Cronologia dei paragrafi

Apologo di Iotam
Rivolta dei Sichemiti contro Abimelech
Distruzione di Sichem e presa della torre di Sichem
Assedio di Tebes è morte di Abimelech
6. Tola
7. Iair
Oppressione degli Ammoniti
Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Apologo di Iotam (Gdc 9,7-21)

9:7 Ma Iotam, informato della cosa, andò a porsi sulla sommità del monte Garizìm e, alzando la voce, gridò: "Ascoltatemi, signori di Sichem, e Dio ascolterà voi! 8 Si misero in cammino gli alberi per ungere un re su di essi. Dissero all'ulivo: "Regna su di noi". 9 Rispose loro l'ulivo: "Rinuncerò al mio olio, grazie al quale si onorano dèi e uomini, e andrò a librarmi sugli alberi?". 10 Dissero gli alberi al fico: "Vieni tu, regna su di noi". 11 Rispose loro il fico: "Rinuncerò alla mia dolcezza e al mio frutto squisito, e andrò a librarmi sugli alberi?". 12 Dissero gli alberi alla vite: "Vieni tu, regna su di noi". 13 Rispose loro la vite: "Rinuncerò al mio mosto, che allieta dèi e uomini, e andrò a librarmi sugli alberi?". 14 Dissero tutti gli alberi al rovo: "Vieni tu, regna su di noi". 15 Rispose il rovo agli alberi: "Se davvero mi ungete re su di voi, venite, rifugiatevi alla mia ombra; se no, esca un fuoco dal rovo e divori i cedri del Libano". 16 Voi non avete agito con lealtà e onestà proclamando re Abimèlec, non avete operato bene verso Ierub-Baal e la sua casa, non lo avete trattato secondo il merito delle sue azioni. 17 Mio padre, infatti, ha combattuto per voi, ha esposto al pericolo la sua vita e vi ha liberati dalle mani di Madian. 18 Voi invece siete insorti oggi contro la casa di mio padre, avete ucciso i suoi figli, settanta uomini, sopra una stessa pietra e avete proclamato re dei signori di Sichem Abimèlec, figlio di una sua schiava, perchè è vostro fratello. 19 Se dunque avete operato oggi con lealtà e onestà verso Ierub-Baal e la sua casa, godetevi Abimèlec ed egli si goda voi! 20 Ma se non è così, esca da Abimèlec un fuoco che divori i signori di Sichem e Bet-Millo; esca dai signori di Sichem e da Bet-Millo un fuoco che divori Abimèlec!". 21 Iotam corse via, si mise in salvo e andò a stabilirsi a Beèr, lontano da Abimèlec, suo fratello.

9:7 9:7 E cio' essendo rapportato a Giotam, egli ando', e si fermo' in su la sommita' del monte di Gherizim. e alzo' la voce, e grido', e disse loro: Ascoltatemi, Sichemiti, e cosi' vi ascolti Iddio. 8 9:8 Gli alberi andarono gia' per ungere un re che regnasse soproa loro. e dissero all'ulivo: Regna soproa noi. 9 9:9 Ma l'ulivo disse loro: Resterei io di produrre il mio olio, il quale Iddio e gli uomini onorano in me, per andar vagando per gli altri alberi? 10 9:10 Poi gli alberi dissero al fico: Vieni tu, regna soproa noi. 11 9:11 Ma il fico disse loro: Resterei io di produrre la mia dolcezza, e il mio buon frutto, per andar vagando per gli altri alberi? 12 9:12 E gli alberi dissero alla vite: Vieni tu, regna soproa noi. 13 9:13 Ma la vite disse loro: Resterei io di produrre il mio mosto, che rallegra Iddio e gli uomini, per andar vagando per gli altri alberi? 14 9:14 Allora tutti gli alberi dissero al prouno: Vieni tu, regna soproa noi. 15 9:15 E il prouno disse agli alberi: Se cio' che voi fate, ungendomi per re soproa voi, e' con verita', venite, riparatevi sotto alla mia ombra. se no, esca il fuoco dal prouno, e consumi i cedri del Libano. 16 9:16 Ora altresi', se voi siete proceduti con verita' e con integrita', costituendo Abi-melec re. e se avete operato bene inverso Ierubbaal, e inverso la sua casa. e se voi gli avete renduta la retribuzione delle sue opere 17 9:17 (conciossiache' mio padre abbia guerreggiato per voi, e abbia cacciato dietro alle spalle ogni riguardo alla sua vita, e vi abbia riscossi dalla mano de' Madianiti. 18 9:18 Ma oggi voi vi siete sollevati contro alla casa di mio padre, e avete uccisi soproa una medesima pietra i suoi figliuoli, in numero di settant'uomini, e avete costituito re soproa i Sichemiti Abimelec, figliuolo della sua serva, perciocche' egli e' vostro fratello). 19 9:19 se, dico, siete oggi proceduti con verita' e con integrita', verso Ierubbaal e verso la sua casa, godete d'Abimelec, e Abimelec goda di voi. 20 9:20 se no, esca il fuoco d'Abimelec, e consumi i Sichemiti e la casa di Millo. esca parimente il fuoco de' Sichemiti e della casa di Millo, e consumi Abimelec. 21 9:21 Poi Giotam scampo' e se ne fuggi' d'innanzi ad A-bimelec suo fratello, e ando' in Beer, e quivi dimoro'.

9:7 9:7 E Jotham, essendo stato informato della cosa, ando' a porsi sulla sommita' del monte Garizim, e alzando la voce grido': 'Ascoltatemi, Sichemiti, e vi ascolti Iddio! 8 9:8 Un giorno, gli alberi si misero in cammino per ungere un re che regnasse su loro. e dissero all'ulivo: -Regna tu su noi. 9 9:9 - Ma l'ulivo rispose loro: Rinunzierei io al mio olio che Dio e gli uomini onorano in me, per andare ad agitarmi al disoproa degli alberi? 10 9:10 Allora gli alberi dissero al fico: - Vieni tu a regnare su noi. 11 9:11 - Ma il fico rispose loro: Rinunzierei io alla mia dolcezza e al mio frutto squisito per andare ad agitarmi al disoproa degli alberi? 12 9:12 Poi gli alberi dissero alla vite: - Vieni tu a regnare su noi. 13 9:13 - Ma la vite rispose loro: Rinunzierei io al mio vino che rallegra Dio e gli uomini, per andare ad agitarmi al disoproa degli alberi? 14 9:14 Allora tutti gli alberi dissero al prouno: - Vieni tu a regnare su noi. 15 9:15 - E il prouno rispose agli alberi: Se e' proproio in buona fede che volete ungermi re per regnare su voi, venite a rifugiarvi sotto l'ombra mia. se no, esca un fuoco dal prouno e divori i cedri del Libano! 16 9:16 E ora, se vi siete condotti con fedelta' e con integrita' proclamando re Abi-melec, se avete agito bene verso Ierubbaal e la sua casa, se avete ricompensato lui, mio padre, di quel che ha fatto per voi 17 9:17 quando ha combattuto per voi, quando ha messo a repentaglio la sua vita e vi ha liberati dalle mani di Madian, 18 9:18 mentre voi, oggi, siete insorti contro la casa di mio padre, avete ucciso i suoi figliuoli, settanta uomini, soproa una stessa pietra, e avete proclamato re dei Sichemiti Abimelec, figliuolo della sua serva, perchè e' vostro fratello, 19 9:19 se, dico, avete oggi agito con fedelta' e con integrita' verso Ierubbaal e la sua casa, godetevi Abime-lec, e Abimelec si goda di voi! 20 9:20 Se no, esca da Abime-lec un fuoco, che divori i Sichemiti e la casa di Millo, ed esca dai Sichemiti e dalla casa di Millo un fuoco, che divori Abimelec!' 21 9:21 Poi Jotham corse via, fuggi' e ando' a stare a Beer, per paura di Abimelec, suo fratello.

9:7 9:7 Iotam, essendo stato informato della cosa, salò sulla vetta del monte Garizim e, alzando la voce, gridò: 'Ascoltatemi, Sichemiti, e vi ascolti Dio! 8 9:8 Un giorno, gli alberi si misero in cammino per ungere un re che regnasse su di loro. e dissero all'ulivo: ""Regna tu su di noi"". 9 9:9 Ma l'ulivo rispose loro: ""E io dovrei rinunziare al mio olio che Dio e gli uomini onorano in me, per andare ad agitarmi al di soproa degli alberi?"". 10 9:10 Allora gli alberi dissero al fico: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 11 9:11 Ma il fico rispose loro: ""E io dovrei rinunziare alla mia dolcezza e al mio frutto squisito, per andare ad agitarmi al di soproa degli alberi?"". 12 9:12 Poi gli alberi dissero alla vite: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 13 9:13 Ma la vite rispose loro: ""E io dovrei rinunziare al mio vino che rallegra Dio e gli uomini, per andare ad agitarmi al di soproa degli alberi?"". 14 9:14 Allora tutti gli alberi dissero al prouno: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 15 9:15 Il prouno rispose agli alberi: ""Se è proproio in buona fede che volete ungermi re per regnare su di voi, venite a rifugiarvi sotto la mia ombra. se no, esca un fuoco dal prouno, e divori i cedri del Libano!"". 16 9:16 Ora, avete agito con fedeltó e con integritó proclamando re Abimelec? Avete agito bene verso Ierubbaal e la sua casa? Avete ricompensato mio padre di quello che ha fatto per voi? 17 9:17 Infatti egli ha combattuto per voi, ha messo a repentaglio la sua vita e vi ha liberati dalle mani di Madian, 18 9:18 mentre voi, oggi, siete insorti contro la casa di mio padre, avete ucciso i suoi figli, settanta uomini, soproa una stessa pietra, e avete proclamato re dei Sichemiti Abimelec, figlio della sua serva, perchè è vostro fratello. 19 9:19 Se oggi avete agito con fedeltó e con integritó verso Ierubbaal e la sua casa, godetevi Abimelec e A-bimelec si goda voi! 20 9:20 Se no, esca da Abime-lec un fuoco, che divori i Sichemiti e la casa di Millo. ed esca dai Sichemiti e dalla casa di Millo un fuoco, che divori Abimelec ! '. 21 9:21 Poi Iotam corse via, fuggò a Beer, e rimase lò per paura di Abimelec, suo fratello.

9:7 9:7 Quando Jotham fu informato della cosa, andò a porsi sulla sommitó del monte Gherizim e, alzando la voce, gridò: ’Ascoltatemi, abitanti di Sichem, e possa DIO ascoltare voi ! 8 9:8 Un giorno gli alberi si misero in cammino per ungere un re che regnasse su di loro. e dissero all’ulivo: ""Regna su di noi"". 9 9:9 Ma l’ulivo rispose loro: ""Rinuncerò io al mio olio col quale DIO e gli uomini sono onorati, per andare ad agitarmi soproa gli alberi?"". 10 9:10 Allora gli alberi dissero al fico: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 11 9:11 Ma il fico rispose loro: ""Rinuncerò io alla mia dolcezza e al mio frutto squisito per andare ad agitarmi soproa gli alberi?"". 12 9:12 Allora gli alberi dissero alla vite: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 13 9:13 Ma la vite rispose loro: ""Rinuncerò io al mio mosto che rallegra DIO e gli uomini, per andare ad agitarmi soproa gli alberi?"". 14 9:14 Allora tutti gli alberi dissero al rovo: ""Vieni tu a regnare su di noi"". 15 9:15 Il rovo rispose agli alberi: ""Se volete veramente ungermi re per regnare su di voi, venite a ripararvi alla mia ombra. altrimenti esca dal rovo un fuoco, che divori i cedri del Libano!"". 16 9:16 Ma voi non avete agito con fedeltó e integritó proclamando re Abimelek, non vi siete comportati bene verso Jerubbaal e la sua casa e non lo avete trattato come meritava, 17 9:17 perchè mio padre ha combattuto per voi, ha messo a repentaglio la proproia vita e vi ha liberato dalle mani di Madian. 18 9:18 Oggi invece voi siete insorti contro la casa di mio padre, avete ucciso i suoi settanta figli sulla stessa pietra e avete proclamato re dei Sichemiti Abimelek, figlio della sua serva, perchè è vostro fratello. 19 9:19 Se dunque oggi avete agito con fedeltó e con integritó verso Jerubbaal e la sua casa, godetevi Abime-lek, ed egli si goda voi! 20 9:20 Ma se la cosa non è così, esca da Abimelek un fuoco che divori gli abitanti di Sichem e la casa di Millo, ed esca dagli abitanti di Sichem e dalla casa di Millo un fuoco che divori Abime-lek'. 21 9:21 Poi Jotham corse via, fuggì e andò a stare a Beer per paura di suo fratello A-bimelek.

9:7 Ma Iotam, informato della cosa, andò a porsi sulla sommità del monte Garizim e, alzando la voce, gridò: ""Ascoltatemi, signori di Sichem, e Dio ascolterà voi! 8 Si misero in cammino gli alberi per ungere un re su di essi. Dissero all'ulivo: Regna su di noi. 9 Rispose loro l'ulivo: Rinuncerò al mio olio, grazie al quale si onorano dèi e uomini, e andrò ad agitarmi sugli alberi? 10 Dissero gli alberi al fico: Vieni tu, regna su di noi. 11 Rispose loro il fico: Rinuncerò alla mia dolcezza e al mio frutto squisito, e andrò ad agitarmi sugli alberi? 12 Dissero gli alberi alla vite: Vieni tu, regna su di noi. 13 Rispose loro la vite: Rinuncerò al mio mosto che allieta dèi e uomini, e andrò ad agitarmi sugli alberi? 14 Dissero tutti gli alberi al rovo: Vieni tu, regna su di noi. 15 Rispose il rovo agli alberi: Se in verità ungete me re su di voi, venite, rifugiatevi alla mia ombra; se no, esca un fuoco dal rovo e divori i cedri del Libano. 16 Ora voi non avete agito con lealtà e onestà proclamando re Abimelech, non avete operato bene verso Ierub-Baal e la sua casa, non lo avete trattato secondo il merito delle sue azioni... 17 Perchè mio padre ha combattuto per voi, ha esposto al pericolo la vita e vi ha liberati dalle mani di Madian. 18 Voi invece oggi siete insorti contro la casa di mio padre, avete ucciso i suoi figli, settanta uomini, sopra una stessa pietra e avete proclamato re dei signori di Sichem Abimelech, figlio della sua schiava, perchè è vostro fratello. 19 Se dunque avete operato oggi con sincerità e con integrità verso Ierub-Baal e la sua casa, godetevi Abimelech ed egli si goda voi! 20 Ma se non è così, esca da Abimelech un fuoco che divori i signori di Sichem e Bet-Millo; esca dai signori di Sichem e da Bet-Millo un fuoco che divori Abimelech!"". 21 Iotam corse via, si mise in salvo e andò a stabilirsi a Beer, lontano da Abimelech suo fratello.

Mappa

#http://#

Commento di un santo

Lo stesso è delle favole di Esopo 53, che sono raccontate con identica finalità. Nessuno certo, per quanto possa essere ignorante, vorrà pensare che siano menzogne. Così è dei libri sacri. Ad esempio, nel libro dei Giudici gli alberi si cercano un re e rivolgono il discorso all'olivo, al fico, alla vite e al rovo 54. è tutta una narrazione fittizia per giungere all'oggetto che si ha di mira. A questo scopo si usa un linguaggio immaginario, il cui significato però non è menzogna ma risponde a verità.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia