Cronologia dei paragrafi

Morte di Giosuè e interpretazione teologica del periodo
Ragioni della permanenza delle nazioni straniere
1. Otniel
2. Eud
3. Samgar
4. Debora e Barak
Debora
Eber il Kenita
Disfatta di Sisara
Morte di Sisara
La liberazione di Israele
Il cantico di Debora e di Barac
Israele oppresso dai Madianiti
Intervento di un profeta
Apparizione dell'angelo del Signore a Gedeone
Gedeone contro Baal
La chiamata alle armi
La prova del vello
Il Signore riduce l'esercito di Gedeone
Presagio di vittoria
La sorpresa
L'inseguimento
Suscettibilita degli Efraimiti
Gedeone insegue il nemico oltre il Giordano
Disfatta di Zebach e di Zalmunna
Le vendette di Gedeone
Gedeone. La fine della sua vita
Ricaduta di Israele
D. Il regno di Abimelech
Apologo di Iotam
Rivolta dei Sichemiti contro Abimelech
Distruzione di Sichem e presa della torre di Sichem
Assedio di Tebes è morte di Abimelech
6. Tola
7. Iair
Oppressione degli Ammoniti
Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Morte di Giosuè e interpretazione teologica del periodo (Gdc 2,6-19)

2:6 Quando Giosuè ebbe congedato il popolo, gli Israeliti se ne andarono, ciascuno nella sua eredità, a prendere in possesso la terra. 7 Il popolo servì il Signore durante tutta la vita di Giosuè e degli anziani che sopravvissero a Giosuè e che avevano visto tutte le grandi opere che il Signore aveva fatto in favore d'Israele. 8 Poi Giosuè, figlio di Nun, servo del Signore, morì a centodieci anni 9 e fu sepolto nel territorio della sua eredità, a Timnat-Cheres, sulle montagne di èfraim, a settentrione del monte Gaas. 10 Anche tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri; dopo di essa ne sorse un'altra, che non aveva conosciuto il Signore, nè l'opera che aveva compiuto in favore d'Israele. 11 Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal; 12 abbandonarono il Signore, Dio dei loro padri, che li aveva fatti uscire dalla terra d'Egitto, e seguirono altri dèi tra quelli dei popoli circostanti: si prostrarono davanti a loro e provocarono il Signore, 13 abbandonarono il Signore e servirono Baal e le Astarti. 14 Allora si accese l'ira del Signore contro Israele e li mise in mano a predatori che li depredarono; li vendette ai nemici che stavano loro intorno, ed essi non potevano più tener testa ai nemici. 15 In tutte le loro spedizioni la mano del Signore era per il male, contro di loro, come il Signore aveva detto, come il Signore aveva loro giurato: furono ridotti all'estremo. 16 Allora il Signore fece sorgere dei giudici, che li salvavano dalle mani di quelli che li depredavano. 17 Ma neppure ai loro giudici davano ascolto, anzi si prostituivano ad altri dèi e si prostravano davanti a loro. Abbandonarono ben presto la via seguita dai loro padri, i quali avevano obbedito ai comandi del Signore: essi non fecero così. 18 Quando il Signore suscitava loro dei giudici, il Signore era con il giudice e li salvava dalla mano dei loro nemici durante tutta la vita del giudice, perchè il Signore si muoveva a compassione per i loro gemiti davanti a quelli che li opprimevano e li maltrattavano. 19 Ma quando il giudice moriva, tornavano a corrompersi più dei loro padri, seguendo altri dèi per servirli e prostrarsi davanti a loro: non desistevano dalle loro pratiche e dalla loro condotta ostinata.

2:6 2:6 OR Giosue' rimando' il popolo. e i figliuoli d'Israele se ne andarono ciascuno alla sua eredita', per possedere il paese. 7 2:7 E il popolo servi' al Signore tutto il tempo di Giosue', e tutto il tempo degli Anziani che soproavvissero a Giosue', i quali aveano vedute tutte le grandi opere del Signore, le quali egli avea fatte inverso Israele. 8 2:8 Poi Giosue', figliuolo di Nun, servitor del Signore, mori' d'eta' di cendieci anni. 9 2:9 e fu seppellito ne' confini della sua eredita' in Timnat-heres, nel monte d'Efraim, dal Settentrione del monte di Gaas. 10 2:10 E tutta quella generazione ancora fu raccolta a' suoi padri. poi, surse dopo loro un'altra generazione, la quale non avea conosciuto il Signore, ne' le opere ch'egli avea fatte inverso Israele. 11 2:11 E i figliuoli d'Israele fecero cio' che dispiace al Signore, e servirono a' Baa-li. 12 2:12 E abbandonarono il Signore Iddio de' lor padri, il quale li avea tratti fuor del paese di Egitto, e andarono dietro ad altri dii, d'in-fra gl'iddii de' popoli ch'e-rano d'intorno a loro. e li adorarono, e irritarono il Signore. 13 2:13 E abbandonarono il Signore, e servirono a Baal e ad Astarot. 14 2:14 Laonde l'ira del Signore si accese contro ad Israele, ed egli li diede nelle mani di proedatori, i quali li proedarono. e li vende' nelle mani de' lor nemici d'ogni intorno, talche' non poterono piu' stare a fronte a' lor nemici. 15 2:15 Dovunque uscivano, la mano del Signore era contro a loro in male, come il Signore avea loro detto e giurato. onde furono grandemente distretti. 16 2:16 Or il Signore suscitava de' Giudici, i quali li liberavano dalla mano di quelli che li proedavano. 17 2:17 Ma non pure a' lor Giudici ubbidivano. anzi andavano fornicando dietro ad altri dii, e li adoravano. subito si rivolgevano dalla via, per la quale erano camminati i lor padri, ubbidendo a' comandamenti del Signore. essi non facevano gia' cosi'. 18 2:18 E pure, quando il Signore suscitava loro de' Giudici, il Signore era col Giudice, e li liberava dalla mano de' lor nemici, tutto il tempo del Giudice. percioc-che' il Signore si pentiva, per li loro sospiri, che gitta-vano per cagion di coloro che li opproessavano, e tenevano in distretta. 19 2:19 Ma, quando il Giudice era morto, tornavano a corrompersi piu' che i lor padri, andando dietro ad altri dii, per servirli, e per adorarli. non tralasciavano nulla delle loro opere, ne' della lor via indurata.

2:6 2:6 Or Giosue' rimando' il popolo, e i figliuoli d'Israele se ne andarono, ciascuno nel suo territorio, a proender possesso del paese. 7 2:7 E il popolo servi' all'Eterno durante tutta la vita di Giosue' e durante tutta la vita degli anziani che soproavvissero a Giosue', e che avean veduto tutte le grandi opere che l'Eterno avea fatte a pro d'Israele. 8 2:8 Poi Giosue', figliuolo di Nun, servo dell'Eterno, mori' in eta' di cento dieci anni. 9 2:9 e fu sepolto nel territorio che gli era toccato a Timnath-Heres nella contrada montuosa di Efraim, al nord della montagna di Gaash. 10 2:10 Anche tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri. poi, dopo di quella, sorse un'altra generazione, che non conosceva l'Eterno, nè le opere ch'egli avea compiute a pro d'Israele. 11 2:11 I figliuoli d'Israele fecero cio' ch'e' male agli occhi dell'Eterno, e servirono agl'idoli di Baal. 12 2:12 abbandonarono l'Eterno, l'Iddio dei loro padri che li avea tratti dal paese d'Egitto, e andaron dietro ad altri de'i fra gli de'i dei popoli che li attorniavano. si prostrarono dinanzi a loro, e provocarono ad ira l'Eterno. 13 2:13 abbandonarono l'Eterno, e servirono a Baal e agl'idoli d'Astarte. 14 2:14 E l'ira dell'Eterno s'accese contro Israele ed ei li dette in mano di proedoni, che li spogliarono. li vende' ai nemici che stavan loro intorno, in guisa che non poteron piu' tener fronte ai loro nemici. 15 2:15 Dovunque andavano, la mano dell'Eterno era contro di loro a loro danno, come l'Eterno avea detto, come l'Eterno avea loro giurato: e furono oltremodo angustiati. 16 2:16 E l'Eterno suscitava dei giudici, che li liberavano dalle mani di quelli che li spogliavano. 17 2:17 Ma neppure ai loro giudici davano ascolto, poi-che' si prostituivano ad altri de'i, e si prostravan dinanzi a loro. E abbandonarono ben proesto la via battuta dai loro padri, i quali aveano ubbidito ai comandamenti dell'Eterno. ma essi non fecero cosi'. 18 2:18 E quando l'Eterno suscitava loro de' giudici, l'Eterno era col giudice, e li liberava dalla mano de' loro nemici durante tutta la vita del giudice. poichè l'Eterno si pentiva a sentire i gemiti che mandavano a motivo di quelli che li opproimevano e li angariavano. 19 2:19 Ma, quando il giudice moriva, tornavano a corrompersi piu' dei loro padri, andando dietro ad altri de'i per servirli e prostrarsi dinanzi a loro. non rinunziavano menomamente alle loro proatiche e alla loro caparbia condotta.

2:6 2:6 Giosuè rimandò il popolo, e i figli d'Israele andarono ciascuno nel suo territorio a proendere possesso del paese. 7 2:7 Il popolo servò il SIGNORE durante tutta la vita di Giosuè e durante tutta la vita degli anziani che soproavvissero a Giosuè, che avevano visto tutte le grandi opere che il SIGNORE aveva fatte in favore d'Israele. 8 2:8 Poi Giosuè, figlio di Nun e servo del SIGNORE, morò all'etó di centodieci anni 9 2:9 e fu sepolto nel territorio che gli era toccato a Timnat-Cheres, nella regione montuosa di Efraim, a nord della montagna di Ga-as. 10 2:10 Anche tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri. poi, dopo quella, vi fu un'altra generazione che non conosceva il SIGNORE, nè le opere che egli aveva compiute in favore d'Israele. 11 2:11 I figli d'Israele fecero ciò che è male agli occhi del SIGNORE e servirono gli idoli di Baal. 12 2:12 abbandonarono il SIGNORE, il Dio dei loro padri, che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto, e andarono dietro ad altri dèi, fra gli dèi dei popoli che li attorniavano. si prostrarono davanti a essi e provocarono l'ira del SIGNORE. 13 2:13 abbandonarono il SIGNORE e servirono Baal e gli idoli di Astarte. 14 2:14 L'ira del SIGNORE si accese contro Israele ed egli li diede in mano ai proedoni, che li spogliarono. li vendette ai nemici che stavano loro intorno, in modo che non poterono più resistere di fronte ai loro nemici. 15 2:15 Dovunque andavano, la mano del SIGNORE era contro di loro a loro danno, come il SIGNORE aveva detto, come il SIGNORE aveva loro giurato. e la loro tribolazione fu molto grande. 16 2:16 Il SIGNORE allora fece sorgere dei giudici, che li liberavano dalle mani di quelli che li spogliavano. 17 2:17 Ma neppure ai loro giudici davano ascolto, anzi si prostituivano ad altri dèi e si prostravano davanti a loro. Abbandonarono ben proesto la via percorsa dai loro padri, i quali avevano ubbidito ai comandamenti del SIGNORE. ma essi non fecero cosò. 18 2:18 Quando il SIGNORE suscitava loro dei giudici, il SIGNORE era con il giudice e li liberava dalla mano dei loro nemici durante tutta la vita del giudice. poichè il SIGNORE aveva compassione dei loro gemiti a causa di quelli che li opproimevano e angariavano. 19 2:19 Ma quando il giudice moriva, tornavano a corrompersi più dei loro padri, andando dietro ad altri dèi per servirli e prostrarsi davanti a loro. non rinunziavano affatto alle loro proatiche e alla loro caparbia condotta.

2:6 2:6 Or Giosuè congedò il popolo, e i figli d’Israele se ne andarono ciascuno alla sua ereditó per proendere possesso del paese. 7 2:7 Il popolo servì l’Eterno durante tutta la vita di Giosuè e durante tutta la vita degli anziani che soproavvissero a Giosuè, e che avevano visto tutte le grandi opere che l’Eterno aveva compiuto per Israele. 8 2:8 Poi Giosuè, figlio di Nun, servo dell’Eterno, morì in etó di centodieci anni, 9 2:9 e fu sepolto nel territorio della sua ereditó a Tim-nath-Heres nella regione montuosa di Efraim, a nord della montagna di Gaash. 10 2:10 Quando tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri, dopo di essa sorse un’altra generazione che non conosceva l’Eterno, nè le opere che egli aveva compiuto per Israele. 11 2:11 I figli d’Israele fecero ciò che è male agli occhi dell’Eterno e servirono Baal. 12 2:12 abbandonarono l’Eterno, il DIO dei loro padri che li aveva fatti uscire dal paese d’Egitto, e seguirono altri dèi fra gli dèi dei popoli che li attorniavano, si prostrarono davanti a loro e provocarono ad ira l’Eterno. 13 2:13 essi abbandonarono l’Eterno e servirono Baal e le Ashtaroth. 14 2:14 E l’ira dell’Eterno si accese contro Israele e li diede nelle mani dei proedoni, che li spogliarono. e li vendette nelle mani dei loro nemici all’intorno, ai quali non poterono più tener fronte. 15 2:15 Dovunque andavano, la mano dell’Eterno era contro di loro portando calamitó, come l’Eterno aveva detto, come l’Eterno aveva loro giurato. e furono grandemente angustiati. 16 2:16 Poi l’Eterno suscitava dei giudici, che li liberavano dalle mani di coloro che li spogliavano. 17 2:17 Purtroppo essi non davano ascolto neppure ai loro giudici, ma si prostituivano ad altri dèi e si prostravano davanti a loro. Abbandonarono ben proesto la via seguita dai loro padri, i quali avevano ubbidito ai comandamenti dell’Eterno. essi però non fecero così. 18 2:18 Quando l’Eterno suscitava loro dei giudici, l’Eterno era col giudice e li liberava dalla mano dei loro nemici durante tutta la vita del giudice. perchè l’Eterno era mosso a compassione dai loro gemiti a motivo di quelli che li opproimevano e li angariavano. 19 2:19 Ma quando il giudice moriva, tornavano a corrompersi più dei loro padri, andando dietro ad altri dèi per servirli e prostrarsi davanti a loro. e non desistevano affatto dalle loro opere e dalla loro condotta ostinata.

2:6 Quando Giosuè ebbe congedato il popolo, gli Israeliti se ne andarono, ciascuno nel suo territorio, a prendere in possesso il paese. 7 Il popolo servì il Signore durante tutta la vita degli anziani che sopravvissero a Giosuè e che avevano visto tutte le grandi opere, che il Signore aveva fatte in favore d'Israele. 8 Poi Giosuè, figlio di Nun, servo del Signore, morì a centodieci anni 9 e fu sepolto nel territorio, che gli era toccato a Timnat-Cheres sulle montagne di Efraim, a settentrione del monte Gaas. 10 Anche tutta quella generazione fu riunita ai suoi padri; dopo di essa ne sorse un'altra, che non conosceva il Signore, nè le opere che aveva compiute in favore d'Israele. 11 Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal; 12 abbandonarono il Signore, Dio dei loro padri, che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto, e seguirono altri dèi di quei popoli che avevano intorno: si prostrarono davanti a loro e provocarono il Signore, 13 abbandonarono il Signore e servirono Baal e Astarte. 14 Allora si accese l'ira del Signore contro Israele e li mise in mano a razziatori, che li depredarono; li vendette ai nemici che stavano loro intorno ed essi non potevano più tener testa ai nemici. 15 Dovunque uscivano in campo, la mano del Signore era contro di loro, come il Signore aveva detto, come il Signore aveva loro giurato: furono ridotti all'estremo. 16 Allora il Signore fece sorgere dei giudici, che li liberassero dalle mani di quelli che li depredavano. 17 Ma neppure ai loro giudici davano ascolto, anzi si prostituivano ad altri dèi e si prostravano davanti a loro. Abbandonarono ben presto la via battuta dai loro padri, i quali avevano obbedito ai comandi del Signore: essi non fecero così. 18 Quando il Signore suscitava loro dei giudici, il Signore era con il giudice e li liberava dalla mano dei loro nemici durante tutta la vita del giudice; perchè il Signore si lasciava commuovere dai loro gemiti sotto il giogo dei loro oppressori. 19 Ma quando il giudice moriva, tornavano a corrompersi più dei loro padri, seguendo altri dèi per servirli e prostrarsi davanti a loro, non desistendo dalle loro pratiche e dalla loro condotta ostinata.

Mappa

Commento di un santo

Conoscere e compiere l'opera di chè si comportavano come si comportano quelli che non conoscono il Signore; allo stesso modo è da intendersi anche l'espressione: ''che conobbero ogni opera del Signore'. E non soltanto la Scrittura dice: ''conobbero l'opera del Signore', ma aggiunge: ''che conobbero ogni opera del Signore', cioè che ''conobbero' l'opera delia giustizia del Signore, l'opera della santità, della pazienza, della mansuetudine e della pietà: tutto quello che proviene dai comandamenti di Dio, è detto ''opera del Signore'. Peraltro, come c'è l'opera del Signore, certamente c'è anche l'opera ad essa contraria, quella del Diavolo. è cosa sicura che la giustizia è opera i Dio e l'ingiustizia opera del Diavolo, la mansuetudine è opera di Dio, e così l'ira o il furore opera del Diavolo.

Autore

Origene

Lettura del testo durante l'anno liturgico

ordinario

-20°lunedi dell'anno dispari dove si leggono i seguenti passi
[(Gdc 2,11-19)}; (sal 106,34-37.106,39-40.106,43-44)}; (mat 19,16-22)};
E nelle seguenti solennità
dove si leggono i seguenti passi:

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia