Cronologia dei paragrafi

Incontro con Esaù
Giacobbe si separa da Esaù
Arrivo a Sichem
Violenza fatta a Dina
Accordo matrimoniale con i Sichemiti
Vendetta di Simeone e di Levi
Giacobbe a Betel
Nascita di Beniamino e morte di Rachele
Incesto di Ruben
I dodici figli di Giacobbe
Morte di Isacco
Mogli e figli di Esaù in Canaan
Migrazione di Esaù
Discendenza di Esaù in Seir
I Capi di Edom
Discendenza di Seir l'Hurrita
I re di Edom
Ancora i capi di Edom
Giuseppe e i suoi fratelli
Giuseppe venduto dai fratelli
Storia di Giuda e di Tamar
Primi successi di Giuseppe in Egitto
Giuseppe e la seduttrice
Giuseppe in prigione
Giuseppe interpreta i sogni degli ufficiali del Faraone
I sogni del Faraone
Promozione di Giuseppe
I figli di Giacobbe
Primo incontro di Giusepe con i suoi fratelli
Ritorno dei figli di Giacobbe in Canaan
I figli di Giacobbe ripartono con Beniamino
L'incontro presso Giuseppe
La coppa di Giuseppe nel sacco di Beniamino
L'intervento di Giuda
Giuseppe si fa riconoscere
L'invito del Faraone
Il ritorno in Canaan
Partenza di Giacobbe per l'Egitto
La famiglia di Giacobbe
L'accoglienza di Giuseppe
L'udienza del Faraone
Altro racconto
Politica agraria di Giuseppe
Ultime volontà di Giacobbe
Giacobbe adotta e benedice i due figli di Giuseppe
Benedizioni di Giacobbe
Ultimi momenti e morte di Giacobbe
Funerali di Giacobbe
Dalla morte di Giacobbe alla morte di Giuseppe

Incontro con Esaù (gen 33,1-11)

33:1 Giacobbe alzò gli occhi e vide arrivare Esaù, che aveva con sè quattrocento uomini. Allora distribuì i bambini tra Lia, Rachele e le due schiave; 2 alla testa mise le schiave con i loro bambini, più indietro Lia con i suoi bambini e più indietro Rachele e Giuseppe. 3 Egli passò davanti a loro e si prostrò sette volte fino a terra, mentre andava avvicinandosi al fratello. 4 Ma Esaù gli corse incontro, lo abbracciò, gli si gettò al collo, lo baciò e piansero. 5 Alzàti gli occhi, vide le donne e i bambini e domandò: "Chi sono questi con te?". Giacobbe rispose: "Sono i bambini che Dio si è compiaciuto di dare al tuo servo". 6 Allora si fecero avanti le schiave con i loro bambini e si prostrarono. 7 Si fecero avanti anche Lia e i suoi bambini e si prostrarono e infine si fecero avanti Giuseppe e Rachele e si prostrarono. 8 Domandò ancora: "Che cosa vuoi fare di tutta questa carovana che ho incontrato?". Rispose: "è per trovar grazia agli occhi del mio signore". 9 Esaù disse: "Ho beni in abbondanza, fratello mio, resti per te quello che è tuo!". 10 Ma Giacobbe disse: "No, ti prego, se ho trovato grazia ai tuoi occhi, accetta dalla mia mano il mio dono, perchè io sto alla tua presenza, come davanti a Dio, e tu mi hai gradito. 11 Accetta il dono augurale che ti è stato presentato, perchè Dio mi ha favorito e sono provvisto di tutto!". Così egli insistette e quegli accettò.

33:1 33:1 POI Giacobbe alzo' gli occhi, e riguardo'. ed ecco Esau' veniva, menando seco quattrocent'uomini. Ed egli sparti' i fanciulli in tre schiere, sotto Lea, sotto Rachele, e sotto le due serve. 2 33:2 E mise le serve e i lor figliuoli davanti. e Lea e i suoi figliuoli approesso. e Rachele e Giuseppe gli ultimi. 3 33:3 Ed egli passo' davanti a loro, e s'inchino' sette volte a terra, finche' fu proesso al suo fratello. 4 33:4 Ed Esau' gli corse incontro, e l'abbraccio', e gli si gitto' al collo, e lo bacio'. ed amendue piansero. 5 33:5 Ed Esau' alzo' gli occhi, e vide quelle donne e que' fanciulli, e disse: Che ti son costoro? E Giacobbe disse: Sono i fanciulli che Iddio ha donati al tuo servitore. 6 33:6 E le serve si accostarono, coi loro figliuoli, e s'inchinarono. 7 33:7 Poi Lea si accosto', co' suoi figliuoli, e s'inchinarono. Poi si accosto' Giuseppe e Rachele, e si inchinarono. 8 33:8 Ed Esau' disse a Giacobbe: Che vuoi far di tutta quell'oste che io ho scontrata? Ed egli disse: Io l'ho mandata per trovar grazia appo il mio signore. 9 33:9 Ed Esau' disse: Io ne ho assai, fratel mio. tienti per te cio' ch'e' tuo. 10 33:10 Ma Giacobbe disse: Deh! no. se ora io ho trovato grazia appo te, proendi dalla mia mano il mio proesente. conciossiache' per cio' io abbia veduta la tua faccia, il che mi e' stato come se avessi veduta la faccia di Dio. e tu mi hai gradito. 11 33:11 Deh! proendi il mio proesente che ti e' stato condotto. perciocche' Iddio mi e' stato liberal donatore, ed io ho di tutto. E gli fece forza, si' ch'egli lo proese.

33:1 33:1 Giacobbe alzo' gli occhi, guardo', ed ecco Esau' che veniva, avendo seco quattrocento uomini. Allora divise i figliuoli fra Lea, Rachele e le due serve. 2 33:2 E mise davanti le serve e i loro figliuoli, poi Lea e i suoi figliuoli, e da ultimo Rachele e Giuseppe. 3 33:3 Ed egli stesso passo' dinanzi a loro, s'inchino' fino a terra sette volte, finchè si fu avvicinato al suo fratello. 4 33:4 Ed Esau' gli corse incontro, l'abbraccio', gli si getto' al collo, e lo bacio': e piansero. 5 33:5 Poi Esau', alzando gli occhi, vide le donne e i fanciulli, e disse: 'Chi son questi qui che hai teco?' Giacobbe rispose: 'Sono i figliuoli che Dio s'e' compiaciuto di dare al tuo servo'. 6 33:6 Allora le serve s'accostarono, esse e i loro figliuoli, e s'inchinarono. 7 33:7 S'accostarono anche Lea e i suoi figliuoli, e s'inchinarono. Poi s'accostarono Giuseppe e Rachele, e s'inchinarono. 8 33:8 Ed Esau' disse: 'Che ne vuoi fare di tutta quella schiera che ho incontrata?' Giacobbe rispose: 'e' per trovar grazia agli occhi del mio signore'. 9 33:9 Ed Esau': 'Io ne ho assai della roba, fratel mio. tienti per te cio' ch'e' tuo'. 10 33:10 Ma Giacobbe disse: 'No, ti proego. se ho trovato grazia agli occhi tuoi, accetta il dono dalla mia mano, giacchè io ho veduto la tua faccia, come uno vede la faccia di Dio, e tu m'hai fatto gradevole accoglienza. 11 33:11 Deh, accetta il mio dono che t'e' stato recato. poichè Iddio m'ha usato grande bonta', e io ho di tutto'. E insiste' tanto, che Esau' l'accetto'.

33:1 33:1 Giacobbe alzò gli occhi, guardò, ed ecco Esaù che veniva avendo con sè quattrocento uomini. Allora divise i figli tra Lea, Rachele e le due serve. 2 33:2 Mise davanti le serve e i loro figli, poi Lea e i suoi due figli, e infine Rachele e Giuseppe. 3 33:3 Egli stesso passò davanti a loro, e si inchinò fino a terra sette volte, finchè si fu avvicinato a suo fratello. 4 33:4 Ed Esaù gli corse incontro, l'abbracciò, gli si gettò al collo, lo baciò e piansero. 5 33:5 Poi Esaù, alzando gli occhi, vide le donne e i bambini, e disse: 'Chi sono questi che hai con te?'. Giacobbe rispose: 'Sono i figli che Dio si è compiaciuto di dare al tuo servo'. 6 33:6 Allora le serve si avvicinarono con i loro figli e si inchinarono. 7 33:7 Si avvicinarono anche Lea e i suoi figli e si inchinarono. Poi si avvicinarono Giuseppe e Rachele e s'inchinarono. 8 33:8 Allora Esaù disse: 'Che ne vuoi fare di tutta quella schiera che ho incontrato?'. Giacobbe rispose: 'è per trovare grazia agli occhi del mio signore'. 9 33:9 Ed Esaù: 'Io ho molta roba, fratello mio. tieni per te ciò che è tuo'. 10 33:10 Ma Giacobbe disse: 'No, ti proego, se ho trovato grazia agli occhi tuoi, accetta il dono dalla mia mano, perchè io ho visto il tuo volto come uno vede il volto di Dio, e tu mi hai fatto buona accoglienza. 11 33:11 Ti proego, accetta il mio dono che ti è stato proesentato, perchè Dio è stato molto buono con me, e io ho di tutto'. E tanto insistette, che Esaù l'accettò.

33:1 33:1 Giacobbe alzò gli occhi, guardò e vide arrivare Esaù, che aveva con sè quattrocento uomini. Allora divise i figli fra Lea, Rachele e le due serve. 2 33:2 In testa mise le serve e i loro figli, poi Lea e i suoi figli, e da ultimo Rachele e Giuseppe. 3 33:3 Egli stesso passò davanti a loro e s’inchinò fino a terra sette volte, finchè giunse vicino a suo fratello. 4 33:4 Allora Esaù gli corse incontro, l’abbracciò, gli si gettò al collo e lo baciò. e piansero. 5 33:5 Poi Esaù alzò gli occhi e vide le donne e i fanciulli, e disse: ’Chi sono questi con te?'. Giacobbe rispose: ’Sono i figli che DIO si è compiaciuto di dare al tuo servo'. 6 33:6 Allora si avvicinarono le serve, esse e i loro figli, e s’inchinarono. 7 33:7 Si avvicinarono anche Lea e i suoi figli, e s’inchinarono. Poi si avvicinarono Giuseppe e Rachele, e s’inchinarono. 8 33:8 Esaù disse: ’Che vuoi fare di tutta quella schiera che ho incontrato?'. Giacobbe rispose: ’è per trovare grazia agli occhi del mio signore'. 9 33:9 Allora Esaù disse: ’Ne ho gió abbastanza, fratello mio. tieni per te ciò che è tuo'. 10 33:10 Ma Giacobbe disse: ’No, ti proego. se ho trovato grazia ai tuoi occhi, accetta il mio dono dalla mia mano, perchè vedere la tua faccia, per me è stato come vedere la faccia di DIO, e tu mi hai fatto una buona accoglienza. 11 33:11 Deh, accetta il mio dono che ti è stato recato, perchè DIO mi ha usato grande bontó, e perchè ho tutto'. E insistè tanto, che Esau accettò.

33:1 Giacobbe alzò gli occhi e vide arrivare Esaù che aveva con sè quattrocento uomini. Allora distribuì i figli tra Lia, Rachele e le due schiave; 2 mise in testa le schiave con i loro figli, più indietro Lia con i suoi figli e più indietro Rachele e Giuseppe. 3 Egli passò davanti a loro e si prostrò sette volte fino a terra, mentre andava avvicinandosi al fratello. 4 Ma Esaù gli corse incontro, lo abbracciò, gli si gettò al collo, lo baciò e piansero. 5 Alzati gli occhi, vide le donne e i fanciulli e disse: "Chi sono questi con te?". Rispose: "Sono i figli di cui Dio ha favorito il tuo servo". 6 Allora si fecero avanti le schiave con i loro figli e si prostrarono. 7 Si fecero avanti anche Lia e i suoi figli e si prostrarono e infine si fecero avanti Rachele e Giuseppe e si prostrarono. 8 Domandò ancora: "Che è tutta questa carovana che ho incontrata?". Rispose: "è per trovar grazia agli occhi del mio signore". 9 Esaù disse: "Ne ho abbastanza del mio, fratello, resti per te quello che è tuo!". 10 Ma Giacobbe disse: "No, se ho trovato grazia ai tuoi occhi, accetta dalla mia mano il mio dono, perchè appunto per questo io sono venuto alla tua presenza, come si viene alla presenza di Dio, e tu mi hai gradito. 11 Accetta il mio dono augurale che ti è stato presentato, perchè Dio mi ha favorito e sono provvisto di tutto!". Così egli insistette e quegli accettò.

Mappa

Commento di un santo

Alla fine del tempo nostro Signore Gesù Cristo si riconcilierà con Israele, il suo amico persecutore, come Giacobbe Baaciò Esaù dopo il suo ritorno da Canaan. Nessuno di quelli che ascoltano con attenzione le parole della Sacra Scrittura potrà mai dubitare che con il passare del tempo anche Israele dovrà essere ricevuto di nuovo nell'amore di Cristo attraverso la fede. Il Sigrore proclama a tutti per mezzo della voce di uno dei santi profeti: Poichè per lunghi giorni staranno I figli d'Israele senza re, zenza sacerdozio e senza manifestazioni. Poi torneranno I figli d'Israele e cercheranno il signore loro Dio, e David loro re, e trepidi si volgeranno al Signore e alla sua bontà, alla fine dei giorni( Os 3, 45). Mentre Cristo, il salvatore di noi tutti, raccoglie credenti fra le diverse genti, Israele è abbandonata, poichè non ha leggi per eleggere i suoi capi, e non può offrire al divino altare i sacrifici prescritti dalla legge. Pertanto attende il ritorno di Cristo dalla sua opera di conversione dei popoli, in modo che possa accogliere anche lei ed unirla con la legge del suo amore agli altri. Osservate come Giacobbe, che gioì nel generare i suoi figli e per le sue numerose greggi di pecore, tornò da canaan e accolse di nuovo Esaù nella sua amicizia. Al momento debito anche Israele sarà convertita dopo la chiamata dei popoli e ammirerà queste ricchezze in Cristo.

Autore

Cirillo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale
7
hin
35
l