare un pezzo di pane""'.

2:27 Un giorno venne un uomo di Dio da Eli e gli disse: ""Così dice il Signore: Non mi sono forse rivelato alla casa di tuo padre, mentre erano in Egitto, in casa del faraone? 28 Non l'ho scelto da tutte le tribù d'Israele come mio sacerdote, perchè salga l'altare, bruci l'incenso e porti l'efod davanti a me? Alla casa di tuo padre ho anche assegnato tutti i sacrifici consumati dal fuoco, offerti dagli Israeliti. 29 Perchè dunque avete calpestato i miei sacrifici e le mie offerte che io ho ordinato per sempre e tu hai avuto maggior riguardo ai tuoi figli che a me e vi siete pasciuti in tal modo con le primizie di ogni offerta di Israele mio popolo? 30 Ecco dunque l'oracolo del Signore, Dio d'Israele: Avevo promesso alla tua casa e alla casa di tuo padre che avrebbero sempre camminato alla mia presenza. Ma ora - oracolo del Signore - non sia mai! Perchè chi mi onorerà anch'io l'onorerò, chi mi disprezzerà sarà oggetto di disprezzo. 31 Ecco verranno giorni in cui io taglierò via il tuo braccio e il braccio della casa di tuo padre, sì che non vi sia più un anziano nella tua casa. 32 Guarderai sempre angustiato tutto il bene che farò a Israele, mentre non si troverà mai più un anziano nella tua casa. 33 Qualcuno dei tuoi tuttavia non lo strapperò dal mio altare, perchè ti si consumino gli occhi e si strazi il tuo animo: ma chiunque sarà nato dalla tua famiglia morirà per la spada degli uomini. 34 Sarà per te un segno quello che avverrà ai tuoi due figli, a Ofni e Finees: nello stesso giorno moriranno tutti e due. 35 Dopo, farò sorgere al mio servizio un sacerdote fedele che agirà secondo il mio cuore e il mio desiderio. Io gli darò una casa stabile e camminerà alla mia presenza, come mio consacrato per sempre. 36 Chiunque sarà superstite nella tua casa, andrà a prostrarsi davanti a lui per una monetina d'argento e per un pezzo di pane e dirà: Ammettimi a qualunque ufficio sacerdotale, perchè possa mangiare un tozzo di pane"".

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia