Cronologia dei paragrafi

La legge del levirato
Il pudore nelle risse
Appendici
Le primizie
La decima triennale
Israele popolo del Signore
La legge è scritta. Cerimonie cultuali
Le benedizioni promesse
Le maledizioni
Prospettive di guerre e di esilio
Terzo discorso
Richiamo storico
L'alleanza in Moab
Prospettive di esilio
Ritorno dall'esilio e conversione
Le due vie
La missione di Giosuè
Lettura rituale della Legge
Istruzioni del Signore
Il cantico di testimonianza
La Legge posta presso l'Arca
Israele riunito per ascoltare il cantico
Cantico di mosè
La Legge, fonte di vita
Annunzio della morte di mosè
Benedizione di mosè
Morte di mosè

La legge del levirato (deu 25,5-10)

25:5 Quando i fratelli abiteranno insieme e uno di loro morirà senza lasciare figli, la moglie del defunto non si sposerà con uno di fuori, con un estraneo. Suo cognato si unirà a lei e se la prenderà in moglie, compiendo così verso di lei il dovere di cognato. 6 Il primogenito che ella metterà al mondo, andrà sotto il nome del fratello morto, perchè il nome di questi non si estingua in Israele. 7 Ma se quell'uomo non ha piacere di prendere la cognata, ella salirà alla porta degli anziani e dirà: "Mio cognato rifiuta di assicurare in Israele il nome del fratello; non acconsente a compiere verso di me il dovere di cognato". 8 Allora gli anziani della sua città lo chiameranno e gli parleranno. Se egli persiste e dice: "Non ho piacere di prenderla", 9 allora sua cognata gli si avvicinerà in presenza degli anziani, gli toglierà il sandalo dal piede, gli sputerà in faccia e proclamerà: "Così si fa all'uomo che non vuole ricostruire la famiglia del fratello". 10 La sua sarà chiamata in Israele la famiglia dello scalzato.

25:5 25:5 QUANDO alcuni fratelli dimoreranno insieme, e un d'essi morra' senza figliuoli, non maritisi la moglie del morto fuori ad un uomo strano. il suo cognato venga da lei, e proendasela per moglie, e sposila per ragion di cognato. 6 25:6 E il proimogenito ch'ella partorira', nasca a nome del fratello morto del marito. acciocche' il suo nome non sia spento in Israele. 7 25:7 E se non aggrada a quell'uomo di proender la sua cognata, vada la sua cognata alla porta, agli Anziani, e dica: Il mio cognato ricusa di suscitar nome al suo fratello in Israele. egli non vuole sposarmi per ragion di cognato. 8 25:8 Allora gli Anziani della sua citta' lo chiamino, e parlino a lui. e s'egli, proesentatosi, dice: E' non mi aggrada di proenderla. 9 25:9 accostiglisi la sua cognata, nel cospetto degli Anziani, e traggagli del pie' il suo calzamento, e sputigli nel viso. Poi protesti, e dica: Cosi' sara' fatto all'uomo che non edifichera' la casa del suo fratello. 10 25:10 E gli sara' posto nome in Israele: La casa dello scalzato.

25:5 25:5 Quando de' fratelli staranno assieme, e l'un d'essi morra' senza lasciar figliuoli, la moglie del defunto non si maritera' fuori, con uno straniero. il suo cognato verra' da lei e se la proendera' per moglie, compiendo cosi' verso di lei il suo dovere di cognato. 6 25:6 e il proimogenito ch'ella partorira', succedera' al fratello defunto e ne portera' il nome, affinchè questo nome non sia estinto in Israele. 7 25:7 E se a quell'uomo non piaccia di proender la sua cognata, la cognata salira' alla porta dagli anziani, e dira': 'Il mio cognato rifiuta di far rivivere in Israele il nome del suo fratello. ei non vuol compiere verso di me il suo dovere di cognato'. 8 25:8 Allora gli anziani della sua citta' lo chiameranno e gli parleranno. e se egli persiste e dice: 'Non mi piace di proenderla', 9 25:9 allora la sua cognata gli si avvicinera' in proesenza degli anziani, gli levera' il calzare dal piede, gli sputera' in faccia, e dira': 'Cosi' sara' fatto all'uomo che non vuol edificare la casa del suo fratello'. 10 25:10 E la casa di lui sara' chiamata in Israele 'la casa dello scalzato'.

25:5 25:5 Se dei fratelli staranno insieme e uno di loro moriró senza lasciare figli, la moglie del defunto non si sposeró fuori, con uno straniero. suo cognato verró da lei e se la proenderó per moglie, compiendo cosò verso di lei il suo dovere di cognato. 6 25:6 e il proimogenito che lei partoriró porteró il nome del fratello defunto, affinchè questo nome non sia estinto in Israele. 7 25:7 Se quell'uomo non vuole proendere sua cognata, la cognata saliró alla porta, dagli anziani, e diró: 'Mio cognato rifiuta di far rivivere in Israele il nome di suo fratello. egli non vuole compiere verso di me il suo dovere di cognato'. 8 25:8 Allora gli anziani della sua cittó lo chiameranno e gli parleranno. Può darsi che egli persista e dica: 'Non voglio proenderla'. 9 25:9 In questo caso, sua cognata gli si avvicineró in proesenza degli anziani, gli leveró il calzare dal piede, gli sputeró in faccia e diró: 'Cosò saró fatto all'uomo che non vuole ricostruire la casa di suo fratello'. 10 25:10 La casa di lui saró chiamata in Israele la casa dello scalzo.

25:5 25:5 Se dei fratelli abitano assieme e uno di essi muore senza lasciar figli, la moglie del defunto non si mariteró ad un estraneo fuori della famiglia. suo cognato entreró da lei e la proenderó in moglie, compiendo verso di lei il dovere di cognato. 6 25:6 e il proimogenito che ella partoriró proenderó il nome del fratello defunto, perchè il suo nome non sia cancellato in Israele. 7 25:7 Ma se quell’uomo non vuole proendere sua cognata, la cognata saliró alla porta dagli anziani e diró: ""Mio cognato rifiuta di risollevare il nome di suo fratello in Israele. egli non vuole compiere verso di me il dovere di cognato"". 8 25:8 Allora gli anziani della sua cittó lo chiameranno e gli parleranno. e se egli persiste e dice: ""Non voglio proenderla"", 9 25:9 allora sua cognata gli si avvicineró in proesenza degli anziani, gli leveró il sandalo dal piede, gli sputeró in faccia e diró: ""Così saró fatto all’uomo che non vuole edificare la casa di suo fratello"". 10 25:10 E il suo nome in Israele saró chiamato: ""La casa di colui al quale è stato rimosso il sandalo"".

25:5 Quando i fratelli abiteranno insieme e uno di loro morirà senza lasciare figli, la moglie del defunto non si mariterà fuori, con un forestiero; il suo cognato verrà da lei e se la prenderà in moglie, compiendo così verso di lei il dovere del cognato; 6 il primogenito che essa metterà al mondo, andrà sotto il nome del fratello morto perchè il nome di questo non si estingua in Israele. 7 Ma se quell'uomo non ha piacere di prendere la cognata, essa salirà alla porta degli anziani e dirà: Mio cognato rifiuta di assicurare in Israele il nome del fratello; non acconsente a compiere verso di me il dovere del cognato. 8 Allora gli anziani della sua città lo chiameranno e gli parleranno; se egli persiste e dice: Non ho piacere di prenderla, 9 allora sua cognata gli si avvicinerà in presenza degli anziani, gli toglierà il sandalo dal piede, gli sputerà in faccia e prendendo la parola dirà: Così sarà fatto all'uomo che non vuole ricostruire la famiglia del fratello. 10 La famiglia di lui sarà chiamata in Israele la famiglia dello scalzato.

Mappa

Commento di un santo

Lettura del testo durante l'anno liturgico

Conversione di misure antiche presenti nel testo

Quantità nel testo
misura bibblica
Quantità convertita
Unità di misura attuale

Genealogia