Cronologia dei paragrafi

L'angelo del Signore annunzia sventure a Israele
Morte di Giosuè e interpretazione teologica del periodo
Ragioni della permanenza delle nazioni straniere
1. Otniel
2. Eud
3. Samgar
4. Debora e Barak
Debora
Eber il Kenita
Disfatta di Sisara
Morte di Sisara
La liberazione di Israele
Il cantico di Debora e di Barac
Israele oppresso dai Madianiti
Intervento di un profeta
Apparizione dell'angelo del Signore a Gedeone
Gedeone contro Baal
La chiamata alle armi
La prova del vello
Il Signore riduce l'esercito di Gedeone
Presagio di vittoria
La sorpresa
L'inseguimento
Suscettibilita degli Efraimiti
Gedeone insegue il nemico oltre il Giordano
Disfatta di Zebach e di Zalmunna
Le vendette di Gedeone
Gedeone. La fine della sua vita
Ricaduta di Israele
D. Il regno di Abimelech
Apologo di Iotam
Rivolta dei Sichemiti contro Abimelech
Distruzione di Sichem e presa della torre di Sichem
Assedio di Tebes è morte di Abimelech
6. Tola
7. Iair
Oppressione degli Ammoniti
Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

L'angelo del Signore annunzia sventure a Israele (Gdc 2,1-5)

2:1 Ora l'angelo del Signore salì da Gàlgala a Bochìm e disse: "Io vi ho fatto uscire dall'Egitto e vi ho fatto entrare nella terra che avevo giurato ai vostri padri di darvi. Avevo anche detto: "Non infrangerò mai la mia alleanza con voi, 2 e voi non farete alleanza con gli abitanti di questa terra; distruggerete i loro altari". Ma voi non avete obbedito alla mia voce. Che cosa avete fatto? 3 Perciò anch'io dico: non li scaccerò dinanzi a voi; ma essi vi staranno ai fianchi e i loro dèi saranno per voi una trappola". 4 Appena l'angelo del Signore ebbe detto queste parole a tutti gli Israeliti, il popolo alzò la voce e pianse. 5 Chiamarono quel luogo Bochìm e là offrirono sacrifici al Signore.

2:1 2:1 ORA l'Angelo del Signore sali' di Ghilgal in Bo-chim, e disse: Io vi ho fatti salir fuori di Egitto, e vi ho condotti nel paese, il quale io avea giurato a' vostri padri. e ho detto: Io non annullero' giammai in eterno il mio patto con voi. 2 2:2 Ma voi altresi' non patteggiate con gli abitanti di questo paese. disfate i loro altari. ma voi non avete ubbidito alla mia voce. che cosa e' questa che voi avete fatta? 3 2:3 Percio' io altresi' ho detto: Io non li scaccero' d'in-nanzi a voi. anzi vi saranno a' fianchi, e i lor dii vi saranno per laccio. 4 2:4 E mentre l'Angelo del Signore diceva queste parole a tutti i figliuoli d'Israele, il popolo alzo' la voce, e pianse. 5 2:5 Onde posero nome a quel luogo Bochim. e quivi sacrificarono al Signore.

2:1 2:1 Or l'angelo dell'Eterno sali' da Ghilgal a Bokim e disse: 'Io vi ho fatto salire dall'Egitto e vi ho condotto nel paese che avevo giurato ai vostri padri di darvi. Avevo anche detto: Io non rompero' mai il mio patto con voi. 2 2:2 e voi, dal canto vostro, non farete alleanza con gli abitanti di questo paese. demolirete i loro altari. Ma voi non avete ubbidito alla mia voce. Perchè avete fatto questo? 3 2:3 Percio' anch'io ho detto: Io non li caccero' d'innanzi a voi. ma essi saranno per voi tanti nemici, e i loro de'i vi saranno un'insidia'. 4 2:4 Appena l'angelo dell'Eterno ebbe detto queste parole a tutti i figliuoli d'Israele, il popolo si mise a piangere ad alta voce. 5 2:5 E posero nome a quel luogo Bokim e vi offrirono dei sacrifizi all'Eterno.

2:1 2:1 L'angelo del SIGNORE salò da Ghilgal a Bochim e disse: 'Io vi ho fatto salire dall'Egitto e vi ho condotti nel paese che avevo giurato ai vostri padri di darvi. Avevo anche detto: ""Io non romperò mai il mio patto con voi"". 2 2:2 e voi, dal canto vostro, non farete alleanza con gli abitanti di questo paese e demolirete i loro altari. Ma voi non avete ubbidito alla mia voce. Perchè avete fatto questo? 3 2:3 Perciò anch'io ho detto: ""Io non li scaccerò davanti a voi. ma essi saranno tanti nemici contro di voi e i loro dèi saranno, per voi, una insidia""'. 4 2:4 Appena l'angelo del SIGNORE ebbe detto queste parole a tutti i figli d'Israele, il popolo si mise a piangere ad alta voce. 5 2:5 Posero a quel luogo il nome di Bochim e offrirono ló dei sacrifici al SIGNORE.

2:1 2:1 Or l’Angelo dell’Eterno salì da Ghilgal a Bokim e disse: ’Io vi ho fatto salire dall’Egitto e vi ho condotto nel paese che avevo giurato di dare ai vostri padri. Avevo anche detto: ""Io non romperò mai il mio patto con voi. 2 2:2 Ma voi non farete alcuna alleanza con gli abitanti di questo paese e demolirete i loro altari"". Voi però non avete ubbidito alla mia voce. Perchè avete fatto questo? 3 2:3 Così ora dico: Io non li scaccerò davanti a voi. ma essi saranno come spine nei vostri fianchi, e i loro dèi saranno per voi un laccio'. 4 2:4 Appena l’Angelo dell’Eterno ebbe detto queste parole a tutti i figli d’Israele, il popolo alzò la voce e pianse. 5 2:5 Perciò chiamarono quel luogo Bokim, e vi offrirono sacrifici all’Eterno.

2:1 Ora l'angelo del Signore salì da Gàlgala a Bochim e disse: ""Io vi ho fatti uscire dall'Egitto e vi ho condotti nel paese, che avevo giurato ai vostri padri di darvi. Avevo anche detto: Non romperò mai la mia alleanza con voi; 2 voi non farete alleanza con gli abitanti di questo paese; distruggerete i loro altari. Ma voi non avete obbedito alla mia voce. Perchè avete fatto questo? 3 Perciò anch'io dico: non li scaccerò dinanzi a voi; ma essi vi staranno ai fianchi e i loro dèi saranno per voi un inciampo"". 4 Appena l'angelo del Signore disse queste parole a tutti gli Israeliti, il popolo alzò la voce e pianse. 5 Chiamarono quel luogo Bochim e vi offrirono sacrifici al Signore.

Mappa

Commento di un santo

Nella valle delle lacrime, nel luogo che ha disposto (Sai 86, 7). Leggiamo nel libro dei Giudici che, quando venne un angelo a bandire al popolo la conversione, dicendo: ''Avete abbandonato il Signore, e il Signore abbandonerà voi', il popolo pianse all'udire queste parole; e quel luogo fu chiamato valle delle lacrime. Abbiamo ricordato quell'antica storia per evitare un eresial. Per valle delle lacrime possiamo intendere, in senso spirituale, questo secolo. Infatti noi non ci troviamo sulla montagna, cioè nel regno dei cieli, ma in una valle, cioè nell'oscurità di questo mondo; e per il peccato siamo stati scacciati dal paradiso, insieme con Adamo, nel chiuso di una valle, dove ce da fare penitenza, dove ci sono lacrime. Nella valle delle lacrime, nel luogo che ha stabilito. Che cosa ha detto? Nel luogo che Dio ha stabilito per combattere, affinchè quaggiù noi combattiamo contro il diavolo, contro i peccati, e riceviamo in cielo la corona. Ma perchè ci ha presentato un combattimento da affrontare? Forse che Dio non ci poteva dare la vita senza il combattimento? Ma ce lo ha presentato come un arbitro di gara, ci ha presentato lo stadio, dove lottare contro i vizi; perchè alla fine voleva incoronare a pieno titolo non chi di noi fosse rimasto a dormire, ma chi si fosse impegnato a fondo.

Autore

Girolamo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia