Cronologia dei paragrafi

Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Iefte pone le condizioni (Gdc 11,1-11)

11:1 Ora Iefte, il Galaadita, era un guerriero forte, figlio di una prostituta; lo aveva generato Gàlaad. 2 La moglie di Gàlaad gli partorì dei figli, i figli di questa donna crebbero e cacciarono Iefte e gli dissero: "Tu non avrai eredità nella casa di nostro padre, perchè sei figlio di un'altra donna". 3 Iefte fuggì lontano dai suoi fratelli e si stabilì nella terra di Tob. Attorno a Iefte si raccolsero alcuni sfaccendati e facevano scorrerie con lui. 4 Qualche tempo dopo gli Ammoniti mossero guerra a Israele. 5 Quando gli Ammoniti iniziarono la guerra contro Israele, gli anziani di Gàlaad andarono a prendere Iefte nella terra di Tob. 6 Dissero a Iefte: "Vieni, sii nostro condottiero e così potremo combattere contro gli Ammoniti". 7 Ma Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: "Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angoscia?". 8 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: "Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te: verrai con noi, combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Gàlaad". 9 Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: "Se mi fate ritornare per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere, io sarò vostro capo". 10 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: "Il Signore sia testimone tra noi, se non faremo come hai detto". 11 Iefte dunque andò con gli anziani di Gàlaad; il popolo lo costituì suo capo e condottiero, e Iefte ripetè tutte le sue parole davanti al Signore a Mispa.

11:1 11:1 OR Iefte Galaadita era un valente uomo, ed era figliuolo d'una meretrice. e Galaad l'avea generato. 2 11:2 E la moglie di Galaad gli avea partoriti de' figliuoli. e quando i figliuoli della moglie furono grandi, cacciarono Iefte, e gli dissero: Tu non avrai eredita' nella casa di nostro padre. per-ciocche' tu sei figliuolo d'u-na donna straniera. 3 11:3 E Iefte se ne fuggi' d'innanzi a' suoi fratelli, e dimoro' nel paese di Tob. e proesso a lui si adunarono degli uomini da nulla, e uscivano fuori con lui. 4 11:4 E, dopo alquanto tempo, avvenne che i figliuoli di Ammon fecero guerra ad Israele. 5 11:5 E, mentre i figliuoli di Ammon facevano guerra ad Israele, gli Anziani di Gala-ad andarono a proender Iefte nel paese di Tob. 6 11:6 E dissero a Iefte: Vieni, e sii nostro capitano. ac-ciocche' noi combattiamo contro a' figliuoli di Am-mon. 7 11:7 Ma Iefte disse agli Anziani di Galaad: Non mi avete voi odiato, e cacciato della casa di mio padre? perche' dunque venite a me, ora che voi siete distretti? 8 11:8 E gli Anziani di Gala-ad dissero a Iefte: Percio' siamo noi ora ritornati a te, acciocche' tu venga con noi, e combatta contro a' figliuoli di Ammon. e che tu sii capo di tutti gli abitanti di Galaad. 9 11:9 E Iefte disse agli Anziani di Galaad: Se voi mi riconducete per combattere contro a' figliuoli di Am-mon, e il Signore li mette in mio potere, saro' io vostro capo? 10 11:10 E gli Anziani di Ga-laad dissero a Iefte: Il Signore attenda a quello che diciamo fra noi, se non facciamo secondo che tu hai detto. 11 11:11 Iefte adunque ando' con gli Anziani di Galaad. e il popolo lo costitui' capo e condottiere soproa se'. e Iefte pronunzio' davanti al Signore, in Mispa, tutte le parole ch'egli avea proima dette.

11:1 11:1 Or Jefte, il Galaadita, era un uomo forte e valoroso, figliuolo di una meretrice, e avea Galaad per padre. 2 11:2 La moglie di Galaad gli avea dato de' figliuoli. e quando questi figliuoli della moglie furono grandi, cacciarono Jefte e gli dissero: 'Tu non avrai eredita' in casa di nostro padre, perchè sei figliuolo d'un'altra donna'. 3 11:3 E Jefte se ne fuggi' lungi dai suoi fratelli e si stabili' nel paese di Tob. Degli uomini da nulla si raccolsero attorno a Jefte, e facevano delle incursioni con lui. 4 11:4 Qualche tempo dopo avvenne che i figliuoli di Ammon mossero guerra a Israele. 5 11:5 E come i figliuoli di Ammon movean guerra a Israele, gli anziani di Gala-ad andarono a cercare Jefte nel paese di Tob. 6 11:6 E dissero a Jefte: 'Vieni, sii nostro capitano, e combatteremo contro i figliuoli di Ammon'. 7 11:7 Ma Jefte rispose agli anziani di Galaad: 'Non m'avete voi odiato e cacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angustia?' 8 11:8 E gli anziani di Galaad dissero a Jefte: 'Appunto per questo torniamo ora da te, onde tu venga con noi e combatta contro i figliuoli di Ammon, e tu sia capo di noi tutti abitanti di Galaad'. 9 11:9 Jefte rispose agli anziani di Galaad: 'Se mi riconducete da voi per combattere contro i figliuoli di Ammon, e l'Eterno li da' in mio potere, io saro' vostro capo'. 10 11:10 E gli anziani di Galaad dissero a Jefte: 'L'Eterno sia testimone fra noi, e ci punisca se non facciamo quello che hai detto'. 11 11:11 Jefte dunque ando' con gli anziani di Galaad. il popolo lo costitui' suo capo e condottiero, e Jefte ripetè davanti all'Eterno, a Mi-tspa, tutte le parole che avea dette proima.

11:1 11:1 Iefte, il Galaadita, era un uomo forte e valoroso, figlio di una prostituta, e aveva Galaad per padre. 2 11:2 La moglie di Galaad gli aveva dato dei figli. e quando essi furono grandi, scacciarono Iefte e gli dissero: 'Tu non avrai ereditó in casa di nostro padre, perchè sei figlio di un'altra donna'. 3 11:3 Iefte se ne fuggò lontano dai suoi fratelli e si stabili nel paese di Tob. Degli avventurieri si raccolsero intorno a Iefte e facevano delle incursioni con lui. 4 11:4 Qualche tempo dopo avvenne che i figli di Ammon mossero guerra a Israele. 5 11:5 Mentre i figli di Am-mon erano in guerra contro Israele, gli anziani di Gala-ad andarono a cercare Iefte nel paese di Tob. 6 11:6 Dissero a Iefte: 'Vieni, sii nostro capitano e combatteremo contro i figli di Ammon'. 7 11:7 Ma Iefte rispose agli anziani di Galaad: 'Non mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell'angoscia?'. 8 11:8 Gli anziani di Galaad dissero a Iefte: 'Appunto per questo ora torniamo da te, perchè tu venga con noi a combattere contro i figli di Ammon e tu sia capo di noi tutti che abitiamo in Ga-laad'. 9 11:9 Iefte rispose agli anziani di Galaad: 'Se mi fate ritornare da voi per combattere contro i figli di Ammon e il SIGNORE li dó in mio potere, io sarò vostro capo'. 10 11:10 Gli anziani di Galaad dissero a Iefte: 'Il SIGNORE sia testimone e giudice se non facciamo quello che hai detto'. 11 11:11 Iefte dunque andò con gli anziani di Galaad. il popolo lo nominò suo capo e condottiero e Iefte ripetè davanti al SIGNORE, a Mi-spa, tutte le parole che aveva dette proima.

11:1 11:1 Or Jefte, il Galaadita, era un uomo forte e valoroso, figlio di una prostituta, ed era stato generato da Ga-laad. 2 11:2 La moglie di Galaad gli partorì altri figli. quando i figli di sua moglie divennero adulti, scacciarono Jef-te e gli dissero: ’Tu non avrai ereditó in casa di nostro padre, perchè sei figlio di un’altra donna'. 3 11:3 Jefte allora fuggì lontano dai suoi fratelli e si stabilì nel paese di Tob. Attorno a Jefte si raccolsero degli uomini di nessun valore, che facevano con lui incursioni. 4 11:4 Qualche tempo dopo i figli di Ammon mossero guerra a Israele. 5 11:5 Quando i figli di Ammon iniziarono a far guerra contro Israele, gli anziani di Galaad andarono a cercare Jefte nel paese di Tob. 6 11:6 e dissero a Jefte: ’Vieni e sii nostro capitano, per combattere contro i figli di Ammon'. 7 11:7 Ma Jefte rispose agli anziani di Galaad: ’Non mi avete voi odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete nell’avversitó?'. 8 11:8 Gli anziani di Galaad dissero a Jefte: ’è proproio per questo che siamo tornati ora da te, affinchè tu venga con noi a combattere contro i figli di Ammon, e sii nostro capo su tutti gli abitanti di Galaad'. 9 11:9 Allora Jefte rispose agli anziani di Galaad: ’Se mi riconducete da voi per combattere contro i figli di Ammon, e l’Eterno li dó in mio potere, io sarò vostro capo'. 10 11:10 Gli anziani di Galaad dissero a Jefte: ’L’Eterno sia testimone fra noi, se non facciamo come hai detto'. 11 11:11 Jefte quindi andò con gli anziani di Galaad e il popolo lo costituì suo capo e condottiero. e Jefte ripetè davanti all’Eterno a Mitspah tutte le parole da lui dette proima.

11:1 Ora Iefte, il Galaadita, era uomo forte e valoroso, figlio di una prostituta; lo aveva generato Gàlaad. 2 Poi la moglie di Gàlaad gli partorì figli e, quando i figli della moglie furono adulti, cacciarono Iefte e gli dissero: ""Tu non avrai eredità nella casa di nostro padre, perchè sei figlio di un'altra donna"". 3 Iefte fuggì lontano dai suoi fratelli e si stabilì nel paese di Tob. Attorno a Iefte si raccolsero alcuni sfaccendati e facevano scorrerie con lui. 4 Qualche tempo dopo gli Ammoniti mossero guerra a Israele. 5 Quando gli Ammoniti iniziarono la guerra contro Israele, gli anziani di Gàlaad andarono a prendere Iefte nel paese di Tob. 6 Dissero a Iefte: ""Vieni, sii nostro condottiero e combatteremo contro gli Ammoniti"". 7 Ma Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: ""Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perchè venite da me ora che siete in difficoltà?"". 8 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: ""Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te: verrai con noi, combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Gàlaad"". 9 Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: ""Se mi riconducete per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere, io sarò vostro capo"". 10 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: ""Il Signore sia testimone tra di noi, se non faremo come hai detto"". 11 Iefte dunque andò con gli anziani di Gàlaad; il popolo lo costituì suo capo e condottiero e Iefte ripetè le sue parole davanti al Signore in Mizpa.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia