Cronologia dei paragrafi

Insediamento di Giuda, di Simeone, di Caled e dei Keniti
Presa di Betel
Le tribù settentrionali
L'angelo del Signore annunzia sventure a Israele
Morte di Giosuè e interpretazione teologica del periodo
Ragioni della permanenza delle nazioni straniere
1. Otniel
2. Eud
3. Samgar
4. Debora e Barak
Debora
Eber il Kenita
Disfatta di Sisara
Morte di Sisara
La liberazione di Israele
Il cantico di Debora e di Barac
Israele oppresso dai Madianiti
Intervento di un profeta
Apparizione dell'angelo del Signore a Gedeone
Gedeone contro Baal
La chiamata alle armi
La prova del vello
Il Signore riduce l'esercito di Gedeone
Presagio di vittoria
La sorpresa
L'inseguimento
Suscettibilita degli Efraimiti
Gedeone insegue il nemico oltre il Giordano
Disfatta di Zebach e di Zalmunna
Le vendette di Gedeone
Gedeone. La fine della sua vita
Ricaduta di Israele
D. Il regno di Abimelech
Apologo di Iotam
Rivolta dei Sichemiti contro Abimelech
Distruzione di Sichem e presa della torre di Sichem
Assedio di Tebes è morte di Abimelech
6. Tola
7. Iair
Oppressione degli Ammoniti
Iefte pone le condizioni
Approcci di Iefte con gli Ammoniti
Il voto di Iefte e la sua vittoria
Guerra tra Efraim è Galaad. Morte di Iefte
9. Ibsan
1. Elon
11. Abdon
L'annunzio della nascita di Sansone
Seconda apparizione dell'angelo
Il matrimonio di Sansone
L'indovinello di Sansone
Sansone brucia le messi dei Filistei
La mascella di asino
L'episodio delle porte di Gaza
Sansone tradito da Dalila
Vendetta e morte di Sansone
Il santuario privato di Mica
I Daniti alla ricerca di un territorio
La migrazione dei Daniti
Presa di Lais. Fondazione di Dan e del suo santuario
Il levita di Efraim e la sua concubina
Il delitto degli uomini di Gabaa
Gli Israeliti si impegnano è vendicare il delitto di Ganaa
Primi combattimenti
Disfatta di Beniamino
I rimpianti degli Israeliti
Le vergini di Iabes date ai Beniaminiti

Insediamento di Giuda, di Simeone, di Caled e dei Keniti (Gdc 1,1-21)

1:1 Dopo la morte di Giosuè, gli Israeliti consultarono il Signore dicendo: "Chi di noi salirà per primo a combattere contro i Cananei?". 2 Il Signore rispose: "Salirà Giuda: ecco, ho messo la terra nelle sue mani". 3 Allora Giuda disse a suo fratello Simeone: "Sali con me nel territorio che mi è toccato in sorte, e combattiamo contro i Cananei; poi anch'io verrò con te in quello che ti è toccato in sorte". Simeone andò con lui. 4 Giuda dunque salì, e il Signore mise nelle loro mani i Cananei e i Perizziti; sconfissero a Bezek diecimila uomini. 5 A Bezek trovarono Adonì-Bezek, l'attaccarono e sconfissero i Cananei e i Perizziti. 6 Adonì-Bezek fuggì, ma essi lo inseguirono, lo catturarono e gli amputarono i pollici e gli alluci. 7 Adonì-Bezek disse: "Settanta re, con i pollici e gli alluci amputati, raccattavano gli avanzi sotto la mia tavola. Dio mi ripaga quel che ho fatto". Lo condussero poi a Gerusalemme, dove morì. 8 I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la presero; la passarono a fil di spada e l'abbandonarono alle fiamme. 9 Poi essi discesero a combattere contro i Cananei che abitavano la montagna, il Negheb e la Sefela. 10 Giuda marciò contro i Cananei che abitavano a Ebron, che prima si chiamava Kiriat-Arbà, e sconfisse Sesài, Achimàn e Talmài. 11 Di là andò contro gli abitanti di Debir, che prima si chiamava Kiriat-Sefer. 12 Disse allora Caleb: "A chi colpirà Kiriat-Sefer e la prenderà io darò in moglie mia figlia Acsa". 13 La prese Otnièl, figlio di Kenaz, fratello minore di Caleb; a lui diede in moglie sua figlia Acsa. 14 Ora, mentre andava dal marito, ella lo convinse a chiedere a suo padre un campo. Scese dall'asino e Caleb le disse: "Che hai?". 15 Ella rispose: "Concedimi un favore; poichè tu mi hai dato una terra arida, dammi anche qualche fonte d'acqua". Caleb le donò la sorgente superiore e la sorgente inferiore. 16 I figli del suocero di Mosè, il Kenita, salirono dalla città delle palme con i figli di Giuda nel deserto di Giuda, a mezzogiorno di Arad; andarono e abitarono con quel popolo. 17 Poi Giuda marciò con suo fratello Simeone: sconfissero i Cananei che abitavano a Sefat e votarono allo sterminio la città, che fu chiamata Corma. 18 Giuda prese anche Gaza con il suo territorio, àscalon con il suo territorio ed Ekron con il suo territorio. 19 Il Signore fu con Giuda, che scacciò gli abitanti delle montagne, ma non potè scacciare gli abitanti della pianura, perchè avevano carri di ferro. 20 Come Mosè aveva ordinato, Ebron fu data a Caleb, che scacciò da essa i tre figli di Anak. 21 I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme, perciò i Gebusei abitano con i figli di Beniamino a Gerusalemme ancora oggi.

1:1 1:1 ORA, dopo la morte di Giosue', i figliuoli d'Israele domandarono il Signore, dicendo: Chi di noi salira' il proimo contro a' Cananei, per far loro guerra? 2 1:2 E il Signore disse: Salga Giuda. ecco, io gli ho dato il paese nelle mani. 3 1:3 E Giuda disse a Simeone, suo fratello: Sali meco alla mia parte. e noi guer-reggeremo contro a' Cananei. poi, ancora io andro' alla tua parte. E Simeone ando' con lui. 4 1:4 Giuda adunque sali'. e il Signore diede loro nelle mani i Cananei ed i Feriz-zei. ed essi li percossero in Bezec, in numero di diecimila. 5 1:5 E trovarono Adonibezec in Bezec, e combatterono contro a lui, e percossero i Cananei ed i Ferizzei. 6 1:6 E Adonibezec fuggi'. ma essi lo perseguitarono, e, proesolo, gli tagliarono i diti grossi delle mani e de' piedi. 7 1:7 E Adonibezec disse: Settanta re, che aveano i diti grossi delle mani e de' piedi tagliati, se ne stavano gia' sotto la mia tavola, a ricoglier cio' che ne cadea. come io ho fatto, cosi' mi ha Iddio renduto. Ed essi lo menarono in Gerusalemme, e quivi mori'. 8 1:8 Ora i figliuoli di Giuda aveano combattuta Gerusalemme, e l'aveano proesa, e messa a fil di spada. e ave-ano messa la citta' a fuoco e fiamma. 9 1:9 E poi erano scesi per guerreggiar contro a' Cananei, che abitavano il monte, e nella parte meridionale, e nella pianura. 10 1:10 Giuda ancora era andato contro a' Cananei che abitavano in Hebron, il cui nome per addietro era stato Chiriat-Arba, e avea percosso Sesai, Ahiman e Tal-mai. 11 1:11 E di la' era andato contro agli abitanti di Debir, il cui nome per addietro era stato Chiriat-sefer. 12 1:12 E Caleb avea detto: Chi percotera' Chiriat-sefer, e la pigliera', io gli daro' A-csa, mia figliuola, per moglie. 13 1:13 E Otniel, figliuolo di Chenaz, fratel minore di Caleb, l'avea proesa. ed egli gli diede Acsa, sua figliuola, per moglie. 14 1:14 E quando ella venne a marito, ella l'indusse a domandare un campo a suo padre. Poi ella si gitto' giu' dall'asino. E Caleb le disse: Che hai? 15 1:15 Ed ella gli disse: Fammi un dono. poiche' tu m'hai data una terra asciutta, dammi ancora delle fonti d'acque. E Caleb le dono' delle fonti ch'erano disoproa, e disotto di quella terra. 16 1:16 Ora i figliuoli del Cheneo, suocero di Mose', erano anch'essi saliti co' figliuoli di Giuda, dalla citta' delle palme, al deserto di Giuda, che e' dal Mezzodi' di Arad. Essi adunque andarono, e dimorarono col popolo. 17 1:17 Poi Giuda ando' con Simeone, suo fratello, e percosse i Cananei che abitavano in Sefat, e distrussero quella citta' al modo dell'interdetto. onde le fu posto nome Horma. 18 1:18 Giuda proese anche Gaza e i suoi confini. Ascalon e i suoi confini. ed Ecron e i suoi confini. 19 1:19 E il Signore fU con Giuda. ed essi scacciarono gli abitanti del monte. ma non poterono scacciar gli abitanti della valle. perche' aveano de' carri di ferro. 20 1:20 E diedero Hebron a Caleb, secondo che Mose' avea detto. ed egli ne scaccio' i tre figliuoli di Anac. 21 1:21 Ora i figliuoli di Beniamino non iscacciarono i Gebusei che abitavano in Gerusalemme. anzi i Gebu-sei son dimorati in Gerusalemme, co' figliuoli di Beniamino, infino a questo giorno.

1:1 1:1 Dopo la morte di Giosue', i figliuoli d'Israele consultarono l'Eterno, dicendo: 'Chi di noi salira' il proimo contro i Cananei a muover loro guerra?' 2 1:2 E l'Eterno rispose: 'Salira' Giuda. ecco, io ho dato il paese nelle sue mani'. 3 1:3 Allora Giuda disse a Simeone suo fratello: 'Sali meco nel paese che m'e' toccato a sorte, e combatteremo contro i Cananei. poi anch'io andro' teco in quello ch'e' toccato a te'. E Simeone ando' con lui. 4 1:4 Giuda dunque sali', e l'Eterno diede nelle loro mani i Cananei e i Ferezei. e sconfissero a Bezek diecimila uomini. 5 1:5 E, trovato Adoni-Bezek a Bezek, l'attaccarono, e sconfissero i Cananei e i Ferezei. 6 1:6 Adoni-Bezek si die' alla fuga. ma essi lo inseguirono, lo proesero, e gli tagliarono i pollici delle mani e de' piedi. 7 1:7 E Adoni-Bezek disse: 'Settanta re, a cui erano stati tagliati i pollici delle mani e de' piedi raccoglievano gli avanzi del cibo sotto la mia mensa. Quello che ho fatto io, Iddio me lo rende'. E lo menarono a Gerusalemme, dove mori'. 8 1:8 I figliuoli di Giuda attaccarono Gerusalemme, e la proesero. passarono gli abitanti a fil di spada e misero la citta' a fuoco e fiamma. 9 1:9 Poi i figliuoli di Giuda scesero a combattere contro i Cananei che abitavano la contrada montuosa, il mezzogiorno e la regione bassa. 10 1:10 Giuda marcio' contro i Cananei che abitavano a Hebron, (il cui nome era proima Kiriath-Arba) e sconfisse Sceshai, Ahiman e T almai. 11 1:11 Di la' marcio' contro gli abitanti di Debir, che proima si chiamava Kiriath-Sefer. 12 1:12 E Caleb disse: 'A chi battera' Kiriath-Sefer e la proendera' io daro' in moglie Acsa, mia figliuola'. 13 1:13 La proese Othniel, figliuolo di Kenaz, fratello minore di Caleb, e questi gli diede in moglie Acsa sua figliuola. 14 1:14 E quand'ella venne a star con lui, lo persuase a chiedere un campo al padre di lei. Essa scese di sull'asino, e Caleb le disse: 'Che vuoi?' 15 1:15 E quella rispose: 'Fammi un dono. giacchè tu m'hai data una terra arida dammi anche delle sorgenti d'acqua'. Ed egli le dono' le sorgenti superiori e le sorgenti sottostanti. 16 1:16 Or i figliuoli del Ke-neo, suocero di Mose', salirono dalla citta' delle palme, coi figliuoli di Giuda, nel deserto di Giuda, che e' a mezzogiorno di Arad. andarono, e si stabilirono fra il popolo. 17 1:17 Poi Giuda parti' con Simeone suo fratello, e sconfissero i Cananei che abitavano in T sefath. distrussero interamente la citta', che fu chiamata Hormah. 18 1:18 Giuda proese anche Gaza col suo territorio, Aska-lon col suo territorio ed E-kron col suo territorio. 19 1:19 L'Eterno fu con Giuda, che caccio' gli abitanti della contrada montuosa, ma non pote' cacciare gli abitanti della valle, perche' aveano de' carri di ferro. 20 1:20 E, come Mose' avea detto, Hebron fu data a Caleb, che ne scaccio' i tre figliuoli di Anak. 21 1:21 I figliuoli di Beniamino non cacciarono i Gebu-sei che abitavano Gerusalemme. e i Gebusei hanno abitato coi figliuoli di Beniamino in Gerusalemme fino al di' d'oggi.

1:1 1:1 Dopo la morte di Giosuè, i figli d'Israele consultarono il SIGNORE, e dissero: 'Chi di noi saliró per proimo a combattere contro i Cananei?'. 2 1:2 Il SIGNORE rispose: 'Saliró Giuda. ecco, io ho dato il paese nelle sue mani'. 3 1:3 Allora Giuda disse a Simeone suo fratello: 'Sali con me nel paese che mi è toccato in sorte e combatteremo contro i Cananei. poi anch'io andrò con te in quello che ti è toccato in sorte'. Simeone andò con lui. 4 1:4 Giuda dunque salò e il SIGNORE diede nelle loro mani i Cananei e i Ferezei. sconfissero a Bezec diecimila uomini. 5 1:5 Trovato Adoni-Bezec, a Bezec, l'attaccarono e sconfissero i Cananei e i Ferezei. 6 1:6 Adoni-Bezec si diede alla fuga, ma essi lo inseguirono, lo proesero e gli tagliarono i pollici e gli alluci. 7 1:7 Adoni-Bezec disse: 'Settanta re, a cui erano stati tagliati i pollici e gli alluci, raccoglievano gli avanzi del cibo sotto la mia mensa. Quello che ho fatto io, Dio me lo rende'. E lo condussero a Gerusalemme, dove morò. 8 1:8 I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la proesero. passarono gli abitanti a fil di spada e incendiarono la cittó. 9 1:9 Poi i figli di Giuda scesero a combattere contro i Cananei, che abitavano la zona montuosa, la regione meridionale e la regione bassa. 10 1:10 Giuda marciò contro i Cananei che abitavano a Ebron, che proima si chiamava Chiriat-Arba, e sconfisse Scesai, Aiman e Tal-mai. 11 1:11 Di ló marciò contro gli abitanti di Debir, che proima si chiamava Chiriat-Sefer. 12 1:12 Caleb disse: 'A chi batteró Chiriat-Sefer e la proenderó, io darò in moglie mia figlia Acsa'. 13 1:13 La proese Otniel, figlio di Chenaz, fratello minore di Caleb, e questi gli diede in moglie sua figlia Acsa. 14 1:14 Quando lei venne ad abitare con lui, persuase Otniel a lasciarle chiedere un campo a suo padre. Lei scese dall'asino e Caleb le disse: 'Che vuoi?'. 15 1:15 Lei rispose: 'Fammi un dono, perchè tu mi hai dato una terra arida. dammi anche delle sorgenti d'acqua'. Ed egli le diede le sorgenti superiori e le sorgenti sottostanti. 16 1:16 I figli del Cheneo, suocero di Mosè, salirono dalla cittó delle palme, con i figli di Giuda, nel deserto di Giuda che è a mezzogiorno di Arad. andarono e si stabilirono fra il popolo. 17 1:17 Poi Giuda partò con Simeone suo fratello, e sconfissero i Cananei che abitavano in Sefat. distrussero interamente la cittó, che fu chiamata Corma. 18 1:18 Poi Giuda proese anche Gaza con il suo territorio, Ascalon con il suo territorio ed Ecron con il suo territorio. 19 1:19 Il SIGNORE fu con Giuda, che scacciò gli abitanti della regione montuosa, ma non potè scacciare gli abitanti della pianura, perchè avevano carri di ferro. 20 1:20 Come Mosè aveva detto, Ebron fu data a Caleb, che ne scacciò i tre figli di Anac. 21 1:21 I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme, perciò i Gebusei hanno abitato con i figli di Beniamino in Gerusalemme fino a oggi.

1:1 1:1 Dopo la morte di Giosuè, i figli d’Israele consultarono l’Eterno, dicendo: ’Chi di noi andró per proimo a combattere contro i Cananei?'. 2 1:2 L’Eterno rispose: ’Andró Giuda. ecco, io ho dato il paese nelle sue mani'. 3 1:3 Allora Giuda disse a Simeone suo fratello: ’Vieni con me nel paese che mi è toccato in sorte, e combatteremo contro i Cananei. poi anch’io verrò con te nel paese che è toccato in sorte a te'. E Simeone partì con lui. 4 1:4 Giuda dunque andò, e l’Eterno diede nelle loro mani i Cananei e i Perezei. e a Bezek uccisero diecimila uomini. 5 1:5 A Bezek trovarono A-doni-Bezek e l’attaccarono. e sconfissero i Cananei e i Perezei. 6 1:6 Adoni-Bezek fuggì, ma essi lo inseguirono, lo proesero e gli tagliarono le dita grosse delle mani e dei piedi. 7 1:7 Allora Adoni-Bezek disse: ’Settanta re con le dita grosse delle loro mani e dei loro piedi tagliate raccoglievano gli avanzi sotto la mia mensa. DIO mi ha reso ciò che io ho fatto'. Lo portarono quindi a Gerusalemme, dove morì. 8 1:8 I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la proesero. passarono gli abitanti a fil di spada e diedero la cittó alle fiamme. 9 1:9 Poi i figli di Giuda scesero a combattere contro i Cananei che abitavano la regione montuosa, il Ne-ghev e il bassopiano. 10 1:10 Giuda marciò quindi contro i Cananei che abitavano a Hebron, (il cui nome era proima Kirjath-Arba) e sconfisse Sceshai, Ahiman e Talmai. 11 1:11 Di ló marciò contro gli abitanti di Debir, (che proima si chiamava Kirjath-Sefer). 12 1:12 Allora Caleb disse: ’A chi attaccheró Kirjath-Sefer e la espugneró io darò in moglie mia figlia Aksah'. 13 1:13 La espugnò Othniel, figlio di Kenaz, fratello minore di Caleb, e questi gli diede in moglie sua figlia Aksah. 14 1:14 Quando ella venne a stare con lui, lo persuase a chiedere a suo padre un campo. Appena essa smontò dall’asino, Caleb le disse: ’Che vuoi?'. 15 1:15 Essa rispose: ’Fammi un dono. poichè tu mi hai dato della terra nel Neghev, dammi anche delle sorgenti d’acqua'. Allora egli le donò le sorgenti superiori e le sorgenti inferiori. 16 1:16 Or i figli del Keneo, suocero di Mosè, salirono dalla cittó delle palme con i figli di Giuda nel deserto di Giuda, che si trova nel Neghev, vicino a Arad. andarono e si stabilirono fra il popolo. 17 1:17 Poi Giuda partì con Simeone suo fratello e sconfissero i Cananei che abitavano in Tsefath, e la votarono allo sterminio. per questo la cittó fu chiamata Hormah. 18 1:18 Giuda proese anche Gaza col suo territorio, Aska-lon col suo territorio ed E-kron col suo territorio. 19 1:19 Così l’Eterno fu con Giuda, che scacciò gli abitanti della regione montuosa. ma non potè scacciare gli abitanti della pianura, perchè avevano dei carri di ferro. 20 1:20 Diedero quindi Hebron a Caleb, come Mosè aveva detto. ed egli ne scacciò i tre figli di Anak. 21 1:21 I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme. così i Gebusei hanno abitato con i figli di Beniamino in Gerusalemme fino al giorno d’oggi.

1:1 Dopo la morte di Giosuè, gli Israeliti consultarono il Signore dicendo: ""Chi di noi andrà per primo a combattere contro i Cananei?"". 2 Il Signore rispose: ""Andrà Giuda: ecco, ho messo il paese nelle sue mani"". 3 Allora Giuda disse a Simeone suo fratello: ""Vieni con me nel paese, che mi è toccato in sorte, e combattiamo contro i Cananei; poi anch'io verrò con te in quello che ti è toccato in sorte"". Simeone andò con lui. 4 Giuda dunque si mosse e il Signore mise nelle loro mani i Cananei e i Perizziti; sconfissero a Bezek diecimila uomini. 5 Incontrato Adoni-Bezek a Bezek, l'attaccarono e sconfissero i Cananei e i Perizziti. 6 Adoni-Bezek fuggì, ma essi lo inseguirono, lo catturarono e gli amputarono i pollici delle mani e dei piedi. 7 Adoni-Bezek disse: ""Settanta re con i pollici delle mani e dei piedi amputati, raccattavano gli avanzi sotto la mia tavola. Quello che ho fatto io, Dio me lo ripaga"". Lo condussero poi a Gerusalemme dove morì. 8 I figli di Giuda attaccarono Gerusalemme e la presero; la passarono a fil di spada e l'abbandonarono alle fiamme. 9 Poi andarono a combattere contro i Cananei che abitavano le montagne, il Negheb e la Sefela. 10 Giuda marciò contro i Cananei che abitavano a Ebron, che prima si chiamava Kiriat-Arba, e sconfisse Sesai, Achiman e Talmai. 11 Di là andò contro gli abitanti di Debir, che prima si chiamava Kiriat-Sefer. 12 Allora Caleb disse: ""A chi batterà Kiriat-Sefer e la prenderà io darò in moglie Acsa mia figlia"". 13 La prese Otniel, figlio di Kenaz, fratello minore di Caleb, e questi gli diede in moglie sua figlia Acsa. 14 Ora, mentre andava dal marito, egli la indusse a chiedere un campo a suo padre. Essa scese dall'asino e Caleb le disse: ""Che hai?"". 15 Essa rispose: ""Fammi un dono; poichè tu mi hai dato una terra arida, dammi anche qualche fonte d'acqua"". Egli le donò la sorgente superiore e la sorgente inferiore. 16 I figli del suocero di Mosè, il Kenita, salirono dalla città delle Palme con i figli di Giuda nel deserto di Giuda, a mezzogiorno di Arad; andarono dunque e si stabilirono in mezzo al popolo. 17 Poi Giuda marciò con Simeone suo fratello: sconfissero i Cananei che abitavano in Sefat, votarono allo sterminio la città, che fu chiamata Corma. 18 Giuda prese anche Gaza con il suo territorio, Ascalon con il suo territorio ed Ekron con il suo territorio. 19 Il Signore fu con Giuda, che scacciò gli abitanti delle montagne, ma non potè espellere gli abitanti della pianura, perchè muniti di carri di ferro. 20 Come Mosè aveva ordinato, Ebron fu data a Caleb, che da essa scacciò i tre figli di Anak. 21 I figli di Beniamino non scacciarono i Gebusei che abitavano Gerusalemme, perciò i Gebusei abitano con i figli di Beniamino in Gerusalemme fino ad oggi.

Mappa

Commento di un santo

Anche nel libro di Giosuè, figlio di Nave, mentre le altre tribù dividono a sorte fra di loro la terra promessa, la tribù di Giuda, per prima e senza estrazione, ricevelapropria parte di terra (cf. Gs 1317). Anzi: Dopo la morte di Giosuè i figli di Israele consultarono il Signore dicendo: Chi salirà per noi contro il Cananeo, guiianilo il combattimento contro di lui? E il Signore rispose: Giuda andrà, ecco io ho consegnato quella terra nelle sue mani. Evidentemente con queste parole Dio comanda che la tribù di Giuda sia a capo di tutto Israele, e pertanto di seguito sta scritto: E salì Giuda, e il Signore consegnò d Cananeo e il Farezeo nelle sue mani, e ®cora: E combatterono i figli di Giuda per erusalemme e se ne impadronirono. E lesero ifigh fa Giuda a combattere contro ananeo, e ancora: E andò Giuda con Uo fratello Simeone, e quindi: Ed era il Signore con Giuda ed egli ereditò il monte, e dopo queste cose: E salirono i figli di Giuseppe contro Betel, e Giuda con loro (Gdc 1, 4.8a.9a.l7a.l9a.22). Anche nel libro che tratta dei Giudici che furono successivamente alla guida del popolo, sebbene i giudici risultino provenire da varie tribù, tuttavia nel complesso fu la tribù di Giuda che fu a capo dell'intero popolo. Molto di più poi ciò fu vero ai tempi di Davide e dei suoi successori, poichè dalla tribù di Giuda provennero i re ed essi tennero il regno fino alla schiavitù di Babilonia. Dopo questa, a capo di coloro che dalla deportazione fecero ritorno alla propria terra, fu Zorobabele, il figlio di Salatile della tribù di Giuda {Ag 1, 12), il quale ricostruì il tempio. Perciò anche il libro dei Paralipomeni, esponendo la genealogia delle dodici tribù di Israele, inizia da quella di Giuda (cf. 1 Cr 2, 3). Ne consegue che si deve ammettere che, anche nei tempi successivi, quella tribù fu a capo delle altre, anche se in casi particolari, da quel tempo fino a quello del Salvatore, hanno avuto la preminenza nel popolo personaggi diversi, dei quali non siamo ormai in grado di precisare la stirpe, perchè il sacro Libro non ne parla. Anzi il u tribù di Giuda è durata tanto a lungo quanto l'intero popolo libero e autonomo, fu governato dai propri capi e principi.

Autore

Eusebio

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

QuantitĂ  nel testo
misura bibblica
QuantitĂ  convertita
UnitĂ  di misura attuale

Genealogia