Cronologia dei paragrafi

Disfatta di Zebach e di Zalmunna
Le vendette di Gedeone
Gedeone. La fine della sua vita
Ricaduta di Israele
D. Il regno di Abimelech
Apologo di Iotam
Rivolta dei Sichemiti contro Abimelech
Distruzione di Sichem e presa della torre di Sichem
Assedio di Tebes è morte di Abimelech
6. Tola
7. Iair
Oppressione degli Ammoniti
Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Disfatta di Zebach e di Zalmunna (Gdc 8,1-12)

8:1 Ma gli uomini di èfraim gli dissero: "Perchè ti sei comportato a questo modo con noi, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?". Litigarono con lui violentemente. 2 Egli rispose loro: "Che cosa ho fatto io, in confronto a voi? La racimolatura di èfraim non vale più della vendemmia di Abièzer? 3 Dio ha consegnato in mano vostra i capi di Madian, Oreb e Zeeb; che cosa mai ho potuto fare io, in confronto a voi?". A tali parole, la loro animosità contro di lui si calmò. 4 Gedeone arrivò al Giordano e lo attraversò. Ma egli e i suoi trecento uomini erano esausti per l'inseguimento. 5 Disse a quelli di Succot: "Date per favore focacce di pane alla gente che mi segue, perchè è esausta, e io sto inseguendo Zebach e Salmunnà, re di Madian". 6 Ma i capi di Succot risposero: "Tieni forse già nelle tue mani i polsi di Zebach e di Salmunnà perchè dobbiamo dare pane al tuo esercito?". 7 Gedeone disse: "Ebbene, quando il Signore mi avrà consegnato nelle mani Zebach e Salmunnà, vi strazierò le carni con le spine del deserto e con i cardi". 8 Di là salì a Penuèl e parlò agli uomini di Penuèl nello stesso modo; essi gli risposero come avevano fatto quelli di Succot. 9 Egli disse anche agli uomini di Penuèl: "Quando tornerò vittorioso, abbatterò questa torre". 10 Zebach e Salmunnà erano a Karkor con il loro accampamento di circa quindicimila uomini, quanti erano rimasti dell'intero esercito dei figli dell'oriente: erano caduti centoventimila uomini armati di spada. 11 Gedeone salì per la via dei nomadi, a oriente di Nobach e di Iogbea, e mise in rotta l'esercito quando esso si credeva sicuro. 12 Zebach e Salmunnà si diedero alla fuga, ma egli li inseguì, prese i due re di Madian, Zebach e Salmunnà, e sbaragliò tutto l'esercito.

8:1 8:1 E GLI uomini di Efraim gli dissero: Che cosa e' questo che tu ci hai fatto, di non averci chiamati, quando tu sei andato a combattere contro a Madian? E contesero asproamente con lui. 2 8:2 Ma egli disse loro: Che ho io ora fatto al par di voi? il raspollar d'Efraim non vale egli meglio che la vendemmia d'Abiezer? 3 8:3 Iddio vi ha dati i Capi de' Madianiti, Oreb, e Zeeb, nelle mani. e che ho io potuto fare al par di voi? Allora, dopo ch'ebbe loro cosi' parlato, il lor cruccio contro a lui si acqueto'. 4 8:4 Or Gedeone arrivo' al Giordano, e, passandolo con que' trecent'uomini ch'erano con lui, i quali stanchi come erano, pur perseguitavano i Madianiti, 5 8:5 disse a que' di Succot: Deh! date alcuni pezzi di pane alla gente che e' al mio seguito. perciocche' sono stanchi, e io perseguito Zeba, e Salmunna, re di Madian. 6 8:6 Ma i proincipali di Suc-cot risposero: Hai tu gia' in mano le palme di Zeba e di Salmunna, che noi diamo del pane al tuo esercito? 7 8:7 E Gedeone rispose: Percio', quando il Signore mi avra' dato nelle mani Zeba e Salmunna, io vi sminuzzero' le carni con delle spine del deserto, e con triboli. 8 8:8 Poi di la' egli sali' in Pe-nuel, e parlo' a que' di Pe-nuel nella medesima maniera. ed essi gli risposero come que' di Succot aveano risposto. 9 8:9 Ed egli disse parimente a que' di Penuel: Quando io ritornero' in pace, io disfaro' questa torre. 10 8:10 Or Zeba e Salmunna, erano in Carcor, co' lor campi d'intorno a quindicimila uomini, ch'erano tutti quelli ch'erano rimasti di tutto il campo degli Orientali. e i morti erano cenven-timila uomini, che potevano trar la spada. 11 8:11 E Gedeone sali' traendo al paese di coloro che abitano in padiglioni, dal lato orientale di Noba, e di Iogbea. e percosse il campo, il qual se ne stava in sicurta'. 12 8:12 E Zeba, e Salmunna, fuggirono. ma egli li perseguito', e proese i due re di Madian, Zeba, e Salmunna, e mise in rotta tutto il camp?.

8:1 8:1 Gli uomini di Efraim dissero a Gedeone: 'Che azione e' questa che tu ci hai fatto, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?' Ed ebbero con lui una disputa violenta. 2 8:2 Ed egli rispose loro: 'Che ho fatto io al paragon di voi? la racimolatura d'Efraim non vale essa piu' della vendemmia d'Abiezer? 3 8:3 Iddio v'ha dato nelle mani i proincipi di Madian, Oreb e Zeeb ! che dunque ho potuto far io al paragon di voi?' Quand'egli ebbe lor detto quella parola, la loro ira contro di lui si calmo'. 4 8:4 E Gedeone arrivo' al Giordano, e lo passo' con i trecento uomini ch'erano con lui. i quali, benchè stanchi, continuavano a inseguire il nemico. 5 8:5 E disse a quelli di Suc-coth: 'Date, vi proego, dei pani alla gente che mi segue, perchè e' stanca, ed io sto inseguendo Zebah e Tsalmunna, re di Madian'. 6 8:6 Ma i capi di Succoth risposero: 'Tieni tu forse gia' nelle tue mani i polsi di Zebah e di Tsalmunna, che abbiamo a dar del pane al tuo esercito?' 7 8:7 E Gedeone disse: 'Ebbene! quando l'Eterno mi avra' dato nelle mani Zebah e Tsalmunna, io vi lacerero' le carni con delle spine del deserto e con de' triboli'. 8 8:8 Di la' sali' a Penuel, e parlo' a quei di Penuel nello stesso modo. ed essi gli risposero come avean fatto quei di Succoth. 9 8:9 Ed egli disse anche a quei di Penuel: 'Quando tornero' in pace, abbattero' questa torre'. 10 8:10 Or Zebah e Tsalmunna erano a Karkor col loro esercito di circa quindicimila uomini, ch'era tutto quel che rimaneva dell'intero esercito dei figli dell'oriente, poichè centoventimila uomini che portavano spada erano stati uccisi. 11 8:11 Gedeone sali' per la via di quelli che abitano sotto tende a oriente di Nobah e di Iogbeha, e sconfisse l'esercito, che si credeva sicuro. 12 8:12 E Zebah e Tsalmunna si diedero alla fuga. ma egli li insegui', proese i due re di Madian, Zebah e Tsalmun-na, e sbaraglio' tutto l'esercito.

8:1 8:1 Gli uomini di Efraim dissero a Gedeone: 'Perchè ci hai trattati in questo modo? Perchè non ci hai chiamati quando sei andato a combattere contro Madian?'. Ebbero con lui una disputa violenta. 2 8:2 Egli rispose loro: 'Che ho fatto io in confronto a voi? La racimolatura di E-fraim non vale forse più della vendemmia di Abie-zer? 3 8:3 Dio vi ha messo in mano i proincipi di Madian, O-reb e Zeeb. che dunque ho potuto fare in confronto a voi?'. Quand'egli ebbe loro detto quella parola, la loro ira contro di lui si calmò. 4 8:4 Gedeone arrivò al Giordano, lo passò con i suoi trecento uomini, i quali, benchè stanchi, continuavano a inseguire il nemico, 5 8:5 e disse a quelli di Succot: 'Date, vi proego, dei pani alla gente che mi segue, perchè è stanca, e io sto inseguendo Zeba e Salmunna, re di Madian'. 6 8:6 Ma i capi di Succot risposero: 'Zeba e Salmunna sono forse gió nelle tue mani? Perchè dovremmo dare del pane al tuo esercito?'. 7 8:7 Gedeone disse: 'Ebbene! Quando il SIGNORE avró messo nelle mie mani Zeba e Salmunna, io vi lacererò le carni con delle spine del deserto e con dei rovi'. 8 8:8 Di ló salò a Penuel e fece la stessa richiesta a quelli di Penuel, ma essi gli risposero come avevano fatto quelli di Succot. 9 8:9 Egli disse anche a quelli di Penuel: 'Quando tornerò in pace, abbatterò questa torre'. 10 8:10 Zeba e Salmunna erano a Carcor con il loro esercito di circa quindicimila uomini, che era tutto quello che rimaneva dell'intero esercito dei popoli dell'oriente, poichè centoventimila uomini armati di spada erano stati uccisi. 11 8:11 Gedeone salò per la via dei nomadi, a oriente di Noba e di Iogbea, e sconfisse l'esercito, che si credeva sicuro. 12 8:12 Zeba e Salmunna si diedero alla fuga. ma egli li inseguò, proese i due re di Madian, Zeba e Salmunna, e sbaragliò tutto l'esercito.

8:1 8:1 Gli uomini di Efraim dissero a Gedeone: ’Perchè ti sei comportato in questo modo con noi, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?'. Ed ebbero con lui un’asproa contesa. 2 8:2 Egli rispose loro: ’Che ho fatto io a vostro confronto? La racimolatura di E-fraim non vale forse di più della vendemmia di Abie-zer? 3 8:3 DIO vi ha dato nelle mani i proincipi di Madian, Oreb e Zeeb. che cosa ho potuto fare io a vostro confronto?'. Quando disse questo, la loro ira contro di lui si calmò. 4 8:4 Gedeone arrivò quindi al Giordano e lo passò con i trecento uomini che erano con lui. benchè stanchi, essi continuavano a inseguire il nemico. 5 8:5 Disse a quelli di Suk-koth: ’Date, vi proego, dei pani alla gente che mi segue, perchè è stanca, e io sto inseguendo Zebah e Tsalmunna, re di Madian'. 6 8:6 Ma i capi di Sukkoth risposero: ’Sono forse Zebah e Tsalmunna gió nelle tue mani, perchè dobbiamo dare del pane al tuo esercito?'. 7 8:7 Allora Gedeone disse: ’Per questo, quando l’Eterno mi avró dato nelle mani Zebah e Tsalmunna, lacererò il vostro corpo con le spine del deserto e con i rovi'. 8 8:8 Di ló salì a Penuel e parlò a quei di Penuel nello stesso modo. gli uomini di Penuel gli risposero come avevano fatto gli uomini di Sukkoth. 9 8:9 Così egli parlò anche agli uomini di Penuel, dicendo: ’Quando tornerò in pace, abbatterò questa torre'. 10 8:10 Or Zebah e Tsalmunna erano a Karkor col loro esercito di circa quindicimila uomini, tutto ciò che rimaneva dell’intero esercito dei figli dell’est, poichè centoventimila uomini che brandivano la spada erano stati uccisi. 11 8:11 Gedeone salì per la via di quelli che abitavano in tende, a est di Nobah e di Jogbehah, e sconfisse l’esercito che si credeva al sicuro. 12 8:12 E Zebah e Tsalmunna si diedero alla fuga. ma egli li inseguì, proese i due re di Madian, Zebah e Tsalmunna, e sbaragliò l’intero esercito.

8:1 Ma gli uomini di Efraim gli dissero: ""Che azione ci hai fatto, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?"". Litigarono con lui violentemente. 2 Egli rispose loro: ""Che ho fatto io in confronto a voi? La racimolatura di Efraim non vale più della vendemmia di Abiezer? 3 Dio vi ha messo nelle mani i capi di Madian, Oreb e Zeeb; che dunque ho potuto fare io in confronto a voi?"". A tali parole, la loro ira contro di lui si calmò. 4 Gedeone arrivò al Giordano e lo attraversò. Ma egli e i suoi trecento uomini erano stanchi e affamati. 5 Disse a quelli di Succot: ""Date focacce di pane alla gente che mi segue, perchè è stanca e io sto inseguendo Zebach e Zalmunna, re di Madian"". 6 Ma i capi di Succot risposero: ""Tieni forse già nelle tue mani i polsi di Zebach e di Zalmunna, perchè dobbiamo dare il pane al tuo esercito?"". 7 Gedeone disse: ""Ebbene, quando il Signore mi avrà messo nelle mani Zebach e Zalmunna, vi strazierò le carni con le spine del deserto e con i cardi"". 8 Di là salì a Penuel e parlò agli uomini di Penuel nello stesso modo; essi gli risposero come avevano fatto quelli di Succot. 9 Egli disse anche agli uomini di Penuel: ""Quando tornerò in pace, abbatterò questa torre"". 10 Zebach e Zalmunna erano a Karkor con il loro accampamento di circa quindicimila uomini, quanti erano rimasti dell'intero esercito dei figli dell'oriente; centoventimila uomini armati di spada erano caduti. 11 Gedeone salì per la via dei nomadi a oriente di Nobach e di Iogbea e mise in rotta l'esercito che si credeva sicuro. 12 Zebach e Zalmunna si diedero alla fuga, ma egli li inseguì, prese i due re di Madian, Zebach e Zalmunna, e sbaragliò tutto l'esercito.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia