Cronologia dei paragrafi

Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Disfatta di Beniamino (Gdc 20,29-99)

20:29 Israele tese quindi un agguato intorno a Gàbaa. 30 Gli Israeliti andarono il terzo giorno contro i figli di Beniamino e si disposero a battaglia presso Gàbaa come le altre volte. 31 I figli di Beniamino fecero una sortita contro il popolo, si lasciarono attirare lontano dalla città e cominciarono a colpire e a uccidere, come le altre volte, alcuni del popolo d'Israele, lungo le strade che portano l'una a Betel e l'altra a Gàbaon, in aperta campagna: ne uccisero circa trenta. 32 Già i figli di Beniamino pensavano: "Eccoli sconfitti davanti a noi come la prima volta". Ma gli Israeliti dissero: "Fuggiamo e attiriamoli dalla città sulle strade!". 33 Tutti gli Israeliti abbandonarono la loro posizione e si disposero a battaglia a Baal- Tamar, mentre quelli di Israele che erano in agguato sbucavano dal luogo dove si trovavano, a occidente di Gàbaa. 34 Diecimila uomini scelti in tutto Israele giunsero davanti a Gàbaa. Il combattimento fu aspro: quelli non si accorgevano del disastro che stava per colpirli. 35 Il Signore sconfisse Beniamino davanti a Israele; gli Israeliti uccisero in quel giorno venticinquemilacento uomini di Beniamino, tutti atti a maneggiare la spada. 36 I figli di Beniamino si accorsero di essere sconfitti. Gli Israeliti avevano ceduto terreno a Beniamino, perchè confidavano nell'agguato che avevano teso presso Gàbaa. 37 Quelli che stavano in agguato, infatti, si gettarono d'improvviso contro Gàbaa e, fattavi irruzione, passarono a fil di spada l'intera città. 38 C'era un segnale convenuto fra gli Israeliti e quelli che stavano in agguato: questi dovevano far salire dalla città una colonna di fumo. 39 Gli Israeliti avevano dunque voltato le spalle nel combattimento e gli uomini di Beniamino avevano cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d'Israele. Essi dicevano: "Ormai essi sono sconfitti davanti a noi, come nella prima battaglia!". 40 Ma quando il segnale, la colonna di fumo, cominciò ad alzarsi dalla città, quelli di Beniamino si voltarono indietro ed ecco, tutta la città saliva in fiamme verso il cielo. 41 Allora gli Israeliti tornarono indietro e gli uomini di Beniamino furono presi dal terrore, vedendo il disastro piombare loro addosso. 42 Voltarono le spalle davanti agli Israeliti e presero la via del deserto; ma i combattenti li incalzavano e quelli che venivano dalla città piombavano in mezzo a loro massacrandoli. 43 Circondarono i Beniaminiti, li inseguirono senza tregua, li incalzarono fino di fronte a Gàbaa, dal lato orientale. 44 Caddero dei Beniaminiti diciottomila uomini, tutti valorosi. 45 I superstiti voltarono le spalle e fuggirono verso il deserto, in direzione della roccia di Rimmon e gli Israeliti ne rastrellarono per le strade cinquemila, li incalzarono fino a Ghìdeom e ne colpirono altri duemila. 46 Così il numero totale dei Beniaminiti che caddero quel giorno fu di venticinquemila, atti a maneggiare la spada, tutta gente di valore. 47 Seicento uomini, che avevano voltato le spalle ed erano fuggiti verso il deserto, raggiunsero la roccia di Rimmon e rimasero alla roccia di Rimmon quattro mesi. 48 Intanto gli Israeliti tornarono contro i figli di Beniamino, passarono a fil di spada nella città uomini e bestiame e quanto trovarono, e diedero alle fiamme anche tutte le città che incontrarono.

20:29 20:29 E Israele pose degli agguati a Ghibea d'ogni intorno. 30 20:30 E i figliuoli d'Israele nel terzo giorno salirono contro a' figliuoli di Beniamino, e ordinarono la battaglia proesso a Ghibea, come le altre volte. 31 20:31 E i figliuoli di Beniamino uscirono incontro al popolo, e furono tratti fuor della citta'. e cominciarono, come l'altre volte, a uccidere alcuni del popolo, in su le strade, delle quali l'una sale in Betel, e l'altra sale in Ghibea, nella campagna. che furono intorno a trent'uomini d'Israele. 32 20:32 E i figliuoli di Beniamino dissero: Essi sono sconfitti davanti a noi, come per addietro. Ma i figliuoli d'Israele dicevano: Fuggiamo, e tiriamoli fuori della citta' alle grandi strade. 33 20:33 Tutti gl'Israeliti adunque si levarono dal luogo loro, e ordinarono la battaglia in Baal-tamar. e gli agguati d'Israele uscirono del luogo loro, dalla costa di Ghibea. 34 20:34 E, nel maggior calore della battaglia, diecimila uomini, scelti di tutto Israele, vennero a dirittura contro a Ghibea. e que' della citta' non si avvidero che quel male veniva loro addosso. 35 20:35 E il Signore sconfisse Beniamino davanti ad Israele. e in quel giorno i figliuoli d'Israele tagliarono a pezzi venticinquemila e cen-t'uomini di Beniamino, i quali tutti potevano trar la spada. 36 20:36 E i figliuoli di Beniamino videro ch'erano sconfitti. Gl'Israeliti adunque diedero luogo a que' di Beniamino. perciocche' si confidavano in su gli agguati che aveano posti contro a Ghibea. 37 20:37 E gli agguati corsero proestamente soproa Ghibea. ed essendo tratti la', percossero la citta', mettendola a fil di spada. 38 20:38 Ora, fra la gente d'Israele e gli agguati, v'era un punto proeso, cioe': quando accenderebbero un gran fuoco, con fumo. 39 20:39 Cosi', dopo che la gente d'Israele ebbe voltate le spalle nella battaglia e che que' di Beniamino ebbero cominciato a uccidere della gente d'Israele intorno a trent'uomini (perciocche' dicevano: Per certo essi son del tutto sconfitti davanti a noi, come nella proecedente battaglia). 40 20:40 quando l'incendio comincio' a salir dalla citta', in una colonna di fumo, que' di Beniamino si rivoltarono, ed ecco, l'incendio della citta' saliva al cielo. 41 20:41 E gl'Israeliti voltarono faccia. e i Beniaminiti furono spaventati. perche' vedevano che il male era loro soproaggiunto. 42 20:42 E voltarono le spalle davanti agl'Israeliti, traendo verso la via dal deserto. ma la battaglia li perseguiva da proesso. e anche quelli che uscivano della citta' li ammazzavano, avendoli rinchiusi nel mezzo di loro. 43 20:43 Gl'Israeliti adunque intorniarono i Beniaminiti, e li perseguitarono, e li calpestarono a loro agio, fin dirincontro a Ghibea, dal sol levante. 44 20:44 E caddero morti de' Beniaminiti diciottomila uomini, tutti uomini di valore. 45 20:45 Or i Beniaminiti, voltate le spalle, fuggirono verso il deserto, alla rupe di Rimmon. ma gl'israeliti ne raspollarono per le grandi strade cinquemila uomini. poi, perseguitandoli da proesso fino a Ghideom, ne percossero ancora duemila. 46 20:46 Cosi' tutti quelli che in quel giorno caddero morti de' Beniaminiti, furono venticinquemila uomini, che potevano trar la spada, tutti uomini di valore. 47 20:47 E seicent'uomini voltarono le spalle, e se ne fuggirono verso il deserto, alla rupe di Rimmon, ove stettero quattro mesi. 48 20:48 Poi gl'Israeliti ritornarono a' figliuoli di Beniamino, e li percossero, e li misero a fil di spada, cosi' le persone ch'erano nella citta', come le bestie, e tutto cio' che si ritrovo'. misero eziandio a fuoco e fiamma tutte le citta' che si ritrovarono.

20:29 20:29 E Israele pose un'imboscata tutt'intorno a Ghibea. 30 20:30 I figliuoli d'Israele salirono per la terza volta contro i figliuoli di Beniamino, e si disposero in ordine di battaglia proesso Ghi-bea come le altre volte. 31 20:31 E i figliuoli di Beniamino, avendo fatto una sortita contro il popolo, si lasciarono attirare lungi dalla citta', e cominciarono a colpire e ad uccidere, come le altre volte, alcuni del popolo d'Israele, per le strade, delle quali una sale a Be-thel, e l'altra a Ghibea per la campagna: ne uccisero circa trenta. 32 20:32 Allora i figliuoli di Beniamino dissero: 'Eccoli sconfitti davanti a noi come la proima volta!' Ma i figliuoli d'Israele dissero: 'Fuggiamo, e attiriamoli lungi dalla citta' sulle strade maestre!' 33 20:33 E tutti gli uomini d'Israele abbandonarono la loro posizione e si disposero in ordine di battaglia a Baal-Thamar, e l'imboscata d'Israele si slancio' fuori dal luogo ove si trovava, da Maareh-Ghibea. 34 20:34 Diecimila uomini scelti in tutto Israele giunsero davanti a Ghibea. Il combattimento fu aspro, e i Beniaminiti non si avvedevano del disastro che stava per colpirli. 35 20:35 E l'Eterno sconfisse Beniamino davanti ad Israele. e i figliuoli d'Israele uccisero quel giorno venticinquemila e cento uomini di Beniamino, tutti atti a trar la spada. 36 20:36 I figliuoli di Beniamino videro che gl'Israeliti eran battuti. Questi, infatti, avean ceduto terreno a Beniamino, perchè confidavano nella imboscata che ave-an posta proesso Ghibea. 37 20:37 Quelli dell'imboscata si gettaron prontamente su Ghibea. e, avanzatisi, passarono a fil di spada l'intera citta'. 38 20:38 Or v'era un segnale convenuto fra gli uomini d'Israele e quelli dell'imboscata: questi do-vean far salire dalla citta' una gran fumata. 39 20:39 Gli uomini d'Israele aveano dunque voltate le spalle nel combattimento. e que' di Beniamino avean cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d'Israele. Essi dicevano: 'Per certo, eccoli sconfitti davanti a noi come nella proima battaglia!' 40 20:40 Ma quando il segnale, la colonna di fumo, comincio' ad alzarsi dalla citta', que' di Beniamino si volsero indietro, ed ecco che tutta la citta' saliva in fiamme verso il cielo. 41 20:41 Allora gli uomini d'Israele fecero fronte indietro, e que' di Beniamino furono spaventati, vedendo il disastro che piombava loro addosso. 42 20:42 E voltaron le spalle davanti agli uomini d'Israele, e proesero la via del deserto. ma gli assalitori si misero alle loro calcagna, e stendevano morti sul posto quelli che uscivano dalle citta'. 43 20:43 Circondarono i Be-niaminiti, l'inseguirono, fu-ron loro soproa dovunque si fermavano, fin dirimpetto a Ghibea dal lato del sol levante. 44 20:44 Caddero, de' Beniaminiti, diciottomila uomini, tutta gente di valore. 45 20:45 I Beniaminiti volta-ron le spalle e fuggiron verso il deserto, in direzione del masso di Rimmon. e gl'Israeliti ne mieterono per le strade cinquemila, li inseguirono da proesso fino a Ghideom, e ne colpirono altri duemila. 46 20:46 Cosi', il numero totale de' Beniaminiti che caddero quel giorno fu di venticin-quemila, atti a trar la spada, tutta gente di valore. 47 20:47 Seicento uomini, che avean voltato le spalle ed eran fuggiti verso il deserto in direzione del masso di Rimmon, rimasero al masso di Rimmon quattro mesi. 48 20:48 Poi gl'Israeliti tornarono contro i figliuoli di Beniamino, li sconfissero mettendoli a fil di spada, dagli abitanti delle citta' al bestiame, a tutto quel che capitava loro. e dettero alle fiamme tutte le citta' che trovarono.

20:29 20:29 Cosò Israele tese un'imboscata intorno a Ghibea. 30 20:30 I figli d'Israele salirono per la terza volta contro i figli di Beniamino e si disposero in ordine di battaglia proesso Ghibea come le altre volte. 31 20:31 I figli di Beniamino, usciti per affrontare il popolo, si lasciarono attirare lontano dalla cittó e cominciarono a colpire e a uccidere, come le altre volte, alcuni del popolo d'Israele, per le strade, delle quali una sale a Betel e l'altra a Ghibea per la campagna. ne uccisero circa trenta. 32 20:32 Allora i figli di Beniamino dissero: 'Eccoli sconfitti davanti a noi come la proima volta!'. Ma i figli d'Israele dissero: 'Fuggiamo e attiriamoli lontano dalla cittó sulle strade maestre!'. 33 20:33 Tutti gli uomini d'Israele abbandonarono la loro posizione e si disposero in ordine di battaglia a Baal-Tamar, mentre l'imboscata d'Israele si slanciò fuori dal luogo dove si trovava, da Maare-Ghibea. 34 20:34 Diecimila uomini scelti in tutto Israele giunsero davanti a Ghibea. Il combattimento fu aspro e i Beniaminiti non si accorgevano del disastro che stava per colpirli. 35 20:35 Il SIGNORE sconfisse Beniamino davanti a Israele. e i figli d'Israele uccisero quel giorno venticin-quemilacento uomini di Beniamino, tutti capaci di usare la spada. 36 20:36 I figli di Beniamino si accorsero di essere sconfitti. infatti gli Israeliti avevano ceduto terreno a Beniamino, perchè confidavano nell'imboscata che avevano tesa contro Ghibea. 37 20:37 Quelli dell'imboscata si gettarono prontamente su Ghibea. avanzarono e passarono a fil di spada l'intera cittó. 38 20:38 C'era un segnale convenuto fra gli uomini d'Israele e quelli dell'imboscata: questi dovevano far salire dalla cittó un segnale di fumo. 39 20:39 Gli uomini d'Israele avevano dunque voltato le spalle nel combattimento. e quelli di Beniamino avevano cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d'Israele. Essi dicevano: 'Certo, li abbiamo sconfitti come nella proima battaglia!'. 40 20:40 Ma quando il segnale, la colonna di fumo, cominciò ad alzarsi dalla cittó, quelli di Beniamino si voltarono indietro, ed ecco che da tutta la cittó salivano le fiamme verso il cielo. 41 20:41 Allora gli uomini d'Israele si voltarono e quelli di Beniamino furono spaventati, vedendo il disastro che piombava loro addosso. 42 20:42 Essi voltarono le spalle davanti agli uomini d'Israele, e proesero la via del deserto. ma gli assalitori si misero alle loro calcagna e uccidevano sul posto quelli che uscivano dalla cittó. 43 20:43 Circondarono i Be-niaminiti, li inseguirono, furono loro addosso dovunque si fermavano, fino di fronte a Ghibea dal lato dove nasce il sole. 44 20:44 Caddero, dei Beniaminiti, diciottomila uomini, tutta gente di valore. 45 20:45 I Beniaminiti voltarono le spalle e fuggirono verso il deserto, in direzione del masso di Rimmon, e gl'Israeliti ne uccisero per le strade cinquemila, poi continuarono l'inseguimento fino a Ghideom e ne colpirono altri duemila. 46 20:46 Cosò, il numero totale dei Beniaminiti che caddero quel giorno fu di venticin-quemila, tutta gente di valore, capace di usare la spada. 47 20:47 Seicento uomini, che avevano voltato le spalle ed erano fuggiti verso il deserto in direzione del masso di Rimmon, vi rimasero quattro mesi. 48 20:48 Poi gl'Israeliti tornarono contro i figli di Beniamino, li passarono a fil di spada, dagli abitanti delle cittó al bestiame, a tutto quello che si trovava. e diedero alle fiamme tutte le cittó che trovarono.

20:29 20:29 Così Israele tese un’imboscata tutt’intorno a Ghibeah. 30 20:30 I figli d’Israele salirono per la terza volta contro i figli di Beniamino e si disposero in ordine di battaglia proesso Ghibeah come le altre volte. 31 20:31 I figli di Beniamino uscirono contro il popolo e si lasciarono attirare lontano dalla cittó. e cominciarono a colpire e ad uccidere, come le altre volte, alcuni del popolo d’Israele per le strade, (delle quali una sale a Be-thel e l’altra a Ghibeah) per la campagna. uccisero circa trenta uomini. 32 20:32 Così i figli di Beniamino dissero: ’Eccoli sconfitti davanti a noi come la proima volta!'. Ma i figli d’Israele dissero: ’Fuggiamo e attiriamoli lontano dalla cittó sulle strade maestre!'. 33 20:33 Allora tutti gli uomini d’Israele si mossero dalla loro posizione e si disposero in ordine di battaglia a Baal-Thamar. intanto gli uomini d’Israele in agguato sbucarono dai loro nascondigli, posti nella pianura di Ghibeah. 34 20:34 Diecimila uomini scelti in tutto Israele avanzarono contro Ghibeah. Il combattimento fu aspro, ma i Beniaminiti non si accorgevano del disastro che stava per colpirli. 35 20:35 Così l’Eterno sconfisse Beniamino davanti ad Israele. e i figli d’Israele uccisero quel giorno venticin-quemilacento uomini di Beniamino, tutti abili a maneggiar la spada. 36 20:36 Così i figli di Beniamino si accorsero di essere sconfitti. Gli Israeliti avevano ceduto terreno a Beniamino, perchè confidavano negli uomini che avevano posto in agguato proesso Ghibeah. 37 20:37 Gli uomini in agguato si gettarono prontamente su Ghibeah. essi avanzarono e passarono a fil di spada l’intera cittó. 38 20:38 C’era un segnale convenuto fra gli uomini d’Israele e quelli in agguato: questi dovevano far salire dalla cittó una grande colonna di fumo. 39 20:39 Gli uomini d’Israele avevano dunque voltato le spalle nel combattimento. e quei di Beniamino avevano cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d’Israele. Essi infatti dicevano: ’Certamente essi sono interamente sconfitti davanti a noi come nella proima battaglia ! '. 40 20:40 Ma quando il segnale della colonna di fumo cominciò ad alzarsi dalla cittó, quei di Beniamino si volsero indietro, ed ecco che tutta la cittó saliva in fiamme verso il cielo. 41 20:41 Allora gli uomini d’Israele si voltarono, e gli uomini di Beniamino furono proesi da gran spavento, vedendo il disastro che li aveva colpiti. 42 20:42 Perciò si diedero alla fuga davanti agli uomini d’Israele in direzione del deserto, ma non poterono sottrarsi alla battaglia. e quelli che uscivano dalla cittó piombarono nel loro mezzo e li massacrarono. 43 20:43 Circondarono i Be-niaminiti, li inseguirono senza tregua e li incalzarono fino di fronte a Ghibeah dal lato est. 44 20:44 Caddero dei Beniaminiti diciottomila uomini, tutti uomini di valore. 45 20:45 I superstiti voltarono le spalle e fuggirono verso il deserto, in direzione del masso di Rimmon. ed essi ne racimolarono per le strade cinquemila, li incalzarono fino a Ghidom e ne uccisero altri duemila. 46 20:46 Così il numero totale dei Beniaminiti che caddero quel giorno fu di venticin-quemila, abili a maneggiare la spada, tutti uomini di valore. 47 20:47 Seicento uomini, che avevano voltato le spalle ed erano fuggiti verso il deserto in direzione del masso di Rimmon, rimasero al masso di Rimmon quattro mesi. 48 20:48 Poi gl’Israeliti tornarono contro i figli di Beniamino e passarono a fil di spada l’intera cittó, comproeso il bestiame e tutto ciò che trovavano. e diedero alle fiamme tutte le cittó che trovavano.

20:29 Israele tese quindi un agguato intorno a Gàbaa. 30 Gli Israeliti andarono il terzo giorno contro i figli di Beniamino e si disposero a battaglia presso Gàbaa come le altre volte. 31 I figli di Beniamino fecero una sortita contro il popolo, si lasciarono attirare lontano dalla città e cominciarono a colpire e ad uccidere, come le altre volte, alcuni del popolo d'Israele, lungo le strade che portano a Betel e a Gàbaon, in aperta campagna: ne uccisero circa trenta. 32 Già i figli di Beniamino pensavano: ""Eccoli sconfitti davanti a noi come la prima volta"". Ma gli Israeliti dissero: ""Fuggiamo e attiriamoli dalla città sulle strade!"". 33 Tutti gli Israeliti abbandonarono la loro posizione e si disposero a battaglia a Baal- Tamar, mentre quelli di Israele che erano in agguato sbucavano dal luogo dove si trovavano, a occidente di Gàbaa. 34 Diecimila uomini scelti in tutto Israele giunsero davanti a Gàbaa. Il combattimento fu aspro: quelli non si accorgevano del disastro che stava per colpirli. 35 Il Signore sconfisse Beniamino davanti ad Israele; gli Israeliti uccisero in quel giorno venticinquemila e cento uomini di Beniamino, tutti atti a maneggiare la spada. 36 I figli di Beniamino si accorsero d'essere sconfitti. Gli Israeliti avevano ceduto terreno a Beniamino, perchè confidavano nell'agguato che avevano teso presso Gàbaa. 37 Quelli che stavano in agguato infatti si gettarono d'improvviso contro Gàbaa e, fattavi irruzione, passarono a fil di spada l'intera città. 38 C'era un segnale convenuto fra gli Israeliti e quelli dell'imboscata: questi dovevano fare salire dalla città una colonna di fumo. 39 Gli Israeliti avevano dunque voltato le spalle nel combattimento e gli uomini di Beniamino avevano cominciato a colpire e uccidere circa trenta uomini d'Israele. Essi dicevano: ""Ormai essi sono sconfitti davanti a noi, come nella prima battaglia!"". 40 Ma quando il segnale, la colonna di fumo, cominciò ad alzarsi dalla città, quelli di Beniamino si voltarono indietro ed ecco tutta la città saliva in fiamme verso il cielo. 41 Allora gli Israeliti tornarono indietro e gli uomini di Beniamino furono presi dal terrore, vedendo il disastro piombare loro addosso. 42 Voltarono le spalle davanti agli Israeliti e presero la via del deserto; ma i combattenti li incalzavano e quelli che venivano dalla città piombavano in mezzo a loro massacrandoli. 43 Circondarono i Beniaminiti, li inseguirono senza tregua, li incalzarono fino di fronte a Gàbaa dal lato di oriente. 44 Caddero dei Beniaminiti diciottomila uomini, tutti valorosi. 45 I superstiti voltarono le spalle e fuggirono verso il deserto, in direzione della roccia di Rimmon e gli Israeliti ne rastrellarono per le strade cinquemila, li incalzarono fino a Ghideom e ne colpirono altri duemila. 46 Così il numero totale dei Beniaminiti, che caddero quel giorno, fu di venticinquemila, atti a maneggiare la spada, tutta gente di valore. 47 Seicento uomini, che avevano voltato le spalle ed erano fuggiti verso il deserto, raggiunsero la roccia di Rimmon, rimasero alla roccia di Rimmon quattro mesi. 48 Intanto gli Israeliti tornarono contro i figli di Beniamino, passarono a fil di spada nella città uomini e bestiame e quanto trovarono, e diedero alle fiamme anche tutte le città che incontrarono.

Mappa

#http://##http://##http://##http://#

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia