Cronologia dei paragrafi

Presa di Cazor e delle altre città del Nord
Il mandato di mosè eseguito da Giosuè
Sterminio degli Anakiti
I re vinti a est del Giordano
I re vinti a ovest del Giordano
Paesi da conquistare
Abbozzo di insieme
La tribù di Ruben
La tribù di Gad
Meta della tribù di Manasse
Introduzione
La parte di Caleb
La tribù di Giuda
I Calebiti occupano il territorio di Ebron
Nomenclatura delle località della tribù di Giuda
La tribù di Efraim
La tribù di Manasse
Proteste dei figli di Giuseppe
Operazione catastale per queste sette tribù
La tribù di Beniamino
città' di Beniamino
La tribù di Simeone
La tribù di Zabulon
La tribù di Issacar
La tribù di Aser
La tribù di Neftali
La tribù di Dan
Le città di rifugio
Le città levitiche
Parte dei Keatiti
Parte dei figli di Gherson
Parte dei figli di Merari
Congedo del contingente transgiordano
Erezione di un altare sulla sponda del Giordano
Rimproveri rivolti alle tribù orientali
Giustificazione delle tribù transgiordane
Accordo ristabilito
Giosuè riassume la sua opera
Condotta in mezzo ai popoli stranieri '
3. La grande assemblea di Sichem '
Israele sceglie il Signore '
L'alleanza di Sichem '
Morte di Giosuè

Presa di Cazor e delle altre città del Nord (Gs 11,1-14)

11:1 Quando Iabin, re di Asor, seppe queste cose, ne informò Iobab, il re di Madon, il re di Simron, il re di Acsaf 2 e i re che erano a settentrione, sulle montagne, nell'Araba a meridione di Chinaròt, nella Sefela e sulle colline di Dor a occidente. 3 I Cananei erano a oriente e a occidente, gli Amorrei, gli Ittiti, i Perizziti, i Gebusei erano sulle montagne e gli Evei erano ai piedi dell'Ermon, nella regione di Mispa. 4 Allora essi uscirono con tutti i loro eserciti: erano una truppa numerosa come la sabbia sulla riva del mare, con numerosissimi cavalli e carri. 5 Tutti questi re si allearono e vennero ad accamparsi insieme presso le acque di Merom, per combattere contro Israele. 6 Allora il Signore disse a Giosuè: "Non temerli, perchè domani a quest'ora io li consegnerò tutti trafitti davanti a Israele. Taglierai i garretti ai loro cavalli e appiccherai il fuoco ai loro carri". 7 Giosuè con tutti i suoi guerrieri andò contro di loro presso le acque di Merom, a sorpresa, e piombò su di loro. 8 Il Signore li consegnò nelle mani d'Israele, che li battè e li inseguì fino a Sidone la Grande, fino a Misrefot-Màim e fino alla valle di Mispa a oriente. Li sconfissero fino a non lasciar loro neppure un superstite. 9 Giosuè fece loro come gli aveva detto il Signore: tagliò i garretti ai loro cavalli e appiccò il fuoco ai loro carri. 10 In quello stesso tempo Giosuè tornò indietro, conquistò Asor e passò a fil di spada il suo re, perchè prima Asor era stata la capitale di tutti quei regni. 11 Passò a fil di spada ogni essere vivente che vi era, votandolo allo sterminio; non risparmiò nessun vivente e appiccò il fuoco ad Asor. 12 Giosuè prese tutti quei re e le loro città, passandoli a fil di spada; li votò allo sterminio, come aveva comandato Mosè, servo del Signore. 13 Tuttavia Israele non incendiò nessuna delle città costruite su colline, a parte Asor, incendiata da Giosuè. 14 Gli Israeliti presero tutto il bottino di queste città e il bestiame; passarono però a fil di spada tutti gli uomini fino a distruggerli: non risparmiarono alcun vivente.

11:1 11:1 OR come Iabin, re di Hasor, ebbe intese queste cose, mando' a Iobab, re di Madon, e al re di Simron, e al re di Acsaf. 2 11:2 e ai re ch'erano dal Settentrione, nel monte, e nella campagna, dal Mezzodi' di Chinneret, e nella pianura, e nelle contrade di Dor, dall'Occidente. 3 11:3 al Cananeo, dall'Oriente, e dall'Occidente, e all'Amorreo, e allHitteo, e al Ferizzeo, e al Gebuseo, ch'era nel monte, e allHiv-veo, ch'era sotto Hermon, nel paese di Mispa. 4 11:4 Ed essi uscirono fuori, con tutti i loro eserciti, ch 'e-rano una gran gente, come la rena ch'e' in su la riva del mare, in moltitudine, e con cavalli e carri, in grandissimo numero. 5 11:5 E tutti questi re, convenutisi insieme, vennero, e si accamparono insieme proesso alle acque di Merom, per combattere contro ad Israele. 6 11:6 E il Signore disse a Giosue': Non temer di loro. perciocchà domani intorno a questo tempo io faro' che tutti saranno uccisi nel cospetto d'Israele. taglia i garetti a' lor cavalli, e abbrucia col fuoco i lor carri. 7 11:7 Giosue' adunque, con tutta la gente di guerra, venne di subito improvviso contro a loro alle acque di Merom, e li assalto'. 8 11:8 E il Signore li diede nelle mani d'Israele. ed essi li percossero, e li perseguitarono fino a Sidon la gran citta', e alle Acque calde, e fino alla valle di Mispa, verso Oriente. e li percossero in modo che non ne lasciarono alcuno in vita. 9 11:9 E Giosue' fece loro come il Signore gli avea detto. egli taglio' i garetti a' lor cavalli, e brucio' i lor carri col fuoco. 10 11:10 In quel tempo ancora Giosue', ritornandosene, proese Hasor, e percosse il re di essa con la spada. per-ciocche' Hasor era stata per addietro il capo di tutti que' regni. 11 11:11 Mise eziandio ogni anima ch'era dentro a fil di spada, distruggendole al modo dell'interdetto. non vi resto' alcun'anima. e Giosue' brucio' Hasor col fuoco. 12 11:12 Giosue' proese parimente tutte le citta' di quei re, e tutti i re di esse. e li mise a fil di spada, e li distrusse al modo dell'interdetto. come Mose', servitor del Signore, avea comandato. 13 11:13 Solo Israele non brucio' alcuna delle citta' ch'era-no rimaste in pie', fuor che Hasor sola, la quale Giosue' brucio'. 14 11:14 E i figliuoli d'Israele proedarono per loro tutte le spoglie di quelle citta', e il bestiame. ma misero a fil di spada tutti gli uomini, fin-che' li ebbero sterminati. non lasciarono alcun'anima in vita.

11:1 11:1 Or come Iabin, re di Hatsor, ebbe udito queste cose, mando' de' messi a Iobab re di Madon, al re di Scimron, al re di Acsaf, 2 11:2 ai re ch'erano al nord nella contrada montuosa, nella pianura al sud di Kin-nereth, nella regione bassa, e sulle alture di Dor a ponente, 3 11:3 ai Cananei d'oriente e di ponente, agli Amorei, agli Hittei, ai Ferezei, ai Gebusei nella contrada montuosa, agli Hivvei appie' dello Hermon nel paese di Mitspa. 4 11:4 E quelli uscirono, con tutti i loro eserciti, formando un popolo innumerevole come la rena ch'e' sul lido del mare, e con cavalli e carri in grandissima quantita'. 5 11:5 Tutti questi re si riunirono e vennero ad accamparsi assieme proesso le acque di Merom per combattere contro Israele. 6 11:6 E l'Eterno disse a Giosue': 'Non li temere, perchè domani, a quest'ora, io faro' che saran tutti uccisi davanti a Israele. tu taglierai i garetti ai loro cavalli e darai fuoco ai loro carri'. 7 11:7 Giosue' dunque, con tutta la sua gente di guerra, marcio' all'improvviso contro di essi alle acque di Me-rom, e piombo' loro addosso. 8 11:8 e l'Eterno li diede nelle mani degl'Israeliti, i quali li batterono e l'inseguirono fino a Sidone la grande, fino a Misrefot-Maim e fino alla valle di Mitspa, verso oriente. li batteron cosi' da non lasciarne scampare uno. 9 11:9 E Giosue' li tratto' come gli avea detto l'Eterno: taglio' i garetti ai loro cavalli e dette fuoco ai loro carri. 10 11:10 Al suo ritorno, e in quel medesimo tempo, Giosue' proese Hatsor e ne fece perire di spada il re. poichè Hatsor era stata per l'addietro la capitale di tutti quei regni. 11 11:11 Mise anche a fil di spada tutte le persone che vi si trovavano, votandole allo sterminio. non vi resto' anima viva, e dette Hatsor alle fiamme. 12 11:12 Giosue' proese pure tutte le citta' di quei re e tutti i loro re, e li mise a fil di spada e li voto' allo sterminio, come aveva ordinato Mose', servo dell'Eterno. 13 11:13 Ma Israele non arse alcuna delle citta' poste in collina, salvo Hatsor, la sola che Giosue' incendiasse. 14 11:14 E i figliuoli d'Israele si tennero per sè tutto il bottino di quelle citta' e il bestiame, ma misero a fil di spada tutti gli uomini fino al loro completo sterminio, senza lasciare anima viva.

11:1 11:1 Quando Iabin, re di Asor, ebbe udito queste cose, mandò dei messaggeri a Iobab re di Madon, al re di Simrom, al re di Acsaf, 2 11:2 ai re che erano al nord nella regione montuosa, nella pianura al sud di Chinneret, nella regione bassa, e sulle alture di Dor a occidente, 3 11:3 ai Cananei d'oriente e di occidente, agli Amorei, agli Ittiti, ai Ferezei, ai Ge-busei nella regione montuosa, agli Ivvei ai piedi del-l'Ermon nel paese di Mispa. 4 11:4 E quelli uscirono con tutti i loro eserciti, formando un popolo innumerevole come la sabbia che è sulla riva del mare, e con cavalli e carri in grandissima quantitó. 5 11:5 Tutti questi re si riunirono e vennero ad accamparsi insieme proesso le acque di Merom per combattere contro Israele. 6 11:6 Il SIGNORE disse a Giosuè: 'Non li temere, perchè domani a quest'ora io farò in modo che siano tutti uccisi davanti a Israele. tu taglierai i garretti ai loro cavalli e darai fuoco ai loro carri'. 7 11:7 Giosuè dunque, con tutta la sua gente di guerra, marciò all'improvviso contro di essi alle acque di Me-rom e piombò loro addosso. 8 11:8 Il SIGNORE li diede nelle mani degl'Israeliti, i quali li batterono e li inseguirono fino a Sidone la Grande, fino a Misrefot-Maim e fino alla valle di Mispa, verso oriente. li batterono senza lasciarne scampare nessuno. 9 11:9 E Giosuè li trattò come gli aveva detto il SIGNORE. tagliò i garretti ai loro cavalli e diede fuoco ai loro carri. 10 11:10 Al suo ritorno, e in quel medesimo tempo, Giosuè proese Asor e ne fece perire di spada il re. poichè Asor era stata nel passato la capitale di tutti quei regni. 11 11:11 Mise anche a fil di spada tutte le persone che vi si trovavano, votandole allo sterminio. non vi restò anima viva, e diede Asor alle fiamme. 12 11:12 Giosuè proese pure tutte le cittó di quei re e tutti i loro re, li mise a fil di spada e li votò allo sterminio, come aveva ordinato Mosè, servo del SIGNORE. 13 11:13 Ma Israele non incendiò nessuna delle cittó poste in collina, salvo Asor, la sola che Giosuè incendiò. 14 11:14 I figli d'Israele tennero per sè tutto il bottino di quelle cittó e il bestiame, ma misero a fil di spada tutti gli uomini fino al loro totale sterminio, senza lasciare anima viva.

11:1 11:1 Quando Jabin, re di Hatsor, venne a sapere queste cose, mandò messaggeri a Jobab re di Madon, al re di Scimron, al re di Akshaf, 2 11:2 ai re che erano al nord nella regione montuosa, nell’Arabah, a sud di Kinne-reth, nel bassopiano e sulle alture di Dor, a ovest, 3 11:3 ai Cananei che erano a est e a ovest, agli Amorei, agli Hittei, ai Perezei, ai Gebusei nella regione montuosa, agli Hivvei ai piedi del monte Hermon nel paese di Mitspah 4 11:4 Così essi uscirono, essi e tutti i loro eserciti con loro, una stragrande moltitudine come la sabbia che è sulla riva del mare e con cavalli e carri in grandissima quantitó. 5 11:5 Così tutti questi re si riunirono e vennero ad accamparsi assieme proesso le acque di Merom, per combattere contro Israele. 6 11:6 Ma l’Eterno disse a Giosuè: ’Non aver paura a motivo di loro, perchè domani a quest’ora li farò vedere tutti uccisi davanti a Israele. Taglierai i garetti ai loro cavalli e brucerai i loro carri'. 7 11:7 Giosuè dunque, e tutta la gente di guerra con lui, marciò all’improvviso contro di essi alle acque di Me-rom e piombò su di loro. 8 11:8 e l’Eterno li diede nelle mani degli Israeliti, i quali li batterono e li inseguirono fino a Sidone la grande, fino alle acque di Misrefoth e fino alla valle di Mitspah, verso est. li batterono fino a non lasciar loro alcun superstite. 9 11:9 Giosuè li trattò come gli aveva detto l’Eterno: tagliò i garetti ai loro cavalli e bruciò i loro carri. 10 11:10 In quello stesso tempo Giosuè ritornò e proese Hatsor, e uccise il suo re con la spada, perchè in passato Hatsor era stata la capitale di tutti quei regni. 11 11:11 Passò a fil di spada tutte le persone che vi si trovavano, votandole allo sterminio. non lasciò anima viva. poi diede Hatsor alle fiamme. 12 11:12 Così Giosuè proese tutte le cittó di quei regni e tutti i loro re e li passò a fil di spada, votandoli allo sterminio, come aveva ordinato Mosè, servo dell’Eterno. 13 11:13 Ma Israele non arse alcuna delle cittó poste sui colli, ad eccezione di Ha-tsor, la sola che Giosuè incendiò. 14 11:14 I figli d’Israele proesero per sè tutto il bottino di quelle cittó e il bestiame, ma passarono a fil di spada tutti gli uomini fino a sterminarli, e non lasciarono anima viva.

11:1 Quando Iabin, re di Cazor, seppe queste cose, ne informò Iobab, il re di Madon, il re di Simron, il re di Acsaf 2 e i re che erano al nord, sulle montagne, nell'Araba a sud di Chinarot, nel bassopiano e sulle colline di Dor dalla parte del mare. 3 I Cananei erano a oriente e a occidente, gli Amorrei, gli Hittiti, i Perizziti, i Gebusei erano sulle montagne e gli Evei erano al di sotto dell'Ermon nel paese di Mizpa. 4 Allora essi uscirono con tutti i loro eserciti: un popolo numeroso, come la sabbia sulla riva del mare, con cavalli e carri in gran quantità. 5 Si unirono tutti questi re e vennero ad accamparsi insieme presso le acque di Merom, per combattere contro Israele. 6 Allora il Signore disse a Giosuè: ""Non temerli, perchè domani a quest'ora io li mostrerò tutti trafitti davanti ad Israele. Taglierai i garretti ai loro cavalli e appiccherai il fuoco ai loro carri"". 7 Giosuè con tutti i suoi guerrieri li raggiunse presso le acque di Merom d'improvviso e piombò su di loro. 8 Il Signore li mise in potere di Israele, che li battè e li inseguì fino a Sidone la Grande, fino a Misrefot-Maim e fino alla valle di Mizpa ad oriente. Li batterono fino a non lasciar loro neppure un superstite. 9 Giosuè fece loro come gli aveva detto il Signore: tagliò i garretti ai loro cavalli e appiccò il fuoco ai loro carri. 10 In quel tempo Giosuè ritornò e prese Cazor e passò a fil di spada il suo re, perchè prima Cazor era stata la capitale di tutti quei regni. 11 Passò a fil di spada ogni essere vivente che era in essa, votandolo allo sterminio; non lasciò nessuno vivo e appiccò il fuoco a Cazor. 12 Giosuè prese tutti quei re e le oro città, passandoli a fil di spada; li votò allo sterminio, come aveva comandato Mosè, servo del Signore. 13 Tuttavia Israele non incendiò nessuna delle città erette sui colli, fatta eccezione per la sola Cazor, che Giosuè incendiò. 14 Gli Israeliti presero tutto il bottino di queste città e il bestiame; solo passarono a fil di spada tutti gli uomini fino a sterminarli; non lasciarono nessuno vivo.

Mappa

Commento di un santo

In nessun modo si deve pensare che fosse una crudeltà il fatto che Giosuè non lasciava nessun vivente nelle città consegnatesi a lui, poichè così aveva comandato Dio. Coloro però che in base a questo ordine pensano che Dio stesso era crudele e perciò non vogliono credere che il vero Dio fu l'autore dell'Antico Testamento, giudicano falsamente tanto le opere di Dio quanto i peccati degli uomini, ignorando che cosa ognuno merita di patire e stimando un gran male il fatto che si abbattono edifici destinati a cadere e muoiono esseri soggetti alla morte.

Autore

Agostino

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia